Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

StatlerWaldorf

Nasce la nuova scuola calcio Juve

Recommended Posts

09.07.2015 18:00 - in: Settore Giovanile

Nasce la nuova scuola calcio Juve

A partire dal 2015/16 il club gestirà autonomamente le attività calcistiche dei bambini dai 5 ai 13 anni di età. Da domani sono aperte le iscrizioni.

 

ok8.jpg

 

La Juventus gestirà in prima persona la scuola calcio. Questa è la novità della stagione 2015-2016, a partire dalla quale i bambini della fascia di età che va dai 5 ai 13 anni potranno crescere sotto l'egida del club, allenati seguendo le metodologie e le tecniche di allenamento studiate e garantite da Juventus.

Le categorie, che vanno dai "Piccoli amici" agli "Esordienti" si alleneranno a Torino. su 5 campi. L'organizzazione dell'attività, per le quali iniziano domani le iscrizioni,sarà gestita in collaborazione con Sisport, partner di Juventus per gli aspetti logistico e organizzativo.

La configurazione delle scuole calcio sarà tripartita: oltre al ramo locale, di cui si è detto e di cui continua a far parte il progetto sociale "Gioca con me", ci sarà quello nazionale, con le Academy, che verranno selezionate in base a una serie di parametri, sportivi e valoriali, e quello internazionale dove continueranno a operare e svilupparsi le Academy e i Summer Camp.

Nonostante i cambiamenti organizzativi, il settore delle attività calcistiche di base rimane fedele alla tradizione bianconera che – da oltre un secolo – si pone come obiettivo ultimo la crescita dei giovani calciatori. Sia in campo sia al di fuori dal terreno di gioco.

 

Fonte: juventus.com

 

 

 

 

 

Con questo cambio la Juventus abbandona definitivamente il progetto J Star (complice anche la scadenza del contratto con Nike) che aveva dato scarsi risultati sportivi (da quel che mi risulta un solo titolo nazionale Allievi e nessun giocatore portato a Vinovo).

Ora la prospettiva teorica parrebbe essere quella di dare maggior risalto alla parte tecnica (in particolare alla formazione di possibili nuovi talenti) rispetto a quella commerciale (che mi era francamente sembrata animare in via pressoché esclusiva il progetto J Star).

D'altro canto a me il dubbio sull'effettiva intenzione di allargare l'intervento tecnico (e non solo commerciale) oltre Vinovo ancora rimane, così come mi convince poco l'idea di fermare il progetto alla categoria "Esordienti" (dove obbiettivamente è difficilissimo capire il reale valore di un giocatore).

Voi cosa ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

... spero che il progetto di questa "nuova scuola calcio" della Juventus comporti anche l'inserimento di "insegnanti" adeguati.

Cambiare solo il nome del progetto e prendere ancora i Grosso, serve a nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... spero che il progetto di questa "nuova scuola calcio" della Juventus comporti anche l'inserimento di "insegnanti" adeguati. Cambiare solo il nome del progetto e prendere ancora i Grosso, serve a nulla.

guardate che questo progetto NON è nuovo, è solo il passaggio da J star, che era in compartecipazione con nike, al nuovo progetto in cui c'è adidas.

 

di tecnico ha poco, è più che altro un discorso economico e di presenza sul territorio

 

e come tecnici, in jstar, è passato il meglio di quanto il piemonte dilettantistico può offrire

Share this post


Link to post
Share on other sites

guardate che questo progetto NON è nuovo, è solo il passaggio da J star, che era in compartecipazione con nike, al nuovo progetto in cui c'è adidas.

 

di tecnico ha poco, è più che altro un discorso economico e di presenza sul territorio

 

e come tecnici, in jstar, è passato il meglio di quanto il piemonte dilettantistico può offrire

 

Per quanto riguarda il maggiore o minore cambiamento quello che io ho notato sino ad ora è stato un ridimensionamento sia in termini di categorie, in cui ci si è fermati agli esordienti mentre prima si arrivava sino agli allievi, che di impianti (almeno su Torino e prima cintura). Se questo possa voler dire la ricerca di maggiore qualità a discapito della quantità non lo so ancora dire.

 

Se dici che di tecnico c'è poco, allora confermi la mia sensazione che, come è avvenuto per il progetto j star, si tratta di un'operazione commerciale di sfruttamento del brand per attirare le famiglie convinte di far giocare i propri figli nella juventus o giù di lì, pagando il doppio di quota annuale rispetto alla maggioranza delle altre scuole calcio, offrendo sconti per acquisti fatti allo store ecc...

 

Infine, riguardo ai tecnici, la mia esperienza personale non può che confermare di aver avuto a che fare sempre con persone appassionate e che hanno messo tutto sé stesse negli allenamenti, nelle partite e nei rapporti con i ragazzi. Ciò non toglie che alcuni tecnici (specie dei calciatori più giovani, tipo pulcini) siano ragazzi che stanno ancora seguendo corsi universitari di scienze motorie o simili o parallelamente sono impiegati negli store (dunque sulla esperienza e completa preparazione ho qualche riserva).

Share this post


Link to post
Share on other sites

guardate che questo progetto NON è nuovo, è solo il passaggio da J star, che era in compartecipazione con nike, al nuovo progetto in cui c'è adidas.

 

di tecnico ha poco, è più che altro un discorso economico e di presenza sul territorio

 

e come tecnici, in jstar, è passato il meglio di quanto il piemonte dilettantistico può offrire

 

Ti ringrazio per la precisazione.

Avevo intuito non si trattasse di una totale innovazione ma di una "riorganizzazione" legata anche al cambiamento dello sponsor.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il maggiore o minore cambiamento quello che io ho notato sino ad ora è stato un ridimensionamento sia in termini di categorie, in cui ci si è fermati agli esordienti mentre prima si arrivava sino agli allievi, che di impianti (almeno su Torino e prima cintura). Se questo possa voler dire la ricerca di maggiore qualità a discapito della quantità non lo so ancora dire.

 

Se dici che di tecnico c'è poco, allora confermi la mia sensazione che, come è avvenuto per il progetto j star, si tratta di un'operazione commerciale di sfruttamento del brand per attirare le famiglie convinte di far giocare i propri figli nella juventus o giù di lì, pagando il doppio di quota annuale rispetto alla maggioranza delle altre scuole calcio, offrendo sconti per acquisti fatti allo store ecc...

 

Infine, riguardo ai tecnici, la mia esperienza personale non può che confermare di aver avuto a che fare sempre con persone appassionate e che hanno messo tutto sé stesse negli allenamenti, nelle partite e nei rapporti con i ragazzi. Ciò non toglie che alcuni tecnici (specie dei calciatori più giovani, tipo pulcini) siano ragazzi che stanno ancora seguendo corsi universitari di scienze motorie o simili o parallelamente sono impiegati negli store (dunque sulla esperienza e completa preparazione ho qualche riserva).

 

Leggo solo ora questa discussione. Parlo per esperienza personale, avendo mio figlio giocato per qualche anno in Jstar.

Il progetto era sicuramente commerciale, ma strizzando cmq un occhio al piano sportivo. Piu' di un bambino della Jstar e' stato portato a Vinovo e per quanto riguarda i tecnici beh.... negli ultimi 3 anni almeno 6/7 ora allenano in "casa madre".

La Jstar sfruttava si il nome della Juventus per aumentare il prezzo dell'iscrizione, ma a livello dilettantistico i numeri parlano chiaro..... prima in piemonte come punteggio su una classifica stilata per l'accesso al torneo piu' ambito in regione, il super oscar.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.