Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sergione

Marotta: "Superlega progetto nato in buona fede e portato avanti dai 12 proprietari, il calcio rischia il default". Conte: "La Uefa deve dare di più ai club"

Recommended Posts

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha parlato poco prima della gara contro lo Spezia a Sky.: "Questa iniziativa è stata portata avanti dai 12 proprietari dei club, alla luce delle difficoltà di ogni singolo club. Legata principalmente al Covid, i costi sono certi e i ricavi no. Alla luce di questo è che il modello di calcio nazionale ed europeo è superato, quindi bisognava trovare la possibilità per valorizzare meglio le risorse. Questo è stato fatto, alla luce di un sistema calcio a rischio default. Gli stipendi sono al 65-70%, nessuna azienda può sopravvivere”. "Non concepisco l’attacco violento da Urbano Cairo fatto violentemente davanti a tutti. Ho ricevuto minacce pubbliche e private anonime. È un fatto molto grave. Io non ho tradito, non sono Giuda, sono innamorato di questo sport e cercherò sempre di fare il bene”.

 

Antonio Conte, tecnico dell'Inter, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "La pressione è inevitabile, tantissimi calciatori stanno lottando per la prima volta per vincere qualcosa. Oggi se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Abbiamo giocato una partita di grande intensità, potevamo essere più qualitativi. Per quello stiamo parlando di un pareggio, ma la partita è stata fatta con la giusta voglia. Va bene così, l’importante è che ci sia la prestazione. Le giornate iniziano a diventare sempre di meno, la pressione è inevitabile. Ma dobbiamo convincerci, dobbiamo recuperare bene anche perché abbiamo speso molte energie. Ora ci aspetta una gara fisica come col Verona".

 

Da uomo di sport cosa ne pensa della Superlega?
"Abbiamo avuto solo un giorno di lavoro, chi ha giocato ha fatto defaticante. Ieri abbiamo preparato la gara di questa sera. Abbiamo ascoltato queste notizie che ci sono giunte. Da uomo di sport penso che non bisogna mai dimenticare le tradizioni, vanno sempre rispettate. Appartengono alla storia ed è bello mantenerle. Ci deve essere passione nei confronti dello sport, il tutto deve essere meritocratico. Noi lavoriamo per cercare di vincere, per cercare di guadagnarci qualcosa. La meritocrazia va messa al primo posto. Detto questo, la UEFA deve riflettere. Prendono tutti i diritti, ne riservano una minima parte alle competizioni e ai club. Secondo me devono fare una grande riflessione, le società investono sui giocatori e tra nazionali e competizioni loro vengono spremuti come limoni, ci rimettono solo le società. Credo che gli organismi debbano riflettere bene, le società devono essere premiate in maniera congrua. Loro non investono nulla, le società lo fanno su tutti. Se tu prendi dieci dai diritti e te ne tieni sette non credo sia giusto. Sono le squadre che investono e che ci mettono dei soldi. La proporzione deve essere cambiata".

 

Questa storia pensi che possa aprire un dibattito?
"Sinceramente non ho fatto riflessioni sulle nuove formule. La Champions e l’Europa League devono essere disputate da chi merita, se poi devono essere 48 o 52 squadre non lo so. Ma il merito deve prevalere, altrimenti di che parliamo. Lo sport perde la sostanza, il sale. Diventa difficile. La meritocrazia va messa al primo posto, è giusto che gli organismi importanti facciano le loro riflessioni. I club devono avere una fetta più congrua, penso che non sia giusto".

 

Le riporto perchè sono state le parole più sensate dette in merito, bisogna ammetterlo... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra evidente che la strada non sia nè questa attuale , nè la Superlega. Almeno, per me. Chiaramente, far passare per paladini e giusti 'gli altri' anche no, immagino mr ceferin e al khelaifi da domani tutti impegnati nella giustizia, nella severità equa con tutti, nei dividendi ecc. 

 

I rischi devono essere equi, lo spettacolo non lo offre la Uefa, lo gestisce, che è ben diverso. Nemmeno però si può proporre in questo modo una Superlega o pensare a qualcosa di, almeno inizialmente, molto esclusivo. E' stato fatto tutto male, ma le ragioni ci sono. Resa dei conti, o si cambia o si ridimensiona (darsi una controllata e rendere tutto più sostenibile comunqeu deve essere LA BASE).

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devono pubblicare.le.cifre e sbatterle sulle prime pagine

Quanto sono i diritti totali

Quanto sono.quelli trattenuti dalla.Fifa/Uefa

Quanto sono quelli.versati.alle.federazioni (x.i muondiali ed.europei)

Quanto sono  quellj.versati club x club 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al contrario di quanto pensano tanti Il crollo della Super Lega ha lasciato tutti sconfitti. Non ci sono vincitori. La crisi del Calcio rimane attuale! L'idea non era delle migliori ma era un tentativo di cambiare le cose. 

Chi continua ad attaccare chi ci ha provato ignora la realta'.

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, aussiefan ha scritto:

Al contrario di quanto pensano tanti Il crollo della Super Lega ha lasciato tutti sconfitti. Non ci sono vincitori. La crisi del Calcio rimane attuale! L'idea non era delle migliori ma era un tentativo di cambiare le cose. 

Continuare ad attaccare chi ci ha provato ignora la realta'.

Quelli che hanno attaccato, sono.gli stessi che avevano da.perdere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il concetto della meritocrazia e' cosi' importante per la UEFA e la FIFA, perche' qui in Australia da piu' di dieci anni si gioca un campionato (la A League) approvato dalla FIFA che non prevede alcuna  retrocessione?

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

La strada e' quella che gli stipendi dei calciatori devono tornare nella normalita'. Quando Marotta dice che gli stipendi non possono essere il 70% ha ragione, ma se poi c'e' la corsa al rinnovo sempre piu' in alto dove vai? Iniziate ad accordarvi nel diminuirli, prima dei pensare alle Superbuffonate.

Alla fine il modello piu' virtuoso vai a vedere che e' quello di De Laurentis.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto il Real che è così disperato ha appena preso Alaba.

Tutte idiozie, stan solo cercando di spillare più soldi. I rossi dei club sono perfettamente gestibili, solo che devono ridimensionarli e smettere di spendere e spandere e non vogliono farlo, tutto molto semplice, con buona pace delle belinate che raccontano ai tifosi ingenui.

killvi6dxi-satira_b.jpg

  • Mi Piace 5
  • Grazie 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Doctor Who ha scritto:

La strada e' quella che gli stipendi dei calciatori devono tornare nella normalita'. Quando Marotta dice che gli stipendi non possono essere il 70% ha ragione, ma se poi c'e' la corsa al rinnovo sempre piu' in alto dove vai? Iniziate ad accordarvi nel diminuirli, prima dei pensare alle Superbuffonate.

Alla fine il modello piu' virtuoso vai a vedere che e' quello di De Laurentis.

Abbassare gli stipendi non è una passeggiata, i contratti dei giocatori sono stati firmati pre pandemia, non puoi rescindere contratti milionari. Dovresti vendere i giocatori, ma devi trovare qualcuno che compra, e se nessuno ha soldi per comprare che fai? La Juve è stata quella che ha ridotto più di tutte il monte ingaggi, l'Inter quella che li ha aumentati di più. Una almeno c'ha provato, con mille artifizi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Eymerich ha scritto:

Intanto il Real che è così disperato ha appena preso Alaba.

Tutte idiozie, stan solo cercando di spillare più soldi. I rossi dei club sono perfettamente gestibili, solo che devono ridimensionarli e smettere di spendere e spandere e non vogliono farlo, tutto molto semplice, con buona pace delle belinate che raccontano ai tifosi ingenui.

killvi6dxi-satira_b.jpg

Per la cronaca, il Real non fa mercato da due anni, e hanno investito per il nuovo stadio.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Bertok ha scritto:

Abbassare gli stipendi non è una passeggiata, i contratti dei giocatori sono stati firmati pre pandemia, non puoi rescindere contratti milionari. Dovresti vendere i giocatori, ma devi trovare qualcuno che compra, e se nessuno ha soldi per comprare che fai? La Juve è stata quella che ha ridotto più di tutte il monte ingaggi, l'Inter quella che li ha aumentati di più. Una almeno c'ha provato, con mille artifizi.

Certo, i contratti esistenti non possono essere toccati, ma dai rinnovi si. In particolare le mezze figure che ti portano via milioni su milioni, poi se uno o due fuoriclasse prendono tanto e' nella natura delle cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marotta?

Quello che da quasi 13 netti all'allenatore?

Il quadruplo del secondo più pagato in serie A?

Ah quel Marotta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Doctor Who ha scritto:

La strada e' quella che gli stipendi dei calciatori devono tornare nella normalita'. Quando Marotta dice che gli stipendi non possono essere il 70% ha ragione, ma se poi c'e' la corsa al rinnovo sempre piu' in alto dove vai? Iniziate ad accordarvi nel diminuirli, prima dei pensare alle Superbuffonate.

Alla fine il modello piu' virtuoso vai a vedere che e' quello di De Laurentis.

Perché gli agenti sanno che generano soldi e grazie ai campioni gli introiti aumentano, a loro non frega niente se la UEFA non te li ridà, vuoi il migliore lo paghi tanto, poi sono fatti tuoi di quanto ti rientra.

Se non esiste un limite in una trattativa io chiedo quello che voglio, se c'è qualcuno che me lo da bene altrimenti inizio ad abbassare le pretese fino a quando domanda e offerta si incontrano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia.... vi lamentate di tutto e di tutti !  La supelega è stata realizzata per fronteggiare la uefa che senza mettere un euro guadagna più di tutti... poi, se il presidente della mia squadra trova un metodo alternativo e ci fa diventare più ricchi perché mai lo devo attaccare?

 

Parliamo tutti di valori.... ci siamo riempiti la bocca in questi giorni e poi sentiamo storie di omofobie, razzismo, mafia... siamo solo ipocriti

 

Renzi ha tolto l'articolo 18, non esiste più il.tempo indeterminato nel.privato ma nessuno ha detto niente.... questa è una vergogna!!!

Per la superlega si sono mossi tutti....

  • Mi Piace 16

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che entrambi hanno parlato benissimo,in modo serio onesto e non populista 

Ma si può sapere che percentuale dei diritti vanno alle società?

E comunque, quello che non va alle società, dove va?

Perché è tutto lì il punto 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Uefa ha dimostrato di avere pieni poteri. Chi ha provato a contrastarla si è scavato la fossa. Chi doveva combatterla è fuggito tradendo. 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se il concetto della meritocrazia e' cosi' importante per la UEFA e la FIFA, perche' qui in Australia da piu' di dieci anni si gioca un campionato (la A League) sanzionato dalla FIFA che non prevede alcuna  retrocessione?

Se la FIFA lo sanziona, allora è coerente, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crisi nel calcio....

Messi che prende 80 milioni all'anno.. Ronaldo 31.. cartellini pagati 250/300 milioni.. squadre indebitate che continuano a smiliardare e poi magari non danno 1500 euro al giardiniere..

 

Che schifo 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, PowerNedved ha scritto:

Perché gli agenti sanno che generano soldi e grazie ai campioni gli introiti aumentano, a loro non frega niente se la UEFA non te li ridà, vuoi il migliore lo paghi tanto, poi sono fatti tuoi di quanto ti rientra.

Se non esiste un limite in una trattativa io chiedo quello che voglio, se c'è qualcuno che me lo da bene altrimenti inizio ad abbassare le pretese fino a quando domanda e offerta si incontrano.

E questo è il libero mercato. Ma se le società hanno dimostrato che con il libero mercato non riescono a convivere, perché hanno formato una montagna di perdite e debiti, deve intervenire il legislatore. 

Il salary cap è imprescindibile dai non è possibile andare avanti così 

Ma è anche una questione morale. Con tutta la povertà che c'è in giro è ora di finirla: stiamo parlando di mettere un tetto di 7-8 milioni all'anno, non 2000 € al mese 

Che poi i migliori giocatori tra sponsor e pubblicità li recuperano più che ampiamente. Ma perché Ronaldo deve prendere 30 dalla Juve affosssndogli il bilancio, e poi altri 60 da sponsor pubblicità social, ecc? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Eymerich ha scritto:

Intanto il Real che è così disperato ha appena preso Alaba.

Tutte idiozie, stan solo cercando di spillare più soldi. I rossi dei club sono perfettamente gestibili, solo che devono ridimensionarli e smettere di spendere e spandere e non vogliono farlo, tutto molto semplice, con buona pace delle belinate che raccontano ai tifosi ingenui.

killvi6dxi-satira_b.jpg

Oppure dividere diritti tv con altre squadre che non investono 1 euro...

Comunque io sono contrario alla Superlega dal punto di vista sportivo, ma da un punto di vista etico/morale sui soldi è inutile che quelli della UEFA/FIFA facciano gli sboroni. Andassero ad assegnare mondiali in posti dove circolano soldi strani piuttosto che fare i santi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Rude Man ha scritto:

Marotta?

Quello che da quasi 13 netti all'allenatore?

Il quadruplo del secondo più pagato in serie A?

Ah quel Marotta.

No quel Marotta della mazzetta presa dall’agente per il rinnovo di Kedhira.

Detto questo averlo sostituito con Paratici è stato geniale.

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Sawyer_ ha scritto:

Crisi nel calcio....

Messi che prende 80 milioni all'anno.. Ronaldo 31.. cartellini pagati 250/300 milioni.. squadre indebitate che continuano a smiliardare e poi magari non danno 1500 euro al giardiniere..

 

Che schifo 

Scusa se c'è un'azienda che fattura 10 milioni all'anno e se è indebitata e non riesce più a crescere, si parla di crisi. Non è che si pensa all'operaio di fabbrica che prende 1200 euro al mese. Ognuno ha la sua tipologia di crisi economica.

Poi è brutto vedere certi numeroni, ma il mondo è questo e questo sarà. Anche adesso che sto scrivendo dal mio laptop costato tot euro, di un'azienda che fattura tot euro ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, juventudes ha scritto:

Scusa se c'è un'azienda che fattura 10 milioni all'anno e se è indebitata e non riesce più a crescere, si parla di crisi. Non è che si pensa all'operaio di fabbrica che prende 1200 euro al mese. Ognuno ha la sua tipologia di crisi economica.

Poi è brutto vedere certi numeroni, ma il mondo è questo e questo sarà. Anche adesso che sto scrivendo dal mio laptop costato tot euro, di un'azienda che fattura tot euro ecc...

Si ma forse a quella crisi si è arrivati perché negli ultimi decenni queste cifre per giocatori e procuratori sono aumentate sempre di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.