Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Robertos!

Utenti
  • Content count

    689
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Robertos!

  1. Premesso come la salute sia non al primo, ma al PRIMISSIMO posto. Premesso che personalmente avrei chiuso tutto già settimana scorsa. Premesso che non sono tra quelli che preferirebbero uno slittamento delle partite, bensì uno stop definitivo di qualsiasi competizione, non solo calcistica (e non penso ci sia altra via). Vorrei aprire questa discussione per capire insieme a voi quali potrebbero essere le conseguenze economiche di questa pesantissima situazione, senza campionato, senza coppe, senza incassi dello stadio, con suppongo rimborso parziale degli abbonamenti (?), con ripercussioni in Borsa ... ... Sarà possibile programmare il futuro, pensare ad una campagna acquisti (in entrata ed in uscita), mantenere determinati stipendi etc etc?
  2. Parole dell'allenatore che se dette ad ottobre, ci stanno...dette nel periodo decisivo e più importante della stagione, sono al contrario DEVASTANTI Colpa o non colpa dell'allenatore (ormai questo abbiamo) se, come pare evidentissimo, alcuni giocatori si sono messi di traverso, o comunque non danno le risposte dovute, che parta una palese epurazione degli stessi. Pjanic a questi livelli (e lo è oramai da novembre) non è neppure panchinabile, è da tribuna diretta. Rabiot non è che deve ambientarsi o riprendersi dall'infortunio, questo è, scarso e limitato. Bentancur, dopo qualche partita di livello, più che altro si crogiola bellamente. Anche solo dai nomi citati, è chiaro che il centrocampo sia la primissima cosa che non giri nella maniera più totale in questa squadra. Non esiste. E appare sempre più criminale la scelta di non intervenire sul mercato a gennaio per cercare di mettere anche solo una pezza ad una situazione palesemente compromessa. Nessun mi toglie dalla testa la convinzione che un Eriksen zoppo (con una età che in questa rosa è paragonabile a quella di un infante) valga comunque 10 Pjanic Per il gioco di Allegri, i giocatori citati potevano anche bastare, per quello di Sarri, un monolite in merito alla sua idea di calcio, sono i meno adatti possibile. Oltre alla lentezza di palla, un altro aspetto che solo in parte è con essa collegato e che balza all'occhio è la quantità di tiri in porta, quanto impegnano il portiere avversario: siamo più o meno vicini allo zero, un dato imbarazzante! Mi pare ovvio che se Sarri non porterà a casa uno dei due obiettivi stagionali, tra 4 mesi ci saluta, mano nella mano come minimo con Paratici e forse con Nedved, ai quali in mondo visione AA ha chiaramente detto: "occhio a quello che fate, occhio!!" E chiunque siederà sulla panchina, ci dovrà essere una difficilissima campagna acquisti, che potrebbe rilevarsi un bagno di sangue, visto che servirebbero due top player a centrocampo (top, non buoni e neppure ottimi giocatori...e kulocoso è poco più di una scommessa, che non si annoveri lui tra i grandi colpi) ed uno in attacco, con possibilità di far cassa dalle cessioni di giocatori non più adatti e/o vecchi e/o con stipendi fuori di testa bassissima. Se Sarri è un uomo intelligente e vuole salvarsi le chiappe, o cambia radicalmente mentalità, dopo aver preso atto, per sua stessa ammissione, di non riuscire a giocare come vorrebbe o si va a schiantare a tutta velocità contro un muro. Pressing alto e tridente ad oggi sono irrealizzabili. Che si giochi coperti, compatti, pensando prima non prenderle ed aspettare che qualcuno prima o poi la butti dentro, più o meno il nostro calcio negli ultimi 5 anni. E neppure troppo provocatoriamente, punterei su formazioni del genere: Szczesny Danilo De Ligt Chiellini Alex Sandro Khedira Ramsey Matuidi Bernardeschi Dybala, Cristiano Ronaldo E chissà che un bel bagno di umilità e il ritorno sulla terra di figurine come Pjanic, Bentancur, Cuadrado, Bonucci (che parla parla, ma...) non serva per minare le loro infondate sicurezze e farli uscire dal torpore. Domenica contro l'innominabile: la sensazione che non ci siano i presupposti per vedere una grande partita e di rassegnazione, per un tifoso sono come le parole di Sarri: DEVASTANTI
  3. Mettiamoci pure che non potevi chiedere tantissimo visto l'esserti presentato dal Borussia proponendogli un scarto che non avrebbe giocato neppure con la primavera al compleanno della figlia di AA. Non è questo il punto. Il punto è che Paritici si deve tappare la bocca, invece di incensarsi dichiarando di aver venduto benissimo un nazionale tedesco, perché altrimenti fa la figura del peracottaro
  4. Robertos!

    Juventus - Brescia 2-0, commenti post partita

    L'Infortunio di Pjanic (che possa guarire il più presto possibile) sarà la svolta che serviva... È entrato lui ed il Brescia stava pareggiando Appena è uscito, 2 a 0 Forse gioca forza Sarri si aaccorgerà della sua totale inadeguatezza
  5. Robertos!

    Milan - Juventus 1-1, commenti post partita

    Già contro l'Inter la differenza con Allegri iniziava a farsi più marcata...
  6. Robertos!

    Milan - Juventus 1-1, commenti post partita

    Resto fermissimo dell'avviso che, pur avendo fatte cose impensabili rispetto agli anni passati, l'Inter resti una squadra modesta, con più punti di quelli meritati. Lazio ed Atalanta, ad oggi, le sono superiori
  7. Robertos!

    Milan - Juventus 1-1, commenti post partita

    Tralasciando il discorso sul risultato, sull'importanza o meno dell'incontro, sulle (inutili) questioni arbitrali…. La realtà è che anche ieri, prima del rigore al 90°, abbiamo fatto 1 (1 sottolineo 1) tiro in porta nello specchio della porta, creando più o meno ZERO palle goal. Donnarumma, a parte il tiro di Cuadrado, avrebbe potuto giocare in smoking. Questo è il dato drasticamente e drammaticamente più evidente rispetto ai primi due mesi di inizio stagione, dove comunque non si vinceva in goleada, ma si creava una mole di gioco (con annesse occasioni) enorme. E' paradossale, ma la squadra girava meglio quando ci sarebbero state tutte le attenuanti per un inizio di stagione difficoltoso. Anche ieri l'impressione netta è stata quella di una squadra non amalgamata, sfilacciata, con i tre reparti non in sintonia. Senza il rigore al 90° (pur netto...e senza forse un altro rigore, ma non è questo il punto, non possiamo sorreggersi solo su questo, su episodi, non su azioni di gioco e chiare occasioni da gol) staremo parlando della 3° sconfitta in 4° gare, ci rendiamo conto????? E per favore, smettiamola di parlare di meriti dell'avversario. Il Milan attuale è una squadra modestissima, Ibra resta un campione, ma davvero gioca ormai praticamente da fermo. Il loro allenatore, poi, è l'anti-calcio. Personalmente mi pare evidente che la botta principale l'abbia data una campagna acquisti totalmente saltata a livello di obiettivo principale e prioritario: Icardi (e forse in seconda battuta Lukaku) vale a dire quello che manca in maniera evidentissima quando giochiamo con CR7 e DYBALA (ma sarebbe le stesso anche con Costa): una punta centrale che la butti dentro. L'inserimento di Dybala (e/o il suo rifiuto) nelle trattative portate avanti questa estate ha fatto saltare tutti i piani della dirigenza. A catena siamo stati COSTRETTI a non cedere Higuain...poi mettiamoci il caso Mandžukić... E' palese ed evidente che questa squadra sia incompiuta, che non sia stata pensata così all'inizio. Nonostante ciò, resto dell'avviso che si potrebbe, anzi, DOVREBBE in ogni caso fare decisamente meglio. Sembra quasi che Sarri avesse all'inizio in mente determinate cose, poi rivelatesi non fattibili e ciò gli abbia fatto perdere sicurezza, fiducia ed entusiasmo. Una di queste è sicuramente Pjanic, da lui stesso eletto a giocatore simbolo nella prima conferenza stampa, quando pensava potesse diventare il perno della squadra, la mente, un giocatore da centinaia di palloni giocati ogni partita. Previsione totalmente errata: Pjanic, insieme a Bernardeschi, è la più grande delusione di questa parte di stagione, giocatore dimostratosi totalmente inadatto al gioco dell'allenatore. Altro giocatore che ha fatto saltare i piani, Ramsey: ok l'ambientamento, ok il recupero dall'infortunio, ma i tempi non si pensava fossero questi. Rabiot, si sapeva non essere un fenomeno, ma un gradino sopra, sicuramente si... Che qualcosa non vada non lo diciamo noi e non è una invenzione dei "giornalai": basta sentire le parole di Bonucci a fine partita per rendersi conto della totale insoddisfazione delle ultime prestazioni ad iniziare dagli stessi giocatori che scendono in campo. Speriamo che questa molla scatti presto, ora che siamo nei mesi decisivi e visto che per ora nulla di importante è compromesso. Chissà che non possa essere la scesa in campo di Chiellini, la continuità nel percorso di crescita di Ramsey, la scelta definitiva di mantenere Dybala titolare… … Ciò che un po' preoccupa è avere la sensazione che se dovesse scattare questa molla, l'artefice non sarebbe l'allenatore: sarà il suo stile, sarà il suo modo di fare, ma anche solo dall'atteggiamento a bordo campo ed in alcune dichiarazioni, sembra quasi un pensionato, allenatore per hobby, che prova a fare quello che riesce nel torneo sotto casa...nessuna incazzatura veemente, niente bava alla bocca, niente strilloni….
  8. Robertos!

    Verona - Juventus 2-1, commenti post partita

    Premesso che stringi stringi alla fine al Verona per segnare sono serviti due assist autogol, 1 rigore, dopo aver subito due legni. Premesso che il Verona non ha meritato, ha strameritato di vincere. La partita di ieri qualche bella SENTENZA (non serve, quindi, altro tempo o altre controprove) l'ha emessa: 1) Bisogna iniziare a prepare cartone e nastro adesivo per impacchettare Pjanic, ieri VERGOGNOSO, il primissimo della lista da cedere a seduta stante. Un vero professionista non può giocare con una superficialità ed una leggerezza tali!! In quel ruolo fondamentale, non puoi nasconderti, far di tutto per giocare meno palloni possibili, giocare di testa e di gambe in modo lentissimo, buttare e regalare palloni come se non ci fosse un domani., giocando non solo male ma addirittura contro la tua stessa squadra. Oltre all'aspetto caratteriale, vanno considerate le sue capacità tecniche e prenderne definitivamente atto: "nun gliela fa", non è all'altezza, non è e non sarà mai un top player. Il Pirlo di oggi non più in attività in questa Juve giocando da fermo sarebbe comunque più determinante. Arrivo a lanciare una provocazione che tanto provocazione non è: farlo fuori dalla rosa dei titolari. Arrivo a pensare che sia meglio giocare con Bentacur Bernardeschi e Matuidi!!! Bernardeschi Matuidi rendiamoci conto!!! Magari, chissà, dopo essere incoronato come giocatore fondamentale nella prima conferenza stampa del nuovo allenatore, un po' di sana tribuna e panchina non può che fargli bene, tanto, a questi livelli, è semplicemente DANNOSO. Meglio qualcuno che almeno CORRE, almeno quello. 2) Nello stesso pacco di Pjanic, va assolutamente inserito Costa. Non ha il fisico per poter essere un giocatore di calcio a livello professionistico. Semplice nella sua drammatica evidenza. 3) il ragazzino Bentancur deve capire che per poter rimanere alla Juventus, deve crescere in fretta. Dopo l'espulsione, dopo tacchetti al limite dell'aria...alla terza minch*ata non vede più il campo. 4) Non c'entra nulla con ieri, ma a me Tek come portiere non piace. Ad ogni cross, dal divano di casa mi trasmette sempre una enorme incertezza. Reattività ad uscire dai pali, ad uscire a valanga sui piedi degli avversari, sotto lo zero. 5) il mostro Ronaldo, un terzo anno a questi livelli (ad un livello, quindi, per nulla all'altezza del suo di livello, troppo troppo alto) GIUSTAMENTE non lo farà mai 6) il PRIMISSIMO responsabile di questa involuzione è OVVIO e GRANITICO che sia Sarri, senza il minimo dubbio. Poche storie, pochi ca**i!!!! Paratici (che ha le sue colpe) o non Pararici, Nedved o non Nedved, Agnelli o non Agnelli...NON SCHERZIAMO!!! NON SCHERZIAMO!!!! Potrai anche non avere giocatori perfettamente funzionali al tuo gioco ideale, ma se con CR7, DYBALA, DE LIGT ... ... non riesci a vincere un campionato contro i tuoi diretti avversari che dispongono di rose nettamente inferiori, sei una pip*a. PUNTO E STRAPUNTO!! Sei un perdente, sei e sarai sempre un eterno secondo. Il limite più grande ed evidentemente di Sarri è il non riuscire ad andare oltre il suo gioco ideale, al suo schema mentale fisso e rigido di concepire il calcio. Se facendo il suo gioco, la squadra gira, bene...diversamente non ha la minima contromisura, nessun piano B. Il doppio incontro contro la Lazio è EMBLEMATICO, un doppio 3 a 1 in 15 giorni significa non averci capito una mazza, ha evidenziato con una forza devastante gli ENORMI LIMITI dell'allenatore. Vedere a febbraio Cuadrado allargare le mani, guardarsi attorno spaesato e chiedere "cosa devo fare" è DISARMANTE. Conte, Gasperini, Inzaghi... ... sono la chiara dimostrazione che il ruolo dell'allenatore è comunque fondamentale per dare una guida tecnica e motivazionale a chi poi deve scendere in campo. Sarri ha dichiarato che dopo la Juventus, potrebbe anche smettere di allenare...Lo penso anche io. 7) Paratici: nell'ultima campagna acquisti ha dimostrato una grandissima debolezza, non sapere in primis VENDERE. È LAPALISSIANO che tutta la campagna acquisti sia totalmente saltata dalle mancate cessioni dei vari Higuain, Dybala, Matuidi, De Sciglio...anche per scellerate scelte passate (come con Khedira). Nel mercato di riparazione di gennaio, l'unica riparazione è stata quella di vendere Emre Can (con un Eriksen che sarebbe venuto da noi a piedi, ad un prezzo e ad una età accettabili, ancor di più vista la totale inadeguatezza di Pjanic). Non puoi giocare, poi, tutta la stagione con il solo Sandro terzino di RUOLO sano, scelta SCELLERATA e dilettantistica. Ad ogni modo, AA lo ha chiaramente detto senza se e senza ma: se la stagione sarà fallimentare, lui sarà il primissimo a pagarne! 8 ) Premesso che sono il primo della lista a sostenere che fosse arrivato il tempo di salutare il livornese, rimane un DATO DI FATTO, piaccia o non piaccia: siamo passati dal giocare male e vincere a giocare male e non vincere! Ripeto, è un dato di fatto!! Abbiamo perso quasi più partite in questa mezza stagione che negli ultimi 8 anni...se non è un downgrade questo. Non moriremo tutti, ma una cambio di rotta a febbraio, con la Champions alle porte, non è più procrastinabile. Non abbiamo perso ieri, è da novembre che è iniziata una involuzione del gioco pesante (non basta qualche buona partita) culminata con il non gioco attuale: io ad oggi non so quale sia il gioco della Juventus! Se qualcuno me lo spiega... Il più grande problema è capire cosa possa far scattare questo cambio di rotta. Personalmente, vado controcorrente, e come prima mossa, abbandonerei definitivamente il tridente. Ora più che mai, fino alla fine!!!! Vicini alla squadra, sempre!!
  9. Non capisco perché spendere parole su parole per parlare del NULLA (tra l'altro per dare in parte corda a quegli stessi giornalisti che hanno bollato De Ligt come il più grande pippone e flop del 2019...alla Lino Banfi, che si sputassero in faccia da soli) Io semplicemente GODO, GODO COME UN MAIALE!!!
  10. Robertos!

    Napoli - Juventus 2-1, commenti post partita

    Probabilmente la più brutta partita della Juventus degli ultimi 10 anni... Zero, molli, senza idee, senza una idea di gioco, il nulla cosmico... E qualcuno ha il coraggio di sostenere che il Napoli sia una squadra forte...(tra l'altro anche ieri senza Mertens e Koulibaly) Pur con una prestazione indecente, era comunque una partita da zero a zero (a riprova di quanto forte sia questo Napoli) Poi Szczesny trasforma l'unico tiro innocuo in porta della partita in un gol... Dal possibile +6 a +3 Stiamo tenendo in vita i moribondi e siamo praticamente stati agganciati dalla Lazio... Nel calcio, si sa, contano solo i risultati... Premesso che di partite brutte ne abbiamo disputate anche negli ultimi 8 anni Sarri sostiene che dopo la Juventus, potrebbe smettere...che ci abbia preso?
  11. Robertos!

    Juventus - Roma 3-1, commenti post partita

    Purtroppo (o per fortuna) nel calcio contano solo e soltanto i risultati... Ma che bello vedere come sull'1 a 0, sul 2 a 0, sul 3 a 0...si rimanga comunque propositivi, non ci si arrocchi tutti in difesa al primo goal per difendere il risultato, agonizzando fino al pareggio dell'avversario, per poi riprendere ad attaccare... Con Allegri partite di questo tipo erano diventate la normalità...ma, come detto, contano i risultati e Allegri i risultati li ha comunque ottenuti... Forse a maggior ragione dopo questo inizio 2020, personalmente i 6 gol con la Lazio ancora rodono, specialmente i 3 dopo averli affrontati due settimane prima… Vabbè, ci hanno preso una fetta, noi ci prenderemo tutta la torta...
  12. Robertos!

    Roma - Juventus 1-2, commenti post partita

    Partita irritante Gestione della palla irritante Pjanic e Cuadrado/Rabiot nel finale partita irritanti Utilizzo del var in generale diventato irritante (ormai si vanno a vedere le ombre per il fuorigioco e l'unghia per i tocchi di mano) L'importante comunque era vincere e di tutta questa irritazione nessuno si ricorderà, ciò che resta è che siamo campioni di inverno (certo, avesse giocato così ieri sera Allegri, si parlerebbe dell'anti-calcio fatto persona). Inoltre abbiamo giocato male, ma fuori casa a Roma non abbiamo subito chissà quali occasioni da gol, a differenza della diretta rivale che in casa sua è stata letteralmente presa a pallate dall'Atalanta, strappando immeritatamente 1 punto.
  13. Può parlare chi corre e ha sempre prestazioni sopra la media. Tra questi di sicuro non ci sono né Pjanic né tantomeno Bonucci. Quindi non hanno titolo per parlare.
  14. Robertos!

    Juventus - Lazio 1-3, commenti post partita

    Higuain sulla tre quarti riceve il pallone, si ferma ed allarga le braccia perché intorno a lui c'è terra bruciata, non sa cosa fare, a chi passare la palla, visto che nessuno ha seguito l'azione... Questo è l'emblema della partita... Errare è umano, perseverare è diabolico... E ieri Sarri è stato diaboliico. Perché, come detto contro la stessa Lazio due settimane fa, c'è modo e modo di perdere. Se in campionato si era perso in 10, senza mezza squadra, dopo un primo tempo giocato quantomeno alla pari in casa loro, ieri non c'erano alibi (se poi ci vogliamo attaccare a due giorni in meno di riposo, che comunque sono assurdi...o al fatto che la supercoppa sia una coppetta....) E la sconfitta a mio avviso è tutta di Sarri. Ci hai perso due settimane fa, sai PERFETTAMENTE come gioca la Lazio....e tu cosa fai??? Fai giocare la LAZIO ESATTAMENTE come sa e come VUOLE, in contropiede!!??? La domanda che nasce spontanea è: ci fai e ci sei? Non ci arrivi o cosa? La sconfitta in sé, paradossalmente, ci stava anche, non è la prima supercoppa che perdiamo. Non è accettabile perderla con lo STESSO AVVERSARIO, CON LO STESSO PUNTEGGIO, GIOCANDO E COMMETTENDO GLI STESSI ERRORI, A DISTANZA DI 15GG Molti, per lo più ironicamente, parlano del nuovo Maifredi o del nuovo Zeman, ma non è poi così una battuta di spirito. A me pare che Sarri assomigli molto al marchese del Grillo: perchè io so io e voi non siete un c*zzo!! Si ostina a giocare come sa (o pensa di sapere) dimostrando scarsa versatilità... Il suo credo è di voler imporre sempre il proprio gioco e da questa linea non si schioda, anche in partite come quella di ieri con un AVVERSARIO e una tua ROSA CHE NON TI PERMETTE DI FARLO!!! Ma non lo vedi che gente come Pjanic AD OGGI non sono in grado di supportare determinati movimenti, non è funzionale a quello che vorresti fosse il tuo gioco, nun gliela fa??? Perché se lo vedi ed insisti, è grave, se non lo vedi proprio, è peggio ancora! Sta bene avere una idea di calcio, ma se ad oggi non hai tutti i mezzi per portarla avanti, è masochistico, da folli, impipparsene altamente. Che senso ha cercare di giocare con la difesa a centrocampo se vedi che la tua squadra tiene dei ritmi a livello di bradipo? Per farti uccellare in contropiede, nelle ripartenze? Sembrava di giocare 5 contro 25, loro erano ovunque, i nostri isolati tra loro, non legati. A Pjanic piace nascondersi, è un rallentatore di gioco per eccellenza...Almeno in passato batteva delle punizioni che erano dei calci di rigore, oggi manco più quello. Ramsey ad oggi sembra Dani Alves dei primi mesi alla Juventus, uno diventato da un giorno all'altro una pippa immonda strapagata Sandro da un mese a questa parte è semplicemente INGUARDABILE Costa, l'uomo di cristallo, è da poco abile e, a parte qualche numero da circo, ad oggi non riesce a fare... De Sciglio è come Bernardeschi, non servono altri esperimenti: non è uno da Juventus, punto! Cosa c'è ancora da capire??? E poi, davvero c'è chi possa anche solo pensare che Demiral sia meglio di De Ligt? Scherziamo o cosa??? Con questa rosa, con soprattutto questo centrocampo, con giocatori sottotono e/o ancora non pronti...ti DEVI adattare. Non puoi permetterti in mondo visione di schierati come ieri in campo, contro una Lazio che ha un centrocampo (e solo quello) 10 volte superiore al tuo, da tutti i punti di vista, fisico e tecnico, con un loro portiere con all'attivo ZERO (0) PARATE, eccetto il gol. Penso che sia pianto il cuore a chiunque ieri vedere Ronaldo sbattersi, venire osannato ad ogni tocco di pallone, incitare il pubblico... Faceva quasi pena, tenerezza. Perchè nessuno si azzardi a dire che CR7 non è più il campione di una volta!! Non diciamo puttan*te!!!!!!! Ha avuto alti e bassi (anche bassissimi) a Madrid negli ultimi anni, ma alla fine il suo lo fa sempre alla grandissima. E' e rimane un extra-terreste. Ma come è ovvio che sia, da solo non può vincere le partite. Intanto il gol di ieri è ancora suo. La speranza è che la supposta di ieri (perché di supposta trattasi...in ogni caso meno supposta di quella presa con il Milan, di cui forse in molti dovrebbero oggi stesso ricordarsi...quella fu più vergognosa perché almeno la Lazio è una squadra decorosa, quel Milan era indegno) serva a qualcosa, perché, come detto proprio contro la Lazio in campionato, si è ancora perfettamente in tempo per raddrizzare il tiro. Che serva allo società per far qualcosa nel mercato di gennaio, ponendo tra l'altro fine alle barzellette Mandzukic e Emre Can (certo che se non riesci a farti dare neppure 6 milioni per il croato...) Che serva a Sarri per diventare più pragmatico, si spera consapevole che se questa stagione si dovesse chiudere con zero titoli, sarebbe un vergognoso disastro, che porrebbe fine alla sua carriera di allenatore a determinati livelli (tanto il suo obiettivo dichiarato lo avrebbe comunque raggiunto, FARE SOLDI). Perché non vincere un campionato di un livello osceno con una squadra su un altro pianeta rispetto a tutte le altre, ad iniziare da un Inter che è scesa in campo contro il Genoa con una rosa semplicemente ridicola, sarebbe inqualificabile. Che serva ai giocatori per darsi una svegliata, da Bernardeschi, a Pjanic, a Sandro, a Costa… E le risposte dovranno arrivare nell'immediato, visto i prossimi avversari...
  15. Anche M.Savic questa estate a 70 lo prendevi sicuro, dopo aver sparato l'anno prima millemila milioni e dopo una stagione giocata senza stimoli per la mancata cessione in una squadra di livello
  16. Robertos!

    Lazio - Juventus 3-1, commenti post partita

    Paradossalmente, ero più preoccupato dopo il pareggio con il Sassuolo che ora dopo la sconfitta con la Lazio. Fermiamo il tempo ed analizziamo in quale situazione la Lazio ha segnato il secondo gol (per carità, bellissimo): - noi in 10 per un fallo a centrocampo di CUADRADO con i nostri difensori centrali che stavano rientrando, dopo che l'arbitro non ha fischiato neppure 1 (dico 1) fallo al limite dell'area per noi, di cui almeno due enormi, che chiunque ha visto, da casa, sugli spalti, da Marte, al limite del rosso e dopo che lo stesso arbitro aveva sanzionato quel fallo di Cuadrado inizialmente con il giallo. Alla Lazio è stato concesso piena libertà di fare ciò che fa parte del suo spirito e del suo gioco, MENARE COME FABBRI. - il migliore in campo, BENTANCUR, assente per infortunio - BERNARDESCHI ieri miracolosamente efficace, assente a seguito dell'espulsione - Gli assenti della partita a quali già si dovevano aggiungere quelli forzati di CHIELLINI, COSTA, KHEDIRA, RAMSEY Abbiate pazienza, ma, come diceva un noto spot, "ti piace vincere facile" Obiettivamente, per la Lazio, che sicuramente è già di suo ottima squadra, che comunque ha fatto vedere un calcio che anche solo rispetto alla partita di 24 ore a San Siro, è su un altro pianeta, è stato davvero tutto troppo facile. E parla uno non ama mai che si lamenta degli arbitri e trova negli assenti/infortunati un alibi, una scusante...ma ieri sono stati due fattori che combinati sono risultati DETERMINANTI. Non è stato neppure il rosso in sé, tutta la gestione della partita fin da subito è stata portata dall'arbitro in una precisa destinazione. Ieri,a parte la disattenzione sul primo gol, ho visto un ottimo primo tempo contro un'ottima squadra in casa loro. Dopo l'uscita di Bentancur (autore del primo gol, perchè lui lo ha segnato) e l'uscita in contemporanea di Cuadrado e Bernardeschi, è finita la partita, non si è più giocato ad armi pari. Puoi essere la squadra più forte al mondo, avere la rosa più completa di tutti, ma in una partita di grande intensità, velocità, tattica e molto fisica, è impensabile poterla gestire in determinate condizioni, con un uomo in meno ed i due migliori in campo fuori. Pur continuando a ritenere scellerata e paradossale la situazione di Manzo, arrivo a pensare che sia meglio comunque una esclusione in toto di quel tipo che una gestione in stile Emre Can, ufficialmente dentro il progetto, ma per 3 mesi sostanzialmente no. Quando poi ti ritrovi gioco-forza ad averne bisogno, magicamente scopri che non ha il ritmo partita, la corsa, la gamba. Perchè, potete dire ciò che volete, ma, pur non essendo un fenomeno, Emre, se utilizzato con criterio, ha sempre fatto il suo (non a caso dopo l'esclusione in Champions gli insulti verso la società e l'allenatore si sprecavano). Ripeto, non è un top player, ma non è neppure quello imbolsito delle sue primissime uscite stagionali (a dicembre....) Più che il gioco, più che gli avversari (i prescritti avessero vinto in campionato una, UNA partita con una squadra leggermente di livello) più che l'allenatore, ciò che davvero ora preoccupa (e non poco) è l'infermeria: basti pensare al centrocampo totalmente inventato che bisognerà tirare insieme per la prossima partita. Durante la stagione, gli infortuni ci stanno, quello che non ci sta è la situazione di Costa e Ramsey. Ormai penso non sia una esagerazione sostenere che siano due malati cronici. Ci sta, capita: alcuni atleti non sono fatti (fisicamente) per fare gli atleti. Punto. E siccome, quantomeno per il gallese, questo era un dato oggettivo, certo, verificabile...forse il suo acquisto, a quelle cifre di ingaggio, grida vendetta. E la situazione di Rabiot non si discosta di molto. Praticamente, a parte De Ligt, i nuovi innesti non hanno portato NULLA, non hanno risolto NULLA, non hanno migliorato NULLA, rispetto alla rosa dell'anno scorso, più vecchia di un anno. Penso che questa sia la condizione peggiore in cui possa lavorare Sarri, il quale ha bisogno di uno zoccolo duro di giocatori che sappiamo a memoria, ad occhi chiusi, io suo dettami, i suoi schemi, i suoi movimenti, ad iniziare dal CENTROCAMPO. A Napoli questo zoccolo duro erano gli stessi 11 per tutta la stagione e questo fu probabilmente il primissimo motivo dei loro insuccessi (gran parte da addebitare alla società che mise a disposizione delle seconde linee per niente all'altezza delle prime). Da noi questo blocco fisso di giocatori, al contrario, in primis a centrocampo è troppo ridotto ed incerto: già lo era per una campagna acquisti insufficiente, figuriamoci adesso con l'aggiunta degli infortuni. Khedira out, Ramsey? Bo, gioca, non gioca, quante partite potrà fare, 1, 5, 10? Rabiot? E poi: Costa da qui a fine stagione, è arruolabile, non è arruolabile? Etc Etc ... ... Bisogna sperare di riuscire ad arrivare alla sosta senza perdere ulteriori punti, per poi recuperare tutti i recuperabili e, ma ci conto pochissimo, per mettere a segno un colpo chirurgico a gennaio a centrocampo (avendo le carte Manzo + Can da giocarci) per ricevere una boccata di ossigeno, ad oggi indispensabile. E sempre e comunque, forza Juve, fino alla fine!!!!!!!!!
  17. Mamma mia che pochezza... Con o senza motivazioni, questo campionato dovrebbe rappresentare poco più di un allenamento. Partita di stasera raccapricciante, l'anticalcio, con la Roma che ha fatto di tutto per far segnare un gol agli avversari. Rose da mani nei capelli, con Zaniolo nel primo tempo unica punta e con il centrocampo dei prescritti in mano al nonno Borja. Non a caso, pur avendo espresso il 30% del nostro potenziale, domani giochiamo per il primo posto
  18. Robertos!

    Juventus - Sassuolo 2-2, commenti post partita

    Son convinto che il rischio sia solo quello di migliorare... Bernardeschi, ad esempio, peggio di così è umanamente impossibile... Ramsey può solo migliorare la sua forma ed iniziare a giocare... Rabiot sulla stessa falsa riga Emre Can è stato buttato allo sbando solo domenica... Costa, può solo che giocare qualche partita in più... Ma più di tutto e tutti, deve renderci ottimisti colui che oggi sembra più che altro una preoccupazione: CR7 Siamo nelle prime posizioni senza il suo apporto determinante e ciò da un lato può essere anche positivo... Magari non succede, ma se si dovesse realmente incaz*are...un Ronaldo in più non lo ha nessun altro!!!
  19. Il "non" nuovo acquisto congenialissimo al gioco di Sarri sarebbe dovuto essere Costa. Con lui in campo, anche mantenendo questo stesso centrocampo, sarebbe tutta un'altra musica. Peccato che Costa giochi si e no 3 partite a stagione e si rompa anche solo a scendere dal pullman per entrare allo stadio. La sua assenza pesa tremendamente, ancor di più visto che in avanti siamo contatissimi, avendo scelto di pagare un croato per starsene a casa sua. Bisogna solo sperare che qualcuno guardi dall'alto e preservi fisicamente quei 3 in avanti (uno già non proprio in formissima)
  20. Robertos!

    Juventus - Sassuolo 2-2, commenti post partita

    Sono sufficienti le sostituzioni nel secondo tempo contro il Borussia per avere una chiarissima e cristallina fotografia della dimensione in Europea dell'innominabile.
  21. Robertos!

    Juventus - Sassuolo 2-2, commenti post partita

    La partita con Lazio ci dirà molte cose, è un test più che attendibile, fuori casa, contro la squadra in questo momento forse più in forma. Ci darà tantissime cose, a livello di reazione, di cattiveria, di quanta fame, voglia e quante motivazioni abbiamo ancora per portare a casa ciò che è nostro da 8 anni, a livello di lucidità e personalità del mister in una partita delicata, a livello di tenuta fisica e mentale della squadra. Ci dirà se siamo stati troppi ottimisti o troppo disfattisti fino ad adesso. Ed arrivo a dire, indipendentemente dal risultato. Ci sono modi e modi sia di perdere sia di vincere, modi e modi di affrontare una partita. Se facessimo un partitone, vorrebbe dire che forse in primis è davvero un problema di motivazioni Se dovessimo uscirne male (al di là del risultato), vorrebbe dire che neppure in una gara dove le motivazioni non possono che essere altissime, non abbiamo avuto i mezzi, le capacità, le idee, la forza (ripeto) non per vincere ma per fare una bella partita (e questo sarebbe molto più preoccupante)
  22. Robertos!

    Juventus - Sassuolo 2-2, commenti post partita

    Il problema non è la partita di ieri, non è Buffon, non è CR7...chi pensa questo, ha le fette di salame sugli occhi... La realtà è che abbiamo già 6/7 punti in più di ciò che meritavamo per il gioco espresso, sono quasi due mesi che tutte le nostre santissime partite finiscono al 96°, sempre con un gol di scarto, mai mai mai un 2 a 0 nel primo tempo e tutti a casa, sempre una fatica ENORME a portare a casa il risultato con qualsiasi squadra, anche di bassissima classifica. Sarà un caso, ma tutti contro di noi diventano i Messi e i Cr7 venticinquenni, dal nonno Papu, al ragazzino Boga...Tutti squadroni, tutti la partita della vita, tutti "questi sono organizzatissimi!"... L'allarme è scattato o doveva scattare già da un pezzo, ma se poi lo fai presente in partite come quella contro il Milan, ti vengono a dire che sei una vedova di Allegri, che sei prevenuto contro Sarri, che il gol di Dybala è puro "sarrismo" (una triangolazione e nulla più....) Sarrismo...per l'appunto. In tanti si riempiono la bocca di un termine vuoto, di un qualcosa di mitologico come l'unicorno. La sconfitta di ieri non può ma soprattutto non deve che fare BENE. O ci si SVEGLIA SUBITO visto che si è ANCORA perfettamente IN TEMPO per farlo oppure il treno campionato non lo riprendi più... Già perdendo con la Lazio, concedi all'innominabile di poter venire a Torino a perdere…(come all'andata, l'unica partita difficile che hanno dovuto affrontare) Una svegliata a tutti i piani e a tutti i livelli, dirigenza, giocatori, allenatore... Vanno prese decisioni forti, rapide. Basta esperimenti, basta punturare su giocatori che ti fanno giocare tutte le santissime partite in 10, basta, non se ne può più (Bernardeschi neppure suo padre lo farebbe giocare titolare!!!) Basta partire di mer*a, per poi cercare di portarla a casa con i cambi al 70°, basta!!!!! Ed attenzione, attenzione, a non far giocare Dybala titolare quando è in un periodo d'oro: lo sanno anche i muri, il ragazzo vive di motivazioni, gioca prima con la testa e poi con le gambe. Se sul campo da risposte, è masochismo non farlo sentire importante. Higuain, vista anche l'età, penso sia più maturo per accettare questo ruolo, di entrare a partita in corso. Un ruolo che, non si capisce perché, non possa essere dato in questo periodo a Ronaldo. O, al contrario, a Khedira, per fargli fare i primi tempi (penso che 45 minuti li regga ancora!!) Purtroppo alcuni aspetti non sarà possibile sistemarli subito, quindi vanno stretti i denti, per poi piazzare un colpo mirato e chirurgico nel mercato di gennaio (operazione in cui, ahimè, non abbiamo quasi mai brillato). Ad esempio l'uomo di cristallo Costa. Ad esempio la gestione SCELLERATA e DELETERIA del Mandžukić. Al di là del giocatore Mandžukić, potrebbe trattarsi anche di Pippo Baudo. Lo scempio sta nel fatto di rinunciare ad una punta, dopo aver venduto l'attaccante più giovane in rosa, mettendo tutto il peso sulle spalle di 3, di cui 2 over 31, limitandoti anche dal punto di vista del modulo, delle soluzioni, della versatilità. Non so e non mi interessa sapere cosa sia successo, ma non credo che un giocatore possa rifiutarsi di giocare. Se con il Manzo è successo, siamo una società di Lega Pro. Due sono i punti più preoccupanti. 1) premesso che rimango convinto che salutare Allegri sia stata la scelta più giusta (fine di un ciclo, gestione di Dybala raccapricciante... ...) pur con tutti i suoi difetti del mondo, non penso sia sprovveduto o stupido. Se dopo 5 anni, pensava che fosse arrivato il tempo per una mezza rivoluzione in rosa, forse forse qualche sentore non proprio campato in aria giustamente lo aveva. Oggi giochiamo peggio di lui, visto che il mitologico sarrismo si è sgonfiato dopo un mese, con la stessa sua squadra, ma più vecchia di un anno, con il solo De Ligt in più (visto che Rabiot è un "carissimo" oggetto misterioso e che Ramsey, oltre a doversi ancora riprendere dall'infortunio, gioca FUORI ruolo) 2) Sarri sotto pressione: alla sua età, ho paura sia difficile imparare a conviverci, a gestirla (vedasi Napoli). Una nota forse stupida: anche quel coso (qualcuno sa cosa sia????!!!) che tiene sempre in bocca di poco igienico da forse l'idea, è l'emblema di quanto sia più nervoso di quanto si possa pensare. Piena solidarietà e rispetto per un problema serio come la dipendenza dal fumo, ma, non so, io Guardiola a capo di un top team mondiale, non me lo vedo ciancicare e ruminare tutto il tempo (una pallina anti stress in tasca o similari no?) E poi <<forse "ci manca" qualche motivazione in campionato?????????????>> "CI" manca o "TI" manca?? Ma ai prescritti che stanno giocando con le riserve di Barella e Sensi, con Biraghi, Vecino etc etc le motivazioni chi gliele da, mio nonno????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? Che poi in campionato sia anche un problema di motivazioni, è ovvio, visto il girone da record in Champions. Appunto, i prescritti. Sento che stanno facendo cose INCREDIBILI. Non le partite, anche una sola, la partita incredibile giocata da loro quale sarebbe ad oggi???? Stanno semplicemente facendo quello che devono fare, il compitino, con squadre tipo Spal, Torino etc etc...Cercano di chiudere la partita nel primo tempo e chi si è visto si è visto. Le squadre FORTI quali dovrebbero essere: Milan? Napoli? Roma? E' un campionato che a novembre, per adesso, è già una corsa a due, ci rendiamo conto o no???? Come detto, ora c'è da darsi una bella svegliata... I nostri jolly ce li siamo già giocati. Quest'anno, visto che dall'altra parte non ci sono i ridicoli Spalletti di turno, con la Lazio se non è una partita da dentro o fuori, poco ci manca... Che giochino dal primo minuto i più in forma, i più motivati, senza guardare in faccia nessuno, basta sentimentalismi e basta esperimenti con trequartisti CHE NON ABBIAMO!!! Fino alla fine, sempre!!!!!!!!!
  23. Robertos!

    Atalanta - Juventus 1-3, commenti post partita

    Continuo a pensare che Sarri si stia incaponendo con formazioni iniziali che poi ti costringono nel finale di partita a rimediare. Lo dimostrano chiaramente una lunga serie di ultime partite dove abbiamo messo una pezza, ribaltando il risultato, nell'ultima parte del secondo tempo. E la pezza quale è? Cambiare quei giocatori che già sulla carta, già senza toccare un pallone, era scientificamente dimostrabile che avrebbero di sicuro fatto male, vedasi i Bernardeschi, i Khedira di turno... ... Obiezione di molti, poi...si ma la partita che conta è quella con l'Atletico...Ma a maggior ragione, che senso ha gestire la partita con l'Atalanta in modo da sputare sangue fino alla fine? Misteriosa anche la gestione di CR7: non si capisce perché o gioca 96 minuti o rimane a casa, iniziare dalla panchina è una opzione non contemplabile. Già in attacco, a livello di attaccanti puri, siamo contati, se ieri uno tra Higuain e Dybala non girava a dovere, chi sarebbe entrato ??? Costa, l'uomo di cristallo, a parte non essere un attaccante puro, quando entra, lo fa sempre come terzo lì davanti, in sostituzione di un centrocampista. Per adesso, comunque, i risultati non danno ragione, ma stra-ragione a Sarri (anche grazie ad una seppur piccola dose di fortuna, vedasi il nostro primo gol di ieri). Non nego, però, che già a questo punto della stagione, mi sarei aspettato, non dico una squadra sarriana al 100% (forse per quello ci vorranno due stagioni) ma quantomeno una Juventus ben diversa da quella di Allegri...ed invece, più passano le partite e più le differenze si assottigliano. Al di là della difficile ed ostica trasferta di ieri, non mi sarei aspettato questa enorma sofferenza nel portare a casa il risultato con qualsiasi squadra, anche di bassissima classifica, il vincere generalmente con un gol di scarto, la lentezza della manovra, tutti aspetti che, come detto, si fanno sempre più marcati con il passare del tempo, a differenza di un inizio di stagione che faceva presagire tutt'altro, dove rimediavamo e portavamo a casa la partita con una gran mole di gioco, senza affidarci alla giocate dei singoli, alla classe dei campioni In rosa (vedasi i De Ligt, Higuain e Dybala di ieri che quasi da soli hanno vinto la partita). In altre parole, pur mettendo al primissimo posto "vincere è l'unica cosa che conta", mi sarei aspettato un maggior divertimento e bel gioco. Venendo alla ormai patetica e grottesca questione dei tocchi di mano (forse preceduta solo dalla ancor più ridicola e vergognosa pratica di andare a rivedere il Var anche 2 minuti prima di un gol, seppur nel mentre l'azione non sia stata unica, ma con tocchi vari da parte di entrambe le squadre) siamo arrivati ad un punto tale che, senza davvero voler essere ironici o provocatori, si potrebbe iniziare a studiarne la gestione in allenamento, in modo tale da far sbattere volutamente il pallone sulle braccia avversarie in area, un po' come quando si cerca di ottenere un calcio d'angolo sfruttando il rimpallo dell'avversario. Venendo ai singoli giocatori, peccato che, come sostenuto da quel premio Nobel di Kluivert, De Ligt si sia amaramente pentito di essere venuto da noi e che insieme a Ronaldo abbia già la valigia pronta. Peccato perché cresceva in misura esponenziale ogni partita, ieri dando una lezione al suo veterano compagno di reparto. Speriamo, come De Ligt, di non pentirci anche noi, per aver messo quella clausola a 150 milioni, che sono sì un sacco di soldi, ma con cui dopo devi andarti a cercare un altro centrale di difesa, ruolo chiave, che ti copra quella posizione per 15 anni. Tralasciando di sparare sulla croce rossa guidata da Khedira e Bernardeschi, oltre all'evidente difficoltà di questo periodo di Pjanic, un altro giocatore personalmente sta deludendo: Bentancur. A volte fa partite incredibili, sono chiare le sue potenzialità enormi, gioca già da anni in campo internazionale, ma, ma, ma...non riesce ancora con personalità a prendere per mano la squadra, a guidare a testa alta il suo reparto. A volte tende timidamente a nascondersi, a fare il compitino, e, quando non ci riesce, si innervosisce, diventando falloso. È comunque giovane, però non può aspettare ancora troppi anni per fare definitivamente il salto di qualità...(sempre che possa realmente farlo) Ieri ha giocato male e si è notato, tutta la squadra ne ha pesantemente risentito e questo dimostra la sua enorme importanza: Cuadrado. Ieri non ha giocato e si è sentito eccome: Sandro, anche lui giocatore in questa rosa non sostituibile. Ieri non c'era e, seppur non sia così imprescindibile, fa capire quanto comunque spesso possa tornare utile, magari partendo dalla panchina, non come titolare fisso: Matuidi. Ieri ha giocato e seppur si sia incaponito più di una volta in azioni personali inutili, ha messo ordine e ha dimostrato la sua utilità, la sua versatilità e l'aver evidentemente rigato la macchina a qualcuno dei piani alti: Can. Ieri ha giocato dove deve e sa giocare, dimostrando quanto deleteria, dannosa (per lui e per la squadra) controproducente, masochistica fosse la sua gestione da parte di Allegri: Dybala (il, quale, può essere, senza Cr7 rende di più, ma ciò non toglie come vederlo tuttocampista fosse un insulto al gioco del Calcio) Per il campionato, ahimè, penso dovremo andare avanti come dei cecchini, cercando di perdere meno punti possibili, considerando il vantaggio dello scontro diretto in casa, visto che, senza l'innominabile, sarebbe una competizione già finita (a novembre, ci rendiamo conto????) con le terze già a distanza siderale. Il declino di squadre come Napoli, Milan ... ... purtroppo rende molto più agevole il compito di una squadra nettamente meno forte di noi, senza i nostri obiettivi internazionali, ma comunque disciplinata e motivata da un allenatore che nei nostri confronti è ossessionato, ha letteralmente la bava la bocca. Ma ora testa alla Champions, dove di sicuro faremo bene, senza farci trovare impreparati, sperando che CR7, SE MAI CE NE FOSSE BISOGNO, metta a tacere tutti in una competizione che è casa sua. Fino alla fine, sempre!!!!! P.S. Quanto ancora si GODE per ieri!!!!
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.