Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Immenso73

Goal presi su cross sul secondo palo

Recommended Posts

Ciao a tutti, seguo le partite con molta attenzione ed ho notato che spesso prendiamo goal su cross fatto sia da grande distanza che da piccola, sul secondo palo. Inutile elencarvi i casi, li conoscete meglio di me.

Anche il Cagliari ci stava infilando alla prima occasione, col povero Cuadrado che doveva far fronte a due uomini.

Visto che questa cosa l`ha capita anche mio figlio di 7 anni, possibile che Sarri, mago delle difese non riesce a metterci ordine?

Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mago delle difese uno che esaspera il concetto di zona?

Subiamo dei gol ridicoli, quelli in Supercoppa e il pareggio di Felipe Ramos in campionato sono il peggio che una difesa possa mostrare. (non coadiuvata da mezz'ali che scalano in marcatura)

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bonucci legge da cani le traiettorie e manda a meretrici quasi tutti sui colpi di testa. Il gol di De Ligt scorso anno al ritorno fu una roba anormale... saltò completamente nel vuoto mandando fuori tempo Rugani e mi pare Sandro.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarri è sempre stato un zonista irriducibile, recidivo, non conosce né ha mai praticato come allenatore la marcatura a uomo moderna, elastica, rinnovata ed innovata dal controllo visivo attivo, la chiave di lettura del gioco in tempo reale finalizzata a non lasciare libero, solo e trascurato il diretto avversario anche sul secondo palo a segnare gol evitabili; ho scritto tanto a tal proposito, un topic del genere mi sta bene, lo condivido, certo questo ed altri di similari aperti in precedenza non si sarebbero ripresentati se la mia proposta citata fosse stata accolta da tempo, il tempo c'era dal 2010 anno della mia iscrizione a VS ad oggi.

  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottima intuizione, avevo già commentato qualche post dicendo che sul secondo palo siamo deboli e abbiamo preso diversi gol. Sarri ama la difesa a 4 e ripudia quella a 3, eppure non vedo efficacia della linea a 4 visto che il secondo palo è sempre scoperto. I terzini non difendono bene, Alex Sandro spesso è distratto o in ritardo e Cuadrado non è forte nel gioco aereo, contro il Cagliari abbiamo rischiato perchè l'attaccante lo ha sovrastato

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, giorgiop ha scritto:

Sarri è sempre stato un zonista irriducibile, recidivo, non conosce né ha mai praticato come allenatore la marcatura a uomo moderna, elastica, rinnovata ed innovata dal controllo visivo attivo, la chiave di lettura del gioco in tempo reale finalizzata a non lasciare libero, solo e trascurato il diretto avversario anche sul secondo palo a segnare gol evitabili; ho scritto tanto a tal proposito, un topic del genere mi sta bene, lo condivido, certo questo ed altri di similari aperti in precedenza non si sarebbero ripresentati se la mia proposta citata fosse stata accolta da tempo, il tempo c'era dal 2010 anno della mia iscrizione a VS ad oggi.

.martellate ...dal 2010... e basta... .doh 

  • Mi Piace 1
  • Haha 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molti si lamentano che concediamo molto, è anche il prezzo da pagare per vedere un gioco un minimo più spettacolare e coinvolgente.

Con Allegri probabilmente avremmo subito meno gol ma in molte gare avremmo difeso con le unghia e con i denti sin da primo minuto.

A questa squadra si possono muovere molti rimproveri, di certo non quello di provare sempre e comunque a fare la partita e ad avere la voglia di offendere più che di contenere.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Juventus ha sempre difeso a sistema misto, disponendo a zona solo due uomini e affidando agli altri marcature precise. Ovviamente si subivano comunque reti da piazzati, angoli o spioventi. Quest' anno si é passati ad un sistema puro in cui tutti gli uomini sono chiamati a difendere spazi precisi. Inutile aggiungere che entrambi i sistemi difensivi vengono attaccati dagli avversari in modo diverso e che in termini di efficienza presentano medesimi numeri. É una balla colossale quella secondo cui la marcatura mista o totalmente a uomo sarebbe capace di ridurre drasticamente l' incidenza sul numero dei gol subiti da cross, angoli ecc. Ogni allenatore decide come difendere e lo fa in base alle proprie conoscenze e in funzione delle caratteristiche psico/fisiche degli interpreti. 

Sarri sta lavorando ad un calcio corale, collettivo in cui tutti i calciatori devono sentirsi responsabili nelle due fasi ed é in questo senso che va letta la sua fase difensiva. C' é da dire anche che al di là di zona o uomo, gli accorgimenti difensivi che si possono apportare prima e durante le singole partite sono molteplici e che alla base dell' efficacia di qualsiasi sistema ci sono sempre l' attenzione, la concentrazione, la coesione, la collaborazione, la cattiveria e... L' allenamento. 

 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' verissimo. L'ho notato da tempo anch'io. E' che spesso, quando l'avversario vien su veloce (ma a volte anche semplicemente palleggiando) i nostri terzini stringono moltissimo (specialmente Alex Sandro), lasciando troppo spazio sul secondo palo.

Un pò quello che, a parti invertite, capitava a nostro favore quando Allegri utilizzava Mario sul palo lungo. L'anno scorso segnò molte reti in questo modo.

 

I terzini devono stare più larghi. E' evidente che anche il centrocampo non filtra bene nella zona centrale, altrimenti non ci sarebbe bisogno di stringere in modo così marcato.

Il difetto si evidenzia contro squadre che giocano con i 5, con i due esterni praticamente sulla riga del fallo laterale, e, poi, quando ti trovi di fronte una mezzala molto forte fisicamente e sugli stacchi aerei....come Milinkovic-Savic....il quale abbiam visto i danni che ci ha procurato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si è visto come funziona bene giocare con 3 difensori in europa e puntualmente c è chi si lagna per avere 3 difensori. l ennesima figura barbina di conte con la difesa a 3 non ha insegnato nulla.

ps: cuadrado non sa difendere bene il problema è questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minutes ago, giorgiop said:

Sarri è sempre stato un zonista irriducibile, recidivo, non conosce né ha mai praticato come allenatore la marcatura a uomo moderna, elastica, rinnovata ed innovata dal controllo visivo attivo, la chiave di lettura del gioco in tempo reale finalizzata a non lasciare libero, solo e trascurato il diretto avversario anche sul secondo palo a segnare gol evitabili; ho scritto tanto a tal proposito, un topic del genere mi sta bene, lo condivido, certo questo ed altri di similari aperti in precedenza non si sarebbero ripresentati se la mia proposta citata fosse stata accolta da tempo, il tempo c'era dal 2010 anno della mia iscrizione a VS ad oggi.

Qual era la definizione di follia secondo Einstein? sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marcatura a zona, basta azzeccare un terzo tempo fatto bene ed è impossibile difendere (Luis Felipe in Lazio-Juve di campionato).

In più pesa l'assenza di Chiellini al comando della difesa e il fatto che Cuadrado sia un difensore adattato.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianluca H ha scritto:

Per secondo palo si intende Bonucci, giusto?

Mi sa proprio di no. Sul secondo palo dovrebbe andare il terzino e in queste situazioni è soprattutto debole  Cuadrado

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Godai ha scritto:

E' verissimo. L'ho notato da tempo anch'io. E' che spesso, quando l'avversario vien su veloce (ma a volte anche semplicemente palleggiando) i nostri terzini stringono moltissimo (specialmente Alex Sandro), lasciando troppo spazio sul secondo palo.

Un pò quello che, a parti invertite, capitava a nostro favore quando Allegri utilizzava Mario sul palo lungo. L'anno scorso segnò molte reti in questo modo.

 

I terzini devono stare più larghi. E' evidente che anche il centrocampo non filtra bene nella zona centrale, altrimenti non ci sarebbe bisogno di stringere in modo così marcato.

Il difetto si evidenzia contro squadre che giocano con i 5, con i due esterni praticamente sulla riga del fallo laterale, e, poi, quando ti trovi di fronte una mezzala molto forte fisicamente e sugli stacchi aerei....come Milinkovic-Savic....il quale abbiam visto i danni che ci ha procurato.

É un problema di rotazione della linea che arriva in leggero ritardo nella copertura del lato debole. Per ovviare a questo problema é necessario essere sempre aggressivi in zona palla in modo da impedire i cambi di gioco da cui poi arrivano i cross. Il sistema difensivo di Sarri si fonda su principi molto diversi rispetto a quelli "pane e salame di Conte o Allegri. Antonio ovvia al problema con una linea di 5 e accetta l' inferiorità numerica a metà campo perché sa di avere attaccanti che lavorano benissimo in verticale. Allegri ci andava di 4 ma teneva la squadra piú chiusa, lunga e bloccata. Hai citato il gol di Savic e proprio quell' azione, se rivista con calma, ci spiega in cosa difettiamo. Guarda il movimento di Can. Invece che uscire sul calciatore Laziale a cui é destinato l' appoggio del centrale difensivo, si allarga in fascia, lasciando la palla scoperta per troppo tempo, poi esce, ma a quel punto (mi pare fosse Luis Alberto) il lancio é già partito. Quel gol contiene due letture sbagliate. Di Can e di Sandro. 

Per me é solo una questione di tempo. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sui gol di Luis Felipe e Luis Alberto, quello sul secondo palo era Alexsandro.

In quello di Lulic, Cuadrado.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, Dalia91 ha scritto:

La Juventus ha sempre difeso a sistema misto, disponendo a zona solo due uomini e affidando agli altri marcature precise. Ovviamente si subivano comunque reti da piazzati, angoli o spioventi. Quest' anno si é passati ad un sistema puro in cui tutti gli uomini sono chiamati a difendere spazi precisi. Inutile aggiungere che entrambi i sistemi difensivi vengono attaccati dagli avversari in modo diverso e che in termini di efficienza presentano medesimi numeri. É una balla colossale quella secondo cui la marcatura mista o totalmente a uomo sarebbe capace di ridurre drasticamente l' incidenza sul numero dei gol subiti da cross, angoli ecc. Ogni allenatore decide come difendere e lo fa in base alle proprie conoscenze e in funzione delle caratteristiche psico/fisiche degli interpreti. 

Sarri sta lavorando ad un calcio corale, collettivo in cui tutti i calciatori devono sentirsi responsabili nelle due fasi ed é in questo senso che va letta la sua fase difensiva. C' é da dire anche che al di là di zona o uomo, gli accorgimenti difensivi che si possono apportare prima e durante le singole partite sono molteplici e che alla base dell' efficacia di qualsiasi sistema ci sono sempre l' attenzione, la concentrazione, la coesione, la collaborazione, la cattiveria e... L' allenamento. 

 

bisogna sottolineare però che molti ex difensori quando ospiti nelle varie trasmissioni e interpellati sulla questione,tutti sostengono che marcare a zona dentro l'area di rigore  sia demenziale e sbagliato e io son daccordo con loro

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Juve★★★ ha scritto:

Molti si lamentano che concediamo molto, è anche il prezzo da pagare per vedere un gioco un minimo più spettacolare e coinvolgente.

Con Allegri probabilmente avremmo subito meno gol ma in molte gare avremmo difeso con le unghia e con i denti sin da primo minuto.

A questa squadra si possono muovere molti rimproveri, di certo non quello di provare sempre e comunque a fare la partita e ad avere la voglia di offendere più che di contenere.

Non sbagli. La fase difensiva di Sarri é subordinata a quella offensiva. Con Allegri o Conte era la fase offensiva ad essere subordinata a quella difensiva. Lo spiegò benissimo Pep Guardiola dopo Bayern-Juve. 

La Juve attaccava in spazi ampi e difendeva in spazi stretti. Come fa l' Attuale Inter o noi negli anni scorsi. Barca, Bayern, Napoli di Sarri, Milan di Sacchi ecc facevano l' opposto. É chiaro che se si toglie profondità e ampiezza agli avversari poi si debba attaccare tanti, troppi mt di campo una volta recuperata la palla, e lo é altrettanto il fatto che se però si hanno i Pogba, Morata, Tevez, Vidal o Lukaku, Martinez ecc la cosa sia fattibile.  Non possiamo avere tutto. La squadra perfetta non esiste. E nemmeno serve. Ci basta vincere e convincere, senza dare sempre la sensazione di averla sfangata. La Juve di Allegri vinceva, ma non c' era avversario che non usciva dal campo a testa altissima. Oggi, a metà torneo, son state già diverse le partite in cui gli avversari non c hanno capito uncazzo. 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finchè le gare sono chiuse me ne frega zero, quindi l'obiettivo primario è segnare di più per rendere ininfluenti i golletti

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Dalia91 ha scritto:

La Juventus ha sempre difeso a sistema misto, disponendo a zona solo due uomini e affidando agli altri marcature precise. Ovviamente si subivano comunque reti da piazzati, angoli o spioventi. Quest' anno si é passati ad un sistema puro in cui tutti gli uomini sono chiamati a difendere spazi precisi. Inutile aggiungere che entrambi i sistemi difensivi vengono attaccati dagli avversari in modo diverso e che in termini di efficienza presentano medesimi numeri. É una balla colossale quella secondo cui la marcatura mista o totalmente a uomo sarebbe capace di ridurre drasticamente l' incidenza sul numero dei gol subiti da cross, angoli ecc. Ogni allenatore decide come difendere e lo fa in base alle proprie conoscenze e in funzione delle caratteristiche psico/fisiche degli interpreti. 

Sarri sta lavorando ad un calcio corale, collettivo in cui tutti i calciatori devono sentirsi responsabili nelle due fasi ed é in questo senso che va letta la sua fase difensiva. C' é da dire anche che al di là di zona o uomo, gli accorgimenti difensivi che si possono apportare prima e durante le singole partite sono molteplici e che alla base dell' efficacia di qualsiasi sistema ci sono sempre l' attenzione, la concentrazione, la coesione, la collaborazione, la cattiveria e... L' allenamento. 

 

Se marchi totalmente a uomo, o anche misto, basta un blocco fatto bene e sei fottuto; come se marchi a zona, basta un cross calibrato al millimetro e un terzo tempo sincrono verso il pallone e sei altrettanto fottuto. Questo per quanto riguarda le situazioni di calcio da fermo; sulle altre, la spiegazione è molto più complessa, perché ovviamente dipende dal tuo assetto, dal modo di giocare e anche dal modo di interpretare la fase offensiva. Ovviamente si tratta di scegliere sempre in base alla logica del compromesso migliore "nell'immanente", non esistendo la soluzione univoca. 

Ma cosa vuoi pretendere... qui è pieno di gente che non ha giocato nemmeno nei juniores regionali o in seconda categoria, e proprio dal basso della cattedra della propria ignoranza pontifica pensando di saperne più di Sarri (o di Allegri, o di Conte, o di Guardiola, o di Vince Lombardi). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) Ci manca Chiellini

2) Nonostante il punto 1, abbiamo ancora la seconda migliore difesa del campionato, appena due in più della fantastica invalicabile difesa a 3 dell'inter

3) Guardando all'Europa, abbiamo preso meno gol del Bayern, Barcellona e tutte le squadre di Premier ad esclusione del Liverpool. 

 

 

Si, abbiamo un punto debole sui cross e piazzati.

 

No, prendere qualche gol in più (anche alla luce del fatto che giochiamo con due terzini offensivi e un centrale ventenne) non é una ragione valida per passare alla difesa a 3. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Dalia91 ha scritto:

É un problema di rotazione della linea che arriva in leggero ritardo nella copertura del lato debole. Per ovviare a questo problema é necessario essere sempre aggressivi in zona palla in modo da impedire i cambi di gioco da cui poi arrivano i cross. Il sistema difensivo di Sarri si fonda su principi molto diversi rispetto a quelli "pane e salame di Conte o Allegri. Antonio ovvia al problema con una linea di 5 e accetta l' inferiorità numerica a metà campo perché sa di avere attaccanti che lavorano benissimo in verticale. Allegri ci andava di 4 ma teneva la squadra piú chiusa, lunga e bloccata. Hai citato il gol di Savic e proprio quell' azione, se rivista con calma, ci spiega in cosa difettiamo. Guarda il movimento di Can. Invece che uscire sul calciatore Laziale a cui é destinato l' appoggio del centrale difensivo, si allarga in fascia, lasciando la palla scoperta per troppo tempo, poi esce, ma a quel punto (mi pare fosse Luis Alberto) il lancio é già partito. Quel gol contiene due letture sbagliate. Di Can e di Sandro. 

Per me é solo una questione di tempo. 

Ma per caso tieni lezioni a Coverciano? sefz

Hai una competenza notevole :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.