Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

giorgiop

Difesa a zona con le sue applicazioni tattiche oppure marcatura a uomo moderna con il controllo visivo attivo?

Recommended Posts

Il 2/9/2019 Alle 17:05, giorgiop ha scritto:

FUORIGIOCO: PROPOSTA DI MODIFICA REGOLA ELIMINANDO IL MOMENTO DI GIOCO DEL PALLONE O DEL SUO TOCCO DA PARTE DEL COMPAGNO.

 

 

Attualmente concorrono alla rilevazione del fuorigioco le seguenti variabili:

1) Pallone (linea della palla);

2) Linea del penultimo avversario;

3) Attaccante (linea dell’attaccante soggetto o meno a fuorigioco);

4) MOMENTO DI GIOCO DEL PALLONE O DEL SUO TOCCO DA PARTE DEL COMPAGNO.

 

La mia proposta di modifica della regola n. 11 tende ad eliminare il paragrafo sub 4) lasciando invariati gli altri tre punti in essere con le seguenti nuove indicazioni da adottare per la rilevazione del fuorigioco; lo scopo è quello di evitare le discussioni e le polemiche infinite in campo e nel dopo partita, anche con l’entrata in vigore del VAR soggetta sempre ad interpretazione arbitrale, stante l’obiettiva difficoltà di rilevare il fuorigioco del giocatore secondo la regola attuale, oltre che agevolare il compito della terna arbitrale; senza contare inoltre le ripetute interruzioni da parte dell’arbitro nel fischiare i fuorigioco diminuendo così maggiormente i minuti effettivi di gioco della partita.

 

 

CALCIATORE IN POSIZIONE DI PARTENZA REGOLARE (non in fuorigioco)

 

Il giocatore che partecipa all'azione in maniera attiva e punta l’area avversaria partendo da dietro o in linea con il penultimo uomo NON E' IN FUORIGIOCO e la sua posizione regolare prosegue anche dopo aver superato il penultimo uomo purché sia mantenuta in vita dal pallone (linea della palla) calciato in avanti senza finire prima in fuorigioco.

Se lo stesso giocatore punta l’area avversaria partendo da dietro o in linea con il penultimo uomo per poi finire in posizione irregolare, E' SEMPRE IN FUORIGIOCO anche se viene superato dal pallone (linea della palla) calciato in avanti quando era già in posizione irregolare.

 

 

Con questa proposta si avrebbe il vantaggio non secondario di evitare il ricorso al VAR e sue contrastanti, accomodanti, parziali valutazioni sul fuorigioco, già fonte di interruzioni anche prolungate della gara, perché l’assistente di linea dell’arbitro non avrebbe nessuna difficoltà, la sicurezza di rilevare il fuorigioco in maniera tempestiva e certa nel modo sopra specificato.

 

 

 

Eh? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo su corner o punizione si deve applicare la marcatura a uomo specialmente quella moderna, elastica con il controllo visivo attivo, in difesa, in area ma anche e soprattutto su azione manovrata con palla in movimento accantonando la zona per sempre; guardare ad esempio questi 14 gol evitabili/ssimi, stagione 2016-2017, eclatanti e significativi causati dalla zona e sue rischiose applicazioni tattiche ben note, da me selezionati e registrati a passo la normale e alla moviola, facenti parte degli oltre 2.000 gol simili, del genere segnati tutti ai massimi livelli competitivi che custodisco nella mia videoteca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Horus83 ha scritto:

Non hai tutti i torti

Grazie. Non ho la presunzione di essere infallibile sui miei giudizi, ma vedere un branco di difensori tutti col naso all'insù a seguire il pallone dimenticandosi degli avversari e soprattutto di quelli che si inseriscono da dietro...beh non è un bel vedere. Poi capita che in quella zona di campo si presidia l'incursione di un "piccoletto agile e veloce" con un centrale lento, magari bravo di testa ma inadatto nei movimenti brevi.

Un tempo l'allenatore, nel preparare le partite, dava indicazioni su chi doveva marcare e chi, nei calci d'angolo e nelle punizioni laterali. 

Uno scempio come quello visto sabato sera non è ammissibile. Comunque guardiamo avanti e speriamo in qualche accorgimento tattico che non ci faccia penare anche quando vinciamo 3 a 0 a trenta minuti dalla fine.

PS: ringraziamo san Koulibaly altrimenti avremo sentito di tutto e di più. :d

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, capitanBilly ha scritto:

Grazie. Non ho la presunzione di essere infallibile sui miei giudizi, ma vedere un branco di difensori tutti col naso all'insù a seguire il pallone dimenticandosi degli avversari e soprattutto di quelli che si inseriscono da dietro...beh non è un bel vedere. Poi capita che in quella zona di campo si presidia l'incursione di un "piccoletto agile e veloce" con un centrale lento, magari bravo di testa ma inadatto nei movimenti brevi.

Un tempo l'allenatore, nel preparare le partite, dava indicazioni su chi doveva marcare e chi, nei calci d'angolo e nelle punizioni laterali. 

Uno scempio come quello visto sabato sera non è ammissibile. Comunque guardiamo avanti e speriamo in qualche accorgimento tattico che non ci faccia penare anche quando vinciamo 3 a 0 a trenta minuti dalla fine.

PS: ringraziamo san Koulibaly altrimenti avremo sentito di tutto e di più. :d

Giusto è la stessa mia filosofia, modo di pensare la fase difensiva, di adotta il sistema di gioco che non sarà MAI la zona con i suoi dettami tattici incerti, rischiosi, controproducenti (gol evitabili/ssimi), solo ed esclusivamente marcatura a uomo, non basta, moderna, elastica, integrata, evoluta ed aggiornata con il controllo visivo attivo; preciso inoltro che essa si basa sull'accorgimento tattico dell'abbinamento delle coppie fra gli opposti contendenti non necessariamente rigido,anche  interscambiabile quando le circostanze di situazioni e di gioco lo consentono; insomma se fossimo tu ed io, più qualche altro che la pensa come noi, sicuramente non giocheremo in difesa, in area come ha fatto vedere finora Sarri continuando a giocare a zona ultimamente con Empoli,  Napoli e Chelsea ora Juventus. PS - Che ne pensi dei gol evitabilissimi da me sopra postati?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

JUVENTUS VS NAPOLI 4 3

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Danilo imparabile/inevitabile, ripartenza da manuale sulla respinta di testa di Bonucci, questa volta la prima nella sua carriera di calciatore a ribattere la palla in arrivo rispettando la regola della posizione frontale attiva sui tiri contro, prima di solito si è sempre girato, voltato, causando alla Juventus gol evitabilissimi, con un’azione di contropiede in velocità per l’attaccante ultimo che riceve l’appoggio al centro e la butta dentro di prima intenzione;

Gol di Higuain imparabile/inevitabile, dribbling vincente da manuale del calcio, stretto e sbilanciante Kolibaly con successiva conclusione a rete imprendibile;

Gol di Ronaldo evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo ricevere palla al centro da appoggio esterno e calciarla in rete di prima intenzione a tu per tu con il portiere, è come andare a nozze in carrozza; NON SOLO ma per giunta sulla conclusione di Ronaldo c'è l’errore pacchiano di Koulbaly dirimpettaio che buttandosi a terra lungo disteso si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta, incredibile;

Gol di Manolas evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato, ricevere palla in area da calcio piazzato e tutto solo colpirla di testa rete diventa un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Lozano evitabilissimo, idem come sopra, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare, a posizionarsi e a muoversi a zona con i suoi dettami tattici, linea e fuorigioco, tenendo a distanza l'attaccante, alle spalle o di lato, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; per l'attaccante, tutto solo, completamente libero d'inserirsi e ricevere palla su cross al centro, buttarla dentro davanti alla porta diventa un gioco da ragazzi;

Gol di De Lorenzo evitabilissmo, ancora un calcio piazzato sul quale la difesa, viene a trovarsi impreparata abituata com’è a giocare, stare, muoversi a zona, in linea, guardando fisso, incantata la palla, per attaccarla con l’intercetto trascurando del tutto l’avversario in procinto di riceverla senza applicare il controllo visivo attivo per tenere d’occhio il diretto avversario in modo da prendere posizione TRA LUI E LA PORTA a stretto contatto gomito di per trovarsi sempre al posto giusto nel momento giusto, senza concedere tempo e spazio pericolosi come si è visto, incredibile;

Gol di Koulibaly imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

BOLOGNA VS SPAL 1 0

Classificazione con analisi del gol partita:

Gol di Soriano evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, evoluta ed aggioRnata applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo, ricevere palla al centro davanti alla porta ed indisturbato girarla di testa in rete, diventa un gioco da ragazzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

PsychoJuve in data 04.09.2019

ha inviato questo post in risposta al nostro interscambio di idee sviluppato intervenendo a trattare il contenuto della discussione “DIFESA A ZONA: unica nota dolente”, aperta nel Forum che riporto anche qui per la sua interessante valenza tecnico tattica collegata in pieno anche agli argomenti principali di questo topic;

Posto un video delle esercitazioni del vice di Sarri a Napoli:

 

Ecco la mia replica di seguito inviata:

Ho visto il video con le esercitazioni del vice di Sarri imperiate sui movimenti della difesa a zona a 4 in linea così perfetta e stretta con i suoi movimenti avanti ed indietro a seconda di palla coperta-scoperta, posizione palla-compagni-porta, linea per il fuorigioco; ebbene io non giocherò MAI in questo modo tattico la fase difensiva concepita adottando il sistema zona dove tutti i difensori guardano solo ed esclusivamente la palla, la sua circolazione nei diversi punti del campo nel breve che nel ungo tratto, anche con i lanci divenuti di moda ultimamente soprattutto verso gli esterni; questo atteggiamento tattico difensivo poi si riflette parimenti in partita con i giocatori tutti, senza distinzione di ruolo che fissano la palla, trascurando completamente gli attaccanti come se non ci fossero, NON girano la testa nelle diverse direzioni laterali per leggere la situazioni di gioco in atto in modo da smarcarsi, da farsi vedere in fase offensiva ma soprattutto in quella difensiva per prendere posizione sul diretto avversario da non lasciargli mai tempo e spazio a disposizione per muoversi a suo piacimento; tale atteggiamento tattico di ogni giocatori si concretizza APPLICANDO IL CONTROLLO VISIVO ATTIVO, che rappresenta la chiave di lettura inedita, mai usata finora nel calcio giocato, che consente a chi lo attua di trovarsi sempre al posto giusto nel momento giusto; il mio assetto tattico in difesa, in area è rappresentato dalle seguenti 3 figure ad immagini fisse, da me ideate ed elaborate, per mostrare come i difensori si dispongono a uomo nei confronti dei rispettivi diretti avversari; pertanto MAI in linea e senza tener conto delle subordinate che condizionano i dettami tattici della zona come ad esempio la citata palla coperta-scoperta; inoltre non ho indicato l’uomo in più che in difesa impersona la superiorità numerica, più evoluto se paragonato al “libero” di una volta, per esaltare di più la regolare posizione contrapposta tra difensori ed attaccanti giocando con la marcatura a uomo moderna, proposta;

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LAZIO VS ROMA 1 1

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Kolarov imparabile/inevitabile, calcio di rigore;

Gol di Alberto evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, integrata ed innovata dal controllo visivo attivo, con la difesa disposta a zona in linea, in arretramento, presa in contrattempo lasciando l’attaccante libero con tempo e spazio a sua disposizione, sufficiente per ricevere l’assist al centro a rimorchio, per lui completamente solo ed indisturbato, concludere a rete con la complicità del difensore dirimpettaio che sulla conclusione a rete si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta come poi è stato, diventa un gioco da ragazzi, incredibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ATALANTA VS TORINO 2 3

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Bonifazi imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore;

Gol di Zapata imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete a fil di secondo palo;

Gol di Zapata evitabilissimo, errore del difensore dirimpettaio che sulla conclusione a rete si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta come poi è stato, incredibile;

Gol di Berenguer imparabile/inevitabile, triangolazione da manuale e conclusione a rete ravvicinata con la palla che seppur angolata passa sotto le gambe del portiere;

Gol di Izzo evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, in una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo a distanza l'attaccante, in linea senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; l’attaccante tutto solo, riceve palla dalla fascia su cross al centro da palla ferma e la butta in rete di testa come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

CAGLIARI VS INTER 1 2

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Martinez evitabilissimo, errore grave di Klavan che rimasto solo in area a fare la bella statuine, invece di stringere tempo e spazio sul suo diretto avversario per marcare stretto a uomo Martinez, lo perde, girandosi segue la palla in arrivo da cross con chiusura ritardata e inefficace, COSTRINGENDO Cerri ad un intervento riparatore da dietro per contrastarlo sul colpo di testa a rete come meglio ha potuto; ma il compito di annullare la pericolosità di Martinez non era suo, già occupato a marcare il suo diretto avversario esterno ma di Klavan quello di portarsi preventivamente sull’attaccante per l’intercetto frontale della palla proveniente dal cross.

Gol di Pedro imparabile/inevitabile, salto più alto del difensore nel colpire di testa a rete;

Gol di Lukaku imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

GENOA VS FIORENTINA 2 1

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Zapata evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; l'attaccante, trascurato, riceve palla in area da cross al centro, tutto solo si avventa sulla palla in arrivo e la butta dentro di prima intenzione come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Kouame’ imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete dalla distanza non proprio irresistibile per il portiere;

Gol di Pulgar imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LECCE VS V.HELLAS 0 1

Classificazione con analisi del gol partita:

Gol di Pessina imparabile/inevitabile, contrasto fisico vincente e conclusione a rete ravvicinata imprendibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

SASSUOLO VS SAMPDORIA 4 1

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Berardi evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo ricevere palla al centro da appoggio esterno e calciarla in rete di prima intenzione a tu per tu con il portiere, è come andare a nozze in carrozza, incredibile;

Gol di Berardi evitabilissimo, idem come sopra, tale e quale senza variazione alcuna;

Gol di Berardi evitabilissimo, precisione nella conclusione a giro dalla distanza a fil di primo palo imprendibile;

Gol di Traoré evitabilissimo, lasciato completamente solo, indisturbato, senza marcatura a uomo moderna, elastica, con il controllo visivo attivo, dai difensori disposti in linea a zona, preoccupati di guardare fisso la circolazione della palla, il suo sviluppo, per l’attaccante andare a ricevere l’assist corto rasoterra oltre la linea senza sentire il soffio sul collo dei difensori, e a tu per tu con il portiere buttarla dentro è un gioco da ragazzi, incredibile;

Gol di Quagliarella imparabile/inevitabile, calcio di rigore.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

UDINESE VS PARMA 1 3

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Lasagna imparabile/inevitabile, corsa più veloce del difensori arrivando primo sulla palla per poi concludere a rete in maniera imparabile;

Gol di Gervinho evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, in una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona in linea tenendo a distanza l’avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; l’attaccante tutto solo, riceve palla da passaggio tagliato verticale e a tu per tu con il portiere la butta dentro con la complicità del portiere come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Gagliolo imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore;

Gol di Inglese imparabile/inevitabile, anticipo sul difensore sull’assist di Gervinho dopo la sua grande giocata individuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serie A 2019/20 - 2° giornata di campionato del 01.09.2019: classificazione e analisi dei gol in Evitabili (15) ed Imparabili (17)

 

Premessa

I gol, tutti i vari tipi di gol segnati sui campi di calcio, da un mio studio elaborato, visionando ed analizzando oltre 19.000 gol da me registrati nel corso degli ultimi 20 anni, si classificano in due grandi categorie, EVITABILI ed IMPARABILI/INEVITABILI, ciascuna statisticamente quantificabile nel 50% circa del totale.

I GOL EVITABILI che si possono prevenire, eludere adottando gli opportuni accorgimenti, correttivi tecnico tattici di seguito indicati, sono quelli segnati a causa di errori individuali e di reparto, SEMPRE GLI STESSI, UGUALI, RICORRENTI E RIPETITIVI ANCHE NELLA STESSA PARTITA, derivanti da:

a) libertà di tempo e spazio concessa all’attaccante per effetto della zona applicata con le sue rischiose componenti tattiche ben note, invece di adottare la marcatura a uomo moderna, elastica, previo controllo visivo attivo, suo elemento innovativo usato come chiave di lettura del gioco guardandosi attorno con movimenti laterali del capo per stare nella giusta presa di posizione in entrambi le fasi di gioco tra difensori ed attaccanti;

b) atteggiamento errato del difensore che si gira, si scansa sui tiri diretti contro la propria porta, invece di osservare la regola della posizione frontale attiva che prevede di opporsi fisicamente al tiratore, con la parte anteriore del corpo, cercando di intercettare, di aggredire la palla per non lasciarla sfilare.

I GOL IMPARABILI/INEVITABILI che non hanno il carattere della ripetitività, della frequenza, della continuità ricorrente tipica di quelli evitabili causati e contraddistinti sempre dagli stessi errori tecnico tattici sottostanti come sopra descritti, si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di entrare in rete, segnati per altri e diversi errori tecnico tattici commessi o per episodi fortuiti, casuali non dipendenti dalla volontà dei giocatori oppure per le capacità tecnico, tattiche, atletiche, per le doti di talento del singolo giocatore.

I GOL IMPARABILI derivano da: giocate, gesti o scambi da manuale di natura tecnico tattica come, ad esempio, dribbling, combinazione, triangolazione, contrasto, anticipo, appoggio smarcante, tiro di precisione, stacco di testa maggiore, velocità di corsa maggiore, giocata di classe (girata, rovesciata, colpo di tacco o di ginocchio), deviazione, calcio di rigore, calcio di punizione, calcio d’angolo, schema collaudato sui calci piazzati, contropiede;

I GOL INEVITABILI derivano da: situazioni o episodi casuali, contingenti, di fortuna come, ad esempio, rimpallo favorevole, errore o svista della terna arbitrale, autogol, malinteso tra difensori, intervento a vuoto, papera o deviazione involontaria del difensore o del portiere, respinta difettosa del portiere, situazione d’inferiorità numerica, palla vagante o seconde palle, rimessa laterale, barriera posizionata male, opposizione passiva alla palla, condizioni del terreno di gioco, rimbalzo ingannevole della palla, mancanza di fair play, palla intercettata, conclusione da posizione di fuorigioco regolarizzata dal difensore avversario.

BOLOGNA VS SPAL 1 0

GOL DI SORIANO EVITABILISSIMO

Classificazione con analisi del gol partita:

Gol di Soriano evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, evoluta ed aggioRnata applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo, ricevere palla al centro davanti alla porta ed indisturbato girarla di testa in rete, diventa un gioco da ragazzi.

JUVENTUS VS NAPOLI 4 3

GOL DI DANILO, HIGUAIN, KOULIBALY IMPARABILI/INEVITABILI

GOL DI RONALDO, MANOLAS, LOZANO, DE LORENZO EVITABILISSIMI

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Danilo imparabile/inevitabile, ripartenza da manuale sulla respinta di testa di Bonucci, questa volta la prima nella sua carriera di calciatore a ribattere la palla in arrivo rispettando la regola della posizione frontale attiva sui tiri contro, prima di solito si è sempre girato, voltato, causando alla Juventus gol evitabilissimi, con un’azione di contropiede in velocità per l’attaccante ultimo che riceve l’appoggio al centro e la butta dentro di prima intenzione;

Gol di Higuain imparabile/inevitabile, dribbling vincente da manuale del calcio, stretto e sbilanciante Kolibaly con successiva conclusione a rete imprendibile;

Gol di Ronaldo evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo ricevere palla al centro da appoggio esterno e calciarla in rete di prima intenzione a tu per tu con il portiere, è come andare a nozze in carrozza; NON SOLO ma per giunta sulla conclusione di Ronaldo c'è l’errore pacchiano di Koulbaly dirimpettaio che buttandosi a terra lungo disteso si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta, incredibile;

Gol di Manolas evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato, ricevere palla in area da calcio piazzato e tutto solo colpirla di testa rete diventa un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Lozano evitabilissimo, idem come sopra, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare, a posizionarsi e a muoversi a zona con i suoi dettami tattici, linea e fuorigioco, tenendo a distanza l'attaccante, alle spalle o di lato, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; per l'attaccante, tutto solo, completamente libero d'inserirsi e ricevere palla su cross al centro, buttarla dentro davanti alla porta diventa un gioco da ragazzi;

Gol di De Lorenzo evitabilissimo, ancora un calcio piazzato sul quale la difesa, viene a trovarsi impreparata abituata com’è a giocare, stare, muoversi a zona, in linea, guardando fisso, incantata la palla, per attaccarla con l’intercetto trascurando del tutto l’avversario in procinto di riceverla senza applicare il controllo visivo attivo per tenere d’occhio il diretto avversario in modo da prendere posizione TRA LUI E LA PORTA a stretto contatto gomito di per trovarsi sempre al posto giusto nel momento giusto, senza concedere tempo e spazio pericolosi come si è visto, incredibile;

Gol di Koulibaly imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

MILAN VS BRESCIA 1 0

GOL DI CALHANOGIU SUPER EVITABILISSIMO

Classificazione con analisi del gol partita:

Gol di Calhanogiu super evitabilisismo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; l'attaccante, trascurato, riceve palla in area da assist intelligente al centro e tutto solo, indisturbato si avventa sulla palla per buttarla dentro di testa come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

LAZIO VS ROMA 1 1

GOL DI KOLAROV IMPARABILE/INEVITABILE

GOL DI ALBERTO EVITABILISSMO

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Kolarov imparabile/inevitabile, calcio di rigore;

Gol di Alberto evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, integrata ed innovata dal controllo visivo attivo, con la difesa disposta a zona in linea, in arretramento, presa in contrattempo lasciando l’attaccante libero con tempo e spazio a sua disposizione, sufficiente per ricevere l’assist al centro a rimorchio, per lui completamente solo ed indisturbato, concludere a rete con la complicità del difensore dirimpettaio che sulla conclusione a rete si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta come poi è stato, diventa un gioco da ragazzi, incredibile.

ATALANTA VS TORINO 2 3

GOL DI BONIFAZI, ZAPATA, BERENGUER IMPARABILI/INEVITABILI

GOL DI ZAPATA, IZZO EVITABILISSIMI

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Bonifazi imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore;

Gol di Zapata imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete a fil di secondo palo;

Gol di Zapata evitabilissimo, errore del difensore dirimpettaio che sulla conclusione a rete si è girato, voltato, schivato, scansato, mettendosi di fianco nel fare opposizione alla palla in arrivo, invece di aggredirla come fosse una preda da cacciare, applicando la regola della posizione frontale attiva (PFA) sui tiri contro, per non lasciarla sfilare in porta come poi è stato, incredibile;

Gol di Berenguer imparabile/inevitabile, triangolazione da manuale e conclusione a rete ravvicinata con la palla che seppur angolata passa sotto le gambe del portiere;

Gol di Izzo evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, in una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo a distanza l'attaccante, in linea senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; l’attaccante tutto solo, riceve palla dalla fascia su cross al centro da palla ferma e la butta in rete di testa come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

CAGLIARI VS INTER 1 2

GOL DI PEDRO, LUKAKU IMPARABILI/INEVITABILI

GOL DI MARTINEZ EVITABILISSIMO

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Martinez evitabilissimo, errore grave di Klavan che rimasto solo in area a fare la bella statuine, invece di stringere tempo e spazio sul suo diretto avversario per marcare stretto a uomo Martinez, lo perde, girandosi segue la palla in arrivo da cross con chiusura ritardata e inefficace, COSTRINGENDO Cerri ad un intervento riparatore da dietro per contrastarlo sul colpo di testa a rete come meglio ha potuto; ma il compito di annullare la pericolosità di Martinez non era suo, già occupato a marcare il suo diretto avversario esterno ma di Klavan quello di portarsi preventivamente sull’attaccante per l’intercetto frontale della palla proveniente dal cross.

Gol di Pedro imparabile/inevitabile, salto più alto del difensore nel colpire di testa a rete;

Gol di Lukaku imparabile/inevitabile, calcio di rigore.


 

GENOA VS FIORENTINA 2 1

GOL DI ZAPATA EVITABILISSIMO

GOL DI KOUAME’, PULGAR IMPARABILI/INEVITABILI

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Zapata evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; l'attaccante, trascurato, riceve palla in area da cross al centro, tutto solo si avventa sulla palla in arrivo e la butta dentro di prima intenzione come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Kouame’ imparabile/inevitabile, precisione nel tiro a rete dalla distanza non proprio irresistibile per il portiere;

Gol di Pulgar imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

LECCE VS V.HELLAS 0 1

GOL DI PESSINA IMPARABILE/INEVITABILE

Classificazione con analisi del gol partita:

Gol di Pessina imparabile/inevitabile, contrasto fisico vincente e conclusione a rete ravvicinata imprendibile.

SASSUOLO VS SAMPDORIA 4 1

GOL DI BERARDI, TRAORE’ EVITABILISSIMi

GOL DI BERARDI, QUAGLIARELLA IMPARABILI/INEVITABILI

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Berardi evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, per effetto di una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona tenendo, in linea, a distanza l'avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta, specialmente in area; per l'attaccante, trascurato e solo ricevere palla al centro da appoggio esterno e calciarla in rete di prima intenzione a tu per tu con il portiere, è come andare a nozze in carrozza, incredibile;

Gol di Berardi evitabilissimo, idem come sopra, tale e quale senza variazione alcuna;

Gol di Berardi evitabilissimo, precisione nella conclusione a giro dalla distanza a fil di primo palo imprendibile;

Gol di Traoré evitabilissimo, lasciato completamente solo, indisturbato, senza marcatura a uomo moderna, elastica, con il controllo visivo attivo, dai difensori disposti in linea a zona, preoccupati di guardare fisso la circolazione della palla, il suo sviluppo, per l’attaccante andare a ricevere l’assist corto rasoterra oltre la linea senza sentire il soffio sul collo dei difensori, e a tu per tu con il portiere buttarla dentro è un gioco da ragazzi, incredibile;

Gol di Quagliarella imparabile/inevitabile, calcio di rigore.

UDINESE VS PARMA 1 3

GOL DI LASAGNA, GAGLIOLO, INGLESE IMPARABILI/INEVITABILI

GOL DI GERVINHO EVITABILISSIMO

Classificazione con analisi dei gol:

Gol di Lasagna imparabile/inevitabile, corsa più veloce del difensori arrivando primo sulla palla per poi concludere a rete in maniera imparabile;

Gol di Gervinho evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica, applicando il controllo visivo attivo, in una difesa abituata a giocare, stare e a muoversi a zona in linea tenendo a distanza l’avversario, senza stringere preventivamente tempo e spazio per rimanere incollato a manifesto tra lui e la porta; l’attaccante tutto solo, riceve palla da passaggio tagliato verticale e a tu per tu con il portiere la butta dentro con la complicità del portiere come fosse un gioco da ragazzi, incredibile.

Gol di Gagliolo imparabile/inevitabile, anticipo di testa sul difensore;

Gol di Inglese imparabile/inevitabile, anticipo sul difensore sull’assist di Gervinho dopo la sua grande giocata individuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L’EREDITA’ CHE LASCIA L’ASSENZA DI GIORGIO CHIELLINI PER INFORTUNIO.

Adesso che Chiellini dovrà rimanere assente per diversi mesi oltre sei, dopo l’infortunio e l’operazione per lesione al ginocchio destro del legamento crociato le prospettive future riguardanti la difesa della Juventus sono orientate al peggior pessimismo; se prima i gol evitabili/ssimi avevano una incidenza relativa in campionato tanto da non impedire ai bianconeri di vincere lo stesso 6 scudetti di fila, anche se in champions league le cose sono andate diversamente perché sono stati la causa primaria, secondo me, della mancata conquista della coppa dalle larghe orecchie, attesa ormai da troppo tempo soprattutto dai tifosi rimasti ancora una volta delusi, ADESSO LA VEDO VERAMENTE DURA ANCHE IN CAMPIONATO; senza di lui, l’unico capace di giocare con marcatura a uomo un po vecchio stile, non proprio moderna con il controllo visivo attivo, non solo nella Juventus ma nell’intero campionato di A, pur in un contesto tattico di gioco a zona, voluto da Conte prima, poi Allegri e adesso ancor peggio da Sarri, al qual era costretto giocare osservandone i dettami ma anche sbagliando talvolta, la difesa con Bonucci e compagni correrà rischi e situazioni di disagio tattico ancora maggiori con tutto il reparto che gioca esclusivamente a zona, sia con le palla ferme che in movimento, subendo gol evitabili/ssimi in numero crescente; a meno che Sarri non decida di abbandonare il sistema di gioco “zona” per sostituirlo con quello della “marcatura a uomo moderna, elastica, con il controllo visivo attivo”, una vera e propria utopia per uno come lui da sempre integralista e fervente osservatore della “zona” applicata alle squadre allenate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA JUVENTUS SENZA LA MARCATURA A UOMO DI CHIELLINI, ASSENTE PER MESI CAUSA INFORTUNIO, RISCHIA DI NON VINCERE NE’ SCUDETTO NE’ TANTO MENO C.L. PER I TANTI GOL EVITABILI/SSIMI CHE SUBIRÀ’ IN PIÙ’ RISPETTO ALLE STAGIONI SCORSE.

A MENO CHE SARRI NON SI DECIDE DI CAMBIARE SISTEMA DI GIOCO PASSANDO DALLA “ZONA” ALLA “MARCATURA A UOMO MODERNA, ELASTICA, EVOLUTA ED INNOVATA DAL CONTROLLO VISIVO ATTIVO”; IPOTESI POCO PROBABILE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, giorgiop said:

LA JUVENTUS SENZA LA MARCATURA A UOMO DI CHIELLINI, ASSENTE PER MESI CAUSA INFORTUNIO, RISCHIA DI NON VINCERE NE’ SCUDETTO NE’ TANTO MENO C.L. PER I TANTI GOL EVITABILI/SSIMI CHE SUBIRÀ’ IN PIÙ’ RISPETTO ALLE STAGIONI SCORSE.

A MENO CHE SARRI NON SI DECIDE DI CAMBIARE SISTEMA DI GIOCO PASSANDO DALLA “ZONA” ALLA “MARCATURA A UOMO MODERNA, ELASTICA, EVOLUTA ED INNOVATA DAL CONTROLLO VISIVO ATTIVO”; IPOTESI POCO PROBABILE.

Fammi capire , abbiamo il giocatore più forte al mondo , e non dovremmo vincere nulla perchè non ci sarà un difensore ( che è molto forte ) come Chiellini? ma sei serio? le partite le vincono gli attaccanti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Cr7theLegend ha scritto:

Fammi capire , abbiamo il giocatore più forte al mondo , e non dovremmo vincere nulla perchè non ci sarà un difensore ( che è molto forte ) come Chiellini? ma sei serio? le partite le vincono gli attaccanti 

Ti faccio capire, si è vero che le partite le vincono gli attaccanti se però segnano più dei gol presi in partita ma così sempre non è, anche con la Juventus, specialmente se trattasi di gol evitabili/ssimi che, a parte gli scudetti vinto stante anche il formato del campionato, in CL sono stati la causa primaria della mancata conquista della coppa prima con Conte e poi con Allegri; adesso che Chiellini è purtroppo infortunato e resterà fuori per mesi, tenuto conto che la Juventus, Bonucci e compagni giocano, sanno giocare solo a zona in difesa, in area; ragione per la quale i citati gol del genere non potranno che aumentare e visto e considerato che con Chiellini in campo, molti di questi gol sono stati elusi, non presi proprio per merito della sua efficace marcatura a uomo, SARANNO IN AUMENTO SCONFITTE E/O PAREGGI; anche se le partite dovrebbero vincerle gli attaccanti come dici tu nel caso della Juventus, talvolta poco prolifici o con la palla che non vuole saperne di entrare dentro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, giorgiop said:

Ti faccio capire, si è vero che le partite le vincono gli attaccanti se però segnano più dei gol presi in partita ma così sempre non è, anche con la Juventus, specialmente se trattasi di gol evitabili/ssimi che, a parte gli scudetti vinto stante anche il formato del campionato, in CL sono stati la causa primaria della mancata conquista della coppa prima con Conte e poi con Allegri; adesso che Chiellini è purtroppo infortunato e resterà fuori per mesi, tenuto conto che la Juventus, Bonucci e compagni giocano, sanno giocare solo a zona in difesa, in area; ragione per la quale i citati gol del genere non potranno che aumentare e visto e considerato che con Chiellini in campo, molti di questi gol sono stati elusi, non presi proprio per merito della sua efficace marcatura a uomo, SARANNO IN AUMENTO SCONFITTE E/O PAREGGI; anche se le partite dovrebbero vincerle gli attaccanti come dici tu nel caso della Juventus, talvolta poco prolifici o con la palla che non vuole saperne di entrare dentro.

In Europa abbiamo perso Perchè le altre squadre erano più forti di noi , sopratutto il Real di Ronaldo , non perchè  avevamo difeso male come credeva Allegri , Infatti guarda chi ha vinto la cl negli ultimi anni , squadre che avevano grandi attacchi  Bayern , Barcellona , Real e anche Liverpool che va bene aveva un top player come Van Dijk che è il loro chiellini , ma anche perchè avevano quel tridente mostruoso formato da Salah Firmino Manè  @VincentJuventus

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Cr7theLegend ha scritto:

In Europa abbiamo perso Perchè le altre squadre erano più forti di noi , sopratutto il Real di Ronaldo , non perchè  avevamo difeso male come credeva Allegri , Infatti guarda chi ha vinto la cl negli ultimi anni , squadre che avevano grandi attacchi  Bayern , Barcellona , Real e anche Liverpool che va bene aveva un top player come Van Dijk che è il loro chiellini , ma anche perchè avevano quel tridente mostruoso formato da Salah Firmino Manè  @VincentJuventus

In Europa poi si deve solo attaccare  perche l attacco e la migliore difesa e questa cosa vale anche in Italia 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Cr7theLegend ha scritto:

In Europa abbiamo perso Perchè le altre squadre erano più forti di noi , sopratutto il Real di Ronaldo , non perchè  avevamo difeso male come credeva Allegri , Infatti guarda chi ha vinto la cl negli ultimi anni , squadre che avevano grandi attacchi  Bayern , Barcellona , Real e anche Liverpool che va bene aveva un top player come Van Dijk che è il loro chiellini , ma anche perchè avevano quel tridente mostruoso formato da Salah Firmino Manè  @VincentJuventus

Con Conte e poi con Allegri la Juventus in CL o è stata eliminata prima o ha perso le due finali di Cardiff e Berlino non perché gli avversari erano più forti come si dice superficialmente secondo me ma perché abbiamo subito tanti gol evitabili/ssimi a causa della zona praticata in difesa, in area; giocando con marcatura a uomo moderna, elastica, innovata e integrata dal controllo visivo attivo, almeno due coppe dalle larghe orecchi la Juventus avrebbe potuto e dovuto portarsele a casa; qui si apre un discorso ampio e non dimostrabile in questo contesto ovvero quello dei citati gol evitabili che sono stati il denominatore comune causale di questo flop in CL; mi limito a mostrare il video del ritorno degli ottavi di finale tra Bayern M. vs Juventus 4 2 con relativa classificazione ed analisi dei 4 gol segnati dagli avversari:

 

 

Gol di Lewandowski evitabile, mancanza di marcatura a uomo moderna senza controllo visivo attivo per l'errore di Bonucci che sul cross di Costa viene superato tenendo erroneamente Lewandoswki per attaccare la palla come richiede la zona, mentre avrebbe dovuto guardarlo per prendere posizione di fianco interno, spalla contro spalla, seguendolo in arretramento per impedirgli con il contrasto fisico di colpire liberamente a rete tutto solo a tu per tu con l'incolpevole Buffon;

 

Gol di Muller evitabile, identica fotocopia del primo sempre per mancanza di marcatura a uomo questa volta l'errore é di Barzagli che anche lui va ad attaccare la palla lasciandosi alle spalle un liberissimo Muller che sul cross di Coman non ha difficoltà a raddoppiare; come ripeto sempre in area l'attaccante se é pericoloso, significa che se riceve palla di testa o di piede la trasforma subito, immediatamente in gol, va sempre marcato a uomo con regolare presa di posizione stando tra lui e la porta incollato a manifesto;

 

Gol di Alcantara evitabile, uno scambio uno-due troppo facile con Muller non marcato a uomo, tenuto a distanza da Sandro, che senza un minimo di contrasto fisico fa da sponda con Alcantara e indovina l'angolo basso alla sinistra di Buffon;

 

Gol di Coman evitabile, errore di Bonucci che sul tiro a rete si é girato mettendosi di fianco nella sua solita posizione alzando il tacco invece di aggredire la palla in arrivo con un'opposizione fisica frontale e attiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, giorgiop said:

Con Conte e poi con Allegri la Juventus in CL o è stata eliminata prima o ha perso le due finali di Cardiff e Berlino non perché gli avversari erano più forti come si dice superficialmente secondo me ma perché abbiamo subito tanti gol evitabili/ssimi a causa della zona praticata in difesa, in area; giocando con marcatura a uomo moderna, elastica, innovata e integrata dal controllo visivo attivo, almeno due coppe dalle larghe orecchi la Juventus avrebbe potuto e dovuto portarsele a casa; qui si apre un discorso ampio e non dimostrabile in questo contesto ovvero quello dei citati gol evitabili che sono stati il denominatore comune causale di questo flop in CL; mi limito a mostrare il video del ritorno degli ottavi di finale tra Bayern M. vs Juventus 4 2 con relativa classificazione ed analisi dei 4 gol segnati dagli avversari:

 

 

Gol di Lewandowski evitabile, mancanza di marcatura a uomo moderna senza controllo visivo attivo per l'errore di Bonucci che sul cross di Costa viene superato tenendo erroneamente Lewandoswki per attaccare la palla come richiede la zona, mentre avrebbe dovuto guardarlo per prendere posizione di fianco interno, spalla contro spalla, seguendolo in arretramento per impedirgli con il contrasto fisico di colpire liberamente a rete tutto solo a tu per tu con l'incolpevole Buffon;

 

Gol di Muller evitabile, identica fotocopia del primo sempre per mancanza di marcatura a uomo questa volta l'errore é di Barzagli che anche lui va ad attaccare la palla lasciandosi alle spalle un liberissimo Muller che sul cross di Coman non ha difficoltà a raddoppiare; come ripeto sempre in area l'attaccante se é pericoloso, significa che se riceve palla di testa o di piede la trasforma subito, immediatamente in gol, va sempre marcato a uomo con regolare presa di posizione stando tra lui e la porta incollato a manifesto;

 

Gol di Alcantara evitabile, uno scambio uno-due troppo facile con Muller non marcato a uomo, tenuto a distanza da Sandro, che senza un minimo di contrasto fisico fa da sponda con Alcantara e indovina l'angolo basso alla sinistra di Buffon;

 

Gol di Coman evitabile, errore di Bonucci che sul tiro a rete si é girato mettendosi di fianco nella sua solita posizione alzando il tacco invece di aggredire la palla in arrivo con un'opposizione fisica frontale e attiva.

Secondo il tuo ragionamento per te fare gol non ha senso , visto che quasi sempre i gol vengono fatti per o disattenzione della difesa , deviazione di un tiro , errori del portiere , pessime uscite del portiere , la difesa è si importante , ma non dobbiamo farla passare come la priorità assoluta sacrificando il talento dei giocatori offensivi, sopratutto nel nostro caso che abbiamo il giocatore più forte del mondo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Cr7theLegend ha scritto:

Secondo il tuo ragionamento per te fare gol non ha senso , visto che quasi sempre i gol vengono fatti per o disattenzione della difesa , deviazione di un tiro , errori del portiere , pessime uscite del portiere , la difesa è si importante , ma non dobbiamo farla passare come la priorità assoluta sacrificando il talento dei giocatori offensivi, sopratutto nel nostro caso che abbiamo il giocatore più forte del mondo

Chi ha detto sacrificare o sminuire la capacità offensiva dei nostri attaccanti campioni, non io; piuttosto sul resto del tuo post deduco che non hai mai preso visione della mia classificazione dei gol che rispetto a quanto hai scritto è non solo completa ma anche esaustiva, eccola da leggere con calma ed attenzione:

Premessa

I gol, tutti i vari tipi di gol segnati sui campi di calcio, da un mio studio elaborato, visionando ed analizzando oltre 19.000 gol da me registrati nel corso degli ultimi 20 anni, si classificano in due grandi categorie, EVITABILI ed IMPARABILI/INEVITABILI, ciascuna statisticamente quantificabile nel 50% circa del totale.

I GOL EVITABILI che si possono prevenire, eludere adottando gli opportuni accorgimenti, correttivi tecnico tattici di seguito indicati, sono quelli segnati a causa di errori individuali e di reparto, SEMPRE GLI STESSI, UGUALI, RICORRENTI E RIPETITIVI ANCHE NELLA STESSA PARTITA, derivanti da:

a) libertà di tempo e spazio concessa all’attaccante per effetto della zona applicata con le sue rischiose componenti tattiche ben note, invece di adottare la marcatura a uomo moderna, elastica, previo controllo visivo attivo, suo elemento innovativo usato come chiave di lettura del gioco guardandosi attorno con movimenti laterali del capo per stare nella giusta presa di posizione in entrambi le fasi di gioco tra difensori ed attaccanti;

b) atteggiamento errato del difensore che si gira, si scansa sui tiri diretti contro la propria porta, invece di osservare la regola della posizione frontale attiva che prevede di opporsi fisicamente al tiratore, con la parte anteriore del corpo, cercando di intercettare, di aggredire la palla per non lasciarla sfilare.

I GOL IMPARABILI/INEVITABILI che non hanno il carattere della ripetitività, della frequenza, della continuità ricorrente tipica di quelli evitabili causati e contraddistinti sempre dagli stessi errori tecnico tattici sottostanti come sopra descritti, si riferiscono a quei gol a fronte dei quali il portiere poco o nulla può fare per impedire alla palla di entrare in rete, segnati per altri e diversi errori tecnico tattici commessi o per episodi fortuiti, casuali non dipendenti dalla volontà dei giocatori oppure per le capacità tecnico, tattiche, atletiche, per le doti di talento del singolo giocatore.

I GOL IMPARABILI derivano da: giocate, gesti o scambi da manuale di natura tecnico tattica come, ad esempio, dribbling, combinazione, triangolazione, contrasto, anticipo, appoggio smarcante, tiro di precisione, stacco di testa maggiore, velocità di corsa maggiore, giocata di classe (girata, rovesciata, colpo di tacco o di ginocchio), deviazione, calcio di rigore, calcio di punizione, calcio d’angolo, schema collaudato sui calci piazzati, contropiede;

I GOL INEVITABILI derivano da: situazioni o episodi casuali, contingenti, di fortuna come, ad esempio, rimpallo favorevole, errore o svista della terna arbitrale, autogol, malinteso tra difensori, intervento a vuoto, papera o deviazione involontaria del difensore o del portiere, respinta difettosa del portiere, situazione d’inferiorità numerica, palla vagante o seconde palle, rimessa laterale, barriera posizionata male, opposizione passiva alla palla, condizioni del terreno di gioco, rimbalzo ingannevole della palla, mancanza di fair play, palla intercettata, conclusione da posizione di fuorigioco regolarizzata dal difensore avversario.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

IL GRANDE DILEMMA PER SARRI AL FINE DI OTTENERE RISULTATI CONVINCENTI RIMANENDO ALLA JUVENTUS, E' QUELLO DI SCEGLIERE SE CONTINUARE A GIOCARE CON IL SUO SISTEMA RAPPRESENTATO DALLA ZONA IN DIFESA, IN AREA, COSA CHE SCONSIGLIO DECISAMENTE DI FARE OPPURE SE PASSARE A GIOCARE CON MARCATURA A UOMO MODERNA, ELASTICA, INNOVATA, INCREMENTATA ED EVOLUTA DAL CONTROLLO  VISIVO ATTIVO CHE INVECE GLI RACCOMANDEREI VIVAMENTE DI ADOTTARE PER IL SUO BENE COME  ALLENATORE DELLA JUVENTUS.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.