Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sergione

Juve, scontro Szczesny-Rabiot sul pareggio del Milan. Battibecco proseguito nel post gara

Recommended Posts

3 ore fa, Samoa ha scritto:

Se fossi un compagno di squadra di rabiot l'avrei già picchiato da tempo

Se fossi stato un compagno di squadra di Rabiot probabilmente le avresti prese da lui da molto tempo (visto che é alto 1,90 e mi pare pure ben piazzato fisicamente).

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, ciumbia ha scritto:

E  se il problema fosse il piano? 😄

Allora tocca riprendere Conte che almeno passiamo al piano B sefz

 

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Hawkmoon666 ha scritto:

Il pallone spiove due metri dietro Rabiot.

Guardalo:

74976367_Photo21-09-21144513.thumb.jpg.4e402f57257655ae32b7028a02da01f0.jpg

Non salta neanche, non fa un passo indietro, niente di niente. Sta lì imbambolato a guardare la bandierina, salvo girarsi quando il pallone lo supera.

Devi avere la bava alla bocca, stare attivo, piegato sulle ginocchia, pronto ad intervenire.

Dai, ma di che parliamo. Con gente così, dove vuoi andare?

Ma cosa doveva fare?

E' un angolo battuto bene, teso, con la palla che scende all'ultimo al centro dell'area fuori portata del portiere (il prototipo del tiro perfetto dalla bandierina).

Lui viene messo li (sulla linea del primo palo) perchè deve intercettare un eventuale cross basso che diventerebbe pericoloso nel caso non ci fosse nessuno. La palla passa 70/80 cm sopra la sua testa e non ci sarebbe mai arrivato, neanche un cestita o Ronaldo. Non era in marcatura. Chi era in marcatura l'uomo già ce l'aveva e lo seguiva.

Arretrare non poteva, perchè di solito se la palla ti arriva dietro, provochi solo uno scontro con un loro giocatore (rigore), o uno scontro con un compagno.

Fatico davvero a comprendere la sua parte di colpa inesistente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Spine ha scritto:

continuo a non capire perche mai 3 allenatori di fila continuano a metterlo in campo

Ho appena sentito Allegri in conferenza su Rabiot...riporto testualmente 

 

"Rabiot ha fatto una grandissima partita poi a Rabiot gli manca un altro pezzo quello di essere più cattivo in zona gol deve arrivarci un attimo prima...deve essere più lucido perché con le sue potenzialità,con la forza che ha,con la tecnica che ha,con la corsa che ha non può non fare dei gol Rabiot" 

 

Fossimo al primo anno di Rabiot gli darei anche ragione...lo vedi e pensi esattamente questo che dice: questo potenzialmente ha tutto per far bene

 

Ma se dopo 3 anni stai qua ancora a parlare di potenziale,significa che il giocatore mentalmente è debole debole e pazienza che abbia potenzialità 

 

A na certa basta con ste potenzialità mai espresse...non puoi lamentarti che negli ultimi 15 minuti manca cattiveria ecc e poi continui a dare chance a Rabiot che son 3 anni che ci dimostra di essere l opposto della cattiveria 

 

Non sei più credibile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, garrison ha scritto:

Se fossi stato un compagno di squadra di Rabiot probabilmente le avresti prese da lui da molto tempo (visto che é alto 1,90 e mi pare pure ben piazzato fisicamente).

Mmm... direi di no, fidati .ok

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minutes ago, Veleno76 said:

Ma cosa doveva fare?

E' un angolo battuto bene, teso, con la palla che scende all'ultimo al centro dell'area fuori portata del portiere (il prototipo del tiro perfetto dalla bandierina).

Lui viene messo li (sulla linea del primo palo) perchè deve intercettare un eventuale cross basso che diventerebbe pericoloso nel caso non ci fosse nessuno. La palla passa 70/80 cm sopra la sua testa e non ci sarebbe mai arrivato, neanche un cestita o Ronaldo. Non era in marcatura. Chi era in marcatura l'uomo già ce l'aveva e lo seguiva.

Arretrare non poteva, perchè di solito se la palla ti arriva dietro, provochi solo uno scontro con un loro giocatore (rigore), o uno scontro con un compagno.

Fatico davvero a comprendere la sua parte di colpa inesistente. 

Allora, intendiamoci, in questo caso non sto dando a Rabiot la colpa del gol, quanto piuttosto un peccato di omissione. E il problema è che l'omissione è sempre la stessa: gli mancano presenza mentale, consapevolezza e cattiveria. Dimmi che Mandzukic, al posto suo e pur essendo un attaccante, avrebbe guardato quella palla spiovere senza muoversi. Se non fosse Rabiot, magari non gli direi neanche nulla. Ma è Rabiot, e st'atteggiamento ha rotto il *.

 

Qui non siamo in una situazione in cui era un suo uomo e lui ha sbagliato. La colpa diretta è di chi se l'è perso prima (diciamo anche bravo a Rebic?) Qui però siamo in una situazione in cui lui magari poteva dare una mano e non l'ha fatto. A me francamente fa più incazzare questo che l'errore personale precedente.

E ti spiego anche perché.

 

Finché non vedremo 11 giocatori con la bava alla bocca, che non mollano un centimetro e si aiutano a vicenda costantemente, da qua non ne usciamo più. Non abbiamo una squadra di campioni ma giocatori con limiti tattici e tecnici evidenti, quindi errori ci sono e ci saranno. Bisogna compensare con la voglia, che è voglia anche di mettersi a disposizione in ruoli non propri e di mangiarsi il campo. Vedo pochi con questa voglia, francamente. Rabiot in particolare ne ha zero. E ti fa incazzare, perché per esempio sulla modestia tecnica di Bentancur non puoi farci nulla, ma lui, se solo avesse la testa di un Nedved, sarebbe un grande giocatore. E invece è uno che nella Juve non può starci, punto. Ma prendo Padoin tutta la vita.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, jurgen kohler ha scritto:

Ma secondo me era colpa di Rabiot pure a Napoli sul corner. Questo dorme

Penso anche io

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Lord Byron ha scritto:

Ok la zona, ok l’area di competenza, ma se Chiellini non marca l’unico attaccante che hanno, chi dovrebbe marcare? Brahim Diaz che è alto mezzo metro ?

Vallo a dire a qualcuno nel forum che si crede scienziato

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Hawkmoon666 ha scritto:

Allora, intendiamoci, in questo caso non sto dando a Rabiot la colpa del gol, quanto piuttosto un peccato di omissione. E il problema è che l'omissione è sempre la stessa: gli mancano presenza mentale, consapevolezza e cattiveria. Dimmi che Mandzukic, al posto suo e pur essendo un attaccante, avrebbe guardato quella palla spiovere senza muoversi. Se non fosse Rabiot, magari non gli direi neanche nulla. Ma è Rabiot, e st'atteggiamento ha rotto il *.

 

Qui non siamo in una situazione in cui era un suo uomo e lui ha sbagliato. La colpa diretta è di chi se l'è perso prima (diciamo anche bravo a Rebic?) Qui però siamo in una situazione in cui lui magari poteva dare una mano e non l'ha fatto. A me francamente fa più incazzare questo che l'errore personale precedente.

E ti spiego anche perché.

 

Finché non vedremo 11 giocatori con la bava alla bocca, che non mollano un centimetro e si aiutano a vicenda costantemente, da qua non ne usciamo più. Non abbiamo una squadra di campioni ma giocatori con limiti tattici e tecnici evidenti, quindi errori ci sono e ci saranno. Bisogna compensare con la voglia, che è voglia anche di mettersi a disposizione in ruoli non propri e di mangiarsi il campo. Vedo pochi con questa voglia, francamente. Rabiot in particolare ne ha zero. E ti fa incazzare, perché per esempio sulla modestia tecnica di Bentancur non puoi farci nulla, ma lui, se solo avesse la testa di un Nedved, sarebbe un grande giocatore. E invece è uno che nella Juve non può starci, punto.

A me di tutto il resto non frega un cavolo. Ognuno è fatto a modo suo e non è l'atteggiamento per me a fare un giocatore forte, ma quello che fa in campo. Una "*" aggressiva non è migliore di una "*" passiva. Il risultato non cambia. "*" rimane.

 

Si sta parlando del caso specifico. Era li perchè doveva stare li. Non poteva arrivarci (non cambia il provarci o non provarci) ed appunto non ha colpe sul gol specifico. Che come ha scritto è anche merito di chi batte l'angolo e di chi segna.

A me questo interessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque questo comportamento remissivo sui corner ce lo ha di vizio, e pare che anche i compagni se ne siano accorti. 

Anche contro l'Ucraina l'ho visto in una occasione stare immobile in area di rigore (quella volta l'uomo era suo, gli è passato dietro e non s'è degnato manco di seguirlo) a bocca aperta, così come anche a Napoli. 

È scarso di testa, di voglia, non riesce a stare attento... uno così può essere giusto un calciatore che completa il reparto, mica ne puoi fare un pilastro irrinunciabile. 

Che guaio, non ce ne libereremo mai. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Veleno76 said:

A me di tutto il resto non frega un cavolo. Ognuno è fatto a modo suo e non è l'atteggiamento per me a fare un giocatore forte, ma quello che fa in campo. Una "*" aggressiva non è migliore di una "*" passiva. Il risultato non cambia. "*" rimane.

 

Si sta parlando del caso specifico. Era li perchè doveva stare li. Non poteva arrivarci (non cambia il provarci o non provarci) ed appunto non ha colpe sul gol specifico. Che come ha scritto è anche merito di chi batte l'angolo e di chi segna.

A me questo interessa.

Eh no, non sono d'accordo, l'atteggiamento fa la differenza. Poi, chiaro, l'obiettivo sarebbe non avere giocatori mediocri in campo ma oggi questi abbiamo, con l'aggravante che hanno atteggiamenti del * (un altro è Bernardeschi, che invece di fare le cose semplici pecca di sufficienza perché si crede il padreterno).

Con l'atteggiamento giusto, noi abbiamo avuto gente come Torricelli o Birindelli che hanno saputo fare la differenza.

 

Magari Rabiot non poteva farci nulla, magari invece poteva non stare fermo impalato e, dopo aver visto che non era un cross basso, fare un passo a destra e rompere il * a Rebic. Magari anche solo saltare e coprirgli la visuale. Chi lo sa. La zona la tieni attivamente, altrimenti sui corner è un suicidio se tutti fanno i birilli.

Di certo, se su 100 azioni ti fai i * tuoi sempre, non ne recuperi nessuna e l'errore o la bravura avversaria ti condannano senza appello. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Hawkmoon666 ha scritto:

Eh no, non sono d'accordo, l'atteggiamento fa la differenza. Poi, chiaro, l'obiettivo sarebbe non avere giocatori mediocri in campo ma oggi questi abbiamo, con l'aggravante che hanno atteggiamenti del * (un altro è Bernardeschi, che invece di fare le cose semplici pecca di sufficienza perché si crede il padreterno).

Con l'atteggiamento giusto, noi abbiamo avuto gente come Torricelli o Birindelli che hanno saputo fare la differenza.

 

Magari Rabiot non poteva farci nulla, magari invece poteva non stare fermo impalato e, dopo aver visto che non era un cross basso, fare un passo a destra e rompere il * a Rebic. Magari anche solo saltare e coprirgli la visuale. Chi lo sa. La zona la tieni attivamente, altrimenti sui corner è un suicidio se tutti fanno i birilli.

Di certo, se su 100 azioni ti fai i * tuoi sempre, non ne recuperi nessuna e l'errore o la bravura avversaria ti condannano senza appello. 

O magari la spizzi (cosa impossibile con la palla così alta) e favorisci il tocco di un avversario. O magari vai a coprire la visuale di un compagno. O magari appunto perchè sei girato vai a fare un fallo da rigore. Con i se e con i ma, non ci fai nulla.

Il suo compito era di coprire un possibile cross basso (c'è sempre un uomo in quella posizione per quello). Si doveva "attivare" solo se fosse stato in grado di intercettare la palla. Non c'è stato ed è andata così (ho rivisto diverse volte le immagini). Ci si fa ingannare dalla visuale che lo vede solo davanti a tutti, ma non cambia quello che avrebbe potuto fare lui o altri molto più in grado di ostacolare Rebic o anticiparlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Samoa ha scritto:

Mmm... direi di no, fidati .ok

Uhm riflettendoci forse visto l'avatar hai ragione te.

Poi Rabiot è un cucciolone romantico, non certo un picchiatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Max ha parlato addirittura di scazzottate...uno grande e grosso e timido con la paura di farsi male...l'altro una specie di JimCarrey....già me li vedo .ghgh

Ibra vs Zebinà si che era un incontro serio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, pablito77! ha scritto:

Prevedo che Szczesny verrà avvicinato dalla signora Veronique Rabiot a breve. 

Lo prenderà a borsettate..dandogli del bruto.....ahah

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che chiunque abbia avuto una minima esperienza anche in terza categoria sa che ste cose sono assolutamente normali.. non dovrebbero uscire dallo spogliatoio (e infatti secondo me sappiamo solo l'1% di ciò che avviene) ma quando succede sembra chissà che scandalo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, TerryTerry(JUVENTINA DOC) ha scritto:

Se questo è il clima tra alcuni giocatori bisogna che intervenga un dirigente di spessore a placare gli animi. Ai tempi di Moggi certe cose nemmeno uscivano dagli spogliatoi... purtroppo la Juve non ha da da una quindicina d' anni dirigenti di spessore.

Ti dimentichi della scazzottata Ibra - Zebina e c'era Capello e quindi era Moggi, non è che se era il passato è sempre meglio e diverso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.