Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

andreasv

La Juventus saluta Mauro Zironelli - Zironelli saluta la Juve: “Mi sono sentito parte di un mondo perfetto”

Recommended Posts

24.05.2019 17:30 

Juventus.com :

 

La Juventus saluta Mauro Zironelli

 

Si separano le strade dei bianconeri e del tecnico dell’Under 23, dopo un anno insieme

 

Una scelta coraggiosa, un progetto destinato a dare frutti. E che avrà sempre, fra i nomi di coloro che ne sono stati protagonisti alla nascita, quello di Mister Mauro Zironelli, che la Juventus, nel momento in cui le strade si dividono, saluta e ringrazia.

 

Parliamo della Under 23, la seconda squadra della Juventus, che ha da poco terminato il suo primo campionato di Serie C. Un anno nel quale i calciatori bianconeri, come loro stessi hanno spesso confermato, hanno avuto modo di crescere, fare esperienza nel difficile calcio di categoria, per poi, in alcuni casi, arrivare addirittura all’esordio in Serie A, con la Prima Squadra.

 

Tutto questo grazie anche e soprattutto all’aiuto, fondamentale, di MisterZironelli, un allenatore dotato di grande esperienza, conoscenza della Serie e di grande capacità di valorizzare i calciatori: doti che ha saputo mettere al servizio di un progetto innovativo e la cui riuscita non era per nulla scontata.

 

Per tutto questo diciamo grazie a Zironelli, augurandogli il meglio per il suo futuro professionale.

 

                           ○●○●

 

07/06/2019

da gianlucadumarzio.com:

 

La lettera di Mauro Zironelli con la quale ha voluto salutare la Juventus U 23

 

Si è conclusa dopo un anno l'avventura di Mauro Zironelli sulla panchina della Juventus under 23. L'allenatore ha voluto salutare la società bianconera con questa lettera:

 

"Dodici mesi fa quando, di ritorno dal ritiro del Bari dopo la sciagurata notizia del fallimento, ricevetti la chiamata della Juventus non ci credevo. Ero in treno, stavo tornando a casa, mi ricordo come se fosse ieri, pensavo fosse uno scherzo. Niente di più.

 

Invece no. Era tutto vero. Era davvero la Juventus. Quella stessa che oggi, un anno dopo, saluto con l’orgoglio infinito di averne fatto parte e un senso di gratitudine che mi porterò dentro per tutta la mia carriera professionale. 

 

E’ stata un’annata difficile, ci sono stati momenti complicati, ma alla fine – come in tutte le cose che fai nella vita e ti piacciono davvero – porti dentro di te solo il meglio, solo la bellezza di aver fatto parte di un mondo perfetto sotto ogni declinazione.

 

Grazie a Federico Cherubini per aver creduto in me e per l’opportunità incredibile che mi ha dato.

 

Grazie al presidente Andrea Agnelli che mi è sempre stato vicino. Ricorderò sempre il suo ‘regalo’ alla cena di Natale. Di tutti quelli che stavano dentro quella sala, in quel momento lì, io ero quello che stava facendo peggio di tutti. Eppure lui mi ha chiamato sul palco per primo. Mi ha trattato come se fossi il primo.

 

Grazie a Massimiliano Allegri, al vice Landucci e a tutto il suo staff per avermi coadiuvato sotto ogni punto di vista e per essere stati sempre disponibili.

 

Grazie a tutti i miei ragazzi, ai quali auguro un futuro radioso e pieno di ogni soddisfazione perché se lo meritano tutti, davvero.

 

E’ stata un’esperienza incredibile, nuova, bella. Come il primo anno di Università. Che la sera quando torni a casa non fai altro che pensare e ripensare a quello che hai fatto il giorno prima e a quello che farai il giorno dopo.

 

E’ stata una bellissima favola. E io vi ringrazio di cuore per avermela fatta vivere.

 

Mauro Zironelli".

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

la prima stagione di una squadra, nata da zero, senza molto tempo per essere progettata e con alcune regole inutilmente limitanti non era facile da gestire 

 

pur senza eccellere Zironelli lo ha fatto 

 

per questo lo ringrazio ed in ogni caso gli auguro il meglio per il proseguimento della sua carriera

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Giannij Stinson ha scritto:

Era ora .ghgh 

 

Candidati alla successione: Pirlo, Camoranesi e Grosso .ok 

grosso sarebbe il migliore allenatore possibile ma nn credo facci un downgrade 

peccato non avere avuto la squadra B nel 2016... con lui e l annata 97 da lanciare... avremmo avuto giocatori da prima squadra e perchè no anche il mister...

 

 

ora si va verso Pirlo allenatore

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giannij Stinson ha scritto:

Era ora .ghgh 

 

Candidati alla successione: Pirlo, Camoranesi e Grosso .ok 

Pirlo al massimo può fare il vice.

E un duo Grosso - Pirlo sarebbe preferibile evitarlo :d 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, delsa ha scritto:

grosso sarebbe il migliore allenatore possibile ma nn credo facci un downgrade 

peccato non avere avuto la squadra B nel 2016... con lui e l annata 97 da lanciare... avremmo avuto giocatori da prima squadra e perchè no anche il mister...

 

 

ora si va verso Pirlo allenatore

Tenuto conto che a Verona ha toppato alla grande, non lo escluderei... si parla di Perugia, ma rientrare davvero in orbita Juve non sarebbe male per lui, nonostante la categoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Giannij Stinson ha scritto:

Era ora .ghgh 

 

Candidati alla successione: Pirlo, Camoranesi e Grosso .ok 

Se la smettessi di fare il fenomeno che guarda dall'alto Zironelli senza poterselo permettere sarebbe meglio. E no, non sto criticando lo staff dietro cui ti trinceri sempre per fare il fenomeno, sto criticando proprio te in quanto Giannij.

 

Se poi per sostituirlo i candidati (da chi? evviva le fonti!) sono due nessuno (come allenatori) e uno che dovrebbe fare un passo indietro, allora siamo a posto.

Qua si pensa che Zironelli abbia fallito, beh, vedremo il prossimo che miracoli farà.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse non ha eccelso, ma era una sfida tutt'altro che semplice; un progetto inedito, squadra assemblata in fretta e furia, più tutte le limitazioni del caso. E a conti fatti, gli obiettivi sono stati rispettati, con diversi ragazzi arrivati ad "assaggiare" la prima squadra, il bilancio di questo primo anno non può che essere positivo, a Zironelli un grazie e in bocca al lupo per il futuro

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/5/2019 Alle 19:53, alex54 ha scritto:

E domani tocca a Baldini?

Baldini resta, il progetto della primavera è biennale, quest'anno avevamo una primavera molto giovane rispetto alla norma, il prossimo anno con quasi la stessa squadra si farà molto meglio. Fu così con il gruppo 97, sarà così con il gruppo 2001

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, kingarchsim ha scritto:

Baldini resta, il progetto della primavera è biennale, quest'anno avevamo una primavera molto giovane rispetto alla norma, il prossimo anno con quasi la stessa squadra si farà molto meglio. Fu così con il gruppo 97, sarà così con il gruppo 2001

Pero' mi pare che i risultati sia di crescita individuale , sia sportivi non siano stati assolutamente in linea con i grandi investimenti sostenuti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/5/2019 Alle 12:04, alex54 ha scritto:

Pero' mi pare che i risultati sia di crescita individuale , sia sportivi non siano stati assolutamente in linea con i grandi investimenti sostenuti.

 

Oh finalmente qualcuno che parla con cognizione di causa. Sarebbe molto interessante una disamina approfondita dei risultati in termini di crescita personale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/5/2019 Alle 18:12, Brus ha scritto:

Forse non ha eccelso, ma era una sfida tutt'altro che semplice; un progetto inedito, squadra assemblata in fretta e furia, più tutte le limitazioni del caso. E a conti fatti, gli obiettivi sono stati rispettati, con diversi ragazzi arrivati ad "assaggiare" la prima squadra, il bilancio di questo primo anno non può che essere positivo, a Zironelli un grazie e in bocca al lupo per il futuro

Secondo me in questa stagione è andato secondo aspettative. Era un anno di verifica per capire come funziona la categoria con giovani ragazzi provenienti dalle giovanili. Non mi sentirei di dare giudizi su Zironelli. E' chiaro che comunque a livello giovanile serve una svolta. Capisco che non è importante vincere, però è importnete far crescere ragazzi vincenti facendo vedere del gioco. Il discorso vale principalmente per la primavera, che ha avuto un avvio ottimo per poi calare in modo stranissimo!!

Ho l'impressione che si debba lavorare anche di testa perchè arrivati alla Juve si sentano già giocatori fatti. Poi contro la Dinamo Kiev, ad esempio, c'era una squadra di giocatori di calcio, affamati di vittoria, e un gruppo di pseudogiocatori che credevano di essere forti!! Con il risultato che sono stati asfaltati!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La lettera di Mauro Zironelli con la quale ha voluto salutare la Juventus U 23

 

Si è conclusa dopo un anno l'avventura di Mauro Zironelli sulla panchina della Juventus under 23. L'allenatore ha voluto salutare la società bianconera con questa lettera:

 

"Dodici mesi fa quando, di ritorno dal ritiro del Bari dopo la sciagurata notizia del fallimento, ricevetti la chiamata della Juventus non ci credevo. Ero in treno, stavo tornando a casa, mi ricordo come se fosse ieri, pensavo fosse uno scherzo. Niente di più.

 

Invece no. Era tutto vero. Era davvero la Juventus. Quella stessa che oggi, un anno dopo, saluto con l’orgoglio infinito di averne fatto parte e un senso di gratitudine che mi porterò dentro per tutta la mia carriera professionale. 

 

E’ stata un’annata difficile, ci sono stati momenti complicati, ma alla fine – come in tutte le cose che fai nella vita e ti piacciono davvero – porti dentro di te solo il meglio, solo la bellezza di aver fatto parte di un mondo perfetto sotto ogni declinazione.

 

Grazie a Federico Cherubini per aver creduto in me e per l’opportunità incredibile che mi ha dato.

 

Grazie al presidente Andrea Agnelli che mi è sempre stato vicino. Ricorderò sempre il suo ‘regalo’ alla cena di Natale. Di tutti quelli che stavano dentro quella sala, in quel momento lì, io ero quello che stava facendo peggio di tutti. Eppure lui mi ha chiamato sul palco per primo. Mi ha trattato come se fossi il primo.

 

Grazie a Massimiliano Allegri, al vice Landucci e a tutto il suo staff per avermi coadiuvato sotto ogni punto di vista e per essere stati sempre disponibili.

 

Grazie a tutti i miei ragazzi, ai quali auguro un futuro radioso e pieno di ogni soddisfazione perché se lo meritano tutti, davvero.

 

E’ stata un’esperienza incredibile, nuova, bella. Come il primo anno di Università. Che la sera quando torni a casa non fai altro che pensare e ripensare a quello che hai fatto il giorno prima e a quello che farai il giorno dopo.

 

E’ stata una bellissima favola. E io vi ringrazio di cuore per avermela fatta vivere.

 

Mauro Zironelli".

 

( da gianlucadimarzio.com )

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me Zironelli non è dispiaciuto affatto. Come nel caso di Allegri mi aspetto qualcosa di clamoroso per giustificare il suo cambio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, Akelitz ha scritto:

A me Zironelli non è dispiaciuto affatto. Come nel caso di Allegri mi aspetto qualcosa di clamoroso per giustificare il suo cambio. 

bravissima persona per carità ma non  adatto al ruolo che ricopriva

 

sfumato Paolo montero, ora mi aspetto SOLO Pirlo come allenatore. tutto il resto sarebbe una scelta no sense per come vedo io il calcio e il progetto seconda squadra

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, delsa ha scritto:

bravissima persona per carità ma non  adatto al ruolo che ricopriva

 

sfumato Paolo montero, ora mi aspetto SOLO Pirlo come allenatore. tutto il resto sarebbe una scelta no sense per come vedo io il calcio e il progetto seconda squadra

perchè non Chiarenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, lubemark2006 ha scritto:

perchè non Chiarenza?

Sarebbe andato bene in questi anni, benissimo, per le categorie inferiori. Ma non è più un nome futuribile. Penso abbia pure smesso.

 

Per me un squadra b deve essere palestra sia per giocatori che per allenatori e dirigenti. Devono imparare nn piùtanto gli aspetti tattici o tecnici ma imparare cosa vuol dire fare il professionista a 360 gradi, in campo e fuori

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, delsa ha scritto:

Sarebbe andato bene in questi anni, benissimo, per le categorie inferiori. Ma non è più un nome futuribile. Penso abbia pure smesso.

 

Per me un squadra b deve essere palestra sia per giocatori che per allenatori e dirigenti. Devono imparare nn piùtanto gli aspetti tattici o tecnici ma imparare cosa vuol dire fare il professionista a 360 gradi, in campo e fuori

Grosso è ormai un nome troppo "grosso" per la categoria?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Lewis. ha scritto:

Grosso è ormai un nome troppo "grosso" per la categoria?

bah, secondo me non scende oramai

 

io già dall anno scorso auspicavo nomi tipo Montero, Tacchinardi, Pirlo, Camoranesi ora Barzagli

a me sono figure che piacciono perchè ritengo l aspetto tattico quello meno importante in questa fase di passaggio tra le coccole del settore giovanile e gli schiaffi del professionismo. a meno che non si faccia l idiozia di applicare moduli assurdi come ha fatto zironelli, perchè allora l aspetto tattico diventa negativo

l importante è la difesa a 4, da lì in su si può fare cosa si vuole

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Lewis. ha scritto:

Grosso è ormai un nome troppo "grosso" per la categoria?

grosso si trova meglio a lavorare coi giovani, e se fosse per lui tornerebbe volentieri a torino, dove ha mantenuto la famiglia

il "problema" è solo l'ingaggio

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, delsa ha scritto:

bah, secondo me non scende oramai

 

io già dall anno scorso auspicavo nomi tipo Montero, Tacchinardi, Pirlo, Camoranesi ora Barzagli

a me sono figure che piacciono perchè ritengo l aspetto tattico quello meno importante in questa fase di passaggio tra le coccole del settore giovanile e gli schiaffi del professionismo. a meno che non si faccia l idiozia di applicare moduli assurdi come ha fatto zironelli, perchè allora l aspetto tattico diventa negativo

l importante è la difesa a 4, da lì in su si può fare cosa si vuole

Per quale motivo le squadre giovanili dovrebbero sempre giocare con la difesa a 4 e mai con la difesa a 3 e i terzini larghi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.