Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Sarri-Ronaldo, caratteri diversi a caccia del giusto equilibrio. Il campione tende la mano e smorza i toni sui social

Recommended Posts

 

 

Maurizio Sarri usa con stile la più antica arma di autodifesa: un sorrisone. È antidoto alle polemiche, quiete apparente dopo la tempesta. Domenica sera un Milan indiavolato l’ha fatto penare, ma sono state le bizze di Ronaldo a complicare il sonno: l’occhiataccia e le parole non proprio dolci biascicate dopo la sostituzione con Dybala hanno fatto il giro del web.Sono cadute come fulmini anche qui a Nyon, dove ieri si è tenuto il tradizionale incontro tra allenatori “Elite” di Champions. Sarri, con look e comportamenti, si è ormai allineato in toto alla Casa Reale: anche in questa storia la sua opinione non sarà mai dissimile da quella del club. Dalle frasi concilianti nel post partita al silenzio strategico tenuto in Svizzera, tecnico e Signora camminano sullo stesso sentiero. Ed entrambi hanno registrato con soddisfazione quel post per 189 milioni di followers dal sapor di pentimento: “Partita difficile, vittoria importante”, ha scritto il portoghese, con un tattico hashtag #finoallafine. In molti hanno intravisto un primo tentativo di sotterrare l’ascia di guerra.

CdS

 


 

Sarri non ha intenzione di ingigantire l’accaduto in pubblico, anche se è deciso nell’andare a fondo in privato. Con la sua concezione “ugualitaria” del gruppo, che non va poi così a genio a Cristiano, poco incline all’idea di essere “primus inter pares”. L’equilibrio tra i due non è dei più semplici, ma da questa intesa sottile tra campione e allenatore passa il futuro dei bianconeri. Di certo, però, ora la Juve è un rullo e se ne sono accorti più o meno tutti: “Sarri è fantastico e migliorerà ancora la sua squadra”, ha detto ad esempio a Nyon Unay Emery, tecnico Arsenal che col toscano ha da poco perso una finale. E i metodi sarristi hanno pure convinto i tifosi ,un tempo annegati nello scetticismo: in tanti sui Social hanno apprezzato il cambio della discordia. Cristiano, però, appartiene a una categoria unica, abita un microcosmo diverso: in lui ego e talento si nutrono reciprocamente. Dal primo giorno a Torino, almeno a parole, Sarri ha infatti provato a coccolarlo come si fa col migliore della classe. «Ho solo un indispensabile», ha detto subito. Del resto sa che, quando tornerà al top, sarà pur sempre CR7 a dover spostare le montagne. Al di là dello psicodramma di domenica, qualcosa covava già sotto la cenere: non è certo Sarri il modello di allenatore che soddisfa il narcisismo di Cristiano. Un po’ per quel rigore democratico anche in allenamento, un po’ perché al 7 diverte più l’agonismo che le lunghe sedute tattiche. Si tratta di differenti punti di vista in partenza, ma avvicinabili per strada e per il bene della Juve. Lo sa soprattutto quel signore con sciarpa e cappotto, elegantissimo come Signora richiede: ha lasciato Nyon alla stessa maniera in cui era arrivato, col sorriso sornione.

 

La Gazzetta dello Sport

 


 

Ronaldo non verrà multato.

Azienda Cristiano, troppi interessi: ecco perché il caso verrà ricomposto. Ronaldo non è solo un calciatore, è un’azienda. E quando la Juve, nell’estate 2018, ha deciso di compiere il colpo di mercato più oneroso della sua storia (100 milioni per il cartellino più 12 di commissioni, 58 milioni di stipendio lordo annuo), lo ha fatto non solo per assicurarsi le prestazioni sportive di uno dei giocatori più forti al mondo ma anche per aprirsi nuovi mercati. In ballo ci sono grandi interessi economici e commerciali, in ballo c’è la tenuta stessa del piano di sviluppo varato da Andrea Agnelli con l’obiettivo di restare agganciati al treno dei top club mondiali. Proprio valutando l’affare CR7 a 360 gradi, non si poteva immaginare un esito diverso del caso scoppiato domenica. La ragion di Stato imponeva una ricomposizione del dissidio. E non a caso è arrivato l’intervento sui social di Ronaldo ieri mattina.

 

CT

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questa triste faccenda io trovo due colpevoli:

1. La società (inammissibile non multare Ronaldo. Ci comportiamo come Il Napoli faceva con Maradona).

2. Ronaldo

 

Un plauso invece a Sarri che certamente, nello spogliatoio, adesso avrà acquistato ancora maggiore autorevolezza.

  • Mi Piace 16

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dura dare contro a Sarri, ha fatto benissimo a toglierlo sia con la Lokomotiv che col Milan. Ronaldo invece deve capire che tutti sono utili e nessuno è indispensabile, e soprattutto deve prendersi qualche partita per guarire e tornare al 100%, perche così fa del male a se stesso anche

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ronaldo andava multato. Già è assurdo che voglia e debba giocare in queste condizioni precarie. Se sei rotto, fai solo figuracce.

Poi reagire cosi non lo accetto. La Juve viene sempre prima di tutti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli anni passano per tutti. Se il fenomeno non la smette di giocare soltanto per se stesso la sua carriera è finita, questo deve arrivare a capirlo, se è una persona intelligente. Basta con i record personali, il calcio è uno sport di squadra

Share this post


Link to post
Share on other sites

È fuori di ogni dubbio che Cristiano ha sbagliato,  magari Sarri poteva gestire meglio la sostituzione, ovviamente e solo perché a noi serve il CR7 con il suo ego intatto che è quello che lo tiene così a 34 anni .

Negli spogliatoi gli pteva dire.... Cristiano guarda che oggi non ne prendi una stai qui e fatti un the caldo....!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, luka66 ha scritto:

La Cina è vicina 

Ma manco per sogno... Quello, CR7, mica ci sta a giocare con i polli. Magari fra due anni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Rotting Corpse ha scritto:

Dura dare contro a Sarri, ha fatto benissimo a toglierlo sia con la Lokomotiv che col Milan. Ronaldo invece deve capire che tutti sono utili e nessuno è indispensabile, e soprattutto deve prendersi qualche partita per guarire e tornare al 100%, perche così fa del male a se stesso anche

Diciamo però anche che, se davvero Cr7 ha il serbatoio in rosso o, peggio, ha un problemino fisico, semplicemente non doveva giocare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Samoa ha scritto:

Non è successo nulla, ricordiamocelo 

Infatti. 

Avrebbe dovuto sistemarsi in panca e attendere la fine della partita, ok. Ma se non sbaglio, anche PIrlo fece una cosa simile, andandosene dritto nello spogliatoio,  all'epoca di Conte...

Prendiamo atto che la cosa è stata abbastanza ingigantita dai media, come ogni cosa che riguarda CR7.

E' stato sostituito dopo un'ora, questa è la vera notizia. Dopo di che se n'è andato fuori dal campo, stringendo la mano a Dybala e lasciandosi sfuggire qualche parolina verso Sarri. Dopo di che... Che ne sappiamo? E' andato via tre minuti prima della fine? Tre? Proprio tre? E chi li avrebbe cronometrati?

Cassano ha raccontato che una volta aveva fatto lo stesso e che è dovuto tornare indietro perché selezionato per l'antidoping. Ecco... Qualcuno sa come funziona? Quando vengono ufficializzate le scelte dei giocatori prescelti alla'antidoping?

Dai su, non facciamone una questione più grande di quanto non sia. Piuttosto, speriamo che Ronnie si rimetta in forma alla svelta. Ma come ha detto Szczesny, non ho dubbi che per febbraio/marzo sarà al top, come sempre.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allegri rischiò le botte da Ibra, per dire.... quindi secondo me dipende sempre dalle situazioni che si creano....

Sarri al Chelsea, con i campionissimi come Hazard, non ha avuto alcun tipo di problema. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nero viene insultato, deriso, vessato con versi da scimmia e banane: trafiletto in trentesima pagina, minimizzato, stemperiamo i toni (specie se il nero solo nero non è ma è "bianconero" 

 

Cr7 si arrabbia per una sostituzione: titoloni per giorni, mistificazioni, film e balle mediatiche. 

 

Nice one bro! 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, velas ha scritto:

Ma manco per sogno... Quello, CR7, mica ci sta a giocare con i polli. Magari fra due anni...

Certo! infatti 2 anni non sono tanti.

Dovrebbe pensare ad invecchiare meglio, lui sa cosa può fare e cosa invece faceva e non può più, io penso che possa essere ancora decisivo ma in quei giorni dovrebbe panchinarsi da solo senza fare il malmostoso

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, velas ha scritto:

Cassano ha raccontato che una volta aveva fatto lo stesso e che è dovuto tornare indietro perché selezionato per l'antidoping. Ecco... Qualcuno sa come funziona? Quando vengono ufficializzate le scelte dei giocatori prescelti alla'antidoping?

Se non erro 15 minuti prima della fine della partita

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, velas ha scritto:

Infatti. 

Avrebbe dovuto sistemarsi in panca e attendere la fine della partita, ok. Ma se non sbaglio, anche PIrlo fece una cosa simile, andandosene dritto nello spogliatoio,  all'epoca di Conte...

Prendiamo atto che la cosa è stata abbastanza ingigantita dai media, come ogni cosa che riguarda CR7.

E' stato sostituito dopo un'ora, questa è la vera notizia. Dopo di che se n'è andato fuori dal campo, stringendo la mano a Dybala e lasciandosi sfuggire qualche parolina verso Sarri. Dopo di che... Che ne sappiamo? E' andato via tre minuti prima della fine? Tre? Proprio tre? E chi li avrebbe cronometrati?

Cassano ha raccontato che una volta aveva fatto lo stesso e che è dovuto tornare indietro perché selezionato per l'antidoping. Ecco... Qualcuno sa come funziona? Quando vengono ufficializzate le scelte dei giocatori prescelti alla'antidoping?

Dai su, non facciamone una questione più grande di quanto non sia. Piuttosto, speriamo che Ronnie si rimetta in forma alla svelta. Ma come ha detto Szczesny, non ho dubbi che per febbraio/marzo sarà al top, come sempre.

Accadde il 22 settembre 2013, durante Juve-Verona, quando il Maestro fu chiamato a lasciare la regia al subentrante Marchisio. «Prima non c’era la regola, ora sì – sancì un furibondo Conte -: i giocatori sostituiti devono restare in panchina a guardare la partita con i compagni, a meno che non escano in barella con una gamba rotta. Semplice? Semplicissimo. Facile? Facilissimo»..ghgh

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se Ronaldo resta da noi anche nella prossima stagione, Sarri è da mandare via.
In caso contrario non avrebbe senso sacrificarlo per un giocatore che andrà via a breve.

E' possibile (anzi, probabile) che stiamo parlando di aria fritta comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Deborah J ha scritto:

Accadde il 22 settembre 2013, durante Juve-Verona, quando il Maestro fu chiamato a lasciare la regia al subentrante Marchisio. «Prima non c’era la regola, ora sì – sancì un furibondo Conte -: i giocatori sostituiti devono restare in panchina a guardare la partita con i compagni, a meno che non escano in barella con una gamba rotta. Semplice? Semplicissimo. Facile? Facilissimo»..ghgh

Non così semplicissimo quando un giocatore-azienda fattura 30M l'anno... Ma sono certo che in società sapranno cosa dire e fare.

E ricordiamoci sempre che non è successo nulla di che.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.