Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

phoenix

L’anno nero della Var continua. Con il fallo di De Ligt riesplode il problema. Sarebbe utile spiegare la differenza tra il rigore dato al Lecce e quello negato al Torino

Recommended Posts

Sono campano e questi rosiconi hanno messo immagini sui giornali dove paragonano i falli di mano di Calejon e De Ligt. E tutti i caproni tifosi del ciuccio a dire, visto che 2 pesi e 2 misure? e sta cosa l'ho sentita anche a radio kiss Kiss, manipolazioni di immagini e xxx

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

volendo fare uno sforzo per far ragionare sti rosiconi del *, direi che a Lecce Valeri non ha visto la deviazione del difensore del Lecce ( palla inaspettata ) , oppure le braccia erano lievemente più larghe col Lecce che al Torino .
in ogni caso , fantastico che a Lecce non fosse da assegnare il rigore e il problema non è quello ma , visto che a Lecce è stato assegnato (ingiustamente ) , deve essere assegnato anche quello col Torino .
sono meravigliosi

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gats ha scritto:

è stato detto chiaramente che anche quello di Lecce non era rigore, ma non vogliono accettarlo.

 

Che poi secondo me molti  sono semplicemente incompetenti,

giornalisti mediocri che non hanno voglia di informarsi; sono piu tifosi che giornalisti.

l"Italia e soprattutto gli italiani siamo/siete un paese bello ma MOLTO strano... molto pronvincialismo ;) molto anti-successo dunque molto anti-Juventino. Se parliamo di calcio dal 2006 la nazionale NON VINCE NADA, un *. Se parliamo di club dalla champions del Milan 2007 nessun club vince in Europa (senza rubare) INCREDIBILE. In francia abbiamo un altra mentalità la gente è meno ossessionata dagli arbitri.... gli stadi sono quasi tutti pieni perchè moderni rifatti ex novo o costruiti ! In Francia Germania Inghilterra si puo parlare di calcio tranquillamente... non è questione di vità o di morte la gente ha altri problemi nella vità che un rigore dato o non dato... non si attacca il Bayern Monaca o il Psg o il Liverpool perchè vincono troppo, ogni settimana ogni mese ogni anno !! basta... i vostri giornali televisioni e media sono vecchi, cattivi, gelosi, invidiosi l'Italia è un paese per vecchi.. il giorno dove ci saranno piu giovani già andrà meglio penso ;) ho visto che quelli che attaccano la Juve sono per la maggiorpate gente/giornalisit/opinionisti di 50-60-70-80 anni !!! sinceramente non se ne puo piu... adoro il paese ITALIA adoro la cucina la moda la nazionale le donne/ragazze italiane le città la passione l'arte la musica il nord il centro il sud pero quando voi parlate di calcio diventate un altra gente :(il problema è che la Juve o si AMA o si ODIA ! io ne sono innamorato con passione...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, vitaminaH ha scritto:

Semplice. Nessuna differenza nessuno dei 2 è rigore e non andava dato quello col lecce

Eretico !!! 

 

.asd

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capiscono perchè PRETENDONO che veniamo sfavoriti in ogni modo possibile, reiterando errori solo per farci perdere punti... ma siamo noi il MALE del calcio dicono... non questa massa di deficienti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, gide76 ha scritto:

già il fatto di voler giudicare un fallo di mano da un fermo immagine, la dice tutta sulla coerenza di questi giornalai

sì, il tocco di mano di callejon è volontario, quindi che il braccio sia attaccato o in cielo è indifferente, è sempre rigore

de ligt è involontario, quindi entrano in gioco altri fattori

si valuta se c'è una deviazione prima e si il braccio è in una posizione congrua

far passare come uguali un fallo volontario e uno involontario, fa capire che sta gente nn cerca giustizia dal var, ma solo alibi x giustificare sconfitte

Ok, ma ciò contrasta con la nuova regola secondo la quale non esiste più la volontarietà o la non volontarietà ed è rigore comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, LuisDelSol ha scritto:

Ok, ma ciò contrasta con la nuova regola secondo la quale non esiste più la volontarietà o la non volontarietà ed è rigore comunque

Regola che ti sei inventato ora, tipo Cassano

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, LuisDelSol ha scritto:

Ok, ma ciò contrasta con la nuova regola secondo la quale non esiste più la volontarietà o la non volontarietà ed è rigore comunque

quando c'è una deviazione, se il tocco di mano nn è volontario o il braccio nn è troppo largo (ad altezza spalla), nn è mai rigore

questo l'ho imparato e nn si discute

altro caso, cross, il difensore cerca di giocare la palla, la colpisce male e finisce sul braccio

se il braccio è in posizione congrua, nn è rigore

anche questo è stato spiegato bene

entrambi hanno visto protagonista de ligt ed in entrambi i casi si sono pronunciati gli arbitri

volontarietà o involontarietà, come è logico che sia, ha ancora un peso

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque che non si capisce più nulla è un dato di fatto, non si tratta di essere antijuventini

 

Gli arbitri devono essere più chiari

Se quello di lecce non era rigore lo dicessero, se lo era ieri lo dicessero 

 

Ma che * non hanno una * di bocca per parlare. Si eviterebbe tanto casini per nulla

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplice. Episodio che non è rigore ma che può lasciare dei dubbi solo sulla base di un episodio precedente che non era rigore ma che è stato dato contro la Juve. 

 

La regola è chiara, ma fischiare per noi è sempre più difficile e fanno di tutto per renderlo tale. 

 

Se non arriva chiarezza rischiamo di chiudere l'annata con 30 rigori a sfavore e 10 tiri contro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, forzarugani ha scritto:

Il problema è che fino a che c'è gente (giornalisti, addetti ai lavori etc) che afferma che l'episodio di Llorente in Napoli-Atalanta era un rigore clamoroso, dove vuoi andare?

Non c'è oggettività a nessun livello. Io quel tipo di prosciutto davanti agli occhi faccio fatica ad accettarlo da un tifoso, ma non è accettabile da un giornalista o da un addetto ai lavori.

 

In tempo reale pure io lo consideravo rigore, ma rivedendolo poi velocemente al var, era impossibile dare rigore in quanto si vede chiaramente la robusta gomitata che lo spagnolo rifila all'avversario prima del resto del contatto.

 

Anche gli episodi su De Ligt, io posso anche accettare che un giocatore del Torino a caldo, dopo aver perso il derby, possa dire "in campo ho visto braccio, mi sembrava rigore", ma non può assolutamente dire "dopo la partita l'abbiamo rivisto, l'ha presa netta di braccio, rigore clamoroso, ne ho visti dare per molto di meno".

Cosa vuol dire che ne hai visti dare per molto di meno? Magari erano errori...

Ma soprattutto: io posso tollerare che una persona di vedute differenti dalla mia pensi che sia rigore, ma è intollerabile che lo ritenga un episodio clamoroso.

Quando c'è un episodio di non rigore contro la Juve, è sempre tutto clamoroso, indipendentemente dall'esistenza o gravità del fatto.

È clamoroso.

 

Purtroppo ormai è così. 

Tra gli antijuventini non ce n'è UNO ma UNO che oggi mi abbia detto che quello di de Ligt non fosse giustamente rigore.

 

Nemmeno UNO! Allora ho mandato loro il link di Sky Sport dove spiegava perchè non fosse rigore.

 

Continuavano ad avere il prosciutto davanti agli occhi! Ma è possibile una cosa del genere? Non c'è più un briciolo di obiettività. 

 

Io capisco il fegato spappolato, ormai non ragionano più in maniera razionale, ma così tanto è pazzesco.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal sito di Luca Marelli, si evince che  non solo lui dice che a Lecce non fosse rigore...

 

Quoto


 

Torino – Juventus 0-1, arbitro Doveri

Eccellente prestazione di Doveri e probabilmente basta questa affermazione per comprendere quale sia la mia posizione sull’episodio centrale della partita.
Come al solito ho letto di tutto sulla serata di Doveri ma ormai è quasi un’abitudine: leggendo le reazioni sui social non ricordo una direzione tra le 102 fino ad oggi in campionato che sia stata definita positiva da tutti.

Una premessa è doverosa.
Nei giorni scorsi si è tenuto uno dei tanti raduni a Coverciano e, come sempre, sono stati analizzati gli episodi delle gare disputate nelle settimane precedenti.
In merito a quanto accaduto in Lecce-Juventus, con particolare riferimento al calcio di rigore assegnato per tocco di braccio di De Ligt, è stato affrontato ed è stato comunicato che la decisione è ritenuta sbagliata.
Tesi che avevo espresso in sede di approfondimento il giorno dopo:

Lecce-Juventus-300x122.jpg

L’implicita conferma di quanto affermato la possiamo facilmente desumere dalle designazioni: Valeri non è sceso in campo mercoledì e non scenderà in campo nemmeno in questa undicesima giornata.

Premessa doverosa per affrontare l’episodio centrale della serata.
Prima dei brevi flash su un paio di decisioni assunte nel corso della gara.

Al minuto 63 Izzo crolla a terra dopo un contatto con Ronaldo nell’area di porta:

Sceneggiata-Izzo-63esimo-2-300x198.jpg Sceneggiata-Izzo-63esimo-300x194.jpg

Il “colpo” inflitto da Ronaldo è tutto in quel braccio appoggiato allo sterno di Izzo.
Gesto antipatico? Sì, gesto che non può essere sottaciuto perché da un personaggio come Ronaldo ci si aspetta massima correttezza sempre, in ogni occasione, soprattutto perché è atleta seguito da milioni di giovani. Allo stesso tempo è inqualificabile la sceneggiata di Izzo, calciatore di ottimo livello e giocatore della nazionale. Per un contattino del genere non si può rimanere due minuti in terra lamentando un colpo inesistente. Ovviamente il VAR non ci ha pensato nemmeno di intervenire perché non c’è praticamente nulla se non un gesto da evitare.

Al minuto 84 scontro aereo tra De Ligt e Zaza. Doveri interrompe giustamente il gioco ed assegna un calcio di punizione alla Juventus:

Zaza-De-Ligt-84esimo-300x170.jpg Zaza-De-Ligt-84esimo-2-300x196.jpg

Decisione tecnica corretta ma manca un cartellino giallo a Zaza per imprudenza: braccio altissimo e gomitata sul volto di De Ligt.
Non c’è cattiveria ma l’imprudenza è evidente.

Torniamo all’11esimo minuto.
Su una rimessa laterale effettuata da Rincon, a centro area De Ligt tocca il pallone con il braccio destro:

Rimessa-laterale-Rincon-spizza-Belotti-t Rimessa-laterale-Rincon-spizza-Belotti-t

Primo elemento da tener presente: il braccio destro di De Ligt è in posizione completamente differente da quello sinistro. Se De Ligt avesse intercettato il pallone col braccio sinistro, non ci sarebbe stato alcun dubbio sulla punibilità.
Prima del contatto col braccio destro, il pallone è stato deviato due metri davanti da Belotti di testa:

Rimessa-laterale-Rincon-spizza-Belotti-t Rimessa-laterale-Rincon-spizza-Belotti-t

Braccio aderente al corpo e che non si muove verso il pallone. Al limite si scorge un movimento di De Ligt per portare il braccio ulteriormente vicino al corpo, non certo una volontà di intercettare il pallone.
La deviazione del pallone da parte di Belotti rende l’episodio non uguale ma con molti punti in comune con quello di Lecce: in quel caso fu Lucioni a deviare il pallone con la coscia a due metri dal difensore.
In questo caso come a Lecce, il tocco di braccio non è punibile. Legittimo che il VAR Maresca si sia preso il tempo ritenuto necessario per visionare tutte le inquadrature possibili.
Sulla base di quanto visto ed ascoltato a Coverciano, infine, è corretta la scelta di non intervenire e di confermare la decisione di Doveri.
Il VAR doveva perlomeno farlo rivedere a Doveri?
Nemmeno.
Non è un chiaro ed evidente errore. Anzi, secondo quanto sancito dall’analisi tecnica di Coverciano, non c’è nulla di punibile e, pertanto, una review sarebbe stata sbagliata concettualmente. Ed anche su questo punto non posso che essere d’accordo.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, forzarugani ha scritto:

Il problema è che fino a che c'è gente (giornalisti, addetti ai lavori etc) che afferma che l'episodio di Llorente in Napoli-Atalanta era un rigore clamoroso, dove vuoi andare?

 

Inoltre non è neanche colpa dei tifosi "normali"...che ne sanno loro di regolamenti e cose del genere? Vanno allo stadio solo per divertirsi e fare baccano.
Se però dirigenti,giornalisti, calciatori e adetti ai lavori, cominciano a inveire, protestare, urlare e cose del genere mettendo notizie false in prima pagina ecco che alla fine anche i tifosi "normali" si sentono in diritto di protestare e urlare "Juve ladra"...se lo fanno i dirigenti e i giornalisti (che in teoria dovrebbero saperne di calcio) allora perché non dovrebbe urlare "al ladro" un tifoso normale?
L'odio, la violenza e cose del genere vengono alimentati da quei quotidiani come la gazzetta  che scrive in prima pagina "era fuorigioco di Bonucci sul gol buono" o come il corriere che scrive "il giallo del braccio".
Prima di tutto dovrebbero SMETTERLA loro. Se la smettono loro di conseguenza la smetteranno anche tutti gli altri poiché non avranno più appoggi di "potenti testate giornalistiche".

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il VAR andrebbe eliminato in quanto strumento arbitrario di facile manipolazione, ad uso e consumo della stampa sportiva e della comunicazione mediatica in genere, vedi quella miriade d trasmissioni radiotelevisive che immancabilmente ogni giorno vivono di assurde polemiche e in ampia parte trasmesse da emittenti private, dopo che RAI e Mediaset hanno dato l'input settimanale attraverso i loro interventi prioritari già abilmente avviati dai commentatori TV (spesso insopportabili), delle principali quanto storiche trasmissioni sportive nazionali oramai trasformate in fucine di polemiche, sempre più distanti dall'evento sportivo e tassativamente vicine all'utile polemica abilmente costruita anche grazie alla complicità di ex calciatori stipendiati per prestarsi al gioco. Il calcio sta pericolosamente avviandosi alla esclusiva gestione giornalistica a sua volta collegata a notevoli interessi esterni e di conseguenza pure politici, con il rischio di togliere credibilità al meccanismo calcio e nel tempo sminuirlo della sua vera essenza sportiva togliendone a lungo andare l'interesse di massa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, giannipinotto ha scritto:

la differenza è che in questo caso non era stato assegnato un altro rigore ingiusto a parti invertite 5 minuti prima, quindi non c'era bisogno di compensare

Eccolo! Il rigore su Pjanic a Lecce era netto. Ma capisco che 50 anni di calzetta, rai e mediaset obnubilino le menti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Calciomercato.com invece si conferma raccapricciante, interpellando un arbitro che sostiene che sia rigore quello di sabato. Io invece continuo ad avere dubbi (e molti) su quello in area bovina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, LuisDelSol ha scritto:

Ok, ma ciò contrasta con la nuova regola secondo la quale non esiste più la volontarietà o la non volontarietà ed è rigore comunque

Ancora! Il concetto di volontarietà è rimasto ma è stato integrato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, LuisDelSol ha scritto:

Ok, ma ciò contrasta con la nuova regola secondo la quale non esiste più la volontarietà o la non volontarietà ed è rigore comunque

In una riunione tecnica per gli arbitri è stato chiaramente indicato come errore l’assegnazione del rigore a Lecce. Ti basta questo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Pavel Christ Superstar ha scritto:

Semplicemente non era rigore a Lecce.

 

Se continuiamo così i calciatori, anziché cercare lo specchio della porta, mireranno alle braccia.

 

E così lo sport cambierebbe.

 

La smettessero.

Spero che lo facciano veramente il tiro al braccio del difensore, specialmente in CL. Dieci rigori a partita e puoi star certo che la regola la cambiano al volo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/11/2019 Alle 07:27, Samoa ha scritto:

Bisogna ammettere che regolamento e utilizzo var a volte vengonona applicati a * di cane 

Mi hai tolto le parole dalla bocca. Regolamento troppo interpretabile a seconda di chi giudica, darà sempre adito alle solite polemiche e si sa che se succede a nostro favore, sono infinite. Sarebbe troppo semplice analizzare il movimento del braccio del difensore e se tenta di fare l'impossibile per toglierlo, dopo una vicina deviazione della palla, non dovrebbe mai essere rigore. A Lecce, come a Torino, non dovrebbe mai essere rigore, così come nelle deviazioni fortuite.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, pie 36 ha scritto:

Comunque che non si capisce più nulla è un dato di fatto, non si tratta di essere antijuventini

 

Gli arbitri devono essere più chiari

Se quello di lecce non era rigore lo dicessero, se lo era ieri lo dicessero 

 

Ma che * non hanno una * di bocca per parlare. Si eviterebbe tanto casini per nulla

 

Infatti l'hanno detto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dei rigori regalati a Napoli a inizio campionato e i rigori che regalano ad ogni partita ai prescritti non se ne parla però. Comunque la differenza è semplice, nessuno dei 2 era rigore, in alternativa De Ligt dovrebbe tagliarsi le braccia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.