Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

VittorioCapello

Utenti
  • Numero contenuti

    1.493
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

556 Eccellente

1 follower

Su VittorioCapello

  • Titolo utente
    Titolare

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Visite recenti

2.113 visite nel profilo
  1. Sì però per loro Juve-Frosinone corrisponde al nostro Juve-Napoli e oltre, tipo semifinale Champions.Quindi no, stanno messi meglio.
  2. Quando io ero studente (non lavoratore, da Milano) ero più fortunato perché 30-35 anni fa i prezzi erano proporzionalmente più bassi. Tanto per fare un esempio, curva Filadelfia CoppaCampioni primissimi anni '80 sulle 8-10.000 lire, fate voi le proporzioni. Più il costo della "trasferta", credo sulle 4-5.000 lire. Tuttavia non esistevano questi giochi esasperati di mercato, e capitava sempre (parlando di campionato) che l'abbonato pagasse MOOOLTO meno del biglietto singolo. Così come non esistevano le partite di campionato infrasettimanali, ecc. Oggi per certe partite particolari gli estremi si toccano, e comprenderai che all'abbonato un po' gli girano. Anche considerando tutto il discorso fatto sopra.
  3. Anch'io ho partecipato a queste discussioni, e ce n'era una simile a proposito di Juventus-Sassuolo. Tuttavia la Juventus ha (purtroppo) tutto il diritto (anche legale) per fare questi prezzi così diversi, e spiego il perché. Ci sono due punti fondamentali che dobbiamo tenere a mente. 1. Il valore di mercato, che fluttua Quello (un bene, un servizio) che costa oggi una certa somma, domani può costare di più o di meno, a seconda del momento. Anch'io sono d'accordo che un non abbonato non dovrebbe pagare Juventus-Bologna meno di un abbonato, e sono d'accordo che per un abbonato sia giusto incaxxarsi. Tuttavia, questo ragionamento dovrebbe applicarsi a tutto, cioè dovrei risentirmi con il fruttivendolo perchè settimana scorsa gli ho comperato le mele ad un tot, e oggi le vende a meno. Le partite non dovrebbero sottostare a questa logica, ma purtroppo oggi lo fanno. Anche per una ragione tecnica. Una volta, in merito alla fruibilità (quindi non sto parlando di importanza della partita) si potevano considerare tutte uguali, perché si giocavano sempre domenica alla stessa ora. Oggi non più, ed ecco che appunto un mercoledì ore 21.00 dal punto di vista del mercato vale molto di meno rispetto ad un altro orario (oltre alla concomitanza con Juve-Napoli). Se anche un abbonato ponesse questa obiezione alla Juventus, gli risponderebbero: "Tu hai scelto di comprare un pacchetto (l'abbonamento) ad un certo prezzo, il tale giorno. Quel giorno il prezzo era quello. Di quello che succederà dopo (in più o in meno) non ti deve fregare niente. E' un contesto diverso, viene venduto in un momento diverso. Hai paura che il mercato "cali" e quindi che potrai pagare di meno una o più partite rispetto all'abbonamento? Bene; allora non fare l'abbonamento e aspetta che il prezzo cali." 2. La quota/partita abbonato (sia rinnovo che nuovo) in realtà non corrisponde alla singola partita. Anch'io avevo fatto questo ragionamento (cioè che in un determinato settore una singola partita in media costa un tot). Tuttavia era un esempio per quella singola partita, un modo che facciamo noi per avere un'idea. In realtà, se si ponesse questa domanda precisa alla Juventus ("perché se io in curva pago una media di 34,21, oggi per Juve-Bologna un acquirente paga 20? Non mi sembra giusto!") la Juventus risponderebbe: "Caro abbonato, non devi considerare la media. Anche in abbonamento le partite hanno un valore diverso. Immagina (per esempio) che il tuo Juve-Napoli e Juve-Inter in abbonamento costi circa 50 (non 34,21), e che il tuo Juve-Bologna in abbonamento costi circa 15 (non 34,21). Come vedi, chi acquista un biglietto singolo paga sempre più di te." In conclusione: per leggere e interpretare i numeri in modo completo bisognerebbe (per la curva, ma anche per ciascun altro settore): - considerare la media della quota abbonamento per singola partita - sommare tutti i prezzi delle 19 gare per quel determinato settore, e farne la media. - da lì scaturisce il confronto (medio) del risparmio per l'abbonato, sia assoluto che in percentuale. Ma se anche la media dei singoli acquisti dovesse essere inferiore alla quota abbonamento (non lo sarà, ovviamente...), la Juventus potrebbe rispondere: "Eh, caro abbonato, purtroppo abbiamo fatto tutta la stagione in zona retrocessione, ho dovuto abbassare fortemente i prezzi delle singole partite. Quando ti ho venduto l'abbonamento non potevo sapere che il mercato sarebbe crollato". Sarebbe comunque formalmente a posto.
  4. Non esistono più parole per commentare i prezzi. Per fortuna sono abbonato. Si doveva raggiungere il fatidico tetto dei 200 per il campionato, ed eccolo qua. Est 1 laterale 160 è qualcosa al di fuori di tutto; 100 Euro più dell'abbonamento come rinnovo. In questo senso sono contento, ma allo stesso tempo tremo, perchè con questo gap si intuisce che l'anno prossimo gli abbonamenti aumenteranno del 40%. Curve a Juve-Napoli 60, significa che ottavi e quarti di Champions saranno 80, e la semifinale 100. Così almeno lo sappiamo già.
  5. Ribadisco e sintetizzo: - ai diversi ingressi si comportano (o perlomeno si sono comportati, in passato) in maniera un po' diversa - i controlli sono sempre più dettagliati, per cui per un bambino io mi porterei non solo il documento di identità, ma pure un certificato dello stato di famiglia. In attesa che venga chiesto anche il test del DNA e i certificati vaccinali, magari a partire dalla prossima stagione.
  6. Confermo. All'ingesso K prima ti chiedevano il segnaposto anche se eri abbonato, e non chiedevano i documenti perché la TDT fungeva (almeno per lo stadio) da documento (non a caso riporta la fotografia). Da un paio di stagioni il segnaposto non serve più, la foto sulla TDT come se non ci fosse, chiedono il documento e scansiscono la TDT. Nelle prime stagioni non chiedevano nemmeno il segnaposto: bastava la TdT. D'altra parte, un abbonato saprà dove ha il posto, saprà che se sbaglia ingresso non passa il tornello... La richiesta del segnaposto è comparsa dalla terza o quarta stagione; la richiesta del documento dalla sesta.
  7. Ti rispondo in maniera meno burocratica. Tu fai conto che anno dopo anno, i controlli nel nostro stadio sono sempre più stringenti. Metal detector, documenti, tessere, segnaposto, steward che ti dicono dove stare, dove andare, se puoi passare da quella scala lì oppure no... Fai conto di andare all'aereoporto per prendere un volo per gli USA, se in particolare ti è mai capitato di farlo nei 2-3 anni dopo l'11 settembre.
  8. Per "blasone" mi riferivo alle tre squadre più scudettate, quelle del centenario. Che dal dopoguerra in poi (esattamente dal 1951/52, quando raggiungiamo il Genoa a 9 scudetti) supera quello del Genoa. Per le squadre di Roma e il loro doppio giubileo, lì non bisogna parlare di blasone, ma di potere. Quello dei Cragnotti, dei Sensi... quel sistema che consentiva a due squadre praticamente fallite di vincere il campionato "a richiesta". Su calciopoli, con me sfondi una porta aperta. Intendevo dire che non si può definirsi obiettivi solo sugli argomenti che paiono a noi.
  9. Quel Verona finì 9° su 18, praticamente nella metà destra della classifica. Certamente, però il calendario è uno degli elementi. Specialmente se si punta a giocarsi le semifinali di Champions. Lì rispondevo all'utente Lorecaste.
  10. Non esattamente; c'entra indubbiamente anche il blasone. Non certo sul centenario di Genoa e Udinese. L'albo d'oro riporta che Juventus, Milan e Inter nell'anno del loro centenario hanno vinto lo scudetto. Tutte e tre. In merito al sinonimo tifoso juventino = perfetto, sportivo, imparziale, non dietrologo, evviva calciopoli che ci ha punito giustamente; vedi il post un po' più sopra.
  11. E allora adesso mi dài ragione sull'importanza del calendario? (Ricordo per i più giovani che Hellas-Juventus era una di quelle partite "bastarde" per noi, dove si beccava spesso e facile, basta dire che manco nel 1977 e nel 2014 -due scudetti record di punti- ci abbiamo vinto...). Oppure, mi dài ragione in merito alla squadra che può scoppiare nel finale? Anche quella formazione era un discreto squadrone.
  12. Temo che tu abbia una visione un po' manichea dei tifosi juventini, come se fossero tutti assolutamente sportivi, razionali e obiettivi. Gli antisportivi e gli ignoranti invece tutti dall'altra parte. Il numero di tifosi juventini è invece talmente ampio che rappresenta a campione un po' tutte le categorie, anche sovrapponibili a quelli di altre squadre. Ma anche ad includermi spontaneamente nel gruppo degli ignoranti dietrologi, non è che il contrario assegni patenti di juventinità "vera", o viceversa. In quanto a coloro che ci danno dei ladri commentando le nostre vittorie, sono disposto a discuterne con chiunque nello specifico caso per caso.
  13. Ah, dimenticavo: nel 1999 il campionato lo stava vincendo meritatamente la Lazio, peccato che fosse il centenario del Milan...
  14. Sì, se no non lo scriverei. Tu invece credi che Lazio e Roma (che vincono un campionato ogni mezzo secolo) abbiamo vinto proprio l'una e l'altra a cavallo del giubileo 2000 solo per meriti sportivi sul campo senza nessuna manipolazione su calendario/campi/regole? E comunque, tornando al calendario, non sono io che dico che ci sono le indicazioni per il computer. E' noto, e viene addirittura scritto dai media nel giorno della compilazione dei calendari (che infatti si chiama compilazione, e non sorteggio).
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.