Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Vs News

(Gds) "Soulè da oggi in ritiro per convincere Thiago Motta, sul giocatore Marsiglia e Leicester"

Recommended Posts

Soulè da oggi lavorerà per convincere Thiago Motta, le sensazioni sono già positive ma spetterà all'allenatore dare un giudizio finale visto che l'argentino può uscire per far cassa.

Ad oggi comunque non ci sono accelerazioni per il giocatore: il Marsiglia ha fatto solo un sondaggio e tratta Greenwood mentre il Leicester ha proposto tra i 20 e i 25 milioni bonus compresi cifra ad oggi lontana dalle richieste bianconere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripeto: piuttosto che di lui mi libererei di Chiesa. 
 

E in ogni caso, tutti a fare gli spilorci quando vengono a chiederci i nostri giocatori. 
 

Se Soulé fosse un tesserato inda i giornali parlerebbero di un fenomeno da 60 milioni. 

  • Mi Piace 3
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto dipendere dalle altre uscite , da chiesa e naturalmente dall'imprrssione che farà a motta... naturalmente se va via chiesa e si dovesse prendere un sostituto a quel punto potrebbe entrare nelle rotazioni, visti i tanti impegni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è possibile che secondo i giornali a noi fanno offerte ridicole per calciatori giovani con potenziale mentre gli altri valutano i Valentin Carboni di turno 35 milioni? Mah. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Può piacere o meno, ma è comunque un patrimonio per la società, se proprio deve uscire ci deve essere il tanto altrimenti può restare a dimostrare il suo valore, soprattutto dal momento che non si capisce la situazione di Chiesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Minnesota_23 ha scritto:

Ma è possibile che secondo i giornali a noi fanno offerte ridicole per calciatori giovani con potenziale mentre gli altri valutano i Valentin Carboni di turno 35 milioni? Mah. 

Va detto, per obiettività, che noi tifosi a volte abbiamo una considerazione troppo alta dei nostri beniamini. E non impariamo mai, soprattutto. Nessuno dei nostri ha disputato un Europeo memorabile (edizione chiusa senza nemmeno un gol di un giocatore bianconero, credo sia un record), due dei nostri giovani ritenuti migliori non sono stati convocati dalle rispettive Nazionali (Soulé per la C. America, Hujisen per gli Europei), eppure parliamo di milioni come fossero bruscolini.

Soulé è un 2003 reduce da una buona annata in A, con una squadra retrocessa. Non sta giocando nella Nazionale maggiore del suo Paese, dove non ha ancora debuttato.
Valentin Carboni è un 2005 (quindi un potenziale di crescita ancora maggiore), è reduce da una buona stagione in A con il Monza, chiusa al 12° posto, è nella rosa argentina che sta disputando la Coppa America.

Non trovo scandaloso che qualcuno valuti il potenziale di crescita di Carboni un pò più alto di quello di Matias. Non stiamo parlando di 80 milioni di valutazione contro 20, sono stime giornalistiche che possono starci.

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra 2 anni con qualche goal in CL e  in nazionale argentina il suo valore sale almeno a 30/35.

Bisogna capire se riusciamo a chiudere tutte le trattative che vuole fare giuntoli (Sancho, Koop, Todibo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me non va via. Nessuno ci porterà quei milioni che sono richiesti, e quindi possiamo considerarlo facente parte della rosa per la prossima stagione, non dico ufficialmente ma quasi. E ne sono felice. Perché è un giocatore che ha dimostrato di avere qualità. In un grande club può crescere molto di più, il che significa che anche se non volesse più restare te lo puoi vendere anche a 50-60 e oltre. Una super plusvalenza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Motta si accorgerà presto che trattasi di giocatorino poco incisivo e piuttosto inutile.

Chi ritiene che possa fare meglio di Chiesa è fuori dalla realtà.

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soulè può avere senso nel caso a fare il titolare venga preso Adeyemi, entrambi sono esterni mancini.

Altrimenti non so dove potrebbe venire collocato Soulè, forse da trequartista, ma non credo che T.Motta sia interessato a far giocare la squadra con il trequartista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, zebra67 ha scritto:

Va detto, per obiettività, che noi tifosi a volte abbiamo una considerazione troppo alta dei nostri beniamini. E non impariamo mai, soprattutto. Nessuno dei nostri ha disputato un Europeo memorabile (edizione chiusa senza nemmeno un gol di un giocatore bianconero, credo sia un record), due dei nostri giovani ritenuti migliori non sono stati convocati dalle rispettive Nazionali (Soulé per la C. America, Hujisen per gli Europei), eppure parliamo di milioni come fossero bruscolini.

Soulé è un 2003 reduce da una buona annata in A, con una squadra retrocessa. Non sta giocando nella Nazionale maggiore del suo Paese, dove non ha ancora debuttato.
Valentin Carboni è un 2005 (quindi un potenziale di crescita ancora maggiore), è reduce da una buona stagione in A con il Monza, chiusa al 12° posto, è nella rosa argentina che sta disputando la Coppa America.

Non trovo scandaloso che qualcuno valuti il potenziale di crescita di Carboni un pò più alto di quello di Matias. Non stiamo parlando di 80 milioni di valutazione contro 20, sono stime giornalistiche che possono starci.

Carboni ha fatto 2 gol e 4 assist, Soulè 12 gol e 3 assist.

Le valutazioni stanno anche lì. Infatti su transfermarket, che dice tutto e niente, Carboni vale 15 e Soulè 25.

Ma la Cheerleader rosa ovviamente deve gonfiare i bilanci dei nerassurdi

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, zebra67 ha scritto:

Va detto, per obiettività, che noi tifosi a volte abbiamo una considerazione troppo alta dei nostri beniamini. E non impariamo mai, soprattutto. Nessuno dei nostri ha disputato un Europeo memorabile (edizione chiusa senza nemmeno un gol di un giocatore bianconero, credo sia un record), due dei nostri giovani ritenuti migliori non sono stati convocati dalle rispettive Nazionali (Soulé per la C. America, Hujisen per gli Europei), eppure parliamo di milioni come fossero bruscolini.

Soulé è un 2003 reduce da una buona annata in A, con una squadra retrocessa. Non sta giocando nella Nazionale maggiore del suo Paese, dove non ha ancora debuttato.
Valentin Carboni è un 2005 (quindi un potenziale di crescita ancora maggiore), è reduce da una buona stagione in A con il Monza, chiusa al 12° posto, è nella rosa argentina che sta disputando la Coppa America.

Non trovo scandaloso che qualcuno valuti il potenziale di crescita di Carboni un pò più alto di quello di Matias. Non stiamo parlando di 80 milioni di valutazione contro 20, sono stime giornalistiche che possono starci.

Discorso condivisibile, così come è condivisibile che la stampa di Milano cerchi di dare maggiore eco ai giocatori di Milano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, SpinTheBlackCircle ha scritto:

Carboni ha fatto 2 gol e 4 assist, Soulè 12 gol e 3 assist.

Le valutazioni stanno anche lì. Infatti su transfermarket, che dice tutto e niente, Carboni vale 15 e Soulè 25.

Ma la Cheerleader rosa ovviamente deve gonfiare i bilanci dei nerassurdi

Chiaramente bisogna considerare un pò tutto. 
Come ho detto, Soulé forse è uno step avanti come percorso di maturazione, anche perché ha due anni di più.
Carboni (che gioca trequartista e non attaccante esterno come Soulé) è un pizzico più indietro, ma questo significa anche che ha margini di progresso ancora superiori.
Ho rimarcato il ruolo dei due perché uno in Nazionale è stato chiamato (Carboni) e l'altro no, ma non credo fossero in diretta concorrenza.
Comunque, le valutazioni non le fa Transfermarkt e tantomeno la Gazzetta, ma l'incontro di domanda e offerta.

3 minuti fa, JuveMyLove ha scritto:

Discorso condivisibile, così come è condivisibile che la stampa di Milano cerchi di dare maggiore eco ai giocatori di Milano. 

Certo, ma come ho appena risposto all'altro utente, grazie al cielo le valutazioni non le fa Transfermarkt, e tantomeno la Gazzetta dello Sport, ma l'incontro tra domanda e offerta.
E se per caso per Carboni arrivasse un'offerta di 35 e per Soulé non si andasse oltre i 25, ce ne dovremmo fare una ragione.
Poi, chi non rimane soddisfatto, è libero di pensare che Giuntoli non ci sa fare, che non sa vendere e che ognuno di noi al suo posto avrebbe strappato una cifra migliore.
Poi però i gol agli Europei li segnano quelli degli altri club, in Nazionale vengono chiamati i giovani di altri club (e Hujsen e Soulé seguono le competizioni in TV) e così via.

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, zebra67 ha scritto:

Chiaramente bisogna considerare un pò tutto. 
Come ho detto, Soulé forse è uno step avanti come percorso di maturazione, anche perché ha due anni di più.
Carboni (che gioca trequartista e non attaccante esterno come Soulé) è un pizzico più indietro, ma questo significa anche che ha margini di progresso ancora superiori.
Ho rimarcato il ruolo dei due perché uno in Nazionale è stato chiamato (Carboni) e l'altro no, ma non credo fossero in diretta concorrenza.
Comunque, le valutazioni non le fa Transfermarkt e tantomeno la Gazzetta, ma l'incontro di domanda e offerta.

Certo, ma come ho appena risposto all'altro utente, grazie al cielo le valutazioni non le fa Transfermarkt, e tantomeno la Gazzetta dello Sport, ma l'incontro tra domanda e offerta.
E se per caso per Carboni arrivasse un'offerta di 35 e per Soulé non si andasse oltre i 25, ce ne dovremmo fare una ragione.
Poi, chi non rimane soddisfatto, è libero di pensare che Giuntoli non ci sa fare, che non sa vendere e che ognuno di noi al suo posto avrebbe strappato una cifra migliore.
Poi però i gol agli Europei li segnano quelli degli altri club, in Nazionale vengono chiamati i giovani di altri club (e Hujsen e Soulé seguono le competizioni in TV) e così via.

Penso tutt’altro di Giuntoli. Innanzi tutto sta comprando prima ancora di vendere e questa è una cosa fondamentale per trattare. Inoltre ha appena venduto a 18 milioni un giocatore che non segna da 18 mesi… A me sembra che non dobbiamo certo essere noi ad insegnargli il mestiere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, JuveMyLove ha scritto:

Penso tutt’altro di Giuntoli. Innanzi tutto sta comprando prima ancora di vendere e questa è una cosa fondamentale per trattare. Inoltre ha appena venduto a 18 milioni un giocatore che non segna da 18 mesi… A me sembra che non dobbiamo certo essere noi ad insegnargli il mestiere. 

Ovviamente non mi riferivo a te 
Concordo nel giudizio su Giuntoli.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Maxxo74 ha scritto:

Per Alcaraz che giocava nella serie B inglese chiedono 50 milioni.

Per chiedere, possono chiederne anche 100.
Un conto è la valutazione unilaterale (la società unilateralmente decide che quel giocatore parte solo a una determinata cifra, ipotizziamo 50), altro conto è la valutazione del mercato, che si determina nel momento in cui si incontrano domanda e offerta.
Esempio del primo tipo (valutazione unilaterale): Cairo aveva deciso che Belotti valeva 100 milioni.
C'è stata una risata generale da parte di tutti i club italiani ed europei, Belotti è andato via dal Toro da svincolato, ha cambiato un paio di maglie, e ora è stato ceduto al Como per 4 milioni + bonus.

Ora vediamo se riescono a collocare Alcaraz a 50 milioni. Sicuramente non alla Juve.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, zebra67 ha scritto:

Per chiedere, possono chiederne anche 100.
Un conto è la valutazione unilaterale (la società unilateralmente decide che quel giocatore parte solo a una determinata cifra, ipotizziamo 50), altro conto è la valutazione del mercato, che si determina nel momento in cui si incontrano domanda e offerta.
Esempio del primo tipo (valutazione unilaterale): Cairo aveva deciso che Belotti valeva 100 milioni.
C'è stata una risata generale da parte di tutti i club italiani ed europei, Belotti è andato via dal Toro da svincolato, ha cambiato un paio di maglie, e ora è stato ceduto al Como per 4 milioni + bonus.
 

Vero ma quello che intendevo dire è che gli inglesi tendono sempre a gonfiare la valutazione dei giocatori che militano nel loro campionato ed a a sottostimare la valutazione di quelli che giocano in Italia (salvo qualche eccezione spesso di maglia nerassurda). In ogni caso non credo che se Soulè dovesse lasciare la Juve andrà in Francia o al Leicester. 

A Torino si mangiano ancora le mani per la valutazione di Belotti... fossero stati meno ingordi avrebbero preso 50/60 milioni (che sarebbe stata comunque una cifra folle col senno di poi 😄)... al Milan ancora ringraziano per il palo schivato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.