Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

ufobianconero

(TS) CR7 rinnova con la Juve fino al 2023? Il vantaggio: spalmare l'ammortamento dell'acquisto su un'altra stagione

Recommended Posts

6 ore fa, Josef K. ha scritto:

E invece secondo me, complice l'età non più florida, può solo giocare punta centrale con ali fortissime a rifornirgli l'area di cross. In un 4231 sarebbe ancora forte fino a 40 anni, in un altro modulo dove si sacrifica la squadra per bilanciare la sua presenza, non credo

È più forte di lui andare in giro per l'attacco. È la sua forza. È una seconda punta stellare.

Per me non è un centravanti puro.

Ama andare a giocare nel centro sx .

Se tutti quei cross che mette li potesse raccogliere un centravanti non sarebbe male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe assurdo,alla stregua di una rometta. Investano quei soldi su giocatori  forti e funzionali alla squadra che di buchi ce ne sono fin troppi. Manca almeno un grandissimo cc,un grandissimo attaccante e un grandissimo laterale difensivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, pot ha scritto:

L'importante sarebbe, però, non convertire il minor ammortamento in un ritocco all'insù dell'ingaggio....anzi sarebbe auspicabile una sua riduzione.

 

Credo che Cristiano sia consapevole della sua età e del fatto che poche squadre al mondo possono garantirgli a 36 anni quello che può garantirgli la Juventus. 

Secondo me ci sarà un prolungamento di 2 anni a qualche milione in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo fino al 2023 ??? Non si può fare qualche anno in più??? 

P.s. non sono ironico anzi io sono dell'idea carta bianca metta lui cifra e scadenza 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Simy ha scritto:

Che gran vantaggio 😂

Quante seghe mentali sugli ammortamenti. Effetto Uefa con il suo ridicolo Fpf .

Ma quali seghe mentali, Moggi ci faceva I conti trent'anni fa e pronosticò la situazione delle milanesi con vent'anni di anticipo. Non si può ragionare come andare al supermercato a fare la spesa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

conviene proseguire con lui ma intanto pianificare il futuro per non farsi trovare spiazzati. Il rischio di perderlo e sostituirlo con un giocatore non adeguato è troppo grande.

Contemporaneamente bisogna rinforzare il centrocampo per dare alla Juve di Ronaldo qualche possibilità in più in Europa

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, ullio ha scritto:

Solo fino al 2023 ??? Non si può fare qualche anno in più??? 

P.s. non sono ironico anzi io sono dell'idea carta bianca metta lui cifra e scadenza 

Ibra sta dimostrando che certi giocatori fanno sempre la differenza. Cristiano è una macchina da guerre, tiene al suo fisico più di ogni altro giocatore, per me potrà giocare davvero fino a 40 anni, magari pian piano non pretendera' più di giocarle tutte da titolare e quindi si gestirà. Io lo terrei fino a quando ha voglia di giocare....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io spero chiuda nello Sporting Lisbona , senza "sporcare" la sua carriera. 

 

Sporting Lisbona (La nascita) 

Manchester United (L'esplosione) 

Real Madrid (Il dominio) 

Juventus (La conferma) 

Sporting Lisbona (Il ritorno) 

59 minuti fa, ullio ha scritto:

Solo fino al 2023 ??? Non si può fare qualche anno in più??? 

P.s. non sono ironico anzi io sono dell'idea carta bianca metta lui cifra e scadenza 

Fosse per me firma con scadenza in bianco finché non se la sente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
56 minuti fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Ma quali seghe mentali, Moggi ci faceva I conti trent'anni fa e pronosticò la situazione delle milanesi con vent'anni di anticipo. Non si può ragionare come andare al supermercato a fare la spesa!

Ti spiego il post che hai quotato.


PRIMA PARTE -> Ho ridicolizzato il "vantaggio" derivante dalla specifica quota di ammortamento abbassata e spalmata per più anni.

 

Mi riferisco al fatto che il vero motore dell'azienda è il cash, i veri ricavi sono le entrate; i veri costi sono le uscite. 

 

QUESTO TITOLO di tuttosport RIDICOLO vuole farci credere che nella valutazione di un investimento come Ronaldo (perché rinnovarlo per altri due anni sarebbe un altro investimento su di lui - cosa che tra l'altro io farei) i benefici tenuti in considerazione siano rappresentati dall'abbassamento dell'ammortamento (e non magari il merchandising; ritorno sportivo; sul brand; ecc).

 

SECONDA PARTE-> Ho criticato il FpF che, a mio avviso, ha suscitato la febbre del "risultato economico" come termometro di benessere di una società calcistica, e nonostante noi del mestiere sappiamo bene che non sia così, i giornali si divertono a fare articoli pseudo-economici e diffondere ignoranza finanziaria.

 

Il Fair Play Finanziario con le regole attuali e le sue applicazioni ha favorito questa enorme bolla che è il sistema calcistico; in cui ci sono società che attuano un business assolutamente non equilibrato nei costi e nei ricavi e che ricorrono ad artifici contabili per abbellire un po' il bilancio per rientrare nei paletti imposti dalla Uefa ma senza generare effettivamente ricchezza 😄

 

L'ammortamento dei brevetti dei calciatori è la cosa più lontana possibile dalla realtà dato che il valore di essi non si basa assolutamente su leggi economiche e spesso manco di mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Simy ha scritto:

Ti spiego il post che hai quotato.


PRIMA PARTE -> Ho ridicolizzato il "vantaggio" derivante dalla specifica quota di ammortamento abbassata e spalmata per più anni.

 

Mi riferisco al fatto che il vero motore dell'azienda è il cash, i veri ricavi sono le entrate; i veri costi sono le uscite. 

 

QUESTO TITOLO di tuttosport RIDICOLO vuole farci credere che nella valutazione di un investimento come Ronaldo (perché rinnovarlo per altri due anni sarebbe un altro investimento su di lui - cosa che tra l'altro io farei) i benefici tenuti in considerazione siano rappresentati dall'abbassamento dell'ammortamento (e non magari il merchandising; ritorno sportivo; sul brand; ecc).

 

SECONDA PARTE-> Ho criticato il FpF che, a mio avviso, ha suscitato la febbre del "risultato economico" come termometro di benessere di una società calcistica, e nonostante noi del mestiere sappiamo bene che non sia così, i giornali si divertono a fare articoli pseudo-economici e diffondere ignoranza finanziaria.

 

Il Fair Play Finanziario con le regole attuali e le sue applicazioni ha favorito questa enorme bolla che è il sistema calcistico; in cui ci sono società che attuano un business assolutamente non equilibrato nei costi e nei ricavi e che ricorrono ad artifici contabili per abbellire un po' il bilancio per rientrare nei paletti imposti dalla Uefa ma senza generare effettivamente ricchezza 😄

 

L'ammortamento dei brevetti dei calciatori è la cosa più lontana possibile dalla realtà dato che il valore di essi non si basa assolutamente su leggi economiche e spesso manco di mercato.

Magari tu sarai del mestiere, a me da profano e scarso conoscitore di economia e matematica finanziaria mi sembra l'esatto opposto di ciò che scrivi.

A me sembra che i calciatori rappresentano beni ammortizzabili per antonomasia avendo durata certa.

Leggere che i veri ricavi siano cash è alquanto bizzarro da uno del settore. Me lo aspetterei da mia nonna (che ha 94 anni e la quarta elementare), il flusso di cassa è una cosa, il bilancio è un'altra cosa. Negli investimenti il fattore tempo è determinate, il flusso di cassa è solo una fotografia. Oggi prendo un prestito di 10 milione di euro (se c'è lo scemo che me lo dà), ma mica sono milionario. Però il flusso di cassa, i cash come li chiamo tu, recita più 10 milioni. A fine anno restituisco 500 Mila euro, ne spendo altri 250 Mila e ne guadagno 100 Mila, quindi visto che i cash sono 9 milioni e 350 Mila, sono ancora milionario e va tutto bene? No, perché stai dicendo questo.

Allo stesso modo se ho comprato una macchina 30 Mila euro per lavorare e prevedo di doverla sostituire dopo 5 anni, comincio a mettere da parte 6 Mila euro all'anno per poterne ricomprare una uguale fra 5 anni. Se alla fine dei 5 anni la macchina è ancora in condizioni e la posso usare un altro anno o più, quindi posso tenere i 30 Mila euro in banca e maturarci gli interessi è la stessa cosa di doverla ricomprare subito? Stiamo scherzando?

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, GiuseppeA81 ha scritto:

Magari tu sarai del mestiere, a me da profano e scarso conoscitore di economia e matematica finanziaria mi sembra l'esatto opposto di ciò che scrivi.

A me sembra che i calciatori rappresentano beni ammortizzabili per antonomasia avendo durata certa.

Leggere che i veri ricavi siano cash è alquanto bizzarro da uno del settore. Me lo aspetterei da mia nonna (che ha 94 anni e la quarta elementare), il flusso di cassa è una cosa, il bilancio è un'altra cosa. Negli investimenti il fattore tempo è determinate, il flusso di cassa è solo una fotografia. Oggi prendo un prestito di 10 milione di euro (se c'è lo scemo che me lo dà), ma mica sono milionario. Però il flusso di cassa, i cash come li chiamo tu, recita più 10 milioni. A fine anno restituisco 500 Mila euro, ne spendo altri 250 Mila e ne guadagno 100 Mila, quindi visto che i cash sono 9 milioni e 350 Mila, sono ancora milionario e va tutto bene? No, perché stai dicendo questo.

Allo stesso modo se ho comprato una macchina 30 Mila euro per lavorare e prevedo di doverla sostituire dopo 5 anni, comincio a mettere da parte 6 Mila euro all'anno per poterne ricomprare una uguale fra 5 anni. Se alla fine dei 5 anni la macchina è ancora in condizioni e la posso usare un altro anno o più, quindi posso tenere i 30 Mila euro in banca e maturarci gli interessi è la stessa cosa di doverla ricomprare subito? Stiamo scherzando?

Già dalla premessa devo dire che ciò che segue non mi sorprende.  

 

Innanzitutto il bilancio è costituito da 3 principali schemi (stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario). Quindi già il fatto che distingui flusso di cassa dal bilancio mi lasci un po' spiazzato.

 

In realtà la capacità di generare cash, che è l'aspetto più importante dell'impresa, va sicuramente analizzato in un'ottica di aree di bilancio. E' chiaro che è il flusso di cassa operativo/unlevered ad essere il motore dell'impresa (cerca su google che significa e perché non c'entra assolutamente nulla il debito). In un'analisi fondamentale infatti si guarda tantissimo all'EBITDA (prova ad aprire ad esempio investing.com e a vedere gli indici più in evidenza di qualsiasi titolo azionario) oppure ad indicatori che fanno riferimento proprio al cash flow (ad esempio Free cash flow / prezzo azione).

 

La decisione d'investimento, che in questo caso è rinnovare/meno Ronaldo, viene analizzata sotto UN UNICO E INDISCUTIBILE profilo: i benefici e i costi FINANZIARI. L'AMMORTAMENTO (che è un costo non monetario) in questa decisione entra in gioco solo come effetto fiscale (e tra l'altro l'ammortamento civilistico non segue di certo la logica delle quote costanti che si impara sul forum - o che conosce tua nonna). E fidati che l'ammortamento è senz'altro una cosa manipolabile attraverso politiche di bilancio e non è per niente un punto cruciale di scelta dell'investimento: la difficoltà è senz'altro LA VALUTAZIONE dei flussi di cassa futuri derivanti da quell'investimento nonché la QUANTIFICAZIONE degli altri benefici legati ad esso, oltre che un tasso di sconto (ma non mi voglio addentrare nel tecnico).

 

L'ammortamento non ha nulla a che vedere con quella cosa che hai scritto tu alla fine " di tenere 30mila euro in banca". Cioè credi che al fondo ammortamento corrisponda un conto in banca sul quale maturino interessi attivi? xD Nella Juve? ma l'hai mai aperto il bilancio della juve (ps dai un'occhio al rendiconto.. dovresti trovarlo)? 

 

Comunque non c'è niente di male a non capire di un argomento TECNICO perché magari si fa tutt'altro nella vita ma non capisco la tua arroganza da Università della Strada . Mi riferisco prima al riferimento al supermercato, al quale ho risposto più che educatamente; poi alla quarta elementare di tua nonna poi al "stiamo scherzando"?

 

Scommetto che sei uno di quelli che vuole estinguere il debito italiano tornando alla lira e stampando moneta 😄  Ovviamente dopo questo commento ti lascio alla tua ignoranza, perché non meriti la mia conoscenza - che è costata fatica accademica e lavorativa - in maniera del tutto gratuita come gesto di cortesia . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Simy said:

Ti spiego il post che hai quotato.


PRIMA PARTE -> Ho ridicolizzato il "vantaggio" derivante dalla specifica quota di ammortamento abbassata e spalmata per più anni.

 

Mi riferisco al fatto che il vero motore dell'azienda è il cash, i veri ricavi sono le entrate; i veri costi sono le uscite. 

 

QUESTO TITOLO di tuttosport RIDICOLO vuole farci credere che nella valutazione di un investimento come Ronaldo (perché rinnovarlo per altri due anni sarebbe un altro investimento su di lui - cosa che tra l'altro io farei) i benefici tenuti in considerazione siano rappresentati dall'abbassamento dell'ammortamento (e non magari il merchandising; ritorno sportivo; sul brand; ecc).

 

SECONDA PARTE-> Ho criticato il FpF che, a mio avviso, ha suscitato la febbre del "risultato economico" come termometro di benessere di una società calcistica, e nonostante noi del mestiere sappiamo bene che non sia così, i giornali si divertono a fare articoli pseudo-economici e diffondere ignoranza finanziaria.

 

Il Fair Play Finanziario con le regole attuali e le sue applicazioni ha favorito questa enorme bolla che è il sistema calcistico; in cui ci sono società che attuano un business assolutamente non equilibrato nei costi e nei ricavi e che ricorrono ad artifici contabili per abbellire un po' il bilancio per rientrare nei paletti imposti dalla Uefa ma senza generare effettivamente ricchezza 😄

 

L'ammortamento dei brevetti dei calciatori è la cosa più lontana possibile dalla realtà dato che il valore di essi non si basa assolutamente su leggi economiche e spesso manco di mercato.

Prima parte ok ma e' chiaro che ci si riferisce al beneficio immediato sui conti di quei 12,5mil (che in questo periodo non sono pochi), anche se e' verissimo che che quei 12mil sono solo un componente minore in una decisione del genere. 

Non e' cmq vero che il risparmio sull'ammortamento sia un ricavo "finto" solo perche' non e' cash: significa che quei 125mil che avevi pagatodi cartellino per 4 anni adesso ti possono garantire un anno in piu di prestazioni di CR7. Questo anno in piu di prestazioni che entra a far parte del patrimonio aziendale non e' qualcosa di finto o virtuale ed e' giusto che si rifletta in qualche modo nel conto economico. Poi e' chiaro che la decisione economica va presa pesando su un piatto questo anno in piu di Ronaldo e sull'altro i 60mil di ingaggio lordo e che quindi i +12 di risparmio sull'ammortamento corrente (tra l'altro olo rimandati al successivo) sono un beneficio extra di importanza molto minore.

L'ammortamento dei calciatori non e' assolutamente "la cosa piu lontana possibile dalla realta'" perche' e' cosa buona e' giusta ripartire su piu esercizi un costo che produce un utilita' pluriennale se l'obiettivo di un CE e' come dovrebbe e' di calcolare il risultato d'esercizio contrapponendo ai ricavi dell'anno solo i costi che hanno contribuito a generarli. Di sicuro rispetto a un macchinario o un impianto l'amortamento del calciatore ha delle particolarita': per il principio di prudenza per esempio la vita utile e' calcolata sulla durata del contratto invece che sull'eta' del calciatore e questo comporta  che se il calciatore viene acquistato giovane la plusvalenza e' quasi fisiologica in caso di cessione perche' l'ammortamento soprastima molto il deprezzamento del calciatore.

 

Poi per carita' sono importanti anche i flussi di cassa i DCF e compagnia cantante, un po' dipende dallo scopo dell'indagine e un po' una cosa non esclude l'altra perche' in ultima analisi, nel medio periodo,  e' impossibile generare cashflow regolarmente senza generare utili altrettanto regolarmente.
Gli indicatori reddituali e quelli finanziari sono complementari, non alternativi.

Per quanto riguarda il FFP personalmente l'ho sempre considerato un po' una buffonata ma non per i motivi che dici tu. E' vero che uno degli effetti perversi che produce e' quello di incentivare le societa' a fare artifizi contabili per fare cosmesi di bilancio ma questo e' un finto problema: se gonfi una plusvalenza oggi la ripaghi sotto forma di maggiori ammortamenti nei 4-5 anni successivi e' una specie di prestito "reddituale". Invece molto piu grave e' il fatto che il FFP costituisca una barriera protezionistica in favore dei club con fatturati maggiori al momento della sua applicazione, nei confronti di quelli meno ricchi, cristallizzando arbitrariamente i rapporti di forza in essere. Inoltre impedisce a chi ha soldi da spendere di investirli nel calcio (o ne limita molto l'azione) il che mi sembra piuttosto paradossale per per un organismo che dovrebbe avere a cuore la crescita del proprio settore come l'UEFA. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non parliamo di certo del Cristiano Ronaldo al livello top della carriera, ma parliamo di un giocatore che è ancora nettamente  il miglior giocatore della squadra.

Favorevole ad un rinnovo fino al 2023 ma solo  con ingaggio ridotto. Riuscire a prolungare di un anno e con diminuzione dello stipendio già a partire dal 2022 sarebbe un capolavoro.

 

Sta tornando  la Champions, e il Portoghese sta iniziando a carburare.

Come sempre sarà il campo il giudice. Non ho dubbi che Cristiano confermerà la sua assoluta rilevanza ad alti livelli anche questa stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, PR20 ha scritto:



Non e' cmq vero che il risparmio sull'ammortamento sia un ricavo "finto" solo perche' non e' cash: significa che quei 125mil che avevi pagatodi cartellino per 4 anni adesso ti possono garantire un anno in piu di prestazioni di CR7. Questo anno in piu di prestazioni che entra a far parte del patrimonio aziendale non e' qualcosa di finto o virtuale ed e' giusto che si rifletta in qualche modo nel conto economico. Poi e' chiaro che la decisione economica va presa pesando su un piatto questo anno in piu di Ronaldo e sull'altro i 60mil di ingaggio lordo e i +12 di risparmio sull'ammortamento corrente (tra l'altro olo rimandati al successivo) sono un beneficio extra di importanza molto minore.

L'ammortamento dei calciatori non e' assolutamente "la cosa piu lontana possibile dalla realta'" perche' e' cosa buona e' giusta ripartire su piu esercizi un costo che produce un utilita' pluriennale se l'obiettivo come dovrebbe e' di calcolare il risultato d'esercizio contrapponendo ai ricavi dell'anno solo i costi che hanno contribuito a generarli. Di sicuro rispetto a un macchinario o un impianto l'amortamento del calciatore ha delle particolarita': per il principio di prudenza per esempio la vita utile e' calcolata sulla durata del contratto invece che sull'eta' del calciatore e questo comporta  che se il calciatore viene acquistato giovane la plusvalenza e' quasi fisiologica in caso di cessione perche' l'ammortamento soprastima molto il deprezzamento del calciatore.

 

Ciao. Prima di tutto mi fa piacere il tuo commento, sano, educato e puntuale a cui rispondo con piacere. 

 

Mi concentro sulla parte del messaggio in cui mi hai confutato.

 

Devo fare un appunto: non voglio dire che l'ammortamento è una cosa sbagliata concettualmente, chiaramente i principi contabili si fondano su una logica economica rispettando i principi di competenza economica e prudenza come tu hai sottolineato, che non intendo criticare perché chi li definisce e aggiorna costantemente ne sa ben più di me.

 

Ciò che voglio dire è che nell'ottica di valutazione di un investimento è davvero marginale il ruolo contabile, per il semplice fatto che è manipolabile (e mi sembra che sei abbastanza d'accordo seppur non totalmente... tu hai detto importanza molto minore, io direi moltissimo).

 

Quando intendo la cosa più lontana dalla realtà, non intendo la vita utile ma la valutazione: essendo quest'ultima di difficile valutazione oggettiva (cosa che non succede ai macchinari ma si riscontra negli asset intangibili) , si presta a cifre al di fuori della realtà: esempio la valutazione dello Sturaro di turno.

Nel calcio, si effettuano delle operazioni, che non hanno riflessi finanziari (magari perché si fanno attraverso degli scambi con valutazioni esagerate, o vanno a compensare crediti/debiti preesistenti)  ma che vanno comunque a gonfiare costi e ricavi. Ciò crea senz'altro uno squilibrio e non tutela il business delle società. Io posso scambiare la mia matita per la tua penna a 10 milioni e scrivere 10 milioni a bilancio, ma in realtà non ho guadagnato nulla e se devo comprare dell'inchiostro, non mi resta che indebitarmi o chiedere soldi agli azionisti. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gobbo88 ha scritto:

conviene proseguire con lui ma intanto pianificare il futuro per non farsi trovare spiazzati. Il rischio di perderlo e sostituirlo con un giocatore non adeguato è troppo grande.

Contemporaneamente bisogna rinforzare il centrocampo per dare alla Juve di Ronaldo qualche possibilità in più in Europa

Ci sono due giovani ad oggi che non ti farebbero rimpiangere CR7: Mbappé ed Håland. 

Di quelli un po' più grandicelli diciamo che lo sostituirei solo con De Bruyne.

Ovviamente parlo in termini di valore del calciatore, non di ruolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Simy ha scritto:

Già dalla premessa devo dire che ciò che segue non mi sorprende.  

 

Innanzitutto il bilancio è costituito da 3 principali schemi (stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario). Quindi già il fatto che distingui flusso di cassa dal bilancio mi lasci un po' spiazzato.

 

In realtà la capacità di generare cash, che è l'aspetto più importante dell'impresa, va sicuramente analizzato in un'ottica di aree di bilancio. E' chiaro che è il flusso di cassa operativo/unlevered ad essere il motore dell'impresa (cerca su google che significa e perché non c'entra assolutamente nulla il debito). In un'analisi fondamentale infatti si guarda tantissimo all'EBITDA (prova ad aprire ad esempio investing.com e a vedere gli indici più in evidenza di qualsiasi titolo azionario) oppure ad indicatori che fanno riferimento proprio al cash flow (ad esempio Free cash flow / prezzo azione).

 

La decisione d'investimento, che in questo caso è rinnovare/meno Ronaldo, viene analizzata sotto UN UNICO E INDISCUTIBILE profilo: i benefici e i costi FINANZIARI. L'AMMORTAMENTO (che è un costo non monetario) in questa decisione entra in gioco solo come effetto fiscale (e tra l'altro l'ammortamento civilistico non segue di certo la logica delle quote costanti che si impara sul forum - o che conosce tua nonna). E fidati che l'ammortamento è senz'altro una cosa manipolabile attraverso politiche di bilancio e non è per niente un punto cruciale di scelta dell'investimento: la difficoltà è senz'altro LA VALUTAZIONE dei flussi di cassa futuri derivanti da quell'investimento nonché la QUANTIFICAZIONE degli altri benefici legati ad esso, oltre che un tasso di sconto (ma non mi voglio addentrare nel tecnico).

 

L'ammortamento non ha nulla a che vedere con quella cosa che hai scritto tu alla fine " di tenere 30mila euro in banca". Cioè credi che al fondo ammortamento corrisponda un conto in banca sul quale maturino interessi attivi? xD Nella Juve? ma l'hai mai aperto il bilancio della juve (ps dai un'occhio al rendiconto.. dovresti trovarlo)? 

 

Comunque non c'è niente di male a non capire di un argomento TECNICO perché magari si fa tutt'altro nella vita ma non capisco la tua arroganza da Università della Strada . Mi riferisco prima al riferimento al supermercato, al quale ho risposto più che educatamente; poi alla quarta elementare di tua nonna poi al "stiamo scherzando"?

 

Scommetto che sei uno di quelli che vuole estinguere il debito italiano tornando alla lira e stampando moneta 😄  Ovviamente dopo questo commento ti lascio alla tua ignoranza, perché non meriti la mia conoscenza - che è costata fatica accademica e lavorativa - in maniera del tutto gratuita come gesto di cortesia . 

Che ti devo dire, alla mia scuola serale mi hanno insegnato che la quota di ammortamento è la somma che devo accantonare per ricostruire il capitale per riacquistare un bene. Io sono una persona semplice, nella mia azienda lavoro così, come mi hanno insegnato alle serali, ho un conto dove tengo queste quote. Ho messo in conto una vita di 10 anni per i mezzi. Speriamo durino di più, così poi non devo mettere più questi soldi da parte e me li ritrovo in tasca. Ma non saranno soldi veri, perché sono quote di ammortamento.

La vita accademica caro mio l'ho vissuta tanto tempo fa, poi ho deciso di svolgere la professione e la minkiata più grossa della mia vita l'ho sentita sparare alla mia professoressa, nonché relatrice della mia tesi pluripremiata, ricerche a bizzeffe e una figura di melma colossale che neanche l'ha capito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, Simy said:

Ciao. Prima di tutto mi fa piacere il tuo commento, sano, educato e puntuale a cui rispondo con piacere. 

 

Mi concentro sulla parte del messaggio in cui mi hai confutato.

 

Devo fare un appunto: non voglio dire che l'ammortamento è una cosa sbagliata concettualmente, chiaramente i principi contabili si fondano su una logica economica rispettando i principi di competenza economica e prudenza come tu hai sottolineato, che non intendo criticare perché chi li definisce e aggiorna costantemente ne sa ben più di me.

 

Ciò che voglio dire è che nell'ottica di valutazione di un investimento è davvero marginale il ruolo contabile, per il semplice fatto che è manipolabile (e mi sembra che sei abbastanza d'accordo seppur non totalmente... tu hai detto importanza molto minore, io direi moltissimo).

 

Quando intendo la cosa più lontana dalla realtà, non intendo la vita utile ma la valutazione: essendo quest'ultima di difficile valutazione oggettiva (cosa che non succede ai macchinari ma si riscontra negli asset intangibili) , si presta a cifre al di fuori della realtà: esempio la valutazione dello Sturaro di turno.

Nel calcio, si effettuano delle operazioni, che non hanno riflessi finanziari (magari perché si fanno attraverso degli scambi con valutazioni GONFIATE, o vanno a compensare crediti/debiti preesistenti)  ma che vanno comunque a gonfiare costi e ricavi. Ciò crea senz'altro uno squilibrio e non tutela il business delle società. Io posso scambiare la mia matita per la tua penna a 10 milioni e scrivere 10 milioni a bilancio, ma in realtà non ho guadagnato nulla e se devo comprare dell'inchiostro, non mi resta che indebitarmi o chiedere soldi agli azionisti. 

Ciao, mentre stavi rispondendo avevo aggiunto un paragrafo:

Quote

Poi per carita' sono importanti anche i flussi di cassa i DCF e compagnia cantante, un po' dipende dallo scopo dell'indagine e un po' una cosa non esclude l'altra perche' in ultima analisi, nel medio periodo,  e' impossibile generare cashflow regolarmente senza generare utili altrettanto regolarmente.
Gli indicatori reddituali e quelli finanziari sono complementari, non alternativi. 

Quello che stavo dicendo e' che metodi reddituali e metodi basati sui DCF alla fine a saperli leggere fotografano la stessa realta', anche se da angolazioni diverse e' quindi non li metterei troppo in contrapposizione. Non parlerei di parametri contabili (anche quelli alla base dei cash flow lo sono) ma di valori reddituali vs finanziari. E alla fine entrambe le analisi convergono perche' banalmente se io scambio la mia penna con la tua dando alla transazione una valutazione fittizia da 10mil, avro' una plus di 10mil il prio anno ma anche 2mil di maggiori costi nei 5 successivi. Va da se che tutti i valori vanno analizzati e contestualizzati, e non presi alla lettera. Ho visto prospetti con proiezioni di flussi di cassa mirabolanti scontati a tassi a dir poco ottimistici che non hanno nulla da invidiare alle acrobazie contabili fatte in Conto Economico.

Sulrispario contabile del rinnovo di CR7:
Importanza minore perche' comunque anche il reddito in CE economico ha la sua importanza e non solo per il FPF (che comunque ha un peso perche' alcune regole devi rispettarle) ma anche rispetto agli stakeholders.

Sugli ammortamenti:
La valutazione soggettiva allora da quello che dici non e' tanto quella dell'ammortamento (che cmq come dicevo ha i suoi limiti) ma quella del prezzo dei cartellini che acquisti (perche' i prezzi possono essere gonfiati, perche' un giocatore puo' costare tanto ma giocare male, infortunarsi, andarsene a zero o restare per anni ecc ecc). E' una cosa piuttosto diversa. E comunque questa aleatorieta' si riscontra in tanti altri investimenti, da quelli in R&S in giu, non mi sembra sia un esclusiva del calcio.  Non sono neanche troppo d'accordo nel considerare i diritti alle prestazioni sportive come asset "intangibili" dato che ad esso corrispondono anni di militanza di calciatori che hanno un impatto diretto sui ricavi delle societa'. Mi vengono in mente asset assai piu intangibili di questi. Almeno questi sono scambiati su un mercato, nella maggiorparte dei casi sono liquidabili ecc ecc. la valutazione gonfiata artificialmente e' un'eccezione e il piu delle volte e' facilmente riconoscibile perche' presuppone uno scambio di cartellini. Peraltro non e' quello l'unico problema. Se hai preso Pogba a zero, dopo 3 anni, non puoi considerare che non valga nulla fin quando non lo vendi. E li non ti aiutano neanche i flussi di cassa. Come dicevo prima l'importante e' non fermarsi alla bottomline dei bilanci ma leggerli e analizzarli bene, 

 


 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, burrico ha scritto:

È più forte di lui andare in giro per l'attacco. È la sua forza. È una seconda punta stellare.

Per me non è un centravanti puro.

Ama andare a giocare nel centro sx .

Se tutti quei cross che mette li potesse raccogliere un centravanti non sarebbe male.

Il problema è che così sbilancia la squadra; inoltre le caratteristiche di un giocatore cambiano. Lui non è più un'ala perché non salta più l'uomo, se non qualche volta e certamente non con il dribbling, anche se ovviamente gli è rimasto un ottimo cross. Ma certo non lo paghiamo così tanto per fare cross.

Secondo me dovrebbe fare quello che fa più o meno Lewandowski o Kane, l'attaccante totale centralmente, perché ormai deve centellinare le energie per essere letale in area di rigore dove ancora può dire la sua ad altissimi livelli per qualche anno ancora.

Al netto della mia opinione sul futuro di CR7 già espressa prima, paradossalmente Morata, che è sempre stato un mini Ronaldo (versione punta del Real) come fisico e caratteristiche, potrebbe giocare più largo e inserirsi in area.

 

Morata Ronaldo Chiesa

 

Ma ci vuole un terzino o mezzala che possa allargare il campo in fase di spinta, altrimenti è inutile

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, PR20 ha scritto:

Ciao, mentre stavi rispondendo avevo aggiunto un paragrafo:

Quello che stavo dicendo e' che metodi reddituali e metodi basati sui DCF alla fine a saperli leggere fotografano la stessa realta', anche se da angolazioni diverse e' quindi non li metterei troppo in contrapposizione. Non parlerei di parametri contabili (anche quelli alla base dei cash flow lo sono) ma di valori reddituali vs finanziari. E alla fine entrambe le analisi convergono perche' banalmente se io scambio la mia penna con la tua dando alla transazione una valutazione fittizia da 10mil, avro' una plus di 10mil il prio anno ma anche 2mil di maggiori costi nei 5 successivi. Va da se che tutti i valori vanno analizzati e contestualizzati, e non presi alla lettera. Ho visto prospetti con proiezioni di flussi di cassa mirabolanti scontati a tassi a dir poco ottimistici che non hanno nulla da invidiare alle acrobazie contabili fatte in Conto Economico.

Sulrispario contabile del rinnovo di CR7:
Importanza minore perche' comunque anche il reddito in CE economico ha la sua importanza e non solo per il FPF (che comunque ha un peso perche' alcune regole devi rispettarle) ma anche rispetto agli stakeholders.

Sugli ammortamenti:
La valutazione soggettiva allora da quello che dici non e' tanto quella dell'ammortamento (che cmq come dicevo ha i suoi limiti) ma quella del prezzo dei cartellini che acquisti (perche' i prezzi possono essere gonfiati, perche' un giocatore puo' costare tanto ma giocare male, infortunarsi, andarsene a zero o restare per anni ecc ecc). E' una cosa piuttosto diversa. E comunque questa aleatorieta' si riscontra in tanti altri investimenti, da quelli in R&S in giu, non mi sembra sia un esclusiva del calcio.  Non sono neanche troppo d'accordo nel considerare i diritti alle prestazioni sportive come asset "intangibili" dato che ad esso corrispondono anni di militanza di calciatori che hanno un impatto diretto sui ricavi delle societa'. Mi vengono in mente asset assai piu intangibili di questi. Almeno questi sono scambiati su un mercato, nella maggiorparte dei casi sono liquidabili ecc ecc. la valutazione gonfiata artificialmente e' un'eccezione e il piu delle volte e' facilmente riconoscibile perche' presuppone uno scambio di cartellini. Peraltro non e' quello l'unico problema. Se hai preso Pogba a zero, dopo 3 anni, non puoi considerare che non valga nulla fin quando non lo vendi. E li non ti aiutano neanche i flussi di cassa. Come dicevo prima l'importante e' non fermarsi alla bottomline dei bilanci ma leggerli e analizzarli bene, 

 


 

Intangibili volevo dire come classificazione in immobilizzazioni immateriali e nella maggiore difficoltà di valutazione/iscrizione  a bilancio. Nella mia breve esperienza come revisore ho potuto constatare come sia una delle poste più discusse. 

 

Comunque sono d'accordo sul  tuo discorso che verte sulla questione centrale - correggimi se sbaglio - che l'analisi del bilancio non può prescindere da un'analisi completa che prenda in considerazione gli aspetti reddituali, economici e finanziari.  

 

Hai fatto alcune precisazioni che sono giuste e apprezzate anche se, a mio avviso, non contrastano con la sostanza delle mie precedenti considerazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Shiryu ha scritto:

Spero rimanga a lungo, anche perché tremo al pensiero di come potrebbero sostituirlo. 

Beh credo che la pista scamacca non sia stata abbandonata del tutto 🤣🤣🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.