Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

OrgoglioBlack&White

Antonio Conte: da allenatore iper offensivo a catenacciaro. Le ragioni della metamorfosi

Recommended Posts

Si è focalizzato su un 5-3-2, perché il suo famoso 3-5-2 non è altro che una difesa a 5... gioca con 9 uomini dietro la linea del pallone e poi parte in contropiede...

 

Diciamo che più che un tattico, lavora molto sulla testa dei giocatori e li martella... questo suo modo di fare può andare bene in un campionato, ma in Europa i suoi risultati si sono sempre visti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è combinata la sua ossessione di passare per vincente con la guida di squadre non attrezzate per vincere. Dopo aver chiuso malissimo, a carte bollate, con un ex top club come il Chelsea, nessun club "favorito" per la vittoria lo ha cercato ed ha dovuto accettare l'Inter. Messo di fronte dalla scarsità della migliore squadra interessata a lui (l'altra era la Roma, ancora più scarsa) ha pensato che per vincere in squadre scarse l'unica possibilità era diventare un gran catenacciaro.

 

Sono convinto che se avesse avuto mercato nei top team e fosse finito in uno di quelli non si sarebbe degradato e diventato peggio di Nedo Sonetti. Conte verrà bollato a vita come un orrido catenacciaro, ma a volte sono anche le circostanze della vita ad imbruttire le persone e marchiarle per sempre.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

iper offensivo lo fu solo il primo anno con noi, poi piano piano si e' involuto nel classico allenatore catenacciaro italiano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Conte catenacciaro ma sempre giocando a zona in difesa, in area, subendo anche lui gol evitabili/ssimi, non ne è esente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

umiliata la spagna e fatto vedere i sorci verdi alla germania con la seguente formazione:

 

italia 2016 copy.jpg

 

direi che dice tutto

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, giorgiop ha scritto:

Conte catenacciaro ma sempre giocando a zona in difesa, in area, subendo anche lui gol evitabili/ssimi, non ne è esente.

UiAtyY.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, RogerWaters ha scritto:

UiAtyY.gif

La verità ti fa male lo so, era il refrain di una canzone degli anni passati, quando ancora tu non eri nato, ma è molto attuale guardano la reazione dell'omino pubblicato; ancora una volta ho ragione io.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, giorgiop ha scritto:

La verità ti fa male lo so, era il refrain di una canzone degli anni passati, quando ancora tu non eri nato, ma è molto attuale guardano la reazione dell'omino pubblicato; ancora una volta ho ragione io.

Sono nato non molto tempo dopo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Istintivamente, sarei per la diagnosi psichiatrica che vede un Conte prigioniero delle sue paure e del personaggio che si è creato. Poi, però, rifletto sugli 11 milioni netti all'anno che creandosi questo personaggio il signor Conte guadagna; rifletto sul fatto che non ha esitato un istante a buttare all'aria anni di militanza juventina dichiarata per gettarsi fra le braccia dell'Inter.

E allora capisco che Conte è solo un furbo che si è creato un personaggio per fare denaro, non un caso psichiatrico. Ci avete mai fatto caso? Quando viene inquadrato in panchina, Conte sa SEMPRE di essere inquadrato: recita.

 

L'unico allenatore che veramente ha problemi psichiatrici resta Luciano Spalletti, uno dei rari casi nei quali la diagnosi di schizofrenia è possibile a distanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, RogerWaters ha scritto:

Sono nato non molto tempo dopo

Beato te, tu non molto tempo dopo, io tanto tempo prima, quando esisteva il catenaccio autentico italiano, non quello di Conte finto, fasullo, degli anni '50, '60, '70 con la marcatura a uomo vecchio stampo; quella da me proposta è tutt'altra cosa fermo restando l'elemento tattico irrinunciabile, indispensabile dell'attenzione prioritaria verso l'uomo, il diretto avversario ora con il controllo visivo attivo che forse tu non sai neanche cos'è e a cosa serve. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, stefanobet77 ha scritto:

4 elementi!!! Barella skriniar vecino dambrosio

 

Ma le altre non hanno mai giocato senza 4 elementi?? Mi sembra un numero di defezioni normale.

 

Cmq per non andare out of topic, dico che questo catenaccio spudorato e ridicolo è frutto del fatto che non ha paura di perdere

solo perchè lui non ha Ansu Fati!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 hours ago, *Julian* said:

Anche questa un'altra credenza. Quale offerta attestata da parte di una big in salute avrebbe rifiutato?

 Semplicemente, se uno ha fatto bene l'anno prima, non cambia mica l'allenatore? E' normale che vada a finire in una squadra in cerca di riscatto.

Ha rifiutato il Real qualche mese fa. Lo davano per fatto ma ha messo delle condizioni assurde inaccettabili dal Real... all'Inter prende magari anche piu' dello stipendio con meno pressioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, shanghai ha scritto:

umiliata la spagna e fatto vedere i sorci verdi alla germania con la seguente formazione:

 

italia 2016 copy.jpg

 

direi che dice tutto

Battuto l'Inghilterra e pareggiato con i campioni d'Europa con questa formazione... fenomeno al quadrato? 

 

Screenshot_20200113_150803_com.android.chrome.jpg

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 hours ago, Francisco22 said:

E' rimasto intrappolato in un personaggio ed è impegnato nel dimostrare che lui ha sempre ragione e gli altri sono *. Infatti accetta soltanto offerte di squadre che hanno fatto male nel recente passato o che comunque non vincono da tempo, in questo modo se vince è un genio se perde ha sempre qualcuno su cui scaricare la colpa. Pavido, triste, maniavantista della peggior specie. Un uomo che non ha un briciolo di coraggio e che non è in grado di accettare neanche una piccola critica, tutto ciò lo porta ad evitare di mettersi veramente in gioco. Ormai credo che sia finito ad alti livelli, non credo che avrà mai la forza di ammettere di fronte a sé stesso di non  essere infallibile. 

Non saprei cos'altro aggiungere. .ok

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, Minor threat said:

Battuto l'Inghilterra e pareggiato con i campioni d'Europa con questa formazione... fenomeno al quadrato? 

 

Screenshot_20200113_150803_com.android.chrome.jpg

Conte e' un grande allenatore, capace di stimolare i giocatori. La sua aura che si e' creato di far rendere i brocchi ora chiaramente lo aiuto. Psicologicamente lo scarpone tendera' a dare il massimo con lui... poi la squadra la mette in campo in maniera perfetta eh... solida e tutto.

Come dicono molto il crocevia fu la partita con il Bayern... fino a quel punto la Juve sembrava forte. Ma loro ci fecero apparire come un Chievo qualunque... ma e' un punto di riferimento sbagliato, quel Bayern stritolava chiunque (massacro' il Barcellona 4-0 mi pare), era qualcosa di fuori umano. Solo il Dortmund di Kloop (per l'appunto vedasi cosa ha creato il suddetto a Liverpool) riusci' a dargli filo da torcere, ma essendo della stessa nazione furono favoriti per questo. 

 

Poi dopo la storia del calcio scommesse e' cambiato totalmente, diventando un altra persona. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo definirei né catenacciaro né sprovveduto, sul conte allenatore c'è poco da dire,ha fatto bene praticamente ovunque...che abbia cambiato modo di giocare è palese,il suo Bari l'ho visto dal vivo più di una volta,all'epoca mi trovavo lì,era un piacere per gli occhi,nei fondamentali non ha cambiato molto, restano molti dei concetti di base di allora,ha semplicemente maturato,vincendo da noi,una sorta di ansia da prestazione e da vittoria e ha (purtroppo) capito che col 352 avrebbe mantenuto molti dei suoi concetti con in più una solidità difensiva e concretezza generale della squadra,a scapito del gioco sicuramente...ci sarebbe molto da dire tatticamente,ma di base molti dei concetti del primo conte sono ancora lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Conte dal 2013-14 ha svestito i panni dell'allenatore per indossare quelli del motivatore e del condottiero, da quel momento si è fossilizzato in un solo modo di giocare e ha smesso completamente di parlare di tattica, ma solo di battaglie, sangue, eroismi, sudore e cose varie...credo che la sua carriera sia destinata a finire presto, dato che sta facendo terra bruciata un po' dappertutto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, devil88bg ha scritto:

Conte e' un grande allenatore, capace di stimolare i giocatori. La sua aura che si e' creato di far rendere i brocchi ora chiaramente lo aiuto. Psicologicamente lo scarpone tendera' a dare il massimo con lui... poi la squadra la mette in campo in maniera perfetta eh... solida e tutto.

Come dicono molto il crocevia fu la partita con il Bayern... fino a quel punto la Juve sembrava forte. Ma loro ci fecero apparire come un Chievo qualunque... ma e' un punto di riferimento sbagliato, quel Bayern stritolava chiunque (massacro' il Barcellona 4-0 mi pare), era qualcosa di fuori umano. Solo il Dortmund di Kloop (per l'appunto vedasi cosa ha creato il suddetto a Liverpool) riusci' a dargli filo da torcere, ma essendo della stessa nazione furono favoriti per questo. 

 

Poi dopo la storia del calcio scommesse e' cambiato totalmente, diventando un altra persona. 

Che sia un buonissimo allenatore non ci sono dubbi, ma questo personaggio mitologico che vuole costruirsi, capace di vincere con giocatori di livello inferiore agli altri è da smontare... secondo me noi avevamo una squadra complessivamente migliore del milan già nel 2011-12, e nettamente più forte degli altri dall'anno dopo. L'Italia era chiaramente inferiore a tante altre nazionali, ma l'Europeo è sempre una competizione strana (e per questo ho fatto l'esempio dell'Islanda, ma ci sarebbe pure il Galles semifinalista). Il Chelsea era tra le migliori in Inghilterra, aveva vinto due anni prima, e comunque i campioni uscenti erano quelli del Leicester, non certo il Liverpool o il City schiaccia sassi di ora (ebbe il Tottenham come principale antagonista). Di nuovo, se lui è stato fenomenale col Chelsea, Ranieri è un mostro. 

Quest'anno sta facendo nuovamente bene, ma la Lazio del meno pubblicizzato Inzaghi è lì vicino, e partendo da una situazione peggiore (come posizione lo scorso anno e come soldi spesi sul mercato). 

Insomma, certamente ottimo tecnico ma non la semi divinità di cui alcuni parlano.

 

E pazzo furioso sefz

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, Minor threat said:

Che sia un buonissimo allenatore non ci sono dubbi, ma questo personaggio mitologico che vuole costruirsi, capace di vincere con giocatori di livello inferiore agli altri è da smontare... secondo me noi avevamo una squadra complessivamente migliore del milan già nel 2011-12, e nettamente più forte degli altri dall'anno dopo. L'Italia era chiaramente inferiore a tante altre nazionali, ma l'Europeo è sempre una competizione strana (e per questo ho fatto l'esempio dell'Islanda, ma ci sarebbe pure il Galles semifinalista). Il Chelsea era tra le migliori in Inghilterra, aveva vinto due anni prima, e comunque i campioni uscenti erano quelli del Leicester, non certo il Liverpool o il City schiaccia sassi di ora (ebbe il Tottenham come principale antagonista). Di nuovo, se lui è stato fenomenale col Chelsea, Ranieri è un mostro. 

 Quest'anno sta facendo nuovamente bene, ma la Lazio del meno pubblicizzato Inzaghi è lì vicino, e partendo da una situazione peggiore (come posizione lo scorso anno e come soldi spesi sul mercato). 

 Insomma, certamente ottimo tecnico ma non la semi divinità di cui alcuni parlano.

 

E pazzo furioso sefz

 

Sicuramente ha il suo carattere. Pero' riesce a spremere i brocchi, e la sua aurea che si e' creato lo aiuta. La Juve era un ottima formazione, giovane ma ottima, ma il Milan era complessivamente superiore, ma nella parte finale i campioni come Del Piero e Pirlo hanno spinto la squadra alla vittoria. L'Inter quest'anno e' una buona rosa ma siamo molto superiori e loro stanno rendendo oltre le aspettative. Da vedere se con la stagione avranno le difficolta' e come le risolveranno, la ci vuole il campione. Il Chelsea era un ottima squadra che lui con il suo mercato ha peggiorato difatti... perche' le sue squadre corrono allo strenuo per un anno, poi calano di intensita'...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me il gioco di Conte non ha nulla di catennacciaro, anzi é piuttosto propositivo e si vede il lavoro negli interscambi tra gli attaccanti e nella capacità di palleggio dei centrocampisti (malgrado a volte si tratti di giocatori noin proprio top).

Si é un po' fissato sulla difesa a 3, che peraltro non ha nulla di catenacciaro a prescindere (anche l'Atalanta per dire difende a 3), al di là del nome degli interpreti (Godin per dire non mi sembra molto valorizzato), ma per dire mette anche Candreva ex ala a fare l'esterno, dovrebbe forse cercare più varietà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, shanghai ha scritto:

umiliata la spagna e fatto vedere i sorci verdi alla germania con la seguente formazione:

 

italia 2016 copy.jpg

 

direi che dice tutto

E questa?

image.thumb.png.09c3ab01fc688b301d1520e3bda909c4.png 

Chi non vede i meriti ed il valore di Conte allenatore è accecato dall'antipatia.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.