Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Nessuna rivoluzione può essere rapida ed indolore: adesso è l'ora di decidere se avere il coraggio che in passato non abbiamo avuto

Recommended Posts

Adesso, SuperTalismano ha scritto:

Cosa? La vittoria della Champions o il ritorno di Allegri? uum

Mi metti in difficolta cosi sefz

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutt'ora, non ho nemmeno io la certezza che questa Juve abbia gli uomini e le caratteristiche per snaturarsi ed essere quello che non è mai stata in questi anni.

 

Con Matuidi, Khedira, Emre Can, Bernardeschi che nei top club europei non sarebbero nemmeno la sesta scelta.

Con Pjanic e Rabiot che giocano solo 10 gare all’anno di livello.

Con Ramsey e Douglas Costa che sono grissini. 

 

Non puoi impostare alcun tipo di gioco propositivo. Stop. Inutile discutere. I nostri centrocampisti non sanno palleggiare, mantenere il ritmo né tanto meno impostare il gioco. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Kean ha un carattere pessimo, e finora in Premier ha fatto più panchine che altro. I giovani seri sono i Pogba e i Coman, non i Kean e i Nicolussi Caviglia

Nicolussi sta facendo benissimo a Perugia altroché

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'arrivo di Sarri io l'ho sempre consideato come una decisione specifica ed una scelta ben precisa.

Cambiare filosofia.

Ora, questo aspetto deve essere ben chiaro altrimenti non se ne esce. Non passi da Allegri a Sarri pensando che siano allenatori simili.

Può anche darsi che non sarà Sarri l'uomo giusto per la juve, ma scelta di campo ormai è stata fatta e si va avanti verso quella direzione e verso quel tipo di allenatore.

Per quanto mi riguarda, il giudizio su questa stagione ci sarà a primavera inoltrata. E non dipenderà dai titoli.

E' ovvio che non vincere sarebbe (eventualmente) molto fastidioso. Ma ripeto, non possiamo comportaci come chi compra un'azione in borsa ed il giorno dopo inizia a frignare perchè non ha guadagnato il 30%.

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare la rivoluzione, mi permetto di aggiungere, deve cambiare la mentalità della società. Basta al "noi ti compriamo, tu metti in campo". La società deve cercare di soddisfare le esigenze dell'allenatore, non esiste che ad un allenatore come Sarri tu non dia UN giocatore adatto al suo sistema di gioco. Le rivoluzioni ibride non funzionano

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, The Natural ha scritto:

È evidente.

 

Vogliamo difendere in avanti, basta ampie fasi di difesa posizionale.

 

Purtroppo ci riesce ancora poco o pochissimo, bisogna avere pazienza e nel frattempo capire quanti giocatori hanno le caratteristiche per giocare in aggressione.

 

È cambiata completamente la fase di non possesso, non è facile e lo stiamo pagando, perché da una difesa fatta male si attacca anche male.

Si ma ti rendi conto che questa cosa dipende dai giocatori? E se questi giocatori cambiano che si fa, si ricomincia? Io auspico un cambio di mentalità, di approccio. Non di difesa alta o bassa. Quella la puo fare chiunque in qualsiasi momento, non ci voleva certo sarri e gli schemini che usa. Quale rivoluzione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quante critiche esagerate per un allenatore nuovo, che ha bisogno di tempo per far cambiare una squadra abituata da anni di gioco sparagnino a scappare all'indietro dopo ogni golletto segnato.

Con la Lazio, nel primo tempo abbiamo giocato bene, a tratti benissimo, con delle azioni a uno-due tocchi fantastiche.

Si comincia a vedere la mano di Sarri, altrochè!

Ma lo sapevamo che sarebbero venute queste difficoltà. Ed è proprio qui che dobbiamo stare calmi e sostenere il cambiamento. La squadra e, soprattutto l'allenatore.

Dopotutto, fino a ieri eravamo l'unica squadra imbattuta in tutta Europa. Dopo una striscia incredibile di risultati positivi.

Davvero non capisco tutti questi deliri!

 

Detto questo, per chi ha la memoria corta e rivorrebbe Allegri, ricordo che gli ultimi suoi anni sono stati una lagna molto peggiore.

In questi ultimi anni, abbiamo sempre vinto lo scudetto per mancanza di avversari degni.

Quest'anno abbiamo un'Inter che, per il momento, regge il ritmo. Vedremo a marzo se saranno ancora lì.

 

E ricordiamoci che Allegri, prima di essere messo alla porta, voleva una rifondazione della rosa. Quindi, anche lui era consapevole del fine ciclo di tanti giocatori. E delle mancanze che ci portiamo dietro da anni.

 

Nessun allenatore potrebbe fare meglio con questa rosa costruita male.

Secondo me Guardiola non è venuto proprio per questo.

 

Abbiamo preso Sarri, ma non ha la bacchetta magica. Ci sta provando, ma, se non gli hanno preso gente buona, che colpa ne ha?

Quest'anno dobbiamo avere pazienza, sperando che la prossima estate la dirigenza riesca a risolvere un po' di problemi sul mercato.

 

Lo vediamo tutti come siamo conciati.

Gente fragile che si infortuna continuamente. Mezzi giocatori di difficile collocazione.

Gente vecchia a fine carriera.

Gente adattata per mancanza di alternative valide.

E a Sarri, in mezzo a tutto questo, è stato chiesto, oltre a continuare a vincere, di giocare pure meglio.

Facile farne un bersaglio, ma non è lui l'imputato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Crêuza de mä ha scritto:

Nicolussi sta facendo benissimo a Perugia altroché

Ho capito, ma se l'hanno mandato a Perugia in prestito invece di tenerlo per provare a lanciarlo in qualche scampolo di partita, un motivo ci sarà. Così come ci sarà un motivo se invece di tenere Kean, l'hanno ceduto senza pensarci due volte all'Everton

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Crêuza de mä ha scritto:

Nicolussi sta facendo benissimo a Perugia altroché

Allora facciamo giocare Nicolussi e stica..i Khedira e  Matuidi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarri dovrà avere il tempo di fallire o di avere successo, a giugno, salvo cataclismi si tireranno le somme.

 

Per quel che mi riuguarda comincio a vedere tutti i difetti più importanti che gli riconoscevo e che me lo facevano ritenere un allenatore non da juventus:

1) problemi nella gestione della rosa;

2) problemi di scarsa elasticità sul modo di far scendere in campo la squadra e scarsa capacità di adattarsi alle evenienze in corso di gara, 

se la partita esce dallo spartito sono caxxi Amauri;

3) problemi, dopo un ottimo inizio, sul modo di proporsi ai media.

 

Pertanto rimango poco fiducioso anche se attendo maggio quando si potrà fare un bilancio con maggiore cognizione di causa.

 

 

Quoto

1) Sarri avrà questo coraggio?

Penso di no.

Comunque, come da intruduzione sopra, che abbia voraggio o meno la minestra non cambierà.

 

Quoto

2) La società gli chiederà di averlo o di cambiare?

La società non penso possa accettare un fallimento in campionato, e non penso nemmeno sia corretto chiederglielo.

 

Quoto

3)I tifosi sono davvero pronti a supportarlo 

I tifosi voglio risultati, 

un fallimento può arrivare solo accompagnato da una situazione pessima in termini di gioco.

 

Se le cose dovessero andar male quelle che erano le prime scimmie urlatrici contro Allegri e che hanno accolto Sarri come un messia, 

torneranno ad essere le scimmie urlatrici capofila.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, RINUSLEX ha scritto:

La rivoluzione se vuoi farla la fai con isco e pogba (tanto per far 2 nomi seri), non con Ramsey muscoli di cristallo, che gioca una partita ogni mese e mezzo, o Rabiot che non si capisce nemmeno se sia infortunato o cosa tanto non gioca mai.

Altro che sarri (o qualunque altro allenatore ndr), che però ci mette del suo per fare tanta confusione e apparecchiare la tavola all'inzaghi di turno, proponendo una fase difensiva che regala praterie e savane agli avversari quando sono abbastanza intelligenti da capire che per bucarti devono solo aspettare che cali un po' per poi prenderti in velocità, proponendo una fase offensiva che porta il RE e gli altri attaccanti (e che attaccanti ndr) a segnare con il contagocce.

.fuma

 

Ma io direi anche di uscire un secondo dal ragionamento sui grandi nomi. Possibile che Paratici e i suoi talent scout non siano in grado di trovare gli Isco e i Pogba quando giocano nelle serie minori o in squadre di secondo livello? Cioè se abbiamo un gap economico pesante dai top club (United, PSG, Real e Barca) dovremmo puntare sulla qualità, anticipando e prendendo questi giovani quando valgono 10/20 milioni. Noi invece strapaghiamo (giustamente eh) De Ligt, e per il resto ingaggiamo parametri 0 o giocatori che vanno via dalle big europee per motivi o fisici o di età (tanto per fare due nomi, Khedira e Dani Alves)

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

disamina lucida e tutto sommato condivisibile....

Al momento dell'ufficializzazione di Sarri dissi subito in diversi post che quest'anno non sarebbe stato rose e fiori e che la prima valutazione sul lavoro del mister l'avrei data non prima della pausa natalizia. L'esonero di Allegri lo caldeggiavo da tempo, in quanto gli ultimi due anni erano stati di stagnazione tecnica e tattica, si percepiva una squadra che si stava sedendo e un tecnico che non aveva nulla da dare per migliorare la squadra e anzi si crogiolava nella mediocrità prestazionale che offriva.

Allo stesso tempo diedi voto 5 alla campagna trasferimenti estiva 2019 portata avanti senza alcuna strategia, appesantita dalla necessità di fare plusvalenze a causa di un monte ingaggi esorbitante e ingiustificato.

Ad oggi ho molti dubbi sull'adattabilità di questa rosa al calcio di Sarri, ho molti dubbi anche sul fatto che molti giocatori ormai ultratrentenni possano sostenere un cambiamento così radicale di concezione calcistica dopo anni di football speculativo e all'italiana.

Probabilmente questa rivoluzione, se voluta e condivisa dalla proprietà, andava assecondata con un netto restyling della rosa pianificato braccio a braccio con il nuovo tecnico, magari anche con addii dolorosi dal punto di vista affettivo.

L'impressione che ho avuto invece è che Sarri non sia stato una prima scelta, e il suo arrivo ufficializzato un mese dopo il comunicato su Allegri è più che un indizio checchè se ne dica.

Ora però il dado è tratto, tornare indietro vorrebbe dire ammettere di aver sbagliato, cosa che non credo.

Si vada avanti a prescindere perchè se l'obiettivo è quello di puntare a crescere in Europa è verso quella direzione che dobbiamo andare.

Anche a costo di non riuscirci perchè il rischio c'è quando l'ambizione è alta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con Allegri si stava esaurendo un ciclo, quindi giusto ed inevitabile cambiare

Ma forse sono state fatte scelte sbagliate, che hanno delle conseguenze

Marotta cacciato e non sostituito, lasciando Paratici troppo solo

Presi calciatori inadeguati, solo perché a parametro zero, vedi Ramsey e Rabiot

Sarri arrivato senza un progetto ma solo come ruota di scorta, dopo il rifiuto di Guardiola

Insomma, con queste premesse prima o poi le magagne vengono fuori

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma le vedove di Allegri l'hanno capito che Allegri l'hanno silurato perché era arrivato abbondantemente al capolinea? Lo capiscono che la Juventus sta costruendo per il futuro? Che serve tempo per cambiare completamente mentalità e che soprattutto SERVE UNA ROSA ADATTA? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, mission-champions ha scritto:

se a febbraio saremo fuori dalla champions e dietro in campionato la seconda ipotesi potrebbe diventare realtà .chebotta

A quel punto però, per coerenza, mi piacerebbe vedere le dimissioni di Paratici e Nedved. E' facile scaricare tutto sull'allenatore, troppo facile

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gobbum ha scritto:

Alla Juve non c'è tempo per le rivoluzioni, bisogna vincere e basta. 

Se vinci quest'anno ti ritrovi una squadra più vecchia, con l'ansia di vincere il decimo scudetto

Onestamente non so che fare, ti potrei rispondere a gennaio, forse, sempre che facciamo un paio di acquisti in mezzo il cambio.

Ma se abbiamo urgenza sarà un bagno di sangue.

Se deve essere rivoluzione che rivoluzione sia, non vorrei lodare nessuno ma al netto delle perdite mandare via noingocoso e il nara è stata un'idea felice.

Bastano due centrali da sarrismo, via manzo, can, kedira, se il barca lo vuole anche de ligt, per fare cassa.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Buffon75 ha scritto:

Premesso che per me la Juve doveva rifondarsi nell'organico tecnico e nel parco giocatori subito dopo Cardiff, questa Juve, con Sarri ha decisamente puntato ad essere qualcosa di diverso, di nuovo. 

O si continua, anche a costo di regalare un anno, o non saremo mai all'altezza di Barcellona e Real

concordo ….val bene una messa per un obbiettivo funzionale futuro e duraturo...il calcio è cambiato e la Champions è li a ricordarcelo ogni anno...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono cmq un paio di problemi tattici non da poco,il 4312 non è concettualmente sbagliato e non concordo con chi invoca le fasce,se hai i terzini alti bastano loro,di pericoli per vie centrali QUANDO decidiamo di giocare a calcio ne creiamo parecchi e quando giocano palla a terra di prima a ridosso della linetta avversaria quasi sempre arriviamo sotto porta dove puntualmente si sbaglia il passaggio/cross o non si tira cercando quel tocco in più...uno dei problemi è che giochiamo col trequartista ma in campo il trequartista NON c'è, Bernardeschi non fa mezza cosa del lavoro che deve,non si abbassa a prender palla,non la fa girare,non si propone continuamente sulla traiettoria centrale,ma va a svariare sempre sull'esterno,ieri si è visto chiaramente,si inserisce nello spazio troppo raramente, praticamente nullo,copre ma neanche chissà quanto...e poi c'è un problema con le mezzeali,che in parte aveva risolto benta,ma dalla parte di Matuidi ci vorrebbe un Matuidi capace anche di giocare la palla tecnicamente,non dico chissà come ma.almeno con precisione...sembrano due problemi da poco ma sono fondamentali,senza contare il problema più serio,quello di giocare a tratti e quando non giochiamo siamo lenti,prevedibili e la palla viene toccata troppe volte

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, jimmyw ha scritto:

La partita di ieri (e i commenti che ne sono seguiti) mi ricordano pari pari la sconfitta per 4-2 a Firenze.... poi sappiamo tutti come è andata la stagione...

 

Lasciamo parlare i troll e i bla bla

Buon per te se i credi! Allora avevamo un allenatore che mordeva i piedi ai giocatori, ora abbiamo l'allenatore piu muto di sempre impegnato a scrivere (ma che * scriverà sempre) e ciuccare il suo mozzicone

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, marcelo danubio ha scritto:

Sarri dovrà avere il tempo di fallire o di avere successo, a giugno, salvo cataclismi si tireranno le somme.

 

Per quel che mi riuguarda comincio a vedere tutti i difetti più importanti che gli riconoscevo e che me lo facevano ritenere un allenatore non da juventus:

1) problemi nella gestione della rosa;

2) problemi di scarsa elasticità sul modo di far scendere in campo la squadra e scarsa capacità di adattarsi alle evenienze in corso di gara, 

se la partita esce dallo spartito sono caxxi Amauri;

3) problemi, dopo un ottimo inizio, sul modo di proporsi ai media.

 

Pertanto rimango poco fiducioso anche se attendo maggio quando si potrà fare un bilancio con maggiore cognizione di causa.

 

 

Penso di no.

Comunque, come da intruduzione sopra, che abbia voraggio o meno la minestra non cambierà.

 

La società non penso possa accettare un fallimento in campionato, e non penso nemmeno sia corretto chiederglielo.

 

I tifosi voglio risultati, 

un fallimento può arrivare solo accompagnato da una situazione pessima in termini di gioco.

 

Se le cose dovessero andar male quelle che erano le prime scimmie urlatrici contro Allegri e che hanno accolto Sarri come un messia, 

torneranno ad essere le scimmie urlatrici capofila.

Dipende. Se perdi un campionato punto a punto (stile City vs Liverpool dello scorso anno) è difficile esonerare Sarri (sopratutto se dovesse far bene in Champions, cioè dai quarti in avanti)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.