Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Kobayashi

Juventus U19, stagione 2021/22

Recommended Posts

Meno male....sarebbe stata l'ennesima partita super equilibrata della stagione che non riuscivamo a vincere.

Per fortuna siamo riusciti a portrla  casa.

Dobbiamo però migliorare un po' in difesa e nela gestione delle ripartenze.

Una prece per tutti i messaggi già pronti di quelli che compaiono nella sezione solo quando la Primavera perde/viene eliminata.

Appuntamento alla prossima ragazzi!

  • Mi Piace 4
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Dražen Petrović ha scritto:

Va bene che sono giovani ma almeno facciamoli giocare ad un orario congruo per garantire un minimo di spettacolo.

Finale Coppa Italia femminile giocata pochi giorni fa alle 14:15 !!!

 

oggi primavera alle 18:00 

 

la semifinale con la Roma sempre alle 18:00 

 

Cagliari Sampdoria alle 17:00 e altra semifinale alle 17:00

 

ma chi li decide certi orari ??

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Juventus.com

 

UNDER 19 | FINO ALLA FINE! CERRI IN PIENO RECUPERO PIEGA L'ATALANTA

Il cammino della Juventus Under 19 nella Fase Finale del Campionato Primavera continua. I bianconeri nel primo turno piegano l'Atalanta 2-1: gol di Mbangula nel recupero del primo tempo e gol di Cerri nel recupero del secondo. In mezzo il pari di Cisse che rischia di scrivere la parola fine sull'avventura bianconera, ma al triplice fischio non rimane altro che un ricordo. Un ostacolo superato da un gruppo che non vuole porsi limiti. Prossima sfida la Roma che ha chiuso la regular season davanti a tutti. Avversario ostico, ma la Juve non vuole fermarsi.

 

LA PARTITA

La Juve si avvicina al match con una solo risultato a disposizione: la vittoria. Per ottenerla Mister Bonatti si affida al 4-3-1-2 con Senko tra i pali, Savona, Nzouango, Muharemovic e Rouhi in difesa, Mulazzi, Bonetti e Turicchi a centrocampo e Iling-Junior alle spalle di Mbangula e Chibozo. I primi minuti sono di studio, con buoni ritmi, ma pochi guizzi.

 

La partita la conduce la Juve, l'Atalanta aspetta pronta a ripartire e il primo tiro è bergamasco, con la conclusione di Sidibe che non inquadra lo specchio della porta.

 

Nemmeno Zuccon preoccupa Senko qualche minuto dopo (13'): tiro dalla distanza, pallone largo. La risposta della Juve è targata Mulazzi che, di testa su assistenza di Bonetti, prova a sorprendere il portiere avversario: Sassi attento.

 

Con lo scorrere dei minuti, la Juve mette sempre più alle strette i bergamaschi, ma un lampo improvviso di Cisse rischia di cambiare il risultato: conclusione in diagonale e palla che colpisce il palo interno. Al 40', dopo vari tentativi bianconeri neutralizzati dalla difesa avversaria, è ancora Cisse a rendersi pericoloso con una travolgente azione solitaria al termine della quale non trova lo specchio della porta.

 

Il primo tempo sembra desinato a concludersi in parità, ma nel recupero cambia tutto. Berto si fa soffiare il pallone da Chibozo che scappa via alla difesa avversaria e appoggia per Mbangula che, in corsa, deposita in porta il pallone del vantaggio. La Juve va al riposo avanti di un gol.

 

Dagli spogliatoi i bianconeri escono con un obiettivo molto chiaro in testa: non permettere all'Atalanta di riprendere in mano la partita. Così, baricentro alto per non perdere le redini del gioco, mentre la squadra di Brambilla prova a spingere a testa bassa. Il braccio di ferro premia inizialmente la Juve, che resta alta e spaventa gli avversari con Iling, ma dal 55' l'inerzia cambia e sono i nerazzurri a spingere con più insistenza.

 

Al 58' Senko è reattivo sulla conclusione dalla distanza di Renault, mentre non può nulla al 62' sul mancino forte e preciso di Cisse, che ristabilisce l'equilibrio. L'1-1 qualificherebbe l'Atalanta ed è naturale che la Juve non possa accettare il risultato.

 

La fatica, però, non favorisce lo spettacolo e le due squadre devono fare i conti anche con il peso della stagione, che comincia a farsi sentire. L'occasione per tornare avanti, all'80', è sul piede di Iling-Junior, che cerca di battere Sassi dalla distanza con il mancino. Il portiere bergamasco è attento e respinge in angolo. In avvio di recupero, invece, l'occasione per il 2-1 ce l'ha Muharemovic, ma la sua deviazione in corsa da ottima posizione non trova lo specchio.

 

Come nel primo tempo, il pareggio sembra destinato a reggere, ma, come nel primo tempo, l'anima della Juve stravolge tutto.

 

Minuto 92, lancio perfetto per Cerri che si muove con i tempi giusti, controlla splendidamente e, a tu per tu, con Sassi, non perdona. 2-1 e gol che proietta in semifinale. La reazione atalantina è neutralizzata e al triplice fischio ad esultare sono i bianconeri, bravissimi a crederci fino alla fine.

 

Adesso, in semifinale, c'è la Roma. Appuntamento venerdì 27 maggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Juventus.com

 

I COMMENTI POSTPARTITA

«Siamo molto contenti. Conoscevamo il coefficiente di difficoltà di questa sfida, sono contento per i ragazzi - le parole di Mister Bonatti -. La partita è stata un po' contratta, il che è normale considerando la posta in palio. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine, siamo stati premiati per lo sforzo fatto quando, dopo il pareggio, non abbiamo smesso di provarci. Cerri? C'era poco da spiegargli, poi lì c'era ancora meno da dire perché dovevamo provare il tutto per tutto: è stato molto bravo, ha segnato un gol che ha messo in mostra tutte le sue doti. Ora testa alla Roma, i numeri dicono che è stata la squadra più forte del campionato, li abbiamo già affrontati tre volte senza mai vincere e speriamo ci sia una prima volta»

 

«Siamo stati molto bravi - sintetizza in pochissime parole il man of the match, Leonardo Cerri -. Chi è entrato dalla panchina è sceso in campo con il piglio giusto e questo è stato molto importante. Siamo contenti, da adesso potremo cominciare a pensare alla Roma»

 

«Cerri è entrato e ha fatto il suo dovere, facendoci passare il turno - così Ervin Omic -. Siamo molto contenti. La Roma è l'avversario più forte, adesso recuperiamo bene per essere pronti e andremo in semifinale per vincerla. Il Mister? In queste partite ci carica tantissimo, ci dà tanta fiducia: lo ringraziamo tantissimo»

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo! Son molto curioso di vedere Chibozo tra i pro, secondo me sarà uno di quelli che risentirà meno del salto di categoria. Quest'anno è cresciuto tantissimo anche durante la stagione stessa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Palmisio ha scritto:

Ma col pareggio passano loro o in semi si annulla ?

in caso di pareggio al 90° si disputeranno due tempi supplementari da 15 min

 

in caso di ulteriore pareggio anche alla fine dei supplementari non ci saranno rigori, passerebbe la Roma per il piazzamento in classifica 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, vanni93 ha scritto:

Quando e dove la trasmettono la prossima?

Prossimo impegno
Campionato Primavera 1 Timvision - Semifinale  
Roma - Juventus 
Venerdì 27 maggio, ore 18.00

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, andreasv ha scritto:

in caso di pareggio al 90° si disputeranno due tempi supplementari da 15 min

 

in caso di ulteriore pareggio anche alla fine dei supplementari non ci saranno rigori, passerebbe la Roma per il piazzamento in classifica 

Che cavolata! In caso di pareggio al 90 la Roma giocherebbe i supplementari difendendo un risultato di vantaggio e la Juventus sarebbe costretta a sbilanciarsi in avanti nel tentativo di segnare. Tanto vale non farli proprio i supplementari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, AntonioL ha scritto:

Com'è il terzino sinistro Rouhi?

Per chi segue i ragazzi.

Nella seconda parte della stagione ha giocato molto. Non mi sembra Roberto Carlos, ma è un giocatore solido e affidabile. Nonostante la giovane età (è del 2004) mostra anche grande maturità. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Peppe Juve46 ha scritto:

Che cavolata! In caso di pareggio al 90 la Roma giocherebbe i supplementari difendendo un risultato di vantaggio e la Juventus sarebbe costretta a sbilanciarsi in avanti nel tentativo di segnare. Tanto vale non farli proprio i supplementari. 

È giusto che chi arrivi davanti in campionato abbia dei vantaggi.

all’Atalanta ieri questo non è bastato

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri non ho potuto vederla, felice per Cerri che finalmente sembra essersi sbloccato, speriamo di evitare un altra sconfitta con la Roma stavolta, già in coppa Italia siamo stati abbastanza sfigati contro di loro 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Palmisio ha scritto:

È giusto che chi arrivi davanti in campionato abbia dei vantaggi.

all’Atalanta ieri questo non è bastato

Si ma avrebbero senso in gare di andata e ritorno, se fai final 4 a partita secca per aumentare la spettacolarità, nelle semifinali fai partire tutte alla pari, anche perché si tratta di vittoria di un trofeo, non di una promozione…non è che in NBA chi arriva primo, oltre al fattore casa, abbia altri vantaggi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Palmisio ha scritto:

È giusto che chi arrivi davanti in campionato abbia dei vantaggi.

all’Atalanta ieri questo non è bastato

Non sono così d'accordo. Chi arriva davanti, se davvero è più forte, lo dimostrerà anche nello scontro diretto. Se si decide di far disputare i playoff, allora è giusto che tutti possano giocarsela alla pari. Pensa se nella sfida tra terza e sesta, quest'ultima riuscisse a pareggiare ma poi fosse eliminata per il peggior piazzamento in classifica, quanto sarebbe ingiusto. Anche perchè ci sono magari squadre più collaudate e magari con giocatori tutti al limite di età più diversi fuoriquota ed altre che, partendo con molti ragazzi mediamente più giovani, perdono puntualmente punti nella prima metà della stagione salvo poi recuperare nella seconda unitamente alla crescita degli stessi. La classifica non è sempre veritiera, a maggior ragione quando le distante sono di pochi punti e sappiamo come spesso i giovani paghino la loro età buttandone alcuni che con un po' di esperienza in più sarebbero gestiti meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

la quarta semifinalista dei playoff primavera è il Cagliari 

 

CAGLIARI-SAMPDORIA 1-1

Marcatori: 40′ Luvumbo (C), 90’+1′ Di Stefano (S)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Palmisio ha scritto:

È giusto che chi arrivi davanti in campionato abbia dei vantaggi.

all’Atalanta ieri questo non è bastato

Anche secondo me è giusta come regola tra l'altro in questi play-off mentre nei quarti di finale al termine dei 90 minuti passava la meglio classificata in semifinale comunque si disputano i tempi supplementari e in caso di ulteriore pareggio passa la meglio classificata. In finale invece ovviamente sono previsti i supplementari e anche gli eventuali rigori

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Palmisio ha scritto:

È giusto che chi arrivi davanti in campionato abbia dei vantaggi.

all’Atalanta ieri questo non è bastato

Allora evitassero le final four e i playoff. Chi arriva prima vince il campionato. Così si eviterebbero anche partite giocate con lo scazzo perché tanto basta arrivare tra le prime 6. Al massimo le prime 6 più la vincitrice e la finalista della coppa Italia giocano un torneo a fine maggio tipo super coppa Italiana. Ci sarebbe molta più meritocrazia 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.