Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

kurt godel

Utenti
  • Numero contenuti

    109
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

61 Buona

Su kurt godel

  • Titolo utente
    Esordiente

Informazioni

  • Squadra
    Juventus

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. kurt godel

    La storia internazionale della Juve così divisa a metà

    A parte il fatto che Maradona quell'anno non giocò (aveva la gamba spezzata da Goicoechea), le epoche non sono confrontabili. Quella Coppa delle Coppe fu vinta da una Juve sideralmente superiore a tutte le altre, e le partite più complesse furono 2: Manchester Utd e Porto in finale. Basti considerare che i quarti di finale li giocammo contro l'Haka Valkeakosky! Inoltre erano quattro turni (sedicesimi, ottavi, quarti e semifinale): 8 partite ed eri in finale.. Adesso dopo 8 partite durissime sei agli ottavi contro mostri sacri.
  2. kurt godel

    La storia internazionale della Juve così divisa a metà

    Dimentichi il fatto che, a partire dai 2000, la Coppa delle Coppe non esiste più e la Coppa Uefa è diventata una coppetta insignificante cui nessuno aspira. Ogni anno una squadra come la Juve accede alla Champions League, dal momento che le prime 4 si classificano per l'Europa che conta. Va da sé che adesso per vincere in Europa devi essere la squadra migliore al mondo. Fino a tutti gli anni '90 era sufficiente essere forti per confrontarsi con team di secondo-terzo piano per vincere la Uefa (che infatti è la competizione che la Juventus ha vinto più volte).
  3. Ho avuto modo di conoscere personalmente il figlio di Luciano Bodini. Mi ha detto che il ricordo più bello che il padre ha della carriera calcistica risale a Bordeaux Juventus 2-0, semifinale della Coppa dei Campioni di quella stagione. Parò l'impossibile e ci trascinò in finale. Purtroppo in quella tragica finale... In realtà quella era gialla, a Roma giocammo in blu
  4. kurt godel

    E se non fossimo una Ferrari?

    Sì? A me pareva che il Napoli, lo scorso anno, a fine stagione fosse venuto a Torino a vincere rischiando seriamente di conquistare il campionato di calcio di serie A...
  5. kurt godel

    E se non fossimo una Ferrari?

    I primi quattro mesi di Cristiano Ronaldo alla Juventus non hanno messo in evidenza il miglior giocatore della storia del calcio, ma un attaccante forte e piuttosto prolifico (15 gol con 5 rigori). Semplicemente, che ti piaccia o no. Speriamo negli altri 44 che restano sino alla fine del contratto.
  6. kurt godel

    E se non fossimo una Ferrari?

    A Berlino la Juve giocò una partita fantastica contro una squadra di marziani, andando oltre le proprie possibilità e sfiorando il miracolo. Non fu assolutamente una squadra di * quella sera, e uscì tra gli applausi di tutti. Carlitos Tevez ha illuminato due anni di Juventus strepitosa, facendo ciò che Ronaldo ancora non ha fatto.
  7. Il tutto si è rotto a Madrid, una notte di aprile di un anno fa. Allegri non gli ha perdonato di essersi perso l'uomo davanti al capitano. "Ci sono analogie tra giocatori e cavalli?" - chiese un giornalista. "Molte, infatti Benatia l'ho mandato al prato" - rispose Allegri 90 giorni dopo.
  8. kurt godel

    Il pre-partita di VecchiaSignora: Atalanta- Juventus

    Il peggior avversario nel momento peggiore. Che gli dèi del calcio scendano in campo stasera a proteggere gli eroi
  9. Oddio bambini, non è certo una prognosi. Se due avvocati si incontrano al bar e parlano di un caso di cronaca nera il penalista dirà ciò che gli pare dalle cose che ha letto. Sono certo che una laurea in medicina, una specializzazione in ortopedia clinica oltre ad esperienza ventennale servono a farsi un occhio clinico migliore del mio, in questo caso, e anche del tuo. E' implicito che non si tratta di una valutazione clinica, ma di una parola fatta col caffè in mano, che mi fa riflettere su una possibilità di recupero migliorativa rispetto a ciò che era di mia conoscenza. Cercate di essere più rilassati, suvvia. Godetevi la vita
  10. Guarda, sono sincero. Se hai seguito il thread sai che ho premesso di non essere uno specialista ortopedico. Oggi ho incontrato un collega ospedaliero, lui sì ortopedico e molto bravo. Gli ho chiesto: "tu che idea ti sei fatto? Sul mio forum la discussione impazza" e lui mi ha detto: "dalle immagini e da come ha proseguito poi secondo me tra due settimane corre e in quattro rientra". E sicuramente lui è molto più esperto di me in materia ortopedica. Devo dire che il suo parere è sicuramente più autorevole del mio in questo campo, e se è così sono felice di sbagliarmi.
  11. Ho detto 6 settimane per il rientro e circa 2 mesi per il pieno recupero agonistico, il che significa che sotto estremo sforzo dato dall'attività professionale l'arto reagisce come prima dell'evento traumatico. Ricorda che la caviglia è un'articolazione molto esposta a traumi di ogni tipo e difficile da recuperare pienamente e stabilmente, responsabile della propulsione del corpo. Gli faranno perdere un paio di kg e seguire da subito un piano di ispessimento muscolare. Quindi per il rientro 45-50 giorni, secondo me puntano a Juventus-Atletico Madrid, il 12 marzo (46 giorni dopo quindi). Sono dispiaciuto e preoccupato come tutti, ma purtroppo l'eziologia è questa, fidati. Se fosse diversa stai tranquillo che non sentiresti parlare del 37enne Bruno Alves.
  12. Amico mio, purtroppo se c'è interessamento capsulo legamentoso non può essere la volgare "storta". Non è la fine del mondo... si tratta di un mese o poco più. La cosa fastidiosa è che sia stato ceduto oggi Benatia accidenti!
  13. Se fosse di primo grado recupererebbe in una settimana, se fosse stata di terzo sarebbe stata chirurgica. Fidatevi di me: dalle 4 alle 6 settimane secondo letteratura.
  14. Ci sono 3 tipi di distorsione, che si differenziano tra loro per la gravità del trauma:• distorsione di primo grado: si verifica una deformazione elastica a carico del legamento che, però, per fortuna, non riporta lesioni;• distorsione di secondo grado: qui la faccenda si complica un po’, perché si ha una lesione parcellare (parziale) del legamento. Ciò può predisporre a recidive, ed è il caso di Bonucci;• distorsione di terzo grado: in questo caso, il peggiore, avremo la completa lesione del legamento (LCL, LCM) e potrebbe rivelarsi necessario agire con la chirurgia. E' più chiaro adesso?
  15. La distorsione di secondo grado E' una rottura parziale del legamento. Sono la stessa cosa
×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.