Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Juventus, il pagellone: "Bentancur gran sorpresa, bene De Ligt. Bonucci colonna bianconera. Cuadrado terzino di palleggio è la novità. Buffon merita “648”. Dybala e CR7 i migliori"

Recommended Posts

Szczesny 7 - Un'altra stagione di alto livello del portiere polacco che si conferma uno dei migliori acquisti degli ultimi anni. Sottovalutato e fin troppo criticato soprattutto da chi di portieri non ne capisce una mazza, effettua svariate parate che valgono come dei goal e ci salva la faccia da numerose goleade quando la squadra non gira. Fa più di quel che può. Preziosissimo anche in Champions. Affermato.

Buffon 7- - Accusato - e probabilmente con molta ragione - di essere tornato "per il record di presenze" e per "vincere la CL con CR7 in squadra", è umile quando rifiuta sia la maglia da numero 1 che la fascia di capitano, e lo è ancora di più quando non si lamenta dello scarso minutaggio concessogli, che un altro con il suo palmares magari avrebbe contestato. Tra i pali è incredibilmente lento ed è un'agonia per gli occhi la goffaggine con la quale si muove, e chi è ferrato nel ruolo non può non avere un mini-infarto ogni volta che non riesce a trattenere la palla tra le mani. Ma a ciò controbatte con un posizionamento tra i pali eccelso e un'enorme esperienza e, perché no, anche un bel pizzico di fortuna, che gli permette di salvarci la faccia, soprattutto in Coppa Italia, collezionando anche un MVP in due sue apparizioni. In qualche modo, riesce a non piegarsi allo scorrere del tempo e dell'età. Eterno.

De Sciglio SV - Insieme a Douglas, Chiello, Costa e Ramsey fa del J Medical il suo stadio personale. Nelle poche apparizioni pre-Covid sembra svolgere niente più del suo compitino come purtroppo ci ha abituato, condito da qualche svarione non troppo grave. Pecca molto, insieme al compagno di reparto Rugani, sul versante "testa", che lo rende inadatto allo scenario europeo. Abitudinario.

Chiellini SV - LPronti, via, subito out 6+ mesi per uno degli infortuni più brutti che possano capitare a un calciatore. Fino all'infortunio era la roccia inamovibile della difesa della squadra, più che degnamente sostituito da De Ligt. Qualche apparizione post-Covid non all'altezza degli standard a cui ci ha abituato. Comprensibile, ma non per qualche pseudo-tifoso che gli dà immeritatamente le colpe del risultato delle ultime partite dei bianconeri. Sta a lui dimostrarci che anche dopo l'infortunio può continuare ad essere il perno della difesa. Sfortunato.

Bonucci 6- - Talvolta valutato più per quello che ha dato in passato che per quello che fa ora. Con una media di quasi una cappellata a partita, con l'aggravante che molte di esse risultino in goal subiti. Utile però in tutte le fasi difensive, ad eccezione delle palle inattive, dove continua clamorosamente a sbagliare le letture di quasi tutte le traiettorie specialmente sulle palle alte, saltando spesso a vuoto. Soffre indiscutibilmente la difesa a 4, e ancora di più la difesa tattica Sarriana. Promosso con debito.

De Ligt 7,5 - Mezzo voto in meno solo per aver inondato le nostre bacheche di Facebook con i memes della pallavolo a inizio stagione. Dopo una ripassata ai falli di mano tra Settembre e Ottobre, sfrutta da vero rapace la grossissima opportunità lasciatagli dall'infortunio di Chiellini prima e di Demiral dopo. Affianca il veterano Bonucci ma decide di mettersi in proprio: chiude ogni spazio, intercetta ogni traiettoria, vince quasi ogni 1vs1 e mette pezze alle frequenti cappellate di Bonucci o del suo sostituto Rugani. Cresce velocissimamente e si mantiene su un'eccellenza costante per tutto il resto di stagione. E' di livello mondiale, e se le barzellette su di lui circolano ancora sui profili social dei tifosi avversari, è solo perché la sua barriera per chiunque impenetrabile induce frustrazione. 20 anni non è l'età ma bensì gli anni di carriera che fa credere di avere. Roccia .

Demiral SV - Partenza col botto per il giovane, che dopo sole due apparizioni spodesta un De Ligt in difficoltà. Gioca svariate partite di livello e sembra davvero il clone adolescente di Chiellini. Purtroppo nella foga "clona" anche l'infortunio di quest'ultimo: uno stop che lo terrà ai box tutta la stagione. C'è tempo per imparare.

Rugani 4,5 - Ormai in ritardo sulla tabella di marcia della crescita calcistica. La sensazione è quella che, nonostante gli anni passati in apprendistato da Chiellini e Bonucci, impari ben poco. Troppe incertezze e tante insufficienze nelle sue non numerose apparizioni. Gli tremano costantemente le gambe. Come per De Sciglio, ha una questione di "testa" da risolvere che sicuramente ne condiziona non poco le prestazioni. Per ora è solo una buona riserva. Incompiuto. 

Cuadrado 7 - Commovente l'umiltà con la quale lo scorso anno, nella gestione Allegri, dopo aver spodestato Cancelo nelle gerarchie, ammise: "Non pensavo di giocare così tanto". Ma se viene scelto è perché se lo merita grazie soprattutto alla sua duttilità. Ala destra, esterno destro di centrocampo, o, ancora meglio, terzino. Copre la fascia destra nella sua totalità abbinando a buone capacità difensive delle altrettanto buone abilità offensive. Buon dribbling, buona corsa, buona copertura. Totale.

Danilo 6- - Imparagonabile a livello di skills e di controllo palla a Cancelo, così come nei cross. Riesce comunque a dare una spinta in fase offensiva con buone progressioni e giro palla, in fase difensiva non ha certo difficoltà a fare meglio del portoghese. Qualche cappellata che costa cara però la fa, compresa un'espulsione gratuita con annessa perdita di senno brasileira. Rimpiazzo.

Alex Sandro 6+ - Lo strano caso di Alex Sandro: essere giustamente un titolare inamovibile pur non disputando nemmeno una prestazione eccelsa. Se da una parte è utile in copertura sulla fascia sinistra e dà una mano nelle (rare) progressioni sulla fascia sinistra, colleziona un esiguo numero di assist in stagione e un altrettanto esiguo numero di palle recuperate. Hacker.

Bentancur 7 - Da alternativa a garanzia, il passo è più lungo di quel che sembri. Fa quasi sempre bene quando viene chiamato in causa e le volte che si improvvisa regista sembra anche più ispirato di Pjanic. Unico vero incedibile nel centrocampo bianconero - e non è poco, per niente. Pieni voti.

Pjanic 6 - Buona dimostrazione di professionalità quando mantiene costante il livello delle sue prestazioni anche dopo la firma con i blaugrana. Ma non che sia una "mission impossible": tante partite incolori in questa stagione per il bosniaco. Dovrebbe dettare i ritmi della manovra, ma delega costantemente il compito ad altri, come Bonucci, Cuadrado o Bentancur. Non rischia mai la giocata, e le sue verticalizzazioni tentate quest'anno si contano sulle dita di due mani. E' ordinato nei passaggi, conserva sempre un barlume di lucidità nei momenti più critici e copre bene le linee di passaggio in fase difensiva. L'uomo dei 150 palloni a partita non si sporca mai la maglia, ma uscirne intonsi talvolta è anche un pregio. Omino bianco(nero).

Rabiot 5,5 - Arriva coi lividi nel didietro dopo la gran pedata rifilatagli dal PSG. Dovrebbe fare il giovane Hercules e dimostrare eroicamente le sue qualità e la sua forza, ma nel campionato pre-Covid sembra addirittura essersi dimenticato di che forma sia il pallone. Sbaglia passaggi, marcature, inserimenti. In una parola, tutto. Nel campionato post-Covid, forse rincuorato dall'affetto materno durante l'isolamento domiciliare forzato, alza di netto l'asticella invertendo tutto quello scritto precedentemente. Bella la progressione con gol al milan, belle le trame tessute contro la Samp e unico promosso nella disfatta contro l'Udinese. Media aritmetica per lui tra pre-Covid e post-Covid: (4,5+6,5)/2 = 5,5. La speranza è che la madre-agente lo carichi un po' di più e gli prepari più spesso qualche buon manicaretto: aveva evidente bisogno di ambientarsi e sentirsi parte centrale di un progetto: è troppo presto per silurarlo. Cocco di mamma.

Ramsey 5,5 - Arriva dopo un triste addio coi Gunners, non troppo vecchio per fare la leggenda in esodo, non troppo giovane per intepretare la parte della giovane promessa rifiutata. Dimostra metà della metà di quanto ha fatto vedere in Premier. Passa ai box dell'infermeria una parte non indifferente di stagione. Inizialmente inanella qualche buona prestazione svolgendo qualche compito da regista offensivo, poi si perde totalmente nel post-Covid. Come il suo compagno di ventura Rabiot, la media matematica ne decreta il voto finale: (6,5+4,5)/2 = 5,5. Involuto. 

Khedira 5 - La sua proverbiale abilità in fase di interdizione non lo salva stavolta, risulta insufficiente in quasi tutte le poche gare disputate. Troppe poche presenze e troppi soldi in tasca. Avaro.

Matuidi 6,5 - Entra sempre in campo col caschetto da vigile del fuoco: sa che se c'è un'emergenza o straordinari da fare, il compito verrà delegato a lui. Nella dotazione da pompiere è compresa la bombola di ossigeno: quando son tutti stanchi, lui è sempre l'ultimo ad alzare bandiera bianca e tiene un pressing asfissiante anche nei minuti di recupero. Il suo pressing costringe sempre gli avversari a effettuare quei due o tre passaggi in più in fase di costruzione della manovra che danno tempo alla difesa bianconera per abbassare il baricentro. Un peccato che purtroppo in fase d'attacco i piedi non ne vogliano sapere di fare ciò che lui ha in mente. Viene accusato di giocare con gli scarponi, ma in realtà sono scarpe anti-infortunistiche, che lo tengono lontano dall'infermeria. 112.

Bernardeschi 4,5 - Sembra impossibile dare un voto insufficiente a Bernardeschi, perché "quel controllo palla...", "la sua fisicità..." e una serie di variegati "ma" gettano sempre fumo negli occhi di chi lo guarda, ma non vi possono essere attenuanti per chi è al suo terzo anno di Juve e sbaglia puntualmente ogni partita. In campo prende sistematicamente la decisione sbagliata quando ha la palla e spesso si incarta. L'estetica è da superstar, ma la sostanza è assente. Si tende sempre a giustificarlo forse perché quel Juve-Atletico l'anno scorso lo giocò davvero fin troppo bene, ma non replicherà mai tale prestazione. In Nazionale sfoggia molta più qualità, ma a Torino è proprio un pesce fuor d'acqua. Come Ronaldo, prova un taglio di capelli nuovo per un reboot calcistico, ma tale operazione riesce solo al portoghese. Il gol contro la Samp è tutto fuorché merito suo: tap-in fortunoso su una non-trattenuta del portiere avversario sui suoi piedi. Speriamo solo che il primo goal dopo 22 mesi di astinenza gli agisca da ricostituente. Impresentabile.

Douglas Costa 6+ - A bilancio pesa tanto, ma è sempre in infermeria. Conosce vita, morte e miracoli del compagno Khedira a seguito delle lunghe degenze di entrambi al J-Medical. Da molti chiamato fuoriclasse, è in realtà "solo" funambolo. Le skills sono da PlayStation, così come la sua titolarità: solo nel videogame si può pensare di schierarlo dall'inizio. Risolve una partita di Champions col goal al Lokomotiv, non molto altro per il resto: impalpabile quando schierato dall'inizio, combina sempre una bolgia sulla fascia destra quando schierato a fine partita: l'unico problema è che se lui è fresco, gli altri sono con la lingua di fuori. In-fortunato.

Dybala 7 - La stellina della Juve quest'anno brilla a tuttocampo. Privato dei compiti difensivi, trova terreno fertile nell'area avversaria per le sue micidiali progressioni e tiri piazzati da fuori area. Con Ronaldo non si intende mai davvero, ma uno dei due riesce sempre a tirare il coniglio fuori dal cilindro in uno dei (tanti) momenti critici. Non disdegna tornare al "tuttocampismo" Allegriano di tanto in tanto, ma gli giova il non averlo più come obbligo. Over-powered nella sterile serie A, quest'anno fa sentire la sua voce anche ai gironi di Champions, ma la consacrazione è ancora lontana: talvolta qualche nuvola ne oscura la luce, e lui deve imparare a scrollarsela di dosso. Prezioso.

Higuain 6+ - Ci mette il cuore, ma alcuni limiti fisici sono invalicabili. Tutto sommato conferma ciò che ha sempre fatto vedere: una sentenza in campionato, uno spettatore non pagante in Europa. Segnare 7 reti nella sua condizione attuale, però, non è da tutti, specialmente per il peso che hanno quei goal che lui continua a reclamare. Ingordo.

Cristiano Ronaldo 8 - Rimane poco da dire ormai su di lui. Trova sempre la via del goal anche quando il resto della squadra stacca la spina. Dribbla, salta, tira, si arrabbia e poi festeggia: in qualunque partita, il copione è sempre questo. Passa un periodo buio a Novembre, poi abbassa la cresta e si lega il codino: risorge per zittire ancora una volta chi lo taccia di essere alla frutta, persino i suoi stessi tifosi. Dal dischetto è una garanzia, le scommesse su di lui hanno poco senso. Un voto in meno per la testardaggine che dimostra in partita, che talvolta è un po' penalizzante per la squadra, ma d'altronde tutto è bene ciò che finisce bene. G.O.A.T. .

 

 

All. Sarri 6+ - Viene ingaggiato specificamente per porre fine alle partite-sofferenza dell'ultimo anno della gestione Allegri e per dare alla squadra uno stile di gioco meno "prudente" e più agguerrito. Inizialmente testardo nel voler "ricopiare" a Torino gli schemi vesuviani, è intelligente quando in corsa si accorge dell'impraticabilità delle sue teorie e cerca di cambiarle. E' armato di penna e taccuino in panchina, ma in alcune apparizioni ci si chiede legittimamente se ci stia disegnando sopra gli unicorni, vedendo quanto brutte siano le uscite in serie della squadra. Parte con la convinzione di voler essere il cavallo più forte e veloce, finisce con l'abbracciare il salvifico "cortomuso" per sua stessa ammissione. Una serie di brutte prestazioni mina la Supercoppa e la Coppa Italia, sulle quali non è esente da colpe. Alla fine deve scegliere se imporre i suoi meccanismi di cui va tanto fiero, come dichiarò quando disse "faccio una fatica enome a educare questa squadra al giro-palla veloce", oppure cercare di rimandarne l'insediamento per accaparrarsi il campionato. Sceglie la seconda opzione, e sebbene la squadra vada in difficoltà per il cambio di rotta e per mille altri sfortunati eventi, la decisione lo premia e gli regala il suo primo titolo a livello nazionale. Tale trofeo non può certo dargli un'insufficienza finale, ma deve fare di più. Applauso al commovente e inaspettato bagno di champagne e umiltà finale: "Se siete riusciti a vincere con me che non ho vinto nulla, siete davvero forti". Sempre con la sigaretta in bocca, però. Fumatore incallito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Szczesny 7.5 sempre più una certezza, quest'anno anche più occupato rispetto al solito, veramente pochi fronzoli

Buffon 6.5 si è calato nel ruolo di vice nel miglior modo possibile, lui che è una leggenda di questo sport nel ruolo di portiere; soltanto 6.5 perchè ho la sensazione che voglia - conscio di ciò - trascinarsi troppo in questa parte, rischiando figuracce

Danilo 6 luci e ombre, ti dà l'impressione di essere bravo in tutte le fasi di gioco, ma di non eccellere in niente; primo anno da terzino ordinario, due gol e qualche infortunio di troppo

Cuadrado 7.5 rendimento continuo tutto l'anno e in tutti ruoli ricoperti, una certezza e un preziosissimo jolly

Alex Sandro 6.5 meriterebbe meno per la stagione altalenante come da qualche anno gli capita ma gli do mezzo punto in più perchè da due anni è costretto a portare la croce dalla prima fino all'ultima gara, non avendo una valida alternativa nel ruolo

Chiellini sv

Bonucci 7 il suo modo di "difendere" (e anche il suo essere ruffiano) continua a non andarmi a genio; innegabile però che il suo rendimento quest'anno sia stato più che buono, ha giocato praticamente sempre, riposato quasi mai

De Ligt 8.5 uno dei migliori acquisti della nostra storia, 20enne già pronto per i grandi palcoscenici e già leader indiscusso, un'eccellenza nel ruolo

Demiral 6.5 piacevolissima sorpresa per metà stagione, che fa ben sperare per il futuro; gli auguriamo una guarigione impeccabile

Rugani 5.5 impiegato poco e male; sono sempre convinto che alle riserve le chances vadano date, e non necessariamente causa infortunio/squalifica del titolare; come quarto in rosa a mio avviso ci sta ancora bene

Khedira 4 in due anni l'avremmo visto sì e no 20 volte scarse, delle quali quelle in cui si è distinto per qualcosa si contano sulle dita di mezza mano

Ramsey 5 arrivato con le stimmate del giocatore maturo pronto per lo step definitivo della sua carriera; abbonato ai problemi fisici/noie muscolari/ecc io non ho ancora capito chiaramente qual è il suo ruolo... quando sta bene, è un ottimo giocatore (1) ... ma quando sta bene?

Rabiot 5.5 media tra la prima parte di stagione terrificante e il post-lockdown in cui perlomeno assomiglia ad un calciatore che corre e contrasta; attendiamo conferme e soprattutto test più probanti

Matuidi 6 il solito gran faticatore coi piedi a papera, dal cui dinamismo spesso non puoi prescindere

Pjanic 6 declassato a puro smistatore dopo tante chiacchiere inutili del mister sulla quantità , senza soffermarsi sulla qualità di palloni da giocare; ha fatto esattamente quello che rientra nelle sue capacità in un centrocampo piatto e senza verve, dinamismo, brio

Bentancur 7.5 la stagione dell'affermazione, dopo un po' di apprendistato; non si capisce ancora bene dove possa essere più utile se davanti alla difesa o da mezz'ala ma fatto sta che 'sto ragazzo di 23 anni gioca quasi come un veterano, ha gli attributi di cemento e si è preso il posto da titolare

Bernardeschi 5.5 il giocatore è quello che è: limitato e facilmente demoralizzabile, ma è il (male) necessario per supportare Dybala e Ronaldo

D. Costa 5 il secondo semestre del suo primo anno ci aveva fregati tutti; lui come Khedira in questi due anni si è visto poco e niente ... però quando sta bene, è un ottimo giocatore (2) ... ma quando sta bene?

Higuain 6 a ragione o a torto stavolta ha comunque voluto tenersi stretta la Juve, evitando di essere trattato come un pacco postale, dimostrando però un decadimento fisico e mentale non comune per uno di appena 32 anni; i suoi gol a bottino (belli pesanti come a San Siro e a Bergamo) ad ogni modo non mancano

Dybala 8.5 mi sembra abbia metabolizzato Ronaldo e tutto quel che ne consegue, accettando dunque di fatto il ruolo di seconda-donna, lasciandogli tutta la scena, perdendo le punizioni e i rigori e sobbarcandosi inoltre gran parte del lavoro di costruzione offensiva, volta peraltro a fare in modo che a concludere verso la porta sia proprio Ronaldo stesso

Ronaldo 8 a dispetto degli anni e di una forma fisica che cala col tempo, io penso che quando lo si innesca a dovere, è ancora il miglior finalizzatore al mondo

 

Sarri 6.5 la colpa non è nemmeno sua, ma di chi si è fatto allegramente intortare per anni dal suo Napoli bellissimo e spettacolare che in sostanza non si è rivelato altro che un grande bluff: contro un catenaccio puro e semplice, vecchio stile, con difensori appena sopra la media e pochi fronzoli le squadre di Sarri sono facilmente disinnescabili, sbattono contro un muro e non hanno altro da proporre che il solito giro palla orizzontale moscio e sterile.

Io ritengo che Sarri sia un bravo tecnico capace di rendere in un determinato contesto senza obblighi di vittoria, un contesto fatto di giocatori giovani, da svezzare e da formare... praticamente tutto l'opposto rispetto al mondo Juve in generale: col peso mentale dell'obbligo di vittoria, con uno spogliatoio di campioni da far coesistere, da tenere saldo facendosi rispettare, dimostrando carisma e leadership, con il dover gestire e ottimizzare le energie fisiche e mentali per essere competitivi su tre fronti... in questo a mio avviso Sarri ha in parte steccato, ma non gliene faccio nemmeno una colpa, visto il suo curriculum.

Gli va dato atto che lui va dritto per la sua strada, dimostrando grande perseveranza, anche e soprattutto nel voler far coesistere a tutti i costi Dybala e Ronaldo (non so quanto riuscito). Chiunque sarebbe andato in crisi ereditando un parco giocatori chi abbonato all'infermeria, chi sazio di vittorie e mentalmente scarico, chi inadeguato. Un titolo su 3 l'ha messo in bacheca

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Szcsney 7

buffon 6,5

danilo 5,5

de Sciglio 5

cuadrado 7

sandro 6

bonucci 6,5

de ligt 7

chiellini sv

demiral 6,5

khedira 5

bentancur 7,5

rabiot 6

ramsey 4,5

matuidi 5,5

pjanic 5

bernardeschi 5

costa 5,5

higuain 6

dybala 8,5

Ronaldo 7,5

 

sarri 6,5 

voti mai così bassi per uno scudetto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Berna 6.5, khedira 5.5 mi sembrano un po' altinim anche il 6 a de sciglio e addirittura 8 a Bonucci.. Un po' esagerati, paragonati agli altri

 

Szcsney 7

buffon 6,5

danilo 5,5

de Sciglio 5

cuadrado 7,5

sandro 5,5

bonucci 7

de ligt 8

chiellini sv

demiral 7

khedira 4.5

bentancur 7,5

rabiot 6

ramsey 5,5

matuidi 5,5

pjanic 6

bernardeschi 5

costa 6

higuain 6,5

dybala 8,5

Ronaldo 8

 

sarri 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche i voti di tantissimi di voi purtroppo sono fatti a simpatie per calciatori e poster attaccati in cameretta(chi ha 16anni )ho letto tanti bonucci 6 ad esempio e deligt 8,5, deligt che ha fatto un girone di andata insufficiente e la difesa mai come qst anno è stato il nostro reparto peggiore,ovviamente poi si è ripreso alla grande dimostrando il suo valore. Ma se vediamo i gol presi tra rigori e scivolate forse deligt ne ha più di bonucci sulla coscienza, dybala e cr7 altro capitolo, facile da spiegare, date i 12 rigori a dybala e fa 22 gol, più di cr7. Un altro bersagliato ovviamente berardeschi addirittura 4.5 contro i 6 di rabiot che fino a 2 partite da era irritante. Ma la ciliegina è il 4 a rugani che praticamente non ha mai giocato 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non concordo sul 6.5 a Ramsey, per me mai convincente, e il 6 a Rabiot, imho molto più protagonista nell'arco della stagione.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ancora si tace su Bernardeschi, con Ronaldo che sbaglia il suo tiro preferito facendo tremare la traversa, mentre il primo si avventa sul portiere e da rapace segna il raddoppio che da, ipoteca lo scudetto alla Juventus; Dybala esce per un infortunio non so quanto grave, poco direi, mentre Bernardeschi viene fatto sostituire con troppa superficialità da parte di Sarri; che lo ringrazi invece, se Quagliarella solissimo segna di testa e senza il gol di Bernardeschi pareggia, non so come andava a finire, male se si leggono le ultime 10 pagine del live da brividi criticando la difesa; il gol di Bernardeschi ho scritto nel live che l'avrebbe segnato, e 2 minuti dopo così è stato, merito suo e anche mio da utente.

Ha dato un contributo offensivo ridicolo, un gol in tutta una stagione, nonostante le molte presenze da titolare sia come trequartista che come ala.

De Ligt ha segnato più di lui, Cuadrado idem, eppure giocavano molto più indietro.

Cuadrado ha giocato 5/6 partite all'ala, segnando a Madrid contro l'Atletico, allo Stadium contro il Brescia, oltre al gol contro il toro.

Non è mai stato decisivo, all'andata al Via del mare contro il Lecce sbagliò a porta vuota il gol che ci avrebbe permesso di vincere, dopo un aggancio al volo magnifico tra l'altro. Eppure ha potuto giocare con continuità a causa delle condizioni di Douglas Costa e Ramsey. Quest'anno indifendibile.

 

 

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Forrest Bondurant ha scritto:

Ieri alla DS il voto più alto era il7 di Dybala, CR7 e Bentancur. Io lo do a Ronaldo, 31 gol a 35 anni. Un mostro.

la DS infatti è diventata una trasmissioncina oer pochi intimi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che al netto delle opinioni che abbiamo sempre letto nel forum a proposito di alcuni Nostri e che tendono talvolta a sminuire il valore tal'altra a gonfiarne i meriti a dispetto della realtà, I migliori siano stati Ronaldoe  Dybala su tutti, De ligt ( che ha giocato anche con la spalla a sciarpetta), Bentancur, Szcsney e Cuadrado. Speranze Demiral e Rabiot per il poco che si è visto. Gli altri sufficienti, alcuni solo perchè alla fine abbiamo vinto

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Cipirimerlo ha scritto:

Da quando i voti della calzetta hanno un valore?

Hanno sicuramente più valore di quelli che qui dentro danno 4,5 ad alcuni giocatori e volti alti ad altri che gli stanno più simpatici. A parte chi esprime il suo parere con obiettività. Ovviamente. 

 

Quelli della Gazzetta non hanno nessuno motivo per dare un voto basso (immeritato) o alto a seconda del giocatore, come succede qui dentro. Sono professionisti e la Gazzetta è comunque un quotidiano sportivo conosciuto e letto in tutta Europa. Perchè dovrebbero passare per ciarlatani dicendo cavolate sui meriti o meno dei giocatori? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente non riesco ancora ad avere questo entusiasmo verso Bentancur, magari poi il tempo mi darà torto. Ho più fiducia in Rabiot, nonostante abbia cominciato a carburare molto più tardi, ma gli vedo fare giocate che il Benta non ha ancora nel suo repertorio.

Inviato dal mio RNE-L21 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Gion Gis Kann ha scritto:

Ronaldo 9

Dybala 9

Cuadrado 9 (lavoro non appariscente ma uno dei tre cardini imprescindibili insieme a ronaldo e dybala)

 

De ligt 8 (un voto in meno per i tanti rigori procurati e per le ultime partite...anche se giustificate dalla spalla)

Szchsney 7.5

Rabiot 7.3 (proveniva da 7 mesi di inattività, finale di stagione da migliore in campo)

Bentancur 7

Demiral 7

 

Buffon 6,8 (presente all'occorrenza con buoni risultati)

Bonucci  6,2 (di antipatia, non si girasse di sedere sarebbe stata anche una stagione al di sopra della media, da 7,5)

Rugani 6

Alexsandro 6

Pjanic 5,8

 

De sciglio 5.5

Higuain 5,4

Ramsey 5

Danilo 5

Costa 4,99 (quando serve non c'è mai)

 

Matuidi 4 (una stagione inguardabile.. almeno Costa ha avuto gli infortuni..lui era sano come un pesce)

Bernardeschi 2,1 (il virgola 1 uno per il gol di ieri - anticalcio per eccellenza)

 

Khedira  ingiudicabile

Chiellini ingiudicabile

 

 

 

 

 

 

Sarri 4 come style 7 come tecnico

 

 

 

Uno alla tua pagella e a quella di tanti altri professorini

Zero virgola uno alla foto che hai scelto

e zero assoluto al tuo style

Share this post


Link to post
Share on other sites

Toh!

E all'improvviso si scopre una Gazzetta piena di bontà e tanta lode ai vincitori

Comunque non son d'accordo su De Sciglio, Bernardeschi, Matuidi Sandro e il malato cronico DC. Avrebbero meritato meno

Rabiot(6,5) quello visto nelle ultime 4/5 giornate do 1/2 punto in più e la stessa cosa vale per Deligt(8)

I migliori:

Ronaldo,Dybala,Szczesny,Deligt,Cuadrado

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, -Dookie- ha scritto:

 

Concordo con tutte le tue valutazioni, l'unica correzione che farei è quel 5,5 a Rabiot, io lo trasformerei in un 6 perché dopo 1 anno e mezzo di inattività con il PSG era prevedibile che dovesse trovare il ritmo partita e soprattutto una condizione fisica accettabile per uno con la sua stazza. Inoltre, dopo il gol che ha fatto al Milan, non mi sembra giusto che abbia lo stesso voto di Rugani .ghgh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Szczesny: 7. Portiere completo, maturato moltissimo. Non è un fenomeno storico del ruolo ma nel calcio di oggi in giro per l'Europa non ne vedo di molto meglio e la sua crescita lo pone nel novero dei certamente confermati. Un ottimo portiere, il polacco e tanto basta.

 

Buffon: 7. Gigi è Gigi. La conferma di un portiere così anziano lasciava un pò perplessi ma quando è stato chiamato in causa Gigi ha risposto da par suo.

 

Pinsoglio: SV. Il solito portafortuna.

 

...........................

 

Danilo, 5,5. Classico brasiliano dal cuore leggero. Stringe poco sui crossatori che imperversano dal suo lato ma tutto sommato non è il peggiore. In fase di spinta fa il suo meglio anche se non è un crossatore nato. A volte pare poco applicato, come fosse "imborghesito" dal proprio eccesso di considerazione economica, il che lo spinge al di sotto della sufficienza.

 

De Sciglio, 5. Perennemente infortunato, quando scende in campo non rende al meglio. Difensivamente pare molto ingenuo ed in fase di spinta non è poi questa grande spina nel fianco avversario. Non è da Juventus, ormai possiamo dirlo.

 

De Ligt, 7,5. Ha iniziato piano piano, spesso mandato in panca da Mr Sarri, poi è cresciuto diventando il pilastro della nostra difesa. Gioca spesso d'anticipo ed ha la stazza giusta per dominare l'area. Non mancano poi gli inserimenti sui calci piazzati, dove fa valere fisico e stacco. Alla sua età è già un riferimento europeo e se consideriamo quale merce rara siano oggigiorno i difensori centrali tosti, credo proprio che la Juventus con questo olandese ci abbia visto giusto.

 

Bonucci, 6. Siamo alle solite. E' un ottimo centrale dai piedi buoni se gioca nella difesa a 3, coperto ai suoi fianchi da colleghi che facciano le rocce. Nella difesa a 4 invece, in coppia centrale, si perde molto in vigore e concretezza difensiva, pur rimanendo un ottimo regista arretrato. Appare labile nel contenimento della pressione ma nettamente meglio in fase di rilancio. Non va spacciato per quel campionissimo che non è.

 

Rugani, 5,5. Continua ad essere afflitto dalla solita inconsistenza fisica e agonistica. Quando sale la marea, lui puntualmente affonda. Manca ancora e sempre della necessaria "garra" difensiva. E' il momento di cederlo.

 

Chiellini, SV. Il fisico non regge più ma Chiellini andrebbe clonato per come applica il ruolo di difensore vecchia maniera. Un maestro per tanti.

 

Demiral, 7. Prima dell'infortunio era in rampa di lancio e stupiva ogni partita di più. Difensore grintoso, tenace, rapidissimo e capace. Vista l'età è davvero uno su cui puntare per il futuro. Per altro all'occorrenza sa giocare a sinistra.

 

Alex Sandro, 6. Sfiancato dalla mancanza di un vice (che forse poteva essere De Sciglio dirottato a sinistra - come spesso gli accade - e che però visti gli infortuni a catena di Mattia non è mai stato possibile utilizzare) ha pagato dazio per stanchezza e logorio, commettendo anche qualche amnesia quà e là, pure se a parer mio il giocatore c'è e se stesse bene, magari bissato da un buon vice (Luca Pellegrini?) Sarebbe ancora l'uomo su cui puntare.

 

.................................

 

Cuadrado, 7,5. Quest'anno più terzino fluidificante che ala (ruolo che invece a parer mio gli è più congeniale) ha reso a livelli ottimali soprattutto in fase di spinta. Ha tecnica sopraffina anche se deve limare qualche amnesia difensiva. In ogni caso quest'anno uno dei migliori per brillantezza e qualità del gioco.

 

Bernardeschi, 5. E' stato detto tanto su di lui. Forse anche troppo, spacciandolo per quello che probabilmente non è mai stato. Al di là della dubbia collocazione tattica, quel che stupisce di Bernardeschi è la "stupidità calcistica" che lo porta a correre a vuoto e sbagliare l'idea stessa del da farsi. Quando deve scattare, resta fermo. Quando deve accorciare andando incontro alla palla, scatta in avanti. Quando la deve passare tenta l'azione personale e quando deve provare da solo per districare la matassa la passa e pure male. Da trequartista non un gol e forse si e no uno o due assist casuali; al tiro men che meno. Cosa è Bernardeschi? Alla fine Sarri riduce il tutto a: "è uno che corre e si sacrifica"...ah ecco, avevamo semplicemente il nuovo Padoin.

 

Khedira, SV. Sempre infortunato. Ormai troppo logoro per poterci puntare ancora, pare se ne stia trattando la rescissione. E pensare che per far posto a lui è stato sbolognato ignominiosamente Emre Can.

 

Bentancur, 7. Gli dò mezzo voto di meno perchè puntualmente, nel momento in cui pare debba esplodere al 100%, regredisce un pò nel tono delle sue prestazioni. Ma il giocatore, ancora giovane, resta ottimo e abbondante perchè corre, copre, riparte, ha buone doti di palleggio e pian piano sta migliorando anche in fase di inserimento al tiro, dove comunque ha ancora molto da crescere. Gioca mezzala di quantità ma sa fare il metodista e frangiflutti con discreta efficacia. E' uno dei pochi a rappresentare il futuro di questa Juventus assieme a De Ligt, Dybala e Demiral.

 

Pjanic, 5,5. Giocatore sempre un pò sopravalutato, anche quest'anno ha continuato nella sua opera di nascondimento cominciata la scorsa stagione. Sempre molto orizzontale, maestro del passaggio arretrato o di quello laterale a non più di 2 metri di gittata, mai dotato di troppa corsa e puntualmente in apnea nei match di maggiore dispendio agonistico, ha ridotto al minimo le imbucate verticali, le aperture degne di un play vero e i suoi celebri tiri da fuori, punizioni comprese. Cederlo credo sia stato saggio.

 

Rabiot, 5,5. Il giocatore è giovane, proveniva da 1 anno di sostanziale inattività e da un campionato molto diverso. Inoltre il francesino ha avuto anche un brutto infortunio muscolare che ne ha pregiudicato la crescita fisica ed agonistica, lasciandolo "al passo", quasi mai propenso all'inserimento ed al tiro ed indefinibile a livello tattico. Tuttavia Adrien ha dato prova di crescere proprio nella parte finale della stagione, quando le sue prestazioni sono divenute più consistenti, ha messo in mostra maggiore smalto e la sua tecnica di base si è potuta palesare meglio. Essendo arrivato a costo 0 e percependo un ingaggio monstre, c'è da temere che lo possano cedere per ottenere una succosa plusvalenza ma tutto sommato io proverei a confermarlo per sfruttarne la crescita nella prossima stagione.

 

Matuidi, 6. Tecnicamente improponibile, è però uno dei pochissimi "polmoni" di questa Juventus molto al passo. Corsa continua a tutto campo, proficuo nella copertura e negli inserimenti, probabilmente l'anno prossimo, già stagionatello, finirà in panchina e sono convinto che ci sarà utile per far rifiatare comunque, di tanto in tanto, qualche centrocampista titolare.

 

Ramsey, 5. Impalpabile. Proviene da un calcio proverbialmente molto diverso e i suoi infortuni cronici hanno contnuato a tormentarlo anche in Italia; tuttavia anche quando è sceso in campo non ha mai dato quell'impressione di slancio tecnico e agonistico che dava in Premier, dove pareva quasi un Nainggolan più tecnico e meno rude del belga. Impreciso, spesso spaesato col pallone tra i piedi, sembra non aver mai capito il da farsi che Sarri gli richiedeva. Tuttavia, preso a  costo 0, percepisce un ingaggio abnorme che ne renderà difficile la cessione con conseguente plusvalenza. A mio avviso andrebbe ceduto qualora arrivasse una benchè minima offerta, perchè vista la sua fragilità c'è davvero il rischio che stagioni in casa Juventus con tutta la sua vaghezza, magari infortunandosi ancora e mettendosi dunque fuori mercato. Meglio una piccola plusavelnza con taglio di cotanto ingaggio che perseverare con un giocatore davvero troppo a rischio fisico e tattico come lui.

 

.................................

 

Douglas Costa, 5. Tecnicamente parlando è forse uno dei giocatori più forti che abbia mai visto. Nel controllo palla stretto forse superiore persino a CR7. La sua velocità poi, unita a cotanta tecnica di base, lo rende impareggiabile ma...ragazzi miei, uno con la muscolatura così patologicamente dilaniata come la sua lo si è visto poche volte in giro. Non ha davvero senso metter dentro uno che gioca si e no 45 minuti ogni due mesi e le cui ricadute sono più croniche delle nevicate in alta quota invernale. Andrebbe ceduto, sia pure a malincuore...ma chi investirà mai su di un simile colabrodo?

 

Dybala, 7,5. Resituito finalmente al ruolo di seconda punta, ad imperversare ai limiti dell'area, Dybala ha confermato il proprio talento assoluto. L'argentino è uno che fa la differenza, basta riguardarsi il gol contro l'Inter o in CL contro l'Atletico Madrid per capirlo. Dybala rappresenta il futuro di questa squadra ed è senza ombra di dubbio l'uomo su cui investire, come infatti la Juventus sta giustamente facendo. Fantasia, visione di gioco, tecnica sopraffina e gol. Che si vorrebbe di più?

 

Higuain, 6. Una punta di tale livello messo in panchina fa anche un pò impressione ma non c'è dubbio che il pipita non abbia più la continuità di un tempo. E' ancora capace di giocate da punta mondiale, con la sua classica zampata in anticipo, la sua rasoiata e la capacità di vedere lo specchio della porta come pochi altri bomber al mondo ma serve maggiore continuità e un pò meno stasi, nascosto ad aspettare palla. Andrebbe forse ceduto ma visto cotanto ingaggio...chi lo acquisterà?

 

Cristiano Ronaldo, 8. Di riffa o di raffa, dite quel che volete ma se la Juve vince e segna lo fa coi gol del fenomeno portoghese. E' anche un pò superfuo perdersi in parole per CR7 ma una cosa va detta: questa Juve, così come quella di Allegri, è troppo lenta e subisce dunque la pressione rivale, calando ritmo e propensione offensiva, così che Ronaldo riceve meno palloni di quanti ne dovrebbe ricevere uno come lui, che tira spesso in porta ed ha voglia di palloni da scagliare subito nello specchio con le sue proverbiali rasoiate. Con Dybala al fianco, non a caso, CR7 ne beneficia in termini di gol e occasioni create.

 

...............................

 

All: Sarri, 5,5. Non è riuscito a valorizzare nè il gioco, nè (quasi) nessuno dei propri interpreti, il che non può che essere una nota di grande demerito per lui. La Juventus non ha mai espresso un gioco ideale ma soprattutto, fatta eccezione per un breve momento, non ha mai dato segnali di progresso che potessero giustificare una conferma del tecnico (che invece si dice rimarrà). Inoltre la fase difensiva di questa squadra, totalmente priva di filtro, è apparsa scarsa e superficiale come poche volte nell'utimo decennio. La sua Juventus sposta infatti il baricentro più in alto di quella allegriana ma oltre a non saper comunque sviluppare un gioco dinamico (non corre senza palla) paga dazio proprio nella fase difensiva, perdendo la sua consueta solidità. Troppi problemi per poter dire che Sarri ha fatto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Pavel Christ Superstar ha scritto:

Berna 6.5, khedira 5.5 mi sembrano un po' altinim anche il 6 a de sciglio e addirittura 8 a Bonucci.. Un po' esagerati, paragonati agli altri

 

Szcsney 7

buffon 6,5

danilo 5,5

de Sciglio 5

cuadrado 7,5

sandro 5,5

bonucci 7

de ligt 8

chiellini sv

demiral 7

khedira 4.5

bentancur 7,5

rabiot 6

ramsey 5,5

matuidi 5,5

pjanic 6

bernardeschi 5

costa 6

higuain 6,5

dybala 8,5

Ronaldo 8

 

sarri 6

Invece ci sta mettere la stagione di Bonucci e quella di Demiral sullo stesso piano vero? Siete impressionanti 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/7/2020 Alle 08:56, Audemars ha scritto:

Rabiot 6 .asd.asd...nel post lockdown ha letteralmente retto da solo l’intero cc

mamma mia la gazza ladra che mierdata.  

 

Il 27/7/2020 Alle 08:56, Shakyamuni ha scritto:

Rabiot per l'ultima parte di stagione merita ALMENO 6,5

Ma i voti sono per l'ultima parte o per l'intera stagione? Perché pur volendo dare a Rabiot un 7 per le ultime 3/4 buone partite, se facciamo la media col 5 che ha meritato prima, viene 6.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, SergioC1966 ha scritto:

Uno alla tua pagella e a quella di tanti altri professorini

Zero virgola uno alla foto che hai scelto

e zero assoluto al tuo style

 

capisco che la vita a volte può essere stressante, dura e spietata,

ma non disperare, esistono dei rimedi  .ok

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Pawn Heart ha scritto:

E il fatto che lui sia sempre stato lì, inamovibile a dispetto di più di una prestazione mediocre e dell'inadeguatezza a giocare con la difesa alta, non sarà forse uno dei motivi per cui abbiamo preso molti più gol del solito e faticato a proporre il pressing voluto da Sarri? 

Scusa il ritardo,ma ieri non ho avuto tempo per collegarmi.

Qualche prestazione al di sotto di altre puo' esserci stata sicuramente, come è ovvio che sia per ogni calciatore.

Le prestazioni mediocri e soprattutto inadeguate dovute ai problemi di adattamento al gioco di  Saharri le hanno avute tutti.

I problemi fisici avuti dal centrale titolare (Chiellini) quelli di adattamento e gli errori di gioventu' di de Ligt sostituito con Demiral e poi rigettato obbligatoriamente nella mischia dopo l'infortunio dello stesso, quindi il continuo alternarsi dei compagni di reparto ed i problemi di adattamento al "gioco di saharri" avuti da tutti i giocatori nell'eseguire la fase difensiva ed il fatto che colui che è stato sempre presente abbia dovuto, spesso e volentieri, mandare avanti la baracca da solo, sono state le cause principali dei problemi difensivi.

Poi e con questo concludiamo, perché non voglio essere trascinato nell'ennesima "chat" anti-Bonucci (due palle...) è  ovvio che arriverà il giorno in cui Bonucci, per questioni legate strettamente alla biologia ed alla fisica e quindi all'anagrafe( anche lui invecchia come tutti voi ...) sarà sostituito da forze fresche, nuove e soprattutto adeguate, ma solo ed esclusivamente per questo e non perchè lo richiede qualche tifoso o qualche "odiatore seriale" che lo ritiene (ripetendocelo quotidianamente da quando è tornato dal bilan) un brocco che non sa difendere...(.doh).

Quando la dirigenza ed il mister di turno riterranno opportuno panchinare Bonucci, lo faranno tranquillamente come hanno fatto con tutti e sempre. Fino ad ora evidentemente, non è stato il caso. Si puo' accettare l'operato della dirigenza e dell'allenatore o magari si puo' anche scegliere di guardare altro, ma non pretendere che quelli ( la società) facciano cio' che pensano e pretendono alcuni "tifosi".

Quindi ritornando alla tua domanda, la risposta è:" no, non proprio". 

E' anche inutile continuare a "citarci" perché tanto so gia' che tu (molto probabilmente) resterai con la tua opinione ed io (sicuramente) con la mia. :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gion Gis Kann ha scritto:

 

capisco che la vita a volte può essere stressante, dura e spietata,

ma non disperare, esistono dei rimedi  .ok

 

 

Per te invece

non esistono

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, SergioC1966 ha scritto:

Per te invece

non esistono

guarda....a 92 suonati....non credo di averne bisogno...  .ok

 

tu piuttosto cerca di controllare la tua rabbia,  il tuo disagio....

ad esempio fatti un sorriso ogni tanto....prendi le cose più alla leggera......se ci vuoi arrivare.

 

Rilassati, non c'è bisogno di offendere per un avatar  o una pagella non di tuo gradimento. 

Stai calmo, respira.

 

magari comincia col chiedermi scusa.. sarebbe già un bel passo. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.