Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

jurgen kohler

[VIDEO] Crozza provoca, Benatia risponde: "Fallo su per il c**o? Se vuoi sono a Vinovo, ti aspetto". La società non multerà il difensore

Post in rilievo

40 minuti fa, Robby2261 ha scritto:

Le metafore nel calcio si sprecano, si parla di guerra per una partita molto combattuta, "hanno giocato col coltello tra i denti", furti..... riferiti a noi..........ladri, mafiosi nessuno si indigna.........

Credo che stiamo facendo un po' di confusione. Prima mi dici che ho parlato di oscenità e adesso mi parli di indignazione. Ecco, se stai cercando di farmi passare per il parruccone di turno sbagli proprio persona.

 

Io non mi sono assolutamente indignato nè ho parlato di oscenità, ti dico anzi che non me ne può proprio fregare di meno, ti garantisco.

 

La mia è una pura e semplice considerazione personale, decontestualizzata, sull'utilizzo di un termine che per me dovrebbe essere un po' più accorto. Ma fine, punto, tutto lì.

Non credo valga la pena che sprechiamo altro tempo sul nulla, non ti pare?? ;)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Miralem ha scritto:

L'ho già scritto e lo ripeto: io sto con Mehdi, ha fatto benissimo.

Ad uno che in tv ti invita a prenderlo nel deretano perchè, giocando sporco sulla tua pelle, deve ergersi a paladino contro lo stupro prendendosi gli applausi facili gli dici "ora ci incontriamo e vediamo come va a finire". Senza scendere nei particolari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il gergo calcistico è esagerazione, sono enfatizzazioni che fanno capire qual è il sentimento dopo una partita

 

- L' avversario, quando è ferito devi ammazzarlo altrimenti poi ti punisce

- Sta partita è stata una strage

- Due feriti megli di un morto

- Una caporetto

- Gli avversari sono stati dei macellai

- se vogliono batterci devono sputare sangue

...

 

E' un linguaggio che decontestualizzato è crudo, forte, splatter, ma nel mondo del calcio è consuetudine. Da sempre. Svegliarsi adesso e accorgersi che è esagerato vuol dire non aver mai seguito il calcio. Altro conto è offendere direttamente una categoria di persone o una persona senza motivo (perchè non ci è piaciuta magari una sua "enfatizzazione"), quello si che è assurdo

 

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, GhostDog ha scritto:

Credo che stiamo facendo un po' di confusione. Prima mi dici che ho parlato di oscenità e adesso mi parli di indignazione. Ecco, se stai cercando di farmi passare per il parruccone di turno sbagli proprio persona.

 

Io non mi sono assolutamente indignato nè ho parlato di oscenità, ti dico anzi che non me ne può proprio fregare di meno, ti garantisco.

 

La mia è una pura e semplice considerazione personale, decontestualizzata, sull'utilizzo di un termine che per me dovrebbe essere un po' più accorto. Ma fine, punto, tutto lì.

Non credo valga la pena che sprechiamo altro tempo sul nulla, non ti pare?? ;)

 

 

Io non sto parlando di te, cerco di evidenziare la differenza costante a livello di cassa di risonanza mediatica tra quello che subiamo noi che passa sempre in cavalleria, e il clamore che suscita una nostra eventuale presunta caduta di stile. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Robby2261 ha scritto:

Io non sto parlando di te, cerco di evidenziare la differenza costante a livello di cassa di risonanza mediatica tra quello che subiamo noi che passa sempre in cavalleria, e il clamore che suscita una nostra eventuale presunta caduta di stile. 

Sono d'accordissimo, la disparità di trattamento è davvero disgustosa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Anthony John Tony Soprano ha scritto:

Crozza, se è intelligente, venerdì sera ci mette una pietra sopra e va avanti per la sua strada.

se era intelligente, a freddo poteva evitare di scivolare in quel guazzabuglio infimo e volgare.

 

Almeno a me, non è stato per niente simpatico e intelligente.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' la prima volta che vedo Crozza fare satira col Calcio. Strano...pensavo non volesse inserirsi in questo bailamme. Evidentemente il formato sta cambiando per incrementare gli ascolti, ed ecco, che, molto ipocritamente, si va a prendere il suo chiodino per partecipare alla crocifissione di massa. Peccato, la battuta sulla Juve ( se gli arbitri che hanno arbitrato la Juve e concesso un rigore al 92.mo avessero avuto un bidone della pattumiera la posto del cuore ...avremmo risolto il problema della raccolta differenziata...) , più che quella su Benathia, gli serve per proiettarsi in questo tipo di sviluppo del programma. Significa che io non lo guarderò più, ed altrettanto consiglio di fare a tutti gli altri Juventini. Un sano boicottaggio....chi di Juve ferisce di Juve perisce.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, conte mascetti ha scritto:

stiamo dando a questo demente l'unica cosa che a lui interessa, la risonanza.

 

per me crozza è nelle fogne. E non da ora.

anch'io boicotto le sue trasmissioni, che si arrangi il pelatone comunista antijuventino

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, jurgen kohler ha scritto:

Il punto è proprio questo. Tifosi perbenisti fanno la morale col c*** degli altri. Usassero il proprio.

Mha , chi li capisce a questi utenti moralisti che gli altri possono dire le peggio porcherie

mentre i tesserati della loro società devono stare zitti e subire a 90 gradi.

 

Capisco che deve esserci lo stile ma deve anche esserci un limite da rispettare per questo stile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, airtotem ha scritto:

Io penso di si invece:

 

http://www.altalex.com/documents/news/2011/01/24/diffamazione-a-mezzo-stampa-espressioni-fatti-e-dichiarazioni-divergenti

 

Penso anche che sia la soluzione migliore per chiudere questa vicenda, fare decidere da un giudice terzo se ci sia stata offesa o no.

No, per me è nessun giudice condannerebbe perché il contesto è quello della satira. Altrimenti lo avrebbero già rivoltato come un calzino Crozza. Immagino che abbia un supporto legale che valuti il modo di insultare facendolo passare per un’altra cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benatia avrebbe potuto rispondere alla pseudo-satira sin dall'inizio con una battuta, lo avrebbe seppellito. Così invece gli ha dato il destro per nuovo fango.

Dall'altra parte assistiamo al triste spettacolo di un tizio che, non avendo più molto cui aggrapparsi, strumentalizza una parola e si fa pubblicità con la polemica che ne scaturisce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Gamarra ha scritto:

Benatia avrebbe potuto rispondere alla pseudo-satira sin dall'inizio con una battuta, lo avrebbe seppellito. Così invece gli ha dato il destro per nuovo fango.

Dall'altra parte assistiamo al triste spettacolo di un tizio che, non avendo più molto cui aggrapparsi, strumentalizza una parola e si fa pubblicità con la polemica che ne scaturisce.

Ma quale battuta. Uno ti dice prendi un fallo dietro e tu gli fai una battuta. Il milionario comico che prende le parti dei deboli e degli stuprati gli ha detto che deve essere perforato. Benatia doveva aspettarlo sotto dove lavora e riempirlo di schiaffoni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo Benatia! Risposta sacrosanta. Ed è stato pure un signore: io personalmente gli avrei detto decisamente di peggio.

E a volerla dire tutta, se questo tizio è un comico allora Totò, Chaplin, Stanlio e Ollio che cosa erano?

La verità è che alla faccia della povera gente che si ammazza di (vero) lavoro) per quattro soldi, il vero stupro lo fa gentaglia simile che sgraffigna soldi a palate per fare... *.

Sono stato populista? Vero. Ma io almeno non sono così squallidamente ipocrita da prendere vagonate di soldi per esserlo  sefz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, miticoedgar ha scritto:

E' la prima volta che vedo Crozza fare satira col Calcio. Strano...pensavo non volesse inserirsi in questo bailamme. Evidentemente il formato sta cambiando per incrementare gli ascolti, ed ecco, che, molto ipocritamente, si va a prendere il suo chiodino per partecipare alla crocifissione di massa. Peccato, la battuta sulla Juve ( se gli arbitri che hanno arbitrato la Juve e concesso un rigore al 92.mo avessero avuto un bidone della pattumiera la posto del cuore ...avremmo risolto il problema della raccolta differenziata...) , più che quella su Benathia, gli serve per proiettarsi in questo tipo di sviluppo del programma. Significa che io non lo guarderò più, ed altrettanto consiglio di fare a tutti gli altri Juventini. Un sano boicottaggio....chi di Juve ferisce di Juve perisce.

Fai benissimo. Io personalmente non l'ho mai guardato il suo programma: l'ho sempre considerato un vero stupro per l'intelligenza  sefz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, frankup ha scritto:

Ma quale battuta. Uno ti dice prendi un fallo dietro e tu gli fai una battuta. Il milionario comico che prende le parti dei deboli e degli stuprati gli ha detto che deve essere perforato. Benatia doveva aspettarlo sotto dove lavora e riempirlo di schiaffoni.

Che vuoi che ti dica? Io la vedo così. In ogni caso la Juve, scegliendo di non multare il suo tesserato, mostra di non gradire lo schifo che è scaturito negli ultimi giorni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, miticoedgar ha scritto:

E' la prima volta che vedo Crozza fare satira col Calcio. Strano...pensavo non volesse inserirsi in questo bailamme. Evidentemente il formato sta cambiando per incrementare gli ascolti, ed ecco, che, molto ipocritamente, si va a prendere il suo chiodino per partecipare alla crocifissione di massa. Peccato, la battuta sulla Juve ( se gli arbitri che hanno arbitrato la Juve e concesso un rigore al 92.mo avessero avuto un bidone della pattumiera la posto del cuore ...avremmo risolto il problema della raccolta differenziata...) , più che quella su Benathia, gli serve per proiettarsi in questo tipo di sviluppo del programma. Significa che io non lo guarderò più, ed altrettanto consiglio di fare a tutti gli altri Juventini. Un sano boicottaggio....chi di Juve ferisce di Juve perisce.

Io invece ricordo che in un'altra trasmissione, non so se questo o lo scorso anno, fece delle altre facili allusioni sulla Juve cavalcando l'onda dell'antijuventinismo.

 

Trovato:

Se è vero che compito della satira è criticare con attenzione la realtà utilizzando gli strumenti della comicità, a Maurizio Crozza deve essere sfuggito qualcosa. Perché il suo ultimo programma - Fratelli di Crozza, in onda su Nove - non riesce a far ridere né a far riflettere. Ma a far storcere il naso è soprattutto la scelta, da parte del conduttore genovese, di lanciare una frecciatina di dubbio gusto alla Juventus e ad Andrea Agnelli. 

LA FRASE - “La Juve usava dei tipacci della ‘ndrangheta per parlare con gli ultras”, ha affermato Crozza nella puntata andata in onda stasera. Battuta inopportuna, soprattutto per l’errata descrizione dei fatti e per la natura degli argomenti affrontati. Perché scherzare sui vegani e sui maniaci da tastiera è una cosa, farlo su un’accusa infamante - che ha già provocato fin troppi danni di immagine al club bianconero - è un’altra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se è stata già postata ma questa è la risposta dello scrittore Sandro Veronesi  a Crozza sul caso di Mehdi Benatia.

(ripresa da juventibus)

 

 

Caro Maurizio Crozza,

 ho fatto una cosa che avrebbe dovuto fare lei prima di darsi l’incomodo di concepire la sua ormai famigerata catilinaria contro il calciatore Medhi Benatia. Sono andato a controllare sul dizionario Larousse di lingua francese il significato del sostantivo “viol” utilizzato dal suddetto giocatore nella conversazione avuta con un giornalista di lingua francese subito dopo la partita Real Madrid-Juventus di mercoledì 11 aprile.

  Ho trovato quanto segue (non traduco nemmeno, per evitare qualsiasi equivoco, tanto risulta tutto molto chiaro):

 

Viol. Nom masculin.

1) Rapport sexuel imposé à une personne sans son consentement.

2) (Littéraire): Action de violer quelque chose: viol d’un secret professionel.

3) (Littéraire): fair de forcer, de contraindre quelqu’un contre sa pensée: un viol de conscience”.

  Cioè, si tratta di una polisemia: la stessa parola assume tre significati diversi a seconda del contesto in cui viene utilizzata. Già che c’ero, approfondendo il significato numero 2), sono andato a vedere cosa dice quello stesso dizionario riguardo al verbo “violer”.

Violer. Verbe transitif.

1) Commettre un viol sur lapersonne de quelqu’un.

2) Transgresser volontairement une loi, une règle, etc.

3) Ouvrir quelque chose ou pénetrer dans un lieu, de force: violer un coffre-fort.

4) (Familier). Obliger quelqu’un à faire quelque chose en le poussant dans ses dernieres retranchements”.

  Cioè, un’altra polisemia.

  Del resto lei conosce bene i doppi sensi (è un modo più semplice per dire polisemie), perché ci campa. Non solo, proprio lei giustamente dice che bisogna stare attenti a utilizzare le parole, e per questo trovo strano che prima di scrivere il suo pezzo non abbia avuto lo scrupolo di controllare su cosa, esattamente, esso era fondato. Era fondato sulla condanna dell’uso madornale di una parola terribile, la parola “stupro” – e di nuovo la invito ad andare lei stesso sul dizionario Treccani (o qualsiasi altro), a constatare che in questo caso si tratta di una monosemia, vale a dire che il suo significato è uno e uno solo – quello, per l’appunto, che la rende terribile. Ma il calciatore Benatia non aveva pronunciato quella parola, perché parlava in francese. Ha pronunciato la parola “viol” – che come abbiamo visto ha tre diversi significati.

  Qualcuno, e non si saprà mai chi, ha tradotto quella parola come gli è parso (e come gli sia parso, al misterioso traduttore, di preferire in quel contesto il significato numero 1 agli altri due è, quello sì, inquietante); lei si è indignato e ha incentrato il suo monologo sul termine “*”, sulla polisemia relativa al termine “fallo” e sul sintagma monosemantico “ficcartelo su per il *”. La domanda che le rivolgo è: è sicuro di avere scelto bene le parole, stavolta? E anche: è sicuro di avere scelto bene il destinatario della sua rampogna?

  Infine, poiché mi è rimasto in mano un autorevole strumento linguistico, vorrei salutarla con un’ultima domanda: se io ora (così, per assurdo) le dessi dello *, a quale delle definizioni riportate dal dizionario Treccani ritiene che mi riferirei?

1) “massa fecale solida di forma cilindrica”,

o magari

2) “Volgare epiteto ingiurioso, la cui connotazione offensiva si è andata via via riducendo con il tempo, fino a significare, genericamente, «persona inetta e incapace, o che comunque si comporta in modo criticabile»: «… Ci ha detto anche * … E, in quanto a stronzi»crollò il capo, «siamo tutti compagni …» (C. E. Gadda). Spesso anche scherz., in tono amichevole: dainon fare lo s., vieni con noi! Anche in funzione di agg. (come attributo o come predicato): che ragazza stronza!ma sei proprio *!quanto siete stronze!impiegati stronzi così non ne avevo mai conosciuti! (e, con tono scherz. e amichevole: sei il solito s.!); con riferimento a atteggiamento, discorso e sim., stupido, odioso, detestabile: ragionamenti s.; un comportamento s.; ha delle idee davvero stronze”?

 Naturalmente si tratta di un esempio tecnico, non mi sognerei mai di farlo davvero; giusto per permettermi di aggiungere una breve postilla alla sua sacrosanta raccomandazione di cui sopra, perché la faccenda in realtà è un po’ più complessa: bisogna fare attenzione all’uso delle parole – giustissimo –, ma bisogna farla anche alle traduzioni, alle polisemie e al contesto in cui le polisemie vengono utilizzate.

    Tanto le dovevo,

     con la mia stima,

SANDRO VERONESI

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso


  • Chi sta visualizzando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×