Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

mercimichel

Il topic della Formula1 2019

Recommended Posts

tiro due somme e do qualche voto alla stagione....
 
 
I "più"
- TEAM MERCEDES voto 9
Praticamente perfetti, battono il record di titoli Ferrari dal 1999 al 2004 vincendo 6 costruttori e 6 piloti in 6 stagioni. Vettura super-affidabile e performante, sicuramente la più costante. Il punto di forza è stata la gestione delle gomme e un'organizzazione delle strategie di gara quasi sempre impeccabile.
 
-HAMILTON voto 9
Un cavallo di razza, poco da dire. Regge la pressione meglio di tutti, sbaglia praticamente mai e quando deve vincere, vince. E lo fa per ben 11 volte avvicinandosi al record di vittorie assolute che sembrava intoccabile di Schumacher. Semplicemente il numero uno.
 
-VERSTAPPEN voto 8,5
Si conferma un talento di primissimo livello, meno MAD in pista e più fuori con dichiarazioni sopra le righe. Porta a casa 3 GP, fra cui la perla in Austria in casa Red Bull e si piazza terzo in classifica piloti davanti ai due portacolori Ferrari, abbastanza impronosticabile a inizio stagione
 
-LECLERC voto 8
Unica nota lieta di Maranello che ha pescato una perla rara che ha tutte le stigmate del campione. Alla seconda stagione in F1, la prima in Ferrari, vince due GP e colleziona la bellezza di 7 pole position, rivelandosi il migliore fra tutti i piloti sul giro secco.
 
-SAINZ voto 7,5
Vince il premio di miglior sorpresa della stagione. Cresce esponenzialmente nel corso della stagione e tiene costantemente alle spalle il mediaticamente esaltato compagno Norris. Porta la McLaren sul podio nella rocambolesca gara di Interlagos ed è la ciliegina sulla sua stagione.
 
-BOTTAS voto 7,5
La sua stagione è quella dell'impeccabile seconda guida da grande scuderia. Vince ben 4 GP e consegue 5 pole position, piazzandosi secondo in classifica iridata. Se cercate un fuoriclasse guardate altrove, ma siamo di fronte ad un dignitosissimo pilota. Con tanti saluti ad Arrivabene e Vanzini che lo definirono "maggiordomo".
 
-TEAM MCLAREN voto 7
Torna con piacere alla ribalta un team storico, che conclude quarto nella classifica costruttori. Buona la scelta dei due piloti (a Norris dò voto 6) che regalano soddisfazioni e una buona continuità di rendimento.
 
TEAM RED BULL voto 7
Sbaglia la scelta della seconda guida con Gasly (5 per la prima parte di stagione, 7 per la seconda), rimedia in parte sostituendolo con Albon (6,5).
Verstappen è come Stoner sulla Ducati e viaggia liscio come l'olio. Nota di merito ad un team di meccanici di primo livello che inanella record di velocità ai pit stop.
 
-PEREZ voto 6,5
La prima metà della stagione è pessima, poi si guadagna su pista i gradi di prima guida del team Racing Point (voto 6 al team) concludendo in crescita di risultati e piazzandosi regolarmente davanti al figlio del capo Stroll (voto 3).
 
-TEAM TORO ROSSO voto 6,5
La gemella italiana povera del colosso austriaco porta a termine una dignitosissima stagione con due storici podi in bacheca ad Hockenheim con Kvyat (voto 6) e Interlagos con Gasly (voto 7 dopo la "retrocessione")
 
I "meno"
 
- RICCIARDO voto 5
Si sapeva che la sua stagione sarebbe stata non semplice dopo il siluramento in Red Bull firmato Helmut Marko. Lui ci mette del suo a complicare il tutto. Il talento lo ha, ma quest'anno la confusione lo ha superato di gran lunga.
 
-TEAM RENAULT voto 5
Stagione che si sintetizza in un solo dato: da "casa madre" arrivano dietro regolarmente alle McLaren alla quale forniscono i motori. Oltre a Ricciardo, maluccio anche Hulkenberg (voto 5,5). Monza una parentesi positiva estemporanea in un mare di mediocrità per il team francese
 
-TEAM FERRARI voto 4,5
Altra stagione complessivamente da dimenticare. Se la scuderia di riferimento della F1 non vince un mondiale piloti dal 2007 e uno costruttori dal 2008 c'è evidentemente un grosso problema di fondo che non si è riusciti a superare nonostante gli avvicendamenti fra ingegneri, team principal, piloti e meccanici.
Gli errori di strategia si sommano in maniera quasi sistematica, alcuni che si possono tranquillamente definire dilettanteschi e la prima stagione di Binotto ha lasciato ombre preoccupanti. La crescita di metà stagione che ha portato al trittico di vittorie Spa-Monza-Singapore si è rivelata effimera alla luce della nuova discesa prestazionale che ne è seguita, culminata nel pasticciaccio di Interlagos.
 
VETTEL voto 4,5
Di stima. Dai test di Jerez ne era uscito con consapevolezze elevatissime. La Ferrari in pista risulta però ben da subito ridimensionata. Ciò non toglie che sia lui la vera, assoluta, pesante delusione della stagione che chiude con appena una vittoria, due pole e sette podi. Addirittura quinto in classifica iridata, dietro al suo compagno Leclerc al secondo anno in f1. Da un 4 volte campione del mondo ci si aspetta ben altro e l'anno prossimo sarà la sua ultima spiaggia.
 
-TEAM ALFA SAUBER voto 4,5
Annus horribilis per loro. Arrivano davanti alle pari-motorizzate Haas, ma è una magrissima consolazione. Strategie a volte strambe e una competitività molto bassa hanno reso un mezzo calvario la stagione di Giovinazzi (voto 4). Salva parzialmente la baracca Raikkonen (voto 6)
 
-GROSJEAN voto 2
Ci si chiede come sempre senza risposta come possa conservare un sedile da ormai 8 stagioni ed essere titolare alla Haas (voto 4) anche nel 2020. Disastroso e altezzoso. Nella gara a chi è peggio riesce perfino a superare Magnussen (voto 3).
 
-TEAM WILLIAMS voto 0
Mi piange il cuore a parlare di questo team leggendario del circus. Ingiudicabili Kubica e Russell (voto n.g. entrambi), quella vista in questa stagione è una delle peggiori vetture della storia della f1, una sorta di ostacolo mobile su tutte le piste del globo. Un appello al grande Sir Frank Williams: se mancano i fondi, se mancano le competenze, se mancano le alleanze, se il team deve essere questo tragicomico carrozzone visto quest'anno, chiuda baracca per umana pietà, dia una pacca sulle spalle alla figlia Claire e le intesti una tabaccheria o un'ortofrutta.
 
 
Più o meno d'accordo con tutti i voti tranne quello di Giovinazzi,è vero che nel confronto ha fatto parecchi punti meno di raikkonen però è praticamente il suo primo anno in formula 1 e nella prima parte di stagione,dove l'alfa andava benino,l'ha pagato ... Una volta ambientato ha corso sui livelli del finlandese,che avrà una certa età,ma è stato comunque un campione del mondo ed è ancora un buon pilota

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che per me la stagione era già definibili come disastrosa senza se e ma, visti i proclami in fase di test precamp e ciò che avevamo visto fino al 2018, l'unica cosa che mi aveva restituito un minimo di vana speranza era stata la gara di Singapore e Russia. Là per la prima volta ho iniziato a credere che forse avevamo compreso la macchina, o per lo meno che avessimo capito come ottenere prestazione anche nelle piste più lente.

Invece il nuovo crollo prestazionale ( finendo addirittura dietro le lattine come non succedeva da anni, altre 2 o 3 gare e ci passavano avanti agili e in scioltezza pure nel costruttori ) mi ha provocato una ricaduta depressiva da contraccolpo che veramente credo che il mondiale 2020 sarebbe meglio non seguirlo proprio, se non da amante in generale della f1 piuttosto che della ferrari.

Quest'anno male male male male male. "Sufficienza" un beneamato stocazz.o indorato e fritto. E non credo proprio che l'anno prossimo cambino le carte in tavola, anzi...

 

PS: stendiamo poi un gigantesco velo pietoso sul "personale" in rosso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.