Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'milinkovic savic'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Sport
    • Juventus forum
    • Calciomercato Juventus & Angolo del Guru
    • Biglietti Juventus, Allianz Stadium e J-Museum
    • Scommesse sportive
    • Calciopoli & questione ultrà
    • Ju-Vision
    • Ju&Me
    • Video Juventus, PuntoJ: la zona erogena del tifoso juventino
    • Altri Sport
    • Archivio discussioni Vecchiasignora.com
  • Divertimento
    • Fantacalcio 2018-2019
    • Il diario bianconero
    • Off topic
    • Mercatino & Collezionismo
  • Supporto
    • Assistenza tecnica
    • Cestino

Calendari

  • VS Community
  • Partite Juventus
  • Il romanzo bianconero

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    End


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    End


Gruppo


Twitter


Facebook


MSN


Yahoo


Skype


Sito web


Provenienza


Interessi

Trovato 2 risultati

  1. Ci pensa Jorge Mendes. Non solo l’uomo dei sogni, ma anche l’uomo dei «se». Due lettere che cambiano il senso di ogni frase, che stanno dando un senso senza precedenti al mercato della Juve. Con quel fattore determinante rappresentato dal manager portoghese. In principio è stato Joao Cancelo: se l’Inter non avesse esercitato il diritto di riscatto, la Juve ci avrebbe provato. Poi sua maestà Cristiano Ronaldo: se il Real avesse mantenuto la promessa di una cessione per circa 100 milioni ma con destinazione lontana da Premier, Liga e Psg allora la Juve sarebbe stata la prima e unica scelta di CR7. Tutto questo è già storia, scritta e imparata a memoria dalla dirigenza bianconera, capace di un capolavoro dopo l’altro con la gentile collaborazione appunto di Mendes. Che ora ci riprova. Se la Juve dovesse obtorto collo accettare l’idea di una cessione di Pjanic e N’Golo Kanté dovesse rivelarsi un obiettivo irraggiungibile, allora la Juve sarebbe pronta a riaprire una pratica su cui lavora da oltre un anno: quella che porta a Milinkovic Savic. La guerra nemmeno troppo fredda con Lotito e la Lazio è finita da tempo, per far scoppiare la pace però serve un affare che possa accontentare tutti. Ad orchestrarlo per fare in modo che tutto suoni alla perfezione, può quindi essere Mendes. Da un paio di stagioni intermediario di fiducia della stessa Lazio, proprio la Juve un anno fa se n’è dovuta accorgere sulla sua pelle: l’operazione Keita Balde-Monaco ha avuto Mendes in cabina di regia facendo saltare il colpaccio sul più bello. Da mesi i contatti tra il club bianconero e l’entourage di Milinkovic Savic, capitanato dall’agente Mateja Kezman, sono avviati con ottimismo. Poi il ciclone Cristiano Ronaldo ha cambiato le priorità della Juve, mentre settimana dopo settimana le pretese di Lotito lievitate fino a 150 milioni di euro sono inevitabilmente scese anche a causa dell’assenza di offerte concrete, mai arrivate in sede a Roma. Fonte: Corriere di Torino
  2. Mateja Kezman, agente di Sergej Milinkovic Savic, ha incontrato Claudio Lotito. E il presidente della Lazio, d’accordo con il serbo, ha concordato un nuovo prezzo per l’eventuale cessione del centrocampista: 155 milioni. Non un euro in meno, è il succo del messaggio recapitato a chi desidera il giocatore che ha il passaporto anche spagnolo e dunque può essere ingaggiato da comunitario. In casa Real Madrid hanno preso nota e la cifra non spaventa Florentino Perez, a caccia di un colpo a sensazione che possa tranquillizzare la piazza. Perché il presidente del club campione d’Europa non cerca solo un sostituto di Cristiano Ronaldo nel ruolo occupato da CR7, ma intende rinnovare il parco complessivo delle star a disposizione di Lopetegui. Su Milinkovic Savic la Juventus s’è scaldata a suo tempo, poi ha eretto un muro contro le richieste esose di Lotito. A Torino aspettano il Pallone d’Oro e, in prospettiva, al rinnovo di alcuni contratti caldi. Come quello di Benatia che, archiviato il Mondiale, non sarà presente all’avvio del ritiro della sua Juventus. Gli ultimi segnali, tuttavia, fanno pensare alla possibilità di rinnovare il contratto dell’ex romanista fino al 2021. Cuadrado: ha un contratto fino al 2020 con ingaggio da 4,5 milioni netti. Anche nel suo caso si ragiona nell’ottica di un rinnovo, così come per Khedira che fra meno di un anno si svincola ufficialmente. Non è così scontato pensare, invece, a una nuova firma per Alex Sandro, sempre oggetto di avance mai davvero trasformate in un’offerta choc da Paris Saint-Germain, Chelsea e Manchester United. Dei contrattualizzati per due stagioni restano in elenco Mandzukic, Marchisio, Matuidi e Kean. Situazioni da monitorare. Fonte: Tuttosport
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.