Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

giacheto99

Pensandoci bene: noi sappiamo come si fa!

Recommended Posts

il conta l adesso, il qui,il subito,il non pensare a quello che non hai e pensare a quello che puoi fare con quello che hai dovrebbe valere anche prima della partita d andata...in parole povere noi abbiamo giocato per fare gol in funzione della partita di ritorno loro han giocato come fosse una finale...siamo ancora ancorati a sti benedetti calcoli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che ogni anno dobbiamo metterci in situazioni di * perché noi sappiamo come si fa... per fare 3-0 all'atletico ti deve andare tutto bene.. ma proprio tutto.. prestazione, fortuna , rimpalli, episodi.... chiudete sti topic.. la champions ce la siamo giocata ed è solo colpa nostra e di quell'allenatore di melma.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorso è uno solo: confrontando i giocatori uno per uno siamo superiori. Non di tanto ma quanto basta per dire che è tutto in mano ai giocatori.

Se vogliono la ribaltano.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, giacheto99 ha scritto:

Io ci credo. Siamo scesi in fondo al pozzo per darci la spinta necessaria per saltare fuori e andare a vincere la coppa. Vediamola così. Se passiamo questo ostacolo nulla ci spaventerà. 

.goodpost concordo! Sfacciati e ottimisti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, giacheto99 ha scritto:

Io ci credo. Siamo scesi in fondo al pozzo per darci la spinta necessaria per saltare fuori e andare a vincere la coppa. Vediamola così. Se passiamo questo ostacolo nulla ci spaventerà. 

L’ho già sentita una marea di volte questa frase e non è mai cambiato nulla.

È solo una frase fatta come altre.

La verità è che anche passando il turno, si ricomincerebbe da capo, con gli stessi problemi di prima da affrontare.

Per vincere la coppa, avremmo altri due turni ancora più difficili e con squadre più forti dei cholisti da superare, più la finale, dove sappiamo tutti parte tutta un’altra storia per noi: sia da favoriti, sia da pari armi e sia come sfavoriti.

Intanto auguriamoci di passare l’eliminatoria attuale, dopo si vedrà.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Riza Lushta ha scritto:

Il discorso è uno solo: confrontando i giocatori uno per uno siamo superiori.

Per me, tutto il loro centrocampo è superiore al nostro. Quindi, son già 4 elementi.

poi, sempre per me, Godin è superiore a Bonucci.... Griezmann è superiore a Dybala.... Diego Costa è superiore a Mandzukic.... e siamo arrivati a 7.

 

Sei sicuro , poi, che l'attuale A.Sandro, sia superiore a  Filipe Luis? 

 

Capisco che siamo Juventini, ma dai....cerchiamo di essere obiettivi. .ok 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, LiamBrady10 ha scritto:

Per me, tutto il loro centrocampo è superiore al nostro. Quindi, son già 4 elementi.

poi, sempre per me, Godin è superiore a Bonucci.... Griezmann è superiore a Dybala.... Diego Costa è superiore a Mandzukic.... e siamo arrivati a 7.

 

Sei sicuro , poi, che De sciglio, sia superiore a  Filipe Luis? 

 

Capisco che siamo Juventini, ma dai....cerchiamo di essere obiettivi. .ok 

hai un po' giocato coi paragoni, visto che Felipe Luis dovresti confrontarlo con Sandro e Godin con Chiello e in questo caso siamo pari.

Poi, Pjanic e Matuidi non sono inferiori ai loro centrocampisti. Ma il ragionamento ci sta. Presi uno a uno, quelli dell'Atletico non sono così inferiori ai nostri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al di là degli esempi citati nell'articolo, dove effettivamente siamo stati ad un passo dalla rimonta, che purtroppo per noi però non si è mai verificata, io credo che l'intenzione dell'articolo fosse quella di evidenziare la tipologia di partita da giocare per tentare quantomeno di raddrizzare la sorte, dopo una gara di andata tutt'altro che a noi favorevole.

A livello di approccio e di atteggiamento da tenere in campo, ed in panchina, ovviamente, perché pure io che sono il primo estimatore di Allegri non mi nascondo certo dietro ad un dito, e dico senza nessuna remora che il primo a perdere la gara di andata è stato lui quando ha deciso di lasciare Cancelo in panchina e di giocare ugualmente col centrocampo a 3 con Pjanic vertice basso, nonostante Pjanic avesse già mezza influenza e stesse più male che bene.

Detto questo, poi ci sarà tutto lo stuolo di haters o di antipatizzanti di Allegri, che sosterranno che comunque tanto in baviera quanto l'anno scorso in spagna, non si completò la rimonta per colpe specifiche di Allegri (sostituzione di Morata nel primo caso, mancata sostituzione in vista supplementari nel secondo), ma tant'è, non è questo l'oggetto della discussione ora.

 

Resta il fatto che, come ho già avuto modo di specificare in altri topic, io ci credo eccome, e non vedo perché non dovrei crederci.

Anzitutto giochiamo in casa, quindi l'Atletico non potrà sfruttare il fattore stadio, ma saremo noi a farlo, e non è una cosa di poco conto: Simeone e squadra hanno iniziato a lamentarsi di qualsiasi cosa con arbitro e 4° uomo fin dai primi minuti di gara, nonché ad aizzare il pubblico finanche per le rimesse laterali. Per nostra fortuna il VAR poi ha fatto il suo, ma secondo me i nostri in campo la pressione l'hanno sentita: abituati spesso e volentieri a storture arbitrali a nostro sfavore in coppa campioni, non deve essere semplice per un giocatore della Juve essere in campo sereno in un contesto come quello del Wanda, contesto per altro fomentato volutamente da Simeone e squadra. 

E questo è uno dei complessi che, secondo me, la Juve, si porta dietro da tempo immemore, assieme al complesso di inferiorità che ci coglie spesso e volentieri nella finalissima.

In secondo luogo, l'Atletico non avrà Diego Costa e Thomas, due che all'andata ci hanno fatto penare (soprattutto Diego Costa, abile a mandare la partita sul piano della rissa e dell'agonismo "da bar" più che da campo di calcio), e magari si spera che non ci possa essere nemmeno quel pagliaccio buffone del Cholo in panchina.

In ultimo, ci siamo messi da soli, come spesso accade, nel cosiddetto worst case scenario: di solito, quando succede questo, il ritorno lo giochiamo come se avessimo il pepe al sedere, e quantomeno arriviamo a giocarci il passaggio del turno quasi all'ultimo minuto (vedi per l'appunto, nella storia recente, Bayern - Juventus e Real Madrid - Juventus)

 

Io ritengo che se siamo stati capaci di ottenere un 1-3 (e l'1 del Real sappiamo tutti come è arrivato ...) al Bernabeu, dopo esserci auto-piallati 0-3 in casa a Torino giocando bene ma combinandone più di Bertoldo in difesa, non vedo perché sia così tanto impossibile puntare ad un 3/4-0 casalingo contro l'Atletico.

 

I soliti mantra dei tifosi tafazzi mi lasciano totalmente indifferente: più e più volte nel corso di questi ultimi anni ho sentito dire con sicumera, anzi, con sboroneria, fesserie del tipo "Non faremo mai 2 gol a casa del Bayern", "Non faremo mai 3 gol al Barcellona", "Non riusciremo mai a non prendere gol al Camp Nou", piuttosto che "Non andremo mai al Bernabeu a fare 3 gol senza prenderne dopo lo 0-3 rifilato all'andata".

 

Passare non siamo passati, e va bene, ma i vari NON FAREMO MAI sono stati ampiamente sconfessati.

 

Ergo, la Juve, se vuole, può, praticamente tutto. A maggior ragione, la Juve di CR7.

 

C'è però un MA grosso quanto uno stadio, giusto per rimanere in tema: la Juventus però deve essere la Juventus vista in campo all'Allianz Arena contro il Bayern, allo Stadium contro il Barca ed al Bernabeu contro il Real.

Ovvero una Juventus compatta e corta che gioca per segnare fin dal primo minuto di gioco, fottendosene di quanto è difficile l'impresa o di quanto pesante e penalizzante è il risultato della gara di andata (ragionamento non valido ovviamente per i quarti contro il Barcellona).

Perché se la Juventus scende in campo così, magari allora sarà anche più facile per CR7 fare il VERO CR7, e non vedo difficile piantare 3 pappine sul groppone della banda del Cholo, che, a differenza del Bayern di Guardiola o del Real di Zidane, non ha ne gli uomini di classe ne la "tradizione" di ribaltare partite nelle quali va in difficoltà.

 

Se la Juventus invece verrà schierata in campo facendo calcoli, pensando prima a come non prendere gol dall'Atletico, e poi pensando a fare 1 gol per tempo magari per tentare di arrivare ai supplementari (e qui siamo nella competenza di Allegri), piuttosto che i giocatori scenderanno in campo scazzati, insicuri, timorosi o con la paura di avere il pallone tra i piedi (e qui siamo ovviamente nella competenza di ogni singolo giocatore), allora faremmo veramente prima a non scendere nemmeno in campo e dare lo 0-3 a tavolino all'Atletico.

 

Meglio così piuttosto che prolungare di 90 minuti l'agonia con una prestazione indegna a far seguito a quella indegna dell'andata.

 

Concordo con chi dice che l'Atletico fosse lo scoglio più duro che potessimo trovare sulla nostra strada ad oggi: resta il fatto che, personalmente, propendo più per una partita di andata completamente cannata (formazione e modulo in rapporto agli uomini in condizione per quanto concerne Allegri, concentrazione, convinzione e cazzimma per quanto concerne chi è sceso in campo) dalla Juventus piuttosto che la partita della vita in casa indovinata dall'Atletico.

 

Noi a ranghi completi e mentalmente sul pezzo (a partire proprio dall'allenatore) siamo più forti dell'Atletico.

Lo si dimostri sul campo qualificandoci per i quarti, diversamente sarà un fallimento su tutta la linea, tanto per l'allenatore, quanto per dirigenza, proprietà e per gli stessi giocatori, dovesse pure arrivare l'ottavo scudetto di fila con 80 punti di distacco sulla seconda e mettendosi a segnare 4 gol di media a partita a partire da Napoli - Juventus.

 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, MacJuve ha scritto:

Al di là degli esempi citati nell'articolo, dove effettivamente siamo stati ad un passo dalla rimonta, che purtroppo per noi però non si è mai verificata, io credo che l'intenzione dell'articolo fosse quella di evidenziare la tipologia di partita da giocare per tentare quantomeno di raddrizzare la sorte, dopo una gara di andata tutt'altro che a noi favorevole.

A livello di approccio e di atteggiamento da tenere in campo, ed in panchina, ovviamente, perché pure io che sono il primo estimatore di Allegri non mi nascondo certo dietro ad un dito, e dico senza nessuna remora che il primo a perdere la gara di andata è stato lui quando ha deciso di lasciare Cancelo in panchina e di giocare ugualmente col centrocampo a 3 con Pjanic vertice basso, nonostante Pjanic avesse già mezza influenza e stesse più male che bene.

Detto questo, poi ci sarà tutto lo stuolo di haters o di antipatizzanti di Allegri, che sosterranno che comunque tanto in baviera quanto l'anno scorso in spagna, non si completò la rimonta per colpe specifiche di Allegri (sostituzione di Morata nel primo caso, mancata sostituzione in vista supplementari nel secondo), ma tant'è, non è questo l'oggetto della discussione ora.

 

Resta il fatto che, come ho già avuto modo di specificare in altri topic, io ci credo eccome, e non vedo perché non dovrei crederci.

Anzitutto giochiamo in casa, quindi l'Atletico non potrà sfruttare il fattore stadio, ma saremo noi a farlo, e non è una cosa di poco conto: Simeone e squadra hanno iniziato a lamentarsi di qualsiasi cosa con arbitro e 4° uomo fin dai primi minuti di gara, nonché ad aizzare il pubblico finanche per le rimesse laterali. Per nostra fortuna il VAR poi ha fatto il suo, ma secondo me i nostri in campo la pressione l'hanno sentita: abituati spesso e volentieri a storture arbitrali a nostro sfavore in coppa campioni, non deve essere semplice per un giocatore della Juve essere in campo sereno in un contesto come quello del Wanda, contesto per altro fomentato volutamente da Simeone e squadra. 

E questo è uno dei complessi che, secondo me, la Juve, si porta dietro da tempo immemore, assieme al complesso di inferiorità che ci coglie spesso e volentieri nella finalissima.

In secondo luogo, l'Atletico non avrà Diego Costa e Thomas, due che all'andata ci hanno fatto penare (soprattutto Diego Costa, abile a mandare la partita sul piano della rissa e dell'agonismo "da bar" più che da campo di calcio), e magari si spera che non ci possa essere nemmeno quel pagliaccio buffone del Cholo in panchina.

In ultimo, ci siamo messi da soli, come spesso accade, nel cosiddetto worst case scenario: di solito, quando succede questo, il ritorno lo giochiamo come se avessimo il pepe al sedere, e quantomeno arriviamo a giocarci il passaggio del turno quasi all'ultimo minuto (vedi per l'appunto, nella storia recente, Bayern - Juventus e Real Madrid - Juventus)

 

Io ritengo che se siamo stati capaci di ottenere un 1-3 (e l'1 del Real sappiamo tutti come è arrivato ...) al Bernabeu, dopo esserci auto-piallati 0-3 in casa a Torino giocando bene ma combinandone più di Bertoldo in difesa, non vedo perché sia così tanto impossibile puntare ad un 3/4-0 casalingo contro l'Atletico.

 

I soliti mantra dei tifosi tafazzi mi lasciano totalmente indifferente: più e più volte nel corso di questi ultimi anni ho sentito dire con sicumera, anzi, con sboroneria, fesserie del tipo "Non faremo mai 2 gol a casa del Bayern", "Non faremo mai 3 gol al Barcellona", "Non riusciremo mai a non prendere gol al Camp Nou", piuttosto che "Non andremo mai al Bernabeu a fare 3 gol senza prenderne dopo lo 0-3 rifilato all'andata".

 

Passare non siamo passati, e va bene, ma i vari NON FAREMO MAI sono stati ampiamente sconfessati.

 

Ergo, la Juve, se vuole, può, praticamente tutto. A maggior ragione, la Juve di CR7.

 

C'è però un MA grosso quanto uno stadio, giusto per rimanere in tema: la Juventus però deve essere la Juventus vista in campo all'Allianz Arena contro il Bayern, allo Stadium contro il Barca ed al Bernabeu contro il Real.

Ovvero una Juventus compatta e corta che gioca per segnare fin dal primo minuto di gioco, fottendosene di quanto è difficile l'impresa o di quanto pesante e penalizzante è il risultato della gara di andata (ragionamento non valido ovviamente per i quarti contro il Barcellona).

Perché se la Juventus scende in campo così, magari allora sarà anche più facile per CR7 fare il VERO CR7, e non vedo difficile piantare 3 pappine sul groppone della banda del Cholo, che, a differenza del Bayern di Guardiola o del Real di Zidane, non ha ne gli uomini di classe ne la "tradizione" di ribaltare partite nelle quali va in difficoltà.

 

Se la Juventus invece verrà schierata in campo facendo calcoli pensando prima a come non prendere gol dall'Atletico, e poi pensando a fare 1 gol per tempo magari per tentare di arrivare ai supplementari (e qui siamo nella competenza di Allegri), piuttosto che i giocatori scenderanno in campo scazzati, insicuri, timorosi o con la paura di avere il pallone tra i piedi (e qui siamo ovviamente nella competenza di ogni singolo giocatore), allora faremmo veramente prima a non scendere nemmeno in campo e dare lo 0-3 a tavolino all'Atletico.

 

Meglio così piuttosto che prolungare di 90 minuti l'agonia con una prestazione indegna a far seguito a quella indegna dell'andata.

 

Concordo con chi dice che l'Atletico era lo scoglio più duro che si potesse trovare sulla nostra strada ad oggi: resta il fatto che, personalmente, propendo più per una partita di andata completamente cannata dalla Juventus piuttosto che la partita della vita in casa indovinata dall'Atletico.

 

Noi a ranghi completi e mentalmente sul pezzo (a partire proprio dall'allenatore) siamo più forti dell'Atletico.

Lo si dimostri sul campo qualificandoci per i quarti, diversamente sarà un fallimento su tutta la linea, tanto per l'allenatore, quanto per dirigenza, proprietà e per gli stessi giocatori, dovesse pure arrivare l'ottavo scudetto di fila con 80 punti di distacco sulla seconda e mettendosi a segnare 4 gol di media a partita a partire da Napoli - Juventus.

 

92 minuti di applausi. 

Ribaltare il risultato, per tutti i motivi che hai esposto tu, è più che possibile. 

I piagnistei di troppa gente mi hanno stancato. 

Aggredire l'avversario e la partita, mantenendo sempre altissima l'attenzione. 

E si può fare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz... @MacJuve hai fatto partire i miei poveri e (ormai) stanchi occhi a leggere tutto ma, sappi, che condivido anche i punti e le virgole! .ok 

E, se qualche volta ti sarà capitato di leggermi, l'ho sempre pensata  esattamente come te. .sisi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, LiamBrady10 ha scritto:

Per me, tutto il loro centrocampo è superiore al nostro. Quindi, son già 4 elementi.

poi, sempre per me, Godin è superiore a Bonucci.... Griezmann è superiore a Dybala.... Diego Costa è superiore a Mandzukic.... e siamo arrivati a 7.

 

Sei sicuro , poi, che l'attuale A.Sandro, sia superiore a  Filipe Luis? 

 

Capisco che siamo Juventini, ma dai....cerchiamo di essere obiettivi. .ok 

Costa non c'è al ritorno.... meno uno... :d 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, MacJuve ha scritto:

 

 

Se la Juventus invece verrà schierata in campo facendo calcoli pensando prima a come non prendere gol dall'Atletico, e poi pensando a fare 1 gol per tempo magari per tentare di arrivare ai supplementari (e qui siamo nella competenza di Allegri), piuttosto che i giocatori scenderanno in campo scazzati, insicuri, timorosi o con la paura di avere il pallone tra i piedi (e qui siamo ovviamente nella competenza di ogni singolo giocatore), allora faremmo veramente prima a non scendere nemmeno in campo e dare lo 0-3 a tavolino all'Atletico.

 

Tocca ricordare che allegri, nel pre-partita, non aveva fatto che ripetere la necessità di segnare almeno un goal. altro che non prenderne...

Poi, di fatto, in campo si è visto quello che hai descritto tu. Ecco, voglio sperare che ci sia la giusta dose di cattiveria nel cercare la giocata e non solo il timore di fare la hazzata, ma tanto ormai non c'è più nulla da perdere.

Da un punto di vista tattico, dovrebbe essere semplice: ci si mette a specchio, 4-4-2 come loro. Puntando forte sugli esterni. E qui bisognerà capire chi sarà a disposizione e mi riferisco a Costa, in particolar modo. Se il brasilano non fosse disponibile, ecco che tocca far giocare Dybala, ma a quel punto meglio dirottarlo come punta che parte da destra, con Berna sulla stessa fascia. Cancelo terzino sinistro con davanti Manzo/Ronaldo. Evitiamo di fare come a Bologna con Cancelo e Berna dalla stessa parte e nessuno a sinistra. 

Se invece Costa fosse in forma - miracolo!  - allora è forse meglio che Dybala parta dalla panca. In mezzo: Pjanic e Matuidi. E via andare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per cortesia basta con questa marea di str. Are.... Siamo stati presi a pallonate dal Bologna! Dal Bologna dio mio e pensiamo di rimontare l atletico, basta non se ne può più, con klopp ci crederei, ma staremmo giocando bene da un anno, con allegri giochiamo da schifo, da 4 anni gli occhi vomitano sangue a vedere le partite della Juve e il 12 marzo dovrei credere che scende l arcangelo e diventiamo l intensità del Liverpool o borussia? Bastaaaa

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Nord est ha scritto:

Costa non c'è al ritorno.... meno uno... :d 

se è per questo, non c'è nemmeno Thomas.....meno due. .ghgh Quest'ultimo, contro di noi, ha maramaldeggiato come ha voluto....tanto roba questo ragazzo .sisi 

Squalificassero poi Simeone, sarebbe ancora meglio.... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me non e' una questione mentale, o di sbagliare le partite.. semplicemente appena mettiamo il naso in CL sbattiamo contro la realta;' dove li non siamo piu' forti di tutte le altre come invece nel campionato italiano.. nel calcio, come nella vita, tu fai quello che ti permette l'altro, il tuo livello e' relativo a chi ti sta davanti.. le cose che ti riescono contro il Frosinone in un attimo non ti riescono piu' contro un Atletico qualsiasi.. perche' basta che l'avversario sia quel tantino piu' veloce, aggressivo, tecnico, ben messo in campo che tu non trovi piu' i tempi, gli spazi per fare quelle cose che fai in serie A.. non capisco perche' invece di cercare scuse astruse, filosofiche, magiche, non si ammette con semplicita' che noi e il calcio italiano non siamo ancora al top nel contesto europeo.. fa bene ogni tanto un bel bagno di umilta', e fare i complimenti a chi ci e' superiore

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, MauroDave said:

Per cortesia basta con questa marea di str. Are.... Siamo stati presi a pallonate dal Bologna! Dal Bologna dio mio e pensiamo di rimontare l atletico, basta non se ne può più, con klopp ci crederei, ma staremmo giocando bene da un anno, con allegri giochiamo da schifo, da 4 anni gli occhi vomitano sangue a vedere le partite della Juve e il 12 marzo dovrei credere che scende l arcangelo e diventiamo l intensità del Liverpool o borussia? Bastaaaa

esatto.. e basta con i tifosi che si accontentano degli scudettini da quattro soldi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è che sappiamo come si arriva a sfiorare l'impresa: sappiamo come non spazzare il pallone al 90mo o fare fallo da rigore al 94mo.

Rimontare del tutto non mi sembra ... bell'articolo ma proprio lontano dalla realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al momento dal mio punto di vista, questa partita è semplicemente impossibile. Siamo lenti a manovrare, il nostro attacco è spaventosamente prevedibile, e non riusciamo a saltare l'uomo. Per non parlare che il maggior punto di forza dell'atletico è proprio la fase difensiva. Già fargliene uno mi sembrerebbe un'impresa complessa, figuriamoci due.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao. 
Io non sò se c’è davvero qualcuno che leggerà queste righe .e comunque sarebbe un’altra presa in giro che butterei giù per voi , ma ci provo . 
E già questo , è il motivo per cui vi scrivo. Ci provo .
Provo cioè a recapitare un messaggio ad un altro contatto , sapendo che sarà difficilissimo riuscire nell’intento . Ma ci provo . 
Siamo ancora tutti delusi e arrabbiati per l’altra sera , ma siamo qui . Siamo qui che aspettiamo una punizione durissima per Bonucci , ma niente . Significa che alla Juventus FC , PRESIDENTE ANDREA AGNELLI INCLUSO , stà bene così . Sta bene vedere quelle immagini piene di vergogna là dove una volta si muoveva Scirea. 
Sempre al PRESIDENTE AGNELLI sta bene vedere mortificato il più bel sinistro d’Italia a 50 metri dalla porta . Oppure vedere Berna e Cancelo dietro Bentancur e De Sciglio nelle gerarchie per la partita più importante . In cuor mio , ero sicuro che il coraggio che manca al nostro Mister lo avesse il PRESIDENTE , ma niente sbagliavo . 
Siamo qui che ci chiediamo perché Simeone ribalta il tema tattico in 6 minuti con Correa e Morata mentre stava dominando, mentre noi primo cambio a frittata fatta . 
Nemmeno il coraggio di provare a cambiare quando vedi che il piano A non funziona. Perché non provare a stringersi in un 442 inserendo Cancelo esterno alto e  Berna idem sull’altro lato , cercando i mismatch contro le le coppie spagnole? Cerchi linee e spazi tenendo le coppie Berna/CR7 a sinistra e Dybala/Cancelo vicine per i fraseggi. O almeno , questo è quello che pensavo io , che sono l’ultimo dei * mentre ero al lavoro. Invece niente , totale assenza sia di un Game plan che di un piano B . Perché non creare una figura come gli Offensive Coordinator della NFL? 
Tutte le parolacce del mondo non basteranno però per coprire una certezza .
Noi siamo qui . 
Noi siamo qui e dovesse servire scendere a spingere lo faremo.
Se ci chiedete di camminare sui ceci lo faremo.


Noi siamo qui , basta che ci cercate come Goku chiamò l’energia vitale all’umanità .....
Noi siamo qui che contiamo le ore che mancano .
Noi siamo qui di nuovo e a differenza del Mister il coraggio lo abbiamo.
      433 ma stavolta vero .
Berna dietro Mario con Dybala e CR7 negli half space . Mario e Berna a muoversi come un pistone per disordinare i movimenti di Saul e Koke. Importanti schiacciarli in 20 metri . Gegenpressing puro per almeno 5 minuti a turno . Cancelo e Sandro pronti a stringere su Can e Matuidi . Verticalizzare almeno 4/5 volte dietro le linee , là dove Cristiano è un ‘ iradiddio. Cercare sempre di liberare le linee di passaggio con un uomo in movimento nella costruzione bassa . Immaginate le punte di 2 frecce allineate una dietro l’altra . Così immagino le nostre linee offensive CC e ATTACCO. 
Noi siamo qui PRESIDENTE AGNELLI E RAGAZZI .
Quando toglieremo quell’ignobile motto dalla maglia , gli Dei cominceranno anche a sorriderci , nel caso ci fosse qualcuno che crede . 
Presidente , quella sera a Stamford Bridge fu gentilissimo ad accettare la mia richiesta di una foto , già in tribuna tornado indietro perché non mi aveva notato.
Le chiedo di riascoltare ancora.
Noi siamo qui e non cerchiamo la gloria .
Solo il coraggio di andarle incontro .

 

questo è il testo della mail che ho mandato alla Juventus . Il 23. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al massimo potremmo sfiorare un'altra impresa, come a Monaco quando Evra all'ultimo minuto non l'ha spazzata, oppure come lo scorso anno a Madrid, quando Benatia ha fatto quel pasticciaccio sempre all'ultimo minuto.

Che potrebbe succedere quest'anno?

Andiamo su 2-0 nel primo tempo, loro segnano all'inizio del secondo, poi facciamo il 3-1a cinque minuti dalla fine e al 91mo sbagliamo un gol a porta vuota...

Oppure andiamo sul 3-0, ci ritiriamo tutti quanti in area di rigore e al 92mo prendiamo la pera...

O forse qualcosa in stile Juve Manchester: andiamo sul 4-0 dopo una partita epica, il mister mette Barzagli all'80mo e prendiamo due pere nel finale...

A volte la realtà supera la fantasia, dunque non ho idea di che cosa aspettarmi questa volta.

Che sia meglio prendere invece una pera in contropiede dopo dieci minuti, così la sofferenza finisce subito? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.