Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Nate Fisher

[Topic Unico Console] Playstation 5 & Xbox Series X

Recommended Posts

Il CEO di Quantic Dream abbandona lo scetticismo nei confronti di Xbox

 
Il CEO di Quantic Dream abbandona lo scetticismo nei confronti di Xbox

 

Qualche tempo fa, David Cage, capo di Quantic Dream, lo studio dietro a giochi come Heavy Rain, Beyond Two Souls y Detroit Become Human aveva manifestato scetticismo su SeriesX/S sin embargo ahora parece haber cambiado de opinión.

In un 'intervista a WfccTech ha elaborato la sua teoria che indica che non è il potere delle console a determinare il loro successo o fallimento in questa prossima generazione.

 


Come vedono la nuova generazione di Quantic Dream

sogno quantico - generazione xbox

A tal proposito, l'Amministratore Delegato ha dichiarato che:

“para decretar el éxito de una consola sobre la otra, la clave estará en los  juegos exclusivos por sobre el poder del hardware. He trabajado con Sony durante 12 años, sé que tienen algunos de los mejores estudios de desarrollo del mundo como Naughty Dog, Guerrilla o Santa Monica. También sé que tienen franquicias muy sólidas y un fuerte legado pero Microsoft ha hecho mucho en este último tiempo para ganar la batalla con más estudios de su lado”

Un altro punto interessante evidenziato dal datore di lavoro è il ruolo primario che avranno i servizi forniti agli utenti dei diversi sistemi.

“Microsoft adpptó una estrategia comercial muy agresiva con Xbox Game Pass, lo que podría hacer que su plataforma sea más atractiva. La oferta All Access, que incluye tanto Xbox Game Pass como la compra de la consola con una suscripción mensual, también es una jugada muy inteligente . La batalla por la supremacía del mercado de consolas nextgen también podría involucrar servicios de transmisión en un futuro cercano ” 

Quantic Dream era un Team Sony .sisi

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

CDPR parla di GI vs RT Illumination in Cyberpunk 2077 e utilizzo di JALI per automatizzare l'animazione facciale

 
 

Oggi è il 18 ottobre, il che significa che CD PROJEKT RED sta dando gli ultimi ritocchi a Cyberpunk 2077. Il gioco è appena entrato in gold  , ma al giorno d'oggi, il lavoro di uno sviluppatore non è mai veramente finito mentre continuano a lavorare fino all'ultimo giorno per il lancia la patch.

Anche così, i ragazzi di CD PROJEKT RED sono riusciti a parlare ampiamente di tecnologia in Cyberpunk 2077 nell'ultima rivista PC Gamer dicembre 2020, dove Jakub Knapik (Art Director of Lighting and FX) ha spiegato come il ray tracing Global Illumination differiscono dalla normale illuminazione globale nel gioco.

 

Abbiamo implementato il ray tracing nel nostro motore per funzionare come una soluzione ibrida, il che significa che possiamo sostituire alcuni sistemi con la sua versione ray tracing. Ad esempio, il nostro sistema di illuminazione globale principale utilizza la luce che proviene dal cielo, dal sole e da tutte le sorgenti luminose di posizione per produrre dinamicamente luce di rimbalzo. In modalità ray tracing, usiamo il nostro GI principale per produrre solo la luce riflessa, mentre la luce principale che proviene dal cielo è ray tracing, dandogli una forma e dettagli molto migliori nelle ombre.

Il ray tracing sarà disponibile solo su PC con schede grafiche GeForce o tramite GeForce NOW al momento del lancio, anche se ci aspettiamo che alla fine sarà compatibile con le nuove schede grafiche Navi di AMD oltre ad essere presente su PlayStation 5 e Xbox Series X gli aggiornamenti dei miglioramenti saranno disponibili per le console di nuova generazione nel 2021.

 

In aggiunta a ciò, gli sviluppatori polacchi hanno aggiunto una tonnellata di sistemi sotto il cofano per Cyberpunk 2077, dalle dinamiche basate sulla simulazione per vestiti e liquidi agli shader multistrato, oltre a una pipeline di elaborazione asincrona migliorata (il gioco richiede DX12, dopo tutto).

Il gioiello della corona quando si tratta di innovazioni tecnologiche che possono essere trovate in Cyberpunk 2077 potrebbe essere inaspettato, però. Ci riferiamo all'uso di Jali, un software basato sull'apprendimento automatico per l'animazione facciale automatizzata. Sebastian Kalemba, capo dell'animazione e game director associato di Cyberpunk 2077, è andato avanti descrivendo la scelta fatta dallo studio a riguardo.

Fare motion capture facciale per ogni NPC nel gioco è impossibile. Devi ricordare che stiamo parlando di registrare enormi quantità di battute con numerosi attori in diverse localizzazioni, collaborare con studi di tutto il mondo per le sessioni e fare pickup VO fino agli ultimi istanti a volte. Utilizzando JALI siamo in grado di superare con successo molte difficoltà, ad esempio quelle logistiche, che questa impresa porterebbe altrimenti a una normale acquisizione del movimento facciale.

Quando penso a questa relazione tra CD PROJEKT RED e JALI in generale, mi ricorda la citazione di John Lasseter che una volta disse che l'arte sfida la tecnologia e la tecnologia ispira l'arte. A mio parere, ciò che siamo riusciti a ottenere con Cyberpunk 2077 lo dimostra.

Va notato che JALI (che attualmente supporta giapponese, russo, francese, mandarino, tedesco, polacco, portoghese brasiliano, italiano, spagnolo e inglese) consente comunque all'animatore di mantenere il pieno controllo sul risultato automatizzato, consentendo così un ulteriore raffinamento se deve essere.

Cyberpunk 2077 è ora a poco più di un mese dalla data di uscita del 19 novembre, quando il gioco sarà disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One, Google Stadia, nonché PlayStation 5 e Xbox Series S / X grazie alla retrocompatibilità

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, Moggic said:

Microsoft da le Coordinate 😁

Di cosa non si sa uum

 

? così è anche troppo criptico..

 

Però devo dire che un po' mi spiace per Xbox, sta facendo il possibile, manda le consolle, acquisisce mezzo mondo, fa vedere la console in funziona ecc ecc

 

Poi ogni volta che ps5 fa una scureggia  di comunicazione (vedi la dashboard) passa tutto in secondo piano e parlano solo di sony

 

Colpa di ms che la generazione appena finita non ha lavorato bene quanto sony, però dispiace 

Share this post


Link to post
Share on other sites

AC Valhalla

Ciao ragazzi,

ho già scritto sul topic dedicato al gioco e ripropongo lo stesso quesito anche qua:

chiedo a voi che siete certamente più esperti di me.

Acquisterò, appena possibile, la PS5 nel mentre però per poter giocare a Valhalla stavo pensando di comprarlo per PS4 Pro (mia attuale console). Ho un dubbio però, la versione PS4 è in tutto e per tutto uguale a quella per PS5 oppure differisce in qualche caratteristica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, _MeneS_ ha scritto:

? così è anche troppo criptico..

 

Però devo dire che un po' mi spiace per Xbox, sta facendo il possibile, manda le consolle, acquisisce mezzo mondo, fa vedere la console in funziona ecc ecc

 

Poi ogni volta che ps5 fa una scureggia  di comunicazione (vedi la dashboard) passa tutto in secondo piano e parlano solo di sony

 

Colpa di ms che la generazione appena finita non ha lavorato bene quanto sony, però dispiace 

Credo il Tweet si riferisca al Nuovo Trailer di Hellblade2! @@

 

Mah sai ogni Generazione fa Storia a sè, Microsoft sta facendo tutto il Possibile, come giustamente dici, dall'altra parte non mandano nemmeno la console alle redazioni uum e ci sono Voci di rinvio del lancio in vari Paesi Asiatici, e stamattina l'ingegnere che ha fatto lo smontaggio della concorrente, ha ammesso problemi di surriscaldamento .fuma 

 

I  Vari siti hanno camuffato la cosa come positiva per la concorrente .asd hanno il marchio forte, quella è la loro Fortuna......ma mai dire mai, la gente prima o poi ci arriva a capire i fatti.

Vedo molto Fiducioso Phil, e credo sarà un bello Scontro (Virtuale) .

 

 

E poi sarà Determinante il Prezzo, da un lato giochi IL MONDO con pochi euro, dall'altra parte

Remaster di roba Ps3 a 80 Euri......

 

Poi sarà la gente a Scegliere chi Premiare .ok

 

 

È il mio parere, ho risposto senza voler fare console war

Sia chiaro :) 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto

PS5: i trofei sbloccheranno ricompense nei giochi, svela l'interfaccia

Su PS5 i trofei sbloccheranno ricompense nei giochi, come personalizzazioni per il proprio profilo utente ma forse anche contenuti in-game, come svela l'interfaccia.

Su PS5, i trofei sbloccheranno anche ricompense nei giochi, come personalizzazioni esclusive o forse anche elementi propriamente in-game, anche se su questo non ci sono ancora dettagli, ma la funzionalità in questione è emersa chiaramente nel reveal dell'interfaccia della nuova console.

Come risulta visibile nel famoso video dell'interfaccia che ha svelato la nuova User Experience di PS5, il software di sistema della console prevede ora una serie di elementi contestuali che emergono richiamando il Centro di Controllo, tra i quali molte informazioni precise sui Trofei e sull'andamento del giocatore verso di questi, attraverso il famoso e atteso tracking dei trofei che Sony ha annunciato già da qualche tempo.

Come messo in evidenza dal tweet riportato qui sotto (ci rendiamo conto che è di Tidux e sappiamo bene quale sia la sua affidabilità, ma in questo caso si basa su elementi ben tangibili), sotto alle icone dei trofei mostrati nel corso del video compaiono delle brevi descrizioni dalle quali si deduce facilmente la presenza di ricompense in-game per il raggiungimento di questi obiettivi.

Per quanto riguarda Destruction AllStars, ad esempio, sotto il trofeo di bronzo vediamo quello che è richiesto fare e la scritta "Profile Banner", cosa che fa pensare allo sblocco di un banner specifico per il proprio profilo utente al raggiungimento del trofeo in questione.

Allo stesso modo, anche il trofeo d'oro ha la sua descrizione con la scritta "Profile Avatar", che fa pensare allo sblocco di un avatar speciale per il profilo utente ottenendo l'obiettivo. Sembra dunque che ci siano ulteriori incentivi alla raccolta dei trofei su PS5 oltre all'incremento del punteggio utente, con ricompense direttamente legate ai singoli giochi. Resta da capire se tutti i titoli siano destinati a supportare questa funzionalità e che tipologie di ricompense siano previste, in attesa di conferme ufficiali da parte di Sony.

Nel frattempo, il sistema dei trofei PlayStation è già stato modificato in questi giorni su PS4 con un nuovo calcolo dei punteggi e nuove fasce per i giocatori, proprio in preparazione all'arrivo di PS5.

Fonte: Multiplayer

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Coordinate del Tweet sopra corrispondono al

Lago Wakatipu in Nuova Zelanda 

.ehm Magari Microsoft ha comprato la Nuova Zelanda sefz

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Xbox Game Pass: Rainbow Six Siege potrebbe venir presto inserito nel servizio

 
  •  
  •  

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Inutile girarci tanto attorno, oramai è chiaro che il Game Pass sia divenuta una delle colonne più importanti dell’intero ecosistema Xbox, un servizio che nei fatti andrà a rappresentare il cavallo di battaglia targato Microsoft anche in quella che sarà la Next-Gen, quando Series X/S e PS5 dovranno affrontarsi a colpi di produzioni imperdibili e offerte succulente. Fin dal suo arrivo sulla scena, l’Xbox Game Pass ha saputo conquistare milioni e milioni di videogiocatori, un’offerta che seguendo le basi del ben noto Netflix si è rivelata per molti imperdibile anche in relazione a dei costi decisamente contenuti.

Che l’Xbox Game Pass sia un prodotto particolarmente amato dal pubblico è cosa oramai nota e sui social la divisione marketing Xbox ha più volte giocato con la community, in particolar modo facendo ampio uso d’immagini e rebus per anticipare le nuove produzioni che sarebbero giunte sul servizio. Ebbene, nel corso di queste ultime ore l’account Twitter ufficiale d’Xbox Game Pass ha pubblicato una nuova immagine senza però rilasciare alcuna informazione scritta, una sorta di strizzata d’occhio ai fan per preannunciare velatamente quella che sarà una delle prossime produzioni che approderanno sul Pass.

 
rainbow-six-siege-61858.768x432.jpg rainbow-six-siege-61855.768x432.jpg rainbow-six-siege-10671.768x432.jpg

Come visionabile dall’immagine posta poco sopra, è possibile osservare quello che parrebbe essere un assedio a una qualche fortezza medievale, il tutto adornato da un colorato arcobaleno. In un primo momento, in molti hanno immaginato l’arrivo di un qualche titolo medievaleggiante, ma ben presto l’arcano è stato risolto. In molti sono infatti arrivati alla conclusione che il titolo velatamente accennato sia in realtà Rainbow Six: Siege. Assedio, in inglese, si scrive infatti Siege, mentre Rainbow starebbe per arcobaleno, un modo simpatico per svelare l’arrivo del prodotto nel lidi dell’Xbox Game Pass.

 

 

Per il momento Microsoft non ha ancora ufficializzato nulla, ma è difficile pensare a qualche altro titolo ricollegabile all’immagine. Sta di fatto che un simile arrivo farebbe sicuramente molto bene all’Xbox Game Pass, soprattutto se si considera la fedele fetta di pubblico che nel corso di questi lunghi anni è andata a formarsi attorno alla produzione, la quale dopo svariate peripezie e un lancio piuttosto sottotono è infine riuscita a riprendersi completamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Battlefield 5 su Xbox Series X a 4K e 60 frame al secondo

Battlefield 5 si presenta in grande spolvero su Xbox Series X, dove a quanto pare gira con risoluzione 4K nativa e 60 frame al secondo, in base a quanto riferito da Jackfrags.

 
 
 
 
 
41

Battlefield 5 otterrà dei netti miglioramenti su Xbox Series X, andando con risoluzione 4K nativa e a 60 frame la secondo, rappresentando dunque un gioco da tenere d'occhio e provare nel nuovo contesto, nonostante sia un titolo ormai ben conosciuto.

Sappiamo che DICE ha sostanzialmente concluso il supporto per Battlefield 5 e non rilascerà ulteriori contenuti per il nuovo capitolo, probabilmente considerando anche che Battlefield 6 dovrebbe ormai essere all'orizzonte, ma questo non significa che il gioco non sia ancora decisamente attuale in termini di community e attività online.

Per questo motivo, una sua presenza in grande spolvero sulla next gen è decisamente importante e sapere che Battlefield 5 andrà in 4K nativi e 60 fps su Xbox Series X può essere un grande incentivo per la console e per il gioco stesso. Ovviamente, le stesse caratteristiche dovrebbero essere replicate anche su PS5, anche se al momento non ci sono menzioni al riguardo perché, in effetti, nessuno ha ancora avuto modo di utilizzare la console Sony.

Lo youtuber Jackfrags ha invece ottenuto una Xbox Series X per effettuare un po' di test, così come molti altri giornalisti e personalità dei social media, e ha verificato il funzionamento di Battlefield 5 sulla nuova console Microsoft, certificando gli upgrade in termini di risoluzione e performance.

Nel frattempo, restiamo in attesa di Battlefield 6 che potrebbe presto essere annunciato da EA e Dice ma su cui ancora tutto tace, dopo che gli sviluppatori ne avevano parlato come di un progetto pieno di idee Folli ed Ambiziose

 

.ehmVi Ricordo che i Titoli EA saranno compresi nel Pass!

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A fine mese dovremmo saperne di piú sul caso Nuova Zelanda

Si parla di un Nuovo Studio creato da quelle parti...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attraverso un post di Xbox Wire, Microsoft ha confermato quello che in molti speravano: Tom Clancy's Rainbow Six Siege arriverà il prossimo giovedì 22 ottobre su Xbox Game Pass per console e Android. In questo modo sarà possibile unirsi ad una comunità con oltre 60 milioni di giocatori per saggiare con mano i brividi di questo intenso sparatutto tattico.

Il gioco sarà disponile su Xbox One e su Android attraverso il servizio di gaming in streaming xCloud per poter giocare da telefono sarà necessario l'abbonamento Xbox Game Pass Ultimate. Questo vuole anche dire che a partire dal 10 di novembre Tom Clancy's Rainbow Six Siege sarà giocabile su Xbox Series X in 4K e 120fps. In contemporanea sarà attivato uno sconto del 10% per comprare il pass dell'Anno 5, che consente di sbloccare nuovi operatori, boost e molto altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, Moggic said:

Le Coordinate del Tweet sopra corrispondono al

Lago Wakatipu in Nuova Zelanda 

.ehm Magari Microsoft ha comprato la Nuova Zelanda

Io ho provato e Google Maps mi dava tra l America e il Giappone!

Infatti non capisco nulla

 

P.s. 

Stamattina la ps5 è arrivata da Everyeye, mi sa che tra poco si capirà qualcosa di come va davvero.

Secondo me qualche errore Sony a sto giro (anche su PS4 pro lo avevano fatto) non ha fatto un ottimo lavoro hardware

 

Dai microsoft comprani from software che tanto sei piena di soldi...poi non pretendo mica che siano esclusive ma almeno sono sicuro che non lo saranno per ps5

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, _MeneS_ ha scritto:

Io ho provato e Google Maps mi dava tra l America e il Giappone!

Infatti non capisco nulla

 

P.s. 

Stamattina la ps5 è arrivata da Everyeye, mi sa che tra poco si capirà qualcosa di come va davvero.

Secondo me qualche errore Sony a sto giro (anche su PS4 pro lo avevano fatto) non ha fatto un ottimo lavoro hardware

 

Dai microsoft comprani from software che tanto sei piena di soldi...poi non pretendo mica che siano esclusive ma almeno sono sicuro che non lo saranno per ps5

 

 

Fossetti e Bruni sono palesemente schierati pro Sony

Per cui sarà tutta un'esaltazione, per un parere tecnico serio toccherà attendere Digital Foundry se mai gliela manderanno uum

 

 

A  me da Nuova Zelanda Google Maps

E difatti il Tweet è di Xbox NZ ovvero Nuova Zelanda :)

 

Credo ne sapremo di piú il 30 ottobre .ok

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Moggic said:

Fossetti e Bruni sono palesemente schierati pro Sony

Per cui sarà tutta un'esaltazione, per un parere tecnico serio toccherà attendere Digital Foundry se mai gliela manderanno uum

 

 

A  me da Nuova Zelanda Google Maps

E difatti il Tweet è di Xbox NZ ovvero Nuova Zelanda :)

 

Credo ne sapremo di piú il 30 ottobre .ok

 

Più che di parte, secondo me sono entusiasti un po' di tutto

Hanno parlato molto bene anche di Xbox 

E in generale a livello di critica sui giochi sono bravi, ma a livello tecnico...insomma..

Per le coordinate riprovo 😎 edit. Aaaaaa non mi ha preso il - a 45!

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, _MeneS_ ha scritto:

Più che di parte, secondo me sono entusiasti un po' di tutto

Hanno parlato molto bene anche di Xbox 

E in generale a livello di critica sui giochi sono bravi, ma a livello tecnico...insomma..

Per le coordinate riprovo 😎 edit. Aaaaaa non mi ha preso il - a 45!

Per me no, e sai come me ne sono accorto?

Quando parlano di Sony si esaltano,

Quando devono parlare di Xbox, sembra sempre siano Zombies, e con il freno a mano tirato, e non sono l'unico ad essersene accorto, ma lo vedrai quando parleranno di PS5....Meglio multiplayer, almeno non sembra sempre che il gatto gli abbia mangiato la lingua...opinione mia eh

Share this post


Link to post
Share on other sites

La nuova app Xbox di Microsoft ti consente di riprodurre in streaming i giochi Xbox One sul tuo iPhone o iPad

 

È la prossima cosa migliore di xCloud

 

Condividi questa storia

 

acastro_190530_1777_xbox_0001.0.0.jpg

L'aggiornamento dell'app Xbox di Microsoft per iOS e iPadOS è ora disponibile, consentendo ai possessori di Xbox One di riprodurre in streaming i giochi sui propri dispositivi. Nell'AppStore è disponibile una nuova app Xbox che include una funzionalità di riproduzione remota, che consente ai possessori di console Xbox One di riprodurre in streaming i propri giochi su un iPhone o iPad.

La riproduzione remota è diversa dal servizio xCloud di Microsoft, che trasmette i giochi direttamente dai server anziché dalla tua console Xbox One. Questa funzionalità di riproduzione remota Xbox si connetterà solo alla tua console Xbox, non a xCloud. È simile alla funzione di riproduzione remota , disponibile anche su Android e iOS.

Sebbene questa app supporterà i giochi Xbox One e Xbox Series X / S, i giochi Xbox 360 precedenti e Xbox originali non possono essere riprodotti in streaming in remoto su dispositivi Android o iOS / iPadOS.

Questa app supporta anche la possibilità di accedere a una console Xbox tramite Wi-Fi o anche una connessione LTE o 5G. L'app Xbox ti consentirà di assumere il controllo della tua Xbox di casa e puoi anche avviare la console da remoto fuori casa. La Xbox si avvierà senza un suono o la luce Xbox nella parte anteriore e quando ti disconnetti, torna in standby dopo un breve periodo di inattività.

Di recente è arrivata una nuova App Xbox su Android e questa versione aggiornata per iPhone include lo stesso nuovo design e funzionalità. Si integra anche con le nuove console Xbox Series X e Series S, consentendo ai giocatori di scaricare o condividere rapidamente clip di gioco e screenshot. Puoi persino gestire lo spazio della console ed eliminare i giochi dall'app.

Questa nuova app Xbox è anche molto più veloce della precedente versione iOS e il suo design corrisponde alla nuova dashboard e interfaccia utente su Xbox in generale. Questo nuovo design è pronto per il lancio da parte di Microsoft delle console Xbox Series X / S il 10 novembre.

Sfortunatamente, l'app Xbox aggiornata di Microsoft non cambia la situazione di xCloud. Apple ha esteso un ramo d'ulivo per consentire servizi come Stadia e xCloud di recente, ma includeva un grosso problema che avrebbe significato che Microsoft avrebbe dovuto inviare individualmente centinaia di giochi come app separate utilizzando la sua tecnologia di streaming Microsoft non ha gradito le nuove regole di Apple.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Starfield vanterà un sistema di animazioni ridisegnato da zero da Bethesda

Starfield vanterà un sistema di animazioni completamente nuovo, ridisegnato da zero da Bethesda, secondo quanto riportato nel curriculum di uno sviluppatore.

 
 
 
 
 

106

Starfield vanterà un sistema di animazioni completamente nuovo, ridisegnato da zero da Bethesda: lo rivela il curriculum di uno degli sviluppatori del gioco.

Mentre ancora ci si interroga sulla possibilità che Starfield diventi Esclusiva Xbox, continuano dunque a emergere informazioni relative all'ambizioso progetto, dopo le immagini trafugate di alcuni giorni fa.

"Per Bethesda sono stato occupato a sostituire l'Havok Behavior con un sistema di animazioni custom per Starfield e tutti i futuri titoli del publisher", ha scritto il senior programmer Eric Braun nel suo curriculum.

"Il sistema include un editing basato su grafici, monitoraggio live, strumenti per il rewind delle animazioni in-game, compressione di alta qualità e un livello di performance molto alto."

Insomma, Starfield sarà la prima produzione Bethesda a includere animazioni rinnovate, di alta qualità. Siamo davvero curiosi di vederlo in azione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xbox Series X/S e l'annuncio di un titolo di uno studio neozelandese che stuzzica la curiosità dei fan

L'annuncio dovrebbe arrivare a breve.

 

Xbox ANZ ha stuzzicato la curiosità dei fan dopo aver pubblicato un criptico tweet in cui si vede dell'acqua e delle coordinate. Cercando queste coordinate su internet scopriamo che si tratta di un lago presente a Queenstown, in Nuova Zelanda.

Il lago è significativo perché, come forse ricorderete, la rivelazione originale di Xbox Series X presentava una console che galleggiava sul lago. Questo potrebbe letteralmente indicare qualsiasi cosa, dalla rivelazione di un gioco a quella di uno studio. Quest'ultima ipotesi tra l'altro è quella più gettonata dopo che Lorien Gugich ha citato il tweet asserendo di essere coinvolta in questo progetto.

Visitando inoltre il suo account Twitter, sulla bio si legge "Director di uno studio segreto che verrà svelato il 30 ottobre". Le indicazioni quindi potrebbero portare alla rivelazione di questo studio che, ipotizziamo, potrebbe già avere un progetto in cantiere. Ad ogni modo, come detto, queste sono solo supposizioni: non ci resta che aspettare la fine di questo mese per saperne di più.

Voi cosa pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Reddit

Share this post


Link to post
Share on other sites

PS5 e Xbox Series X: i giochi costeranno 80€ per aumentarne la sostenibilità... Ma chi volete prendere in giro?

Cerchiamo di capire perché la sostenibilità è l'ultimo dei problemi dei videogiochi moderni e di come in realtà negli ultimi anni il mercato sia profondamente cambiato.

 
 
 
 
 

145

"Verso il 1984, sicuramente nel 1985, i parassiti erano ormai entrati: i manager, i rappresentanti, i contabili, i banchieri, gli avvocati, i pubblicitari. Videro le ferite sul corpo e iniziarono a succhiare il sangue. Ero sempre stato indipendente e non mi ero mai lasciato coinvolgere da nessuno in termini di membri del team, pubblicità e programmazione. Solo una piccola squadra. Per me era arrivato il momento di cambiare e quindi lasciai l'industria dei videogiochi." - Mel Coucher, Britsoft, An Oral History.

Era inevitabile che l'aumento di prezzo dei videogiochi next-gen, ossia per PS5 e Xbox Series X / S da 70 a 80€ facesse discutere. L'argomento in realtà non sembra avere grosso margine di analisi, anche perché i publisher l'hanno subito buttata sul ricatto morale "o così o morte dell'industria", ripresi dalla gran parte dei commentatori, che ne hanno sposato immediatamente la retorica. Quindi è vero che se non si fosse portato il prezzo dei giochi tripla A a 80€ non ci sarebbero stati più tripla A con la next-gen perché non sono più sostenibili? In realtà non lo sono più da anni, come ha dimostrato l'ultima generazione, quindi perché porsi il problema proprio ora?

La domanda da farsi però è un'altra: siamo sicuri che i prezzi dei giochi non siano aumentati negli ultimi anni? Perché sì, è vero che sono rimasti fermi sui 70€ per le edizioni standard, ma nel frattempo sono avvenute delle mutazioni che hanno scompaginato completamente il mercato dei videogiochi come lo conoscevamo.

Oggi i videogiochi:

  • sono venduti in diverse edizioni, alcune molto più costose di quelle base;
  • sono regolarmente aggiornati con DLC a pagamento (singoli o Season Pass che siano);
  • anche quelli a prezzo premium sono ormai infarciti di microtransazioni;
  • fanno la maggior parte delle vendite in digitale, dove i ricavi per i publisher sono enormemente superiori al mercato fisico;
  • raggiungono un pubblico più ampio.
Aumento 10 Euro Parliamone

Quindi calma ragazzi e ragioniamo un attimo , perché confrontare il prezzo di un gioco di PS5 con quello di un gioco di PS3 considerando solo l'inflazione non ha proprio senso. Quando un publisher come Take Two annuncia che NBA 2K21 costerà di più in versione PS5 e Xbox Series X per rendere sostenibili i costi che ci sta raccontando? Davvero una serie sportiva annuale infarcita di microtransazioni predatorie, che vende almeno dieci milioni di copie l'anno, ha bisogno di quei dieci euro in più per continuare a campare? O ancora: è davvero accettabile che Activision Blizzard pianga miseria sulla sostenibilità quando ogni anno produce utili per centinaia di milioni di dollari grazie a vendite e microtransazioni? Cosa farebbe di non sostenibile visto che da anni ha ingegnerizzato i suoi titoli trasformandoli in macchine spremi utenti? Dove sarebbero le sue produzioni originali e rischiose che giustificherebbero la spesa in più? Insomma: cosa ci sarà nelle versioni next-gen di Call of Duty: Black Ops Cold War da renderlo insostenibile a 70€?

O ancora: perché il remake di Demon Souls sarebbe insostenibile senza l'aumento? E Godfall perché è sostenibile su PC a 59,99€ mentre su PS5 no? E i giochi di Electronic Arts come FIFA che da anni guadagnano più con le microtransazioni che con le vendite? Di convesso, perché Cyberpunk 2077 può permettersi di regalare le versioni PS5 e Xbox Series X a chi acquista quelle PS4 e Xbox One? Lì i costi in più non ci sono per le versioni next-gen? E Microsoft? Perché Halo Infinite  non costa 10€ in più su Series X e Series S? Ma che mercato ci stiamo raccontando?

Con questo non vogliamo affermare che l'aumento non possa starci e che i costi di produzione dei videogiochi non siano cresciuti enormemente negli ultimi anni, ma non giustifichiamolo con tesi bislacche partendo dal mancato aumento delle scorse generazioni, quando in realtà sono anni che paghiamo più del prezzo base per avere delle esperienze complete. Ecco, della sostenibilità forse bisognava iniziare a preoccuparsi quando hanno iniziato a venderci le selle di cavallo per 10€ e quando sono finiti in rovina decine di studi prestigiosi, non oggi che il modello è ormai irrimediabilmente esploso e da salvare c'è solo una specie di cadavere schifato anche dai vermi.

 

Ecco il GamePass con 12 Euro al mese risolve il problema e ti fa risparmiare un botto di soldi e si gioca il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.