Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Tampone ai giocatori, ai medici no. Il pallone conta più della salute. A Maldini e Dybala hanno fatto subito l’esame a domicilio. Sportiello primo positivo dell'Atalanta

Recommended Posts

23 ore fa, azionistaminore ha scritto:

Quindi secondo te va bene abbandonare chi è positivo al Covid a se stesso senza nemmeno un minimo di assistenza medica? Occhio che se l'idea è continuare ad abbandonare i malati a casa da soli dalla Lombardia uscirà ben poca gente sana.

Giusto per farti rendere conto della realtà, io che sono malato da un mese e vivo con una persona positiva al test secondo l'Ats posso uscire di casa a fare la spesa perché tanto il tampone non me lo fanno e non possono obbligarmi a stare a casa oltre le due settimane di quarantena senza avere una diagnosi certa.
Che faccio, esco e me ne frego come dicono loro? 

I tamponi vanno fatti per trovare chi è positivo e isolarlo, seguendolo in continuità assistenziale con visite a domicilio mirate e telemedicina. Quando si arriva all'ospedalizzazione il sistema ha già fallito perché gli ospedali sono pieni, le persone vanno curate quando hanno i sintomi, non aspettando che peggiorino.

 

Capisco perfettamente cosa intendi.

Mi permetto di dirti che quando si arriva all'ospedalizzazione non è perchè il sistema ha fallito, ma perchè l'evoluzione della patologia porta a ciò in diverse tipologie di pazienti. 

Fosse come dici tu si dà l'idrossiclorochina e lo Zitromax a tutti dopo il terzo/quarto giorno di febbre e tutti guariti, ma non è così.

Quello che ha fallito è la gestione politica della sanità nazionale e regionale che impedisce ad oggi di avere le persone e le tecnologie in numero adeguato per fare ciò vorresti fosse fatto ma non si fa.

Ed ecco il perchè di questa gestione degli isolamenti domiciliari dei contagiati, dove, almeno dalle mie parti, gli si telefona e, se "border line", gli si manda un pellegrino assunto ieri sera che ausculta il torace, prende una saturazione e decide che fare.

Ora è così, serviva lungimiranza quando abbiamo votato chi ha permesso il taglio di posti letto negli ospedali e che ha favorito il privato, perchè ora le risorse son queste.

Quindi si sta a casa e ci si comporta tutti come si fosse dei contagiati o dei vettori, se si hanno sintomi o se si ha avuto contatto con un positivo (come nel tuo caso).

Se ti han detto di uscire non devi fregartene: esci a fare spesa con mascherina e guanti e stai lontano dagli altri, è già abbastanza.

Più di così non ce n'è........

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/3/2020 Alle 09:36, J_Hook ha scritto:

Chi ha i soldi vince sempre, è così dalla notte dei tempi.

 

C'entra poco l'essere calciatore, i ricchi hanno i privilegi, i medici e tutti gli altri str... invece contano poco o nulla.

 

Il problema è semmai nostro, del popolo, che consideriamo dei semi-dei questi quattro c.....i che corrono dietro ad un pallone.

E i risultati sono questi.

Hai ragione da vendere!

L'unica cosa buona che potrebbe portare questo incubo e che dopo forse impareremo a dare il giusto peso alle cose.

Non tutti certamente ma i più avveduti si

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/3/2020 Alle 08:25, pazzo di juve ha scritto:

Già ... però Libero si è dimenticato di dire che i due casi sono completamente diversi. Maldini ha ammesso di aver utilizzato la sanità pubblica (quindi pagata dalla collettività). Nel caso di Dybala invece è stata utilizzata una struttura sanitaria di proprietà della società Juventus ed una azienda privata fino a legge contraria può acquistare tamponi, fare esami diagnostici o quant'altro ai propri ben retribuiti dipendenti. Proprio perché ben pagati la società si vuole tutelare, oltretutto essendo quotata in borsa e dovendo rispondere pure agli azionisti. 

...e che c'entra? Se i tamponi sul territorio non ci sono, non ci sono e basta e non che non ci sono per me e per te invece si.

Se fossi l'autorità sequestrerei tutto il materiale e le strutture a disposizione delle società sportive di elite e metterei tutto a disposizione della comunità.

Altro che privilegi e ben pagati e sti catsi.

Con la politica del "lei non sa chi sono io" tipicamente italica (a maldini viene fatto il tampone in una struttura pubblica proprio perchè maldini...) non si va da nessuna parte se non verso la retrocessione inesorabile nella classifica delle nazioni sia a livello culturale che economico, che è esattamente quello che è successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una vergogna, uno scandalo totale e non c'entrano un * ipocrisia e invidia sociale.

Gente che crepa in casa senza cure, gente che rischia la vita per salvarla ad altri senza protezioni e tamponi e cure sprecate per asintomatici miliardari in piena salute. Vergogna.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/3/2020 Alle 14:01, cricksulmuso ha scritto:

 

Capisco perfettamente cosa intendi.

Mi permetto di dirti che quando si arriva all'ospedalizzazione non è perchè il sistema ha fallito, ma perchè l'evoluzione della patologia porta a ciò in diverse tipologie di pazienti. 

Fosse come dici tu si dà l'idrossiclorochina e lo Zitromax a tutti dopo il terzo/quarto giorno di febbre e tutti guariti, ma non è così.

Quello che ha fallito è la gestione politica della sanità nazionale e regionale che impedisce ad oggi di avere le persone e le tecnologie in numero adeguato per fare ciò vorresti fosse fatto ma non si fa.

Ed ecco il perchè di questa gestione degli isolamenti domiciliari dei contagiati, dove, almeno dalle mie parti, gli si telefona e, se "border line", gli si manda un pellegrino assunto ieri sera che ausculta il torace, prende una saturazione e decide che fare.

Ora è così, serviva lungimiranza quando abbiamo votato chi ha permesso il taglio di posti letto negli ospedali e che ha favorito il privato, perchè ora le risorse son queste.

Quindi si sta a casa e ci si comporta tutti come si fosse dei contagiati o dei vettori, se si hanno sintomi o se si ha avuto contatto con un positivo (come nel tuo caso).

Se ti han detto di uscire non devi fregartene: esci a fare spesa con mascherina e guanti e stai lontano dagli altri, è già abbastanza.

Più di così non ce n'è........

 

 

 

 

 

 

L'assistenza domiciliare non potrà impedire a tutti di finire in ospedale, ma può aiutare non poco e certamente non è equiparabile ad una totale mancanza di controllo dei pazienti. La continuità assistenziale è un cardine della medicina, quando viene a mancare diventa il caos.

Quello che a me fa imbestialire è anche la schizofrenia del sistema qua in lombardia.
Io sono riuscito a farmi visitare oggi dopo un mese di totale abbandono e solo oggi mi hanno fatto il tampone pur sapendo di avere compagna e suocera con tampone positivo, quando una manciata dii giorni fa Ats mi aveva formalmente liberato per uscire di casa pur avendoli avvertiti dei sintomi ancora in corso.
Io non ho pensato nemmeno un secondo ad uscire malato, ma mi chiedo: "in Lombardia quanti danni avranno fatto indicazioni folli come queste?"

Sicuramente anni di tagli alla sanità hanno preparato il terreno al disastro, ma qui si sbagliano anche le banalità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, slater ha scritto:

Una vergogna, uno scandalo totale e non c'entrano un * ipocrisia e invidia sociale.

Gente che crepa in casa senza cure, gente che rischia la vita per salvarla ad altri senza protezioni e tamponi e cure sprecate per asintomatici miliardari in piena salute. Vergogna.

E' la assoluta - triste - verità .

 

Non è un discorso populista/ classista ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non un giornalista, dico un giornalista di quelli veri, che abbia fatto questa domanda ai ministri, ai direttori delle varie associazioni, che giornalmente si susseguono in tv. 
Tirate fuori le palle e fate domande scomode, non domande preconfezionate 

Perché agli sportivi si e a chi lotta per tutti noi nulla?

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, SSS71 ha scritto:

E' la assoluta - triste - verità .

 

Non è un discorso populista/ classista ....

Ho tre casi in famiglia quindi so bene, ahimè, di cosa parlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, slater ha scritto:

Ho tre casi in famiglia quindi so bene, ahimè, di cosa parlo.

Mi spiace immensamente fratello bianconero.

Forza e coraggio 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Il 25/3/2020 Alle 10:56, J_Hook ha scritto:

è sbagliato o no che li facciano a loro e non ai medici?

Mah, per esempio è giusto o no che lo facciano a Gino Rossi, impiegato, perchè ha sintomi sospetti e non a medici e infermieri? Ho letto l’intervista a Maldini e raccontava che prima di lui, sua moglie è stata male con gli stessi sintomi, pensavano fosse una forte influenza: nessun tampone. Idem per l’altro figlio (oltre a quello che ha contratto il virus) che vive con loro. Francamente un po’ di retorica ce la vedo.  Nel caso della Juve e di altre società bisognerebbe anche sapere a carico di chi sono, in effetti le prestazioni. Se le ASL non possono e non riescono a controllare medici e infermieri, devono assumersi la responsabilità del problema e rimediare. Anche perchè andiamo verso un mondo in cui quel test, speriamo sempre più veloce, sarà fondamentale per un sacco di cose, temo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non il pallone ma i soldi contano più della salute, chi ha quelli può fare tutto

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bertolaso tanto tranquillo in Australia non vi stava. Visto che siamo praticamente in Lockdown anche qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.