Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

kalokkio

Lineker: "Abolire la regola del gol in trasferta". Siete d'accordo?

Lineker: "Abolire la regola del gol trasferta che vale doppio". Sei d’accordo?  

  1. 1. Abolire la regola del gol in trasferta?

    • Sì, anacronistica e spesso limitante per lo spettacolo
      114
    • No, la regola attuale è giusta
      90


Recommended Posts

2 ore fa, rafbar ha scritto:

Faccio anche presente che l'anno in cui fu inserita la regola noi arrivammo in finale di Coppa Uefa, se non sbaglio col Leeds, finì 1-1 in trasferta e 2-2 in casa con coppa nella perfida Albione, che dire in Europa la fortuna non è proprio dalla nostra parte

Il destino.... invece il Milan riuscì a fare un doppio pareggio in casa nel 2003 1-1 e 0-0 e passò per la regola del goal doppio in trasferta .ghgh

 

image.png.506723f0f57065d6f68151a4c2ce79f8.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, kalokkio ha scritto:

Allora, diciamo che l’ajax fa le 2 cose che secondo la regola attuale sono “normali”, cioè segnare in casa e non segnare in trasferta e quindi concettualmente non va nè favorita, nè penalizzata. La Juve invece fa una cosa positiva (segnare in trasferta) ed una cosa negativa (non segnare in casa), le due cose tra di loro si annullano e quindi anche la juve non va nè favorita, nè penalizzata. Risultato? Parità. Supplementari.

L'ajax però subisce anche gol in casa sua quindi fa una cosa "negativa".

A 'sto punto diciamo pure che la Juve difende bene. Ci sono anche le difese...

 

Alla fine sono sofismi questi, posso capire il tuo punto di vista, per me la regola va bene così per i motivi di cui ho parlato (e posso capire i tuoi motivi invece).

Sicuramente siamo d'accordo sul fatto che ai supplementari non debba esistere "distinsione", perché altrimenti dovremmo giocare supplementari di andata e ritorno (e non è fattibile).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una delle regole più assurde e inique da sempre.

Se 2 squadre si equivalgono perfettamente sia all andata che al ritorno (0-0 1-1) profondamente ingiusto che una delle 2 passi.

Credo verra' presto abolita, con grave ritardo.

E francamente anche l agonia dei tempi supplementari mi pare anacronistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aboolirei il goal in trasferta, supplementari e rigori...e riesumerei il lancio della monetina....sai che pathos esagerato :) l'emozione di 10 rigori concentrata in un solo lancio....ne gioverebbe anche l'Inps....molti pensionati potrebbero infatti lasciarci le penne per l'eccessiva tensione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo, l'ho sempre ritenuta una boiata che ha prodotto ingiustizie colossali come un Milan che nel 2003 arriva in finale con 2 pareggi, se invece di Inter Milan l'andata fosse stata Milan Inter sarebbero stati fuori,davvero non ha senso continuare a mantenere una regola del genere

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, PR20 ha scritto:

Abolirla solo nei supplementari e' la cosa che ha meno senso in assoluto.

O si dice che il fattore campo non e' davvero un vantaggio (e allora la sia abolisce del tutto)

Oppure lo e' e allora e' giusto che la regola resti anche nei supplementari.

 

Per me giocare in casa e' e rimane un vantaggio, pensate a campi come quello di Barcellona, ma anche quello dell'atletico di qualche settimana fa, dove ad ogni minimo contatto il pubblico invocava rigori e cartellini. E' difficile anche per un arbitro esperto non farsi condizionare, figuriamoci per i giocatori. 

.quotone

 

Toglierla solo ai supplementari non ha proprio senso, visto che giocare 30' in più nello stadio di casa è sicuramente un vantaggio....

 

Io non sono però a favore di sta regola, la cambierei...trovo insopportabile soppesare diversamente un gol...se il conto complessivo dei gol è pari, è pari, si va ai supplementari (ovviamente si dovrebbe giocare il ritorno in casa della squadra con più meriti...poi da definire bene quali siano)

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, PR20 ha scritto:

Prima di dire che una regola non ha senso bisognerebbe prima capirla.

Concordo non tutti hanno capito la grandiosità di questa regola.

Magari vogliono ritornare allo spareggio.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianco ha scritto:

Concordo non tutti hanno capito la grandiosità di questa regola.

Magari vogliono ritornare allo spareggio.

 

 

Io sono uno di quelli che non ha capito la grandiosità. Spero qualcuno mi illumini, auspicandomi di essere in grado di comprendere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minutes ago, kalokkio said:

Io sono uno di quelli che non ha capito la grandiosità. Spero qualcuno mi illumini, auspicandomi di essere in grado di comprendere.

Non e' che sia poi tanto difficile, lo scopo principale di questa regola e' evitare i rigori.

 

Come effetto collaterale poi, c'e' che spesso nel ritorno si arriva a un risultato tale per cui non puo' esserci piu parita', o passa una o passa l'altra.

Questo succede tutte le volte che diventa impossibile, al ritorno, fare un risultato identico all'andata.

Quando succede si vedono partite giocate a viso aperto da entrambe le squadre fino alla fine perche' non c'e' piu nulla da perdere, o dentro o fuori.

 

Senza questa regola assisteresti a partite in cui, in caso di differenza reti uguale (cosa che avverrebbe molto piu spesso di risultato identico all'andata), a mezz'ora dalla fine, entrambe le squadre hanno paura di rischiare e si trascinano stancamente fino al 90simo e poi nei supplementari fino ai rigori. La regola del gol in trasferta in pratica e' come se eliminasse il pareggio in molte situazioni e questo rende molte partite piu avvincenti di quanto lo sarebbero senza.

 

Anche perche' spesso e' la squadra che gioca in casa nel ritorno a condurre e il fatto che basterebbe un gol di quella in trasferta per ribaltare la situazione rende tutto in forse fino alla fine.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non e' che sia poi tanto difficile, lo scopo principale di questa regola e' evitare i rigori.
 
Come effetto collaterale poi, c'e' che spesso nel ritorno si arriva a un risultato tale per cui non puo' esserci piu parita', o passa una o passa l'altra.
Questo succede tutte le volte che diventa impossibile, al ritorno, fare un risultato identico all'andata.
Quando succede si vedono partite giocate a viso aperto da entrambe le squadre fino alla fine perche' non c'e' piu nulla da perdere, o dentro o fuori.
 
Senza questa regola assisteresti a partite in cui, in caso di differenza reti uguale (cosa che avverrebbe molto piu spesso di risultato identico all'andata), a mezz'ora dalla fine, entrambe le squadre hanno paura di rischiare e si trascinano stancamente fino al 90simo e poi nei supplementari fino ai rigori. La regola del gol in trasferta in pratica e' come se eliminasse il pareggio in molte situazioni e questo rende molte partite piu avvincenti di quanto lo sarebbero senza.
 
Anche perche' spesso e' la squadra che gioca in casa nel ritorno a condurre e il fatto che basterebbe un gol di quella in trasferta per ribaltare la situazione rende tutto in forse fino alla fine.


Pienamente d’accordo. È una regola normale e intelligente, non aiuta nessuno.
Prendo, poi, una classifica a caso: nella Liga di quest’anno le prime 3 hanno fatto 39, 38 e 34 punti in casa e 34, 24 e 26 punti in trasferta.
La differenza per Atletico e Real è enorme: addirittura si arriva a fare il 63% dei punti fuori casa rispetto alle partite tra le proprie mura.
Il Real ha +15 di differenza reti in casa, +3 fuori.

Per dire: giocare in casa impatta parecchio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascerei tutto come ora per incentivare la squadra meno forte a segnare fuori casa altrimenti si correrebbe il rischio di incentivare il calcio utilitaristico.

Il bello della Champions è proprio questa ricerca di gol a prescindere dal giocare in casa o meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, PR20 ha scritto:

Non e' che sia poi tanto difficile, lo scopo principale di questa regola e' evitare i rigori.

 

Come effetto collaterale poi, c'e' che spesso nel ritorno si arriva a un risultato tale per cui non puo' esserci piu parita', o passa una o passa l'altra.

Questo succede tutte le volte che diventa impossibile, al ritorno, fare un risultato identico all'andata.

Quando succede si vedono partite giocate a viso aperto da entrambe le squadre fino alla fine perche' non c'e' piu nulla da perdere, o dentro o fuori.

 

Senza questa regola assisteresti a partite in cui, in caso di differenza reti uguale (cosa che avverrebbe molto piu spesso di risultato identico all'andata), a mezz'ora dalla fine, entrambe le squadre hanno paura di rischiare e si trascinano stancamente fino al 90simo e poi nei supplementari fino ai rigori. La regola del gol in trasferta in pratica e' come se eliminasse il pareggio in molte situazioni e questo rende molte partite piu avvincenti di quanto lo sarebbero senza.

 

Anche perche' spesso e' la squadra che gioca in casa nel ritorno a condurre e il fatto che basterebbe un gol di quella in trasferta per ribaltare la situazione rende tutto in forse fino alla fine.

Ok, analisi condivisibile. Ma l’obiettivo (evitare i rigori) viene raggiunto attraverso una regola ingiusta. Se vuoi evitare supplementari e rigori puoi trovare altre maniere, che so, ranking, risultati nei turni precedenti, basta stabilire che nei 90’ si decide tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una regola che fu introdotta negli anni '60 in Europa proprio per evitare lo stillicidio dei mille replay, tutelare chi era ospite (date le difficoltà oggettivamente pesanti di molte trasferte e soprattutto l'utilizzo di palloni differenti dai propri); in epoca più moderna è stata mantenuta per scongiurare l'eccesso di partite decise dai calci di rigore (extrema ratio per spezzare l'equilibrio).

Partendo da quest'ultimo punto ed aggiungendovi che ad oggi molti stadi fanno la differenza sia per la pressione del pubblico che per il manto erboso.... io sono ancora favorevole alla AGR.... dovrei anche cambiare videogiochi di calcio se la abolissero uum

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, capitangazzella ha scritto:

Il destino.... invece il Milan riuscì a fare un doppio pareggio in casa nel 2003 1-1 e 0-0 e passò per la regola del goal doppio in trasferta .ghgh

 

 

noi abbiamo vinto una coppa con la regola del gol in trasferta eh.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, rafbar ha scritto:

Faccio anche presente che l'anno in cui fu inserita la regola noi arrivammo in finale di Coppa Uefa, se non sbaglio col Leeds, finì 1-1 in trasferta e 2-2 in casa con coppa nella perfida Albione, che dire in Europa la fortuna non è proprio dalla nostra parte

fai presente una cosa sbagliata. tu ti riferisci alla coppa delle fiere (non coppa UEFA) 1970-71 ma la regola fu introdotta nella stagione 1967-68.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, kalokkio ha scritto:

Ok, analisi condivisibile. Ma l’obiettivo (evitare i rigori) viene raggiunto attraverso una regola ingiusta. Se vuoi evitare supplementari e rigori puoi trovare altre maniere, che so, ranking, risultati nei turni precedenti, basta stabilire che nei 90’ si decide tutto.

Non trovi più sensato utilizzare come strumento dirimente qualcosa che appartenga all'insieme dei fattori tecnici?
i rigori sono un gesto tecnico, i supplementari sono una partita in tempo minore (per l'appunto un'aggiunta).
Preferisco affidarmi ad una pedata al pallone che ad una posizione in un ranking.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Hicks ha scritto:

Non trovi più sensato utilizzare come strumento dirimente qualcosa che appartenga all'insieme dei fattori tecnici?
i rigori sono un gesto tecnico, i supplementari sono una partita in tempo minore (per l'appunto un'aggiunta).
Preferisco affidarmi ad una pedata al pallone che ad una posizione in un ranking.

Scusa, hai detto tu che la regola serve per evitare il più possibile i rigori, io ti ho proposto un’alternativa che costringe le squadre a giocarsela tutta nei 180’. Il ranking è una classifica. Se ci dobbiamo basare esclusivamente sui gesti tecnici, a fine campionato dovremmo dire, al diavolo la classifica, chi vince questa vince tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minutes ago, kalokkio said:

Ok, analisi condivisibile. Ma l’obiettivo (evitare i rigori) viene raggiunto attraverso una regola ingiusta. Se vuoi evitare supplementari e rigori puoi trovare altre maniere, che so, ranking, risultati nei turni precedenti, basta stabilire che nei 90’ si decide tutto.

Ma perche' e' ingiusta visto che vale per entrambe le squadre?

E preferisco un criterio che sia limitato all'interno della singola sfida piuttosto che uno basato sulla storia pregressa, che quindi farebbe partire una delle due squadre con un vantaggio prima ancora che si cominci a giocare l'andata. Soprattutto se, come detto sopra il criterio attualmente in uso ha un effetto positivo anche sullo spettacolo, visto che mantiene molte sfide in bilico fino alla fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, kalokkio ha scritto:

Scusa, hai detto tu che la regola serve per evitare il più possibile i rigori, io ti ho proposto un’alternativa che costringe le squadre a giocarsela tutta nei 180’. Il ranking è una classifica. Se ci dobbiamo basare esclusivamente sui gesti tecnici, a fine campionato dovremmo dire, al diavolo la classifica, chi vince questa vince tutto.

I gesti tecnici, le scelte tattiche (le botte di * o le sfighe) determinano sul campo i punti accumulati per comporre la classifica che è la summa diretta di tutti questi aspetti e di conseguenza il migliore vince.
Il ranking è un coefficiente indiretto.
Vuoi cambiare la AGR? Mi sta bene, però trovami una soluzione da attuare sul campo di gioco contro il diretto avversario. Non è facile

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Hicks ha scritto:

I gesti tecnici, le scelte tattiche (le botte di * o le sfighe) determinano sul campo i punti accumulati per comporre la classifica che è la summa diretta di tutti questi aspetti e di conseguenza il migliore vince.
Il ranking è un coefficiente indiretto.
Vuoi cambiare la AGR? Mi sta bene, però trovami una soluzione da attuare sul campo di gioco contro il diretto avversario. Non è facile

Non è facile sicuramente. Ma il ranking non è un coefficiente indiretto, è una classifica a punti dipendente dai risultati con correttivi dipendenti sempre dai risultati. E comunque il ranking è un esempio come un altro. Attualmente una doppia sfida viene giocata con una premessa: “Sappiate che in caso di parità chi ha segnato più gol fuori casa vince”, bisogna cambiare la premessa. Perché questa regola è iniqua, tiene conto dei meriti fuori casa e trascura i demeriti in casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.