Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Search the Community

Showing results for tags 'mattia perin'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2019-2020
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendars

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Found 3 results

  1. Allo Stadium esordisce in bianconero e fa accomodare fuori per la prima volta Wojciech Szczesny: nell’anno 1 p.B., post­Buffon, occuperanno loro le porte girevoli degli appartamenti della Signora. Con gerarchie iniziali chiare: primo il polacco, secondo l’italiano. Ma senza certezze scolpite nella pietra. L’ex Roma, ad esempio, aveva iniziato la stagione balbettando, poi è arrivata Valencia a cambiare la percezione: il rigore parato al tramonto di un match bizzarro gli ha ridato fiducia. Senza toglierla a Perin, consapevole della griglia di partenza e scalpitante per il futuro: raccontano si sia tuffato nella nuova avventura con rigore da soldato, convinto di poter crescere piano piano nei dosaggi. E così facendo risalire anche nel gradimento in Nazionale. Il c.t. Roberto Mancini, infatti, butterà un occhio interessato alla partita di Torino: «Se Perin non gioca è un problema», lo aveva ammonito. Mattia non ha mosso un ciglio: in allenamento spesso riceve il bombardamento di Cristiano, che prova da fuori area fino allo sfinimento, mentre su Instagram riceve solo in bocca al lupo. Tra gli ultimi, quelli di Jack Savoretti, cantautore innamorato di Dylan e del Genoa. L’a.d. Beppe Marotta ha sempre ripetuto che per stare a certe vette la Juve ha bisogno di due super portieri. Ecco spiegati quei 12 milioni (più 3 di bonus) per convincere il presidente del Genoa Preziosi. E anche quel quadriennale da 2.5 milioni a stagione: neanche lo stipendio è da riserva. Pure i numeri dell’anno passato fotografano il valore: Perin ha chiuso l’ultimo campionato con il 75,15% di tiri parati (128 interventi in 37 partite). Pertrovare percentuali migliori tra i portieri in serie A, bisogna guardare ad Alisson e Buffon, non più rivali diretti, e Handanovic. Tradotto: Mattia è a tutti gli effetti un numero 1, anche se in questi primi mesi juventini c’è stata confusione sulle cifre. Fonte: La Gazzetta dello Sport
  2. Zero (minuti) al migliore. I dati dell’ultimo campionato dicono che Mattia Perin è il più forte portiere italiano che gioca in Serie A. Anzi, che siede in panchina, perché la sua prima uscita ufficiale con la maglia della Juventus è ancora rimandata. Scartabellando le statistiche della stagione scorsa, chiusa da Perin con il 75,15% di tiri parati (ben 128 interventi in 37 partite), si scopre infatti come soltanto tre portieri con più di 20 presenze avevano fatto meglio di lui: il brasiliano Alisson (79,26%) ora tra i pali del Liverpool, l’ex bianconero Gigi Buffon (75,86%) e l’interista Samir Handanovic (75,21%). Sul podio ci sarebbe anche Pierluigi Gollini (76,47%), ma le appena 7 partite disputate con l’Atalanta rendono la statistica meno attendibile per la valutazione finale. Perin, che ha chiuso lo scorso campionato con 12 clean sheet (secondo italiano dopo Sportiello, a quota 14), ha staccato di gran lunga i suoi principali competitor per la maglia azzurra: il titolare della Nazionale Gigio Donnarumma concluse infatti con il 68,42% di interventi riusciti, il suo vice Sirigu arrivò al 71,52%. Avanti di questo passo, a sentire le ultime dichiarazioni per niente rassicuranti del ct Roberto Mancini, l’ex capitano del Genoa rischia di essere sorpassato in chiave azzurra anche da Cragno, titolare al Cagliari: «Il fatto che Perin non giochi nel suo club è un problema. Ad oggi ci sono gerarchie consolidate». Un rischio che il portiere aveva intuito e deciso di correre sin da primo momento. Dal posto fisso al Genoa al precariato alla Juventus. Perin era consapevole di partire come secondo, ma lo spazio per lui rischia seriamente di essere ridotto a una manciatina di partite di campionatoealla Coppa Italia. L’ultimo suo post pubblicato su Instagram è stato commentato dal cantautore londinese Jack Savoretti, origini liguri e cuore genoano: «Sii forte, amico», è l’incoraggiamento al bianconero ancora a secco di minuti, con il baby Moise Kean, del terzo portiere Carlo Pinsoglio e degli infortunati Andrea Barzagli, Mattia De Sciglio e Leonardo Spinazzola. Fonte: Il Corriere di Torino
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.