Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Dublino

Una Juve più italiana

Recommended Posts

Adesso, andycooper ha scritto:

Era solo un buon prospetto....una promessa! Dopo 2 anni gia’ si era capito che piu’ di tanto non era.... E infatti!!! 🤦🏻‍♂️

Infatti rugani andava venduto due anni dopo un po' come ha fatto la Roma con Under quest'anno. Se entro uno o due anni non esplodono vanno ceduti perchè hanno ancora mercato. Ora Rugani non lo vuole nessuno.

 

Aggiungo un ragionamento su Orsolini, altro esempio di giovane promettente su cui non abbiamo puntato. Un anno da noi avrebbe dovuto farlo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, Gobbum ha scritto:

Beh, sono difensori.

Anche Ramos è un difensore, anche de Ligt, ma vuoi mettere? 
Buffon che dice prima della finale di champions, da CAPITANO, "abbiamo poche possibilità", Chiellini che dice "la Juve non può vincere 3/4-0 ma 1-0", Bonucci che fa quello che fa (lasciamo stare va) cosa sono? Non giustifichiamo gente così...MEDIOCRITA'!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

I giovani te li devi costruire in casa senza far raccomandazioni, perché altrimenti come vai a prendere dei futuri campioni? 
I settori giovanili italiani sono un'industria di raccomandati, mi dispiace dirlo, ma è così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io sono per più Italiani in squadra in quanto condivido il pensiero del Presidente Agnelli quando sosteneva che avere un gruppo di Italiani, ti permette di trasmettere quel senso di appartenenza e far capire il contesto in cui si ritrova un nuovo acquisto.

 

Purtroppo oggi in Italia ci sono pochi giocatori all' altezza. Romagnoli, Locatelli, Barella, Sensi, Pellegrini, Immobile, Donnarumma, Spinazzola, Verratti, Acerbi, Tonali e pochi altri.

Non ho inserito volutamente Zaniolo in quanto sarebbe il più forte di tutti quelli elencati ma vista l' ennesimo infortunio dubito che possa tornare a certi livelli.

Ho mancato d' inserire anche Jorginho ed Emerson Palmieri che seppure  forti sono naturalizzati e quindi verrebbe meno quel senso di appartenenza di cui parlavo in principio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le squadre italiane non fanno favori alla Juve

La Juve non sa scegliere i giovani per il vivaio

La Juve non ha soldi per poter ottemperare alle richieste dei pochi italiani forti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Luca4A ha scritto:

Locatelli, Donnarumma, Luca Pellegrini, Zaniolo (salvo infortuni), Kean e Chiesa secondo sono da Juve e possono essere parte integrante della prossima ItalJuve. Ho qualche riserva in più su Tonali.

 

Peccato per Barella e Bastoni.

Di quelli che dici, per me da Juve c'è il solo Zaniolo.

 

Locatelli e Pellegrini sarebbero da vedere (e quest'ultimo lo vedremo), così come Tonali; Donnarumma con un altro agente neppure lo prenderemmo in considerazione, Kean ad oggi al massimo è una riserva, Chiesa è un caprone.

 

Barella mi piace, Bastoni non mi sembra nulla di che.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato solo che giocatori italiani forti non ce ne sono in giro....

il nostro calcio è al punto più basso della storia... ed il brutto è che abbiamo pure iniziato a scavare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Roland Deschain ha scritto:

Tonali è una * a pedali. Non vale nocerino.

Immobile ha ampiamente fallito in ambienti dove si deve vincere.

Kean ok.

Donnaruma è tecnicamente mediocre.

Pellegrini ci può stare, se gli dai due spicci di stipendio.

 

Sicuramente ne sai più tu, visto il giudizio tranchante, però...

PIRLO SPONSOR DI TONALI

—   

Da un talento all’altro, Sandro Tonali. “Dicono che Tonali possa essere il mio erede — ha detto Pirlo —. Secondo me come tipo di calciatore non mi assomiglia, mi assomiglia di più per i capelli lunghi e per il fatto che giochi nel Brescia. Per me è un altro tipo di giocatore, molto più completo, sia in fase difensiva che di impostazione; è un mix tra me e altri giocatori. Sicuramente è il più promettente dei centrocampisti che ci sono in Italia. Non lo vedo come un erede perché il modo di giocare è diverso, però diventerà sicuramente un grande”.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Romario87 ha scritto:

Tonali vedremo ma è retrocesso con il Brescia mentre Arthur era titolare del Barcellona in semifinale di Champions. 

Kean per me è scarso, ha ottimo fisico ma finisce lì

Immobile è un buon attaccante con due grandi fortune: Lupo Alberto che lo manda in porta tre volte a partita e giocare in una squadra che ha un rigore a favore a partita.

Il Brescia con Arthur al posto di Tonali si sarebbe salvato?
Immobile ha la fortuna di giocare con Luis Alberto. E quindi? Alla Juventus non avrebbe nessuno a mandarlo in porta?
Giocatori come Trezeguet e Inzaghi hanno costruito la carriera sulla fortuna di giocare con ottimi giocatori al loro servizio.

 

Per me giocatori italiani forti ci sono, ma vuoi i prezzi, vuoi la mentalità italiana, le big non puntano su di loro e si perdono in dimensioni inferiori.
Con questo non dico che ci sono italiani ai livello di Mbappè o simili, ma nemmeno sono cosi da buttar via.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimango basito da sti post. Se parlassimo di italiani fortissimi stile anni 90/2000 sarei il primo a volerli in squadra, ma attualmente di italiani DEGNI di vestire la nostra maglia riesco a contarne massimo 2-3 in tutto il parco giocatori italiano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, CeNeFaremoUnaRagione ha scritto:

Rimango basito da sti post. Se parlassimo di italiani fortissimi stile anni 90/2000 sarei il primo a volerli in squadra, ma attualmente di italiani DEGNI di vestire la nostra maglia riesco a contarne massimo 2-3 in tutto il parco giocatori italiano. 

Lo stupore è tutto tuo. E' chiaro a tutti che di italiani campioni non ce ne sono. Ma la Juve attuale non è fatta di campioni (Io ne conto 4 incedibili davvero per vari motivi, Ronaldo De Ligt Dybala e Demiral) e tanti giocatori potrebbero essere degnamente rimpiazzati da altri del nostro Paese. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, andycooper ha scritto:

E chi secondo te sarebbe in grado di indossar la maglia? Altri pipponi come Bernardeschi? O uno come Chiesa? Zaniolo che come vediamo purtroppo non e’ e forse mai sara’ integro e affidabile? Quali sono i nomi? Noi come Juve prendiamo profili alla xxx....Rugani.... 🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️

Locatelli per l americano, belotti  poteva valere un dzeko, chiesa potrebbe starci benissimo  florenzi per Danilo era assolutamente un miglioramento, donnarumma per sczeny 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Tigrero ha scritto:

I giocatori italiani in questo periodo storico sono delle pippe, mi immagino una juve con acerbi-Florenzi-jorginho-barella-bernardeschi-belotti-insigne ecc. lotterebbe per il decimo posto a star larghi

allora pecchiamo nel lavoro con i giovani! penso che sia quello il problema maggiore!....vivo à Basilea ed ogni anno fanno un torneo internazionale u19 con squadre da tutto il mondo...(Real, Juve, brasiliani etc.), della nostra ero abbastanza deluso....ho visto anche Kean... fisicamente ok...ma...finisce li...e tutti abbiamo il fenomeno...ma dai...e senò bisogna fare un farmerteam....farli crescere li e poi prenderli quando sono pronti...se arrivano essere pronti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Costruire un'ossatura italiana, comunque, non significa avere 11 titolari italiani come pensano in molti.

Io al momento prenderei Donnarumma (se va via con la clausola o a 0), Romagnoli (la' devi convincere il giocatore, anche lui e' con Raiola ora) e, se e' integro la prossima estate, Zaniolo.

Avrei preso Tonali, soprattutto visto il prezzo. Non conosco Locatelli abbastanza bene da giudicarlo, ma mi ha impressionato positivamente contro l'Olanda.

Gente come Chiesa secondo me e' da prendere solo in caso di grandi occasioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spesso il problema è che gli italiani te li valutano troppo dopo magari un solo anno a buon livello. Al contrario c'è anche poca fiducia dei grandi club che a pari età preferiscono buttarsi su stranieri.

Abbiamo anche quel brutto vizio di considerarli giovani quando arrivano a 22/23 anni. All'estero li considerano già giocatori maturi. A quell'età o sei diventato qualcuno, o ti appresti a seguire una carriera minore non da grande club.

Debuttano spesso giovanissimi, ma rimangono episodi isolati in cui dopo la prima partita continuano a rimanere ai margini.

E' vero anche che sono spariti i talenti. Seriamente, uno Zaniolo considerato il miglior prospetto italiano, non vale un unghia di un Totti per rimanere in ambito Roma, o un Del Piero, un Baggio, ecc...

Secondo me c'è stato un grosso errore di scouting dopo le classi 70/80. Non a caso abbiamo raggiunto il culmine in quegli anni coronato da un mondiale, a cui è seguito un periodo arido a livello di talento. Boh, penso ai giocatori della mia generazione (i nati negli anni 70/80 appunto), e mi chiedo come siamo arrivati in questa situazione.

Al tempo c'erano problemi a schierare i vari Baggio, Del Piero, Totti, Zola, ecc... in Nazionale. Oggi sarebbero oro.

Sempre più giocatori mediamente bravi che non spiccano in nulla e durano niente come carriera ad alti livelli. Spariti i grandi talenti, sparite le grandi personalità, sparita la qualità generale, ecc...

Non può essere tutto un caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.