Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

La scelta. Danilo controcorrente: si allena in casa a Torino. L'esterno non ha lasciato l'Italia. Tampone negativo: "Il mondo deve essere una squadra e battere questo male"

Recommended Posts

In casa Juve, il partito di chi resta vede anche un esponente che a sua volta avrebbe avuto la tentazione di lasciare Torino per tornare nella propria fazenda. Salvo poi capire la situazione e accettare il fatto che restare alla base, sì, sarebbe stata la scelta migliore. Più prudente. Più giusta. È questa la storia vissuta negli ultimi giorni da Danilo. Che in attesa di ottenere l'esito negativo del tampone sembrava scalpitare per abbandonare l'Italia e volare in Brasile. Proprio come aveva fatto il suo connazionale Douglas Costa, anticipando le partenze anche di Pjanic e Khedira. Un pensiero, attimi poi spazzati via. Se c'è chi parte, c'è anche chi resta. E Danilo ha deciso di restare. Non sono quindi fuorvianti le immagini e i messaggi lanciati dall'esterno brasiliano in questi giorni di isolamento. Che ha vissuto continuando ad allenarsi, all'interno della palestra domestica allestita per l'occasione, come dimostrato dall'ultimo post su Instagram che accompagna anche l'invito rilanciato pure da Ronaldo all'interno dell'ultima campagna Nike: «Hai mai sognato di giocare per milioni di persone in tutto il mondo? Questa è la tua occasione. Gioca in casa, gioca per il resto del mondo». Era sabato, il giorno in cui Douglas Costa per esempio riusciva ad atterrare in Brasile. Mentre giovedì, quando si era diffusa la notizia dell'esodo dei vari Higuain, Khedira e Pjanic, sempre Danilo su Instagram si spendeva in un video di circa quattro minuti per sensibilizzare tutti i suoi follower: «Ho un messaggio per il popolo brasiliano e per il mondo. Mi sento obbligato a cercare di convincere le persone a prenderne coscienza il prima possibile. State a casa, la vita è un miracolo», ha scritto nel post. Concludendo il video così: «Non esistono professori, ingegneri, calciatori: tutti siamo un unica squadra, una sola persona a lottare contro questo male». Belle parole, rispettate anche dal suo comportamento. Con Danilo che nonostante la nostalgia di casa e dei propri cari, ha deciso di a restare a Torino anche dopo aver ricevuto la buona notizia dell'esito negativo del tampone. E ora continuerà ad allenarsi in casa, sicuramente fino a mercoledì, data della scadenza della quarantena di 14 giorni dalla positività al Covid-19 di Rugani: un periodo obbligatorio guardando i decreti legge in vigore, anche se va ricordato come i compagni di squadra del primo contagiato della serie A ufficialmente non siano stati messi in quarantena ma in «isolamento domiciliare volontario». 

 

Il Corriere dello Sport

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me comunque Higuain a parte che aveva motivi molto seri dalla sua, gli altri avrebbero potuto anche evitare di viaggiare in questo momento delicato. Peraltro quando ritorneranno dovranno affrontare anche la, quarantena obbligatoria 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io vado controcorrente. Per me tutti i giocatori stranieri dovrebbero tornare nei loro paesi. Lo stop sara' lungo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, salento bianconero ha scritto:

Secondo me comunque Higuain a parte che aveva motivi molto seri dalla sua, gli altri avrebbero potuto anche evitare di viaggiare in questo momento delicato. Peraltro quando ritorneranno dovranno affrontare anche la, quarantena obbligatoria 

Perchè hanno capito che la stagione è chiusa e che passeranno diversi mesi per riprendere tutto,ecco perchè sono tornati in patria .ok

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è chi resta e chi è andato via. Quest'ultimi avranno avuto i loro motivi, io nutro stima e rispetto invece per chi ha scelto di restare. Sentirsi tutt'uno con il paese e la città che li ospita non è da poco. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sta passando un brutto messaggio, sembra che chi ha deciso di tornare a casa è il traditore della patria, mentre chi ha deciso di restare è l’eroe del giorno. Se il loro Paese d’origine ha deciso che non ci sono problemi a farli rientrare, chi siamo noi per dire il contrario? Piuttosto mi sembra giusto mettere in rilievo, come in questo caso, chi da buon professionista continua a tenersi in forma.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Corriere di Torino dice che anche lui avrebbe voluto andar via, convinto a restare dall'agente.

Direi che è decisamente meglio prendere con le pinze questo genere di "notizie" perché come si vede anche nell'arco di poche ore possono uscire diverse opzioni.

Già con Gonzalo siè rischiato di creare un casino inenarrabile...meglio non ripetere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, alex65viareggio ha scritto:

Bene,bene

Dato che ti alleni a casa, questo è ciò che devi fare

Palleggiare palla al muro. Rivedere gli stop...

Gli manca un po' di intraprendenza e senso tattico, ma tecnicamente è ottimo, gli ho visto fare uno stop dal vivo in Coppa Italia che andrebbe insegnato nelle giovanili

  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ognuno fa le su scelte, non mi pare che qualcuno abbia violato la legge. 

Se ne è parlato anche troppo di qiesto argomento ridicolo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno che di certo non era famoso per attaccamento al club (eufemismo per usare un'altra parola), ci spiazza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, MrLuca ha scritto:

Gli manca un po' di intraprendenza e senso tattico, ma tecnicamente è ottimo, gli ho visto fare uno stop dal vivo in Coppa Italia che andrebbe insegnato nelle giovanili

Mi fido di te

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi sento di giudicare che è tornato a casa, a maggior ragione chi lo ha fatto per assistere la madre malata...

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, zbozzige ha scritto:

Io non mi sento di giudicare che è tornato a casa, a maggior ragione chi lo ha fatto per assistere la madre malata...

Infatti, di cosa parliamo? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/3/2020 Alle 08:13, Bayes ha scritto:

Io vado controcorrente. Per me tutti i giocatori stranieri dovrebbero tornare nei loro paesi. Lo stop sara' lungo.

Sono d’accordo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.