Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

homer75

Riforma Serie A, si discute: riduzione squadre e playoff

Recommended Posts

Ovviamente il discorso playoff invocato a gran voce a partire da due anni fa è stato tenuto sospeso la scorsa stagione in cui lo scudetto se lo giocavano le due milanesi e rispunta fuori adesso .ghgh

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto vecchio rimbambito di Gravina ma è fissato???

Ma vai in pensione è lasciaci in pace buffone, è  telecomandato come una marionetta da Delaurentis!!!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, aiace ha scritto:

Niente è come lo stadio, la passione ti viene li perché li vivi la partita, fai il tifo canti i cori per la tua squadra, soffri e godi insieme a sconosciuti che hai intorno 

Detto questo dipende anche da dove vivi e quanto stai lontano da Torino e naturalmente sono d’accordo sul tuo finale. 

Perfettamente d'accordo

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, cabezon75 ha scritto:

non dico che tu abbia torto, tolta la premier, anche se il city quest'anno ha fatto da solo, bene o male il campionato è combattutto, negli altri le vincitrici già si sanno ad ottobre, non si esce dalle 2 squadre massimo 3 e non tutti gli anni, però i play off io non riesco ad accettarli, voglio dire non è come in NBA che è sulle 5 gare e bene o male la più forte passa, qui magari sei stata sempre prima e ai play off ti si rompono 2 giocatori fondamentali e perdi tutto. Magari si potrebbe pensare a 2 mini gironi entrambi da 4 in modo che ti si dia il tempo di recuperare almeno

 Ma in realtà la premier nelle ultime 5 stagioni, per ben 4 volte è stata praticamente assegnata a Febbraio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Gianlu263 said:

Non d'accordo su quasi nulla di quanto hai scritto. Figurarsi se i giovani non si avvicinano al calcio perché i biglietti costano o perché hanno paura di andarci. I giovani non seguono il calcio come un tempo perchè ora hanno un mondo di possibili passatempi, inoltre sono abituati a cose veloci, molto veloci e di guardare 90 minuti di un evento non gliene frega mediamente nulla, soprattutto contro squadre che non hanno alcun giocatore famoso

Se i biglietti avessero costi decenti, SOPRATTUTTO nelle squadre senza giocatori famosi e quindi senza miliardi di tifosi, sarebbe facile creare l'abitudine dei giovani ad andare allo stadio invece di far passare la domenica pomeriggio al parco. Certo ci vogliono incentivi, scelte politiche, strategiche, non basta mettere un Sassuolo-Parma a 5€ una volta all'anno e lamentarsi dello scarso successo dell'iniziativa dando la colpa ai giovani senza interesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 hours ago, garrison said:

Campionati che all'estero non segue nessuno in pratica....certo hanno stadi pieni, sopratutto in Germania, merito anche della politica dei prezzi, ma i campionati sono scontati e di basso livello.

Una cosa non esclude l'altra, anzi. Credo si possa continuare ad avere un campionato di buon livello copiando le politiche sui tifosi di Francia e Germania. Mi chiedo tra l'altro come si possa vendere un prodotto all'estero dove la squadra più tifata d'Italia ha la tribuna mezza vuota in campionato perchè c'è chi compra l'abbonamento solo per avere la prelazione in Champions, ma qui forse vado OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Ale0306 ha scritto:

E' vero anche che purtroppo i social hanno inesorabilmente stravolto lo stile di vita dei ragazzi e che quello che attirava le generazioni del vecchio millennio non è più altrettanto attraente per chi oggi ha ben altri riferimenti.

E' però verissimo che se se vuole appassionare le masse gli va dato modo di vivere l'atmosfera e il clima partita, cosa soprattutto il nostro presidente sembra totalmente ignorare.

A lui interessano i conti e basta, gli interessa riempire lo stadio di chiunque possa permettersi di pagare le cifre spropositate che lui impone... se poi i fruitori sono sempre più spesso cinesi e in generale stranieri occasionali, poco importa.

Meglio cinesi e stranieri occasionali della malavita organizzata che spadroneggiava fino a due anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, F_Scirea ha scritto:

Se i biglietti avessero costi decenti, SOPRATTUTTO nelle squadre senza giocatori famosi e quindi senza miliardi di tifosi, sarebbe facile creare l'abitudine dei giovani ad andare allo stadio invece di far passare la domenica pomeriggio al parco. Certo ci vogliono incentivi, scelte politiche, strategiche, non basta mettere un Sassuolo-Parma a 5€ una volta all'anno e lamentarsi dello scarso successo dell'iniziativa dando la colpa ai giovani senza interesse.

Guarda io non sono dove vivi tu, ma qua da me (provincia Rimini) ti garantisco che anche se si entrasse gratis allo stadio a 9 ragazzi su 10 di andare allo stadio non gliene fregherebbe nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah, tutte obiezioni  omprensibili 8anche se forse quegli sport non si considerano "minori"....semplicemente han meno seguito del calcio).
Ma...non resta che provare (per almeno tre anni) e vedere come funziona (in serie B funzionano benissimo e sempre calcio é).
Non morirebbe assolutamente nessuno.
Citare la serie B come esempio di optimus da emulare è veramente troppo

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Freccia Serba ha scritto:

Io di arrivare primo a 30 punti dalla seconda e poi non vincere lo scudetto per una partita anche no. 

Dovrebbero mettere una regola che se il distacco è sopra i 9 punti i playoff non si disputano e vince con merito il primo classificato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedo che i playoff, per ora, non esistono in Europa, nei maggiori tornei.

Siamo ancora ancorati ( giustamente ) alla idea che per vincere devi essere

la migliore durante tutto l'anno, e non solo alla fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, glc_1912 ha scritto:

Ma che ci sia un problema è vero.

Il punto però è un altro: i playoff lo risolverebbero? Per me no, neanche lontanamente.

 

Prendo una stagione a caso di esempio, diciamo 2017/18 (ma tanto è lo stesso, possiamo prenderne una qualunque). Dalla prima alla settima (diciamo la prima esclusa dai playoff) ci sono 35 punti a fine stagione, dalla terza 17, dalla quarta 12.

 

Alla 21ma giornata la prima era a +24, la quinta a +11. In pratica, a gennaio avevi già almeno 3-4 squadre ormai certe di giocare i playoff. Come avrebbero affrontato le partite successive? E a chi sarebbero interessate? L'unico interesse sarebbe stato vedere Atalanta, Bologna eccetera giocarsi l'ultimo posto per accedere agli spareggi. La Juve, il Napoli, l'Inter... avrebbero schierato tutti seconde linee e fatto pesante turnover, ammazzando così anche lo share e l'attesa di tutte le partite seguenti (per loro inutili), falsando peraltro la lotta retrocessione di chi avrebbero incrociato.

 

Poi certo, ai playoff fai il pienone di seguito e tutti li guarderanno, ma il resto della stagione? Come può funzionare una cosa così?

 

L'unica opzione, forse, possibile sarebbe mettere una forbice sempre più ampia tra le varie posizioni. Per dire, 25 punti tra prima e sesta e la sesta è esclusa, playoff dalla quinta. E così via. Così (forse) incentivi tutti a fare punti fino alla fine.

esattamente

se fai i playoff tra le prime 6 del campionato è sufficiente giocare a tutta nel girone di andata e poi campare in quello di ritorno.

tanto basterebbe arrivare tra le prime 6 per poi giocarsi il campionato in 7-8 partite chiave a fine stagione.

 

questo falserebbe tantissimo il girone di ritorno e la lotta retrocessione.

 

---

quello che bisogna fare è ridurre il numero di squadre in modo che le ultime del campionato siano comunque ad un livello più alto rispetto ad oggi e semmai mettere dei playout per costringere chi sta nella seconda metà della classifica a impegnarsi fino alla fine

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahimé la superlega era il futuro (e probabilmente lo è ancora)

certo per rianimare la serie A la riduzione a 18 mi sembra il minimo, io ritornerei anche alle 4 retrocessioni,

per quanto riguarda i play off, per me, non centrano nulla in un campionato che dura 9mesi;

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, JFabio ha scritto:

esattamente

se fai i playoff tra le prime 6 del campionato è sufficiente giocare a tutta nel girone di andata e poi campare in quello di ritorno.

tanto basterebbe arrivare tra le prime 6 per poi giocarsi il campionato in 7-8 partite chiave a fine stagione.

 

questo falserebbe tantissimo il girone di ritorno e la lotta retrocessione.

 

---

quello che bisogna fare è ridurre il numero di squadre in modo che le ultime del campionato siano comunque ad un livello più alto rispetto ad oggi e semmai mettere dei playout per costringere chi sta nella seconda metà della classifica a impegnarsi fino alla fine

Concordo.

Oppure, si potrebbe fare una soluzione ibrida, salvaguardando però alcuni verdetti.

 

Tipo: abbassiamo il numero di squadre (portandolo a 16) e fissiamo 4 retrocessioni.

La prima vince lo scudetto, la seconda è in Champions. Poi, fai un primo turno playoff da quinta ad ottava, le due vincenti playoff a 4 con terza e quarta per i due posti Champions e i due posti UEL.

In coda, ultime due retrocesse direttamente, e le quattro sopra fanno i playout per salvarsi.

 

Ad esempio, con l'anno scorso avremmo avuto Inter scudetto, Milan in Champions;

playoff Napoli-Sassuolo e Lazio-Roma, le due vincenti (ipotizziamo Napoli e Lazio) al playoff con le altre, quindi Atalanta-Lazio e Juventus-Napoli. Le due vincenti vanno in Champions, le perdenti in UEL.

Retrocessione: giù dirette Parma e Crotone, e playout  Spezia-Benevento e Cagliari-Torino per gli altri due posti.

 

In questo modo, fino alla fine hai praticamente tutti coinvolti in qualcosa, perché avresti solo 6 posti fuori dagli spareggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Freccia Serba ha scritto:

Io di arrivare primo a 30 punti dalla seconda e poi non vincere lo scudetto per una partita anche no. 

Basta evitare di arrivare a trenta punti dalla seconda

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, juventudes ha scritto:

Favorevole ai playout, ma i playoff sono la cosa più ridicola del mondo per la serie A.

Se avessi tifato una squadra che lotta per la salvezza l'avresti pensata al contrario sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, .ste13. ha scritto:

Se avessi tifato una squadra che lotta per la salvezza l'avresti pensata al contrario sefz

No guarda, te lo assicuro. Oltre ad essere tifoso della Juventus tifo anche Juve Stabia; quindi il discorso mi tocca e da tifoso di una squadra piccola non mi ha mai dato fastidio, ci fai l'abitudine! .ghgh 

Accetto in serie B/C playoff e playout, in serie A i playout avrebbero senso per far lottare le squadre che poi si rilassano troppo, ma i playoff di serie A sono una roba senza senso...

Scommetto che la proposta verrà presa in seria considerazione, di solito le idee di * vanno più avanti di quelle positive.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 hours ago, SuperEagle said:

I playoff sono il futuro, e lo vado dicendo da tempo. Tutto, ma proprio tutto (incertezza fino alla fine, aumento proporzionale del numero dei big match, spettacolarizzazione dell’evento) spinge verso questa direzione, che consente di avere lo stesso numero di partite e di ridurre, al contempo, la “rumenta” (passando da 20 a 18 avanzerebbero 4 date per i playoff, da 20 a 16 - che sarebbe l’ottimo - se ne recupererebbero ben 8).

incertezza SOLO alla fine

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, PR20 ha scritto:

incertezza SOLO alla fine

In realtà no, se fai ad esempio che ai p.o. finali si qualificano le prime 6, con le prime 2 che si qualificano direttamente per le semifinali e dalla 3° alla 6° devono scontrarsi tra loro, vedi che ogni posizione vale qualcosa sino alla fine (è ovvio che se la prima ha che so 15 punti di vantaggio é indifferente vincere o perdere...ma succede anche adesso...la Juve di Sarri vinto lo scudetto ha cominciato a schiarare giovani e riserve perdendo tutte le partite).

Poi la regola come in serie B sarebbe che in caso di parità di gol la squadra piazzata meglio in r.s. passa/vince....se arrivi primo parti in pratica sempre da 1 a zero contro chiunque si qualifica. Quindi é tutt'altro che indifferente arrivare 1° o 6°.

E comunque le cose basta provarle...poi si può sempre tornare indietro se si vede che non piacciono.

Questo w/e nella Forumla 1 hanno provato la speed race per le prove: può non essere piaciuto (ad alcuni sì invece), ma basta valutare, cercare di innovare, non rimanere fossilizzati nel "sono 100 anni che funziona così e va tutto bene"....no, non va affatto più bene.

Chiudersi in un "non può funzionare/non lo fa nessuno" é un atteggiamento per me molto miope e sciocco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, garrison said:

In realtà no, se fai ad esempio che ai p.o. finali si qualificano le prime 6, con le prime 2 che si qualificano direttamente per le semifinali e dalla 3° alla 6° devono scontrarsi tra loro, vedi che ogni posizione vale qualcosa sino alla fine (è ovvio che se la prima ha che so 15 punti di vantaggio é indifferente vincere o perdere...ma succede anche adesso...la Juve di Sarri vinto lo scudetto ha cominciato a schiarare giovani e riserve perdendo tutte le partite).

Poi la regola come in serie B sarebbe che in caso di parità di gol la squadra piazzata meglio in r.s. passa/vince....se arrivi primo parti in pratica sempre da 1 a zero contro chiunque si qualifica. Quindi é tutt'altro che indifferente arrivare 1° o 6°.

E comunque le cose basta provarle...poi si può sempre tornare indietro se si vede che non piacciono.

Questo w/e nella Forumla 1 hanno provato la speed race per le prove: può non essere piaciuto (ad alcuni sì invece), ma basta valutare, cercare di innovare, non rimanere fossilizzati nel "sono 100 anni che funziona così e va tutto bene"....no, non va affatto più bene.

Chiudersi in un "non può funzionare/non lo fa nessuno" é un atteggiamento per me molto miope e sciocco.

E' vero ma concorderai anche tu che guadagnare una posizione in classifica che ti permette di saltare un turno dei playoff non ha minimamente lo stesso pathos.
Lo si vede anche in serie B: fare una partita in meno partendo dalle semifinali e' sicuramente meglio ma alla fine se hai qualche speranza di lottare per la promozione non e' certo la possibilita' di giocare quella partita in piu o in meno  che accende di interesse le partite della regular season.

Magari un po' nelle ultime partite ma non e' certo quello che da sale ad una partita di gennaio in cui se la prima vince e la seconda pareggia si crea un distacco importante.

Invece forse si potrebbe tenere vivo l'interesse se si stabilisse una soglia, qualcosa tra i 6 e i 10 punti, oltre la quale non ci sono playoff.
Ecco allora che in testa alla classifica ci sarebbe quasi sempre l'incertezza quasi fino alla fine con la prima che prova ad allungare per evitare i playoff e la seconda che difficilmente verra staccata cosi tanto dal non poter sperare fino alla fine (o quasi) di agguantarli.

Poi se saranno playoff, secondo me il vantaggio per chi sta davanti dovrebbe essere piu marcato:
- una prima partita in cui la prima in classifica vince lo scudetto se vince o pareggia nei 90min.
- se vince lo sfidante allora si gioca una seconda partita in cui chi vince prende il titolo e in caso di pareggio si giocano supplementari e rigori.

 

In questo modo la seconda per vincere lo scudetto in pratica deve battere la prima due volte consecutive. Ecco, se questo succede credo sia anche giusto che la seconda si aggiudichi lo scudetto, considerando anche se si giocano i playoff, per quanto detto sopra, significherebbe che il distacco tra le due durante la regular season non e' stato superiore ai 10 punti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, PR20 ha scritto:

E' vero ma concorderai anche tu che guadagnare una posizione in classifica che ti permette di saltare un turno dei playoff non ha minimamente lo stesso pathos.
Lo si vede anche in serie B: fare una partita in meno partendo dalle semifinali e' sicuramente meglio ma alla fine se hai qualche speranza di lottare per la promozione non e' certo la possibilita' di giocare quella partita in piu o in meno  che accende di interesse le partite della regular season.

Magari un po' nelle ultime partite ma non e' certo quello che da sale ad una partita di gennaio in cui se la prima vince e la seconda pareggia si crea un distacco importante.

Invece forse si potrebbe tenere vivo l'interesse se si stabilisse una soglia, qualcosa tra i 6 e i 10 punti, oltre la quale non ci sono playoff.
Ecco allora che in testa alla classifica ci sarebbe quasi sempre l'incertezza quasi fino alla fine con la prima che prova ad allungare per evitare i playoff e la seconda che difficilmente verra staccata cosi tanto dal non poter sperare fino alla fine.

Poi se saranno playoff, secondo me il vantaggio per chi sta davanti dovrebbe essere piu marcato:
- una prima partita in cui la prima in classifica vince lo scudetto se vince o pareggia nei 90min.
- se vince lo sfidante allora si gioca una seconda partita in cui chi vince prende il titolo e in caso di pareggio si giocano supplementari e rigori.

 

In questo modo la seconda per vincere lo scudetto in pratica deve battere la prima due volte consecutive. Ecco, se questo succede credo sia anche giusto che la seconda si aggiudichi lo scudetto, considerando anche se si giocano i playoff, per quanto detto sopra, significherebbe che il distacco tra le due durante la regular season non e' stato superiore ai 10 punti.

Ma guarda si possono fare tutte le migliorie del caso.

In ogni caso tieni conto che c'é anche la qualificazione alla CL....si potrebbe ad esempio pensare che le prime 2 si qualificano direttamente mentre le altre dalla 3° alla 6° se la giocano, quindi i "quarti di finale" ti darebbe anche la possibilità di giocare in CL (le perdenti finiscono in EL)....quindi nella lotta per la CL includi sino all'ultima anche la 6° in classifica...che ovviamente avrebbe notevoli svantaggi dall'arrivare solo 6° (giocherebbe con la 3° quindi una squadra più forte e come detto partendo in svantaggio).

E a quel punto la differenza tra arrivare 2° e 3à é notevole, mentre oggi é irrilevante.

Se ci aggiungi anche i play out con le ultime 2 che retrocedono dirette e poi magari dalla 12° alla 16° (in un campoionato a 18) che spareggiano, ecco che "magiacmente" ci sono 12 posizioni su 18 per cui batagliare (ad esempio anche la 17° in classifica avrebbe tutto l'interesse a lottare anche solo per arrivare 16° e fare i p.o.).

In ogni caso per me si tratta solo di prendere atto che il modello attuale col girone all'italiana funziona poco....funzionerebbe se ci fosse meno disparità tra le squadre (solo in questi anni assistiamo a filotti di squadre che vincono anche 10/12 partite di seguito...una volta sarebbe stato impensabile).

Sinceramente io trovo Gravina un presidente interessante, con idee, uno dei pochi che l'anno scorso ha creduto di poter riprendere il campionato post covid (che disastro avremmo avuto con l'interruzione del campionato? Le TV non avrebbero pagato nulla...). E trovo sticchevole (non lo dico a te ma in generale) ragionare sempre sul presupposto se una novità regolamentare favorisce/sfavorisce la Juve...cercherei di pensare più all'interesse del calcio in generale in questo caso (che indirettamente é anche della juve...se la serie A non si risolleva noi saremo sempre una comparsa in Europa).

19 minuti fa, black&whitetiger ha scritto:

Evidentemente è l’unico modo possibile in cui Gravina pensa di poter far vincere il Napoli o le romane squadre a lui più vicine.

Si dicevano le stesse cose del Var.

Anche tra i tifosi juventini c'é molta miopia per me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.