Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

CorSera "Il retroscena: Il gesto di CR7 che apre il grande freddo con il tecnico. L’ultimatum di Pavel Nedved: «Se resta Allegri vado via io»"

Recommended Posts

 

Un allenatore che ha vinto cinque scudetti con la Juventus e uno con il Milan. Un calciatore che ha conquistato una Champions con lo United e quattro con il Real. Mettendo in valigia anche cinque Palloni d’oro. Massimiliano Allegri e Cristiano Ronaldo, il «grande freddo» che avvolge la Juventus dentro una primavera bizzarra, anche calcisticamente. C’è un terzo personaggio bianconero, Pavel Nedved, vicepresidente, altro «Ballon d’or», freddo per natura, capace di diventare una «furia ceca». L’ultima decisione rabbiosa lo ha travolto lunedì: «Se resta Allegri vado via io».

Non è il rumore dei nemici e neppure il momento di cercare dei colpevoli, senza correre il rischio di imbattersi solo in un caprio espiatorio. Però qualcosa covava sotto la cenere, almeno nei rapporti tra l’allenatore e la «nuova» dirigenza, quella alla quale era stato consegnato il potere nel settembre scorso, dopo la scelta di dire addio all’amministratore delegato che lo aveva scelto. Allegri non ha mai perso occasione per ricordare e «ringraziare» (anche) Marotta. Cosa discutibile, almeno per Nedved. Però c’è un altro momento che sembra decidere le sorti di Massimiliano Allegri, spingendo la storia verso quello che ieri aveva tutta l’aria di un «divorzio consensuale» tra tecnico e società. C’è una partita e un gesto finale, nella notte del 16 aprile, notte di Champions, il martedì che l’Ajax mette la Juve alla porta. La squadra di Allegri viene eliminata ai quarti, perde nel suo stadio. È lo stesso palcoscenico dove CR7 racconta di aver fatto l’ultima scelta della sua carriera: lasciare Madrid per atterrare alla Juve. È la stessa tifoseria che gli dedicò un’ovazione, gli sconfitti al vincitore. Ma allora, il 3 aprile 2018, fu un gol in rovesciata a far scattare la scintilla. È tutto un altro gesto quello che regala il portoghese, appena sconfitto dall’Ajax: il pollice della mano che sbatte sulle altre dita, rapido e nervoso. Significa una sola cosa: ce la siamo fatta sotto. È l’istante che apre la stagione del grande freddo, è il momento nel quale il disagio diventa evidente. È un giudizio pubblico: più contro gli altri che rivolto a se stesso. Evidenzia una fragilità, un atteggiamento perdente. Che potrà anche essere attribuito ai compagni, ma significa comunque che l’allenatore non è stato in grado di correggerlo. Sul fronte opposto Allegri ha fatto tutto quello che poteva per far rendere al meglio un investimento da 117 milioni, un giocatore di 34 anni che per i prossimi tre guadagnerà 31 milioni netti. La settimana scorsa Ronaldo ha parlato con il suo allenatore. Voleva capire cosa stava succedendo. 

 

Fonte: Il Corriere della Sera

  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era evidente che Nedved fosse al limite con acciuga, anche prima di questo articolo avrei scommesso su una sua posizione alla "O io o lui".

Grazie Pavel 👍

  • Mi Piace 12

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fino a ieri quando la Juve ha fatto il comunitato hanno detto che si va verso la conferma di Allegri e che voleva fuori mezza squadra .

Oggi sanno tutto,pure le retroscene.

Ma perfavore..

  • Mi Piace 8
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ronaldo non può essere soddisfatto di come è andata quest'anno 

Lui è fortissimo ma nemmeno Re Mida può creare l'oro dall'aria pura 

Vedere il miglior giocatore del mondo costretto in una squadra che tira 3 volte a partita è stato desolante 

 

  • Mi Piace 17

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Juventus roni 1991 ha scritto:

Fino a ieri quando la Juve ha fatto il comunitato hanno detto che si va verso la conferma di Allegri e che voleva fuori mezza squadra .

Oggi sanno tutto,pure le retroscene.

Ma perfavore..

Erano mesi che Pavel e Paratici volevano Allegri fuori... ma evidentemente vi è sfuggito qualche articolo. 

  • Mi Piace 9

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, avevamo una media di 2-3 tiri a partita nelle ultime 20 partite, come potrebbe essere contento un attaccante in quelle condizioni? Non ci vuole nessun gesto e nessuna rivelazione diretta per capire che un attaccante possa essere a disagio in una situazione simile.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pavel e Cr7. Eroi di altri tempi che ci hanno guidato alla liberazione. .ghgh

 

Eternamente grati.

 

  • Mi Piace 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente il gesto di Ronaldo ha significato tanto e solo chi ha giocato ad alti livelli come Nedved può capire alcune dinamiche e come si potesse sentire un campione in quel momento perché diciamoci la verità il passaggio del turno era alla nostra portata e questo è stato l’episodio che ha sancito la fine del ciclo di Allegri 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, Deborah J said:

Erano mesi che Pavel e Paratici volevano Allegri fuori... ma evidentemente vi è sfuggito qualche articolo. 

So solo che stano Facendo una telenovela dal nulla sulla Juve.

Ricordiamo che ieri pomerigio I dirigenti Della Juve si dovevano incontrare per il " terzo round " delle tratative con Allegri secondo questi geni.

Invece Allegri era stato esonerato.

 

  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giornalai di infimo livello

nessuno di loro sapeva nulla, NULLA!

 

e adesso tutti a ricamarci sopra... .doh 

 

pezzenti!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Juventus roni 1991 ha scritto:

Fino a ieri quando la Juve ha fatto il comunitato hanno detto che si va verso la conferma di Allegri e che voleva fuori mezza squadra .

Oggi sanno tutto,pure le retroscene.

Ma perfavore..

Sono incredibili, erano felici che Allegri rimanesse ora sono loro con il cerino in mano. E quindi colorano con storie infarcendo il tutto con piccole verità, così molti ci cascano. È finito un ciclo, punto e si riparte. Succede in tutte le società di calcio del mondo, il calcio di Elite divora tutto velocemente e esaurisce gli interpreti.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Juventus roni 1991 ha scritto:

So solo che stano Facendo una telenovela dal nulla sulla Juve.

Ricordiamo che ieri pomerigio I dirigenti Della Juve si dovevano incontrare per il " terzo round " delle tratative con Allegri.

Invece Allegri era stato esonerato.

 

Ma erano cose risapute... ma vedi lo stesso atteggiamento di Nedved nell'ultima intervista: "Chi vivrà vedrà". Si capiva. Dai. 

Parlo del fatto che Nedved non volesse più Allegri. Il resto se romanzato non so... può darsi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fitto parlare in tribuna, ripreso dalle telecamere, tra Paratici e Nedved aveva evidenziato che la gestione della squadra da parte di acciuga non piaceva più.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.