Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'golovin'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • World Cup Russia 2018
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2017-2018
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 7 risultati

  1. Per Golovin si è arrivati a un accordo con il suo entourage tale da mettere in difficoltà la concorrenza (Arsenal e Manchester United). ll problema non è quindi rappresentato dal giocatore quanto, piuttosto, dal Cska Mosca. Il centrocampista ha un contratto fino al 2021 e il club ha potuto permettersi quel gioco al rialzo accennato all’inizio. Così, dai 20 milioni di partenza, il prezzo ha cominciato a lievitare, in maniera costante e decisa. Oggi il Cska chiede tra i 25 e i 30 milioni per cedere Golovin e la Juventus, partita da una proposta di 17, si sta gradualmente avvicinando a questa cifra, “componendola” con 20 milioni da dare subito ai russi, cui aggiungerne 3 di bonus e un 10% sui diritti di una futura cessione. Numeri non banali, cui i bianconeri arrivano grazie al “tesoretto” garantito dai giocatori mandati in giro in prestito e oggi rientrati alla base. Nello specifico, parliamo di Marko Pjaca. Il croato è rientrato dallo Schalke 04, in Bundesliga, ed è attualmente impegnato al Mondiale. Interessa parecchio alla Fiorentina, che però non vuole parlare di un prestito secco. La Juventus pensa così a una cessione (con diritto di riacquisto) a 25 milioni. È un’operazione su cui Marotta sta lavorando da tempo e che decollerà non appena i due giocatori saranno rientrati dal Mondiale. Soprattutto è una formula per garantirsi (oggi) i soldi per arrivare a Golovin e per non perdere di vista (domani) un elemento su cui i dirigenti bianconeri hanno creduto e credono. E su cui sono disposti a scommettere ancora. Fonte: Tuttosport
  2. La Juventus sta trattando a oltranza con il Cska per il gioiellino siberiano. I bianconeri, sulle tracce del russo ben prima dell’inizio del Mondiale, hanno cercato di chiudere l’affare prima che cominciasse la Coppa del Mondo. Progetto stoppato dal club moscovita che sta cercando di sfruttare la vetrina di Russia 2018 per alzare la quotazione centrocampista. La Juve, però, è partita in anticipo su Golovin e nell’ultima settimana ha cambiato marcia muovendo passi ufficiali. L'offerta iniziale di Marotta e Paratici è stata 18 milioni di euro più bonus, e dopo il “no, grazie” del Cska hanno aumentato: 18-20 milioni più bonus e una percentuale sulla futura rivendita. Una “pacchetto” molto vicino ai 25 milioni richiesti dal club russo per Golovin. Si continua a trattare, ma la sensazione è che il Cska nonostante l’allettante offerta juventina voglia prendere tempo almeno fino alla fine del Mondiale della Nazionale russa. Già, perché ogni partita di Golovin, subito in gol all’esordio contro l’Arabia Saudita, può far crescere il prezzo e aumentare gli estimatori. La prima fila juventina è la conseguenza dell’ottima semina dei mesi scorsi. Mesi nei quali i dirigenti bianconeri, convinti in tempi non sospetti delle qualità tecniche di Golovin, sono entrati in azione con l’entourage del russo. Un accordo di massima col giocatore è già stato trovato. Fonte: Tuttosport
  3. Allegri, ieri a Milano ha incontrato lo stato maggiore del club prima di partire per le vacanze in Sardegna ed è stata l'occasione di un ultimo briefing sullo stato dell'arte. Non un vertice ma una visita di cortesia visto che Max aveva un impegno pubblicitario a poca distanza. Il mercato della Juve è in fase di decollo e al tecnico sono state consegnate le ultime strategie: l'accelerazione per Cancelo e, soprattutto, il mirino ben puntato su Golovin. Su questi due assi si sviluppa la trama, con il gradimento dell'allenatore. Il terzino portoghese è considerato da Allegri un diamante da sgrezzare: crac offensivo "perfettibile" dietro. E il russo è la mezzala che servirebbe: non un regista, neanche un trequartista, ma un assalitore. Al momento non sono previsti appuntamenti con gli intermediari del Cska, ha pesato la partita di ieri, coincidenza che avrebbe potuto far lievitare il prezzo ma sembra vicina la sgasata per il talentino russo, considerato più un' opportunità che una necessità. Un investimento giovane per il futuro. La Juve offre 20 milioni, il Cska ne vuole 25, a vantaggio dei bianconeri c'è un accordo sulla parola con il giocatore. Occhio però al Chelsea , molto interessato al gioiello russo. A Torino vogliono mettere i sigilli su Sami Khedira, uno di quelli che ha rapito il cuore di Allegri. Il tedesco ha un contratto fino al 2019: la scadenza non tranquillizza i bianconeri, che stanno cercando un rinnovo strategico. Oltre all'importanza della mediana, Sami servirà fuori per aiutare l'atterraggio sul pianeta Juve del connazionale Emre Can. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  4. Marotta e Paratici per niente sorpresi dall'effervescente Golovin, sarebbero più avanti dalla concorrenza. Più avanti perchè il talento va bloccato prima possibile, evitando giochi di rialzo da parte dei russi su un'eventuale asta, ma soprattutto per i rapporti ben oleati con la controparte.Il futuro è adesso ed è da oggi che la Juve e il Cska torneranno a stabilire un contatto. I bianconeri, partiti da una proposta di 15 milioni, sono disposti ad arrivare a 20 con i bonus nel piatto (17 di base più 3 a parte, è un'ipotesi). I russi non mollano e continuano a prezzare il cartellino del gioiello seguendo una certa coerenza: 25 milioni o niente. Una cifra variabile per il Mondiale in corso, ma la trattativa prosegue e non è detto che le volontà del club venditore debbano avere necessariamente la meglio. Anzi: la Juve farà valere le sue ragioni, forte del desiderio di non svenarsi ma convinta del fatto che con il Cska si possa ragionare. L'entourage del giocatore ha già avuto contatti con i mediatori bianconeri in vista di un accordo che andrebbe oltre la scadenza triennale dell'attuale intesa con i russi,oltre ad un ingaggio di sostanza. Il vero ostacolo è che i russi chiederanno alla Juve una percentuale sulla futura rivendita del giocatore. Soluzione già usata dai bianconeri per Bernardeschi, Sturaro e Bentancur. Fonte: Tuttosport
  5. Successo facilmente preventivabile alla vigilia (anche se, occhio, nel ranking Fifa i sauditi precedevano la Russia di 3 posti, 67 contro 70), ma non con queste proporzioni. Che i padroni di casa avrebbero avuto vita tutto sommato semplice s’era intuito già dopo pochi minuti, con i russi in pressione e l’Arabia Saudita di Pizzi costretta esclusivamente a difendersi. Logica conseguenza il vantaggio di Gazinskiy dopo 12', con il giocatore del Krasnodar lesto e abile nello sfruttare l’assist di Aleksandr Golovin, talentino osservato speciale della Juventus. Aleksandr Sergeevic Golovin, il 22enne talentino del CSKA Mosca nel mirino della Juventus e di altri top team del calcio europeo. «Cosa posso dirvi, è un piacere piacere alla Juventus e sì, la Serie A è un campionato clamoroso e bellissimo». Marotta sta lavorando per realizzare i sogni del piccolo Golovin e soprattutto i progetti tecnici suoi, di Paratici e di Allegri. Della Juventus, per farla breve. E’ ancora presto, però, per mettere in programma un appuntamento con il fotografo ufficiale bianconero e realizzare una versione aggiornata di quell’immagine. La società bianconera è da tempo sulle tracce del centrocampista del Cska: tecnico e dinamico, in lui la Juventus vede una mezzala di grandi prospettive e già da settimane ha accelerato le operazioni con la società russa. Operazioni che il Cska ha invece tutto l’interesse a rallentare: il suo gioiello piace anche a Monaco, Chelsea e Arsenal e secondo Marca su di lui ha messo gli occhi anche il Barcellona. Tutto normale: quando la Juventus si muove, i radar delle altre grandi d’Europa si attivano. Fonte: Tuttosport
  6. Bianconeri a un passo dal gioiello del Cska Mosca. Man mano emergono particolari sul lavoro che gli uomini mercato bianconeri portano avanti ormai da lungo tempo sul centrocampista che si prepara al debutto ai Mondiali di casa, giovedì contro l’Arabia Saudita. Con il ragazzo e il suo entourage, infatti, l’accordo sarebbe già stato trovato da tempo, si parla addirittura di sei mesi fa. Anticipando tutti, come d’abitudine dei campioni d’Italia, che agiscono sempre con largo margine rispetto alla concorrenza, specie sui talenti che si stanno affacciando sul grande palcoscenico. Niente da fare, quindi, per Chelsea, Arsenal e Monaco che pure sono sulle tracce del giovane Aleksandr. C’è un grande particolare a favore della Juve, che in trattative come queste può risultare decisivo. E’ la volontà del giocatore, che avrebbe appunto già dato l’ok al progetto bianconero per poter compiere il grande salto di qualità della carriera. Tra oggi e domani, infatti, è previsto un nuovo contatto con il Cska. Obiettivo, abbassare le pretese dei russi, che ammontano a 25 milioni. La mossa della Juve sarà una proposta, attraverso un intermediario, di 17-18 milioni. Fonte: Il Corriere dello Sport La Juventus è segnalata in buona posizione per Golovin per due motivi: i precedenti di Pogba, Morata e Dybala - talenti sbocciati a Torino - non sono indifferenti al russo. Oltretutto la Juventus, a differenza di Chelsea, Arsenal e Monaco, garantirebbe al talento del Cska la possibilità di lottare concretamente per campionato e Champions League (le due inglesi saranno impegnate in Europa League). A centrocampo la Juventus, oltre ai possibili scontenti Kovacic, e Rabiot del Psg, continua a restare vigile pure su Lorenzo Pellegrini (clausola da 30 milioni), che però sembra orientato a restare in giallorosso Fonte: Tuttosport
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.