Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Il maestro del calcio

Cosa intende Sarri quando parla di asimmetria della squadra?

Recommended Posts

9 ore fa, Tori Forte ha scritto:

Lo diceva riferendosi alla fase difensiva. Infatti se sulla carta giochiamo con un 433 in fase difensiva questo diventa per forza di cose un 442 perché Ronaldo rimane alto, mentre il suo Napoli rimaneva sempre simmetrico, ovvero sia Insigne che Callejon potevano tornare a difendere, a tratti anche entrambi insieme.

 

È una cosa che ho sempre provato a mettere in evidenza nel pre-campionato facendo riferimento soprattutto alle formazioni in cui molti mettevano Rabiot e Ramsey titolari, in particolare Rabiot a sinistra e Ramsey a destra: questa soluzione mi sembrava assai difficile proprio pensando alla fase difensiva. In questa ottica infatti il 442 difensivo sarebbe stato fatto con Rabiot a difendere sulla fascia (inadatto e sprecato) e centralmente Pjanic e Ramsey, due brevilinei. Infatti per il momento di questa disposizione nemmeno l'ombra, e Ramsey per ora è stato utilizzato a destra come interno soltanto quando abbiamo avuto in campo Bentancur davanti alla difesa, il che significa in fase difensiva ricomporre una linea a 4 con questi due centrali, che è sostenibile.

 

In sostanza la fase difensiva è assai complicata alla luce dei giocatori che abbiamo. Anzi considerando quanto detto da lui su Berna, non mi stupirei se a lungo andare si passasse ad una sorta di 442 più "tradizionale" con Berna al posto di Matuidi ad interpretare quel ruolo sulla sinistra alternando interno ed esterno, ma con caratteristiche più pure. Sempre se Berna si da una svegliata naturalmente.

 

Quello che ci frena in generale è avere 3 giocatori di piede sinistro che giocano solo sulla sinistra a centrocampo, quando in quella zona sarebbe perfetto proprio Ramsey (ma poi a destra rimarrebbe sempre il solo Khedira adatto a giocare).

E quindi come la risolviamo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cosa intendeva dire?
sefz 
 
provate a guardare la partecipazione al gioco di squadra di Costa e Cuadrado, nella costruzione e in fase di non possesso.
 
ora guardate invece CR7.
vi sembra che facciano gli stessi movimenti nelle 2 fasi?  
 
 
Cuadrado e Douglas hanno spesso aiutato e raddoppiato le marcature fino alla nostra area ... Douglas ha chiuso e recuperato palla in 2 incursioni a Parma decisive... andavano in porta... questo vuoi dire...

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Roby76MJ ha scritto:

Molto semplicemente che Ronaldo non ha posizione fissa in attacco a svaria per tutto l'arco dell'attacco a suo piacimento.

Certo è una dote, ma può diventare anche uno squilibrio per la squadra.

Io non capisco come né lui, né Allegri, siano riusciti a convincerlo a fare la punta, dove avrebbe posizione fissa, sarebbe sempre in area e, viste le sue capacità realizzative in generale e di testa in particolare, farebbe valanghe di gol.

Situazione inspiegabile!

Non ci è riuscito nemmeno Ancelotti a Madrid. 

Evidentemente Ronaldo in quel ruolo proprio non si trova. 

Ad inizio stagione anno scorso mi pare che in un paio di occasioni Allegri gli abbia fatto fare la punta centrale, ma onestamente le prestazioni non furono esaltanti 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ci ho capito niente.

Squadra simmetrica in 40 anni di calcio non ne ho mai sentito parlare.

In realtà ci stà dicendo in tutti i modi che è più lui che si sta adattando ai giocatori che i giocatori a lui.

Alla fine parleranno sempre i risultati.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come avete detto in molti, è banale, in un 4-3-3 gli esterni di attacco devono dare un contributo alla fase difensiva, o si soffrono oltremodo gli esterni avversari, troppo liberi. Una cosa evidente per esempio nel secondo tempo col Napoli, con un Mario Rui sempre liberissimo di ricever palla, e per fortuna che non era Marcelo...

 

E' una cosa che non risolvi, tamponi. Con la coralità e la sincronia di movimento di tutti. Cosa che al momento ancora non c'e'.

 

Uno come Can in questo senso sarebbe utilissimo, ma a Sarri non garba, probabilmente per la sua scarsa capacità di dialogo nello stretto in fase di possesso. Vedremo se una maggior compattezza del complesso quando gli schemi saranno ben assimilati ridurrà o annullerà questo limite intrinseco, sperando di non aver perso troppi punti lungo questo percorso  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questa asimmetria non permette di sviluppare il suo gioco perché in fase di non possesso Sarri schiera la squadra con un 4-1-4-1.
 
Con questo 4-4-2 invece fatichi sia a pressare che a impostare.
 
L’unica soluzione sarebbe mettere CR7 punta unica davanti, oppure perché no, creare un centrocampo super tecnico che possieda la palla per il 70% del tempo (cosa non possibile con Matuidi e Khedira)
Io credo, ma sicuramente sbaglierò, che l'intento di Sarri sia sostituire Matuidi e Khedira.
Ovviamente non nell'immediato, ma un po' più in la.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, O’tetracampeao ha scritto:

Si è detto che Dybala il Mertens non può farlo!

bene qualcuno mi spieghi perché non può farlo invece Ronaldo al netto che lui stesso non è entusiasta 

dico tatticamente 

Ronaldo è un giocatore atipico 

Non è un centravanti ma segna sempre.

Gli piace partire da lontano ma poi una delle sue doti migliori è capire prima dove va a finire la palla in area.

Non può essere ingabbiato.

Dybala non può essere Mertens perché è lento, sia a pensare che ad eseguire.

Lui dà il meglio con una punta fisica davanti.

Se andava all'Inter con Lukaku poteva essere molto pericoloso.

Con il nostro attacco fa fatica.

Infatti torna indietro a cercare palla e attacca poco gli spazi.

È uno che deve giocare a rimorchio.

Non so a che giocatore del passato o del presente paragonarlo.

Sinceramente dopo il primo anno mi sta deludendo.

Mi aspettavo di più da lui.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, rochy64 ha scritto:

Cuadrado e Douglas hanno spesso aiutato e raddoppiato le marcature fino alla nostra area ... Douglas ha chiuso e recuperato palla in 2 incursioni a Parma decisive... andavano in porta... questo vuoi dire...

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk
 

Non solo. Non é tutto solo riconducibile ai ripiegamenti difensivi.

guarda anche come portiamo il pressing alto, chi e come va a prendere i terzini.

oppure guarda come sale la palla sulla catena di dx e su quella di sin, vedrai che gli esterni e le mezzali fanno movimenti diversi.

questo tuttavia non è male di per se, rende solo le cose più difficili da allenare e da ottimizzare.

 

banalizzando, e molto, potremmo dire che giochiamo con un centrocampo a 3, più un esterno alto e due punte.

Siamo asimmetrici per definizione ;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Gwynbleidd ha scritto:

Immaginavo che qualcuno avrebbe risposto cosi. E ti dico che il calcio è e rimane un gioco di squadra. Se un giocatore, per quanto fortissimo gioca per se, non gli puoi dire niente, tira TUTTI i rigori e TUTTE le punizioni, devi fare il mercato in base a lui e alla fine della fiera con lui PER ORA hai vinto meno di prima, sí, per me è un problema. Poi le battute vengono facili. Venivano facili anche il secondo e terzo anno di conte, quando io dicevo che stava iniziando a esagerare e tutti a prendere per il coolo.

Mah, io ti confesso che a volte guardo la Juve solo per vedere lui... E quello che si puó inventare da un momento all'altro.

Sí, il calcio è uno sport di squadra, ma i momenti che lo rendono grande sono le invenzioni dei Del Piero, dei Pogba, dei CR7, più che i moduli e i numeri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io muoro. La Juventus non sarà mai il Napoli di Sarri? Ovvietà. Ma il Napoli di Sarri non era perfetto e faceva di necessità virtú per ovviare a determinati limiti. Perché la Juventus dovrebbe ambire a quella forma d' imperfezione? La Juventus attuale, asimmetrica oppure no, é semplicemente una squadra non ancora organica. Gli automatismi funzionano a singhiozzo e in modo non ancora ottimale, ragion per cui si notano diversi passaggi a vuoto nella performance della squadra. E questo, oggi, accadrebbe anche se la composizione dell' undici base presentasse perfette integrazioni di caratteristiche tra gli interpreti. 

L' elastico difensivo, lo scivolamento perfetto in zona palla, la pressione, la riaggressione, la gestione degli spazi, del ritmo e del pallone rappresentano solo una parte del registro tecnico/tattico da metabolizzare ed é per questo che bisogna comprendere  le attuali difficoltà dei ragazzi. Passare dal calcio pane e salame di Max ai dettami di Sarri é tosta. E la simmetria, la fase difensiva di Ronaldo o la mattonella da cui ama partire, contano davvero nulla. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Dalia91 ha scritto:

Io muoro. La Juventus non sarà mai il Napoli di Sarri? Ovvietà. Ma il Napoli di Sarri non era perfetto e faceva di necessità virtú per ovviare a determinati limiti. Perché la Juventus dovrebbe ambire a quella forma d' imperfezione? La Juventus attuale, asimmetrica oppure no, é semplicemente una squadra non ancora organica. Gli automatismi funzionano a singhiozzo e in modo non ancora ottimale, ragion per cui si notano diversi passaggi a vuoto nella performance della squadra. E questo, oggi, accadrebbe anche se la composizione dell' undici base presentasse perfette integrazioni di caratteristiche tra gli interpreti. 

L' elastico difensivo, lo scivolamento perfetto in zona palla, la pressione, la riaggressione, la gestione degli spazi, del ritmo e del pallone rappresentano solo una parte del registro tecnico/tattico da metabolizzare ed é per questo che bisogna comprendere  le attuali difficoltà dei ragazzi. Passare dal calcio pane e salame di Max ai dettami di Sarri é tosta. E la simmetria, la fase difensiva di Ronaldo o la mattonella da cui ama partire, contano davvero nulla. 

 

Tutto un discorso bello e articolato per dire che alla fine dipende sempre dai giocatori che hai.

Dalle loro caratteristiche.

Come diceva mio zio se hai un asino non puoi farlo correre da cavallo.

Devi sfruttare le caratteristiche dell'asino.

Già il fatto che Matuidi sbeffeggiato dall'70% della tifoseria e considerato uno che andava bene solo per Allegri, ora sia titolare inamovibile fa capire tante cose.

Non potremo fare mai il gioco del Barcellona o del city.

Siamo una squadra più vicina all'Atletico o al Bayern per caratteristiche.

L'alternativa è iniziare col mercato di gennaio a fare piazza pulita

Share this post


Link to post
Share on other sites

non mi sembra difficile...parla di cr7 che sbilancia la squadra a sinistra...o destra, a seconda del punto di vista.

anche il milan di ancellotti era asimmetrico, con gattuso a destra che faceva quello che fa matuidi a sinistra nella juventus.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, antman64 ha scritto:

Cosa intendeva dire?

sefz 

 

provate a guardare la partecipazione al gioco di squadra di Costa e Cuadrado, nella costruzione e in fase di non possesso.

 

ora guardate invece CR7.

vi sembra che facciano gli stessi movimenti nelle 2 fasi? ;) 

 

 

Esatto, ed ecco perché dietro a CR7 c'è Matuidi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltretutto nessuno fa anche un ragionamento sull'età.

Abbiamo molti giocatori sulla trentina e oltre.

Altri come pijanic che ha il timer .

Al minuto 60 si spegne.

Che calcio spettacolo volete fare?

L'unica speranza speranza veniva dalla panchina.

Ma Kean è stato ceduto, Bernardeschi non sa più chi è, bentancour per ora un incompiuto.

Restano Ramsey e Rabiot.

Del secondo non parlo, il gallese è un trequartista, vediamo come si sposa con Ronaldo, Higuain, Dybala.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, MessaPrefestiva ha scritto:

Tutto un discorso bello e articolato per dire che alla fine dipende sempre dai giocatori che hai.

Dalle loro caratteristiche.

Come diceva mio zio se hai un asino non puoi farlo correre da cavallo.

Devi sfruttare le caratteristiche dell'asino.

Già il fatto che Matuidi sbeffeggiato dall'70% della tifoseria e considerato uno che andava bene solo per Allegri, ora sia titolare inamovibile fa capire tante cose.

Non potremo fare mai il gioco del Barcellona o del city.

Siamo una squadra più vicina all'Atletico o al Bayern per caratteristiche.

L'alternativa è iniziare col mercato di gennaio a fare piazza pulita

Beh piú che di caratteristiche dei calciatori conta la loro disponibilità. La loro umiltà. La voglia di migliorarsi e di rimettersi costantemente in discussione. Se questo c' é, e ad oggi non si può dubitare di questo, l' obiettivo potrà essere conseguito. La Juventus sta imparando un calcio di possesso, un' idea di gioco dominante, coraggiosa e per far questo occorrono tempo e disponibilità. Dopodiché é chiaro che l' interpretazione di questa "idea di calcio" sarà caratterizzata dalle peculiarità tecniche e fisiche dei calciatori utilizzati. 

Io penso, sono convinta che si possa essere dominanti con una moltitudine di interpreti. Non servono necessariamente ics caratteristiche. 

Anche perché non cerchiamo di emulare un sistema ma di proporre un' idea. A modo nostro. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, Furia Ceca1985 ha scritto:

infatti dani alves se n'è scappato dopo un anno e lo soffrivamo pure con pirlo l'ultimo anno . visto che era in la con l'età. cose faziose? hahahahah ma le vedi le partite hai sofferto pure con lo YOUNG BOYS l'anno scorso e ancora nn pensi che la juve è una squadra che è stata guidata da un pavido?

Secondo me è una squadra poco dinamica, grossi e con poca velocità . 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo semplicemente che con la rosa attuale il 433 che vuole fare Sarri sia un modulo molto forzato perché non abbiamo giocatori con le caratteristiche che vuole lui sia a sinistra ma anche come mezzali.

Ora a centrocampo Ramsey potrebbe risolvere parte dei problemi ma Rabiot io credo che difficilmente possa fare il lavoro che fa Matuidi per coprire Cr7.

Quindi, o cambia modulo passando al 352, e in quel caso per assurdo abbiamo la rosa adatta e coperta in tutti i ruoli, oppure secondo me deve provare ad adattare Bernardeschi come mezzala sx al posto di Matuidi perché Federico ha fisico e gamba per poter fare quel ruolo. Però mi rimane il dubbio a questo punto di cosa ce ne facciamo di Rabiot...🤔

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Maxono ha scritto:

Io credo semplicemente che con la rosa attuale il 433 che vuole fare Sarri sia un modulo molto forzato perché non abbiamo giocatori con le caratteristiche che vuole lui sia a sinistra ma anche come mezzali.

Ora a centrocampo Ramsey potrebbe risolvere parte dei problemi ma Rabiot io credo che difficilmente possa fare il lavoro che fa Matuidi per coprire Cr7.

Quindi, o cambia modulo passando al 352, e in quel caso per assurdo abbiamo la rosa adatta e coperta in tutti i ruoli, oppure secondo me deve provare ad adattare Bernardeschi come mezzala sx al posto di Matuidi perché Federico ha fisico e gamba per poter fare quel ruolo. Però mi rimane il dubbio a questo punto di cosa ce ne facciamo di Rabiot...🤔

 

 

Bernardeschi deve imparare a giocare lontano dalla porta e lontano dalla linea bianca.

tanto non segna e Assist ne fa pochi.

o si trova un ruolo oppure è inutile.

visto che come hai detto ha fisico, che giochi più indietro. Che rincorra gli avversari.

Che si levi dalla testa di fare gol.

Poi magari con gli inserimenti qualcuno ne farà.

Ma non deve avere come scopo quello di creare o finalizzare gioco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate la domanda, ma quando Ronaldo dietro aveva modric, casemiro e kroos, oppure isco, chi faceva il Matuidi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Shiryu ha scritto:

Dubito che Insigne difenda al Napoli, se gli soffiano contro vola sugli spalti. 

Insigne spesso retrocede, gli ho visto addirittura fare delle diagonali.

Non è la marcatura, ma l'occupazione degli spazi, Sarri l'ha sempre detto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.