Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Chemical Brother

De Laurentiis: “Creiamo un campionato europeo con un sistema di ingresso democratico. Le competizioni UEFA non funzionano più”

Recommended Posts

Ahahahahahaahahahahahahah

motivazioni ricopiate e/o coincidenti con l'intervento di Perez e Agnelli.

C'è un solo problema se l'accesso è a numero chiuso i broadcaster saranno sempre interessati a Real Madrid Inter o Milan Liverpool e saranno quindi disposti a pagare miliardi di euro, se l'ingresso è su base meritocratica pura e ci si ritrova con Malmo Juventus o anche Villareal Atalanta a quel punto c'è un prodotto che nel mondo non viene visto da nessuno, men che meno da quella generazione dove il calcio sta perdendo interesse, e quindi i broadcaster non sborseranno più di quanto stanno facendo già adesso.

Discorso a parte sulla grossa fetta che si impolpa l'uefa senza mettere un euro di tasca sua.

Per me o si trova un bilanciamento o si impone un tetto agli ingaggi su base uefa

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Grytvikien ha scritto:

.doh

Tu sei una razza che fortunamente è in via di estinzione: il tifoso viscerale. Il tifoso che attribuisce al calcio una realtà che non è la sua o non dovrebbe. Il tifoso che dà al calcio la possibilità di influire sul suo umore. Ai tempi ricordo che quando la Juve perse la finale di Champions nel 2017, ho letto di gente disperata per settimane. Follia pura. Roba da pazzi: 22 * milionari che corrono dietro a un pallone e voi lobotomizzati che li mitizzate. I giovani, che purtroppo sono lobotomizzati a causa di altri fattori, stanno però facendo una cosa giusta: vi stanno spazzando via. Ed è giusto così. Diamo allo sport la giusta dimensione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Semper Fideles ha scritto:

La proposta è interessante e andrebbe a ovviare al punto più controverso e contestato della superlega. 

Personalmente andrei a rendere uniformi, perlomeno per i top 6 campionati europei, il numero di squadre ( 16-18), il periodo di calciomercato ( il solo mese di Luglio basta e avanza) e la data ed inizio dei campionati. 

Un esempio di come potrebbe essere strutturata la competizione potrebbe essere questa: accedono alla Superlega le prime 2 dei top 6 campionati europei , 3° e 4° fanno una competizione secondaria ( simile all'attuale Europa League). 

Le squadre vincenti dei campionati dal 7° al 14esimo posto del ranking fanno dei preliminari, con un sistema ad eliminazione diretta. La vincente si aggrega alle 12 già qualificate ( oppure si fanno due gironi a 4 squadre facendone qualificare due).

Modalità della competizione: gironi con fase ad eliminazione ,  campionato con i playoff ecc... insomma, c'è l'imbarazzo della scelta. 

Chi caccia i soldi vuole far giocare Real Liverpool, Bayern Juventus, perché la gente vuol vedere quelle partite, non Atalanta Villareal. Perciò è nata l'idea della superlega.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando uscì la storia della Superlega, io dissi che ero favorevole a condizione che il Napoli ne restasse fuori, a prescindere da quello che faceva in Serie A. 

Se deve entrare, dico no alla Superlega!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma come conciliare superlega pura, con 300 milioni di euro garantiti, con i campionati nazionali? Ci sarebbe una disparità molto più evidente di oggi, dove se un paio d'anni canni la qualifica champ ti ritrovi in braghe di tela. Il bello del calcio sta anche nella possibilità di perdere con i 'plebei' e non solo con gli 'aristocratici'. Per un po' la superlega porterà grana, alla lunga sarà la morte del calcio, senza retrocessioni, con portafoglio garantito qualunque risultato fai...il bello dello spettacolo è anche il brivido...vabbeh, io sono vecchio e vedo in chiave non solo profitti, ma alla lunga conta solo il dio denaro e vedo che anche qui ha numerosi seguaci...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, carlein ha scritto:

In effetti e' più esatto parlare di meritocrazia

Ecco, parlando di meritocrazia si può discutere se sia più meritocratico considerare una sola stagione, oppure tenere presente che alcune squadre mediamente stanno sopra ad altre, e non possono essere penalizzate per una sola stagione negativa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, amepunti ha scritto:

Tu sei una razza che fortunamente è in via di estinzione: il tifoso viscerale. Il tifoso che attribuisce al calcio una realtà che non è la sua o non dovrebbe. Il tifoso che dà al calcio la possibilità di influire sul suo umore. Ai tempi ricordo che quando la Juve perse la finale di Champions nel 2017, ho letto di gente disperata per settimane. Follia pura. Roba da pazzi: 22 * milionari che corrono dietro a un pallone e voi lobotomizzati che li mitizzate. I giovani, che purtroppo sono lobotomizzati a causa di altri fattori, stanno però facendo una cosa giusta: vi stanno spazzando via. Ed è giusto così. Diamo allo sport la giusta dimensione.

Amen.

È vero faccio parte di un mondo in estinzione, permetto assolutamente al calcio di influire sul mio umore, e quando abbiamo perso le finali di Champions sono stato incazzato per giorni, quando perdemmo il 2003 contro quegli str onzi dei merdavigliosi non sono uscito di casa per una settimana per sbollire la rabbia ed evitare di malmenare qualcuno per il nervoso.

Per me il calcio è passione e lotta, detesto la spettacolarizzazione che se ne sta facendo, le grafiche accattivanti prepartita mi fanno schifo, gli spettacolini all'intervallo mentre magari sei sotto nel punteggio mi fanno salire il sangue alla testa. Amo i giocatori che danno tutto, adoro Chiellini con la fasciatura sporca di sangue e mi fa incazzare quando va ad abbracciare l'avversario, ho adorato Lichtsteiner quando messo giù l'avversario si rifiutava sdegnoso di aiutarlo a rialzarsi e quando veniva messo giù rifiutava l'aiuto e si alzava da solo.

Non sono d'accordo con quello che hai scritto quando parli di mitizzare i giocatori, quelli come me hanno una sola cosa in testa: la maglia. I giocatori vengono dopo, molto dopo. Per questo non mi è mai piaciuto Ronaldo, uno che viene a Torino pensando di essere più importante della Juventus un vero tifoso non potrà mai apprezzarlo.

 Se questo tipo di passione per te è da lobotomizzati, pensalo pure, sai che mi frega, ma senza di essa non sai che ti perdi.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè a 'sto punto non sono più superipermega pro alla Superlega: a me interessava solo per liberarmi di questo, si capisce che starebbe ancora in mezzo, e allora non mi interessa più niente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Totik ha scritto:

Chi caccia i soldi vuole far giocare Real Liverpool, Bayern Juventus, perché la gente vuol vedere quelle partite, non Atalanta Villareal. Perciò è nata l'idea della superlega.

L'Atalanta è arrivata terza nel campionato scorso, mentre il Villareal settimo ( quest'ultimo ha avuto accesso perché vincitore dell'Europa League), quindi non avrebbero partecipato.  Ipoteticamente, se il tipo di superlega, da me proposta, fosse partita quest'anno, le partecipanti sarebbero state

 

Manchester City

Manchester United

Atletico Madrid

Real Madrid

Inter 

Milan

Lille 

PSG

Bayern Monaco

Lipsia

Sporting Lisbona 

Porto 

 

Di big mancherebbero Barcellona, Chelsea, Liverpool e Juventus. Come sistema magari si potrebbe inserire, per le top 6 federazioni, una wild card per un club " storico" che non si riesce a piazzare tra le due prime due del  rispettivo campionato.

 

L'esigenza della superlega, comunque, è nata , oltre che per esigenze finanziarie di club in dissesto, anche per sottrarsi al monopolio della UEFA ( che incassa grosse somme senza il minimo rischio d'impresa, lasciando le briciole ai club) e per strutturare una competizione con più partite e più avvincente rispetto alla Champions attuale.  

Un compromesso si può trovare secondo me. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minutes ago, amepunti said:

Tu sei una razza che fortunamente è in via di estinzione: il tifoso viscerale. Il tifoso che attribuisce al calcio una realtà che non è la sua o non dovrebbe. Il tifoso che dà al calcio la possibilità di influire sul suo umore. Ai tempi ricordo che quando la Juve perse la finale di Champions nel 2017, ho letto di gente disperata per settimane. Follia pura. Roba da pazzi: 22 * milionari che corrono dietro a un pallone e voi lobotomizzati che li mitizzate. I giovani, che purtroppo sono lobotomizzati a causa di altri fattori, stanno però facendo una cosa giusta: vi stanno spazzando via. Ed è giusto così. Diamo allo sport la giusta dimensione.

però quando la Roma perde a me rode il cubo x giorni...

non posso impedirmelo...non riesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Pisogiallorosso ha scritto:

però quando la Roma perde a me rode il cubo x giorni...

non posso impedirmelo...non riesco

A quanto pare siamo in estinzione come i dinosauri:statbuon:

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Minor threat ha scritto:

Ecco, parlando di meritocrazia si può discutere se sia più meritocratico considerare una sola stagione, oppure tenere presente che alcune squadre mediamente stanno sopra ad altre, e non possono essere penalizzate per una sola stagione negativa. 

Di tutto si può discutere...il mio parere e' che se uno matura un diritto sul campo e' giusto che ne possa godere.

Le favole tipo Villareal o Atalanta sono il sale dello sport.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Minor threat ha scritto:

Il tuo discorso può anche essere corretto, ma vanno distinte le due cose, secondo me. Non capisco perché si dovrebbe limitare un potenziale economico in ingresso se c'è un problema in uscita, dicendo che basta ridurre le uscite. Se io guadagno 10 e spendo 15 è ovviamente un problema, ma perché qualcuno dovrebbe impedirmi di guadagnare 20, se io credo che sia possibile? Poi servirebbero limitazioni per impedire che i costi passino da 15 a 30, ovviamente, ma questo è un discorso diverso... 

Il tuo ragionamento è giustissimo, ma solo in teoria. Se i ricavi da 10 salgono a 20, quanto tempo ci metteranno i giocatori e i procuratori a chiedere un "ritocco" degli ingaggi? "Adesso i soldi ce li avete", diranno.

Servirebbero limitazioni per impedire che i costi salgano, dici tu. Hai ragione anche qui, ma cosa impedisce alle squadre di mettere in atto queste limitazioni già adesso? O cosa lo impedirebbe alla UEFA, con un fairplay finanziario serio che non guardi in faccia agli amici e ai mazzettari?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Semper Fideles ha scritto:

L'esigenza della superlega, comunque, è nata , oltre che per esigenze finanziarie di club in dissesto, anche per sottrarsi al monopolio della UEFA ( che incassa grosse somme senza il minimo rischio d'impresa, lasciando le briciole ai club) e per strutturare una competizione con più partite e più avvincente rispetto alla Champions attuale.  

Esatto. I club fondatori si erano accorti, tramite studi di settore, che il loro prodotto avrebbe potuto generare molti più soldi di quelli che guadagnavano con l'attuale CL. L'importante era far giocare più spesso certi incontri, quelli più appetibili dal punto di vista dell'audience. Così si sono inventati la SL.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, todienomore ha scritto:

Il tuo ragionamento è giustissimo, ma solo in teoria. Se i ricavi da 10 salgono a 20, quanto tempo ci metteranno i giocatori e i procuratori a chiedere un "ritocco" degli ingaggi? "Adesso i soldi ce li avete", diranno.

Servirebbero limitazioni per impedire che i costi salgano, dici tu. Hai ragione anche qui, ma cosa impedisce alle squadre di mettere in atto queste limitazioni già adesso? O cosa lo impedirebbe alla UEFA, con un fairplay finanziario serio che non guardi in faccia agli amici e ai mazzettari?

Eh, il format pensato serviva proprio a questo. Perché se sei fondatore di qualcosa accetti le regole per stare dentro. E gli altri possono buttarti fuori se non le rispetti. In altre maniere è più difficile, come si è visto... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

alle lunghe ci saranno investitori capaci di creare da zero una lega a numero chiuso, con squadre alla milan devils o turin zebras.
convincerà i campioni con i milioni che questi non potranno più percepire per via del salary cap che potrebbe adottare l'uefa, e tanti saluti al calcio del popolo.

i tifosi vogliono vedere real vs barça? no, se c'è un concetto chiaro a tutti, è che la tradizione sportiva è andata a ramengo, e ai nuovi mercati interessa poco della storia pregressa, se gli fai vedere i campioni, se ne fregano della maglia..

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, carlein ha scritto:

Di tutto si può discutere...il mio parere e' che se uno matura un diritto sul campo e' giusto che ne possa godere.

Le favole tipo Villareal o Atalanta sono il sale dello sport.

Ma il "diritto sul campo" varia in base a regole che si discutono, mica è un diritto divino. Ti faccio un esempio: campionato 97-98, Udinese terza classificata, ultimo anno con sole 2 italiane in CL. Con un diverso "diritto maturato sul campo", magari avresti avuto la favola Udinese, Zaccheroni, Helveg e Bierhoff non sarebbero andati al milan, e magari anche nel campionato successivo avrebbero lottato per i primi posti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Grytvikien ha scritto:

Sarà... cioè è assolutamente vero che sono anziano, ma per come la vedo io se gioca la Juve come puoi anche pensare di vedere un'altra partita?

Inconcepibile, chi preferisce vedere una qualsiasi altra partita non lo ritengo un tifoso. 

Tipo un mio amico americano che ogni anno cambia squadra: giá la sola idea mi disturba.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, carlein ha scritto:

Amen...tagli le spese e ti ingegni per fare meglio.Si chiama sport,sennò va bene uguale eh però si chiama spettacolo 

Quindi la NBA, la NFL e le altre leghe americane non sono sport, ma spettacolo ... detto questo siamo nel terzo millennio e il calcio non è più quello di 140 anni fa non è nemmeno quello di 50 anni fa.. tutto va avanti se no oggi giravi col ciuccio ed il carretto invece della tua supercar... .ghgh 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Grytvikien ha scritto:

A quanto pare siamo in estinzione come i dinosauri:statbuon:

Ma no, c'è anche qualche nuova leva che purtroppo o per fortuna sta ripercorrendo la strada di voi "dinosauri".

Nel post calciopoli uscivo di casa con i nervi. 

Dopo Berlino mi è scesa qualche lacrimuccia, dopo Cardiff per 2 mesi non ho voluto più sapere di calcio sefz

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, aiace ha scritto:

E le tv se entra per tre anni la carognese fc e non il Real Madrid, quando devono ridiscutere i diritti tv te ne offrono un terzo se sei fortunato, perché della carognese fc fotteunasega a tutto il mondo

Ma noi dei diritti TV sinceramente ce ne freghiamo, perchè non facciamo i ragionieri.

 

Ci interessa solo il calcio che, essendo uno sport, premia il più forte. Il calcio c'è anche senza i diritti tv.

Il calcio esiste dal 1880 circa.

 

All'epoca chi voleva lo spettacolo andava al circo Barnum, ora va a vedere il wrestling.

 

Io sono un tifoso, per me il fatturato è solo il modo per avere più soldi, finalizzati a far giocare i campioni da noi, per vincere sul campo. Il marketing a chi ama il calcio non interessa proprio (tranne per questa ragione).

Se poi c'è qualcuno che offre di più, i campioni andranno a giocare da qualche altra parte.

 

Non sono rimbambito da pensare che la EXOR debba fallire per comprare Messi, come un Cragnotti o un Tanzi. Se ci sono i soldi si compra, altrimenti no. Il calcio va avanti come va avanti da un secolo. 

 

Se poi qualche idiota fallisce per comprare Salas e Crespo non è colpa di nessuno, se non sua.

 

E poi piantiamola con la storia degli "investimenti" perchè è una delle più grandi sciocchezze che abbia mai sentito in vita mia. Adesso sembra che se le società di calcio non fatturino 500 milioni di euro non esiste il calcio. E' veramente ridicolo, non si può sentire.

 

Piola, Pelè, Maradona, Garrincha, Cruyff, Puskas, Beckenbauer, Del Piero, Messi, Ronaldo esistono anche senza che le società fatturino centinaia di milioni. Basta con questa farsa che il calcio è mantenuto dai soldi.

 

Sembra che stiamo parlando di un infrastruttura: "lo sviluppo del calcio". Lo sviluppo di cosa? Mangiano dollari i giocatori? Se non li restauro a suon di milioni si rovinano? Sono un viadotto?

 

Se dimezziamo il fatturato dei club d'Europa della metà cosa succede? Ronaldo va a lavorare in miniera e Messi compra una licenza di taxi? Mbappè si iscrive a giurisprudenza e Haaland apre una pescheria?

 

Succede solo che i prossimi contratti li avranno a prezzi ridotti. Invece di 10 milioni ne prenderanno 5 ma, visto che non mangiano e bevono euro, giocheranno allo stesso modo.

 

Se poi la logica è fare soldi personali grazie alle squadre di calcio, allora cambia tutto.

 

P.s. e se a te della carognese te ne frega nonostante sia arrivata davanti al Real Madrid vuol dire che del calcio ti interessa poco, perchè non ti interessano quelli che sul campo sono stati più forti, ma preferisci un calcio di qualità inferiore (perdente). Allora forse ti interessa la mediaticità dello sport, non lo sport.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, gek ha scritto:

P.s. e se a te della carognese "fottesega" nonostante sia arrivata davanti al Real Madrid vuol dire che del calcio ti interessa poco, perchè non ti interessano quelli che sul campo sono stati più forti, ma preferisci un calcio di qualità inferiore (perdente). Allora forse ti interessa la mediaticità dello sport, non lo sport.

Prendi la bandierina dell’omonia di Nicosia poi vai sotto la sede della uefa e chiedi a Ceferin perché la tua squadra che ha vinto il campionato di Cipro non partecipa alla CL direttamente seppure se lo è meritato ...vediamo che ti risponde, se ti risponde 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciò che non ha funzionato della proposta di Superlega, oltre alla pessima comunicazione, è stato il concetto di campionato a numero chiuso.

Se si completa con un sistema di promozioni partendo dai campionati nazionali non ci sono più obiezioni di sorta, per me è chiaro che sarà il futuro e che i campionati nazionali devono continuare ma con meno squadre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Grytvikien ha scritto:

Beh, magari non è un tifoso. Ricordo qualche anno fa ci fu un Juventus Empoli finito 4-1(avevamo credo 12 punti di vantaggio sulla seconda) che era in concomitanza con El Classico al suo meglio. Ovviamente ho guardato Juventus Empoli senza manco pormi il problema

Ormai chiunque possiede smartphone,tablet o schermi PC oltre ad una TV naturalmente 

 

Si può guardare contemporaneamente la Juve in TV e su un altro dispositivo una seconda partita o un programma o un film ecc...oppure viceversa  

 

È la mia salvezza altrimenti mia moglie chiederebbe il divorzio .ghgh

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, aiace ha scritto:

Prendi la bandierina dell’omonia di Nicosia poi vai sotto la sede della uefa e chiedi a Ceferin perché la tua squadra che ha vinto il campionato di Cipro non partecipa alla CL direttamente seppure se lo è meritato ...vediamo che ti risponde, se ti risponde 

Cosa c'entra scusa?

 

Un utente aveva detto: "se la carognese finisce davanti al Real Madrid ha più diritto di partecipare del Real Madrid".

 

E tu hai detto che della carognese non interessa nulla a nessuno, e che i diritti TV sono inferiori se c'è la carognese e non il Real.

 

Ribadisco che agli sportivi dei diritti TV non interessa NULLA. Interessa chi gioca meglio: la carognese.

 

Se ragionate con questa logica non amate il calcio perchè non amate lo sport. Amate la mediaticità.

Il campo ha detto carognese? Punto. Il resto sono chiacchiere "e le chiacchiere le porta via il vento" disse un noto personaggio di Livorno.

 

Riguardo l'Omonia Nicosia entra al primo turno perchè il suo campionato è più debole in base ai RISULTATI SPORTIVI.

 

Nessuno parla di fatturato o diritti TV. 

 

Cerchiamo di toglierci da mezzo l'idea che per partecipare contano i fatturati. 

 

Il campionato francese ora è il sesto in Europa. E porterà solo 2 squadre fisse, è dietro pure a quello portoghese. Ed è giusto così, anche se fattura di più perchè ha più followers.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.