Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

JU87

Bomba sul calcio: inchiesta in tutta Europa, frodi sui trasferimenti, arresti

Recommended Posts

Si parla di accuse gravi come riciclaggio, e sarebbero coinvolti molti agenti di calciatori

 

Perquisizioni in corso a Londra, a Montecarlo, in Belgio. Già due arresti, e l’ombra di gravissime illegalità in quello che è il gioco estivo più amato dai tifosi: il calciomercato.

Si annuncia come clamorosa l’inchiesta internazionale sui trasferimenti dei giocatori lanciata dalla magistratura di Bruxelles.

Si parla di accuse gravi come riciclaggio, e sarebbero coinvolti molti agenti di calciatori. Uno dei due arrestati sarebbe proprio un agente.

Le manette per lui sono scattate a Montecarlo. L’inchiesta parte in realtà da lontano, dall’acquisto del serbo Mitrovic nel 2015 da parte del Newcastle (era all’Anderlecht).

 

Open.online

 

 

 

   

 

Corruzione e riciclaggio nel calciomercato: in manette l’agente di Courtois

 

Il calciomercato nel mirino. Sono infatti in corso perquisizioni tra Belgio, Londra e Monaco e sono state arrestate due persone, tra cui un agente di giocatori nel Principato, in un caso di corruzione nel mondo del calcio aperto a Bruxelles, ha annunciato il procuratore federale belga.

L’inchiesta, che inizialmente aveva come obiettivo il trasferimento nel 2015 dell’attaccante serbo Aleksandar Mitrovic dall’Anderlecht al Newcastle, aveva già portato a una serie di perquisizioni il 24 aprile in Belgio, ma non vi era stato alcun arresto, spiega l’AFP.

 

La nuova fase delle indagini questa volta ha messo nel mirino l’agente Christophe Henrotay, sospettato di aver percepito “commissioni fraudolente” nel contesto di un altro trasferimento e che è stato arrestato a Monaco, ha spiegato al AFP una fonte vicina all’inchiesta. È una delle due persone arrestate durante il nuovo ciclo di ricerche effettuate martedì e mercoledì. Da parte sua, la procura federale non ha rivelato alcun nome, semplicemente evocando gli arresti di “un agente di giocatori a Monaco” e “il suo assistente, nella regione di Liegi” (Belgio orientale). Henrotay, tra gli altri, è agente di Thibaut Courtois, portiere ex Chelsea ora al Real Madrid.

 

“Questa seconda ondata di perquisizioni segue la prima operazione, effettuata lo scorso aprile presso la sede della squadra di calcio della RSC Anderlecht e dell’Unione calcistica belga”, ha affermato il procuratore in una nota. “I fatti includono il riciclaggio di denaro e la corruzione privata nel contesto dei trasferimenti di giocatori”, ha detto.

 

Martedì e mercoledì ci sono state sette perquisizioni, ha affermato la procura: “quattro nel Principato di Monaco, due in Belgio e una a Londra”. Sono stati condotti sotto la direzione di un magistrato inquirente a Bruxelles dall’organo centrale di corruzione (OCRC), in collaborazione con la polizia giudiziaria federale di Liegi, la polizia di Monaco, la polizia metropolitana e l’HM Entrate e dogane della Gran Bretagna.

Il 24 aprile sono state condotte cinque perquisizioni, di cui tre nel comune di Anderlecht a Bruxelles, in particolare per lo stadio e il centro di allenamento del club di maggior successo in Belgio. Un altro aveva preso di mira il quartier generale della Federcalcio belga a Laeken. Questa indagine è distinta da quella della “porta del calcio”, un vasto fascicolo istruito in Belgio in cui una ventina di persone (agenti, arbitri, dirigenti ecc.) sono state accusate di frode nell’ottobre 2018.

 

Calcioefinanza.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovviamente é troppo presto per poter fare un commento su QUESTA indagine, ma la sensazione dopo questa estate é che la bolla potrebbe (finalmente) scoppiare.

Esuberi impossibili da piazzare, stipendi faraonici, cartellini ipervalutati.

E questi agenti che prendono sempre più in mano le redini del tutto, orchestrando trasferimenti milionari e prendendo ingenti fette.

A me pare un sistema non sostenibile, a meno di non avere dietro uno stato (specie se questi si chiamano Spagna o Qatar) o un sistema solido come la Premier League (che comunque vive di diverse assurdità, specie per quanto riguarda le ipervalutazioni dei cartellini).

Vediamo che accade, comunque: é ovvio che il tentativo di aprirsi a nuovi mercati abbia cambiato lo sport che conoscevamo, e forse si sta solo oscillando attorno a un nuovo equilibrio che deve ancora essere trovato.

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Aut Aut ha scritto:

Ovviamente é troppo presto per poter fare un commento su QUESTA indagine, ma la sensazione dopo questa estate é che la bolla potrebbe (finalmente) scoppiare.

Esuberi impossibili da piazzare, stipendi faraonici, cartellini ipervalutati.

E questi agenti che prendono sempre più in mano le redini del tutto, orchestrando trasferimenti milionari e prendendo ingenti fette.

A me pare un sistema non sostenibile, a meno di non avere dietro uno stato (specie se questi si chiamano Spagna o Qatar) o un sistema solido come la Premier League (che comunque vive di diverse assurdità, specie per quanto riguarda le ipervalutazioni dei cartellini).

Vediamo che accade, comunque: é ovvio che il tentativo di aprirsi a nuovi mercati abbia cambiato lo sport che conoscevamo, e forse si sta solo oscillando attorno a un nuovo equilibrio che deve ancora essere trovato.

È anche l'estate dove noi prendiamo un 19enne a 85 mln, dove il Bayern prende due terzini a 160 mln, dove il PSG rifiuta 200 mln per Neymar, dove Barcellona e Real hanno speso complessivamente più di 700 mln, dove una squadra "normale" come l'atletico prende un ragazzino, seppur forte, a 120 mln, dove lo UTD ha preso un signor nessuno in difesa a 90 mln ecc...

A noi piace chiamarla bolla ma in realtà non c'è niente di simile a ciò. La semplice realtà è che i club hanno più soldi da spendere e i giocatori buoni sono pochi. È il normale ciclo del mercato. 

70 anni fa lo stipendio medio di un operaio era di mille lire. Quando ero piccolo io ci compravo due pacchetti di figurine, oggi con 50 cent non ci fai niente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Wolfman45 ha scritto:

Il calcio rende troppo

solito fumo

 

Infatti. Solitamente è tutto creato ad arte, vedi farsopoli, laddove si decide di intervenire su un sistema malato per andare a colpire chi va fatto fuori dal potere emergente. Infatti per Moggi si intercettavano e pubblicavano anche le telefonate con la moglie mentre per l'Inter, venivano mandati a casa testimoni pronti a parlare di qualcosa uscita fuori poi solo quando era prescrivibile per la legge. Diciamo dunque che p quando qualcuno va fatto fuori a favore di un altro o quando si è intrapresa una strada che ha raggiunto il colmo e dunque qualcuno deve pagare per redimere la pressi. Vedi in questo secondo caso il calcio scommesse dove hanno pagato quelli che volevano loro e partire in cui erano coinvolte anche le due milanesi, sono clamorosamente sparite nel nulla. Stessa cosa dicasi per i bilanci disastrati. Hanno fatto spendere liberamente chiunque negli anni 90, poi però alcuni sono stati fatti fallire, altri invece passando da una banca all'altra e tra cinesi veri o presunti tali, sono rimasti in A a sanare la loro situazione anno dopo anno.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Aut Aut ha scritto:

Ovviamente é troppo presto per poter fare un commento su QUESTA indagine, ma la sensazione dopo questa estate é che la bolla potrebbe (finalmente) scoppiare.

Esuberi impossibili da piazzare, stipendi faraonici, cartellini ipervalutati.

E questi agenti che prendono sempre più in mano le redini del tutto, orchestrando trasferimenti milionari e prendendo ingenti fette.

A me pare un sistema non sostenibile, a meno di non avere dietro uno stato (specie se questi si chiamano Spagna o Qatar) o un sistema solido come la Premier League (che comunque vive di diverse assurdità, specie per quanto riguarda le ipervalutazioni dei cartellini).

Vediamo che accade, comunque: é ovvio che il tentativo di aprirsi a nuovi mercati abbia cambiato lo sport che conoscevamo, e forse si sta solo oscillando attorno a un nuovo equilibrio che deve ancora essere trovato.

Sinceramente penso non c'entri nulla.

Come in tutte le questioni in cui girano tanti soldi, si infilano anche pagamenti un po' strani e personaggi di malaffare, tutto lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, garrison ha scritto:

Sinceramente penso non c'entri nulla.

Come in tutte le questioni in cui girano tanti soldi, si infilano anche pagamenti un po' strani e personaggi di malaffare, tutto lì.

Eh, ma questi sono "parassiti", nel senso che mangiano soldi senza produrne.

É una questione di bilancio: se entra un tot, per essere sostenibile il sistema ne deve uscire un po' di meno.

E se tutta questa gente ci mangia sopra, e se anche le uscite associate alle voci "normali" aumentano a dismisura, il rischio é quello che nel giro di pochi anni non si riesca più a reggere tutto il gioco.

E infatti io vedo molte delle nuove proposte (come la SuperLega, che é ormai inevitabile o quasi, ma la cui forma ancora non é stabilita) finalizzate proprio a rendere possibile di mantenere questo business attorno al calcio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.