Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

WildWeasel

Terzini mancini, destri o ambidestri?

Recommended Posts

La rimarchevole prestazione di De Sciglio è dovuta essenzialmente alle sue grandi doti tecniche.
In questo specifico contesto il confronto con Alex Sandro si pone inevitabilmente.

De Sciglio, come Joao Cancelo, è un ambidestro naturale, infatti gioca indifferentemente a destra o a sinistra.
Invece Alex Sandro, se venisse posizionato a destra, farebbe giocare in dieci la propria squadra, perché è un mancino naturale con enormi limitazioni nell'utilizzo del piede destro. Anche quando gioca sulla sua fascia preferita, perde moltissimi contrasti e tempi di gioco a causa del fatto che gioca il pallone solo col sinistro.

Questo, a mio parere, è del tutto inaccettabile a certi livelli se non sei Maradona, e ci pone il problema di interrogarci su come i giocatori con queste caratteristiche vengano allenati e fatti crescere (si fa per dire) già a livello giovanile. Non dovrebbe essere compito di allenatori e preparatori rimediare ai limiti tecnici dei ragazzi loro affidati?

I giocatori più forti (con l'eccezione già citata di Maradona) sono sempre stati ambidestri o, almeno, capaci di usare in caso di necessità anche il piede debole senza particolari imbarazzi.

Nel caso dei terzini, per rimanere in casa nostra, i più forti giocatori che abbiamo avuto in quel ruolo (Gentile e Cabrini) mantenevano comunque la capacità di servirsi del piede debole. Gentile per almeno una stagione (1976/77) ha giocato come terzino sinistro titolare.

Oggi invece mi pare che vi sia troppa tolleranza nei confronti di un limite tecnico che nel calcio moderno trovo inconcepibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse non ho capito il senso del topic, ma non vedo quale sia la questione.

 

Ovvio che chiunque preferirebbe avere terzini ambidestri, ma dato che sono oltremodo rari tutti cercano di trovare un terzino sinistro mancino forte, ed un terzino destro destro forte. Si fa già una fatica dannata a trovare terzini validi (soprattutto sinistri), figuriamoci ambidestri...

 

Quanto alla preparazione, giovanili eccetera, non penso sia così facile. L'essere ambidestri è una dote naturale, magari puoi insegnare ai ragazzini ad usare anche il piede debole (e sicuramente si fa), ma non penso sia possibile rendere ambidestro uno che ambidestro non è.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me soprattutto a sinistra piacciono i mancini puri.

Cabrini, per citare il terzino sinistro più forte della nostra storia, era molto mancino, forse la toccava decentemente anche di destro giusto per l'appoggio breve,  ma mi ricordo i gol e i cross pennellati col sinistro, e che sinistro ......

 

Dopo Cabrini, giocatore che mi piaceva molto era De Agostini, anche lui mancino pieno, avrà fatto 1 gol di destro in tutta la carriera.

 

Altro terzino importante, in questo caso ambidestro, era Pessotto, ma era un jolly affidabilissimo neanche lontano parente di Cabrini ed era un terzino-mediano...

 

Poi è venuto Zambrotta che era un'ala destra che ha imparato a crossare di sinistro. 3 anni ad alti livelli prima di fuggire.

 

Ora A.Sandro è tutto mancino ma è molto più forte di DeSciglio, che comunque è valido tecnicamente con entrambi i piedi e grazie a questo può essere una buona alternativa sia a destra che sinistra.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non penso che de sciglio sia un alternativa ad alex sulla sinistra anche perché il cross x il gol lo ha fatto di destro il suo piede naturale, non è sceso sul fondo a calciare di sinistro 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esaltiamo De Sciglio per una bella prestazione.

Alex Sandro rimane di un altro pianeta.

De Sciglio è la prima alternativa, perchè a quanto pare ad Allegri non convince Pellegrini.

Deve dare buone risposte quando viene chiamato in causa, come ha fatto ieri, ma non sarà mai all'altezza di Danilo e Sandro.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esalto De Sciglio e nemmeno lo sottovaluto. È un terzino ambidestro con buona tecnica personale e sarebbe perfetto per sostituire sia il titolare di sx che quello di dx. La palla non gli scotta mai tra i piedi e gli sa dare del tu. A me dispiace molto, sia per lui che per la Juve, che abbia problemi fisici che ne penalizzano un impiego costante.  Ahhh, se il Chiello avesse i suoi piedi...😂

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bene la prestazione di ieri di De Sciglio ma Alex Sandro rimane di un altro pianeta, non scherziamo.

 

In solidità ed in proposizione offensiva.

 

Come sono migliori in tutto anche Danilo e Cuadrado.

Se poi De Sciglio si confermasse un'ottima riserva ben venga ma per meritarsi il rinnovo dovrebbe fare tutta la stagione così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vedo il problema: a sinistra giocano i mancini, a destra i destri.

Se qualcuno va adattato deve avere qualità tecniche discrete con ambedue i piedi (De Sciglio può essere un esempio discreto, se riuscisse a non farsi male).

Infatti De Sciglio sarebbe un'ottima riserva se non avesse problemi fisici, lo abbiamo sempre ribadito tutti. I suoi problemi di affidabilità sono altri, purtroppo.

 

È assurdo avergli preferito Frabotta comunque...

 

Però è difficile che un mancino sia bravo anche con il destro, è più facile il contrario.

Roberto Carlos sapeva usare solo il sinistro, e come lo usava!

 

Poi mica tutti posso essere Maldini, ma nemmeno Zambrotta.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) De Sciglio non è un fenomeno tecnicamente, adesso è iniziata la moda di dire ciò solo perché l'avrà detta Guidolin ieri? La leggo ovunque, ma è una falsa visione. Tecnica buona, ma non facciamolo passare per uno con i piedi fatati.

2) Essere ambidestri è una qualità non da poco, tuttavia moltissimi grandi giocatori sono "monopiede".

3) Alex Sandro ha un destro normalissimo, scolastico. Non è scomposto nell'usarlo. Certo non può giocare a destra, ma il suo destro è nella norma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

De sciglio ha fatto abbastanza schifo l'ultima partita a sinistra, sostituito dopo 45 minuti. Mi pare contro l'empoli. 

Ieri de sciglio ha fatto bene non perchè ambidestro, ma perchè ha giocato bene. Poi ovvio che è un vantaggio essere ambidestri. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, juventudes said:

De Sciglio non è un fenomeno tecnicamente, adesso è iniziata la moda di dire ciò solo perché l'avrà detta Guidolin ieri? La leggo ovunque, ma è una falsa visione. Tecnica buona, ma non facciamolo passare per uno con i piedi fatati.

lo ha detto Allegri.

e de sciglio ha una ottima tecnica, non buona. migliore di quella di a. sandro, per esempio. che però è più forte di lui.

 

 

ps. certo, bisogna sapere cos'è la tecnica...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In difesa non sono un fan degli esterni a piede invertito, al contrario che in attacco

 

E in generale è vero che i destri hanno meno difficoltà a usare il sinistro rispetto a quanto fanno i mancini puri col destro, ma non mi sembra una questione fondamentale 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, glc_1912 ha scritto:

Quanto alla preparazione, giovanili eccetera, non penso sia così facile. L'essere ambidestri è una dote naturale, magari puoi insegnare ai ragazzini ad usare anche il piede debole (e sicuramente si fa), ma non penso sia possibile rendere ambidestro uno che ambidestro non è.

Il senso del topic è questo. A mio avviso si sottovaluta l'importanza di far crescere i ragazzi cercando di correggere - nei limiti del possibile - le lacune tecniche come lo scarso utilizzo del piede debole. Soprattutto in Italia mi pare che ci si concentri molto più sull'aspetto tattico già dalle giovanili, mentre altrove l'approccio è più equilibrato.

Fisiologicamente, non dovrebbe esistere alcuna ragione al mondo per cui una parte del corpo debba essere più privilegiata dell'altra rispetto a certe potenzialità.

E' solo una questione di abitudine.
Mi si dirà che ci sarà pure una ragione se la gran parte della popolazione scrive con la mano destra invece che con la sinistra. Ma se prendiamo due persone, un destro e un mancino, e le analizziamo da ogni punto di vista rispetto a questa caratteristica, pago da bere a chi mi trova una spiegazione di carattere specificamente fisiologico.

Ciascuno di noi, senza rendersene conto, fa certe cose con la parte sinistra del corpo e altre con la destra, ma con l'esercizio la situazione può cambiare.

Qualche esempio.

Noi tutti, guidando l'automobile col cambio manuale, usiamo il piede sinistro per la frizione e il destro per freno e acceleratore. Ma guidando un go-kart in pista, dovremmo immediatamente imparare a frenare ugualmente bene col piede sinistro. Ed è una cosa che si può fare, basta dedicarsi.

Io quando vado in moto mi trovo molto più a mio agio piegando nelle curve a sinistra piuttosto che nelle curve a destra, anche se non sono mancino. Ma se fossi un pilota professionista, non potrei mai aspirare a essere competitivo se non correggessi questo limite con l'applicazione e l'esercizio.

Non vedo ragione, quindi, per considerare impossibile la correzione delle lacune tecniche di un giocatore, e la poca dimestichezza col piede debole è a tutti gli effetti una lacuna, e pure grave.

A meno, appunto, di non essere Maradona o Roberto Carlos.

Zico, Krujiff, Platini, Scirea, Baresi, Krol, Del Piero, Rossi, Ibrahimovic, CR7, Zidane, Trezeguet, Van Basten e tanti altri grandi campioni sono o erano ambidestri. Alcuni magari lo erano di natura, altri lo sono diventati con l'allenamento.

Tutto si può fare, volendo.
Perché non si fa?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, nomevisualizzato ha scritto:

E in generale è vero che i destri hanno meno difficoltà a usare il sinistro rispetto a quanto fanno i mancini puri col destro, ma non mi sembra una questione fondamentale 

Secondo me invece è importante esattamente come lo è saper fare uno stop a seguire o saper colpire di testa.

Qui stiamo parlando proprio dei fondamentali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, WildWeasel ha scritto:

Secondo me invece è importante esattamente come lo è saper fare uno stop a seguire o saper colpire di testa.

Qui stiamo parlando proprio dei fondamentali.

Il discorso è condivisibile ma dico che proprio statisticamente e storicamente i mancini puri che sanno usare il destro sono sempre stati molto pochi

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, WildWeasel ha scritto:

A meno, appunto, di non essere Maradona o Roberto Carlos.

Zico, Krujiff, Platini, Scirea, Baresi, Krol, Del Piero, Rossi, Ibrahimovic, CR7, Zidane, Trezeguet, Van Basten e tanti altri grandi campioni sono o erano ambidestri. Alcuni magari lo erano di natura, altri lo sono diventati con l'allenamento.

Questi che citi, però, sono quasi tutti attaccanti. Quello del terzino è un ruolo particolare, dove se sbagli un passaggio con il piede debole rischi di mandare in porta l'avversario. Un attaccante al massimo la tira in curva, o la passa alla difesa. 

Allo stesso un terzino deve saper crossare e passare lungo meglio di un difensore centrale. 

 

In realtà dal 95 (da quando seguo io) di bravi terzini ambidestri o quasi non ne ricordo molti, in giro per l'Europa. Ricordo male io?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.