Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Nessuna rivoluzione può essere rapida ed indolore: adesso è l'ora di decidere se avere il coraggio che in passato non abbiamo avuto

Recommended Posts

2 minuti fa, Guru Meditation ha scritto:

Ribadisco dov’è il cambio di mentalità? 

Parlano di mentalità cambiata e l'attuale allenatore schiera Bernardeschi sulla trequarti per necessità tattica... Sembra una barzelletta ma non lo è .asd

 

  • Grazie 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Gnn ha scritto:

Be se gli si da in mano la stessa squadra di Allegri è normale che incontri difficoltà, si inizii a costruire una squadra per lui e poi cominciamo a giudicarlo

Non riesci ad organizzare una fase difensiva con centrali De Ligt e Bonucci? Bhe non so chi dovrebbe avere...partiamo da questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, dragon89 ha scritto:

Se metti un centrocampo con benta e matuidi i ritmi li reggi,poi io proverei berna mezzala perché ha dinamismo,tende a stare largo ma a differenza di matuidi,pur essendo meno intenso e fisico, può giocare meglio la palla...la rosa è questa,si può tentare qualcosa di diverso...a me un centrocampo con berna mezzala sx pjanic e benta mezzala dx non dispiacerebbe,il punto è che se non si prova non si potrà mai capire se ci sono margini

Il punto sono le caratteristiche dei giocatori:

per fare un palleggio ad alta intensità occorrono: Gente di tecnica in grado di non sbagliare i tempi di giocate, Matuidi? Sei castrato in partenza.

Gente che abbia la capacità di strappare, il tuo è un centrocampo di passisti.

Gente che abbia la capacità di recuperare immediatamente palla o almeno disturbare l'avversario. Ogni volta che perdi palla ti vanno in porta in modo disarmante.

Allegri non era scemo,queste cose le aveva capito in anticipo,di li decise di blindare la squadra facendo densità sulle linee di passaggio per poi sfruttare gli spazi.

L'Ajax,l'anno scorso ha messo a nudo i difetti di questa squadra,non Allegri,di fatto anche quest'anno soffriamo i cambi di ritmo e  l'aggressione,se poi ti fai trovare aperto ottieni le partite viste ad oggi.

Spero che Sarri si ravveda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, juventinovero89 ha scritto:

Parlano di mentalità cambiata e l'attuale allenatore schiera Bernardeschi sulla trequarti per necessità tattica... Sembra una barzelletta ma non lo è .asd

 

Veramente io non capisco, oltre che non l’ho mai visto alzarsi dalla panchina e urlare alla squadra per tenerla sul pezzo in momenti topici della partita, si siede in panchina e scrive...scrive...

poi il trequartista, se in rosa non hai un trequartista non giochi con il trequartista mi sembra molto semplice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, The Italian Giants ha scritto:

Io penso che non sia del tutto vero che la Juve non abbia gli uomini adatti a Sarri.

 

Pjanic e Bentancur per esempio sono due che nel palleggio si esaltano, e si vede infatti qual è la musica quando giochiamo con loro due insieme, la squadra riesce sempre ad avere un dominio importante sull'avversario.

Ma pure Ramsey e Rabiot sono due elementi tecnicamente molto sopra la media e che possono esaltarsi in questo contesto, soprattutto il gallese si esalta nel fraseggio stretto e negli uno-due che spesso chiede Sarri. È evidente che la Juve sta pagando anche le difficoltà di inserimento di questi due, ma io sono ancora fiducioso che nella seconda parte di stagione possano rappresentare un fattore importante. Perché per me parliamo di più che buoni giocatori, uno dei migliori e più prolifici cc della Premier degli ultimi e uno che si è preso il posto da titolare nel PSG (non una squadra qualsiasi) a 18 anni.

Pjanic-Bentancur-Ramsey-Rabiot per me ha tutte le caratteristiche di un centrocampo sarriano. Ed è pure gran centrocampo, aggiungerei.

 

Davanti, inutile dirlo, ci sono elementi come Dybala, Costa, Higuaìn e ovviamente Ronaldo (anche se quest'ultimo per me rimane un giocatore molto più da profondità che da gioco collettivo) che il gioco di Sarri è in grado di esaltare al massimo, e ne abbiamo avuto delle dimostrazioni (si veda la fattura delle azioni che hanno portato a gol come quelli contro Inter, Lokomotiv al ritorno, Milan). Anche qui, come per Ramsey e Rabiot, si risente troppo della presenza a corrente alternata di Douglas che è forse l'elemento offensivo più sarriano di tutti.

Ma pure Bernardeschi, parliamoci chiaro, con tutto che non parliamo di Isco o De Bruyne, è molto meglio di quello che ci sta facendo credere di essere.

 

Bisogna lavorare sodo per far inserire e carburare meglio la gente che ho nominato.

Hai citato 3 giocatori ( ramsey , costa , rabiot ) che insieme forse riusciranno a fare 200 minuti da qui alla fine della stagione e neanche e' sicura la cosa , 3 flop di dimensioni bibliche di cui sara' anche difficile  liberarsene.

Mi spiace per Costa che ritenevo un elemento fondamentale e un po per Ramsey perche tecnicamente molto validi ma giocatori che saltano 9 partite su 10 neanche li considero piu atleti e su Rabiot non so se per rimetterlo in forma servano che so 4-5 anni visto che sta da noi da parecchi mesi ma pare che si parli di una persona  in coma 10 dieci anni e che deve riprendere il tono muscolare per poter fare una vita quasi normale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono pronto a rischiare una svolta... I tifosi juventini in generale temo di no...non fa parte del nostro DNA... idem per la società. 

 

Sarri proseguira' per la strada sicuramente...ma non so se ne uscirà vincente...

Temo di no....non mi stupirei  se il prossimo  nostro allenatore fosse Mourinho in totale controtendenza  con l'anno precedente

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna anche dire che le "guerre" si fanno con tutti i soldati abili e arruolati...oggi Sarri dispone di una squadra altamente falcidiata e che già contro l'Udinese potrebbe essere un problema mettere in campo un centrocampo minimamente decente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Guru Meditation ha scritto:

Non riesci ad organizzare una fase difensiva con centrali De Ligt e Bonucci? Bhe non so chi dovrebbe avere...partiamo da questo.

La fase si chiama

fase perché implica molto di più di due giocatori,e comunque la difesa alta con Bonucci implica un filtro enorme nel mezzo (un Deschamp moderno sarebbe indispensabile per quell atteggiamento).

2 minuti fa, pot ha scritto:

Io sono pronto a rischiare una svolta... I tifosi juventini in generale temo di no...non fa parte del nostro DNA... idem per la società. 

 

Sarri proseguira' per la strada sicuramente...ma non so se ne uscirà vincente...

Temo di no....non mi stupirei  se il prossimo  nostro allenatore fosse Mourinho in totale controtendenza  con l'anno precedente

 

Sarebbe una tragedia 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, ilcalciononeplaystation ha scritto:

Il punto sono le caratteristiche dei giocatori:

per fare un palleggio ad alta intensità occorrono: Gente di tecnica in grado di non sbagliare i tempi di giocate, Matuidi? Sei castrato in partenza.

Gente che abbia la capacità di strappare, il tuo è un centrocampo di passisti.

Gente che abbia la capacità di recuperare immediatamente palla o almeno disturbare l'avversario. Ogni volta che perdi palla ti vanno in porta in modo disarmante.

Allegri non era scemo,queste cose le aveva capito in anticipo,di li decise di blindare la squadra facendo densità sulle linee di passaggio per poi sfruttare gli spazi.

L'Ajax,l'anno scorso ha messo a nudo i difetti di questa squadra,non Allegri,di fatto anche quest'anno soffriamo i cambi di ritmo e  l'aggressione,se poi ti fai trovare aperto ottieni le partite viste ad oggi.

Spero che Sarri si ravveda.

Io non concordo totalmente,per me questa squadra può giocare anche in altri modi,fermo restando le caratteristiche dei giocatori...per me quello di allegri non era l'unico modo per far rendere la rosa e continuo a pensare che ci sono i margini per aumentare intensità senza perdere palleggio... è normale se a centrocampo ci metti dentro khedira ematuidi c'è poco di diverso da fare,ma pjanic e benta sono assolutamente idonei al calcio che potrebbe richiedere Sarri,manca una mezzala sx dinamica e tecnica...cmq ci si dimentica sempre che manca Chiellini,che mascherava parecchie pecche degli anni passati,una cosa che non può passare in sordina

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Guru Meditation ha scritto:

Veramente io non capisco, oltre che non l’ho mai visto alzarsi dalla panchina e urlare alla squadra per tenerla sul pezzo in momenti topici della partita, si siede in panchina e scrive...scrive...

poi il trequartista, se in rosa non hai un trequartista non giochi con il trequartista mi sembra molto semplice.

Sarei curioso cosa ha scritto al primo gol preso ......" Siamo leggerini in difesa" " quando crossano morbido sul secondo palo ..non compriamo bene" chissà che ha scritto....ma soprattutto poi sti appunti li rilegge????? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Guru Meditation ha scritto:

Non riesci ad organizzare una fase difensiva con centrali De Ligt e Bonucci? Bhe non so chi dovrebbe avere...partiamo da questo.

Nella fase difensiva è fondamentale il centrocampo e il nostro è inesistente, non si tratta poi solo di fase difensiva ma anche di quella offensiva che non funziona perchè si perdono troppi palloni banalmente in mezzo al campo per scarsa qualità tecnica e che espongono quindi i difensori centrali sempre a rischi nelle ripartenze

Share this post


Link to post
Share on other sites

il coraggio in questa situazione, in questa stagione, c'entra poco e nulla. Sarri sta semplicemente facendo i conti con una campagna acquisti a dir poco imbarazzante. Dei nuovi arrivati, in una squadra che già dallo scorso anno richiedeva ritocchi sia a centrocampo che in difesa, l'unico titolare(e unico acquisto da juve) è De Ligt. Rabiot e Ramsey non li definisco "scarti" perchè è una parola calcisticamente offensiva e forse esagerata, ma ci siamo vicini. In attacco un altro poco e il saggio Paratici stava per disfarsi di Dybala e Higuain. Non è riuscito a piazzare nessuno dei "non da juve" (Rugani, ecc.). Ha speso mi pare oltre 30 milioni per Danilo, e si è disfatto di Spinazzola per 29. I titolarissimi a centrocampo sono Matuidi(imbarazzante ormai), Khedira(quando non è infortunato, ma comunque quando c'è, in campo non si nota uguale) e Pjanic, che a parte 2-3 partite buone è tornato il solito impalpabile degli ultimi 2 anni. Emre Can è ormai involuto, nelle ultime uscite si è capito prechè non vede mail il campo. Bernardeschi è ormai incommentabile, su di lui ho già detto tutto da mesi. A sto punto dobbiamo pregare che Douglas rientri e che non si rompa più, così come pure Bentancur.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Harlock ha scritto:

Ma quale rivoluzione e rivoluzione, a noi serve un allenatore con coraggio 
1)CR7 va sostituito  quando non da nulla alla squadra 
2)Bernardeschi non è un trequartista e ogni volta che gioca riesce a fare peggio della volta precedente o gioca nel suo ruolo oppure deve scaldare la PANCA 

3)Higuain e Dybala in questo momento sono insostituibili e devono giocare titolare 

4)il 4312 è un modulo monco se in campo c'è CR7 e Dybala, quindi o si va di 433 oppure al massimo di 442 

5)la situazione mentale e fisica di Emre Can è figlia della scelta di tenere un catorcio come Khedira in lista champions al suo posto 

analizzando queste situazioni io individuo un solo responsabile, che ad oggi sarebbe dovuto essere l'artefice del cambiamento, per me è solo l'artefice  di numerosi errori tecnici, tattici e di scelte, Allegri è ancora sotto contratto e la stagione è ancora all'inizio  quindi salvabile.  

Sono d'accordo su tutto.

 

Tranne che sull'ultima riga. Un ritorno di Allegri MAI E POI MAI, non scherziamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Gnn ha scritto:

Nella fase difensiva è fondamentale il centrocampo e il nostro è inesistente, non si tratta poi solo di fase difensiva ma anche di quella offensiva che non funziona perchè si perdono troppi palloni banalmente in mezzo al campo per scarsa qualità tecnica e che espongono quindi i difensori centrali sempre a rischi nelle ripartenze

Prendiamo goal spesso da palla inattiva, li non ti serve il centrocampo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Guru Meditation ha scritto:

Prendiamo goal spesso da palla inattiva, li non ti serve il centrocampo.

Consegne non rispettate

Non dipende dal sistema, se sei disattento e poco cattivo prendi gol comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, dragon89 ha scritto:

Io non concordo totalmente,per me questa squadra può giocare anche in altri modi,fermo restando le caratteristiche dei giocatori...per me quello di allegri non era l'unico modo per far rendere la rosa e continuo a pensare che ci sono i margini per aumentare intensità senza perdere palleggio... è normale se a centrocampo ci metti dentro khedira ematuidi c'è poco di diverso da fare,ma pjanic e benta sono assolutamente idonei al calcio che potrebbe richiedere Sarri,manca una mezzala sx dinamica e tecnica...cmq ci si dimentica sempre che manca Chiellini,che mascherava parecchie pecche degli anni passati,una cosa che non può passare in sordina

Chiellini è mancato tanto anche l'anno scorso per giunta senza sostituto ad un certo punto per la genialità Benatia,fu preso Caceres che non giocava dai tempi Savoia Marchetti.

Il punto caro Dragon sta proprio nel fatto che fino a che Khedira non si operasse, i titolari fossero Matuidi e Khedira appunto,quindi uno una domanda se la pone. E se come penso Sarri li ritieni come i più affidabile,e segno che tanto meglio non hai a disposizione.

In secondo luogo,conoscendo le caratteristiche di questi giocatori,come puoi pretendere di sviluppare un idea di gioco a loro totalmente opposto,tralasciando l'enigma Bernardeschi.

Ecco,a me questo fa pensare,possibile non veda altri modi più adatto ai giocatori a disposizione?

E questo non mi lascia tranquillo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Gnn ha scritto:

Consegne non rispettate

Non dipende dal sistema, se sei disattento e poco cattivo prendi gol comunque

E la cattiveria e l’attenzione chi deve tenerla alta e stimolarla? 

Sia chiaro non è un attacco a te, ma

un mio modo di vedere le cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggendo il topic la risposta sorge spontanea.

è più facile e veloce non subire gol secondo la soluzione allegri.

è più difficile non subite gol senza rinunciare ad attaccare con continuità, continuando ad offendere e andando in avanti.

nel secondo caso serve tanta strategia, tanta applicazione collettiva, Tanto lavoro.

però nel secondo caso si hanno molti vantaggi.

ovvi vantaggi.

Comunque si allegri ad un certo punto co ha provato, poi saggiamente è tornato sui suoi passi, li ha dimostrato saggezza.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il dilemma non è aver paura di cambiare o meno. E' capire se sia davvero solo un problema di apprendimento del sistema di gioco di Sarri per il quale ci vuole tempo. Io credo che con questi interpreti il 4312 non abbia ulteriori margini di miglioramento. Con CR7 e Dybala (ma lo stesso fa Higuain) che non occupano l'area di rigore ma orbitano all'esterno, le variabili di attacco sono due: 1) mezzali che si inseriscono scompaginando le linee difensive con un dai e vai, uno entra e l'altro esce le linee di difese schierate devono ondeggiare avanti ed indietro e lì sarebbe possibile per i Dybale, CR7, Higuain infilarsi e fare danni 2) giocare sulle fasce con sovrapposizioni ed aprire le difese, farle muovere lungo l'intera ampiezza del campo di gioco e poi scaricare dietro o al centro sperando che qualcuno cominci a proiettarsi sul primo palo per deviare di testa o di piede. Li abbiamo noi interni che si inseriscono con continuità e pericolosità? NO. Quindi è proprio l'idea di SARRI che comincia ad essere stucchevole: fraseggio a due tocchi che poi si infrange sui muri densi delle linee di difesa attestate sul limite dell'area di rigore. Ieri sera, in quella mezz'ora di "dominio tattico e tecnico" ricordo un tiro di Dybala  a rientrare e poi dopo il vantaggio un colpo di testa di CR7 ma molto lontano dall'area di porta. In linea generale io sarei d'accordo nel non aver paura di cambiare, fermo restando che quest'anno si può rischiare di essere risucchiati in un vortice con Lazio, Roma ed Atalanta: perchè poi se perdi la tensione per il primo posto tutto può succedere (vedi Napoli). Il punto è che io non vedo dove e come SARRI possa trovare i margini di miglioramento. Ritorno alla prima mezz'ora di ieri da tutti giudicata una delle migliori della stagione: a cosa ci ha portato? Un goal, fra l'altro frutto di una bellissima giocata di Betancour e due altre occasioni parate senza difficoltà dal portiere avversario.  La domanda che dobbiamo porci è: questo fraseggio stretto a due tocchi, fatto al meglio, fatto al massimo delle nostre possibilità in cosa si può tradurre sul piano dell'efficacia dell'azione in attacco. Ricorderò una situazione del passato che certamente non potrà essere conosciuta o ricordata qui dentro dai più giovani. Cadeva l'anno 1987, il primo anno di Arrigo Sacchi al Milan. Erano passati da Liedholm,  maestro di un tiki taka ante llitteram, lento, stile danubiano, quello della grande Ungheria, si diceva una volta. Sacchi era un teorico della zona degli olandesi degli anni '70. Pressing, fuori gioco, diagonali. Ad uno dei primi turni della Coppa Uefa incontro l'Atletico Madrid (così si chiamava l'attuale Europa League, anche se più qualificata perchè vi partecipano tutte le migliori seconde e terze dei campionati europei perchè la Champion's si chiamava Coppa dei Campioni e per parteciparvi si doveva vincere il titolo nazionale non come le buffonate di adesso dove il Milan di Ancelotti ha vinto due champion's partendo anche dai preliminari). Il Milan perse in casa due a zero: la tattica del fuorigioco fu disastrosa. I difensori non avevano assimilato ancora i meccanismi per muoversi di reparto per mettere in fuorigioco l'attaccante avversario. Dopo la partita Sacchi disse: non sono preoccupato, è solo questione di tempo. E così fu e quel Milan fu un rullo compressore e l'anno dopo dominò in europa impartendo una lezione di calcio al Real Madrid in casa loro. Questo è un esempio per far capire che cosa vuol dire "ci vuole tempo per assimilare il gioco di un allenatore". In quel caso si trattava di memorizzare e poi mettere in pratica degli automatismi di linea difensiva. Nel nostro caso, mi chiedo, senza avere la pretesa di avere una risposta unica ed incontestabile: "siamo sicuri che con il tempo questo modo di gioco possa essere interpretato dai nostri attuali giocatori con le loro attuali caratteristiche?". Ed ancora "è in grado questo sistema di gioco di darci quella superiorità tattica che sul piano tecnico, è questa la rabbia incontenibile, che abbiamo sui nostri rivali? I prescritti hanno un diesel che fanno viaggiare a tutta velocità e che va bene su tutti i tratti stradali noi una Ferrari che fatto qualche chilometro si ingolfa o basta un pò di asfalto dissestato (tipo una Lazio meno fantasmagorica della mitologia post partita) per farci deragliare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Alieno Bianconero ha scritto:

quindi non ti devi incacchiare poi quando ti danno del provinciale, e che questa strada non porta a diventare una squadra in grado di poter vincere la champions.

A questa strada,bisognerebbe aggiungere i cartelli,perché ad oggi ci stiamo perdendo a casa nostrasefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Guru Meditation ha scritto:

Veramente io non capisco, oltre che non l’ho mai visto alzarsi dalla panchina e urlare alla squadra per tenerla sul pezzo in momenti topici della partita, si siede in panchina e scrive...scrive...

poi il trequartista, se in rosa non hai un trequartista non giochi con il trequartista mi sembra molto semplice.

Mal posizionamento dei nostri nel contropiede dell'espulsione. 

Se invece di scrivere ti alzi e tiri due eresie verso Alex Sandro e Cuadrado vedi se perdiamo la partita. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me interessa la Champions.
Lo scudetto è la consolazione.
Se Sarri fallirà entrambi gli obiettivi per me può venir esonerato perché se hai Ronaldo, Higuain e Dybala non puoi fallire uno dei due obiettivi.
Se vince solo lo scudetto può essere riconfermato in quanto, come in tanti dicono, la Champions è difficile da vincere e dunque ci accontentiamo dello scudetto poiché sarebbe inutile esonerarlo per riprendere Allegri visto che comunque anche Allegri non riesce a vincere le Champions.
Se vince solo la Champions...per me è un passo in avanti poiché l'avrebbe vinta con una squadra da ospizio ospedaliero e dunque potrà solo migliorare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, ilcalciononeplaystation ha scritto:

Chiellini è mancato tanto anche l'anno scorso per giunta senza sostituto ad un certo punto per la genialità Benatia,fu preso Caceres che non giocava dai tempi Savoia Marchetti.

Il punto caro Dragon sta proprio nel fatto che fino a che Khedira non si operasse, i titolari fossero Matuidi e Khedira appunto,quindi uno una domanda se la pone. E se come penso Sarri li ritieni come i più affidabile,e segno che tanto meglio non hai a disposizione.

In secondo luogo,conoscendo le caratteristiche di questi giocatori,come puoi pretendere di sviluppare un idea di gioco a loro totalmente opposto,tralasciando l'enigma Bernardeschi.

Ecco,a me questo fa pensare,possibile non veda altri modi più adatto ai giocatori a disposizione?

E questo non mi lascia tranquillo.

 

Ma sono dubbi legittimi,intendiamoci...e che sarri si sia cullato sull'affidabilità di una rosa collaudata e giocatori "pronti" credo sia palese,cosi come il fatto che sarri in maniera evidente non abbia voluto stravolgere la mentalità della squadra per prudenza,in questo senso va anche l'utilizzo di Matuidi e khedira...per me lui di idee ne ha più di una ma ci vuole coraggio a imporre nuove idee a una squadra che vince da 8 anni,per questo dico che questa sconfitta può essere una svolta per l'allenatore, convincerlo a tentare altre cose,poi si può perdere e sbagliare ma bisogna farlo con cognizione e con le proprie idee...ora, un po per le assenze,un po' per necessità di risultato,qualcosa di diverso andrà provato, mi ripeto ma se a tratti riusciamo a fare cose "alla sarri" vuol dire che il lavoro c'è,ma a me sembra che a un certo punto ci si spaventi di stare alti e di continuare a esprimere intensità,devo essere sincero i tratti in cui giochiamo bene a me piacciono molto e siccome parliamo di professionisti non è eresia pretendere che lo si faccia per piu di 20-30 minuti a partita,ma questo deve partire dall'allenatore che deve smettere di scimmiottare il predecessore,per me sarri sta perseguendo l'idea di ibrido tra le sue idee e quelle di allegri ed è un errore grosso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io  personalmente ho sempre detto e lo diro' all' infinitp  che allo SPETTACOLO preferisco la CONCRETEZZA dei RISULTATI, saro' banale , superficiale , scontata ... ma cosi la PENSO...

percio' faccio parte di quei tifosi che pensano NON "fino alla fine" ma FINO ALLO SCUDETTO ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.