Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Giannij Stinson

[Topic unico] Il calciomercato della Juventus Women

Recommended Posts

la Bonfantini è una atleta di livello con un fisico che può fare la differenza anche al piano di sopra

 

e per piano di sopra, intendo l europa

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

c'è appunto il contesto

Grazie per le tue più che condivisibili valutazioni.

Ne approfitto per soddisfare un'altra curiosità: che cosa ne pensate del rinnovo di Bonansea? Sinceramente mi ha stupito moltissimo: alla sua età pensavo provasse a monetizzare l'ultima parte della sua carriera. Non ha avuto richieste interessanti oppure la Juve ha deciso di trattenerla con una offerta congrua?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Europa bisogna essere atlete prima di tutto. Significa prestanti e/o estremamente veloci. Penso sarà questa un firte discriminante di scelta, dando per ovvio e scontato le alte capacita tecnico tattiche

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Bercegol ha scritto:

Grazie per le tue più che condivisibili valutazioni.

Ne approfitto per soddisfare un'altra curiosità: che cosa ne pensate del rinnovo di Bonansea? Sinceramente mi ha stupito moltissimo: alla sua età pensavo provasse a monetizzare l'ultima parte della sua carriera. Non ha avuto richieste interessanti oppure la Juve ha deciso di trattenerla con una offerta congrua?

La seconda che hai detto

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Juventus1977 ha scritto:

Sappi peró che hanno fatto firmare a (quasi) tutte dei precontratti professionistici per il 2022 in poi.

Il quasi è nel senso: a chi pareva a loro

Non conosco la pre contrattualistica nel passaggio dal dilettantismo al professionismo, però c'è una questione puramente valutativa. Monetariamente cosa darai alle giocatrici autoctone rispetto alle giocatrici straniere? Quali parametri monetari usi? Se sei una squadra di elite francese od inglese la forbice tra straniere ed autoctone è limitata, ma in Italia? Se sei il Lione e davi 100 alla Marozsan, alla Renard quanto davi? 40, 45....... od 80 o 90? oppure 100 anche a lei? In Italia le giocatrici italiane sono di livello inferiore rispetto a quelle francesi od inglesi. Scegli il libero mercato dei salari a costo che la forbice tra straniere di un certo livello ed italiane sia elevato con rischio di gelosie ed invidie interne  oppure cerchi di livellare la forbice? Sceglierai dunque straniere di buon livello che chiedono stipendi accettabili oppure rischi di sovrastimare gli stipendi delle italiane per la buona armonia interna? Al momento questo rischio non penso ci sia visto che difficilmente grandi stars internazionali arriveranno a giocare in Italia, quindi con le Sembrant, Pedersen Hurtig, buone giocatrici di ottimo livello internazionale ma non certo delle campionesse di prima fascia questo problema non si pone, però se la Women avrà ambizioni più elevate la questione si porrà. Se per ipotesi fantasiosa la Juve prendesse una Horan e gli desse 200.000 all'anno alla Girelli quanto proporresti? e alla Glionna? forbice o pericolo gelosia?  tra un anno si aprirà un capitolo completamente inesplorato per il calcio italiano femminile senza dei punti di riferimento, sarà interessante sapere come verrà affrontato dalla Women, anche se non mi stupirebbe che ci siano accordi preventivi tra le società di vertice per stabilire dei parametri più o meno comuni  sul tariffario da offrire alle atlete italiane di vertice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, calma&gesso ha scritto:

In Europa bisogna essere atlete prima di tutto. Significa prestanti e/o estremamente veloci. Penso sarà questa un firte discriminante di scelta, dando per ovvio e scontato le alte capacita tecnico tattiche

eh, la Juve in quest'ottica si è già mossa , tralasciando l'aspetto qualitativo delle giocatrici, me prendendo in considerazione le caratteristiche atletiche delle stesse. Prima la Pedersen e la Sembrant, poi la Hurtig e la Ludorf (non cito la Staskova per evitare battute) ad ogni modo l'aumento della fisicità è già iniziato 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, delsa ha scritto:

la Bonfantini è una atleta di livello con un fisico che può fare la differenza anche al piano di sopra

al momento gli manca tutto il resto, ma al di là di questo piccolo particolare se ci si limita alle potenzialità atletiche sicuramente in proiezione internazionale dove si gioca maggiormente in campo aperto può rivelarsi interessante. anche se la giocatrice a parità di qualità atletiche ma ben superiore in ambito tecnico la Juve già ce l'ha  ed è la Cantore

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Foxy Brown ha scritto:

Non conosco la pre contrattualistica nel passaggio dal dilettantismo al professionismo, però c'è una questione puramente valutativa. Monetariamente cosa darai alle giocatrici autoctone rispetto alle giocatrici straniere? Quali parametri monetari usi? Se sei una squadra di elite francese od inglese la forbice tra straniere ed autoctone è limitata, ma in Italia? Se sei il Lione e davi 100 alla Marozsan, alla Renard quanto davi? 40, 45....... od 80 o 90? oppure 100 anche a lei? In Italia le giocatrici italiane sono di livello inferiore rispetto a quelle francesi od inglesi. Scegli il libero mercato dei salari a costo che la forbice tra straniere di un certo livello ed italiane sia elevato con rischio di gelosie ed invidie interne  oppure cerchi di livellare la forbice? Sceglierai dunque straniere di buon livello che chiedono stipendi accettabili oppure rischi di sovrastimare gli stipendi delle italiane per la buona armonia interna? Al momento questo rischio non penso ci sia visto che difficilmente grandi stars internazionali arriveranno a giocare in Italia, quindi con le Sembrant, Pedersen Hurtig, buone giocatrici di ottimo livello internazionale ma non certo delle campionesse di prima fascia questo problema non si pone, però se la Women avrà ambizioni più elevate la questione si porrà. Se per ipotesi fantasiosa la Juve prendesse una Horan e gli desse 200.000 all'anno alla Girelli quanto proporresti? e alla Glionna? forbice o pericolo gelosia?  tra un anno si aprirà un capitolo completamente inesplorato per il calcio italiano femminile senza dei punti di riferimento, sarà interessante sapere come verrà affrontato dalla Women, anche se non mi stupirebbe che ci siano accordi preventivi tra le società di vertice per stabilire dei parametri più o meno comuni  sul tariffario da offrire alle atlete italiane di vertice.

È così in ogni squadra professionistica, c’è chi guadagna di più e chi meno.

Quello che dici è il lavoro di ogni dirigente.

Chi non è soddisfatta del trattamento potrà andarsene, ovviamente.

È sempre così.

Dinamiche a cui un dirigente di una squadra di calcio è abituatissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/6/2021 Alle 12:26, .......................... ha scritto:

Novità anche in attacco per la Juventus Roma della giovane attaccante Agnese Bonfantini. Che piace anche il nuovo allenatore Montemurro. Bonfantini può essere un'ottima alternativa per tutti i ruoli del tridente offensivo. grandi rapporti tra Juve e Sassuolo (anche a livello maschile) hanno permesso al club bianconero di bloccare la giovane fuoriclasse Haley Bugeja che, comunque, nella prossima stagione resterà in prestito al Sassuolo. Il patto Sassuolo-Juve ha permesso di respingere l'assalto a Haley di top-club europei. Uno su tutti: il Bayern Monaco.

Bonansea come saprete ha rinnovato.

 

Tutto Calcio Femminile. 

Lasciare Haley al sassuolo è una c....a!! è già adesso 2 spanne sopra tutte, di fatto l'unica giocatrice di livello che gioca nel campionato italiano.

Quest'anno ha giocato a campionato iniziato, menomata dalla pubalgia, ma quando ha giocato ha fatto vedere le sue qualità, 12 gol come bere un bicchier d'acqua.

Ha velocità, fisico,tecnica e potenza, l'anno prossimo andrà a giocare in un top club europeo se non la portiamo a Torino

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, delsa ha scritto:

la Bonfantini è una atleta di livello con un fisico che può fare la differenza anche al piano di sopra

e per piano di sopra, intendo l europa

.misollazzo    .nono

si ,  si .....  tutto  vero ....  peccato  soltanto  che  nel  gioco  del   calcio  sarebbe  utile  anche  fare  qualche  passaggio  giusto  e   magari  ( essendo  formalmente  una attaccante )  riuscire  a  centrare  la  porta  almeno  qualche  volta  (  tutte  cose  che  purtroppo  alla  Agnese  non  riescono  più   da  almeno   un  paio  d'anni  a  questa  parte ....  ma  in  fondo  questi  forse  sono  soltanto   dei   " dettagli   marginali  " ,  no ?? hihi ...ih...ih..  ) 

p.s.:   Sinceramente  posso  dirti  che  la  Bonfantini  finchè  giocava  nelle  giovanili  dell'inter  sembrava  un  prospetto  destinato  sicuramente  ad  un'  ottima  carriera ,  ma  purtroppo  per  lei  oggettivamente  il  suo  impatto  con  il  calcio  della  serie  A  è   stato  estremamente  problematico ....  tutto  l' opposto  di  quanto  accaduto  invece  a  Benny  Glionna   quando ,   pur  provenendo  dalla  serie  C  ,  a  soli  18  anni   riuscì   a  guadagnarsi   praticamente  fin  da  subito  i  galloni  di titolare  nella  prima   JW  di  Rita  Guarino  ,    .ehm  questo   non   dimentichiamocelo  .... )

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Juventus1977 ha scritto:

Dinamiche a cui un dirigente di una squadra di calcio è abituatissimo

Braghin sicuramente lo è, bisognerà vedere come approcceranno al professionismo basato sul libero mercato le giocatrici, passare dal romanticismo socialista del siamo tutte uguali di questa generazione di atlete al professionismo è un discreto salto.

 

13 ore fa, Stankosky ha scritto:

andrà a giocare in un top club europeo se non la portiamo a Torino

la Bugeja il prossimo anno sarà sicuramente a Torino

 

11 ore fa, delsa ha scritto:

no

bè, per un attaccante che gioca in una squadra offensiva come la Roma, aver segnato 16 reti in tre anni con una media di cinque a stagione ne fanno di lei sicuramente un prospetto alquanto incompiuto, come assist siamo li, non è specialista nelle punizioni, non eccelle come carica agonistica (alla Serturini per intenderci), non vorrei che un domani venga  ricordata più per l'avvenenza estetica che per quello che  avrebbe potuto fare

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

bisognerà vedere come approcceranno al professionismo basato sul libero mercato le giocatrici, passare dal romanticismo socialista del siamo tutte uguali di questa generazione di atlete al professionismo è un discreto salto.

non si faranno trovare impreparate Foxy. Temo che il romanticismo socialista durerà quanto è durato a Weimar.

 

2 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

la Bugeja il prossimo anno sarà sicuramente a Torino

diciamo stagione 22/23? Comunque aspettiamo l'ufficialità e poi stappiamo e ci abbracciamo tutti .ghgh

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Leonardo. ha scritto:

Temo che il romanticismo socialista durerà quanto è durato a Weimar.

La società sicuramente, visto come hanno liquidato Del Piero o la Guarino.....per alcune giocatrici dell'attuale generazione invece sarà come entrare nel mondo degli adulti senza passare dall'adolescenza....

 

7 ore fa, Leonardo. ha scritto:

diciamo stagione 22/23?

ovviamente, anzi penso che se la Boksic svedese non si da una svegliata tra un anno avremo una mannequin da sfilata in meno ed una trecciuta maltese in più in campo...

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Foxy Brown ha scritto:

penso che se la Boksic svedese non si da una svegliata tra un anno avremo una mannequin da sfilata in meno ed una trecciuta maltese in più in campo...

#Frozen o #Pocahontas? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

nota a margine dopo la visione di Italia Austria di oggi......da una parte una squadra, quella austriaca mediocre tecnicamente ma di chiara impostazione calcistica tedesca, vigoria fisica, aggressività, pressing, dall'altra la giovane Italia con cinque giocatrici della Women in campo nell'undici di partenza.

Non ci siamo mica....formate ed abituate al ritmo lento del calcio italiano, sia in ambito giovanile che della serie A, appena trovano una squadra ben messa in campo tatticamente che aggredisce e pressa senza dargli il classico secondo di tempo per pensare a cosa fare con il pallone, puntualmente vanno in tilt......difficoltà negli stop, passaggi sbagliati, farraginosità,....

la Bellucci in mezzo al campo travolta dagli eventi, sostituita dopo 45 minuti di totale assenza, la Glionna e la Cantore sempre a ricevere il pallone da ferme spalle rivolte alla porta con l'avversaria alle spalle, movimenti di smarcatura sconosciuti.....quest'ultima a perdersi quasi sempre l'avversaria sui piazzati nella propria area di rigore, la Caruso ad intestardirsi a tenere palla anche con una o due avversarie addosso con il rischio di perderla anche in zone pericolose, a far a volte lotta greco romana invece di smistarla di prima velocemente, la Lenzini da sei d'ufficio....

male male.  Delle altre azzurre tranne la Shoffy e la Serturini, non pervenute, e si giocava contro la ventesima squadra del ranking....

Se queste sono le nuove leve azzurre mi sa che occorrerà aspettare qualcosa di meglio dall'ultima generazione che attualmente frequenta il campionato primavera sperando in un livello di talento decisamente superiore

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Leonardo. ha scritto:

#Frozen o #Pocahontas

a pensarci bene qualche similitudine tra la Bugeja e Poca ci sarebbe pure....

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

la Bugeja il prossimo anno sarà sicuramente a Torino

 

13 ore fa, Leonardo. ha scritto:

diciamo stagione 22/23? Comunque aspettiamo l'ufficialità e poi stappiamo e ci abbracciamo tutti .ghgh

Occhio  che  pare  che  il  Raiolone  voglia  "accalappiare"  pure  lei ...  e   se  cosi  sarà  ,   ciau    ciau    JW  !   .bye
 

 

15 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

bè, per un attaccante che gioca in una squadra offensiva come la Roma, aver segnato 16 reti in tre anni con una media di cinque a stagione ne fanno di lei sicuramente un prospetto alquanto incompiuto, come assist siamo li, non è specialista nelle punizioni, non eccelle come carica agonistica (alla Serturini per intenderci), non vorrei che un domani venga  ricordata più per l'avvenenza estetica che per quello che  avrebbe potuto fare

Maremma  diavola  ,  altro  che  scambio  di  prestiti   Glionna-Bonfantini   ,  qui  si  parla  di   passaggi  DEFINITIVI   dei  cartellini ....    sono  BASITO  !! .boh   :doh:...

p.s.:   siam  partiti  da   Asllani  ... Debinha  ... Bugeja ....    e  alla  fine  ci  ritroviamo  con  ....Bonfantini  ???!!! ....   bè ,   se  il  "buongiorno  si  vede  dal  mattino "  annamo   bbbbbbene  ,  ' un  c'è  che  dire  !!   .stomale

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Foxy Brown ha scritto:

nota a margine dopo la visione di Italia Austria di oggi......da una parte una squadra, quella austriaca mediocre tecnicamente ma di chiara impostazione calcistica tedesca, vigoria fisica, aggressività, pressing, dall'altra la giovane Italia con cinque giocatrici della Women in campo nell'undici di partenza.

Non ci siamo mica....formate ed abituate al ritmo lento del calcio italiano, sia in ambito giovanile che della serie A, appena trovano una squadra ben messa in campo tatticamente che aggredisce e pressa senza dargli il classico secondo di tempo per pensare a cosa fare con il pallone, puntualmente vanno in tilt......difficoltà negli stop, passaggi sbagliati, farraginosità,....

la Bellucci in mezzo al campo travolta dagli eventi, sostituita dopo 45 minuti di totale assenza, la Glionna e la Cantore sempre a ricevere il pallone da ferme spalle rivolte alla porta con l'avversaria alle spalle, movimenti di smarcatura sconosciuti.....quest'ultima a perdersi quasi sempre l'avversaria sui piazzati nella propria area di rigore, la Caruso ad intestardirsi a tenere palla anche con una o due avversarie addosso con il rischio di perderla anche in zone pericolose, a far a volte lotta greco romana invece di smistarla di prima velocemente, la Lenzini da sei d'ufficio....

male male.  Delle altre azzurre tranne la Shoffy e la Serturini, non pervenute, e si giocava contro la ventesima squadra del ranking....

Se queste sono le nuove leve azzurre mi sa che occorrerà aspettare qualcosa di meglio dall'ultima generazione che attualmente frequenta il campionato primavera sperando in un livello di talento decisamente superiore

Che è lo stesso problema coi ragazzi.

Fisicità, tecnica in rapidità, determinazione, intensité e umilté (come diceva crozza sacchi). Causa?

Noi abbiamo mister che pensano (spesso) al posto e non alla crescita delle nuove generazioni.

Genitori. Vedono Cr7 dappertutto.

Società poco restie a investire sul Sgiov.

Stato. Scuola. Motoria allo sbando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Paolo Bosco ha scritto:

Occhio  che  pare  che  il  Raiolone  voglia  "accalappiare"  pure  lei ...  e   se  cosi  sarà  ,   ciau    ciau    JW  !   .bye

leggevo che è partito armi e bagagli in quel di Malta per assediare la famiglia, ha già fiutato aria di crack .ghgh.

E quando si muove difficilmente toppa. Non so se dobbiamo salutare Bugeja. Del resto, abbiamo risparmiato la stecca al buon Mino con Donnarumma, gliela ridiamo con Bonansea e la piccolina uaua.

Magari arriva Paolino, e tra le altre cose, ci ritroviamo in casa un assegno in bianco che cammina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Leonardo. ha scritto:

leggevo che è partito armi e bagagli in quel di Malta per assediare la famiglia, ha già fiutato aria di crack .ghgh.

E quando si muove difficilmente toppa. Non so se dobbiamo salutare Bugeja. Del resto, abbiamo risparmiato la stecca al buon Mino con Donnarumma, gliela ridiamo con Bonansea e la piccolina uaua.

Magari arriva Paolino, e tra le altre cose, ci ritroviamo in casa un assegno in bianco che cammina.

Ma solo io penso che sia proprio tutto l’opposto?

Cioè, che per la Bonansea e per la predetta sia stata la Juventus a dire a Raiola di prenderle e valorizzarle e farle guadagnare un po’?

Che Raiola sia cioè parte degli accordi per restare/venire da noi?

Che volete che gliene freghi a Raiola del calcio femminile e delle predette?

Di tenere buoni rapporti con la Juve (che, anzi, sono ottimi, si può dire che siano soci), invece, gliene frega eccome

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Paolo Bosco ha scritto:

Occhio  che  pare  che  il  Raiolone  voglia  "accalappiare"  pure  lei ...  e   se  cosi  sarà  ,   ciau    ciau    JW  ! 

 

1 ora fa, Juventus1977 ha scritto:

Di tenere buoni rapporti con la Juve (che, anzi, sono ottimi, si può dire che siano soci), invece, gliene frega eccome

fintanto che c'è Nedved alla Juve mai Raiola farà sgarbi a Torino, è troppo alta la riconoscenza che ha nei confronti del ceko visto che fu lui in pratica a dargli la prima grande procura della sua carriera, come da lui stesso più volte affermato. Vien quasi da maliziosamente pensare che il buon Pavel venga tenuto a Torino solo per questo motivo....

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Paolo Bosco ha scritto:

Maremma  diavola  ,  altro  che  scambio  di  prestiti   Glionna-Bonfantini   ,  qui  si  parla  di   passaggi  DEFINITIVI   dei  cartellini ....    sono  BASITO  !! 

e no! questo mai. sempre sentito di prestiti, se fosse davvero per uno scambio definitivo servirebbe sapere quali valutazioni negative sulla Glionna hanno maturato in questi due anni di prestiti. Lo scambio provvisorio nell'ottica di ulteriore step di crescita aveva una sua logica, ma definitivo prenderebbe la strada della bocciatura......ok che la Glionna mai diventerà una Heath, però la differente valutazione fatta a monte tra la Caruso e le altre due (Cantore - GLionna) del trio sorelle bandiera del 2017 è curioso....

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, calma&gesso ha scritto:

Che è lo stesso problema coi ragazzi.

Fisicità, tecnica in rapidità, determinazione, intensité e umilté (come diceva crozza sacchi). Causa?

Noi abbiamo mister che pensano (spesso) al posto e non alla crescita delle nuove generazioni.

Genitori. Vedono Cr7 dappertutto.

Società poco restie a investire sul Sgiov.

Stato. Scuola. Motoria allo sbando.

se già il mondo del settore giovanile maschile dovesse  non avere il personale di alto profilo nell'insegnamento (ho sentito da più parti che i notori "maestri di calcio" deputati all'insegnamento della tecnica di base, sono in via di estinzione sostituiti sempre più da aspiranti alti strateghi tattici), non oso pensare quale possa essere il livello del personale in ambito femminile....se la discriminante dovesse essere quella degli scarti provenienti dal mondo maschile riciclatisi nel mondo rosa siamo a posto....

Sugli elementi in neretto, consiglio sempre di vedere dei filmati sul soccer femminile statunitense in ambito high schools, (senza scomodare i colleges), nulla nasce per caso, chissà cosa hanno nella testa i gestori del calcio femminile italiano, a volte basterebbe anche solo prendere spunto da chi sta davanti a te di decenni...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse non è pertinente alla discussione però mi pare avessimo ragazze in prestito a San Gimignano:

 

Vista l’istanza congiunta delle società U.C. Sampdoria s.p.a. e Florentia San Gimignano Società Sportiva Dilettantistica a r.l., per l’attribuzione alla prima del titolo sportivo di Serie A femminile della Florentia San Gimignano Società Sportiva Dilettantistica a r.l, il presidente federale ha deliberato, in accoglimento dell’istanza trasmessa alla Federazione, di attribuire il titolo sportivo di Serie A femminile della Florentia San Gimignano Società Sportiva Dilettantistica a r.l. alla società U.C. Sampdoria s.p.a.;di svincolare le calciatrici tesserate per la Florentia San Gimignano Società Sportiva

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.