Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Nessuna rivoluzione può essere rapida ed indolore: adesso è l'ora di decidere se avere il coraggio che in passato non abbiamo avuto

Recommended Posts

3 minuti fa, carlein ha scritto:

Bellissimo pezzo ma a senso unico...nel senso che cita nei minimi particolari tutti gli episodi positivi evitando (dimenticanza?) i tanti punti fatti in modo non meritato o fortunoso (Verona,Fiorentina,Milan,Atalanta...).Alla fine forse siamo anche un po in debito con la sorte...

Per il resto che ci volesse tempo era nell'ordine delle cose,ciò che dispiace profondamente è...di non vedere la Juve...di non vedere l'animus pugnandi tipico di questa squadra.Questo da tanto fastidio così  come da fastidio sentire l'allenatore dire "SPERO che abbiamo le motivazioni" perché significa che rivoluzione o non rivoluzione non ha ancora capito dove si trova.Alla Juve chi ha un millesimo in meno del 100% di motivazione non deve vedere il campo nemmeno con un potente binocolo.Vale per tutti,lui compreso.Perche' alla fine,rivoluzione o meno,se arrivi sempre secondo un motivo c'è e lo devi andare a ricercare nella supponenza e nella superficialità con cui affronti ogni minimo particolare.

ma basta no con sta storia del secondo... ovvio che se la juve vince per 8 anni tutti gli altri arrivano secondi almeno no?

poi c'è chi come conte manco l'ha giocata quindi lui è puro.... 

guarda che sarri ha ben capito dove si trova. è inutile approcciarsi a dirigente senza esserlo. 

le motivazioni dovrebbero essere parte integrante di un professionista che prende milioni di euro\anno, non essere la particolarità del giocatore juventino.

sarri superficiale? potresti dirlo a chi non fa del lavoro un emblema. non certo a lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Salvaju20ro ha scritto:

Con questa rosa meglio Inzaghi che Guardiola.
Non scherzo.

Ancora meglio, se non potevano assecondare Sarri, meglio puntare Pochettino. Una minima esperienza internazionale, che ha già avuto in gestione campioni di livello (Kane e Erikssen), e che è pure mezzo italiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Io per primo mi lamento del nostro modo di giocare (più per il mese di novembre che per le ultime tre partite. Contro Atletico, Sassuolo e Lazio secondo me abbiamo giocato bene, certo in maniera incostante, ma soddisfacente). Quello che non comprendo è il fare drammi. Anche giocando così male, per lo scudo basterà, nel momento in cui l'Inter avrà un'inevitabile calo fisico. E' in Champions che si dovrebbe pretendere di più da tutti, non in una competizione che abbiamo vinto quasi 40 volte in 120 edizioni, e che vinciamo da 8 anni di fila

Sono le 2 Champions su 65 edizioni a doversi fare sobbalzare, non vedere Antonio Conte in testa alla classifica

Di questo mi lamento, di quanto provinciale e campanilistico sia spesso il tifoso juventino

Sei così sicuro che l Inter abbia un calo fisico? Lo date molti per scontato, ma in realtà e una supposizione, che per me ha anche poco fondamento, visto che hanno un allenatore, che in queste situazioni, da sfavorito riesce a tirare fuori il meglio.. 

In cl non ho visto questa gran differenza di prestazioni rispetto al campionato...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non puoi fare la rivoluzione con i fichi secchi. Le cose sono abbastanza semplici da analizzare ed erano palesi già ad agosto, non esiste nessuna formula magica.

 

Ma lo vedete il nostro centrocampo che non sa giocare in verticale? (discorsi per cui l'ex allenatore aveva attuato l'unica soluzione possibile) Ma di che parliamo dai... e pensare che Sarri possa cambiare le caratteristiche ai calciatori è da fumatori di crack.

 

Ah, ed è un discorso prendendo per buono che Sarri possa fare qualcosa di significativo, perché ad essere obiettivi è un altro eufemismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido tutto. È ora di voltare pagina, cambiare e ci vuole tanto coraggio.

- Bisogna salutare tanta gente che ha dato il meglio, non è bastato comunque per la Champions, e non può più dare di più.

- la società deve essere disposta a rinunciare allo scudetto vinto in modo speculativo e tracciare una via chiara per il futuro. Ripartire da giovani di qualità e funzionali al progetto che vi vuole seguire. Passo 1 quindi tracciare il progetto, basta campare sulle occasioni che non sono funzionali. Acquisto di De Ligt perfetto per quello che deve essere il futuro. Tutti gli altri inutili... era meglio risparmiare i soldi e lanciare i giovani che abbiamo in giro (Pellegrini, Mandragora, Orsolini)... in attesa di nuovi primavera/under 23...

- Importantissimo poi... i tifosi devono essere pronti a qualcosa che è inevitabile. Fine di un ciclo, vedere altri vincere... in preparazione di qualcosa migliore. Se dovessimo faticare in questa stagione... sarebbe delirante iniziare a fischiare e contestare... in ogni caso bisognerà applaudire e incitare i ragazzi... ringraziarli per un filotto senza precedenti, assolutamente innaturale... con il sostegno poi magari si vince ancora... coi fischi non credo proprio che si possa riuscire a motivare giocatori con la pancia piena...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il nodo è avere il coraggio di osare. Farlo alla Juventus che viene da 8 scudetti di fila e ha una rosa per cui sarebbe imperdonabile arrivare secondi, non è come provarci con l’Empoli o il Napoli. Il mio dubbio più grande riguarda proprio il fatto che Sarri abbia la personalità necessaria per osare e proporre il suo calcio in un contesto del genere e nel momento in cui si sta giocando l’unica vera grande occasione della sua carriera, arrivata a 60 anni e quando non ha più il tempo per rimediare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, jolly88 ha scritto:

Sei così sicuro che l Inter abbia un calo fisico? Lo date molti per scontato, ma in realtà e una supposizione, che per a anche poco fondamento, visto che hanno un allenatore, che in queste situazioni, dove quando è sfavorito riesce a tirare fuori il meglio.. 

In cl non ho visto questa gran differenza di prestazioni rispetto al campionato...

 

Negli ultimi 8 anni (quando non sono stati tagliati fuori dalle zone che contano sin dalle prime giornate) hanno fatto partenze a razzo (con Mancini, con Stramaccioni, con Spalletti) salvo poi crollare tra Gennaio e Febbraio. Lo stesso Napoli del 2016 partì forte, salvo poi, tra Febbraio e Marzo (con in mezzo lo scontro diretto del gol di Zaza) cominciare a calare. Lo stesso Milan del primo anno di Conte, ebbe un calo nelle ultime 6/7 giornate dovuto ad una rosa corta e piena di infortuni. Le uniche squadre che negli ultimi 8 anni hanno avuto una costanza di rendimento sono il Napoli di Sarri (l'anno del famoso gol di Koulibaly) e la Roma di Garcia degli 85 punti (punita però dal fatto che quell'anno la Juve ne fece 102)

Poi oh, se non avranno cali, complimenti a loro (e sopratutto a Conte, che avrà tirato fuori il sangue dalle rape)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, AndreDede ha scritto:

Condivido tutto. È ora di voltare pagina, cambiare e ci vuole tanto coraggio.

- Bisogna salutare tanta gente che ha dato il meglio, non è bastato comunque per la Champions, e non può più dare di più.

- la società deve essere disposta a rinunciare allo scudetto vinto in modo speculativo e tracciare una via chiara per il futuro. Ripartire da giovani di qualità e funzionali al progetto che vi vuole seguire. Passo 1 quindi tracciare il progetto, basta campare sulle occasioni che non sono funzionali. Acquisto di De Ligt perfetto per quello che deve essere il futuro. Tutti gli altri inutili... era meglio risparmiare i soldi e lanciare i giovani che abbiamo in giro (Pellegrini, Mandragora, Orsolini)... in attesa di nuovi primavera/under 23...

- Importantissimo poi... i tifosi devono essere pronti a qualcosa che è inevitabile. Fine di un ciclo, vedere altri vincere... in preparazione di qualcosa migliore. Se dovessimo faticare in questa stagione... sarebbe delirante iniziare a fischiare e contestare... in ogni caso bisognerà applaudire e incitare i ragazzi... ringraziarli per un filotto senza precedenti, assolutamente innaturale... con il sostegno poi magari si vince ancora... coi fischi non credo proprio che si possa riuscire a motivare giocatori con la pancia piena...

La strada per diventa il nuovo milan

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, The Italian Giants ha scritto:

2) La società gli chiederà di averlo o di cambiare?

Questo è l'unico punto che conta, nè Sarri, nè i tifosi.

Aggiungo che nel 17/18 Juve-Lazio 1-2 fu un dominio totale, li umiliammo (tiri 18-10, possesso 61-39%) segnarono in modo ridicolo su dei regali, noi giocammo una gran partita, anche con il rigore sbagliato al 97' da Dybala, bisogna avere le palle per svoltare, se ci riusciamo possiamo diventare una squadra da goleade in Serie A sistemando il centrocampo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo sul discorso in generale.

Il ciclo è finito (in realtà è finito a Cardiff, ma apparentemente è continuato per mancanza di avversari in casa); dopo ogni ciclo che finisce c'è un periodo di transizione, le grandi società riescono a fare in modo che sia il più breve possibile. Prima accettiamo questa realtà, meglio è; penso (col senno di poi) che ci avrebbe fatto molto bene perdere lo scudetto di due anni fa, per tanti motivi, interni alla squadra, per ridare viglia di rivalsa, e anche per l'ambiente che ci circonda (non so se l'avete notato, ma ormai tutti godono delle nostre disavventure, se siamo tartassati dagli arbitri, e ormai avviene quasi sempre, nessuno si preoccupa neanche più di fare sommessamente notare qualche errore).

A me Allegri, con la sua pragmaticità e la sua capacità di inventare soluzioni dal nulla, è sempre piaciuto; questo non toglie che era ora di concludere la collaborazione, perché non dava più stimoli alla squadra. L'anno scorso, dopo un inizio anno tutto sommato spettacolare, dopo Juve-ManUTD Allegri (come ricordato nel post) ha fatto marcia indietro e la squadra si è spenta definitivamente, non ne avevano più voglia e si vedeva...; abbiamo vinto il campionato per inerzia e per mancanza totale di opponenti, ma in Champions, a parte il diamante del ritorno con l'Atletico (anche se io penso che sia stata la squadra di Simeone a sbagliare completamente partita), abbiamo oggettivamente fatto *...

Abbiamo cominciato un'altra storia; i posteri sapranno quanto gloriosa. Gli incidenti di percorso sono da mettere in conto, ma bisogna andare avanti. Mi girano le scatole a perdere contro l'Inter, ma, se serve a svoltare, sono disposto ad accettarlo.

Certo, dovrebbero essere convinti anche tutti i giocatori, anziché guardare solo se stessi...

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperTalismano ha scritto:

Negli ultimi 8 anni (quando non sono stati tagliati fuori dalle zone che contano sin dalle prime giornate) hanno fatto partenze a razzo (con Mancini, con Stramaccioni, con Spalletti) salvo poi crollare tra Gennaio e Febbraio. Lo stesso Napoli del 2016 partì forte, salvo poi, tra Febbraio e Marzo (con in mezzo lo scontro diretto del gol di Zaza) cominciare a calare. Lo stesso Milan del primo anno di Conte, ebbe un calo nelle ultime 6/7 giornate dovuto ad una rosa corta e piena di infortuni. Le uniche squadre che negli ultimi 8 anni hanno avuto una costanza di rendimento sono il Napoli di Sarri (l'anno del famoso gol di Koulibaly) e la Roma di Garcia degli 85 punti (punita però dal fatto che quell'anno la Juve ne fece 102)

Poi oh, se non avranno cali, complimenti a loro (e sopratutto a Conte, che avrà tirato fuori il sangue dalle rape)

Hai citato come vedi da una parte, il nostro ex allenatore che e riuscito a rimanere sul pezzo fino alla fine che ora sta dall altra parte

E il nostro nuovo allenatore che all epoca si fece recuperare tipo 20 punti in 5 mesi,senza riuscire a chiudere il campionato quando poteva... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, romagio ha scritto:

Ma dopo allegri il campionato non doveva vincerlo uno qualsiasi?

guardando la classifica se non era per conte lo avremmo rivinto senza problemi ma il parrucchino ha stravolto i piani di paratici e ora richiamo un annata a zeru titoli .chebotta

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, jolly88 ha scritto:

La strada per diventa il nuovo milan

Mica titolari... era una provocazione che piuttosto che spendere tutti quei soldini in stipendi per Ramsey, Rabiot, Emre Can (aggiungi i rinnovi di Khedira, Mandzukic... si vocifera il prossimo di Matuidi)... che tanto poi stanno dando zero... era meglio risparmiare e tenersi quei giovani... che se ti va bene poi crescono... di certo non dovevano essere i fulcri della squadra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, jolly88 ha scritto:

Hai citato come vedi da una parte, il nostro ex allenatore che e riuscito a rimanere sul pezzo fino alla fine che ora sta dall altra parte

E il nostro nuovo allenatore che all epoca si fece recuperare tipo 20 punti in 5 mesi,senza riuscire a chiudere il campionato quando poteva... 

 

E' vero. Ma il nostro attuale allenatore fece 91 punti con il Napoli (che tolti 5/6 giocatori di ottimo livello, era comunque una squadra buona e niente più). Noi abbiamo una rosa lunga, che al netto dei tanti infortuni che subiamo annualmente, ci consente comunque di schierare sempre una squadra superiore al 99% delle formazioni del nostro campionato. Poi ripeto, se al netto di una rosa corta e inferiore alla nostra, Conte porterà lo scudetto a Milano, complimenti a lui e a Marotta per averlo scelto. Io non rosicherò di certo, anzi, sarà la testimonianza che a Milano sponda nerazzurra per vincere devono ingaggiare degli ex juventini .ghgh

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Juvecentrico ha scritto:

Il nodo è avere il coraggio di osare. Farlo alla Juventus che viene da 8 scudetti di fila e ha una rosa per cui sarebbe imperdonabile arrivare secondi, non è come provarci con l’Empoli o il Napoli. Il mio dubbio più grande riguarda proprio il fatto che Sarri abbia la personalità necessaria per osare e proporre il suo calcio in un contesto del genere e in occasione dell’unica vera grande occasione della sua carriera arrivata a 60 anni, quando non ha più il tempo per rimediare.

Questo è anche il mio dubbio....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si va avanti per questa strada per i prossimi due anni, se si fanno scelte del genere ad inizio anno e' giusto provarci fino in fondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Doktor Flake ha scritto:

Degli under26 si salvano solo De Ligt, Dybala e Benta 

Gli altri, per un motivo o per l'altro, o sono inadatti o per niente visti dall'allenatore 

Dei medi si salvano Szczesny, Sandro e Pjanic, salverei De Sciglio se non fosse di cartone 

 

Poco, troppo poco, c'è molto da lavorare 

Pure che fosse come dici tu, sono 6 su 11 da cui ripartire. A cui aggiungerei almeno Bonucci e Ronaldo tra gli over 30, che sono perfettamente integri e possono garantire ancora qualche stagione di alto livello. Nel totale quindi fanno 8/11. L'Inter del post 2010 aveva 11 titolari alla frutta, eccetto Sneijder.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, sergio 1157 ha scritto:

ma basta no con sta storia del secondo... ovvio che se la juve vince per 8 anni tutti gli altri arrivano secondi almeno no?

poi c'è chi come conte manco l'ha giocata quindi lui è puro.... 

guarda che sarri ha ben capito dove si trova. è inutile approcciarsi a dirigente senza esserlo. 

le motivazioni dovrebbero essere parte integrante di un professionista che prende milioni di euro\anno, non essere la particolarità del giocatore juventino.

sarri superficiale? potresti dirlo a chi non fa del lavoro un emblema. non certo a lui.

Lo dico a chi mi pare con il tuo permesso,e in particolare a chi qualche giorno prima di Inter-Juve ha detto di non sapere bene come giochi l'inter.Poi se tu preferisci uno che durante la partita preferisce scrivere su un taccuino a gente che vive la partita con la squadra è una tua idea che mi permetterai di non condividere.Infine basta...ma basta cosa?dopo tutto il livore che avete gettato addosso alla precedente VINCENTE gestione (arrivando a minacciare anni sabatici dal tipo) da che pulpito arrivano le prediche?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, The Italian Giants ha scritto:

Pure che fosse come dici tu, sono 6 su 11 da cui ripartire. A cui aggiungerei almeno Bonucci e Ronaldo tra gli over 30, che sono perfettamente integri e possono garantire ancora qualche stagione di alto livello. Nel totale quindi fanno 8/11. L'Inter del post 2010 aveva 11 titolari alla frutta, eccetto Sneijder.

È una base, ma ripeto bisogna continuare e costruire con raziocinio 

Se a Giugno prendono Matic e William perché a zero allora vafangooolo 

Errare è umano, ma perseverare...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Ancora meglio, se non potevano assecondare Sarri, meglio puntare Pochettino. Una minima esperienza internazionale, che ha già avuto in gestione campioni di livello (Kane e Erikssen), e che è pure mezzo italiano

a volte il nome di grido fa perdere il senso delle valutazioni. pochettino chi? quello licenziato a favore di mourinho?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Speriamo in una non riedizione del calcio champagne di maifrediana memoria...

Gli integralisti hanno bisogno di tempo e fede.

Forse sono stati sbagliati i tempi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Primi in champions...secondi meno 2 in campionato (con un calendario molto più difficile)... siamo solo a inizio Dicembre...

 

E leggo già parole come "fallimento" .asd.asd

 

 

 

.... il calcio... questo sconosciuto ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, davjuve ha scritto:

Non puoi fare la rivoluzione con i fichi secchi. Le cose sono abbastanza semplici da analizzare ed erano palesi già ad agosto, non esiste nessuna formula magica.

 

Ma lo vedete il nostro centrocampo che non sa giocare in verticale? (discorsi per cui l'ex allenatore aveva attuato l'unica soluzione possibile) Ma di che parliamo dai... e pensare che Sarri possa cambiare le caratteristiche ai calciatori è da fumatori di crack.

 

Ah, ed è un discorso prendendo per buono che Sarri possa fare qualcosa di significativo, perché ad essere obiettivi è un altro eufemismo.

Quindi tu pensi che Sarri non possa fare niente di buono a prescindere. E' un discorso pregiudizievole.

Evita pure di scrivere la prima parte, per cercare di farti vedere come uno che sta dando una possibilità all'allenatore, se poi quando scrivi l'ultima riga mandi all'aria tutta la tua disponibilità o anche parziale a vedere se può fare qualcosa.

E' vero che non tutto il materiale a disposizione è adatto a quello che vorrebbe fare. Ma almeno ci sta provando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, sergio 1157 ha scritto:

a volte il nome di grido fa perdere il senso delle valutazioni. pochettino chi? quello licenziato a favore di mourinho?

Pochettino non piace nemmeno a me, cosi come non mi convince Inzaghi. Elencavo solo gli allenatori che più assomigliavano ad Allegri e che potevano essere più adatti a questa rosa

Detto questo, sono felice abbiano ingaggiato Sarri. Ora però devono fare mercato sulle sue indicazioni (campa cavallo...ghgh)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.