Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Veleno76

Utenti
  • Content count

    443
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

169 Buona

About Veleno76

  • Rank
    Esordiente
  • Birthday 05/07/1976

Contatti

  • Twitter
    https://twitter.com/Contardi_A_7576

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. In generale comunque credo che a centrocampo Bentancur e Arthur non devono giocare insieme. Siamo troppo lenti nella manovra. Entrambi gestori e "registi", a cui va affiancato un giocatore più "dinamico" come Rabiot (o McKennie) che porta maggiore velocità di manovra e profondità.
  2. Credo che Pirlo abbia deciso di farlo giocare tra le linee più che non sapesse cosa fare lui. Il problema è che viene ignorato costantemente, ma è l'unico che prova l'imbucata o l'inserimento. Stessa posizione poi assunta da Kulu, facendo ugualmente male. Credo quindi sia più un problema di gioco di squadra, che il più delle volte preferisce il passaggio comodo arretrato sui difensori, invece che rischiare il passaggio in profondità (dove spesso l'unico destinatario diventa CR7).
  3. Più che l'errore del singolo, stasera male dietro per tempi d'intervento e per posizioni sbagliate (giocatori disallineati quando ci attaccavano). Più di una volta invece di tentare la chiusura anticipata sul portatore di palla col singolo (coperto comunque dagli altri due), ho visto i difensori arretrare pericolosamente in blocco lasciando voragini che permettevano troppe linee di passaggio. Male A. Sandro, anche se ci può stare visto che è rientrato adesso. Ma non ci possiamo permettere certi errori tattici.
  4. Veleno76

    Con Arthur la palla è in banca

    Ad altissimi livelli è durato poco purtroppo. Ma nell'anno del primo scudetto Lippi ed in parte quello della CL, faceva paura per qualità. Diversissimo però da Arthur. Più da verticalizzazioni e più "regista" nel senso stretto della parola. Con pochi tocchi, cercava sempre la profondità ed il passaggio tra le linee, spesso con successo. Anche più "piazzato" fisicamente (anche se a vederlo oggi non si direbbe). Altro calcio quello di Lippi. Molto più verticale e senza i "passaggi corti" che vanno di moda nel calcio moderno. Partire col gioco dalla difesa si vedeva poco, per cui difficilmente i registi/centrocampisti giocavano spalle alla porta avversaria per ricevere palla da dietro.
  5. Veleno76

    Con Arthur la palla è in banca

    E' la sua qualità migliore quella della protezione della palla. Ma come sottolineato, verticalizza pochissimo e deve essere più rapido nella manovra. Una volta migliorato in questo, diventerà insostituibile.
  6. Veleno76

    Juventus - Cagliari 2-0, commenti post partita

    Non avevo capito. Vabè, si poteva prendere ma non era così facile. Per i portieri una palla bassa (quando l'ha toccata con la palla a scendere proprio sulla linea) è più difficile di una a mezza altezza a portata di mano. Fosse stato buono non credo sarebbe stata colpa sua.
  7. Veleno76

    Juventus - Cagliari 2-0, commenti post partita

    Fuorigioco però. Quindi significa che si sono mossi bene e rimasti alti.
  8. Veleno76

    Juventus - Cagliari 2-0, commenti post partita

    Bella partita ragazzi. Solida e non distratta nel finale questa volta. L'avversario non impossibile ma altre volte ci avevano fermato quindi non posso che fare i complimenti. Nota di merito per la difesa, praticamente inedita. Il futuro. Solidi ed affiatata la tripla D. Esperienza (Danilo), solidità (De Ligt) e "cattiveria" (Demiral), m'è piaciuta davvero tanto. Buffon neanche una parata.
  9. Veleno76

    Con l'avvento del web sono spariti gli intoccabili?

    Anche in questo caso bisognerebbe analizzare i contesti. Nel 1996 con Sacchi in panca quando utilizzava i giocatori come pedine. Lo fece giocare esterno sinistro, rendiamoci conto... Sacchi che arrivò in finale contro il Brasile nel 1994 solo grazie a Baggio, con una nazionale fortissima. Nel 1998 era reduce da un infortunio che pregiudicò anche la finale di CL con Real. Nel 2006 Il gol contro la Germania evitò il classico assedio finale nel recupero. In generale nel suo periodo migliore in Nazionale è stato sfortunato. Ad incontrare Sacchi sulla sua strada, poi con infortuni sempre prima di certe manifestazioni. Nel famoso europeo del 2000 pagava ancora le conseguenze dell'infortunio che aveva "spezzato" in qualche modo la sua ascesa per diventare uno dei giocatori più forti del mondo in assoluto, rimanendo comunque sempre ad altissimi livelli. Spesso comunque è stato importante nelle qualificazione a mondiali ed europei, quando in molti evitavano certe partite fingendo infortuni. E' comunque quarto insieme a Baggio nella classifica marcatori della Nazionale dietro Riva Meazza e Piola, giocando spesso più da alternativa o partendo dalla panca.
  10. Veleno76

    Con l'avvento del web sono spariti gli intoccabili?

    Veramente al Mondiale 2002 giocò pochissimo (Totti titolare che ha goduto sempre di maggior credito, ma di fatto mai decisivo) e segnò il gol del pareggio contro il Messico, mi sembra assicurando il passaggio del turno. Non ricordo prestazioni imbarazzanti.
  11. Ricordo lo pagammo così poco perchè reduce da un brutto infortunio. Mi sembra che in Germania l'anno prima fu giudicato come il miglior difensore della Bundesliga (col Wolfsburg vinse il campionato). Un giocatore sicuramente maturato col tempo. Classica occasione (colpo di *) che ogni tanto capitano.
  12. Per me a mani basse Barzagli. Ma stiamo parlando quasi di ruoli diversi nella difesa. Bonucci è il classico libero di tanti anni fa. Bravo nelle letture dei passaggi e nelle intercettazioni e anticipi, mediocre in marcatura con il difetto ogni tanto di fare ca**ate (limitate con gli anni ed esperienza). Ovviamente rende meglio in una difesa a tre staccato dietro agli altri due per questi motivi. Chiellini onestamente mai piaciuto. Giocatore che si fa valere soprattutto col fisico ed esperienza, ma nelle marcature prende paga da Barzagli. Inoltre spesso troppo irruento e falloso, con piedi piuttosto modesti. Barzagli invece il prototipo dello stopper italiano perfetto. Tecnica difensiva impeccabile, bravo in marcatura, in anticipo, di testa e piedi educati per quel che servono. Intelligentissimo poi perchè conoscendo il suo limite raramente forzava la giocata. Piaciuto sempre molto perchè molto "pulito" negli interventi e poco falloso. Sapeva fermare gli avversari con la classe difensiva di cui era dotato. Qualità importantissima perchè evitare punizioni pericolose è fondamentale in una partita.
  13. Quel momento in cui ti accorgi di aver fatto una ca**ata. 🤣 Ad essere onesti come più volte ribadito, non avrei mai pensato ad una partenza così "bruciante" di Morata. Di sicuro a loro verranno dubbi sul suo utilizzo sbagliato in squadra. Invece il gioco attuale della Juve gli "calza a pennello".
  14. Veleno76

    [Stagione 1996/97] Video di 8mm post Juve-River Plate

    Penso che nessuno sostenga che non fosse una grande squadra nei singoli. Non si stanno valutando i singoli, ma la squadra. Quella di Lippi esprimeva tutto il potenziale sul campo, con i giocatori che rendevano al 100%. Con Capello al contrario considerando il valore dei giocatori, si aveva l'idea che rendessero al 50%. Quella di Lippi verrà ricordata negli anni. Quella di Capello solo per Farsopoli ma per nessuna impresa sportiva particolare. Vinceva perchè aveva singoli forti. Quella di Lippi vinceva per i singoli, per cuore, per coraggio ed attributi in campo, dando anche spettacolo in tutta Europa. Basta ricordare le parole di Ferguson. Non l'ultimo arrivato.
  15. Veleno76

    [Stagione 1996/97] Video di 8mm post Juve-River Plate

    Paulo Sousa fece un anno strepitoso nel primo scudo Lippi. Una cosa da non credere. Giocatore totale. Lo adoravo. Un regista perfetto. Dirigeva il centrocampo in maniera impeccabile. Poi calò decisamente l'anno dopo, ceduto al Borussia Dortmund (con cui vinse la seconda CL consecutiva proprio contro di noi...). Spalle coperte poi da Deschamps che era una diga che in pochi superavano. Arrivava ovunque e sradicava palloni impossibili dagli avversari. Ho adorato quella squadra forse più delle altre. Vialli e Ravanelli che aravano il campo. Li trovavi in difesa ad aiutare per poi ripartire in avanti per sostenere il tridente. Il giovane ADP che sbocciava. Quanti ricordi... Delusissimo poi dalla cessione di penna bianca... Ancora insulto Moggi. Andò in Inghilterra al Middlequalcosa e segnò più di 30 reti. Juventino come pochi. Cessione solo per puro guadagno, a mi sembra 35 miliardi di lire.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.