Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Rep: Adani: “La svolta Juve, il calcio è dare gioia vincere non basta più. Nel mondo si gioca per lasciare qualcosa. Allegri salvaguardava una posizione e rivendicava uno status"

Recommended Posts

Tanti Adani su questo forum. 

 

Prima o poi gli ingrati pagheranno.

 

Era tempo di cambiare ma con stile e stima.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, blackwhite78 ha scritto:

non hai mai visto giocare il Napoli di Sarri, può succedere. Io molto più semplicemente direi non è scontato e banale per Sarri come per chiunque riuscire a ricreare quell'incredibile equilibrio fra gioco propositivo e solidità difensiva che è stato il Napoli di quegli anni. Ed il fatto che, pur non riuscendo minimamente ad imporre tale modello nel Chelsea, Sarri sia comunque riuscito a vincere una coppa europea ed essere il primo dei terresti in Premier, depone semmai a suo favore.

Pensa un po' che ero allo stadio per juve-napoli 0-1 .boh

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, tiger man ha scritto:

Già che parli così vuol dire che tu non le hai viste. Lo stesso sarri ha detto in conferenza rispondendo ad una domanda che hanno fatto un calcio non bello e che solo alla fine della stagione sono diventati belli e compatti. La due semifinali di Europa league hanno preso mazzate e solo grazie al dio ciulo sono passati. Evidentemente hai visto solo la finale l'unica ginnasta davvero bene

Guarda che già giocare solo le finali come l'hanno giocata loro sarebbe un gran bel passo in avanti, ma magari!.. noi invece giocavamo se andava bene 20 minuti per poi sparire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, andy_gobbo ha scritto:

La penso come te. Pur non appoggiando certo la permanenza di Max (dal dopo MU in casa è stato un pianto) non ero certo fra chi si esaltava su Adani solo perché attaccava (anche sul personale) il loro bersaglio e unica fonte di vita... 😁

E' evidente a qualsiasi persona pensante :)

Ed ovviamente ero favorevole al cambio in macchina per una serie di ragioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, La Carogna ha scritto:

Fermo restando che il bel gioco non porta trofei a prescindere, la Juve aveva bisogno di cambiare modo di affrontare le partite. Era una necessità tecnica, visto il grande valore dei giocatori, e di spettacolo, perchè comunque la si vede, giocare bene è un punto fondamentale per far crescere la squadra e valorizzare i giocatori.

 

Allegri è stato sostituito perchè occorreva dare una svolta sotto tanti punti di vista: tattici, motivazionali, atletici e spettacolari. Indubbiamente la Juve degli ultimi 15/18 mesi aveva deluso molto.

 

Non è solo questione di un'identità in campo o di filosofia offensiva o difensiva, ma di ritmi, pressing e coraggio nell'affrontare gli avversari.

La Juve che ha rotto l'ano all'Atletico lo ha fatto con un ritmo di gioco pauroso, non con manovre fluide o tiki taka. Questo, più di tutto, conta. E la Juve, a parte nelle gare di ritorno contro Atletico e Real un anno prima, non ha mai mostrato questa ferocia.

 

Adani ha solo cavalcato l'onda che stava travolgendo Allegri e ne ha fatto un cavallo di battaglia. Era ovvio che prima o poi dovesse finire tra l'allenatore livornese e la Juve... Peccato che la fine non sia arrivata con un traguardo europeo, ma in questa stagione la squadra ha giocato davvero molto male.

Concordo su tutto...analisi precisa...

Aggiungo solo una cosa...

I primi tre anni di allegri si è visto un buon calcio...

Ora quanto c'è di allegri e quanto dei giocatori che vanno in campo negli ultimi 2 anni non brillanti?? Di cui l'ultimo martoriato più di tutti gli altri da infortuni??

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Roland Deschain ha scritto:

Ma lo pensano in tanti.

Sarà un brusco risveglio.

Per dire, il gioco di Andreazzoli a Empoli non è stato molto diverso da quello di Sarri lì... Ma nessuno impazzisce per andreazzoli.

Sempre perfetto Roland .ok

La storia del bel gioco è nata nel 2017 quando la Juve sembrava uno schiacciasassi e il Napoli poteva solo inseguire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Maxxo74 ha scritto:

Quante sciocchezze... Ciò che conta è vincere. La juve ha pensato che col gioco di Allegri non si potesse vincere la CL e allora ha scelto un tecnico che fa un calcio diverso.

Se sarri non vince il campionato ed entro 2 anni la cl ci saluterà anche lui pur facendo un calcio più bello

 

 

Il punto infatti è quello 

La strada di Allegri in Europa non funzionava più e si è cambiato

Se va male Sarri, si passa ad altro 

Senza fazioni o chiacchiere

Share this post


Link to post
Share on other sites
E in caso contrario te che fai? 
Io sarò contentissimo perché tifo la Juve non le mie idee a differenza di molti che hanno massacrato i maroni negli ultimi 3 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già a vederlo adani fa venire l'orticaria,sentirlo parlare viene il vomito,dargli ragione è una bestemmia,anche perché è un'antijuventino schifoso!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Fritz1108 ha scritto:

E' evidente a qualsiasi persona pensante :)

Ed ovviamente ero favorevole al cambio in macchina per una serie di ragioni.

Infatti. Secondo me c'è una enorme differenza tra essere un critico di Allegri e un ossessionato di Allegri.

I secondi li riconosci perché continuano ad appestare il forum parlando ANCORA E TUTTORA solo di lui 😀

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'aberrazione, il crimine di questi anni è stato che , da una parte, quella dei perdenti, si è raccontato il "bel gioco" come un premio di consolazione, cioè una sottospecie di "rivincita", insomma una frivolezza e una buffoneria da commedia napoletana, dall'altra, quella di allegri, invece si è interpretato il "bel gioco" come un ostacolo per la vittoria, tutt'al più, subendo la dialettica avversaria, una orpello.

 

ma questa propaganda è nata dall'incapacità di dare al pubblico ciò che un pubblico DA JUVE (perché non solo i giocatori e i dirigenti possono non esserlo) si deve sempre aspettare allo stadio: 

1. vittoria

2. spettacolo

tanto più che spesso lo spettacolo è l'unica strada per la vittoria ad altissimi livelli.

 

ricapitolando:

- spettacolo senza vittoria va bene ai sentimentali, di cui il popolo napoletano è un chiaro esempio in diversi ambiti della vita.

- vittoria senza spettacolo va bene al gabbione, nei campetti di ghiaia in provincia, nel parcheggio dell'ippodromo, o all'oratorio.

- alla juve, e specialmente in una juve da champions, ci vuole ben altro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, andy_gobbo ha scritto:

Infatti. Secondo me c'è una enorme differenza tra essere un critico di Allegri e un ossessionato di Allegri.

I secondi li riconosci perché continuano ad appestare il forum parlando ANCORA E TUTTORA solo di lui 😀

Ma qualsiasi essere dotato di un minimo di intellingenza non si sognerebbe mai di dare dell'incapace ad un allenatore che aveva appena vinto il suo 11esimo titolo.

I casi sono due,o c'è un astio a livelli insostenibili oppure sei un inetto senza alcuna capacità di analisi.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma chetati...a me invece mi basta eccome se mi basta!!! Arrivare secondi non conta nienteeeee  

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Del Platini ha scritto:

Si deve giocare per vincere, e l'unica cosa nel calcio che da gioia è la vittoria o il raggiungimento di un risultato

Non è così in Europa.

la se giochi come tante partite viste con allegri la gioia per la vittoria diminuisce e non poco.

il problema è che con questa loro mentalità vincono e convincono pure.

Il punto focale del discorso è che la filosofia di allegri ed italiana in generale porta con se delle controindicazioni congenite che impediscono il raggiungimento del traguardo europeo:

 

1 - se provi a gestire in europa fai il loro gioco perché in europa sono propensi ad attaccare e non a difendere, quindi li fai giocare nel loro ambiente naturale.

 

2 - inevitabilmente se punti solo al risultato tendi ad osare di meno, minimo sforzo massima resa e spesso al minimo errore ti puniscono e sei sempre in affanno.

 

3 - ti accontenti di segnare il minimo indispensabile, ma in europa almeno un gol lo prendi a partita specialmente dopo la fase a gironi.

 

Porta con se tutta una serie di problemi il concetto italiano di conta solo vincere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adani e' una  persona ipocrita

In una napoli juve ,dopo il gol di Pogba disse cio' Allegri sosteneva.

al minuto 5.39s .sisi

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui c’è gente che rinfaccia ad Adani (ex giocatore di calcio professionista con non so quante presenze in serie a) il non aver mai vinto niente, il non aver mai allenato: è la stessa gente che parla come se avesse la verità assoluta e in vita sua non ha mai neanche dato un calcio ad un pallone? 

Adani fa l’opinionista, e ha dato la sua opinione, condivisibile, sull’ultima Juve di Max: faceva * a spruzzo. Qui non si può muovere una critica perché la risposta è “allora allena tu, gne gne gne”. Ma davvero fate? .ghgh 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, tiger man ha scritto:

Non è un disco rotto è un fallito. L invidia lo corrode. Sacchi ha un suo credo ma ha vinto tutto ed è cmq capace di rispettare chi vince anche con un metodo diverso dal suo. Questa invenzione di sky come commentatore fa il professore senza poterselo permettere, il classico tutta teoria che ricorda un vecchio detto chi sa fa chi non sa insegna

Pensa che oggi "l'opinionista" è considerato un lavoro..doh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adani seduto su una na poltrona è sicuramente il migliore, non vedo nessuno migliore di lui, credo possa dare lezioni a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

Poi però c'è chi non sta seduto e vince trofei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.