Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

AllenIverson

Calciomercato Giovanili Juventus e bianconeri in prestito - Sessione Invernale 2018

Recommended Posts

 

 

Vabbè,chiedo l'aiuto del pubblico a questo punto...😀

Se fai la telefonata a casa ti dico che, indipendentemente da Pereira, il calcio francese rispetto a quello italiano è molto diverso, non so dirti se superiore o inferiore perché va a gusti. Loro prediligono la tecnica, hanno investito molto su campi nati in periferia per fare “calcio in strada” piuttosto che su scuole calcio come facciamo noi. Da noi, anche se dicono diversamente, si continua a prediligere la tattica e l’aspetto fisico. Anche la Germania ha puntato molto sull’aspetto tecnico, prova ne è che se prima sfornavano centrocampisti e difensori rocciosi adesso tirano fuori trequartisti e centrocampisti dai piedi buoni. Probabilmente, tornando al discorso su Pereira, lui va bene in campionato tecnici e meno bene in campionati dove si predilige la tattica

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Grazie.

Prendo per buone le tue considerazioni perché io non conosco quegli ambienti, il che mi apre interessanti domande.

Innanzitutto una precisazione: pensi che Pereira vada bene in quei campionati dal punto di vista formativo o per la sua carriera?

Nel primo caso sono completamente d'accordo con te: la serie B, e lo diciamo da tempo, non è un campionato interessante per contenuti tecnici e sembra quasi che più uno picchia e da del Vossignoria al pallone (dargli del Lei mi sembra riduttivo!) e più spazio trova al contrario di chi tratta la palla coi guanti. Ben vengano quindi le esperienze all'estero in campionati più "formativi". Il Belgio, che da qualche anno spopola dalle nostre parti, ne è un esempio ben riuscito.

Non sarei d'accordo invece se fosse un giudizio sulla carriera futura del ragazzo: i Pjanic, i Bonucci in Italia mancano come il pane e il salto di qualità lo si fa solamente avendo in rosa giocatori con un tasso tecnico superiore alla media. Se Pereira è uno di questi, e direi che lo abbiamo visto tutti, bisogna che impari a giocare al "calcio europeo" alla svelta per tornare da noi e dare un contributo decisivo alla causa. Se andare in Francia serve a trovargli una collocazione per rivenderlo (alla Appelt Pires per intenderci) sarà stato a mio parere un investimento fallimentare (nuovamente mi viene da citare proprio Pires).

La mia unica certezza è che per ora il ragazzo non abbia dimostrato assolutamente nulla. Attendiamo e vediamo cosa combina speranzosi! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Grazie.

Prendo per buone le tue considerazioni perché io non conosco quegli ambienti, il che mi apre interessanti domande.

Innanzitutto una precisazione: pensi che Pereira vada bene in quei campionati dal punto di vista formativo o per la sua carriera?

Nel primo caso sono completamente d'accordo con te: la serie B, e lo diciamo da tempo, non è un campionato interessante per contenuti tecnici e sembra quasi che più uno picchia e da del Vossignoria al pallone (dargli del Lei mi sembra riduttivo!) e più spazio trova al contrario di chi tratta la palla coi guanti. Ben vengano quindi le esperienze all'estero in campionati più "formativi". Il Belgio, che da qualche anno spopola dalle nostre parti, ne è un esempio ben riuscito.

Non sarei d'accordo invece se fosse un giudizio sulla carriera futura del ragazzo: i Pjanic, i Bonucci in Italia mancano come il pane e il salto di qualità lo si fa solamente avendo in rosa giocatori con un tasso tecnico superiore alla media. Se Pereira è uno di questi, e direi che lo abbiamo visto tutti, bisogna che impari a giocare al "calcio europeo" alla svelta per tornare da noi e dare un contributo decisivo alla causa. Se andare in Francia serve a trovargli una collocazione per rivenderlo (alla Appelt Pires per intenderci) sarà stato a mio parere un investimento fallimentare (nuovamente mi viene da citare proprio Pires).

La mia unica certezza è che per ora il ragazzo non abbia dimostrato assolutamente nulla. Attendiamo e vediamo cosa combina speranzosi! :)

Figurati tu hai fatto la chiamata a casa e io ho risposto! 😂 a parte gli scherzi ti do solo la mia interpretazione perché non so che ragionamenti hanno fatto nelle segrete stanze...Per me hanno preso il ragazzo che tecnicamente era valido e l’ha fatto vedere, hanno provato a buttarlo nel campionato italiano per vedere come se la cavava ed è andata male, non so se non si è ambientato o cosa e quindi l’hanno riportato in Primavera. A quel punto avranno pensato come facciamo a recuperarlo? E l’hanno mandato in Francia perché è un campionato a lui più congeniale oggi, in futuro proveranno a riportarlo in una piccola di A per dargli una seconda chances e si vedrà ma ad oggi, per me, le cose stanno così. Si in Francia, da anni, hanno costruito questi campetti in periferia gestiti da personaggi che hanno il compito di tenere a bada le teste calde e segnalare i prospetti più interessanti ai club. Il calcio di strada, a differenza di quello scolastico nostrano, ha il vantaggio di stimolare la antasia del bambino perché deve tenere conto di un campo più stretto, un terreno non perfetto, il rimbalzo contro il muretto ecc. tutte cose che noi facevamo quando eravamo piccoli e oggi non si fanno più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ricordo abbastanza bene che Pereira lo scorso anno ha dimostrato di avere doti al di là della categoria in Primavera.

 

Resta comunque un '98 eh.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ricordo abbastanza bene che Pereira aveva dimostrato doti oltre la categoria in Primavera lo scorso anno.

 

resta comunque un 98 eh.

 

sono d'accordo è un ragazzo che ha del potenziale; tecnicamente è molto bravo ed ha una buona visione di gioco, molte volte è sembrato però che giocasse con sufficienza, quando supererà questo limite riuscirà a mettersi in evidenza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Figurati tu hai fatto la chiamata a casa e io ho risposto! a parte gli scherzi ti do solo la mia interpretazione perché non so che ragionamenti hanno fatto nelle segrete stanze...Per me hanno preso il ragazzo che tecnicamente era valido e l'ha fatto vedere, hanno provato a buttarlo nel campionato italiano per vedere come se la cavava ed è andata male, non so se non si è ambientato o cosa e quindi l'hanno riportato in Primavera. A quel punto avranno pensato come facciamo a recuperarlo? E l'hanno mandato in Francia perché è un campionato a lui più congeniale oggi, in futuro proveranno a riportarlo in una piccola di A per dargli una seconda chances e si vedrà ma ad oggi, per me, le cose stanno così. Si in Francia, da anni, hanno costruito questi campetti in periferia gestiti da personaggi che hanno il compito di tenere a bada le teste calde e segnalare i prospetti più interessanti ai club. Il calcio di strada, a differenza di quello scolastico nostrano, ha il vantaggio di stimolare la antasia del bambino perché deve tenere conto di un campo più stretto, un terreno non perfetto, il rimbalzo contro il muretto ecc. tutte cose che noi facevamo quando eravamo piccoli e oggi non si fanno più.

 

Non parlarmi di muretti e sponde per favore... :( mi fai partire la nostalgia!!! Noi giocavano con una pallina blu grande come un piccolo melone... :( :( :(

 

sono d'accordo è un ragazzo che ha del potenziale; tecnicamente è molto bravo ed ha una buona visione di gioco, molte volte è sembrato però che giocasse con sufficienza, quando supererà questo limite riuscirà a mettersi in evidenza

Quindi sei d'accordo con me che il ragazzo ha potenzialità enormi ma non ha dimostrato nulla?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Non parlarmi di muretti e sponde per favore... :( mi fai partire la nostalgia!!! Noi giocavano con una pallina blu grande come un piccolo melone... :( :( :(

E far alzare le coppiette dalla panchina perché quella era la porta...😂😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites

E far alzare le coppiette dalla panchina perché quella era la porta...

 

Oratorio, due panchine messe li quasi apposta per noi, con super barrierone sopra al muretto che Dio solo sa quanti traumi cranici ci siamo rischiati di portare a casa...era un'altra vita, un'altra epoca... :patpat: :patpat: :patpat:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ricordo abbastanza bene che Pereira lo scorso anno ha dimostrato di avere doti al di là della categoria in Primavera.

 

Resta comunque un '98 eh.

 

Indubbio, buone qualità.

Ma non è che abbia fatto sfracelli o abbia dimostrato di essere un fenomeno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Quindi sei d'accordo con me che il ragazzo ha potenzialità enormi ma non ha dimostrato nulla?

 

sono d'accordo con entrambi, perché nel contesto scritto da antoniol interpreto come "mostrato" la parola "dimostrato" , invece nella tua frase ha un significato più forte, quindi: pereira ha mostrato buone qualità ma ancora deve dimostrare di poter arrivare ad alti livelli

 

imho

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

sono d'accordo con entrambi, perché nel contesto scritto da antoniol interpreto come "mostrato" la parola "dimostrato" , invece nella tua frase ha un significato più forte, quindi: pereira ha mostrato buone qualità ma ancora deve dimostrare di poter arrivare ad alti livelli

 

imho

 

Con questa tua affermazione sono d'accordo

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fonte Gianlucadimarzio.com

 

Di Francesco, classe 2001, dall'Ascoli Primavera alla Juve.

 

Esterno offensivo, 6 gol fino ad ora.

 

Procuratore Di Campli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fonte Gianlucadimarzio.com

 

Di Francesco, classe 2001, dall'Ascoli Primavera alla Juve.

 

Esterno offensivo, 6 gol fino ad ora.

 

Procuratore Di Campli.

 

Stiamo facendo il pieno con Di Campli

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Stiamo facendo il pieno con Di Campli

 

Speriamo almeno di imbarcare qualche buon giocatore...un 2001 entrerebbe in rosa a gennaio o a giugno? Perché se entra a gennaio a 18 anni può già essere CTP e ha un senso, se entra a giugno lo diventerebbe a 19 e nella migliore delle ipotesi sarebbe un altro Lirola, Spinazzola, Favilli che se non diventa ottimo giocatore è carne da plusvalenza

Share this post


Link to post
Share on other sites

È semplicemente come ti è stato spiegato. Il ragazzo ha faticato ad ambientarsi ad Empoli tanto che lo abbiamo riportato in primavera è pure lì non è che sembrasse di un'altra categoria. Oddio, tecnicamente forse lo è davvero, ma è mancato molto di consistenza. Dobbiamo dargli il tempo di ambientarsi nel calcio francese e poi vedremo se deluderà o combinerà qualcosa di buono. I giudizi diamoli alla fine

 

Il talento del giocatore è sotto gli occhi di tutti. In questi casi ci sono due correnti di pensiero, aggregato alla prima squadra e minutaggio basso ma con alta frequenza (es. coppa italia, 20 min nelle partite chiuse per far rifiatare, 5/10 min nelle partite ancora tese per temprarlo.

L'altra corrente è fargli fare le ossa ma bisogna avere una sorta di accordo o premio di valorizzazione per far si che giochi molto

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Il talento del giocatore è sotto gli occhi di tutti. In questi casi ci sono due correnti di pensiero, aggregato alla prima squadra e minutaggio basso ma con alta frequenza (es. coppa italia, 20 min nelle partite chiuse per far rifiatare, 5/10 min nelle partite ancora tese per temprarlo.

L'altra corrente è fargli fare le ossa ma bisogna avere una sorta di accordo o premio di valorizzazione per far si che giochi molto

Tu come la vedi?

Io non credo molto nelle ricette magiche però è lampante come i giocatori di talento fatichino ad emergere finché non engono ceduti, come suggeriva un utente qualche tempo fa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu come la vedi?

Io non credo molto nelle ricette magiche però è lampante come i giocatori di talento fatichino ad emergere finché non engono ceduti, come suggeriva un utente qualche tempo fa...

 

Io la vedo così:

intanto muovo una grossa critica alla gestione del nostro settore giovanile, non all'efficacia della gestione ma alla ideologia che muove le azioni !

La ricetta magica è una sola: il lavoro sul campo. Una volta c'era un talent scout come Ceravolo che ci vedeva lungo e selezionava i giovani italiani. La squadra primavera era affidata a mister Chiarenza e la panchina era diciamo più a lungo termine. Ottimo allenatore che sapeva lavorare sul campo con i giovani formandoli caratterialmente (ricordiamo che si parla di ragazzini, che con il degrado della generazione attuale possono essere definiti tranquillamente bambini di 15-18 anni).

Oggi gli allenatori stanno uno o due anni e mirano solo ai risultati per emergere professionalmente ed allenare in B per poi provare il grande salto in serie A. In primavera ci vuole il classico "Zio" in grado di usare il bastone e la carota e che abbia come interesse professionale formare giovani calciatori e non ambire al proprio curriculum vitae.

Tutta questa gestione deve essere mirata a formare ogni anno due massimo tre giocatori talentuosi da mettere a disposizione della prima squadra.

Io personalmente sono contrario alle rose (prima squadra) troppo lunghe. Ci devono essere 18 titolari 4 massimo 5 giocatori di esperienza e i famosi 3 giovani da inserire. Questi giovani devono giocare le gare della primavera e poi prendere quel minutaggio nel finale di partita per far rifiatare i big. Io trovo inconcepibile che spesso nei 5 minuti finali in gare chiuse vedi entrare Marchisio o Bernardeschi (intanto perchè mi sembra poco gratificante nei loro confronti), questo spazio dovrebbe essere concesso ai vari Clemenza, Kanoutè, Kastanos, Romagna, M.Pereira, Kean, Favilli (ho usato i giocatori delle scorse annate perchè quelli di st'anno li vedo abbastanza imbarazzanti). A questi minutaggi devi permettergli qualche incontro in coppa italia dal primo minuto.

Secondo me è questa la strada per formare i giovani. Ovviamente non tutti saranno confermati l'anno successivo per ragioni numeriche, ma potranno essere benissimo mandati in prestito (con accordi e premi di valorizzazione affinchè giochino quasi sempre e comunque) per essere valutati e poi riportati alla base.

Tralasciando il discorso calciopoli che quell'anno ci favorì dal punto di vista del settore giovanile, però Marchisio è l'esempio perfetto di come deve essere finalizzato il settore giovanile! Giocatori italiani che acquistano le basi nella Juve scuola calcio, si predilige la tecnica alla fisicità (il primo anno di A ad empoli era magro magro ma poi si possono fare lavori atletici miratai), esordio in prima squadra nell'anno di B, qualche presenza e quel minutaggio di cui ti ho parlato. L'anno dopo titolare ad Empoli e poi riportato alla base.

 

Oggi come oggi tutti i giovani in orbita devono essere ceduti in P con premi di valorizzazione oppure ceduti definitivamente con clausola di ricompra (che alla fine è la stessa cosa) in squadre che galleggiano in una pseudo posizione tranquilla e possono farli giocare quasi sempre.

 

Sul discorso estero si apre una nuova considerazione.. Bonatini Vadalà AppeltPires Bouy devono insegnare che i ragazzini fanno fatica ad ambientarsi in nuovi continenti, magari ad un livello inferiore come la primavera meno stimolante. Tutti questi in argentina/brasile/olanda facevano diverse apparizioni in prima squadra.

M.Pereira è un talento incredibile, io credo in lui e l'avrei tenuto in primavera (è un 99 se non sbaglio) facendolo entrare ogni tanto nei match in serie A e magari gli avrei dato la maglietta titolare contro il Genoa! :d

 

Ho fatto un discorso confusionario, figlio della fretta ad accingermi alla cena della Vigilia, ma comunque credo che il succo l'hai capito ;)

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Io la vedo così:

intanto muovo una grossa critica alla gestione del nostro settore giovanile, non all'efficacia della gestione ma alla ideologia che muove le azioni !

La ricetta magica è una sola: il lavoro sul campo. Una volta c'era un talent scout come Ceravolo che ci vedeva lungo e selezionava i giovani italiani. La squadra primavera era affidata a mister Chiarenza e la panchina era diciamo più a lungo termine. Ottimo allenatore che sapeva lavorare sul campo con i giovani formandoli caratterialmente (ricordiamo che si parla di ragazzini, che con il degrado della generazione attuale possono essere definiti tranquillamente bambini di 15-18 anni).

Oggi gli allenatori stanno uno o due anni e mirano solo ai risultati per emergere professionalmente ed allenare in B per poi provare il grande salto in serie A. In primavera ci vuole il classico "Zio" in grado di usare il bastone e la carota e che abbia come interesse professionale formare giovani calciatori e non ambire al proprio curriculum vitae.

Tutta questa gestione deve essere mirata a formare ogni anno due massimo tre giocatori talentuosi da mettere a disposizione della prima squadra.

Io personalmente sono contrario alle rose (prima squadra) troppo lunghe. Ci devono essere 18 titolari 4 massimo 5 giocatori di esperienza e i famosi 3 giovani da inserire. Questi giovani devono giocare le gare della primavera e poi prendere quel minutaggio nel finale di partita per far rifiatare i big. Io trovo inconcepibile che spesso nei 5 minuti finali in gare chiuse vedi entrare Marchisio o Bernardeschi (intanto perchè mi sembra poco gratificante nei loro confronti), questo spazio dovrebbe essere concesso ai vari Clemenza, Kanoutè, Kastanos, Romagna, M.Pereira, Kean, Favilli (ho usato i giocatori delle scorse annate perchè quelli di st'anno li vedo abbastanza imbarazzanti). A questi minutaggi devi permettergli qualche incontro in coppa italia dal primo minuto.

Secondo me è questa la strada per formare i giovani. Ovviamente non tutti saranno confermati l'anno successivo per ragioni numeriche, ma potranno essere benissimo mandati in prestito (con accordi e premi di valorizzazione affinchè giochino quasi sempre e comunque) per essere valutati e poi riportati alla base.

Tralasciando il discorso calciopoli che quell'anno ci favorì dal punto di vista del settore giovanile, però Marchisio è l'esempio perfetto di come deve essere finalizzato il settore giovanile! Giocatori italiani che acquistano le basi nella Juve scuola calcio, si predilige la tecnica alla fisicità (il primo anno di A ad empoli era magro magro ma poi si possono fare lavori atletici miratai), esordio in prima squadra nell'anno di B, qualche presenza e quel minutaggio di cui ti ho parlato. L'anno dopo titolare ad Empoli e poi riportato alla base.

 

Oggi come oggi tutti i giovani in orbita devono essere ceduti in P con premi di valorizzazione oppure ceduti definitivamente con clausola di ricompra (che alla fine è la stessa cosa) in squadre che galleggiano in una pseudo posizione tranquilla e possono farli giocare quasi sempre.

 

Sul discorso estero si apre una nuova considerazione.. Bonatini Vadalà AppeltPires Bouy devono insegnare che i ragazzini fanno fatica ad ambientarsi in nuovi continenti, magari ad un livello inferiore come la primavera meno stimolante. Tutti questi in argentina/brasile/olanda facevano diverse apparizioni in prima squadra.

M.Pereira è un talento incredibile, io credo in lui e l'avrei tenuto in primavera (è un 99 se non sbaglio) facendolo entrare ogni tanto nei match in serie A e magari gli avrei dato la maglietta titolare contro il Genoa! :d

 

Ho fatto un discorso confusionario, figlio della fretta ad accingermi alla cena della Vigilia, ma comunque credo che il succo l'hai capito ;)

 

Intanto buon natale.

Il tuo discorso è chiaro e per certi versi condivisibile. Ma questo è il forum della juve, non dell'Empoli. Non può essere la prima squadra al servizio del settore giovanile.

Il modello che proponi è sicuramente ideale per la crescita dei giovani, ma la ragione sociale della juve è vincere, non fare esordire i primavera.

Inoltre, spesso si da per scontato che le squadre di B ti facciano giocare i ragazzi in prestito, ma spesso non è così. E spesso è perché i ragazzi non sono abbastanza bravi.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Intanto buon natale.

Il tuo discorso è chiaro e per certi versi condivisibile. Ma questo è il forum della juve, non dell'Empoli. Non può essere la prima squadra al servizio del settore giovanile.

Il modello che proponi è sicuramente ideale per la crescita dei giovani, ma la ragione sociale della juve è vincere, non fare esordire i primavera.

Inoltre, spesso si da per scontato che le squadre di B ti facciano giocare i ragazzi in prestito, ma spesso non è così. E spesso è perché i ragazzi non sono abbastanza bravi.

 

Però è vero che non è così difficile per la Juve dar spazio ai suoi giovani magari sul 3-0 in casa per 10 minuti...stare in squadra aiuta a formare la mentalità da Juve e ad essere mandato poi in prestito per essere titolare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto buon natale.

Il tuo discorso è chiaro e per certi versi condivisibile. Ma questo è il forum della juve, non dell'Empoli. Non può essere la prima squadra al servizio del settore giovanile.

Il modello che proponi è sicuramente ideale per la crescita dei giovani, ma la ragione sociale della juve è vincere, non fare esordire i primavera.

Inoltre, spesso si da per scontato che le squadre di B ti facciano giocare i ragazzi in prestito, ma spesso non è così. E spesso è perché i ragazzi non sono abbastanza bravi.

 

Grazie per la precisazione! :)

Ricambio gli auguri Natalizi.

Secondo me non hai colto il mio discorso forse proprio perchè non sono stato chiaro. Non ho detto che devono giocare titolari i primavera, concordo con te che o fai giocare i giovani o vinci. Ho detto e lo ripeto convinto, che i giovani primavera individuandone 3/4 bravini devono essere aggregati alla prima squadra negli allenamenti, giocare le partite del campionato primavera e giocare gli spezzoni in prima squadra ogni tanto. Quante volte hai visto entrare st'anno Bernardeschi o D.Costa gli ultimi 5/10 minuti in gare chiuse? parecchie! Che contributo hanno dato? Serviva un loro contributo? la gara era chiusa direi proprio di no!

Al posto di Bernardeschi potevi far entrare il gioiellino primavera di turno? si!

Questo discorso fatto adesso mi accorgo che non sia il massimo dato che i giocatori della primavera sono scarsini.. ma magari un montaperto un fagioli tanto per citarne due, oppure un caligara potrebbero prendersi quei 5/10 minuti.

ti prego di prestare attenzione, non sto parlando di giovani promesse che acquisti appositamente e gli concedi questo minutaggio, ma ti sto parlando di ragazzi che fanno il campionato primavera e gli si permette di avere esperienze formative importanti. L'anno successivo coerentemente con le politiche attuali verranno mandati in prestito con ricompra, premi di valorizzazione e accordi vari per farli giocare in serie A.

Però specialmente gli scorsi anni che avevi talenti cristallini come Kean Kastanos Clemenza lo stesso Favilli Lirola ecc..questi non hanno mai avuto la chance (kean a parte).

Riallacciandomi alla domanda di Lito, un M.Pereira magari entrando 10/15 minuti su un 4-0 contro l'udinese e dialogando con Dybala Pjanic ecc avrebbe potuto fare qualche bella giocata o magari addirittura un gol..

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Grazie per la precisazione! :)

Ricambio gli auguri Natalizi.

Secondo me non hai colto il mio discorso forse proprio perchè non sono stato chiaro. Non ho detto che devono giocare titolari i primavera, concordo con te che o fai giocare i giovani o vinci. Ho detto e lo ripeto convinto, che i giovani primavera individuandone 3/4 bravini devono essere aggregati alla prima squadra negli allenamenti, giocare le partite del campionato primavera e giocare gli spezzoni in prima squadra ogni tanto. Quante volte hai visto entrare st'anno Bernardeschi o D.Costa gli ultimi 5/10 minuti in gare chiuse? parecchie! Che contributo hanno dato? Serviva un loro contributo? la gara era chiusa direi proprio di no!

Al posto di Bernardeschi potevi far entrare il gioiellino primavera di turno? si!

Questo discorso fatto adesso mi accorgo che non sia il massimo dato che i giocatori della primavera sono scarsini.. ma magari un montaperto un fagioli tanto per citarne due, oppure un caligara potrebbero prendersi quei 5/10 minuti.

ti prego di prestare attenzione, non sto parlando di giovani promesse che acquisti appositamente e gli concedi questo minutaggio, ma ti sto parlando di ragazzi che fanno il campionato primavera e gli si permette di avere esperienze formative importanti. L'anno successivo coerentemente con le politiche attuali verranno mandati in prestito con ricompra, premi di valorizzazione e accordi vari per farli giocare in serie A.

Però specialmente gli scorsi anni che avevi talenti cristallini come Kean Kastanos Clemenza lo stesso Favilli Lirola ecc..questi non hanno mai avuto la chance (kean a parte).

Riallacciandomi alla domanda di Lito, un M.Pereira magari entrando 10/15 minuti su un 4-0 contro l'udinese e dialogando con Dybala Pjanic ecc avrebbe potuto fare qualche bella giocata o magari addirittura un gol..

 

Sicuramente gente come Kastanos,Macek, Beltrame, Garcia Tena, Pasquato e qualche altro avrebbero avuto più possibilità di emergere secondo me

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente gente come Kastanos,Macek, Beltrame, Garcia Tena, Pasquato e qualche altro avrebbero avuto più possibilità di emergere secondo me

 

Concordo! Non stiamo dicendo che sarebbero diventati dei campioni ma sicuramente non avrebbero fatto la fine pessima che hanno fatto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Grazie per la precisazione! :)

Ricambio gli auguri Natalizi.

Secondo me non hai colto il mio discorso forse proprio perchè non sono stato chiaro. Non ho detto che devono giocare titolari i primavera, concordo con te che o fai giocare i giovani o vinci. Ho detto e lo ripeto convinto, che i giovani primavera individuandone 3/4 bravini devono essere aggregati alla prima squadra negli allenamenti, giocare le partite del campionato primavera e giocare gli spezzoni in prima squadra ogni tanto. Quante volte hai visto entrare st'anno Bernardeschi o D.Costa gli ultimi 5/10 minuti in gare chiuse? parecchie! Che contributo hanno dato? Serviva un loro contributo? la gara era chiusa direi proprio di no!

Al posto di Bernardeschi potevi far entrare il gioiellino primavera di turno? si!

Questo discorso fatto adesso mi accorgo che non sia il massimo dato che i giocatori della primavera sono scarsini.. ma magari un montaperto un fagioli tanto per citarne due, oppure un caligara potrebbero prendersi quei 5/10 minuti.

ti prego di prestare attenzione, non sto parlando di giovani promesse che acquisti appositamente e gli concedi questo minutaggio, ma ti sto parlando di ragazzi che fanno il campionato primavera e gli si permette di avere esperienze formative importanti. L'anno successivo coerentemente con le politiche attuali verranno mandati in prestito con ricompra, premi di valorizzazione e accordi vari per farli giocare in serie A.

Però specialmente gli scorsi anni che avevi talenti cristallini come Kean Kastanos Clemenza lo stesso Favilli Lirola ecc..questi non hanno mai avuto la chance (kean a parte).

Riallacciandomi alla domanda di Lito, un M.Pereira magari entrando 10/15 minuti su un 4-0 contro l'udinese e dialogando con Dybala Pjanic ecc avrebbe potuto fare qualche bella giocata o magari addirittura un gol..

 

Sì, in principio sono d'accordo che sul 4-0 con l'udinese puoi far giocare 10 minuti ad un promettente primavera, anche alla juve e non solo all'empoli. :-)

Però quante volte in un campionato ci si trova 4-0 o simili? Poche. E spesso si sfruttano quelle partite per mettere minuti nelle gambe delle seconde linee. I Bernardeschi, i Marchisio, Asamoah, etc.

Questi sono giocatori importanti che anche se non titolari, hanno bisogno di stare in campo per tenere il passo e per non sentirsi ai margini.

Come si sentirebbe Marchisio se gli venisse preferito Calligara? Chiederebbe la cessione. E poi se devi fare un cambio con la Roma chi metti?

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.