Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Semper Fideles

Utenti
  • Content count

    1,456
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Semper Fideles

  1. Semper Fideles

    In ascolto - La VoStra Musica

    Mi accorgo soltanto ora della "canzone" di Fedez, cioè lui che rappa sulla canzone di Childen di Robert Miles. Voglio postare un commento a riguardo, preso da sotto il video della canzone originale, che rispecchia il mio pensiero : Robert Miles quando era in vita non ha mai dato autorizzazione a nessuno per cantare sulle note del suo brano ,quindi fare qualcosa che lui non voleva è una grandissima mancanza di rispetto nei suoi confronti. Vi ricordo che Robert non ha autorizzato l'utilizzo di questa traccia, in quanto è morto e che tale autorizzazione è stata data dalla casa discografica che ne detiene i diritti. Altra cosa da segnalare è che "Children" è stata dedicata da Robert ai bambini che hanno vissuto la tragedia della guerra nell'ex Jugoslavia, cantarci sopra per farla diventare un tormentone e farci un video con l'immagine di 3 bambolotti che ballano mi sembra veramente di cattivo gusto. Altra cosa, Fedez ha dichiarato che "Children" di Robert Miles ha segnato il suo passaggio da ragazzino ad adulto... grande scemenza, visto che quando è uscito questo brano aveva solo 5 anni... cioè Fedez a 5 anni si considerava un adulto? Ma daii... "Children" non è solo un grande successo degli anni 90 ma è considerato una vera e propria pietra miliare della musica elettronica.. se moltissimi tra i più grandi dj al mondo non si sono mai azzardati a farne un remix ci sarà un perché... Ci sono cose come etica e rispetto nel mondo della musica, ma a volte c'è qualcuno che mosso dalla spinta del Dio denaro le calpesta senza nemmeno pensarci. Questa è una pura, semplice, enorme operazione commerciale, fatevene una ragione e se non ci credete andate a documentarvi. Ahh e vi prego smettetela di dire che senza Fedez "Children" sarebbe rimasta nel dimenticatoio... prima che arrivasse lui c' erano già più di 178 milioni di visualizzazioni.
  2. Semper Fideles

    Riprendereste Conte in panchina al posto di Sarri?

    Esatto, 0 cambi fino al goal di Sneijder, con Giovinco e Quagliarella gettati nella mischia per rimontare, in 5 minuti più recupero, in un campo di patate, con i turchi che, giustamente, si erano trincerati a dovere. Che poi il rematch era pure di un'ora, dato che in precedenza si era già giocata una mezz'ora prima della sospensione, quindi eri più facilitato nel gestirla. E' stato proprio uno scempio a livello gestionale.
  3. Non mi è mai sembrato un calciatore eccessivamente legato a noi. Quando è in infortunato in tribuna non si vede quasi mai; in 5 anni che è qui non riesce a spiccicare due parole in italiano, nemmeno per dire due fesserie nelle interviste post-partita ( nonostante, alla conferenza di presentazione, si fosse presentato leggendo un discorso scritto in italiano. Insomma, buone intenzioni non mantenute), nonostante il tanto tempo libero a disposizione causa infortuni. E ora giustamente, ha un ricco contratto e lo fa valere. Per questo aspetto vorrei dire una cosa, la nostra dirigenza è nel torto marcio per avergli fatto quel folle rinnovo e di certo non sono stati minacciati da alcuno per farlo ( e questo credo sia pacifico), ma la questione del contratto da onorare mi sembra una roba unilaterale. Mi spiego, se un calciatore punta i piedi per restare ti tocca tenerlo perché ha un contratto ; però, quando è lui a volersene andare tocca accontentarlo e quel contratto, magicamente, diventa carta straccia.
  4. Semper Fideles

    Riprendereste Conte in panchina al posto di Sarri?

    E vogliamo parlare dell'andata col Copenaghen? Stiamo 1-1 e per recuperarla toglie Peluso per mettere De Ceglie ( appena entrato fa un retropassaggione a Buffon da centrocampo, quando eravamo tutti in avanti) e toglie Quagliarella ( che aveva segnato ) per mettere Giovinco, con Llorente in panchina . Oppure il pari con il Galatasaray a Torino, con Mancini che era arrivato in Turchia il giorno prima. Nel ritorno siamo riusciti a farci segnare un goal su azione su un campo di patate ( e anzi Buffon, qualche minuto, prima aveva fatto un miracolo su Drogba), quando bastava fare un catenaccione e sparare via ogni palla che arrivava in area. Ma lui non ci arrivava proprio, gioco palla a terra, salvo lamentarsi col quarto uomo dicendo " dis is nod futbol"
  5. Semper Fideles

    Prossima Stagione - Chi vendere?

    Di quelli in lista, ho votato De Sciglio, Rugani, Bernardeschi e Douglas Costa. Motivo le mie scelte: 1) De Sciglio. Non sono più accettabili le sue assenze per infortunio, che costringono, spesso, i titolari a fare gli straordinari. Tra l'altro, dopo una prima stagione discreta, sta peggiorando sempre di più le prestazioni offerte. 2) Rugani. Non è accettabile che prenda 3,5 milioni l'anno ( frutto dell'ennesimo rinnovo scellerato) per fare l'ultima alternativa dei centrali. Per quanto riguarda il campo, non è affidabile neanche per far rifiatare i titolari, date le sue enormi carenze in marcatura e personalità. 3) Bernardeschi. Una stagione orribile da parte sua, dopo 2 annate tutto sommato positive. A mio parere, continuare con lui ( sperando che torni perlomeno quello delle prime 2 annate) sarebbe una scommessa troppo rischiosa. Meglio cederlo per dare più spazio a Kulusevski. 4) Douglas Costa. A malincuore, veramente a malincuore, va dato via anche lui. Veramente troppi gli infortuni e gli acciacchi, unito allo scarso apporto in zona goal ( e quest'anno anche di assist) e alla professionalità non certo galoppante. A questi aggiungerei : 1) Khedira. 33 anni; in declino netto di prestazioni da 2 anni , condite da un mondiale 2018 disastroso; infortuni continui ( è sceso in campo per 978 minuti in 2 anni!) e ingaggio importante. Sarebbe veramente il primo di tutti da cedere. 2) Higuain. Fisicamente è un ex-calciatore purtroppo, mentalmente quasi. Pesa come un macigno la cifra assurda spesa nell'estate 2017 per acquistarlo, con i pasticci successivi made in Paratici a completare l'opera ( consentire di smezzare un prestito oneroso annuale tra Milan e Chelsea, in maniera tale che entrambe siano messe nelle condizioni di non riscattarlo). A mio modo di vedere, l'unica soluzione per cederlo è optare per un'operazione stile Tevez. Gli altri della lista andrebbero ceduti anche, ma -Danilo è invendibile a causa della sua scellerata valutazione, frutto dell'operazione ,salva-bilancio, Cancelo ; - Alex Sandro è in declino da qualche anno, ma prima di liberarmi di un elemento integro e che, tutto sommato, il suo lo fa, ci penserei bene, specie in relazione al sostituto; - Ramsey, nei mesi prima del lockdown, stava facendo bene. Purtroppo è ritornato in una forma indecente, disputando gare oscene. Se lo si rimette in sesto, si potrebbe anche tenere. Certo, arrivasse un'offerta ricca dalla Premier ci penserei seriamente; - Matuidi se fa panca e non brontola non da fastidio, ma se arrivano offerte è da impacchettare al volo. Altrimenti, si fa quest'ultimo annetto e si svincola.
  6. Semper Fideles

    Juventus - Roma 1-3, commenti post partita

    Finale di campionato pietoso, non c'è stato manco un briciolo di orgoglio nel dire " oh, perlomeno non voglio perderla". Cagliari e Roma erano nella nostra stessa identica situazione: obiettivi già raggiunti, qualche giovane in campo e impegno europeo alle porte ( per quanto riguarda la Roma ovviamente). Cosa devo pensare, che sono più professionali dei nostri? Il finale di campionato dell'anno scorso (inteso dopo la matematica vittoria dello scudo) non fu di certo onorevole, ma c'è da tenere conto che : - la stagione all'epoca era conclusa , mentre ora avremmo potuto provare a segnare qualche goal per prendere la mano in vista della Champions. Di sicuro, perdere non ti aiuta a vincere nel futuro; - Incontrammo squadre che erano in lotta Champions ( Inter, Roma, Atalanta, di cui 2 in trasferta. Da ricordare che perdemmo soltanto contro la Roma, che vinse nel finale, dopo una partita giocata decentemente o perlomeno in maniera non indecorosa come queste).
  7. Miglior giocatore: Ronaldo. Gol più bello: Rabiot vs Milan. Miglior partita: Juventus Torino 4-1. Note di merito: Rabiot tra i migliori calciatori e il goal di Dybala contro il Torino.
  8. Mi dispiace, ma la trovo davvero orrenda. Il colletto è scialbo, i dettagli oro, senza bordo nero, sul bianco sono brutti e da daltonia immediata; le strisce tipo pennellata mi lasciano perplesso, non potevano riproporre le sgommate della divisa adottata nella sfida casalinga contro il Genoa?; il retro è una roba anonima, potevano far peggio soltanto mettendo i colori e il numero oro senza bordo nero.
  9. Buffon 5. Colpevole sui goal del Cagliari, mezzo voto in più per la parata su Simeone che evita il 3-0. Cuadrado 5,5. Si propone spesso, ma sbaglia un sacco di cross e di scelte.Rugani 4,5. Sul primo goal del Cagliari palesa le sue enormi ( e note) carenze in marcatura. Per il resto, troppo timidoBonucci 4,5. Esibisce il suo famigerato CPP contro Simeone, che segna indisturbato. Per il resto, sovrastato sulle palle aeree da chiunque, impreciso in impostazione. Alex Sandro 5. Ormai non salta neanche le scale. Lontano parente del giocatore straripante dei primi 2 anni.Bentancur 5. Inspiegabilmente in campo, gioca una partita mediocre, tra falli continui e tiri in tribuna.Pjanic 5,5. Sfiora il goal su punizione, partita così così, senza lampi. Muratore 6. Tanta corsa e tanta voglia. Prestazione condita da 2 tiri in porta (di cui uno pericoloso, li segnalo perché quest'anno sono una rarità)Bernardeschi 4,5. Solita prestazione orribile, non c'è nient'altro da dire. Higuain 5 . I piedi ci sono ancora ( l'apertura per Ronaldo nel 2T è pregevole), il fisico no, lentissimo e fiacco. Ronaldo 6. L'unico che ci prova, si incaponisce spesso in azioni personali per cercare il goal che non arriva. Matuidi 5,5. Entra giusto per dare corsa alla squadra. Zanimacchia 6,5. Il migliore in campo, spunti, dribbling, tiri pericolosi... se gioca sempre così lo vedo nettamente superiore a Bernardeschi. Peeters s.v.Olivieri s.v.
  10. Semper Fideles

    Cagliari - Juventus 2-0, commenti post partita

    Partita veramente imbarazzante, a questo punto sarebbe stato meglio schierare l'u23 in blocco, perlomeno avremmo dato riposo ai titolari. Non chiedevo certo il coltello tra i denti per 90 minuti, ma santiddio, chiudi il secondo tempo in doppio svantaggio e nel secondo non hai manco l'orgoglio, l'amor proprio di provare almeno a pareggiarla? Il 7 abbiamo il ritorno contro il Lione, dovremmo " abituarci" a segnare qualche goal in più per rimontare ( e c'è il rischio di doverne fare 3 vista la nostra tremolante difesa). Nota a margine: come al solito, per disinnescare il giuoco di Sarri in panca non ci vuole nulla di eccezionale, densità al centro, attenzione in difesa e via. Se conquisti palla hai le praterie davanti, tra l'alto. Col Lione lo spartito sarà ahimè questo, ci dovrà andare veramente bene se giocheremo in questo modo. Salvo solo le buone giocate dei giovani, Zanimacchia su tutti.
  11. Semper Fideles

    In ascolto - La VoStra Musica

    Oggi Richard Wright, co-fondatore e storico tastierista dei Pink Floyd, avrebbe compiuto 77 anni. Vorrei omaggiarlo con questa sua stupenda composizione, tratta dall'album " Atom Heart Mother" del 1970 : " Summer 1968", un brano che definirei atipico nella discografia dei Pink ( in quanto prettamente romantico, soltanto " A Pillow Of Winds " e le due parti di "Pigs On The Wing" lo sono). Questo brano racconta la vita in tour, l’avventura di una notte e il rientro alla norma, in un baraccone di suoni psichedelici che galoppano dal dolcissimo inizio piano e voce all’assolone di tromba: saltando ostacoli e siepi come fossero caramelle.
  12. Al di la di tutto, 9 scudetti consecutivi sono un grande traguardo, impensabile. Se me l'avessero detto quella sera di Trieste di 8 anni fa, in cui esultavamo da matti per uno scudo che mancava da un bel po' , non ci avrei creduto. Ad maiora
  13. 1)De Ligt l'anno scorso giocava nell'Ajax e mi pare di ricordare che anche lì facesse prestazioni sontuose. Manco avessimo preso Bonifazi e fosse diventato, Ramos, di colpo, grazie a Sarri; 2) Dybala l'anno scorso ha disputato una brutta stagione per tanti motivi, ma principalmente per il fatto che è stato " spodestato" da Ronaldo nell'ambito della leadership in attacco. I rigori li batte Ronaldo, ogni palla deve transitare nella zona del portoghese,le punizioni spesso le ha battute Ronaldo... senza contare l'equivoco tattico, che ancora sussiste, di una coppia d'attacco formata da una seconda punta che gravita al limite dell'area e un 'ala , con l'area costantemente sguarnita. Quest'anno si è calato maggiormente in questa nuova realtà e sta giocando bene, e questo è merito suo. Se vedete i goal che ha fatto, sono tutti spunti personali e tiri da fuori, non il frutto di azioni manovrate. 3) Ronaldo, esattamente come Dybala, non ha certo migliorato il suo score grazie al fantasmagorico "giuoco " di Sarri (facciamo una fatica boia a tirare in porta, altroché), bensì ad altri fattori : - numero di rigori maggiore a disposizione; - campionato aperto fino alle ultime giornate : l'anno scorso il campionato era già chiuso a Marzo ( con CR7 che ne saltò un bel po', anche a causa dell'infortunio). Dopo la matematica staccammo totalmente la spina, perché mancavano le motivazioni ( un contesto non certo favorevole); - adattamento al nuovo campionato; Anche per quanto riguarda Ronaldo, i goal che ha fatto sono della stessa fattura di quelli dell'anno scorso, tra spunti personali e chiusure di azioni. Non vedo differenze nel rendimento tra quest'anno e quello precedente. 4) Bentancur sta mantenendo gli standard dell'anno scorso, basti vedere le grandi partite che disputò a Manchester o ad Amsterdam. 5) Idem Cuadrado. Anzi, occorre ricordare che l'anno scorso è stato infortunato da Dicembre fino ad Aprile. Sarri non è il depositario assoluto del suo fantasmagorico modo di fare calcio, i suoi assistenti e il suo vice sanno benissimo quali sono i suoi concetti di gioco. In ogni caso, già dopo un mesetto, la squadra ha assorbito il suo calcio, visto che facevamo già i passaggini vezzosi, la difesa alta e il pressing offensivo ( che durava e dura poco, vista l'età media), con una fatica boia a tirare in porta. Prima del Lockdown ci siamo fatti rimontare 3 reti, in casa, dal fatiscente Napoli di Ancelotti del girone di andata. Contro la Lazio, prima dell'espulsione di Cuadrado eravamo già in affanno, il vantaggio era questione di momenti: come di consueto, siamo andati in tilt dopo il pari. Per il Verona, il rigore contro non cade mica dal cielo come un evento esterno, lì a sbagliare fu Bonucci, senza contare il modo ridicolo con cui siamo fatti segnare, in precedenza da Borini. Questione Lockdown, stiamo scendendo nel ridicolo con questa cosa, noi siamo quelli che abbiamo più tratto vantaggio dello sto perché: - La Lazio, che ci era sul fiato sul collo, è crollata; - giocare ogni 3 giorni dovrebbe avvantaggiarci perché siamo molto più abituati noi a giocarci che il Sassuolo, il Milan e l'Udinese ( le squadre che ci hanno rimontato); - le squadre piccole, inoltre, non hanno le riserve tali da poter fare le rotazioni che facciamo noi; - L'Atalanta sta mantenendo il ritmo che aveva prima del Lockdown. Ha provato soltanto il 4-3-3 e il 4-3-1-2, quest'ultimo soltanto per motivi contingenti, a causa appunto degli infortuni. Dopo l'infortunio di Douglas Costa contro la Fiorentina, appena si rese conto di non avere esterni d'attacco (perché Cuadrado veniva spesso impiegato dietro causa infortuni di Danilo e De Sciglio), ripiegò, in modo naturale, sul 4-3-1-2. Non sono scelte tecniche volute, non vedo dove siano i meriti. Se fosse stato flessibile avrebbe optato per la difesa a 3 in più occasioni, quando avevamo un mucchio di centrali e carenze di terzini ( es. Spal all'andata). Domandiamoci sul perché abbia insistito su un Bernardeschi trequartista per non so quanti mesi ( andatevi a vedere quante palle ha toccato contro l'inter a San Siro) e per quali oscuri motivi abbia messo Costa trequartista, con risultati scadenti , giusto perché giocavamo col rombo in quel periodo e sia mai cambiare modulo in corsa o tra una partita e l'altra ( menomale che era flessibile). Questa giustificazione vale solo per i primi mesi, poi la squadra, mano a mano dovrebbe "assorbire " questa perdita. In ogni caso, i sostituti, tra De Ligt e Demiral, non mi sono sembrati proprio malaccio,eh. Senza contare l'apporto che comunque Giorgio ha dato alla squadra, visto che molto spesso ha seguito la squadra in trasferta. Trovo molto più pesante la sua assenza nel doppio confronto contro l'Ajax dell'anno scorso, quando fummo costretti a giocare con la coppia Bonucci-Rugani ( e nessuno di loro è un marcatore). Questo vale anche per le altre squadre. E, in ogni, caso, nei i rigori che abbiamo subito nel periodo post Lockdown, eravamo sempre in situazioni di vantaggio abbondante:- - Juventus- Torino 2-0 ( Rigore Belotti) - Milan-Juventus 0-2 ( Rigore Ibra) - Juventus-Lazio 2-0 ( Rigore Immobile) Piuttosto, siamo stati ingenui noi a farci rimontare in quel modo. Questi sono problemi che ci sono dall'anno scorso, in cui Khedira fu out per tutta la stagione, Costa era disponibile un mese si e 4 no; Cuadrado fu fuori da Dicembre ad Aprile, Chiellini è stato out nel momento topico ( e non c'era De Ligt come sostituto ma Caceres e Rugani),ecc.... In ogni caso, non mi pare che le squadre medio-piccole, con alle spalle anche loro una partita disputata 3 giorni prima, abbiano tutte 'ste alternative.
  14. Semper Fideles

    Juventus - Lazio 2-1, commenti post partita

    Abbiamo qui una diapositiva raffigurante Bonucci che applica il CPP (Controllo Posteriore Passivo) Anche se, riguardandola, non è un CPP proprio perfetto, perché un occhiata al pallone l'ha data. Avrà comunque modo di rifarsi, da qua al 2024 ce ne sarà sicuramente occasione.
  15. Semper Fideles

    Juventus - Lazio 2-1, le pagelle e il migliore in campo!!!

    Szczesny 6,5 . Compie qualche buon intervento, difetta di comunicazione con Bonucci nell'episodio del rigore. Cuadrado 6. In difficoltà nel primo tempo contro Anderson, migliora nella ripresa, specie nel finale, guadagnando punizioni importanti. De Ligt 6,5 . Baluardo difensivo, tiene a bada Caicedo nonostante la spalla dolorante. Bonucci 4. Bella statuina sul palo di Immobile. Non contento gli regala, nel finale, il rigore che riapre il match. Partita imbarazzante. Alex Sandro 6. Becca il palo nel primo tempo, tiene a bada Lazzari come può. Ramsey 5,5. Non disastroso come le ultime uscite, ma siamo ancora lontani da una buona condizione. Bentancur 6. Partita ordinaria, macchiata dall'errore in uscita che porta al palo di Immobile. Rabiot 6,5. In crescita costante, accelerazioni, presenza fisica e presenza nel gioco. Bene così. Douglas Costa 5,5 . Fuffosissimo, come sovente gli accade quando parte dall'inizio. Dybala 7. Ottima partita, tra colpi di genio, assist a Ronaldo nel secondo goal e tante giocate utili. Gli è mancato solo il goal Cristiano Ronaldo 7. Implacabile come al solito su rigore, raddoppia con un goal semplice. Si divora un goal di testa non da lui, prendendo la traversa. Matuidi 5,5 . Riesce a frantumare ogni velleità di transizione rapida in modo egregio. Danilo 5,5 . In fase di non possesso è sempre poco lucido, fa un fallo stupido che porta ad una punizione pericolosa di Savic. Rugani sv
  16. Semper Fideles

    Juventus - Lazio 2-1, commenti post partita

    Primo tempo scialbo , fondamentalmente senza tiri in porta, fatta eccezione per la traversa di Sandro sugli sviluppi di una palla inattiva e il palo colpito da Immobile. Nel secondo tempo la partita si mette sui binari giusti , grazie soprattutto ad episodi favorevoli ( il rigore provocato sciaguratamente da Bastos e l'erroraccio di Luiz Felipe). Tuttavia, non siamo riusciti a fare il terzo, nonostante qualche buona occasione. Finale in apnea, con la Lazio che accorcia su rigore con Immobile, sulla cappellata di Bonucci che mette la ciliegina su una prestazione penosa. Rabiot, Ronaldo e Dybala ampiamente tra i migliori in campo, non si capisce il perché Bergomi non abbia inserito l'argentino nella nomination tra gli uomini partita. Mi viene da pensare che stia anteponendo il suo gusto personale ( ad Aprile disse che Dybala era giusto un " buon calciatore", ma non un campione) alla sua professionalità, la butto li...
  17. La disamina di Cambiaghi è puntuale. Si sa che Conte è un egocentrico megalomane, che accampa scuse ( quasi sempre assurde e senza fondamento, come in questo caso) sia preventivamente ( storico il suo pianto per le partenze di Matri e Giaccherini, quando quell'anno arrivarono Tevez e Llorente) che, ovviamente, posticipatamente, per pararsi bellamente il didietro, perché se si perde è colpa dei calciatori che non sono buoni o che non fanno quello che dicono loro, del calendario, ecc... non è mai colpa sua, l'autocritica non sta di casa. In ogni caso, sarebbe bastato fare qualche controllo per azzittirlo : Sassuolo, Bologna, Verona hanno avuto gli stessi giorni di riposo dell'Inter, cosi come Fiorentina, Genoa, Atalanta e Napoli nelle prossime giornate. L'unico caso singolo è appunto la Roma, che ha avuto una giornata in più. Inoltre, sarebbe bastato ricordargli come , nell'organigramma della Lega, vi siano Marotta sia consigliere Federale e Alessandro Antonello come consigliere. Dopo ci ha messo il carico per arruffianarsi i tifosi dell'inter con quella frase vergognosa sul passato, ma su questo mi sono già espresso in un altro topic. Dico solo che non è accettabile che vi sia ancora gente che reputa questo tizio uno " juventino vero" . Conte è solo e soltanto un " contiano vero".
  18. Conte non c'entra veramente nulla con Zidane ed Allegri. Conte, piuttosto, rientra nel novero degli allenatori integralisti, quelli alla Sarri (Spartito preconfezionato, inadeguatezza nel leggere le partite in corsa e incapacità nei cambi). Capitolo finali perse, non credo c'entri molto il discorso dell'allenatore dal calcio propositivo, abbiamo perso 3 finali ( Borussia Dortmund, Real Madrid, Milan) con Lippi, un allenatore che, specie negli anni '90, possiamo considerare come un precursore dei concetti calcistici di Klopp, quindi non proprio un allenatore difensivista o speculatore. Le finali con Allegri in panchina, personalmente, lasciano pochi rimpianti, visto che Barcellona ( 2015) e Real Madrid ( 2017) erano compagini superiori e , anzi, l'unica maniera che avevi per spuntarla era proprio ricorrere ad armi speculative . Basti vedere a Berlino, dopo l'insperato pari ci siamo gettati scriteriatamente in attacco ( anzichè attaccare con raziocinio) e abbiamo beccato goal in contropiede. Allo stesso modo, l'Ajax nel 1973 ci era superiore. Infine, la finale contro l'Amburgo (1983): quella finale andava vinta senza se e senza ma, avevamo praticamente l'Italia campione del mondo + Boniek e Platini, avremmo dovuto vincerla anche se ci fosse stato Nedo Sonetti in panchina. A mio parere, le cause delle finali perse, oltre ovviamente ai meriti e alla forza dell'avversario, sono ben altre, giusto per sciorinarne alcune: - rosa troppo corta, con riserve non all'altezza, con la conseguente spremitura dei titolari (es. 2003, 2017); - squadra stanca mentalmente causa campionato combattuto ( 1998 su tutte); - i trascinatori della squadra che deludono ( Zidane e Del Piero nel 98, Del Piero e Trezeguet nel 2003; Tevez nel 2015 ; Dybala e Higuain nel 2017), senza contare quelli che se la fecero sotto a Manchester ai rigori, mandando Montero al macero ( quindi, mancanza di personalità anche); - Alcune scelte poco felici degli allenatori ( Trapattoni che leva Paolo Rossi per mettere Marocchino nel 1983; Lippi che schiera un Peruzzi impreparato mentalmente e fisicamente nel 1998; Lippi che non toglie Nedved, diffidato, nel finale della partita contro il Real e manda in campo una formazione sballata contro il Milan, cambi compresi, nel 2003; Allegri che,all'intervallo, non leva gli infortunati Pjanic e Mandzukic nel 2017); - sfortuna negli episodi in generale ( Il Borussia che segna 3 goal con 3 tiri; Magath che tira da casa sua e segna; Navas che fa un miracolo su un tiro ben indirizzato di Pjanic, che avrebbe potuto cambiare la storia di quella partita; ecc...) e nell'arbitraggio ( quello scandaloso nel 97; il goal vittoria di Mijhatovic in fuorigioco nel 98; Dida che para i rigori ad un metro dalla linea di porta nel 2003, il contatto Alves-Pogba nel 2015 ecc...); - Incapacità nostra nel complesso, perché spesso ci siamo approcciati alle partite in modo timoroso e scialbo, anche contro avversari decisamente alla portata.
  19. Attualmente mi pare che tutte le big d'Europa abbiano un "gestore" in panchina ( City-Guardiola a parte), quindi questo fantomatico "passo indietro" non esiste secondo me. Quello che dici di Zidane non è assolutamente vero, il calcio che fa lui è a 360° gradi, quando c'è da attaccare si attacca, quando c'è da contenere si contiene, quando c'è da ripartire si parte, preparando il match in base all'avversario . Senza contare, poi, le sue abilità con i cambi e nell'analizzare gli andamenti di una partita. Uno che fa un gioco solo difensivista ( come lo vuoi far passare tu) non segna tutti quei goal nelle diverse edizioni della Champions League. Il gioco di Sarri, invece, presenta una flessibilità pari allo 0. Che si abbia di fronte il Barça o il Canicattì non fa differenza, si gioca sempre allo stesso modo. Il mio modo di giocare è questo e basta, non gli interessano gli interpreti, quindi via di Tiki Taka con Matuidi , di difesa alta con Bonucci e con pressing offensivo con Khedira. Il suo piano non prevede falle o errori, al primo intoppo entra in crisi, la partita non la si raddrizza più: non contento, non fa tesoro degli errori compiuti e si convince che si è perso perché non si è applicata bene l'unica idea di calcio infallibile esistente, la sua ( quindi accadono robe come la Lazio che ti batte nello stesso identico modo nel giro di un mese). Stendiamo un velo pietoso sui cambi ( pre-settati e senza inventiva) e la capacità di analisi della partita ( inesistente). Tra l'altro la sua idea di calcio, di moderno non ha proprio nulla ( se non il pressing), ma è una brutta copia del Tiki Taka 2008-2012, di barcelloniana memoria, senza gli interpreti adatti ( sia qualitativamente che di caratteristiche), caduto in disuso da anni, perché ormai l'allenatore medio ( preparato tatticamente) ha capito come prendere le misure e perché Guardiola stesso ha dimostrato come sia necessario avere gli interpreti adatti per fare quel tipo di calcio. Ergo, vi lascio riflettere su quale dei due allenatori sia adatto per una Big e chi no. Poi, Se per voi è più offensivo fare 70% di possesso palla e non tirare mai, piuttosto che vincere 3-0 in ripartenza o non facendo comunque percentuali bulgare di possesso palla, beh, allora alzo le mani.
  20. Semper Fideles

    Solo colpa di Sarri? Analisi di tutti i problemi della Juve

    Il fatto che abbiamo una rosa assemblata male, con alcuni calciatori in declino e altri non all'altezza, è vero, ma in molti sottovalutano l'impatto di Sarri in questa squadra, dipingendolo come una povera anima vittima degli eventi e di una rosa all'altezza. Vorrei porre delle domande\riflessioni su di lui : 1) Sa preparare tatticamente una partita? Tendo a pensare di no, dal momento che, ad esempio, è stato incartato e battuto, nello stesso identico modo, 2 volte, da Inzaghi ( con partite ravvicinate tra l'altro) e Gattuso. Questo perché è convinto che la sua idea di calcio sia perfetta e infallibile, se si perde è perché non la si è applicata bene. Quindi la via maestra è quella, che si giochi contro il Brescia o contro il Real Madrid non fa differenza. Come ha affermato Fabregas " ha le sue idee e morirà con quelle". Questo è sintomo di poca flessibilità, certamente una caratteristica non da grande squadra. 2) Sa leggere gli andamenti di una partita? Assolutamente no, e questo è un punto che si collega al primo. C'è solo il piano A e basta, non sono previsti intoppi e se ci sono non si mette a trovare soluzioni per arginarli. Una partita è fatta di momenti che bisogna saper leggere e interpretare: se sei in vantaggio di 2-3 reti e l'avversario segna, non ha senso attaccare all'arma bianca,scoprendoti, " per riparare al danno", perché rischi di beccarti contropiedi sanguinosi che metteranno l'avversario in carreggiata. Una soluzione può essere quella di diminuire il ritmo, continuare ad attaccare, ma con criterio, sfruttando magari gli spazi che l'avversario può lasciare in quanto sbilanciato ( in quanto, appunto, rivolto a recuperare il risultato). Le partite contro il Napoli ( da 3-0 a 3-3, con Koulibaly che ci regala la vittoria), il Milan e il Sassuolo sono a testimonianza di ciò ( con l'aggravante del fatto che le ultime 2 sono state a distanza di 1 settimana ). 3) Sa fare i cambi? No. I suoi cambi sono standardizzati, di default, non esistono intuizioni in relazione all'andamento della partita o aggiustamenti tattici per riparare ad una situazione di difficoltà. Altro elemento di rigidezza non da grande squadra. 4) Sa adattare le sue idee in base alla rosa a disposizione? Ovviamente no, e quindi tocca vedere Bonucci indietreggiare costantemente con la difesa alta e venire uccellato a campo aperto perché non in grado di difendere in questo modo; vedere elementi in difficoltà col pressing asfissiante causa età ( siamo una delle rose più vecchie in Italia); insistere in un tik tok sterile ( non avendo manco fenomeni a centrocampo tra l'altro), facilmente arginabile da qualsiasi tecnico con un minimo di preparazione tattica. Ragazzi, ricordo un primo tempo, senza tiri in porta, contro il Brescia , in 11 vs 10, con i lombardi senza Joronen, Cistana, Tonali, Torregrossa. Il Brescia fu costretto poi a schierare anche il terzo portiere e la partita fu sbloccata grazie ad una punizione di Dybala. Quindi, a mio parere, Sarri è responsabile alla pari di chi l'ha messo in panchina e di chi ha posto in essere gli ultimi scrausi mercati.
  21. Semper Fideles

    Sassuolo - Juventus 3-3, le pagelle e il migliore in campo!!!

    Szczesny 7,5. Il migliore dei nostri. Si ritrova bombardato di tiri nello specchio ( 12, lo ripeto ancora, 12) salvando il salvabile. Non può nulla sui goal. Danilo 6.5. Sigla il goal del vantaggio, gioca una buona partita in copertura su Boga ( non un cliente semplice), ma si perde Caputo nel goal del 3-2. De Ligt 6. Cerca di arrabattarsi come può causa spalla malconcia. Chiellini 4,5. In queste condizioni non poteva scendere in campo, era sempre in ritardo sugli attaccanti neroverdi. Sbaglia Sarri, sbaglia lui a non rendersene conto. Alex Sandro 6.5. Prestazione sufficiente, mezzo voto in più per il gol del pari. Bentancur 4,5. Sarò cattivo, ma mi aspetto altro da lui. Lezioso sul primo goal del Sassuolo, commette una cretinata in uscita che genera il pari di Berardi. Pjanic 6. Giochicchia come al solito, prestazione da 5,5 alzata dall'assist per il goal di Higuain. Matuidi 5. Corre, ma in costruzione è veramente un pianto ( che novità ,eh?) Bernardeschi 4,5. Ormai mi ha veramente stufato, non lo sopporto più. Higuain 6. Oltre al goal praticamente il nulla. Ronaldo 5,5. Sbaglia tantissimo sottoporta. Rugani 5.5. Rabiot 6,5. Entra bene in partita, sfiorando il goal di testa. Per il resto, contrasti, corsa e qualche spunto. Dybala 4.5. Sbaglia quasi ogni pallone che tocca. Irritante. Douglas Costa 5,5. Fumoso e impreciso, l'occasione al limite dell'area in cui avrebbe potuto tirare indisturbato grida vendetta. Ramsey 3,5. E' raro che dia un voto così basso, ma se lo merita tutto. Terzo ingresso consecutivo in cui è un disastro ambulante. Io non so cosa ha combinato durante questa quarantena, è pure ingrassato tantissimo. Lontano cugino del buon calciatore che si stava cominciando a vedere con il nuovo anno. All Sarri 5. Non si smentisce mai, dopo il 2-0, anziché abbassare i ritmi ( che non vuol dire trincerarsi in difesa) e attaccare con criterio si scopre troppo, favorendo i contropiedi del Sassuolo. Incomprensibile la scelta di Chiellini dal primo minuto ( visto che già contro la Spal a Febbraio fu disastroso) in quanto necessitava di un minutaggio graduale. Coi cambi ormai ci rinuncio, la flessibilità non sta proprio di casa.
  22. Semper Fideles

    Sassuolo - Juventus 3-3, commenti post partita

    Ultimamente sto vedendo robe mai viste . Non è da Juve dilapidare, 2 volte, nel giro di una settimana, un vantaggio di 2 reti a 0; Non è da Juve subire 16 tiri ( 12 nello specchio) dal Sassuolo (!); Non è da Juve giocare in maniera così superficiale e senz'anima. Prima del lockdown facevamo molta fatica a segnare, subendo qualche goal di troppo, ma imbarcate mai. Nelle ultime 3 giornate abbiamo beccato 9 goal, una roba da zona retrocessione. Così proprio non va. Il vantaggio è rassicurante ( male che vada ci ritroveremo con l'inter a -6), ma sta a noi non dilapidarlo ulteriormente.
  23. Semper Fideles

    Daniele Adani: cosa ne pensate?

    Il declino della musica pop e del giornalismo sportivo italiano in un solo video.
  24. Semper Fideles

    Juventus - Atalanta 2-2, commenti post partita

    In campionato ricordo un 2-2 a Bergamo e un 1-1 casalingo ( alla penultima giornata, a campionato già vinto), quindi non sarebbe neanche del tutto esatto ma vabbè Non sono stato aggressivo o molesto nel farlo notare e non ho parlato nè di Ajax nè di altro ( come ho specificato nella premessa), non c'è di bisogno di replicare in un modo così infantile
  25. Semper Fideles

    Juventus - Atalanta 2-2, commenti post partita

    Il resto del post sono opinioni personali per le quali non entro nel merito, ma ti faccio notare che questa frase è oggettivamente falsa. Tra campionato e Coppa Italia, contro l'Atalanta, da Conte in poi (pensa!), abbiamo perso soltanto una volta, l'anno scorso, in Coppa Italia, con la coppia difensiva Rugani- De Sciglio in campo (per rinfrescare la memoria, Chiellini si ruppe dopo mezz'ora, Cancelo entra e regala a Castagne il goal dell'1-0). Queste altre volte in cui abbiamo perso non le trovo proprio
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.