Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Chefdario

Il rapporto tra calciatori e tifosi

Post in rilievo

fondamentalmente non bisogna innamorarsi della persona che veste la nostra maglia, al massimo del calciatore... il tifoso per questi professionisti è visto come una scocciatura, basta prenderne atto....io a vinovo vado solo per vedere la primavera giocare, se poi capita che mentre sono al campo Ale e Ricky escono dei giocatori dal carraio a firmare autografi e a fare foto ci vado, altrimenti di sicuro non passo le mie giornate dietro alla transenna in virginale attesa di questi viziati dalla vita...

 

...che poi ci siano ultras e amici di questi ultimi che abbiano libero accesso e amicizie in società non è una novità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, PiazzaSanCarlo ha scritto:

Potrebbero almeno aprire ai tifosi una volta al mese (neanche alla settimana) e poi per un'oretta mettere i giocatori a disposizione per autografi e foto.

Non saprei dirti con quale frequenza ma Vinovo ogni tanto apre al pubblico.

 

Purtroppo non è un apertura libera per tutti ma una specie di evento su invito per tesserati Official Fans Club oppure possessori di Black & White / J1897 Member.

 

Spero che con il nuovo centro di allenamento attivino aperture un poco più frequenti e democratiche

 

Comunque la ricerca dell'autografo o dell'incontro 'personale' con i giocatori dovrebbe essere preso con più leggerezza..... se si riesce bene..... altrimenti pazienza......

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso dire la mia?

Io per quanto ami il calcio e la Juventus, mai mi sognerei di passare mezza giornata ad aspettare che escano per un autografo, ma neanche 10 minuti.

Cioè non ne vedo proprio il senso onestamente, ma sicuramente dipende da come uno decide di tifare insomma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, PiazzaSanCarlo ha scritto:

Di cosa vi meravigliate? E' sempre stato così. 
In ogni caso credo che non sia responsabilità tanto dei giocatori quanto della società.
Il fatto che le porte di Vinovo siano da sempre off-limits è significativo. Potrebbero almeno aprire ai tifosi una volta al mese (neanche alla settimana) e poi per un'oretta mettere i giocatori a disposizione per autografi e foto. Squadre come l'Ajax, lo fano da 20 anni...

Alla Juventus dei suoi tifosi importa solo che paghino gli abbonamenti e le magliette allo Juve Store. L'hanno sempre dimostrato.
In ogni caso, consiglio a chiunque di non attaccarsi tanto ai giocatori e di amare la maglia sopra ogni cosa. Così facendo si evitano delusioni e si tifa in maniera più sana.

Alla Juventus, dei suoi tifosi, importa solo che paghino gli abbonamenti e le magliette allo Juve Store.

Sante Parole

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, AlexNedved ha scritto:

Posso dire la mia?

Io per quanto ami il calcio e la Juventus, mai mi sognerei di passare mezza giornata ad aspettare che escano per un autografo, ma neanche 10 minuti.

Cioè non ne vedo proprio il senso onestamente, ma sicuramente dipende da come uno decide di tifare insomma

in un mondo dove c'è della gente cogliona che si mette in fila giorni prima per spendere più di mille euro per un telefono con un mozzico di mela che ne vale si è no 300

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho avuto esperienze di questo tipo solo con 2 giocatori non della Juve, ovvero De Vrij e Parolo incontrati in montagna, ci ho trascorso mezz’ora a parlare del più e del meno, del fatto che non potessero sciare e addirittura De Vrij mi fece vedere delle foto scattate con la sua reflex, forse li avevo riconosciuti solo io, ma davvero sembrava di parlare con due coetanei che stavano un giorno in ferie 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Faranno a turno, altrimenti diventa insostenibile.

Lo so che i problemi della vita sono altri, che sono comunque dei privilegiati, ma stare tutti i giorni ad assecondare le richieste di centinaia di tifosi sarebbe comunque pesante. Eppoi, pure loro tengono una vita extra campo, che sarà sicuramente migliore delle nostre, ma che vorranno pure vivere serenamente, dopo aver a lungo sgobbato in campo - ed è questa l'unica cosa che ci devono; il resto (autografi, chiacchiere, selfie...) sono un atto di cortesia, per nulla dovuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io , da Piccolino fui portato da mio nonno a vedere gli allenamenti della Juve , parlo di inizio anni 70 , riuscii a parlare ed a farmi fare un autografo dal mio idolo che ho in avatar.

Mi trattò benissimo e fu anche molto simpatico. Negli anni poi andai qualche volta ai ritiri di Villar Perosa. Devo dire , come già detto da alcuni utenti che Scirea era una persona di rarissima umiltà. Parlava ed era gentile con tutti. Così , devo dire , erano anche Zoff , Gentile , Brio , Brady ed altri.

Tardelli era inavvicinabile . 
Ora , non credo che siano tutti inavvicinabili. Credo che molti siano diventati molto più esigenti e rompiballe di allora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io vidi una volta roby baggio che veniva a caccia dalle mie parti e mi firmó un autografo.

mi capitó la stessa cosa qualche anno prima con altobelli che si fermó sempre nei dintorni a chiedere dove fosse la stessa riserva di caccia, io non lo riconobbi subito, mio padre gli disse “ma sei altobelli???” Lui sorrise, scese dall auto e mi firmó un autografo su una paginetta di block notes e poi rimontó a bordo e partì. 

Non sono mai andato peró a cercare di avvicinarli né in ritiro né agli allenamenti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, PiazzaSanCarlo ha scritto:

 

Alla Juventus dei suoi tifosi importa solo che paghino gli abbonamenti e le magliette allo Juve Store. L'hanno sempre dimostrato.
In ogni caso, consiglio a chiunque di non attaccarsi tanto ai giocatori e di amare la maglia sopra ogni cosa. Così facendo si evitano delusioni e si tifa in maniera più sana.

Standing ovation di (minimo) 5 minuti! .goodpost

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non a caso nel post-partita Allegri ha spiegato che è importantissimo, soprattutto per i piccoli tifosi, che i calciatori si fermino a firmare autografi e a scattare fotografie.

 

Purtroppo nell'attuale mondo conta solamente l'apparenza, il resto è fuffa.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più di una volta ho atteso invano e a volte non si è fermato proprio nessuno.quel giorno che alex si fermò dopo la sua ultima partita c’ero..si fermò anche Gigi..ma del Piero fu un signore..firmo qualsiasi cosa a tutti..sono riuscito a farmi firmare la sua ultima maglia (rosa )...

mentre ho ancora il rimpianto di non essermi fatto la foto l’anno scorso con pavel che lo avevo visto in centro..rimasi pietrificato..due minuti dopo avevo beccato grygera..mentre il peggiore fu pereyra..gli chiesi una foto una sera in centro e mi disse:entro un attimo al principi di Piemonte e arrivo..mai più tornato..il migliore Alvaro morata senza dubbio..lo vidi all’one apple..mi avvicinai a lui e mi salutó come fossi un suo amico :d 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho conosciuto molti giocatori, girando per locali torinesi da anni, ho stretto amicizia con juliano,montero,tudor,zenoni,davids,henry,barzagli,rugani,conte,carrera....e posso dire che umanamente il migliore era filippo inzaghi, un vero signore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già.

Soldi (troppi), fama e successo in ragazzi che saranno pure bravi a giocare a pallone, non bastano a farsi "uomini".

Per me tutto il calcio professionistico a certi livelli è un mondo di fatto squilibrato e drogato dalla troppa ingiustificata agiatezza. E la forbice tra il cosiddetto mondo "reale" (fatto di ingenui genuini tifosi disposti a perdere giornate per strappare un autografo o un selfie) e l'altro mondo ovattato, viziato e drogato di ricchezza, diventa sempre più insensata.

Ma è anche sbagliato generalizzare.

Ci sono cmq positive eccezioni come ha già scritto qualcuno.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ci sono stato 3 volte,la prima anni fa e beccai Del Piero,Boumsong e un altro che non ricordo.Di recente ho visto Buffon,Sandro,Zaza,Rugani,Pogba,Rubinho,Pereyra mentre l'anno scorso dopo una lunga attesa ho visto solo Rugani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Machiavelli ha scritto:

Io lavoro 8 ore al giorno.

Se mi dicessero guarda ogni giorno devi fare 8 ore e mezza perchè ti devi fermare all'uscita a salutare la gente mi incazzerei.

 

 

Guadagni svariati milioni all'anno? Io anche per mezzo milioncino ci passerei pure un'ora al giorno a firmare autografi, domeniche incluse. 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il discorso "anche loro sono umani, si stressano ecc. ecc." ci sta, per carità

ma questo è il rovescio del successo

tu fai una vita che il 97% delle persone non immagina nemmeno, fatta si di responsabilità, di fatica, di doveri, ma anche di tanti lati positivi

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Juve stile di vita ha scritto:

Guadagni svariati milioni all'anno? Io anche per mezzo milioncino ci passerei pure un'ora al giorno a firmare autografi, domeniche incluse. 

penso che lo faremmo tutti... 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, hedgehogs and foxes ha scritto:

sinceramente no. molti tifosi non meritano rispetto perché sono i primi a non rispettare sé stessi.

parlo di quelli che credono che il tifo sia un servizio alla squadra, che la amano come si potrebbe amare un parente o una compagna , la difendono contro tutto e tutti , o almeno così credono, identificano il proprio bene con quello della squadra e modellano le proprie opinioni tecniche in base a ciò che conviene alla squadra. e non si comportano per quello che in realtà dovrebbero essere: clienti, spettatori paganti, appassionati , sportivi.

è patetico, è servile aspettare 7 ore fuori da un cancello per un autorgrafo.

hanno fatto bene a sgommarvi in faccia con le lamborghini.

Quanta cattiveria... 😂. 

 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Loz ha scritto:

Tutti commentano ma non ho letto niente sulla roba del gruppo organizzato che fa da tramite.

poi non stracciamoci le vesti quando ci beccheranno ancora per problemi di questo tipo. Una società seria dovrebbe intervenire e allontanarli e impedire fisicamente che entrino a contatto con i giocatori

 

letto dei napoletani? Non c’è differenza, eh...

hai colto in pieno il mio messaggio Loz, quasi tutti si sono soffermati alla prima parte (ed accetto qualsiasi tipo di critica per le mie 7 ore...)  ma trovo davvero scandalo come una società come la nostra, dopo il caso biglietti / abbonamenti che ha coinvolto anche AA ad oggi non sia risucita ad intervenire. Devo davvero credere che queste persone abbiano lo stesso potere di un dirigente? A loro è concesso tutto quest, perchè? ma forse è meglio non approfondire questo discorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, davideblack&white ha scritto:

mentre il peggiore fu pereyra..gli chiesi una foto una sera in centro e mi disse:entro un attimo al principi di Piemonte e arrivo..mai più tornato

Pereyra un gran maleducato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la vita del tifoso e quella dei calciatori o quella del fan con la Rock Star abbiano poco in comune, sono 2 rette parallele che non si incontreranno mai. Noi tifosi viviamo la nostra vita speranzosi che le nostre esigenze siano allineate con le loro. Non è così come è giusto che sia. La fama all'inizio inebria e la disponibilità verso il tifoso è inversamente proporzionale alla durata del vivere sulla cresta dell'onda. Pesiamo che noi genitori perdiamo la pazienza con i nostri figli con maggiore frequenza mano mano che il tempo passa e ci abituiamo alla loro crescita. Il tifoso, il fan nel loro insieme sono la linfa vitale per atleti e artisti ma solo se contestualizzata come fenomeno d'insieme. Nello stadio, nel teatro ad esempio, noi tifosi, noi fans siamo i principali referenti ed interlocutori per gli atleti e gli artisti, siamo il loro scopo a noi si rivolgono quando segnano o quando fanno una giocata importante cercando il nostro consenso ad ogni costo. Fuori dal contesto diventiamo un "male" necessario. Io provo spesso a mettermi nei panni dell'altro e per come sono fatto se tutti i giorni avessi gente intorno urlante che pretende foto abbracci autografi non sarei felice. Buffon credo che sabato in campo sia stato di una disponibilità unica, sotto la pioggia ha veramente accontentato più tifosi possibili. Lich lasciando la Juve ha voluto salutare i tifosi, credo anche che ci sia una sorta autogestione tifosi, nel senso che si mettono d'accordo e oggi vi fermate voi 3, domani noi 2, dopo domani altri 3. Una delle ragioni per cui Gonzalo ha lasciato Napoli è proprio la totale mancanza di privacy.......................capisco anche chi magari si fa un tot di strada, aspetta qualche ora per poi essere ignorato, non è piacevole ma la disponibilità altrui non dipende da noi e soprattutto non è in vendita. 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di norma sono come tutte le persone, degli opportunisti.

Poi, così come il mondo è pieno di teste di razzo, qualcuno tra loro è una persona per bene, anche fin troppo umile e disponibile: per esempio Morata, un ragazzo davvero d’oro.

Certo, se li conosci in momenti di relax (ne conobbi diversi della serie A in vacanza in Messico a fine campionato, una decina di anni fa) si può parlare del più e del meno, ma ovviamente i loro guadagni attuali, il loro stile di vita, la loro esposizione mediatica, può portare a fregarsene della massa dei tifosi.

Ma questa cosa la sanno anche loro, la sanno benissimo, a parte rarissimi casi non  nascono ricchi e non vivono in un mondo tutto loro, anzi certi han fatto la fame prima di avere successo.

Perció non generalizzerei, son uomini come tutti e si comportano come quasi tutti farebbero al loro posto.

 

Se uno vuole che siano loro a venire da te, basta che diventi più “importante” di loro o una figura di cui hanno bisogno.

E come tutti gli uomini, si torna all’opportunismo, verranno loro da te...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.