Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Icitill

Juve in vantaggio sul Manchester United per il giovane Johannesson, sul piatto 10 milioni di euro

Recommended Posts

53 minuti fa, Sal94FinoAllaFine ha scritto:

Mi fido della società.

 

10 mln potrebbero effettivamene essere un investimento non poco oneroso, ma se dopo due anni ne vale 40 la ragione sarà dalla nostra.

Come scrivevo in altro post, il problema è di trovare quello buono, tra i tanti giovani che ci propone il mercato.
Johannesson, ma anche Camavinga, poi Gravenberch e Unuvar dell'Ajax (Unuvar nell'Ajax U21), e poi Joao Pedro del Watford, e poi l'ungherese  Szoboslai.

Bisogna avere un fiuto non comune per scegliere quello che vale la "scommessa".

E soprattutto dovremmo iniziare a ragionare in termini di farlo crescere con noi, farlo maturare con noi, farlo diventare forte per tenercelo tanti anni e farne un giocatore-cardine.
Se già al momento dell'acquisto ragioniamo in termini dell'aumento di valore in vista di una eventuale rivendita, significa che ci crediamo poco, in quel giovane.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Serena96 ha scritto:

Ah ok, sì su questo sono d'accordo, i prezzi salgono ogni anno ma da quando il PSG ha preso Neymar e Mbappe a quelle cifre spropositate tutti ti chiedono minimo 50M per un giocatore che fa bene mezza stagione.

 

Prendo per esempio Locatelli visto che l'abbiamo lasciato al Sassuolo perché chiedevano minimo 45M, nel 2014 con 20M il Real Madrid si prendeva il campione del mondo Kroos, che aveva anche già vinto campionati e Champions League col Bayern, assurdo.

Esatto, son troppi soldi, poi però non si devono lamentare quando il virus distrugge le loro economie già barcollanti (tipo il Barcellona). Anche se alla fine questi grandi gruppi si salvano sempre, mentre le piccole aziende muoiono perché nessuno se le caga...

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Mr. Bluff ha scritto:

Perchè a quel tempo li prendeva tutti il Berlusca..

Gli slavi hanno sempre avuto giocatori fortissimi e geniali..

Serbi e Croati su tutti..

Ho sentito un gran parlare su un certo Munez, che gioca a Los Angeles, ma sembra l'abbia preso il Newcastle...ghgh

Continuate a fare le battute poi non lamentatevi però... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Siomo92 ha scritto:

questo perchè Lipsia e Borussia i 17enni li fanno giocare se lo prendiamo noi fa un anno in u23 o un anno in panchina, il problema è che è una mentalità diffusa anche per le altre squadre di Serie A anche quelle di bassa classifica

Bah io ho visto che con Portanova e Fabrotta titolari il forum voleva la testa di Pirlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, luka66 ha scritto:

Con 10 milioni ormai non compri neanche più il pane sotto casa 

 

il tuo panettiere usa come farina la coca pura al 100%?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Gianluca H ha scritto:

Ma che usino quei soldi per provare a prendere Singo del Torino, un terzino destro/centrale di difesa fortissimo pur essendo molto giovane. Mezzi tecnici, vista l'altezza e fisici fuori dal comune

Io da una squadra che becca quattro pere in un tempo partendo dal 2-0 non comprerei nemmeno il magazziniere. Detto questo, lui sembra forte, ma servono almeno quattro mesi di controprove.. minimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Siomo92 ha scritto:

questo perchè Lipsia e Borussia i 17enni li fanno giocare se lo prendiamo noi fa un anno in u23 o un anno in panchina, il problema è che è una mentalità diffusa anche per le altre squadre di Serie A anche quelle di bassa classifica

Hai mai visto sulle riviste di enigmistica quuei giochini "Trova le differenze", in cui ti trovi affiancate due immagini apparentemente identiche, che in realtà differiscono per 5-6 minuscoli particolari?

Bene, la differenza tra Lipsia e Borussia e Juventus non è così minuscola come nelle riviste di enigmistica.

Lipsia e Borussia non hanno alcuna necessità di vincere, non hanno un pubblico che gli mette particolare pressione, anche i media non si può dire certo che scavino a fondo sulle vicende del Lipsia o che enfatizzino una sconfitta o un pareggio esterno. A livello europeo la situazione è identica: non hanno alcuna ossessione-Champions, non hanno necessità di arrivare almeno ai quarti o alle semifinali.

Passiamo alla Juve: veniamo da 8 scudetti di fila, eppure qualcuno la scorsa stagione ha storto la bocca perché abbiamo vinto "solo" il nono scudetto e perché in una Champions piuttosto anomala siamo usciti agli ottavi, senza aver potuto disputare il ritorno di fronte al nostro pubblico.

Trascuro per umana pietà quello che spesso si legge su questo forum: giocatori bocciati o stroncati dopo una sola partita, altri giudicati negativamente ancor prima di aver messo piede in campo.

Ora forse è più chiaro per quale motivo alcune società possono permettersi di puntare forte su un diciassettenne mentre altre hanno bisogno di giocatori che diano immediato affidamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, TerzaDivisa ha scritto:

Bah io ho visto che con Portanova e Fabrotta titolari il forum voleva la testa di Pirlo

Un top team deve vincere o giocarsela per vincere, sempre. Le squadre zeppe di giovani magari fanno belle stagioni, ma vincono gli altri, quelli che hanno gente di esperienza e personalità, qualità difficili da trovare in un giovane. Per questo si criticano i Frabotta ed i Portanova. Sono bravini magari, ma nella Juve oggi non basta essere bravini. Sei giovane? Devi essere un fenomeno con le stimmate del vincente. Loro lo sono? Non lo so. 

 

Direi che quest'anno il ringiovanimento è stato realizzato. Al punto a cui si poteva arrivare rimanendo competitivi. Andare oltre vorrebbe dire veder vincere altri, per almeno due anni. E non credo a nessuno starebbe bene.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, zebra67 ha scritto:

Come scrivevo in altro post, il problema è di trovare quello buono, tra i tanti giovani che ci propone il mercato.
Johannesson, ma anche Camavinga, poi Gravenberch e Unuvar dell'Ajax (Unuvar nell'Ajax U21), e poi Joao Pedro del Watford, e poi l'ungherese  Szoboslai.

Bisogna avere un fiuto non comune per scegliere quello che vale la "scommessa".

E soprattutto dovremmo iniziare a ragionare in termini di farlo crescere con noi, farlo maturare con noi, farlo diventare forte per tenercelo tanti anni e farne un giocatore-cardine.
Se già al momento dell'acquisto ragioniamo in termini dell'aumento di valore in vista di una eventuale rivendita, significa che ci crediamo poco, in quel giovane.

quello è forte davvero;

peccato andrà al Lipsia da ciò che si dice ... ma è forte;

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, ciciban87 ha scritto:

Questi non arrivano mai.

Poi dopo un anno al borrusia o lipsia valgono 70 M

Esatto, squadre di secodo piano che si servono anche dei questo, del far crescere i giocatori per poi rivenderli a peso d'oro. Una sorta di Udinese 2.0.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Robbyy ha scritto:

Esatto, squadre di secodo piano che si servono anche dei questo, del far crescere i giocatori per poi rivenderli a peso d'oro. Una sorta di Udinese 2.0.

Appunto.

E' normale che squadre che non hanno l'assillo di dover vincere possano puntare con molta tranquillità su giovanissimi. Noi possiamo puntare su giocatori giovani, a patto che però siano "già fatti" (De Ligt, Mc Kennie, Chiesa).

Difficile poter schierare senza esitazione alcuna dei diciottenni, quando anche giocatori molto più navigati vengono massacrati dal nostro esigente pubblico dopo una o due gare sottotono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, zebra67 ha scritto:

Come scrivevo in altro post, il problema è di trovare quello buono, tra i tanti giovani che ci propone il mercato.
Johannesson, ma anche Camavinga, poi Gravenberch e Unuvar dell'Ajax (Unuvar nell'Ajax U21), e poi Joao Pedro del Watford, e poi l'ungherese  Szoboslai.

Bisogna avere un fiuto non comune per scegliere quello che vale la "scommessa".

E soprattutto dovremmo iniziare a ragionare in termini di farlo crescere con noi, farlo maturare con noi, farlo diventare forte per tenercelo tanti anni e farne un giocatore-cardine.
Se già al momento dell'acquisto ragioniamo in termini dell'aumento di valore in vista di una eventuale rivendita, significa che ci crediamo poco, in quel giovane.

Il mio discorso sul valore era incentrato sul fatto che il giocatore faccia bene con noi ed aumenti dunque intrinsicamente il suo appeal, non per questioni riguardanti la rivendita.

 

Ad ogni modo ho ben capito il tuo discorso; anche se dobbiamo tener di conto che al giorno d'oggi anche una giovane promessa la paghi tanto.

 

Comunque il senso è quello --> Acquistare giovani talenti (es. Kulusevski) --> farli crescere con noi --> farli diventare top player assoluti e colonne della squadra.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Preferirei spendere sti soldi per un Rovella del Genoa e qualche altro talento nostrano

 

poi se prendiamo questo e si dimostra un islandese diverso tanto di guadagnato

 

anche se io mi fionderei subito su Camavinga e Gravenbech 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Sal94FinoAllaFine ha scritto:

Il mio discorso sul valore era incentrato sul fatto che il giocatore faccia bene con noi ed aumenti dunque intrinsicamente il suo appeal, non per questioni riguardanti la rivendita.

 

Ad ogni modo ho ben capito il tuo discorso; anche se dobbiamo tener di conto che al giorno d'oggi anche una giovane promessa la paghi tanto.

 

Comunque il senso è quello --> Acquistare giovani talenti (es. Kulusevski) --> farli crescere con noi --> farli diventare top player assoluti e colonne della squadra.

 

 

Esatto. Noi siamo già una grande squadra con una certa solidità economica, non dobbiamo svolgere il ruolo di allevatori di giovani talenti da acquistare a 10 per rivenderli a 50.
Quello è un (dignitosissimo) ruolo che spetta a club che non hanno necessità di vincere campionati e coppe e che in certi casi partono con l'obiettivo di salvarsi in maniera tranquilla.
Noi, quando compriamo giovani, li dobbiamo prendere per farli maturare, per far compiere loro gli step necessari a diventare giocatori adatti alle grandi squadre.
Se poi arriva una superpotenza disposta a far follie per un nostro giocatore e fa una offerta irrinunciabile, al momento si valuterà, ma in partenza, in 9 casi su 10, dovremmo prendere giocatori con l'obiettivo di tenerli molto a lungo e di farli diventare protagonisti delle nostre vittorie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Icitill ha scritto:

Cifre da capogiro davvero, potrebbe essere colpa della concorrenza delle inglesi (si parla anche di Liverpool). Per fare un paragone Ödegaard quando passò al Real dal campionato norvegese (2015) venne pagato meno di 3 milioni ed aveva la sua stessa età. 

Se non ricordo male, ad odergaard fu fatto uno stipendio assurdo (2-3 milioni all’anno).

Vuoldire che il costo del cartellino era basso per via di qualche clausola

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Sal94FinoAllaFine ha scritto:

Il mio discorso sul valore era incentrato sul fatto che il giocatore faccia bene con noi ed aumenti dunque intrinsicamente il suo appeal, non per questioni riguardanti la rivendita.

 

Ad ogni modo ho ben capito il tuo discorso; anche se dobbiamo tener di conto che al giorno d'oggi anche una giovane promessa la paghi tanto.

 

Comunque il senso è quello --> Acquistare giovani talenti (es. Kulusevski) --> farli crescere con noi --> farli diventare top player assoluti e colonne della squadra.

 

 

Perfettamente d’accordo!

si deve investire pesantemente sul talento.

 

Meglio spendere  su 6 profili alla johannesson a 10 milioni che 60 milioni su chiesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagino che se il ragazzo suscita tanto interesse non si siano basati solo su un video di youtube. Se gli osservatori di Juve  e Liverpool  hanno visto un prospetto di interesse internazionale allora lasciamo che spendano questi 10 milioni. Vedo 18/19 enni giocare in premier, non capisco perchè noi non dobbiamo cercare giovani promettenti. Il Bayern, nonostante prenda a piene man dal campionato tedesco, non disdegna la ricerca in giro per il mondo di giovani promettenti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Aaron Ramsey 91 ha scritto:

Quanto odio questi luoghi comuni...ragionando così il Milan non avrebbe mai dovuto prendere Weah per dire...per non parlare del recente esempio di Haaland, prima di lui chi erano i fenomeni più forti usciti dalla Norvegia, John Carew e Tore andre Flo? Prima dell'esplosione  di Drogba quanti grandi calciatori ivoriani conoscevi?

qualche norvegese è uscito,come qualche africano.....di islandesi proprio no sefz cmq la mia era più una battuta che altro,certo fino ad un certo punto

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, matteolojuventino ha scritto:

Hai mai sentito parlare di Yorke? Giocatore trinidiano che vinse tutto con uno dei Manchester United più forti della storia (giocando titolare). 

Io non sapevo nemmeno deve era il suo parse, l'ho dovuto cercare su Wikipedia. 

Per non parlare di tutti i francesi originari delle isolette africane/caraibiche che hanno reso la nazionale francese grande. 

E cosa ne pensi dei giocatori surinamesi che vengono letteralmente rapiti dalla nazionale olandese? (hai idea di che razza di nazionale sarebbe potuta essere la Suriname con i grandi nomi del passato e di oggi?)

E di esempi ce ne sono tanti ma tanti altri. 

Drogba ivorinano, Eto'o camerunense, Son sudcoreano..... 

hai fatto tantissimi esempi,tra i quali però nn leggo nessun islandese  uhuh  cmq la mia era per lo più una battuta .ok

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, shak ha scritto:

valeva anche per i norvegesi prima di Haaland?

qualche norvegese degno di nota lo ricordo,islandesi no .uffa

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, andreabeppeprato82 ha scritto:

Ragionamento che ha poco senso, se hai talento non importa dove sei nato ma dove cresci, guarda Weah..

Detto questo 10Ml sono una cifra fuori dal mondo, già 2 sarebbero un azzardo.

come no......certo,vuoi dirmi che se nasci in brasile o in giappone hai la stessa probabilità di avere qualità nel gioco del calcio?guarda che con talento ci si nasce,è una questione genetica.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.