Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

albin

Aspetto tecnico o mentale?

Recommended Posts

Tutte le volte che perdiamo, sentiamo Allegri nelle interviste che dice "dobbiamo migliorare sotto l'aspetto tecnico". 

Qui nel forum leggo spesso abbiamo i giocatori scarsi e non all' altezza, però se facciamo i conti dei titoli vinti dai nostri giocatori, forse hanno più titoli loro che tutti gli altri giocatori della serie A messi insieme.

Secondo me il vero problema è mentale, purtroppo i giocatori hanno perso la fiducia, non vedo fame di vittoria, non vedo quella voglia di fare un passo in più.

Vedo le altre squadre tipo il Milan che nonostante non sono migliorati come rosa negli anni, però sono migliorati come squadra perché i giocatori hanno fiducia. 

 

  • Mi Piace 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'aspetto mentale è importantissimo, ti fa rendere anche se tecnicamente non sei gran che, vedi qualche elemtno della Juve di Conte come Pepe, Giaccherini, Matri... tutti umili, affamati, cattivi e galvanizzati, ed era un piacere rifarli e vederli anche se non erano camlioni. Ora mi tocca vedere gente strapagata che passeggia in campo. Ovviamente per rendere possibile ciò, ci vogliono leader, sia in campo che in panchina. Allenatore e giocatori in grado di spronare i compagni e fargli dare il massimo. Ci vuole comunque anche la tecnica, almeno metà squadra deve essere tecnicamente forte.

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema sembra essere mentale, nonostante le critiche alla qualità della rosa che possono starci tutte. Primo fra tutti ad avere problemi di questo tipo è il polacco, ma anche il resto della squadra non scherza... diciamo che una delle manifestazioni di questo problema mentale è la mancanza di mordente, di aggressività nei momenti di gioco della partita... ieri dopo il pari ma anche dopo essere andati sotto non abbiamo reagito, non abbiamo attaccato come avremmo dovuto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, albin ha scritto:

"dobbiamo migliorare sotto l'aspetto tecnico"

Questa è roba che Allegri ripete come motto puntualmente ad ogni sconfitta o pareggio che abbiamo subito in passato. Praticamente, come usa fare solitamente, sminuisce il suo mestiere e -a detta sua - lo riduce ad un semplice " devono passarsi il pallone bene e con precisione ". Classiche frasi tipo " ci è mancato l'ultimo passaggio". Ma come se lo spiega che in fase di possesso e di non possesso i giocatori non sanno a chi passarla? Non si vedono movimenti senza palla? Zero triangolazioni? Zero inserimenti? Zero verticalizzazioni? Zero pressing coordinato di squadra e non individuale (inutile)? Questa è roba TATTICA e non TECNICA e se LA TECNICA è SCARSA allora LA TATTICA VIENE IN AIUTO E SOPPERISCE ALLA TECNICA. Di esempi di quello che dico il calcio ne è pieno nella storia, non ultimo il nostro Europeo che sulla carta doveva vincerlo la Francia.

Il problema è che lo zoccolo duro che ti permetteva 3 anni fa di vincere lo scudetto è finito, i giocatori son andati in pensione, la rosa è stata smantellata ed ora devi ripartire da zero con giovani che hanno inevitabilmente bisogno di un'identità di gioco ben definita. A questi non puoi lasciare la stessa libertà che lasceresti ad un CR7 che sai che prima o poi con una fiammata ti risolverà la partita. Son finiti i bei tempi di quando Max campava di rendita con la rosa 100 volte superiore a chi arrivava secondo dietro di noi  in campionato. Ho paura che non ne sarà capace perché non è il tipo di Allenatore per un compito del genere.

Max in carriera è stato bravo e fortunato. Fortunato perché si è trovato con il milan di Ibra e Thiago Silva a vincere senza rivali e perché si è trovato in una Juventus, troppo superiore e che - causa aumento fatturato - riusciva ad investire verso campioni anno dopo anno aumentando un divario tecnico individuale impareggiabile per chi era secondo. 
Bravo perché comunque il suo ce lo metteva, riusciva ad avere giuste intuizioni nella lettura delle partite e dei suoi momenti attraverso accorgimenti tattici e cambi. 
Ma è finita la luna di miele, quei giocatori ai quali bastavano 3 minuti per risolvertela non esistono più 

Edited by giampy_style
completamento del commento
  • Mi Piace 13
  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbiamo giocato 3 partite... nella prima eravamo partiti molto bene e abbiamo letteralmente buttato la vittoria. Poi brutta partita in casa. E poi una partita difficile da giudicare, viste le assenze. Sicuramente per il nostro portiere è una questione mentale, e questo mette in difficoltà tutta la squadra. Dobbiamo risolvere questo problema, perché è serio. Per il resto, con la squadra al completo, si può risalire... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Gobbo88 ha scritto:

L'aspetto mentale è importantissimo, ti fa rendere anche se tecnicamente non sei gran che, vedi qualche elemtno della Juve di Conte come Pepe, Giaccherini, Matri... tutti umili, affamati, cattivi e galvanizzati, ed era un piacere rifarli e vederli anche se non erano camlioni. Ora mi tocca vedere gente strapagata che passeggia in campo. Ovviamente per rendere possibile ciò, ci vogliono leader, sia in campo che in panchina. Allenatore e giocatori in grado di spronare i compagni e fargli dare il massimo. Ci vuole comunque anche la tecnica, almeno metà squadra deve essere tecnicamente forte.

 

Ci vuole forma fisica. Tutti da almeno tre anni ci surclassano atleticamente. Rabiot dorme sulla papera del portiere, Policano no.

Almeno corrino visto che non sanno fare un dribbling...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma tecnico un pò di problemi ci saranno, ma quello vero è l'aspetto mentale, la testa gioca un ruo fondamentale, poi mettici che la proprietà è quasi assente il primo a partire agnelli, vedo troppo distaccamento e quando la squadra non ha vicino la società va ancora più a fondo. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

squadra di mosci senzapalle. con grinta e cattiveria agonistica puoi anche sopperire a qualche lacuna tecnica, soprattutto contro udinese ed empoli. qui invece abbiamo giocatori che quando perdono palla si fermano e manco rincorrono l'avversario. 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saimo pigri a livello mentale non abbiamo volgia di soffrire e di fare fatica...oggi guardavo il Milan hanno la gioia di recuperare la palla tutti insieme...non schifano il lavoro sporco la fatica...corrono come dannati dal primo minuto al novantesimo....poi inevitabilmente se sei abituato a giocare sottoritmo e' anche piu difficile giocare bene a livello tecnico perchè la pressione avversaria ti rende tutto difficile......inoltre avere degli automatismi aiuta perchè se tu ricevi palla e devi appana guardare dove e' il compagno , sei sempre sotto pressione..inoltre giocare bene tecnicamente e in velocità si allena .....ma con metodi attuali non con metodi e preparazioni di venti annia fa....leggetevi sto articolo che parla proprio di questo   Ultimo Uomo Allenare la complessità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me è semplicemente una squadra che non ha fame. Come se ai giocatori non importasse davvero di lottare per la causa. 
Ad esempio non capisco perché il nostro numero 10 non abbia insistito a giocare a Napoli, visto che il titolare dell’argentina con l’inter l’ha fatto e anche bene.

 

Poi viene l’aspetto tecnico, e poi quello tattico.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono :

 

problemi tecnici (vedi molti errori che in tutti questi anni non sono migliorati)

problemi mentali (gente senza palle, quello non può migliorare finché i protagonisti rimangono gli stessi, aggiungiamoci una società che sembra alla deriva)

problemi FISICI (tutti avevano le nazionali, solo i nostri camminano, solo i nostri si fanno male ecc ecc ecc )

problemi TATTICI (checché se ne dica, Allegri la fase offensiva dovrebbe anche saperla organizzare, non che si affida alle giocate dei singoli, tanto valeva tenerci Pirlo) 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono convinto al 100 % che i problemi siano tecnici. Lo vedo dalle tre partite giocate. Spesso i nostri giocatori a centrocampo non sanno cosa fare con la palla, sempre a centrocampo senza palla non si muovono, non sanno penetrare in area, non forniscono assist, non segnano. Penso che abbiamo il centrocampo più scarso di sempre.  

Cosa serve ad aver dato 9 milioni x 4 anni ad Allegri?

Domanda che mi faccio ogni giorno.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, giampy_style ha scritto:

Questa è roba che Allegri ripete come motto puntualmente ad ogni sconfitta o pareggio che abbiamo subito in passato. Praticamente, come usa fare solitamente, sminuisce il suo mestiere e -a detta sua - lo riduce ad un semplice " devono passarsi il pallone bene e con precisione ". Classiche frasi tipo " ci è mancato l'ultimo passaggio". Ma come se lo spiega che in fase di possesso e di non possesso i giocatori non sanno a chi passarla? Non si vedono movimenti senza palla? Zero triangolazioni? Zero inserimenti? Zero verticalizzazioni? Zero pressing coordinato di squadra e non individuale (inutile)? Questa è roba TATTICA e non TECNICA e se LA TECNICA è SCARSA allora LA TATTICA VIENE IN AIUTO E SOPPERISCE ALLA TECNICA. Di esempi di quello che dico il calcio ne è pieno nella storia, non ultimo il nostro Europeo che sulla carta doveva vincerlo la Francia.

Il problema è che lo zoccolo duro che ti permetteva 3 anni fa di vincere lo scudetto è finito, i giocatori son andati in pensione, la rosa è stata smantellata ed ora devi ripartire da zero con giovani che hanno inevitabilmente bisogno di un'identità di gioco ben definita. A questi non puoi lasciare la stessa libertà che lasceresti ad un CR7 che sai che prima o poi con una fiammata ti risolverà la partita. Son finiti i bei tempi di quando Max campava di rendita con la rosa 100 volte superiore a chi arrivava secondo dietro di noi  in campionato. Ho paura che non ne sarà capace perché non è il tipo di Allenatore per un compito del genere.

Max in carriera è stato bravo e fortunato. Fortunato perché si è trovato con il milan di Ibra e Thiago Silva a vincere senza rivali e perché si è trovato in una Juventus, troppo superiore e che - causa aumento fatturato - riusciva ad investire verso campioni anno dopo anno aumentando un divario tecnico individuale impareggiabile per chi era secondo. 
Bravo perché comunque il suo ce lo metteva, riusciva ad avere giuste intuizioni nella lettura delle partite e dei suoi momenti attraverso accorgimenti tattici e cambi. 
Ma è finita la luna di miele, quei giocatori ai quali bastavano 3 minuti per risolvertela non esistono più 

Allora spiegami come mai anche Sarri e Pirlo hanno avuto le stesse difficoltà?? Pirlo ok è un esordiente, ma anche Sarri è un incompetente?? Il problema è lo scarso livello della squadra, che oltre ad essere scarsa è stata pure costruita senza criterio e senza un preciso progetto tecnico. L'allenatore non può farci niente se si ritrova un centrocampo da serie c e una rosa senza ne capo ne coda. La tattica sopperisce alla tecnica xxx? Le squadre che vincono campionati, coppe europee, mondiali hanno top player o comunque giocatori affidabili in tutti i ruoli. Che colpa ha Allegri se il portiere ha fatto 3 papere in 3 partite, non abbiamo terzini da non so quanti anni, non abbiamo centrocampisti, non abbiamo un centravanti da 25 goal e abbiamo una dirigenza completamente allo sbando? Trovami una squadra veramente scarsa che grazie alla tattica ha vinto qualcosa dai.. aspetto.. 

Edited by Sylar 87
Evita certi termini
  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questo momento non funziona nulla ma ripeto credo sia la normalità, la Juve viene da 9 anni di dominio, non era mai successo, e difficilmente questo non comporta ripercussioni mentali, se a questo ci aggiungiamo campagne acquisti sbagliate, in più l addio di Ronaldo e il patatrac è fatto: siamo passati dalle stelle alle stalle ...ci vorrà tempo e pazienza, probabilmente anni.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manca l'anima, la cattiveria, il cuore.

Manca l'attaccamento alla maglia, la voglia di lottare su ogni pallone, l'accettare di stare in panchina per il bene della squadra.

Manca lo spirito di sacrificio, l'anteporre il noi all'io.

 

Nella Juventus di Lippi se qualcuno avesse rilasciato le stesse dichiarazioni di Ramsey e Bernardeschi sarebbe stato appeso ai cancelli da Peruzzi e Vialli, e probabilmente multato e cazziato da Moggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vista la pochezza della serie A non può essere un problema tecnico.

Per motivazioni, intensità e velocità le avversarie ci surclassano.

Aggiungiamoci il calcio rinunciatario del tecnico.

 

Serve un motivatore con preparatori adeguati e un calcio propositivo.

Esattamente tutto il contrario di Allegri.

Auguri.

 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

"la soluzione era vincere la prima partita"(cit.)

Stavolta servirà stravincere la prima partita. perché,puoi stare pure "basso"ma se poi riparto in contropiede e ne fai 3,alla partita successiva,chi ti affronta ,ti attacca in modo diverso.

 

Ronaldo ha fatto più danni di quanto la gente creda.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Minor threat ha scritto:

Abbiamo giocato 3 partite... nella prima eravamo partiti molto bene e abbiamo letteralmente buttato la vittoria. Poi brutta partita in casa. E poi una partita difficile da giudicare, viste le assenze. Sicuramente per il nostro portiere è una questione mentale, e questo mette in difficoltà tutta la squadra. Dobbiamo risolvere questo problema, perché è serio. Per il resto, con la squadra al completo, si può risalire... 

Perfettamente d’accordo. Il nostro vero guaio oggi è il portiere, per gli altri reparti bisogna aspettare un po’. Il ritorno di Arthur e un po’ di giorni di lavoro con la squadra al completo potranno influire. Aggiungo pure qualche episodio che ti svolta psicologicamente, tipo un gol all’ultimo secondo e cose così. Ad Udine e Napoli ci ha fatto gol Szczesny, quella con l’Empoli è ingiudicabile perche c’era il trauma di CR7 da assorbire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Decisamente tecnico.....quando riesci fa re tutto bene tecnicamente vai avanti, ti diverti eigliori mentalmente....puoi anche avete fame ma se poi non sei capace di fare un passaggio ti butti giù in batter d'occhio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sono un "allegriano", per nulla.

 

Però sinceramente mi sembra realmente folle giudicarlo per 3 partite.

 

Adesso la squadra ha bisogno di sostegno. Io vedo che ogni discorso che si apre sul sito si trasforma in accuse spesso gratuite.

 

Mai un allenatore è giudicabile da 3 partite, è assurdo pensarlo. Ribadisco di non essere un grande fan di Allegri, ma ha vinto pure quel che ha vinto.

 

E, col senno di poi, anche la leggenda dello scudetto del Milan di Thiago e Ibra deve un po' ridimensionarsi. Thiago e Ibra certo, anche Nesta, ma con Antonini, Flamini e Abate pressochè titolari. Non aveva per niente questo squadrone: tranne Ibra e Thiago 2 anni dopo quello scudetto tutti erano o ritirati o fuori da top club (tranne appunto Ibra e Thiago, e Pirlo, che però nel 2010-2011 giocò pochissimo per infortuni).

Edited by gek
  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.