Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

phoenix

La Stampa: "Juve, eguagliato avvio record: 28 punti dopo 10 giornate". Repubblica, Gamba: "Altri arbitri avrebbero valutato falloso l’intervento di Dybala"

Post in rilievo

Quoto

 

TORINO 28/10/2018 - Non giocherà il Clasico per la prima volta, ma il giro del mondo l’ha fatto lo stesso. Cristiano Ronaldo si è preso la scena anche da Empoli, facendo urlare di stupore i 16 mila tifosi del Castellani (c’è chi ha pagato 500 euro pur di esserci) e qualche milione di telespettatori che non credevano ai propri occhi: all’improvviso si è materializzato un gol che per potenza, balistica e importanza può già iscriversi al prossimo Premio Puskas della Fifa. Non l’ha vinto con quell’incredibile rovesciata allo Stadium nell’ultimo Juve-Real, ma almeno questa volta la prodezza fa esultare i bianconeri per un 2-1 in rimonta. Oltre a confermare la magia del suo numero 7, perché il settimo gol in Serie A è la perla di un fuoriclasse: non poteva essere semplice o quasi banale, come il rigore segnato 16 minuti prima per pareggiare la rete di Caputo, e così CR7 si è trasformato in CR7bellezze. «Me lo sentivo che sarebbe entrato quel gol - sorride il portoghese - e questa vittoria è meritata. Era una partita complicata e c’era stanchezza, ma abbiamo dimostrato di essere una grandissima squadra». Quel missile terra- aria da oltre 90 km/h, con un diagonale ad effetto partito dalla zona destra del campo per infilarsi sotto l’incrocio, è già un manifesto e un video da mostrare nelle scuole calcio. «È la dimostrazione che la pratica va sopra la teoria. Se ne vedono pochi di gol del genere - sorride Massimiliano Allegri -: ha fatto qualcosa di straordinario, da campione qual è. Per vincere le partite ci vogliono i grandi giocatori, soprattutto quando c’è da risolvere queste sfide».

 

Eguagliato avvio record La doppietta di Ronaldo è una gigantesca foglia di fico sulla prestazione di una Juve svagata, lenta e imprecisa. La testa dei bianconeri è rimasta a Manchester, ad una notte di coppa così speciale e dolce, ma contro la terz’ultima in classifica la capolista ha rischiato il più pericoloso dei testacoda. Allegri ha provato a cambiare la squadra di Champions, anche se a centrocampo la coperta resta sempre più corta (Emre Can si opera in settimana alla tiroide: rischia un mese di stop), e in modo particolare ha provato a ribaltare lo scenario della fascia destra. Fuori Cancelo e Cuadrado, dentro De Sciglio e Bernardeschi: i due azzurri, però, hanno faticato nel 4-3-3 tendenza 4-4-2 e specialmente il terzino portoghese è clamorosamente mancato alla Juve. Dopo un primo tempo di rara bruttezza, anche per merito di un Empoli che sembrava il vero United per dinamismo e grinta (bella l’azione dell’1-0 al 28’ con l’ex granata Acquah scatenato), la Juve ha rialzato la testa. Accelerando e giocando con più efficacia, colpendo una traversa con Pjanic e poi sfruttando il rigore che al 9’ della ripresa ha scacciato le paure. Bennacer ha perso palla e provocato un fallo in area, tamponando Dybala che abilmente si è infilato tra avversario e pallone. Il rigore è generoso («Noi poveri dobbiamo avere la stessa giustizia dei ricchi», si è lamentato il tecnico Andreazzoli), ma è stato il salvagente che la Juve non si è lasciato sfuggire per rimontare sulla barca e tornare a vincere dopo il passo falso con il Genoa. E così sono 28 punti dopo 10 giornate, più sette virtuale sul Napoli: eguagliata la partenza record del 2012/13 e confermata l’imbattibilità esterna che dura da un anno. «La Serie A non è la Champions - dice Allegri -: ci vuole regolarità e in un modo o nell’altro bisogna vincerla». Se hai Ronaldo, però, tutto è più facile.

 

Fonte: La Stampa

 


 

TORINO 28/10/2018 Allegri dice che i bambini dovrebbero fare anche loro così, prendere la palla e scaraventarla verso la porta, come viene viene, «perché è la rivincita della pratica sulla teoria» e perché «il gesto tecnico di Ronaldo non va spiegato, va imitato. Mi piange il cuore quando vedo bambini che giocano senza divertirsi», intendendo per divertimento anche un tiro in porta libero da ogni riflessione («Non ricordo bene come ho fatto, ma credo sia stato un bel gol», dirà l’autore) e fuori da ogni schema perché la grammatica del calcio prescrive che da lì la palla la si passi, la si crossi, la si porti avanti in dribbling e non che la si scagli con quella veemenza e quella possente precisione nell’angolino fin quasi a scardinarlo. Ronaldo può permettersi di spassarsela così, ma che figura barbina avrebbe fatto chi avesse tentato di imitarlo? E poi ricordiamoci che Agnelli ha detto che bisogna vincere già con gli Under 8, perché altrimenti non ci si diverte: il cuore magari piange, ma si consola in fretta. Ordunque, Cristiano Ronaldo ha vinto la sua prima partita da solo, per suo esclusivo merito e oltretutto dopo aver giocato in maniera orribile, sbagliando tocchi e passaggi, stop e tiri e anche una punizione che, vista la posizione, sarebbe stata perfetta per il sinistro di Dybala. Invece deve tirarle tutte lui, con il suo assoluto sovranismo tecnico (lui è ronaldiano prima di ogni altra cosa) grazie al quale può però trascurare i doveri e pretendere ogni diritto, perché senza quel ciclonico gol la Juve si sarebbe incagliata nell’Empoli (che, per inciso, gioca a calcio assai meglio del Manchester) e nella distratta leggerezza con cui era passata dall’Old Trafford al Castellani. Ronaldo l’ha portata fuori da queste secche mentali, anche se prima c’era stato bisogno di un rigorino per livellare il gol di Caputo, propiziato da un’azione travolgente di Acquah e da molte mollezze bianconere, grazie al quale l’Empoli aveva chiuso meritatamente in vantaggio il primo tempo, unico a riuscirci contro la Juve. Calvarese ha giudicato da rigore il cozzo in area tra Dybala e Bennacer. Altri arbitri avrebbero valutato falloso l’intervento di Dybala e comunque è uno di quei casi in cui il Var non può mettere becco perché, in mancanza di un’evidenza, prevale la discrezionalità. Ronaldo ha così trasformato anche il suo primo penalty italiano (l’ultimo che aveva battuto era stato quello con cui aveva fatto fuori la Juve dalla Champions) e quindi messo lo zampino in 10 delle ultime 14 reti bianconere in campionato: stiamo entrando nell’ambito della dipendenza, sempreché qualcun altro juventino non si metta a imitarlo, a forza di avere quell’esempio sott’occhio. È anche vero che qualche giocatore che ha cominciato a presumere un po’ troppo da sé, tipo Bernardeschi, è adesso in fase di regressione. Sta di fatto che ieri la Juve ha fatto peggio dell’Empoli, salvo che nei primi 10’ del secondo tempo quando ci ha messo rabbia e Pjanic ha preso la traversa. I ragazzi di Andreazzoli giocano un calcio delizioso e deliziosamente pieno di ingenuità, speriamo che glielo lascino sviluppare ancora. Ieri, dopo tutto, che avrebbero dovuto fare? Gli empolesi tutti assieme guadagnano la metà di quello che prende Ronaldo da solo, è su queste basi che si gioca il campionato italiano.

 

Repubblica - Emanuele Gamba

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, phoenix ha scritto:

E poi ricordiamoci che Agnelli ha detto che bisogna vincere già con gli Under 8, perché altrimenti non ci si diverte: il cuore magari piange, ma si consola in fretta

Ma quando scrivete 'ste cose...un minimo di schifo da sputarvi in faccia non vi viene??

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gamba è stato beccato un po' da Agnelli in conferenza stampa ed ecco subito la vendettina di un personaggio squallido come pochi. Continua a criticare Ronaldo, del resto lo fa da sempre, e si dimostra per quello che è, incompetente e fazioso. Mi consolo solo pensando a quanto soffra nel seguire la Juve invece della sua tanto amata squadra dell'altra sponda. A proposito: a quando un bel Manchester United-Empoli?

  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, phoenix ha scritto:

Altri arbitri avrebbero valutato falloso l’intervento di Dybala

132518897-e4558e9c-a757-4b94-9462-dde4cb

  • Mi Piace 2
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, marcelo danubio ha scritto:

Altri arbitri avrebbero fischiato fallo ha Dybala sbagliando clamorosamente.

Giornalisti esperti solo di curling parlerebbero di discrezionalità non disringuendo quello che è un fallo netto

Tra gli altri arbitri ci sono pure i Moreno, i Bergonzi che regalano 2 rigori inesistenti al napoli contro di noi... Si riferisce a quel tipo di arbitri? .ghgh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Manny Calavera ha scritto:

Ah ecco, fallo di Dybala, tra un po' si dirà che c'erano pure 50 rigori per l'Empoli.

 

Se lo dice lui

 

 

La possibilità che qualcuno scriva che Il mani di Bonucci fosse da rigore è alta .ghgh 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pratica chiusa, passiamo oltre.
Priorità della settimana:

1) recuperare di testa e di fisico
2) recuperare Manzo per Cagliari
3) recuperare Khedira
4) recuperare Chiellini per MU
5) capire tempi recupero Emre
6) capire che razzo sta succedendo a Bernardeschi che si è montato un po’ troppo la testa.

Costa, per quel poco che ho visto, è in ripresa.

In base a ieri, direi che col Cagliari dobbiamo optare per un 442

Buona domenica e forza Roma....

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, Manny Calavera ha scritto:

Tra gli altri arbitri ci sono pure i Moreno, i Bergonzi che regalano 2 rigori inesistenti al napoli contro di noi... Si riferisce a quel tipo di arbitri? .ghgh

Probabile si riferisca a quelli

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gamba ormai e' passato da pagliaccio a idiota patentato...ma d'altronde succede questo quando si permette a certi personaggi di spacciarsi per giornalisti rubando soldi pubblici invece di lasciarli marcire in qualche bar dello sport di periferia

 

complimenti gamba e grazie, il tuo odio e il tuo mal di fegato sono il mio divertimento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.