Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sergione

Sacchi: "La Juve ha una storia nazionale che è un limite. Sa gestire i campionati ma non ha contribuito alla crescita del nostro calcio"

LadyJay

Necroposting

Message added by LadyJay

Recommended Posts

23 minuti fa, Steve Rogers ha scritto:

Non è una scusa. L'anno scorso non c'erano squadra impossibili da battere ma non ci siamo fatti trovare pronti. Dovevamo resettare tutto dopo l'ultima finale persa. Da i giocatori all'allenatore. Saresti arrivato a CR7 con una squadra migliore e c'eran tutte le possibilità. Invece abbiamo perso la strada sbagliata

Sull'anno scorso hai ragione, è stata indecorosa l'eliminazione, anche se l'Ajax ha dimostrato di essere forte. Io mi riferivo alle finali perse, nelle quali obbiettivamente non abbiamo da rimproverarci molto, e dell'ultimo periodo di Champions, dove abbiamo visto una squadra competitiva e anche molto sfortunata, vedi le eliminazioni con real e Bayern, quest'ultima una rapina proprio. 

 

Il problema non è stato la competitività internazionale ma il non aver ottimizzato, per una serie di concause che hanno anche dell'incredibile  e in cui niente è girato a favore, i nostri periodi di massima grandezza e l'aver perso troppe finali, alcune di queste alla portata e che sono un rammarico incredibile. Ma siamo stati competitivi in tanti periodi diversi, non siamo un Nottingham che è stato competitivo due anni e basta, anche se in quei due anni ha ottimizzato al massimo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, pot ha scritto:

Ma chi se ne frega dei 2 posti? 😄

Le sconfitte dipendono proprio da questa nostra mentalità da perdenti... 

Non siamo alle olimpiadi dove si festeggia la medaglia d'argento 😁

Anche la Roma in Italia sarà arrivata 10 volte seconda negli ultimi 30 anni... ma non è certo un canto per loro.. almeno credo! 

 

Ribadisco, per il nostro valore 2 sole coppe campioni sono un disastro

Finalmente qualcuno che ragione.
Quando il Napoli arrivava secondo e "festeggiava" li si criticava...vivendo anche loro serate magiche (vittorie allo stadium)
Noi arriviamo secondi in europa e però possiamo festeggiare...la coerenza dove sta?🤣

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Juventinocomasco ha scritto:

La Coppa Uefa era quasi più impegnativa della Coppa Campioni, con le regole dell'epoca quest'anno ci avrebbero giocato Chelsea, Tothenam, Manchester United, Arsenal, Atletico Madrid, Real Madrid, Valencia, Dortmund, Lipsia, Bayer Leverkusen ...

Erano sicuramente più impegnative,senza dubbio, ma il fascino di essere campioni d'Europa è qualcosa di non paragonabile

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Michel Platini 10 ha scritto:

Sull'anno scorso hai ragione, è stata indecorosa l'eliminazione, anche se l'Ajax ha dimostrato di essere forte. Io mi riferivo alle finali perse, nelle quali obbiettivamente non abbiamo da rimproverarci molto, e dell'ultimo periodo di Champions, dove abbiamo visto una squadra competitiva e anche molto sfortunata, vedi le eliminazioni con real e Bayern, quest'ultima una rapina proprio. 

Col Bayern non è una rapina se sul 2-0 non ci chiudevamo dietro.  E' uscito Morata, siam arretrati e il Bayern è uscito. Mi spiace ma io non riesco a parlare di "rapine". La colpa è nostra e finisce dove iniziano i meriti dell'avversario. 
Son sempre stato così abituato a competere...magari sbaglio, ma la penso così

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Steve Rogers ha scritto:

Lo spero

"Vincere non è importante ma è l'unica cosa che conta"...vale in italia e non in europa...perchè? Nello sport conta solo vincere. 

Tu con lo sport hai poco a che fare. Queste osservazioni valle a fare a chi vinto medaglie d'argento ad olimpiadi e mondiali o arrivato secondo in grandi competizioni, gioiendo e commuovendosi sul podio, e vedi dove ti manda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Steve Rogers ha scritto:

Col Bayern non è una rapina se sul 2-0 non ci chiudevamo dietro.  E' uscito Morata, siam arretrati e il Bayern è uscito. Mi spiace ma io non riesco a parlare di "rapine". La colpa è nostra e finisce dove iniziano i meriti dell'avversario. 
Son sempre stato così abituato a competere...magari sbaglio, ma la penso così

Vero che abbiamo sbagliato a tirarci indietro ma magari eravamo anche stanchi ed eravamo comunque contro il Bayern di guardiola e comunque è stata sì una rapina: in 2 match due loro gol irregolari, un gol annullato a morata, un mani di vidal che era rigore netto e una mancata espulsione di kimmich. Poi certo se evra avesse spazzato la palla sarebbe stato un altro paio di maniche. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Aulla Bianconera said:

Veramente patetico. Non ero a conoscenza della faccenda dei biglietti. Grazie 

Yes, entire Nou Camp was full of italians. Romania was a communist country at that time and romanian supporters were not allowed to travel in western countries. Anyway, we were very poor at that time, I can't imagine that many people would have money for such a trip. Still, there were some romanians at the game: wives and girlfriends of the players + some guys from communist party. All of them travelled with an official charter from Bucharest to Barcelona (so, no more than 200 persons ...)

  • Triste 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Arrigo perché non parli del tuo caro Milan di * e la smetti di menzionare la Juventus...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se penso che c'è gente che dava ragione e osannava (come fa tutt'ora) sto miracolato solo per insultare Allegri (il terzo allenatore più vincente della Juve) mi sale il crimine. 

 

Dice sempre le stesse cose insensate ogni volta e viene sbugiardato dai suoi stessi giocatori, gente del calibro di Van Basten. Uno che uscito dall'orticello Milan ha fatto figuracce in nazionale permettendosi di osteggiare Baggio e non convocare Vialli perchè non andava bene per lo spartito a differenza di Massaro. E' stato capace di perdere contro il Brasile più scarso di sempre "deliziandoci" col calcio champagne di Evani, Mussi e Apolloni in una delle finali più brutte della storia del calcio, in barba a tutte le puttanate sul giuoco con cui ci ammorba da anni. Finale in cui schierò pure Baresi con una gamba sola perchè conosceva a menadito lo spartito e Costacurta era squalificato. 

 

Fa pena lui, chi continua ad intervistarlo come se contasse solo la sua opinione e pure i suoi seguaci tra cui pure il nostro attuale allenatore che ne condivide opinione e devozione al calcio degli spartiti. 

 

A parte le vittorie mondiali e i diversi trofei europei che abbiamo in bacheca, senza i risultati della Juve di Allegri in particolare e la politica di Agnelli, il calcio italiano non avrebbe 4 posti diretti in Champions. Qualcuno glielo spieghi coi disegnini. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, sottosopra ha scritto:

Tu con lo sport hai poco a che fare. Queste osservazioni valle a fare a chi vinto medaglie d'argento ad olimpiadi e mondiali o arrivato secondo in grandi competizioni, gioiendo e commuovendosi sul podio, e vedi dove ti manda.

Insomma dai, sono cose abbastanza diverse. Chi perde finali di Champions o mondiali va a prendere la medaglia scuro in volto e se la toglie subito dopo, non puoi paragonarlo ad un argento olimpico. E' una medaglia di consolazione che non vale niente, perché non puoi consolarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, piesel ha scritto:

Di Sacchi non me ne importa nulla, è però vero che in Coppa Campioni abbiamo fatto cose al di là dell'umana comprensione, persino il Benfica siamo riusciti a lasciarci dietro.

Vincere le finali è anche questione di fortuna,in più mettici anche i gravi errori che ne hanno precluso la vittoria.

Se a Milan,inda,Roma eccetera avessero assegnato contro un gol in fuorigioco di oltre un metro e non dato rigori solari come contro il Dortmund ed il Barcellona,ci sarebbero state le sommosse in piazza. Ricordati che fece Galliani per una lampadina fulminata. Per non parlare se le avessimo vinte come le abbiamo perse,o come le ha vinte qualcun’altro,altro che rigore fuori area contro il Liverpool.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Sergione ha scritto:

I bianconeri hanno un limite, quello di essersi accontentata di una storia nazionale.

Questa è l'unica cosa che condivido, è la pure verità. Ancora oggi lo scudetto è sacro, la Champions una ciliegina da mettere sulla torta. 

È sempre stato così, a molti darà fastidio, ma è la verità. 9 finali di CL, 7 sconfitte di cui 5 consecutivamente, mancanza di trofei internazionali dal 1996 (per carità mi rifiuto di menzionare l'intertoto), una coppa uefa buttata per il record dei 102 punti in campionato. 

11 trofei internazionali che purtroppo stanno mettendo la muffa, e sono anche pochi rispetto alle possibilità avute dalla Juventus.

Poi ognuno la pensi come vuole, pensate che c'hanno fatto la macumba, tutti abbiamo le nostre idee. 

 

Unica frase sensata, poi dire che la Juve non ha fatto la storia del calcio italiano è follia. Giusto degli sputi viventi come il cornuto Ziliani e l'impresentabile Pistocchi, possono pensare queste cose. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, sottosopra ha scritto:

Tu con lo sport hai poco a che fare. Queste osservazioni valle a fare a chi vinto medaglie d'argento ad olimpiadi e mondiali o arrivato secondo in grandi competizioni, gioiendo e commuovendosi sul podio, e vedi dove ti manda.

Beh il tuo modo di porti mi sorprende. Se non sei d'accordo con me non significa che io non ne capisca. Perché potrei pensare lo stesso di te. 
.
Non so se hai mai fatto competizione sportiva ma io mi son sempre allenato per vincere. 
Io ho fatto competizione degli sport di combattimento, e vieni premiato anche se arrivi 2, ma l'amarezza resta. E tanta amarezza ma vieni premiato e sei contento lo stesso. Nel calcio no, il calcio non da riconoscimento ai secondi posti...quindi mettiti nei panni di un calciatore che perde una champions.
Gli sport olimpici sono tutt'altro...il che mi fa pensare che tu con lo sport non abbia molto a che fare

Se competi per vincere devi vincere. Se perdi fai i complimenti e pensi a migliorarti. 
Tutto dipende dalla tua dimensione ovviamente.
Ma tu devi imparare a porti con le persone

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Steve Rogers ha scritto:

Noi arriviamo secondi in europa e però possiamo festeggiare

Nessuno dice di festeggiare e tantomeno lo si è fatto, ma senza i nostri percorsi europei, per quanto brucianti nelle finali, non avremmo i 4 posti diretti in Champions come lega. Quindi dire che non abbiamo fatto niente per il calcio italiano è una puttanata enorme come il 90% delle cose che dice il signor Sacchi. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, pot ha scritto:

Ma chi se ne frega dei 2 posti? 😄

Le sconfitte dipendono proprio da questa nostra mentalità da perdenti... 

Non siamo alle olimpiadi dove si festeggia la medaglia d'argento 😁

Anche la Roma in Italia sarà arrivata 10 volte seconda negli ultimi 30 anni... ma non è certo un canto per loro.. almeno credo! 

 

Ribadisco, per il nostro valore 2 sole coppe campioni sono un disastro

 

Ma cosa stai facendo qui? aspetta la finale di champions con relativa vittoria, tanto per te tutto il resto non conta, non serve a nulla. A me di Sacchi e delle filosofie cameratesche  non interessa nulla, nella storia della Champions la Juve la metto di sicuro tra le prime 5 squadre, sono felice di tifare bianconero e di chi mi sta davanti non mi frega un cavolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, no, infatti, i nostri giocatori hanno regalato al movimento si e no 4 mondiali, che vuoi che sia...e poi, la Serie A al 4° posto dei campionati europei con vista sul 3° ed al riparo da Ligue1 e Portogallo ce l'hanno messa Lazio, Napoli e milanesi con le loro spettacolari campagne europee, mica noi stronzi capaci solo di perdere le finali...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto era però la mancata competitività a livello europeo e il fatto di aver impedito la crescita del calcio italiano a livello internazionale, quando senza la Juve forse avremmo ora avuto un posto in Champions a dir tanto, quando comunque abbiamo avuto lunghi periodi in cui siamo stati tra le migliori a livello europeo, quando abbiamo comunque vinto 10 trofei internazionali e quando abbiamo costituito l'ossatura di tutte le nostre nazionali vincenti.   

 

15 finali complessive non mi sembrano una bazzecola.  Il rimpianto sono le finali perse, alcune con avversari superiori (Ajax, Real 2017 e Barcellona),  ma almeno 4 che dovevano essere portate a casa senza se e senza ma. È anche vero però che una Champions vinta con un gol non voluto perché una palla su punizione colpisce casualmente la spalla di Inzaghi e va in porta a noi non è mai capitata. Ci abbiamo messo del nostro ma anche molta malasorte e diciamo sfortuna arbitrale (97 e 98 in primis). 

 

Semmai nell'era Capello e nell'era Trapattoni (anche se la prima fase del trap non l'ho vissuta e anche nella seconda ero troppo bambino per averne piena consapevolezza, ma insomma ho studiato), pur avendo delle squadre molto forti,  ci sono state troppe eliminazioni brucianti con squadre inferiori o comunque alla portata (Bruges, Anderlecht, Barcellona 1985-86, Real 1986-87, Liverpool 2004-05, Arsenal 2005-06), spesso a causa di un calcio troppo speculative e rinunciatario in trasferta. 

 

E ci metto pure la semifinale buttata via contro il Manchester del 1999: partita dominata a Manchester e pareggio regalato dal nulla da Pessotto all'andata, tracollo ingiustificato sul 2-0, con terzo gol sfiorato, in una partita che sembrava messa in ghiaccio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, matteolojuventino ha scritto:

Questa è l'unica cosa che condivido, è la pure verità. Ancora oggi lo scudetto è sacro, la Champions una ciliegina da mettere sulla torta. 

È sempre stato così, a molti darà fastidio, ma è la verità. 9 finali di CL, 7 sconfitte di cui 5 consecutivamente, mancanza di trofei internazionali dal 1996 (per carità mi rifiuto di menzionare l'intertoto), una coppa uefa buttata per il record dei 102 punti in campionato. 

11 trofei internazionali che purtroppo stanno mettendo la muffa, e sono anche pochi rispetto alle possibilità avute dalla Juventus.

Poi ognuno la pensi come vuole, pensate che c'hanno fatto la macumba, tutti abbiamo le nostre idee. 

 

Unica frase sensata, poi dire che la Juve non ha fatto la storia del calcio italiano è follia. Giusto degli sputi viventi come il cornuto Ziliani e l'impresentabile Pistocchi, possono pensare queste cose. 

amen

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finchè si dice che 2 Champions per la nostra storia e il nostro blasone sono poche mi sta bene.

 

Ma dire che la Juventus ha portato pochissimo al movimento calcio italia è una puttanata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sacchi dicono abbia cambiato il calcio ma se andiamo ad analizzare le sue vittorie europee si limitano ad un biennio. E la Coppa campioni di allora era oggettivamente poca cosa rispetto alla competizione attuale. Basta guardare il livello delle finaliste battute dal Milan per capire che erano poca cosa. Il tanto pubblicizzato calcio spettacolo di Arrigo ebbe la fortuna di incontrare la nebbia di Belgrado altrimenti sarebbe finito prima di cominciare. Se penso alla nazionale del 94 di schemi e "bel giuoco' se ne vide zero e il raggiungimento della finale si deve ascrivere al sig. Roberto Baggio e ai suoi colpi di classe. Altro che collettivo...

Per quanto riguarda il potere economico credo che il Milan di Berlusconi non abbia avuto rivali e abbia stravolto in senso negativo il mercato in Italia,comprando tutti i giocatori migliori anche solo per sottrarli alla concorrenza.

Insomma penso che il sig. Arrigo Sacchi sia un altro di quei personaggi assurto al ruolo di guru per la compiacenza dei mezzi di informazione e perché fu allenatore della squadra mediatica per eccellenza! E che dopo le vittorie rossonere abbia vissuto di rendita per 30 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miracolato demente.

 

La Juventus è la squadra ha più dato al calcio europeo nel secolo scorso dopo il real madrid.

 

Fossilizzarsi sulle vittorie, per quel che riguarda il contributo(della Juve, o dell'Olanda, o dell'Ungheria etc) è demenziale, da cui demente.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Steve Rogers ha scritto:

Beh il tuo modo di porti mi sorprende. Se non sei d'accordo con me non significa che io non ne capisca. Perché potrei pensare lo stesso di te. 
Il calcio non da riconoscimento ai secondi posti.
Non so se hai mai fatto competizione sportiva ma io mi son sempre allenato per vincere. 
Io ho fatto competizione degli sport di combattimento, e vieni premiato anche se arrivi 2, ma l'amarezza resta. E tanta amarezza. Immagina uno sportivo che perde una champions.

Se competi per vincere devi vincere. Se perdi fai i complimenti e pensi a migliorarti. 
Tutto dipende dalla tua dimensione ovviamente.
Ma tu devi imparare a porti con le persone
 

1 ho praticato sport agonistico, sci calcio equitazione, per anni a sono allenatore di sci;

2 "Il calcio non da riconoscimento ai secondi posti". Io preferisco pensare e giudicare con la mia testa e dei luoghi comuni mi interessa poco;

3 si compete sempre per vincere, ma "devi vincere" è un'altra cosa, è un assurdo perchè a vincere è solo uno e il popolo degli atleti sarebbe un mondo di infelici e di insoddisfatti, da sconsigliare.

Io sono orgoglioso delle mia piccola storia sportiva e sono felice di continuare a praticare sport quotidianamente e credo anche tu visto che ne parli volentieri, perchè cambiare posizioni per la juve? Da sportivo, come si fa a non essere orgogliosi di aver giocato 6 finali di Champions?

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, sottosopra ha scritto:

 

Ma cosa stai facendo qui? aspetta la finale di champions con relativa vittoria, tanto per te tutto il resto non conta, non serve a nulla. A me di Sacchi e delle filosofie cameratesche  non interessa nulla, nella storia della Champions la Juve la metto di sicuro tra le prime 5 squadre, sono felice di tifare bianconero e di chi mi sta davanti non mi frega un cavolo.

Ma chi dice questo? 

Io dico semplicemente che 2 coppe campioni, per il nostro valore, sono un risultato altamente deludente...perché di contesto europeo si parla. 

Poi il tifoso medio, con la sindrome del pisello piccolo, fa mille discorsi inutili per giustificare le nostre sconfitte che ahimè ci sono e non ci restituiranno nulla. 

 

Non c'è da mettersi a piagnucolare  perquesti risultati deludenti, ma prenderne atto e provare a migliorare vincendo sul campo. 

 

Che Sacchi sia un sopravvalutato l'ho scritto in questo topic anche io, però non sarò mai il tifoso che cerca di crearsi film dove non esistono. 

 

Ci sono 5 squadre con 5 CL.. direi che è oggettivo che siano tutte meglio di noi in questa competizione (visto che tu dici che siamo tra le prime 5)...il tifoso deve essere più obiettivo e non dogmatico. 

 

Una squadra come la juve, per essere soddisfatta della propria storia, dovrebbe avere in bacheca almeno 5 CL... e se non ci sono, non posso inventarmi che ci sono. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.