Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

phoenix

Il Giornale: "La Juventus è un bersaglio comodo come nel 2006. Non vedo all’orizzonte l’arrivo di soccorsi, si riannusa l’aria fetida di calciopoli"

Recommended Posts

29 minuti fa, BLACKEAGLE ha scritto:

Con le minacce Gravina può bellamente pulirsi il kulo,non ha la possibilità di fare nulla.

LaLiga, presidente Tebas su Superlega: "Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno"

Javier Tebas, presidente de LaLiga, ha parlato della vicenda Superlega commentando le parole del presidente della FIGC Gabriele Gravina sui rischi che corre la Juventus . Ecco le sue parole a Europa Press: "Gravina è il presidente della Federazione italiana e ha una posizione simile alla nostra. Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno per non averlo lasciato competere. Sono le federazioni che dicono chi va in Europa. Noi dobbiamo affrontare il futuro e proteggerci. Real Madrid e Barcellona appartengono a un organo di diritti e strategie audiovisivi. E allo stesso tempo lavoravano per la Superlega. Dovremo proteggerci. È giusto avere informazioni sulle trattative sui diritti audiovisivi e poi lavorare al progett della Superlega?

 

Tuttojuve

 

Tebas può dire quello che vuole e li sono appecoronati con Real e Barca perchè non hanno altro. Li una farsa come Calciopoli non sarebbe mai successa forse, qui invece modificano le leggi per mettercela nel kulo quindi io tutta sta tranquillità non l'avrei e con il ritorno delle milanesi e dei bergamaschi possono fare anche a meno di noi che tanto siamo quinti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, PIEMUNTEISA-HOYBAÑACAUDA ha scritto:

Scusa ma la sistematicità con cui i mezzi di informazione fanno passare questo messaggio è disarmante.

Senza la Superlega, o qualcosa di simile, la Juventus e il calcio italiano sono destinati a SICURO RIDIMENSIONAMENTO.

 

Con solo noi dentro sai quanto gliene frega... le milanesi si sono defilate altrimenti si poteva essere una molla ma così facciamo solo la figura dei fessi

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes ago, 77luca said:

non solo questo, salti tutta la parte sull'affermazione che, in base ad alcuni principi fondanti dello sport europeo, è concesso che le diverse federazioni prendano decisioni che possano in qualche modo ridurre la concorrenza. Questo è assodato. Come è assodato che detta sentenza "condanni" la sproporzione della squalifica inflitta. In questo senso può essere utile alla Juve se venisse per dire esclusa.

Ma al momento non esiste una sentenza di Corte Europea che legittimi espressamente la SL, non facciamo confusione. Puoi spingere la Corte a pronunciarsi (cosa che finora ha accuratamente evitato), poi però devi accettare i termini e i paletti che certamente ci saranno.

 

Da assolutamente quasi ignorante in materia, come fossimo al bar, aggiungerei che è facile prevedere che, se da un lato è perfettamente  legittima la nascita di federazioni o soggetti che diano vita a tornei fuori da UEFA o FIFA, dall'altra mi pare strano (per i principi cui si è accennato sopra e che ritornano nella sentenza sui pattinatori) un format chiuso come quello proposto possa essere possibile.

Tutto questo sottolineando che la corte Europea prende decisioni per la UE e che, per esempio UK non è UE.

No. La parte favorevole alle federazioni sportive è squisitamente su un piano sportivo ed autorizzazione PER MOTIVI SPORTIVI E TUTELA DELLA SALUTE DEGLI ATLETI a tornei promossi da altri organizzatori.

 

Ma quella sentenza dice:

1) Che Organizzatori alternativi alle Federazioni possono esistere

2) Che le Federazioni non possono limitare la partecipazione o escludere da Tornei Federali coloro che aderiscono ad eventi organizzati da altri

3) Che le Federazioni che operano come organizzatori NON devono abusare della propria posizione dominante.

 

Al momento non c'è una sentenza della CGUE semplicemente perchè la CGUE può essere adita non dalle parti in causa ma è un organo che viene interpellato dai giudici stessi quando siano incerti circa l'applicazione di una norma. 

Il motivo per cui non c'è pronuncia sul Basket è perchè nessun giudice ha interpellato la CGUE. 

 

Ora, a me poco importa di convincerti. Nè mi importa di raccontare le mie esperienze dirette per accreditare quello che dico. E tanto poi le cose andranno come andranno e magari domani mattina Real barca e Juve si tirano indietro: io che ne posso sapere.  

Per cui puoi anche darmi del presuntuoso o del solone da forum ma io ti dico che se si va fino in fondo nelle aule di tribunale UEFA e FIGC saranno spazzate via semplicemente perchè pretendono di poter fare qualcosa che è contro i principi fondanti europei ed internazionali: I MONOPOLISTI DEGLI EVENTI CALCISTICI. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, BLACKEAGLE ha scritto:

Perchè deve sbraitare,non lo fanno nemmeno Real e Barcellona,si risponde con i fatti nelle opportune sedi.

Ok, allora ai faccia.

Adesso, Vingro ha scritto:

Ok, allora ai faccia.

Si faccia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minutes ago, BLACKEAGLE said:

Con le minacce Gravina può bellamente pulirsi il kulo,non ha la possibilità di fare nulla.

LaLiga, presidente Tebas su Superlega: "Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno"

Javier Tebas, presidente de LaLiga, ha parlato della vicenda Superlega commentando le parole del presidente della FIGC Gabriele Gravina sui rischi che corre la Juventus . Ecco le sue parole a Europa Press: "Gravina è il presidente della Federazione italiana e ha una posizione simile alla nostra. Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno per non averlo lasciato competere. Sono le federazioni che dicono chi va in Europa. Noi dobbiamo affrontare il futuro e proteggerci. Real Madrid e Barcellona appartengono a un organo di diritti e strategie audiovisivi. E allo stesso tempo lavoravano per la Superlega. Dovremo proteggerci. È giusto avere informazioni sulle trattative sui diritti audiovisivi e poi lavorare al progett della Superlega?

 

Tuttojuve

 

Ora vi sottolineo una cosa che a molti di voi non dice niente ma che a me dice tantissimo.

 

Tebas sta dicendo: Noi (UEFA/Federazioni) siamo i custodi del pallone. Il Pallone è nostra PROPRIETA'. 

Non esiste che altri ci giochino e ci guadagnino senza passare da NOI.

 

Nella mia esperienza contro multinazionali tedesche si sostenevano aspetti simili. 

In quel caso si parlava di PROPRIETA' INDUSTRIALE.

I monopolisti sostenevano che alcune cose fossero di loro proprietà e nessun poteva riprodurle: che è proprio quello che sostiene tra le righe Tebas.

 

E' una guerra di soldi. Altro che sogni di bambini e meritocrazia: l'UEFA vuole mettere il cappello anche sugli introiti di chiunque organizza tornei di Calcio. 

E perderà proprio per questo.  

 

Ma poi la seconda parte sefz ... dio mio l'avevo sottovalutata. Rileggetela: è ciò che dice un portatore di interessi: E' giusto che Barcellone Real e Juventus abbiano informazioni sul nostro business quando sono nostri concorrenti?

Cioè Tebas non si pone come Federazione Calcio: SI PONE COME AZIENDA CHE FA BUSINESS!!!!  

 

Vi volete proteggere per gli aspetti di business???? Ma riguardano la Liga? La Serie A? O riguardano la CL?

Juve Real e Barcellona partecipano alle trattative per i diritti della CL? Non mi risulta. 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Antojuve66 ha scritto:

Per cui puoi anche darmi del presuntuoso o del solone da forum

no no, non è mia intenzione, ognuno ha le sue competenze io in queste cose quasi per nulla. Dico che è meglio non ingenerare confusione, molti qui sono convinti che esista una SL di Basket perchè ci sono pronunce in merito e non è così. La SL Basket esiste perchè le squadre l'hanno voluta e istituita.

 

Sulla faccenda pattinaggio, non si parla solo di salute e motivi sportivi, si parla di protezione della struttura e funzionamento del sistema e di protezione e integrità dello sport, che vuol dire tutto e niente.

Ora, io a senso sono convinto che possano tranquillamente avere ragione quando vogliono affermare la possibilità che un altro ente oltre alla UEFA possa organizzare tornei ecc. e anche che l'avranno. Chiaramente se si arriverà a una sentenza di quel tipo, ci saranno anche paletti, suppongo , sulle caratteristiche che queste competizioni devono avere. E non significa poi fare una superlega.

Inoltre dico, se l'obiettivo è questo, ovvero rompere un monopolio, penso sarebbe stato meglio partire con le diverse cause senza tentare uno strappo che si è rivelato poi fallimentare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, 77luca said:

no no, non è mia intenzione, ognuno ha le sue competenze io in queste cose quasi per nulla. Dico che è meglio non ingenerare confusione, molti qui sono convinti che esista una SL di Basket perchè ci sono pronunce in merito e non è così. La SL Basket esiste perchè le squadre l'hanno voluta e istituita.

 

Sulla faccenda pattinaggio, non si parla solo di salute e motivi sportivi, si parla di protezione della struttura e funzionamento del sistema e di protezione e integrità dello sport, che vuol dire tutto e niente.

Ora, io a senso sono convinto che possano tranquillamente avere ragione quando vogliono affermare la possibilità che un altro ente oltre alla UEFA possa organizzare tornei ecc. e anche che l'avranno. Chiaramente se si arriverà a una sentenza di quel tipo, ci saranno anche paletti, suppongo , sulle caratteristiche che queste competizioni devono avere. E non significa poi fare una superlega.

Inoltre dico, se l'obiettivo è questo, ovvero rompere un monopolio, penso sarebbe stato meglio partire con le diverse cause senza tentare uno strappo che si è rivelato poi fallimentare.

Ok. Condivido. Si creerebbero false consapevolezze ed è bene dire le cose come stanno realmente.

 

Sul resto, tra parole di Tebas (diritti audiovisivi) e UEFA ti confermo che la contesa è puramente di VILE PECUNIA. 

 

Che poi sarebbero potuti partire diversamente ... boh ... e che ne so ... ma da quel che dice il Sole 24Ore si sapevano da mesi queste cose ... come unico grande errore (ENORME) trovo quello della Comunicazione ... ma su cose che non so non mi sogno di giustificare nessuno, alzo le mani e mi dichiaro ignorante ...  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla crisi della squadra e del club si aggiungono le MINCHIATE  del PRESIDENTE AGNELLI insieme alla SPOCCHIA E ALL' ARROGANZA di tutti i suoi Dirigenti. 

  • Mi Piace 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa l'intervista completa di Tebas sulla SL a Europa Press,Tebas come Gravina e tutti i presidenti delle FEDERAZIONI nazionali non hanno alcun potere nell'ostacolare la SL e di sanzionare i clubs che l'hanno fondata e si rimettono nelle mani della UEFA esortandola a fare di tutto per bloccare il progetto SUPERLEGA,ma la UEFA dal canto suo può fare bene poco perchè inchiodata dai diritti riconosciuti dall'UE.

 

Tebas: "La UEFA non può restare passiva con la Superliga"


MADRID, 11 maggio. (EUROPA PRESS) - Il presidente di LaLiga, Javier Tebas, ha assicurato questo mercoledì che la UEFA "deve prendere una decisione in virtù del suo statuto" contro i dodici club che hanno firmato la Superliga e che "non può rimanere passiva" con quello che è successo, e ha detto che "il The la più grande sanzione "che hanno potuto ricevere è" la risposta sociale "al progetto che esisteva in tutti i paesi.

 

"Non conosco il regolamento UEFA e inoltre non so esattamente cosa viene firmato quando i club aderiscono alle loro competizioni.

 I 12 che hanno firmato appartenevano all'ECA, che è un organo UEFA, e Andrea Agnelli era un membro del Comitato Esecutivo della UEFA. Rispetto la paternità della UEFA e deve prendere una decisione in virtù dei suoi statuti, ha buoni avvocati e qualunque cosa faccia avrà una base giuridica sufficiente ", ha detto Tebas all'Europa Press 'Sports Breakfast', sponsorizzato da Repsol, DAZN, Lottery and State Betting e Liberbank.

 

Il leader ha chiesto "di leggere il primo comunicato della Super League" annunciandone la fondazione."Ci si rende conto dove eravamo, dove volevamo andare e dove siamo arrivati.  La UEFA non può rimanere passiva, come LaLiga, anche se non abbiamo poteri sanzionatori, ma abbiamo misure di protezione", ha commentato.

 

"Dobbiamo valorizzare i nove club che hanno riconosciuto di aver sbagliato, che è degno e il minimo nella sanzione per loro. La sanzione più grande è stata la risposta sociale che c'è stata in molti paesi a questo progetto", ha aggiunto il leader .

 


Tebas ha ricordato che "quelli che appartengono alla UEFA sono le federazioni" e che le leghe non hanno "capacità regolamentare di sanzionare senza poter competere", e che se questa Super League fosse andata avanti "avrebbe svuotato i diritti patrimoniali di Il calcio spagnolo "e che sarebbero diminuiti" di 1.000 milioni di diritti audiovisivi ".

 

INSISTE CHE DOPO LA SUPERLEAGUE È "INFANTINO PUSHING"

 

Inoltre, ritiene che Florentino Pérez, presidente del Real Madrid e uno dei promotori del progetto, sia caduto in "contraddizione"  affermando che è nata a causa della crisi COVID quando "ci lavoravano da tre anni,e non c'era il coronavirus ", ha sottolineato.

 

"Mi ha infastidito e mi è dispiaciuto che abbia detto che era per salvare il calcio, quindi perché era clandestino", ha aggiunto."In meno di 24 ore i principali campionati e federazioni hanno detto che era dannoso. Sono stati con questa storia per 20 anni, in quali mani possiamo essere se questo ha successo", ha detto. 

 

Ad ogni modo, ha chiarito che non ha "vinto alcun impulso" contro il presidente del Madrid. "Florentino non vince mai gli impulsi", ha ironizzato."Non è una lotta contro Florentino, questo è l'errore, è che quello che presenta è un'altra industria calcistica che mette in pericolo quella attuale e non posso permetterlo", ha ammonito, senza dimenticare il ruolo che Gianni Infantino, presidente della FIFA  "Dietro la Super League sta spingendo e gliel'ho già detto personalmente", ha sottolineato.

 

Tuttavia, Javier Tebas è chiaro che non vede il progetto 'morto', solo il progetto proposto tre settimane fa "fallito" e che non avrà più il sostegno dei club inglesi "per molto tempo",e ha sottolineato che Da tempo le leghe stanno affrontando "progetti di 'banco bar'" come il futuro Mondiale per Club guidati da Gianni Infantino e il cui effetto dovrebbe essere "devastante".

 

Tebas sulle parole di Gravina riguardo la Juve: "Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno"

 

Javier Tebas, presidente de LaLiga, ha parlato della vicenda Superlega commentando le parole del presidente della FIGC Gabriele Gravina sui rischi che corre la Juventus . Ecco le sue parole a Europa Press: "Gravina è il presidente della Federazione italiana e ha una posizione simile alla nostra. Non abbiamo la capacità normativa di sanzionare nessuno per non averlo lasciato competere. Sono le federazioni che dicono chi va in Europa. Noi dobbiamo affrontare il futuro e proteggerci. Real Madrid e Barcellona appartengono a un organo di diritti e strategie audiovisivi. E allo stesso tempo lavoravano per la Superlega. Dovremo proteggerci. È giusto avere informazioni sulle trattative sui diritti audiovisivi e poi lavorare al progett della Superlega?"

 

"Tra i cinque maggiori campionati generiamo 13.000 milioni di euro di proventi audiovisivi, quattro volte di più della Champions League.

 

Interessante quest'ultima parte su quanto generino dai proventi televisivi i 5 campionati maggiori,ben 4 volte più della Champions,e chi ci va di mezzo?i grandi clubs che sono spennati dalle varie federazioni che con quei soldi mantengono l'intero sistema dove naturalmente ne giovano piccoli e medi clubs,lo ha detto anche Perez facendo nomi di squadre minori spagnole che alla fine prendono più soldi rispetto a chi deve investire capitali massicci come Real,Barcellona e in parte ATM per mandare avanti lo spettacolo e che difronte a casi eccezionali come appunto la pandemia sono quelli che ci rimettono di più,la UEFA con la Champions applica lo stesso sistema,ridistribuisce i soldi generati dai grandi clubs a 2000 squadre dando le briciole,120 mln a chi addirittura la Champions la vince,cioè dopo l'intero percorso per arrivare in finale,una cosa assurda dal momento che la vincitrice della Championship che sale in Premier prende anche di più.Mi dite com'è possibile continuare con questo andazzo dopo il disastro che ha causato la pandemia.

E basta ascoltare ipocriti come Tebas quando afferma che non è vero che la SL è nata per fronteggiare i problemi economici causati dal Covid,dal momento che si parla da 20 anni e ci lavoravano da 3 anni.Certo che ci lavoravano da 3 anni ,ma la pandemia ha accelerato i tempi del mettere nero su bianco e fondarla a tutti gli effetti,per cui Perez non ha raccontato nessuna bugia,e lo ha pure detto che la pandemia ha contribuito ad accelerare il progetto mettendolo da subito in atto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minutes ago, maur0 said:

Tebas può dire quello che vuole e li sono appecoronati con Real e Barca perchè non hanno altro. Li una farsa come Calciopoli non sarebbe mai successa forse, qui invece modificano le leggi per mettercela nel kulo quindi io tutta sta tranquillità non l'avrei e con il ritorno delle milanesi e dei bergamaschi possono fare anche a meno di noi che tanto siamo quinti...

Io penso che ora come ora il peso politico che hanno team come Barca e Real nella federazione spagnola non è neppure paragonabile a quello dell'attuale Juve nella FIGC. Dopo un anno come questo faranno tutto il possibile per darci la mazzata finale. Un'occasione così non gli ricapita più alla cosca antijuventina. Io purtroppo non ci capisco una mazza sui regolamenti, leggi, tribunali europei e mondiali e quindi spero vivamente che non riescano in questo loro vile progetto ma allo stesso tempo un pò sotto me la faccio 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, maur0 ha scritto:

Tebas può dire quello che vuole e li sono appecoronati con Real e Barca perchè non hanno altro. Li una farsa come Calciopoli non sarebbe mai successa forse, qui invece modificano le leggi per mettercela nel kulo quindi io tutta sta tranquillità non l'avrei e con il ritorno delle milanesi e dei bergamaschi possono fare anche a meno di noi che tanto siamo quinti...

Guarda mi fermo alla parola bergamaschi,mi dici chi caxxo sono gli orobici,che caxxo hanno mai vinto nella loro storia,ma per piacere l'Atalanta se non fosse per la Juve il milan e l'inter che gli hanno strapagato calciatori,farebbero su è giù dalla B alla A e viceversa.

Le milanesi non hanno futuro societario,ma di che parliamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Roby76MJ ha scritto:

La soluzione è semplicissima.

Il signor Agnelli mette da parte orgoglio e ego personale e subito, ripeto subito, accetta e firma il comunicato UEFA che hanno firmato le altre 9 Società.

Anche la FIGC è stata chiara con Gravina e quelli che pensano che sia stato solo un avvertimento esagerato si sbagliano di grosso; se non usciamo dalla SL l'anno prossimo non faremo neanche la serie A.

Qui si rischia l'estinzione della Società Juventus e non scherzo.

Che il Presidente, dopo tutte le cavolate gestionali di questi anni, non ci metta anche questa che sarebbe la fine e rimedi in fretta.

Ma non esiste!!!! Agnelli deve continuare la sua battaglia e far saltare questi covi di ignobili arrivisti e lestofanti

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

M pare di capire che Infantino sia ufficialmente in guerra con l'UEFA e Tebas lo accusa di essere dietro la Superleague ... beeeeene ... cominciano a volare gli stracci ...  sefz 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Antojuve66 ha scritto:

VILE PECUNIA.

mai avuto dubbi in merito, ma ciò non toglie che a decidere, eventualmente sarà un giudice. E non èscontato come. In questa cosa le sorprese sono all'ordine del giorno perchè se la sera che hanno deciso di uscire allo scoperto mi avessero detto che oggi saremmo stati a questo punto, mai -e sottolineo mai- ci avrei creduto. Non so tu.

Quindi se dopodomani ad esempio un giudice della corte di g EU dicesse, ok chiunque può organizzarsi e gestirsi un torneo e le federazioni nazionali devono riconoscerlo e inglobarlo nel sistema calcio, però parliamo di uno sport e quindi, che ne so, le licenze fisse pluriennali non vanno bene, non sarei così sorpreso. E quindi a cascata questo andrebbe sul Basket ecc...

53 minuti fa, maur0 ha scritto:

Tebas può dire quello che vuole e li sono appecoronati con Real e Barca perchè non hanno altro. Li una farsa come Calciopoli non sarebbe mai successa forse,

senza il forse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente uno che descrive la situazione della Juve facendo una fotografia veritiera degli ultimi mesi. Si è iniziato con il caso Suarez e non si è smesso più per tutto l'anno. In ogni situazione gira nell'aria la puzza putrida di calciopoli e non la smettono continuano imperterriti media e istituzioni sportive 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, jurgen kohler ha scritto:

I soldi sono legati ai contratti che possono essere collettivi o individuali.

È naturale che se si va allo scontro frontale i club che parteciperanno alla Superlega non dovrebbero ricevere soldi dalla UEFA, il discorso che fanno è che i fondi a sostegno della Superlega pare siano immensamente maggiori. La FIGC in tutto questo gioca un ruolo subordinato. Di fatto la Superlega sviluppa una concorrenza alla UEFA champions league non alle competizioni nazionali. Sarebbe pensabile una Liga spagnola senza Real e Barcellona? Un campionato di Serie A senza Juventus, Milan e Inter? Ovviamente no. Diventerebbe automaticamente una serie B.

Nello scontro frontale gli Enti Organizzatori hanno solo da rimetterci. Il punto è: chi porta i soldi? I grandi club. Puoi organizzare competizioni di livello senza di loro? No.

Se fosse tutto lineare come scrivi tu il problema non esisterebbe. E ci sarebbe giá "lo scontro frontale".

Invece allo scontro frontale non ci va nessuno tranne forse qualche giapponese qua dentro ... ma qua dentro andavano pure dietro ad Adani, quindi questo posto non fa testo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Bertok ha scritto:

Quindi se domani la Uefa mette la regola che per partecipare alla Champions bisogna avere solo giocatori di origine causasica con la pelle bianca, va bene? Devi capire che la Uefa non può fare le regole che vuole. Non è difficile da capire, dai che se ti sforzi ce la fai, credo in te.

Non è la stessa cosa, ovviamente. 

Io li ci arrivo, ma evidentemente tu no. 

9 minuti fa, 77luca ha scritto:

intanto la Juve in borsa in un anno ha perso quasi il 30% ed è ai minimi del periodo proprio oggi.

cara ancora troppo cara.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, IoBiancoNero ha scritto:

Non è la stessa cosa, ovviamente. 

Io li ci arrivo, ma evidentemente tu no. 

cara ancora troppo cara.

Invece si che è la stessa cosa, perché entrambe le norme non rispettano il Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea, rispettivamente gli articoli 101 e 102 sulla libera concorrenza e l'abuso di monopolio, e l'articolo 67 comma 3 che cita la lotta e la prevenzione al razzismo e alla discriminazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Bertok ha scritto:

Invece si che è la stessa cosa, perché entrambe le norme non rispettano il Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea, rispettivamente gli articoli 101 e 102 sulla libera concorrenza e l'abuso di monopolio, e l'articolo 67 comma 3 che cita la lotta e la prevenzione al razzismo e alla discriminazione.

Eh aiutatemi voi che con sta gente...

Allora, stavolte per davvero le teste di di marmo: la UEFA non ti impedisce niente!

La UEFA ti dice che non puoi mettere il piede in due scarpe, partecipare sia da una parte che dall'altra, soprattutto se i due eventi sono in competizione tra loro. 

La UEFA non ha risposto: La Superlega non s'ha da fare (sai Manzoni, Don Rodrigo, i bravi? ecc ). 
La UEFA ha detto: "O di qua o di lá".

Ed è una posizione OVVIA e se me lo chiedi pure legittima... cioè loro hanno il diritto di dirti "o di qua o di lá". 

Oh ma non è difficile da capire! 

Adesso vai a fare una causa e cerca di trovare un tribunale che OBBLIGHI la UEFA ad accettare le iscrizioni dei Superleghisti. 

in bocca al lupo pure a te. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, IoBiancoNero ha scritto:

Eh aiutatemi voi che con sta gente...

Allora, stavolte per davvero le teste di di marmo: la UEFA non ti impedisce niente!

La UEFA ti dice che non puoi mettere il piede in due scarpe, partecipare sia da una parte che dall'altra, soprattutto se i due eventi sono in competizione tra loro. 

La UEFA non ha risposto: La Superlega non s'ha da fare (sai Manzoni, Don Rodrigo, i bravi? ecc ). 
La UEFA ha detto: "O di qua o di lá".

Ed è una posizione OVVIA e se me lo chiedi pure legittima... cioè loro hanno il diritto di dirti "o di qua o di lá". 

Oh ma non è difficile da capire! 

Adesso vai a fare una causa e cerca di trovare un tribunale che OBBLIGHI la UEFA ad accettare le iscrizioni dei Superleghisti. 

in bocca al lupo pure a te. 

 

In bocca al lupo, la prossima volta studia i trattati europei e le precedenti sentenze dei tribunali europei prima di parlare con me. Non ho alcun interesse a dialogare con chi fa vanto della propria ignoranza.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Roby76MJ ha scritto:

La soluzione è semplicissima.

Il signor Agnelli mette da parte orgoglio e ego personale e subito, ripeto subito, accetta e firma il comunicato UEFA che hanno firmato le altre 9 Società.

Anche la FIGC è stata chiara con Gravina e quelli che pensano che sia stato solo un avvertimento esagerato si sbagliano di grosso; se non usciamo dalla SL l'anno prossimo non faremo neanche la serie A.

Qui si rischia l'estinzione della Società Juventus e non scherzo.

Che il Presidente, dopo tutte le cavolate gestionali di questi anni, non ci metta anche questa che sarebbe la fine e rimedi in fretta.

Ogni volta che ti leggo mi togli un dubbio in più😂

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Antojuve66 ha scritto:

Beh nel 2006 quei dirigenti "ostili" erano dipendenti. Ed infatti sono stati defenestrati con un consiglio di amministrazione. La favoletta della proprietà che tramava contro la Juve nasce da Zaccone e dal mancato ricorso al TAR, ma anni di sentenze sfavorevoli hanno dimostrato non dico l'assoluta oculatezza ma quanto meno che quella scelta avesse un fondamento ragionevole.   

 

Che invece quest'anno la proprietà/dirigenza Juve abbia scelto di ridimensionare posso anche pensarlo. Non so se per dare respiro agli avversari o per necessità ma è verosimile pensarlo dopo un'annata che è stata più un esperimento che altro.

 

 

 

CONTI DELLA SERVA:

 

QUALIFICAZIONE CHAMPIONS .

70 MIL. CONSIDERANDO I RICAVI DA STADIO...TOGLIAMO 10 MIL DI RICAVI DA STADIO ( ANCORA CHIUSI IL PROSSIMO ANNO) = 60 MIL

 

MANCATA CHAMPIONS

CR7 SE NE VA  .= 60 MIL.

 

CAPITO PERCHE' ALLA SOCIETA' DELLA CHAMPIONS FREGA ZERO???

 

E' PRONTA ALLA GUERRA CON CEFERIN. CHE SI PERDE A LIVELLO ECONOMICO? ZERO

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.