Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

The Italian Giants

Nessuna rivoluzione può essere rapida ed indolore: adesso è l'ora di decidere se avere il coraggio che in passato non abbiamo avuto

Recommended Posts

23 minuti fa, SuperTalismano ha scritto:

Ancora meglio, se non potevano assecondare Sarri, meglio puntare Pochettino. Una minima esperienza internazionale, che ha già avuto in gestione campioni di livello (Kane e Erikssen), e che è pure mezzo italiano

pochettino non lo liberavano a giugno

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperTalismano ha scritto:

Pochettino non piace nemmeno a me, cosi come non mi convince Inzaghi. Elencavo solo gli allenatori che più assomigliavano ad Allegri e che potevano essere più adatti a questa rosa

Detto questo, sono felice abbiano ingaggiato Sarri. Ora però devono fare mercato sulle sue indicazioni (campa cavallo...ghgh)

in effetti questo è più complicato..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con l'autore del topic e per me strada più coraggiosa tutta la vira, a patto che segua anche un mercato adeguato, basta nel far adeguare gli allenatori

Klopp è stato 3 anni al Liverpool senza vincere assolutamente nulla eppure è rimasto lì al suo posto, noi siamo di un provincialismo ineguagliabile

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Ein ha scritto:

1) Sarri avrà questo coraggio?    Non credo, sta facendo giocare gente improponibile

2) La società gli chiederà di averlo o di cambiare?  La società gli chiede di vincere lo scudetto e fare bene (passare gli ottavi) in coppa

3) I tifosi sono davvero pronti a supportarlo e a trasformare in fatti quelle che, prima di ieri, erano soltanto belle parole, ovvero: che del campionato non frega niente a nessuno, che anche perderlo un anno non sarebbe un problema, che l'obiettivo deve essere lavorare per sviluppare un calcio più funzionale al vero chiodo fisso di tutti, la Champions League? O le parole rimarranno parole e si riscopriranno tutti risultatisti e figli del dio Max?  No. I tifosi si dimostrano checche isteriche terrorizzate dall'idea che conte vinca lo scudetto all'inter

 

esatto, anche se a parziale scusante di Sarri, c' è il problema dei tanti indisponibili

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'intervento iniziale di questa discussione è il più bello che ho mai letto: tutto vero.

 

Allegri gioco la più bella partita con lo United...perse 1-2... E perse non per il bel gioco. Perse perché tolse De Sciglio (non sto scherzando) per mettere Barzagli...per coprirsi...

De Sciglio aveva giocato la miglior gara alla Juve, lo tolse per coprirsi gli ultimi 5 minuti e ci ricordiamo come andò.

 

Qualcuno si ricorda come uscimmo col Bayern? Morata migliore in campo, sostituito con Mandzukic per coprirsi, baricentro arretrato di 30 metri...da 2-0 a 2-2...

 

Col Real? Ad Allegri andava bene lo 0-3...e si era tenuto i cambi per i supplementari...nonostante Mandzukic cotto dopo un partitone...il Real era in bambola: dando un piccolo input in più (Cuadrado) era fatta. Invece ci siamo fermati e abbiamo dato loro forza... 1-3. 

 

Aggiungo un bonus: il famoso Inter 2-3 Juve del Pipa... L'Inter tolse Icardi (che obbligava tutta la nostra difesa a stare giù) per Santon...assedio e trionfo...

 

Il tutto per dire questo: a certi livelli la difesa non basta. Posso difendermi contro squadre deboli, mettere Barzagli terzo difensore per coprirmi contro l'Empoli, tanto 99 volte su 100 sbagliano loro...ma se vuoi vincere contro le grandi squadre il modo migliore per difendersi è tenere gli avversari lontani e fare un gol in più, a costo di rischiare...

Buffon + BBC...Real 4-1 Juve...

 

Ho sempre avuto un'idea. Per vincere devi fare 2 gol... perché 2? Perché è da presuntuosi pensare di non prendere gol quando giochi contro il Barcellona, il Real... Così come è presuntuoso "coprirsi"... Neanche Baresi, Maldini, Cannavaro, Nesta e Scirea possono assicurare che un giocatore non segni, manco fosse Sturaro in proiezione offensiva .. è il bello del calcio: basta un tiro sbilenco che si insacca...

 

La rivoluzione è semplicemente questa: non deve esistere momento in cui io non pensi a come fare gol... anche se mi trovo in inferiorità numerica e in vantaggio il pensiero deve essere: "come faccio, senza ricorrere a colpi di fortuna, giocate assurde ecc... a fare gol"?? Quale schema ho? Non, "come faccio per coprirmi"?

 

Allegri è forse il migliore al mondo nel: come faccio a non prendere gol? Ora abbiamo deciso un cambio di mentalità, giusto o sbagliato...ma è un cambio, che deve essere fatto con calma ma seriamente...

Il cambio primario deve essere questo, aldilà dei giocatori e degli schemi...

 

E' rischioso...certo...ma secondo la società è l'unico modo per vincere contro le big. Comporta meno continuità nei risultati (distrazioni, errori ecc si pagano di più) ma capacità di "aggredire" e conquistare le grandi partite.

 

Finisco: Italia - Germania 2-0 nel 2006...nella mezz'ora dei supplementari rischiammo di prendere gol 2 volte (un colpo di testa e una paratona di Gigi)...ma rischiammo di segnare molte più volte...e alla fine segnammo.

Avevamo in campo in contemporanea Pirlo, Totti, Del Piero, Gilardino, Iaquinta...un terzino bloccato come Zambrotta...e il primo gol lo fece l'altro terzino che al 119' di una semifinale mondiale era salito sul calcio d'angolo...

 

Per dirla come oggi: non c'era equilibrio...

 

 

 

 

  • Mi Piace 4
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il thread, originato da un post chiaramente argomentato.

 

A mio modesto avviso, una variabile aggiuntiva pero' sono i giocatori a disposizione. Da questo punto di vista, la rosa della Juve quest'anno mi sembra piu' debole degli anni scorsi:

 

1) Tutta la vecchia guardia e' un anno piu' vecchia, e si parla di ultra trentenni, non di virgulti che devono fare esperienza anno dopo anno. Ronaldo, Chiellini, Bonucci, Pianjc, Khedira, Cuadrado... certo un anno in piu' non vuol dire molto, pero' toglie al fisico, non aggiunge.

 

2) Parte della rosa e' drammaticamente inaffidabile. Costa, Ramsey, Rabiot, De Sciglio... Va bene che un giorno ti possono fare una serpentina e goal come a Mosca, pero' poi possono sparire per un mese in infermeria. Non ci si puo' contare per costruirci attorno schemi di gioco.

 

3) In maniera tafazziana ci siamo rovinati il rapporto con due giocatori - Manzukic e Can - che penso nessuno qui vorrebbe vedere come titolari, ma che in qualunque squadra top avrebbero senso come riserve - anche terza o quarta scelta - che tanto servono sempre in particolari partite e momenti della stagione (e tanto li paghi comunque, da folli).

 

4) Per me abbiamo il secondo portiere piu' ridicolo della serie A (di Champions neanche parlo, chiedere al PSG come sono usciti grazie alle sue papere l'anno scorso), ormai reattivo come il nonno di un bradipo (ahhh, ma fa le faccine alle telecamere, e poi para con il carisma, come no).

 

Detto questo, puo' Sarri avere il coraggio di insistere a cambiare la mentalita'?  Secondo me no, e secondo me non avrebbe senso se non solo dando a Sarri una squadra con una eta' media 3-4 piu' giovane, cosicche' si potrebbe davvero investire in un gruppo con una nuova mentalita'. O qualcuno pensa che cambi mentalita' e stile di gioco a ultratrentenni che staranno solo pensando a come tirare su qualche altra vagonata di milioni prima delle loro pensioni d'oro?

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Broke. ha scritto:

Per fare la rivoluzione, mi permetto di aggiungere, deve cambiare la mentalità della società. Basta al "noi ti compriamo, tu metti in campo". La società deve cercare di soddisfare le esigenze dell'allenatore, non esiste che ad un allenatore come Sarri tu non dia UN giocatore adatto al suo sistema di gioco. Le rivoluzioni ibride non funzionano

Io penso che non sia del tutto vero che la Juve non abbia gli uomini adatti a Sarri.

 

Pjanic e Bentancur per esempio sono due che nel palleggio si esaltano, e si vede infatti qual è la musica quando giochiamo con loro due insieme, la squadra riesce sempre ad avere un dominio importante sull'avversario.

Ma pure Ramsey e Rabiot sono due elementi tecnicamente molto sopra la media e che possono esaltarsi in questo contesto, soprattutto il gallese si esalta nel fraseggio stretto e negli uno-due che spesso chiede Sarri. È evidente che la Juve sta pagando anche le difficoltà di inserimento di questi due, ma io sono ancora fiducioso che nella seconda parte di stagione possano rappresentare un fattore importante. Perché per me parliamo di più che buoni giocatori, uno dei migliori e più prolifici cc della Premier degli ultimi e uno che si è preso il posto da titolare nel PSG (non una squadra qualsiasi) a 18 anni.

Pjanic-Bentancur-Ramsey-Rabiot per me ha tutte le caratteristiche di un centrocampo sarriano. Ed è pure gran centrocampo, aggiungerei.

 

Davanti, inutile dirlo, ci sono elementi come Dybala, Costa, Higuaìn e ovviamente Ronaldo (anche se quest'ultimo per me rimane un giocatore molto più da profondità che da gioco collettivo) che il gioco di Sarri è in grado di esaltare al massimo, e ne abbiamo avuto delle dimostrazioni (si veda la fattura delle azioni che hanno portato a gol come quelli contro Inter, Lokomotiv al ritorno, Milan). Anche qui, come per Ramsey e Rabiot, si risente troppo della presenza a corrente alternata di Douglas che è forse l'elemento offensivo più sarriano di tutti.

Ma pure Bernardeschi, parliamoci chiaro, con tutto che non parliamo di Isco o De Bruyne, è molto meglio di quello che ci sta facendo credere di essere.

 

Bisogna lavorare sodo per far inserire e carburare meglio la gente che ho nominato.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@The Italian Giants Bel post che in sostanza mi sento di condividere. Sapevamo che il passaggio da Allegri a Sarri, due filosofie calcistiche completamente opposte, non sarebbe stato né rapido né indolore. Bisogna avere pazienza certo, e mettere anche in preventivo di restare a bocca asciutta dopo 8 anni, però ci sono due considerazioni da fare: 1) la società deve facilitare l'allenatore nel suo intento "rivoluzionario". Prendere una allenatore con un'idea forte e consegnargli l'ennesima rosa ibrida e con pochi calciatori adatti alla sua idea di calcio è ovviamente deleterio e denota scarsa progettualità, quindi avere pazienza serve a poco se si continua così. Personalmente sono preoccupato, perchè da una parte vedo un allenatore con un'idea chiara e dall'altra una società ancora impostata in "modalità Allegri", ossia occasioni prima di calciatori funzionali (che poi era un errore anche con Allegri, il quale però aveva più spirito di adattamento). 2) Sarri è persona intelligente e per questo deve avere buon senso, se questa squadra stenta a decollare con le sue idee, perchè non ha le caratteristiche giuste, ci sono momenti in cui deve saper variare e trovare soluzioni diverse. Se con densità e possesso non riesci a scardinare le difese e lasci spazi pericolosi agli altri, fare qualche passo indietro, contenere meglio e aprire il campo davanti per colpire in ripartenza non è per forza un male. 

Alla fine la squadra la fanno i calciatori, se quelli che hai sono adatti ad un certo tipo di gioco e non ad un altro, non puoi far naufragare una stagione per testardaggine.

Personalmente ho criticato Allegri perchè poteva fare qualcosa in più nel dare un'identità più definita, però non sono convinto che un modo di giocare sia più vincente di un altro, l'importante è scegliere di giocare in un modo, avere giocatori funzionali a quel modo e poi imparare a farlo bene. Puoi dare spettacolo anche in contropiede, in questo concordo proprio con Max.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Gnn ha scritto:

Concordo con l'autore del topic e per me strada più coraggiosa tutta la vira, a patto che segua anche un mercato adeguato, basta nel far adeguare gli allenatori

Klopp è stato 3 anni al Liverpool senza vincere assolutamente nulla eppure è rimasto lì al suo posto, noi siamo di un provincialismo ineguagliabile

E stiamo qui a cercare di capire come sia potuto accadere che abbiamo perso una partita all'8 dicembre, non una serie di partite andate a male. sefz

Per carità, se vogliamo discuterne costruttivamente su cosa è andato storto non è sicuramente una brutta idea, ma non con gente che pensa che bisogna subito mandare via l'allenatore... .asd

Questi seguano i cavalli o il cricket, che è meglio.

Penso che siamo andati oltre la provincialismo. Chiamiamoli fifoni e gente priva di spina dorsale che alla prima difficoltà puntano subito il dito.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, The Italian Giants ha scritto:

1) Sarri avrà questo coraggio?

Sì. Non mi sembra il tipo da cambiare idea in corsa. E' uno che tira dritto per la sua strada e i risultati gli stanno dando ragione, per quanto le analisi di oggi siano figlie della partita sfortunata di ieri sera. Con questo, non voglio dire che tutto stia andando alla perfezione, ma non vedo ragione di cambiare rotta. L'incidente di ieri deve solo essere un'occasione per essere ancora più inkakkiati di prima. e poi, la ruota gira, la classifica è ancora corta e domenica, potremmo ritrovarci nuovamente in testa con l'Inter.

 

2 ore fa, The Italian Giants ha scritto:

2) La società gli chiederà di averlo o di cambiare?

Sarebbe assurdo. I conti si fanno alla fine e non credo che gente come Nedved o AA sia umorale come lo possono essere i tifosi.

 

ps

per il resto condivido il post iniziale e peccato che non ci sia più @jurgen kohler ad aggiornare il topic delle proiezioni. Basterebbe quello per capire che stiamo procedendo sulla falsariga degli anni scorsi, con un unico dato inferiore, quello dei goal segnati. E' questa, ad ora, la vera debolezza di questa squadra. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, The Italian Giants ha scritto:

Io penso che non sia del tutto vero che la Juve non abbia gli uomini adatti a Sarri.

 

Pjanic e Bentancur per esempio sono due che nel palleggio si esaltano (sono d'accordo), e si vede infatti qual è la musica quando giochiamo con loro due insieme, la squadra riesce sempre ad avere un dominio importante sull'avversario.

Ma pure Ramsey e Rabiot sono due elementi tecnicamente molto sopra la media e che possono esaltarsi in questo contesto (certo, ma per giocatori adatti mi riferivo anche a giocatori che hanno continuità di rendimento, cosa che quei due non hanno per diversi motivi, fisici o mentali). È evidente che la Juve sta pagando anche le difficoltà di inserimento di questi due, ma io sono ancora fiducioso che nella seconda parte di stagione possano rappresentare un fattore importante. Perché per me parliamo di più che buoni giocatori, uno dei migliori e più prolifici cc della Premier degli ultimi e uno che si è preso il posto da titolare nel PSG (non una squadra qualsiasi) a 18 anni (sono d'accordo, ma non sono giocatori su cui fare affidamento, perché sono due giocatori diversi da come li avevamo concepiti: Rabiot non è lo stesso di un anno fa, complice uno stop di 6 mesi, Ramsey non è quello di Arsenal-Napoli per un infortunio grave che l'ha tenuto lontano dai campi per mesi, e tuttora latita)

Pjanic-Bentancur-Ramsey-Rabiot per me ha tutte le caratteristiche di un centrocampo sarriano (Allan Jorginho Hamsik, Kante Jorginho Kovacic, Bentancur Pjanic... Matuidi, è l'unico che accorcia in avanti, ma la qualità è quella che è)

 

Davanti, inutile dirlo, ci sono elementi come Dybala, Costa, Higuaìn e ovviamente Ronaldo (anche se quest'ultimo per me rimane un giocatore molto più da profondità che da gioco collettivo) che il gioco di Sarri è in grado di esaltare al massimo, e ne abbiamo avuto delle dimostrazioni (si veda la fattura delle azioni che hanno portato a gol come quelli contro Inter, Lokomotiv al ritorno, Milan). Anche qui, come per Ramsey e Rabiot, si risente troppo della presenza a corrente alternata di Douglas che è forse l'elemento offensivo più sarriano di tutti.

Ma pure Bernardeschi, parliamoci chiaro, con tutto che non parliamo di Isco o De Bruyne, è molto meglio di quello che ci sta facendo credere di essere. (il più grande problema è la carenza di esterni)

 

Bisogna lavorare sodo per far inserire e carburare meglio la gente che ho nominato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, Giacomo Stingo said:

L'intervento iniziale di questa discussione è il più bello che ho mai letto: tutto vero.

 

Allegri gioco la più bella partita con lo United...perse 1-2... E perse non per il bel gioco. Perse perché tolse De Sciglio (non sto scherzando) per mettere Barzagli...per coprirsi...

De Sciglio aveva giocato la miglior gara alla Juve, lo tolse per coprirsi gli ultimi 5 minuti e ci ricordiamo come andò.

 

Qualcuno si ricorda come uscimmo col Bayern? Morata migliore in campo, sostituito con Mandzukic per coprirsi, baricentro arretrato di 30 metri...da 2-0 a 2-2...

 

Col Real? Ad Allegri andava bene lo 0-3...e si era tenuto i cambi per i supplementari...nonostante Mandzukic cotto dopo un partitone...il Real era in bambola: dando un piccolo input in più (Cuadrado) era fatta. Invece ci siamo fermati e abbiamo dato loro forza... 1-3. 

 

Aggiungo un bonus: il famoso Inter 2-3 Juve del Pipa... L'Inter tolse Icardi (che obbligava tutta la nostra difesa a stare giù) per Santon...assedio e trionfo...

 

Il tutto per dire questo: a certi livelli la difesa non basta. Posso difendermi contro squadre deboli, mettere Barzagli terzo difensore per coprirmi contro l'Empoli, tanto 99 volte su 100 sbagliano loro...ma se vuoi vincere contro le grandi squadre il modo migliore per difendersi è tenere gli avversari lontani e fare un gol in più, a costo di rischiare...

Buffon + BBC...Real 4-1 Juve...

 

Ho sempre avuto un'idea. Per vincere devi fare 2 gol... perché 2? Perché è da presuntuosi pensare di non prendere gol quando giochi contro il Barcellona, il Real... Così come è presuntuoso "coprirsi"... Neanche Baresi, Maldini, Cannavaro, Nesta e Scirea possono assicurare che un giocatore non segni, manco fosse Sturaro in proiezione offensiva .. è il bello del calcio: basta un tiro sbilenco che si insacca...

 

La rivoluzione è semplicemente questa: non deve esistere momento in cui io non pensi a come fare gol... anche se mi trovo in inferiorità numerica e in vantaggio il pensiero deve essere: "come faccio, senza ricorrere a colpi di fortuna, giocate assurde ecc... a fare gol"?? Quale schema ho? Non, "come faccio per coprirmi"?

 

Allegri è forse il migliore al mondo nel: come faccio a non prendere gol? Ora abbiamo deciso un cambio di mentalità, giusto o sbagliato...ma è un cambio, che deve essere fatto con calma ma seriamente...

Il cambio primario deve essere questo, aldilà dei giocatori e degli schemi...

 

E' rischioso...certo...ma secondo la società è l'unico modo per vincere contro le big. Comporta meno continuità nei risultati (distrazioni, errori ecc si pagano di più) ma capacità di "aggredire" e conquistare le grandi partite.

 

Finisco: Italia - Germania 2-0 nel 2006...nella mezz'ora dei supplementari rischiammo di prendere gol 2 volte (un colpo di testa e una paratona di Gigi)...ma rischiammo di segnare molte più volte...e alla fine segnammo.

Avevamo in campo in contemporanea Pirlo, Totti, Del Piero, Gilardino, Iaquinta...un terzino bloccato come Zambrotta...e il primo gol lo fece l'altro terzino che al 119' di una semifinale mondiale era salito sul calcio d'angolo...

 

Per dirla come oggi: non c'era equilibrio...

 

 

 

 

Complimenti anche per il tuo commento che apprezzo molto.  Anche io ho sempre notato, nell'ultimo ciclo vincente della Juve, come fare le barricate non servisse a nulla! Come tu dici, Buffon quando era Buffon + la mitica BBC, ossia una difesa che onestamente tutto il calcio considerava granitica, anche all'estero, quando incontrava squadre che giocavano a calcio mentre noi facevamo la trincea sul Piave beccavamo 3 o 4 goal in una partita, manco fossimo di due categorie inferiori. Non c'era verso, con Real, con Barca, con Bayern... se rinunciavamo ad attaccare e indietreggiavamo, iniziavano subito i pericoli e il goal arrivava.  

 

 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io parlo per me, sono quello che si definirebbe un allegriano e assolutamente penso che anche con Max abbiamo passato brutti periodi. Non so chi possa dirti il contrario. Ma intanto andrebbe presa ad esempio la prima stagione di Allegri quando lui fu bravissimo nella transizione, in un momento delicatissimo. Poi  l'anno scorso  la svolta post Manchester portò una juve che infilò una striscia pazzesca per mettersi in casa il campionato, se Sarri fosse capace a tirare le briglie e fare un'operazione simile, certo che vorrei la facesse. Ma è capace? Non è mica solo questione di cambiare strada, non è che dici: vabbè sto più schiscio e vinco quando voglio. Non funziona cosí. Io metto in discussione il livello del nostro allenatore, per me di una categoria inferiore rispetto ad Allegri e a Conte. Si è fatto un errore gigante per me. Il fatto è che siamo a un bivio ma certezze non ce ne sono in qualsiasi direzione si vada. Come già scritto, per me per giocarsi lo scudetto e provare a vincere bisognerebbe cambiare guida tecnica adesso , coi buoi non ancora tutti scappati. Mi rendo conto che non succederà e del resto non saprei chi potrebbe arrivare (escludo max per ovvi motivi ambientali) È la mia idea però. Altrimenti ci trascineremo fino a fine febbraio, e prenderemo il resto in UCL. Con l'allenatore che nei fatti avrà comunque concluso la sua esperienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, giorgino ha scritto:

 


La verità è che il tifoso juventino medio vuole vincere lo scudetto per potersene vantare con gli amici al bar..

Non è vero Giorgino, io voglio vincere lo scudetto per poter continuare a vedere gli altri tifosi intristiti, incazzati o depressi, dopo il 2006 vincere non è importante, ma (far andare milanisti e interisti dallo psicologo) è l unica cosa che conta

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Olof Mellberg ha scritto:

Non è vero Giorgino, io voglio vincere lo scudetto per poter continuare a vedere gli altri tifosi intristiti, incazzati o depressi, dopo il 2006 vincere non è importante, ma (far andare milanisti e interisti dallo psicologo) è l unica cosa che conta

quindi non ti devi incacchiare poi quando ti danno del provinciale, e che questa strada non porta a diventare una squadra in grado di poter vincere la champions.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, MessaPrefestiva ha scritto:

Tutte balle.

Sarri sta dimostrando che non c'entrava Allegri. 

Eravamo brutti solo per le teste bacate di molti. 

Ieri sera non abbiamo giocato male. 

Ma se immobile segna il rigore ne prendiamo 5.

Una bella cinquina.

Bella Soddisfazione.

Siete contenti di avere perso e avere giocato bene?

Vediamo se a fine anno finiremo con uno bello zero nei trofei quanti saranno felici di avere cambiato mentalità. 

Se giocare meglio vuol dire prendere imbarcate preferisco giocare male e vincere 

Da "mente semplice"quale sono,continuo a pensare che in società abbino scambiato lucciole per lanterne,sottovalutando il perché di un cambio repentino fatto da Allegri a livello tattico l'anno scorso dopo un primo periodo di ottima fattura anche nel gioco.

Penso che Allegri per primo si accorse che questa squadra non potesse reggere un anno come nella prima parte di stagione,ottenendo una resa omogenea nei risultati in quanto si accorse della coperta corta.

Di li,la scelta di gestire i ritmi (complice anche l'ecatombe di infortuni) in campionato dove bastava strappare 10 mn a partita per risolverla,cercando di centellinare energie per le sfide europee,scelta apparsa sbagliata imo anche per la rosa disastrata da dicembre in poi.

Di li si decide di cambiare filosofia ingaggiando un allenatore che poco ha lavorato fino ad oggi un un top team,dimostrando limiti di esperienza anche nel Chelsea nonostante l'EL.

Lo si fa non considerando l'aspetto strutturale della rosa da consegnare ad uno che mal si sposa con quest'ultima.

I dubbi oggi affiorano,per quanto mi riguarda,sparare su Sarri (non l'ho mai fatto con nessuno,e non lo farò con lui) non risolve il dilemma,ma allo stesso tempo vorrei da parte sua un aggiustamento in corso d'opera per non compromettere una stagione che rischia di degenerare.

E al contempo,cercare di accontentarlo in futuro se veramente si crede in lui,senno non ha senso averlo ingaggiato.

Alla fine Sarri sta portando fuori tutti i difetti,che Max in qualche modo ha abilmente mascherato.

Il problema che la juve prevalentemente vive di risultati,cosi si rischia di implodere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C’è questa sorta di leggenda metropolitana che riguarda Juventus-Manchester United.

Allegri si riferiva più che altro al mancato cinismo. Non è che cambiò la squadra a livello tattico, subito dopo quella partita vincemmo 2-0 a Milano con il Milan, 3-0 a Firenze... semplicemente poco dopo perdemmo per infortunio Khedira, perdemmo Cuadrado e perdemmo Cancelo, oltre all’inesistente Douglas Costa e il problema alla tiroide di Emre Can.

Il punto è che questa squadra ha determinate caratteristiche che tali rimangono anche cambiando l’allenatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ein ha scritto:

Lo hanno preso perchè non sono riusciti a prendere chi volevano per davvero. Che ci crediate o no. 

Lo so. Sarri è la quarta scelta dopo Allegri, conte e guardiola 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, giorgino ha scritto:

Ma certo che erano solo parole...c'è gente che ha già perso la brocca solo perchè siamo secondi a due punti dalla prima...e oggi si riscoprono tutti seguaci di Max quando fino a pochi mesi fa erano solo insulti...


La verità è che il tifoso juventino medio vuole vincere lo scudetto per potersene vantare con gli amici al bar...non gli importa delle rivoluzioni ma solo di mantenere il proprio status di vincente a casa sua...sennò poi c'è l'amichetto che lo prende in giro...

 

O meglio...dice di accettarle a chiacchiere...ma i fatti non seguono mai le parole...

 

E via di insulti a tutti...facciamo schifo...ridatemi Allegri...cacciateli...roba da asilo Mariuccia...

 

E pensa che c'è chi vorrebbe Guardiola...come se con lui diventeremmo fenomeni in due giorni...difatti si vede a Manchester come stanno andando bene le cose...

 

Quando in realtà sarebbero pronti a insultare anche lui se non riuscisse a far gonfiare loro il petto davanti agli amici...

 

Perchè vincere lo scudetto non è importante...ma è l'unica cosa che conta...

 

Salvo poi definirlo scudettino nel momento in cui lo si vince!

E allora vinciamo sta coppa

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Omar Bianconero ha scritto:

Abbiamo acquistato rabiot e ramsey che da anni sono sempre infortunati o comunque indisponibili per un motivo o per l altro...tenuto khedira che e' sempre infortunato.. purtoppo douglas costa gioca 2 partite e 10 le salta... i terzini fanno fatica..danilo, de sciglio...spesso con problemi fisici...abbiamo ronaldo dybala e higuain..un attacco che avrebbe dovuto fare molti piu' gol dopo 3 mesi di stagione...la difesa subisce tanti gol...bernardeschi fuori ruolo...ci sono troppe incertezze in questa squadra...

Abbiamo creato una squadra con troppe scommesse da vincere,in primis Sarri e poi giocatori facili agli infortuni. Troppi rischi  che al momento stiamo pagando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Alieno Bianconero ha scritto:

quindi non ti devi incacchiare poi quando ti danno del provinciale, e che questa strada non porta a diventare una squadra in grado di poter vincere la champions.

Assolutamente, mai offeso o incacchiato, le uniche cose che mi fanno arrabbiare sono i troll che fanno chiudere il circo inda e la polenta precotta

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Juvecentrico ha scritto:

Il nodo è avere il coraggio di osare. Farlo alla Juventus che viene da 8 scudetti di fila e ha una rosa per cui sarebbe imperdonabile arrivare secondi, non è come provarci con l’Empoli o il Napoli. Il mio dubbio più grande riguarda proprio il fatto che Sarri abbia la personalità necessaria per osare e proporre il suo calcio in un contesto del genere e in occasione dell’unica vera grande occasione della sua carriera arrivata a 60 anni, quando non ha più il tempo per rimediare.

Personalità? Al chelsea non è riuscito a sostituire il portiere, che l'ha mandato bellamente a quel paese... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.