Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

Il Giornale: "Messi e la lezione non capita del Bayern. Anche la Juve, strutturalmente più simile al club tedesco, si è omologata a chi cerca colpi anziché tenere salda l’identità"

Recommended Posts

L’unico top club a sfilarsi dalla corsa per l’argentino è stato proprio il Bayern Monaco, fresco campione d’Europa. «Non possiamo pagare un giocatore così. Non fa parte della nostra politica e della nostra filosofia», ha dichiarato Rummenigge, presidente del club. Parole in linea con quelle di Uli Hoeness del 2017 che, malgrado le pressioni di stampa e tifosi, affermava  deciso: «Non spenderemo 100 milioni per Verratti. Né 25 all’anno per Sanchez. Se vogliamo vincere dobbiamo rafforzarci e certamente spendere, ma non fare sciocchezze». E poi ancora, incalzato dalla rivista Kicker: «Ci accusano di essere dei perdenti sul mercato avviati al declino perché non compriamo giocatori costosi. Verrà il momento in cui chi spende così tanto non potrà permettersi nemmeno un tozzo di pane perché il successo, in campo sportivo, non si può programmare come immaginato dai grandi investitori. Solo una squadra vince la Champions e quegli investitori diranno: “abbiamo sborsato tanto senza vincere nulla”. E arriverà il momento del Bayern». Certo poi i bavaresi sono intervenuti per puntellare la squadra e anche pesantemente: solo la passata stagione hanno investito più di 100 milioni di euro tra Hernandez (80) e Pavard (35) malgrado questi, nella finale di Lisbona, siano rimasti in panchina. Sommando i cartellini invece l’undici titolare del Bayern è costato alla proprietà circa 123 milioni; quello del PSG 633,5, più di cinque volte. Il problema è che la lezione, anche da noi, sembra venire fraintesa: qui il “modello Bayern” è invocato da Pirlo per il gioco propositivo e da Scaroni per lo stadio di proprietà. Scorciatoie per ispirarsi a un originale che affonda le radici nella dottrina del “Mia san mia” (Noi siamo noi), una filosofia che si traduce in pianificazione tipicamente teutonica. Il gioco non è allora la causa dei successi, bensì l’effetto di un equilibrio interno e di una proprietà sempre presente. La stessa Juventus, che in Europa sembrava la società strutturalmente più simile al Bayern, negli ultimi anni si è omologata ai top club anziché mantenere salda la propria identità. Tra Ronaldo, parametri zero più mediatici che efficaci e il gioco “proattivo” di Sarri, a Torino si è puntato sui modelli sbagliati. Il Bayern, nel frattempo, insegna: tutto sta nel comprendere la lezione.

 

Il Giornale

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che finchè non sparisce l'incubo Covid con tutte le incertezze che si porta appresso è una follia per qualsiasi squadra sobbarcarsi un peso economico enorme come Messi .sisi

2 minuti fa, Deborah J ha scritto:

Tra Ronaldo, parametri zero più mediatici che efficaci e il gioco “proattivo” di Sarri, a Torino si è puntato sui modelli sbagliati.

Vabbè qua è il solito delirio antijuve,se noi siamo il modello sbagliato la cartonata cinese,la Roma,il Napoli che sono ? .ghgh

  • Mi Piace 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto, la politica del Bayern è condivisibile e vincente sotto tutti i punti di vista. Ma Messi è Messi e Ronaldo è Ronaldo. Loro due fanno eccezione. 100 milioni per verratti mai nella vita ma per i due alieni se di possono fare sacrifici devono essere fatti.

  • Mi Piace 7

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, zoff70 ha scritto:

Io penso che finchè non sparisce l'incubo Covid con tutte le incertezze che si porta appresso è una follia per qualsiasi squadra sobbarcarsi un peso economico enorme come Messi .sisi

Vabbè qua è il solito delirio antijuve,se noi siamo il modello sbagliato la cartonata cinese,la Roma,il Napoli che sono ? .ghgh

Guarda tanto la rigirano ogni anno che perfino io, a fine stagione, mi sento confuso 😬

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

"I giocatori cattivi guadagnano certo troppo, i buoni giocatori non guadagnano mai abbastanza".

 

Gianni Agnelli

 

A proposito di tenere salda la propria identità.

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Bayern ha la fortuna di avere il monopolio nel mercato interno. Spadroneggia a destra e a manca in fatto di scippare i migliori giocatori alle altre squadre tedesche a prezzi accessibilissimi. In Italia per noi ció non sarebbe possibile perché tutti ci vogliono spennare. Detto ció, tanto di cappello. 
 

In più loro hanno uno stadio che genera molti più utili del nostro. 

  • Mi Piace 11

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Deborah J ha scritto:

La stessa Juventus, che in Europa sembrava la società strutturalmente più simile al Bayern, negli ultimi anni si è omologata ai top club anziché mantenere salda la propria identità. Tra Ronaldo, parametri zero più mediatici che efficaci e il gioco “proattivo” di Sarri, a Torino si è puntato sui modelli sbagliati. 

Ma ha continuato a vincere...almeno in Italia...e ad andarci vicino in Europa...

 

Poi c'è chi si atteggia a grande...vive dei ricordi del passato...lucida le sue 7 Champions ormai impolverate...spende 200 milioni in due sessioni di mercato...cambia cento proprietà e mille allenatori...e arriva al massimo ai preliminari di Europa League puntando tutte le sue fiches su un quarantenne...

 

Quello che modello sarebbe...eh? Ah già...cretino io a pensare che si osi citare 'sta società...e che scherziamo? 

 

 

  • Mi Piace 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

è un modello che funziona tanto che hanno esonerato l'allenatore e la stagione era compromessa

poi è arrivato il covid e ha falsato il tutto 

con loro in champions che arrivavano riposati 

non a caso francesi e tedesche erano in semifinale

   leggere ste stronzatee fa veramente ridere dio santo

  • Mi Piace 16
  • Haha 1
  • Confuso 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Barcellona e Real hanno brutalizzato per dieci anni una concorrenza che, semplicemente, non poteva disporre degli unici due fenomeni del calcio moderno.

 

E quelle due squadre erano costruite comunque con raziocinio e equilibrio a livello di organico.

 

Quello è il vero modello vincente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Bayern è il modello, e adesso come adesso sono il punto di riferimento. Sia a livello economico che tecnico. Ma la Juventus è alla ricerca di nuovi mercati per assestarsi definitivamente tra le big europee. Ronaldo è stato un acquisto tecnico e mediatico. Probabilmente Messi sarà un sogno insostenibile. Non so quanto sia possibile che qualche grande azienda possa sostenerci, ma chi direbbe no se fossimo interessati veramente all'argentino? Si farebbe la storia con Ronaldo e Messi assieme. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, La Carogna ha scritto:

Oggi hanno ragione loro ed il Liverpool, ma ieri (2 anni fa) il Real vinceva la 3za champions league di fila.

 

E' normale che sia così.
Il punto del discorso - pronunciato dai dirigenti del Bayern - è che per una squadra milionaria che vince, ce ne saranno sempre altre 5-6 che non vincono.

La CL non è programmabile, neanche spendendo 1 miliardo in una singola sessione.

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Juve non è lontana, negli anni abbiamo anche programmato in quel senso, poi la dirigenza si è un pò seduta e invece che cercare nuovi talenti si è adagiata sull'usato sicuro.

Alla Juve voglio più Kulusevsky e Demiral e meno Ramsey e Danilo.

Non è poi così difficile.

Mettessero da parte i sogni irrealizzabili e tornassero a costruire la squadra

I giocatori in giro ci sono e anche a prezzi non impossibili

Dest, Reguillon, Locatelli, Aouar, Van de Beek, Boga, Haaland (quando scatterà la clausola di 80)

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, loryone83 ha scritto:

La Juve non è lontana, negli anni abbiamo anche programmato in quel senso, poi la dirigenza si è un pò seduta e invece che cercare nuovi talenti si è adagiata sull'usato sicuro.

Alla Juve voglio più Kulusevsky e Demiral e meno Ramsey e Danilo.

Non è poi così difficile.

Mettessero da parte i sogni irrealizzabili e tornassero a costruire la squadra

I giocatori in giro ci sono e anche a prezzi non impossibili

Dest, Reguillon, Locatelli, Aouar, Van de Beek, Boga, Haaland (quando scatterà la clausola di 80)

Amen.

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minutes ago, La Carogna said:

Oggi hanno ragione loro ed il Liverpool, ma ieri (2 anni fa) il Real vinceva la 3za champions league di fila.

 

Insomma, non esiste un progetto giusto o sbagliato, ci sono una serie di fattori che vanno fatti combaciare.

 

Il Real investiva su Ronaldo ma si rinforzava negli anni con un centrocampo da urlo, rinunciando talvolta ad ottimi giocatori come Snejder o Robben.

 

Io penso che per come è strutturata la Juventus, il modello Bayern sia quello più coerente e realizzabile.

 

Tuttavia il colpo Ronaldo lo ho trovato importante per riuscire a portar la luce della ribalta su di noi, come un tempo.

Il colpo Messi sarebbe sensazionale allo stesso modo per qualsiasi club. Forse meno di altri per il Bayern, visto che sono già uno dei migliori club al mondo.

 

È ora però di capire che ciò che paga sono gli investimenti a lungo termine: De Ligt, Demiral, Kulusevsky, Bentancur.

Anche gli avversari hanno vinto in questo modo, puntando su giovani Marcelo, Isco, Modric, Carvajal, Kroos, Asensio e Varane.

Questa è la strada che ripaga sempre, che permette di vincere, rinnovare e continuare a vincere.

Le prime due (non che il resto sia sbagliato, anzi) sono da scolpire nella pietra ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, loryone83 said:

La Juve non è lontana, negli anni abbiamo anche programmato in quel senso, poi la dirigenza si è un pò seduta e invece che cercare nuovi talenti si è adagiata sull'usato sicuro.

Alla Juve voglio più Kulusevsky e Demiral e meno Ramsey e Danilo.

Non è poi così difficile.

Mettessero da parte i sogni irrealizzabili e tornassero a costruire la squadra

I giocatori in giro ci sono e anche a prezzi non impossibili

Dest, Reguillon, Locatelli, Aouar, Van de Beek, Boga, Haaland (quando scatterà la clausola di 80)

Deve essere l'orario ma stamattina trovo post sacrosantamente giusti. Ecco un altro post da incorniciare e che condivido pienamente. 

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, zoff70 ha scritto:

Io penso che finchè non sparisce l'incubo Covid con tutte le incertezze che si porta appresso è una follia per qualsiasi squadra sobbarcarsi un peso economico enorme come Messi .sisi

Vabbè qua è il solito delirio antijuve,se noi siamo il modello sbagliato la cartonata cinese,la Roma,il Napoli che sono ? .ghgh

ma non lo riuscite a capire che la juve ormai va giudicata in ottica europea, volete la champions ma continuate a paragonarvi e farvi fighi guardanto le squadrette di casa nostra, ma questa mentalita' provinciale ce l'avete proprio nel dna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avendo seguito il Bayern quest'anno ho pensato spesso a questo tipo di ragionamento.In particolare mi ricordavo alcune loro prese di posizione citate nell' articolo. 

La loro linea è chiara, tuttavia questa stagione è stata paradossale, al momento del cambio in panchina in pochi a avrebbero previsto i trofei che sono state poi conquistati

Poi tirarci dentro la Juve per fare un confronto è una forzatura proprio per la loro posizione di monopolio nel mercato interno.

L'unica cosa che mi sento di condividere è inerente il discorso identitario, la cosiddetta spina dorsale della squadra che è molto importante.

Una piccola considerazione personale, non mi aspettavo perdessero la priorità sull'acquisizione di K.Havertz, un giocatore che io ritengo abbia le potenzialità per diventare un top.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è un modello giusto in generale, forse c'è un modello giusto in base alle possibilità economiche (ma anche di altro) di ciascun club

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però alla fine è fondamentale fare gruppo. 

Puoi avere delle star o dei nomi funzionali al gioco, se non c’e spogliatoio non vai da nessuna parte. Forse senza prime donne è più facile creare un gruppo coeso, ma non è esiste una regola precisa ovviamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esistesse un modello vincente che vale per tutti lo seguirebbero tutte le squadre del mondo.

La verità è che puoi arrivare a vincere in mille modi diversi spendendo tantissimo come il Real pianificando come bayern....

Noi a differenza delle altre Big europee poco più di 10 anni fa partivamo dalla serie b senza stadio senza strutture senza campioni con un fatturato ridicolo....adesso siamo arrivati a poterci permettere uno dei calciatori più forti e costosi al mondo il percorso è quello giusto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente un bell'articolo pieno di verità e sembra strano visto da dove proviene.

Dalla finale con il Barcellona dove avevamo uno squadrone si è smantellata una squadra fortissima. 

Pogba, Morata, Tevez, Vidal, Marchisio, Pirlo sono stati sostituiti da giocatori non all'altezza. 

Si doveva partire da quella base e migliorarla integrando dei giovani per ogni ruolo come ha fatto il Bayern dall'ultima finale vinta.

Gli ultimi tre anni Abbiamo basato tutto su Ronaldo senza creargli niente attorno pur spendendo un mare di soldi. 

Far andare via Marotta è stato un grave errore.

Dono stati commessi gravi errori di mercato.

Chiellini, Bonucci e Buffon già in questa squadra 

Non dovevano più esistere.

Oggi abbiamo giocatori giovani scarsi e ultra trentenni che nessuno vuole e un nuovo ciclo da iniziare con giocatori ed allenatore nuovi che sono un'incognita. 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.