Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'emre can'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2019-2020
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 5 results

  1. La notte tra mercoledì e giovedì è adrenalina pura per i tifosi della Juventus, che si sono appena goduti una delle più belle versioni della Signora in Europa negli ultimi anni. Dopo aver addentato anche l’ultima fetta di pizza postvittoria, il popolo bianconero inonda i social. Tra le decine di migliaia di post che celebrano la grande notte di Mestalla, il tema è la topica dell’arbitro Brych, che su (pessima) segnalazione dell’amico Fritz (l’addizionale) ha cacciato CR7.Nel dibattito entra molto presto Emre Can, che appena CR7 e Murillo si beccano, si fionda per allontanare l’ex interista con una faccia che non promette nulla di buono per il colombiano. Un video della scena, accompagnato dal tweet che recita «chi non vorrebbe Emre Can come migliore amico?» fa il pieno di like e certifica l’amore già nato tra il tedesco di origine turca e il pianeta Juve. Emre è stato il primo a difendere la sua stella, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo al posto dell’infortunato Khedira. Passaggio di consegne che va ben oltre la partita di Valencia: nell’ex Liverpool molti vedono l’erede di Sami, ora fermo ai box per tre settimane, magari con qualche gol in mano nei piedi ma con più impatto fisico e quando si deve recuperare il pallone Emre Can è stato strappato a una foltissima concorrenza ed è arrivato a Torino a parametro zero. Lasciando il Liverpool, si è anche portato dietro un infortunio alla schiena. I primi giorni da juventino non sono stati semplici: c’è fisiologicamente voluto del tempo per assimilare i carichi di lavoro basati sulla forza a cui i giocatori della Juve vengono sottoposti dai preparatori atletici. Mano a mano che Emre sentiva le gambe più brillanti, è cresciuto anche il suo minutaggio. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  2. Il pensiero di Pavel Nedved su Emre Can nell’estate di CR7: «Lo volevano tutti, l’abbiamo preso noi», sintetizza al meglio quanto per la Juventus sia stato importante l’arrivo di Emre Can, strappato alla concorrenza a costo zero, ingaggio e commissioni a parte. In età non avanzata (classe ‘94), versatile e con margini di crescita: il tedesco è uno di quei giocatori che raramente trovi nella top 10 delle giocate più spettacolari del weekend, ma che fa la fortuna di chi lo allena. I suoi punti di forza sono la capacità di recuperare palloni e la solidità in fase difensiva. La scivolata è uno dei marchi di fabbrica. Molto forte sia nei duelli aerei che nei contrasti, non ha ovviamente un grande cambio di passo e sul breve non è rapidissimo. Quando si mette in moto, ha invece un’ottima progressione e un’evidente facilità di corsa. I primi giorni da juventino non sono stati semplici per lui, perché l’ex Liverpool ha patito molto i carichi di lavoro. Alla Juventus la forza recita un ruolo di primo piano nei programmi atletici e Emre non era abituato a questo tipo di preparazione. Ciò nonostante il suo impatto è stato subito brillante nei 10’ giocati al Bentegodi contro il Chievo. Grande aggressività nella pressione, notevole presenza agonistica in un contesto non semplice e una gestione della palla magari non geniale ma sempre attenta e proficua. Allegri lo vede indifferentemente nel centrocampo a due o in quello a tre, dove può ricoprire sia il ruolo di vice Pjanic davanti alla difesa che quello di mezzala di inserimento alla Khedira. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  3. Analisi del singolo: Emre Can Le voci che vogliono Emre Can alla Juventus sono sempre più insistenti, a prescindere dal suo eventuale arrivo chi è davvero il giocatore tedesco e che caratteristiche ha? Questa è la mia breve analisi sul giocatore Analisi realizzata da Match Analyst riconosciuto: Fase Possesso dal basso: 1) superamento agevole della prima pressione(quindi a formazione avversaria schierata) per l'innata capacità di spostamento del pallone in situazioni di 1 vs 1. 2) superamento del primo pressing(quindi con squadra avversaria alla ricerca del recupero della sfera) grazie all'ottimo scatto sia nel breve che nel lungo. 3) arretramento a ridosso dei difensori quando è il giocatore deputato alla regia. Fase Possesso alta: 1)continua ricerca verticalizzazione, sia tramite lanci sulla punta/esterno, sia tramite palloni spesso serviti di prima sui piedi del 9 di riferimento. 2)strappo verticale importante, grazie ad un fisico perentorio e allo stesso tempo molto agile. Non è raro vedergli fare dei box to box molto veloci più con la sfera che senza. 3)ricerca dello spazio utile in aera. Non intralcia mai la prima punta, cercando spesso di trovarsi alle spalle dell' esterno per essere servito in una posizione agevole per il tiro/cross. 4)granatiere dalla distanza. Specialista con il piede destro, catch and shoot davvero notevole e ottime percentuali realizzative. 5)è colui a cui viene affidato il pallone preventivamente nelle transizioni offensive per l'innata capacità di lancio rasoterra e filtrante. 6)colpo di testa sul possesso alto scaturito dal portiere. 7)ottima capacità di scambio di prima. 8)utilizza spesso il colpo di tacco e la "ruleta" per uscire da situazioni quantomeno ostiche. Regista, mediano o mezz'ala? Partiamo con il chiarire che non è un giocatore tutta fase di non possesso, anzi. Possiede doti tecniche sopra la media per un centrocampista delle sue dimensioni. Mediano sarebbe depotenziato, in quanto gli sarebbe preclusa l'eccellente fase di realizzazione a cui ci ha abituato a Liverpool. non che non lo possa fare, in non possesso si rende spesso utile alla causa come vedremo in seguito. Da regista potrebbe dire la sua: il lancio in verticale è la sua principale caratteristica(amplificata di certo dal "ball in the hole", il long kick tutto di stampo inglese) e si sposerebbe con tale ruolo, tuttavia lo vedremmo poco in area di rigore e potrebbe essere un peccato in quanto darebbe alla Juventus soluzioni simili al Khedira attuale. Probabilmente più no che si in Italia e più si che no in Europa, dove spesso sono gli attaccanti a rendersi protagonisti. Mezz'ala è probabilmente il ruolo a lui più congeniale: possibilità di effettuare cross dalla trequarti laterale nelle cosiddette "half zones", possibilità di sfruttare in modo sistematico il tiro da fuori, inserimenti in area coperti dal regista. Oltre che i suoi famosi box to box, per i quali potrebbe recuperare dalle sfuriate offensive con più calma essendo comunque un calciatore pesante. Giocatore pratico o giocoliere? Credo che quando giochi Can pensi ad una sola cosa e la ripeta come un mantra: verticalità. Fare arrivare la sfera da una zona A ad una zona B del campo nel minor tempo possibile coniugando efficacia ed efficienza. Paradossalmente cerca la giocata di fino, la giocata rischiosa, il trick, quasi sempre a ridosso della propria trequarti...passata la linea di centrocampo si trasforma in un killer freddo che meccanicamente ha a sua disposizione 5/6 giocate e decide in un attimo la più efficacie. Giocatori a cui possa essere paragonato? Molti lo paragonano a Khedira per somiglianza fisica e piedi. Tuttavia credo ci sia un giocatore molto più simile che milita all'AS Roma, Radja Naingollan. Non ha sicuramente l'esuberanza e l'eccentricità del belga in campo, tuttavia per diversi modi ricorrenti di scegliere le giocate da realizzare in determinate situazioni, per tiro da fuori, transizioni offensive e box to box e calcio del pallone spesso tagliato. Anche sicuramente nelle fasi di non possesso il tedesco si caratterizza per i tackles duri non dissimili da quelli del romanista. Come si integra nel sistema Juventus? La più classica delle risposte: dipende. Da cosa? Dal 9 e dal trequartista/esterno. Non mi sentirei di dire che eccella nel gioco di manovra e con gli attuali giocatori della nostra rosa potrebbe trovare parecchie difficoltà all'inizio. Come giocatore, anche per via dei suoi allenatori precedenti, è portato a cercare di rendere l'azione fluida. Pochissimi tocchi con squadra schierata, è deputato a portare il pallone dal punto x al punto y. Sicuramente si troverebbe meglio con giocatori che cerchino costantemente, in modo scientifico, la profondità. Curiosità? Ha tirato in carriera 5 rigori. 2 segnati e 3 sbagliati. Da questo punto di vista non potrà essere il nuovo Alex Del Piero.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.